close

Enter

Log in using OpenID

1999 i campionati italiani di TT - panathlon

embedDownload
1999: i campionati italiani
di tennis da tavolo
I
l tennis da tavolo, chiamato anche in
modo onomatopeico ping-pong, è sport
abbastanza antico, e si giocava già
prima della guerra (la seconda mondiale)
negli oratori e nei circoli.
La Federazione Italiana Tennis da tavolo
(F.I.Te.T.) è nata nel 1946.
A Novara, la società che da sempre coltiva
questo sport è il gruppo sportivo Regaldi,
oggi presieduto da Stefano Spaini.
Una società che ha all’attivo molte manifestazioni nazionali e internazionali e che ha
lanciato alla ribalta alcuni campioni e tricolori. Il gruppo sportivo Regaldi, che ingloba
nelle sue fila anche la pallacanestro, il calcio, l’atletica leggera e la pallavolo, è datato
addirittura 1910, iscritto nel registro delle
società storiche piemontesi, e rivela un eccezionale curriculum premiato nel 1968 con la
medaglia d’argento del CONI, nel 1989 con
la Stella d’Argento, nel 1991 con il diploma
di benemerenza della F.I.Te.T., nel 1994 con
la targa del Comune di Novara.
Quattro giocatori di spicco:
Quaglia, Bonollo, Sassi e Ferrari.
Fra le altre manifestazione, la “Regaldi”
ha organizzato e organizza nel settore del
tennis da tavolo il Torneo Nazionale di San
Gaudenzio, la Coppa Europa per Nazioni,
incontri internazionali con Ungheria, Grecia
e Belgio, le finali nazionali della Coppa
Italia, il Meeting internazionale trofeo
TERA, i campionati italiani giovanili, fasi
regionali dei Giochi della Gioventù.
Dal 7 all’11 aprile del 1999, il gruppo
sportivo Regaldi ha organizzato al Palaverdi
Sartorio di Novara la 52a edizione dei campionati italiani assoluti che ha visto oltre
cinquecento specialisti battersi per la conquista dei diversi tricolori, singolari maschile e femminile, doppio maschile, doppio
femminile e doppio misto nelle varie categorie, dall’assoluto alla terza.
Cinque giorni di gare tiratissime, alle quali
ha assistito un gran pubblico, ammirando
questi specialisti e virtuosi della pallina di
celluloide. In quei giorni primaverili del
1999, è emerso su tutti il viareggino
161
162
Valentino Piacentini che nella finalissima
del “singolo” ha disposto con autorità del
cinese italianizzato Chen Yu; lo stesso
Piacentini si è laureato tricolore nel doppio
maschile in compagnia di Umberto
Giardina; infine ha conquistato anche il titolo di doppio misto con la bravissima
Nicoleta Stefanova.
Gli altri titoli tricolori sono toccati alla
parmigiana Alessia Arisi in finale di stretta
misura sulla cinese Wei Jin nel singolo femminile; alla coppia femminile Wei Jan e la
varesina Denisa Zancaner.
Novara pongistica era rappresentata dalla
“Regaldi” con Francesca Crespi, Andrea
Ferrari, Elisa Marzolla, Dana Pellegrini,
Stefania Puricelli, Dario Quaglia; mentre
Domodossola presentava Luigi Caiazza e
Abelardo Saporito.
Una manifestazione, quella dei campionati italiani assoluti e di categoria, che ha esaltato le capacità organizzative del gruppo
sportivo Regaldi con in testa il presidente
Stefano Spaini, che è da anni consigliere del
Panathlon Club Novara, patrocinatore della
gara.
Alle diverse gare internazionali organizzate negli anni dalla “Regaldi” hanno preso
parte alcuni grandi campioni di questo sport
come il bulgaro Ivan Stoyanov, lo sloveno
Jose Uhr, il bielorusso Vinokurov, i famosi
giocatori e giocatrici cinesi (vi risparmiamo
nomi e cognomi!), il bielorusso Viktor
Sienkevich, il croato Roman Plese, il rumeno Catalin Negrila (questi ultimi due con i
colori della Regaldi).
La “Regaldi” si è anche distinta nella sua
non breve storia per aver presentato alcuni
giocatori che hanno offerto prestazioni tanto
importanti da guadagnare titoli italiani nelle
diverse categorie. Parliamo di Marco
Buscaglia, quattro volte tricolore; di Mauro
Bertoncello due titoli; Rita Bocale, tre titoli;
e ancora Mario Cuzzoni, Luca Bilucaglia,
Mauro Cagliero, Marco Montemagno, Dario
Quaglia due titoli, Monica Cannillo tre titoli, Manuela Baderna. E la squadra juniores
tricolore nel 1967 con Buscaglia, Ballarin,
Cagliero; e quella femminile allieve con
Marchetti e Cisari nel 1969.
Mentre dobbiamo assolutamente citare
quei giocatori “regaldiani” che nel tempo
hanno vestito la maglia della Nazionale italiana. Cioè Marco Buscaglia, classe 1950,
che è stato “azzurro” per quattro stagioni;
Monica Cannillo (classe 1975) nazionale
under 21; Paolino Rastelli (1947) che ha
preso parte anche ai Giochi del
Mediterraneo 1969.
Da ricordare che la “Regaldi” ha disposto
di una fortissima squadra femminile che ha
partecipato con successo al campionato
nazionale di serie “A”, squadra che ha avuto
l’apporto principale della campionessa
ungherese Agnés Hégédus, ora italiana a
tutti gli effetti, con le compagne di squadra
Monica Cannillo, Stefania Puricelli, Chen
Yun, Valentina Manoni, Francesca Avesani,
Manuela Baderna.
Per alcune stagioni, l’ungherese Agnés
Hégédus, classe 1970, è stata l’autentica
“stella” del gruppo sportivo Regaldi. Una
ragazza, una donna che ha
fatto parte otto anni della
Nazionale magiara conquistando diversi importanti titoli
internazionali, sia ai campionati mondiali che europei.
Tesserata per la “Regaldi” a
partire dal 1994 ha portato la
squadra femminile novarese
dalla “B” alla “A”, e durante la
sua attività agonistica è stata
classificata fra il primo e terzo
posto delle migliori giocatrici
italiane.
Da sinistra Avesani, Marzolla, Pellegrini,
Yan Lin.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
220 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content