close

Enter

Log in using OpenID

continua - Ilmontepremi.it

embedDownload
Anno I - Numero 26
P
resumo che
molti di voi
a v r a n n o
sentito
almeno una volta nella
loro vita la storia di
Davide e Golia narrata nella Bibbia. Il Pastorello Davide viene
chiamato in causa
per difendere il proprio popolo, quello di
Israele, dai Filistei ed
armato di una semplice fionda affronta il
temibile gigante Golia. L’audace ragazzo
accetta di sfidare a
duello il gigante ed
anticipandolo
nelle
sue mosse gli lancia
un sasso in fronte
facendolo stramazzare in terra per poi
ucciderlo e decapitarlo. La storia vuole
insegnarci che malgrado si abbia di
fronte un nemico mol
Domenica 11 Maggio 2014
to più forte, nulla è
mai scontato e proprio
nell’ambiente
calcistico si usa il
classico termine “u
palluni è rutunnu”.
Nel torneo Interforze,
la pluridecorata Ksm
ha perso il suo confronto con il Reparto
Comando ancora a
secco di punti in classifica,
mentre
in
quello Aziendale il
Qui Conviene è stato
fermato sul pari dallo
Spaccio Alimentare.
In entrambi i casi i
due giganti “Golia”
sono stati fermati
quasi in contemporanea dai più deboli
“Davide” sarà un caso fortuito o cosa?
(Giuseppe Lanzo)
orze
f
r
e
t
n
I
o
e
n
r
o
T
°
1
2
A
mbedue le squadre sori. Il primo tempo si chiude
sono scese in campo dunque in favore della Polizia
con la consapevo- Stradale che guadagna gli
spogliatoi sul 2-0.
lezza di dover
Nella ripresa le due
migliorare la propria
squadre cercano di
classifica che è ben al di
accelerare in qualche
sotto delle aspettative. I
modo i ritmi di gioco,
Carabinieri si presentano
la Polizia Stradale per
in campo con la formaziopoter guadagnare
ne al gran completo, menqualche gol di distactre la Polizia Stradale
co, mentre i Carabievidenzia qualche assenza di troppo ed è Santi Federico nieri per cercare di
recuperare. I policostretta a ricorrere sul
mercato inserendo Gianfranco ziotti si divorano il terzo gol in
Manetto e Claudio Paolic nel almeno un paio di occasioni e
dunque
proprio scacchiere. La partita f a l l i s c o n o
stenta a decollare e per lunghi l’opportunità di prendere il
minuti si assiste ad una gara largo. I Carabinieri invece
col freno a mano tirato. I Ca- approfittano della doppietta di
rabinieri in più di una circo- Francesco Giunta per arrivare
stanza scaldano le mani a al pareggio con gli avversari
Claudio Paolic che si rende che contestano vivacemente la
protagonista di ottimi interven- seconda rete. Nel finale di gati. Gli stradalini al contrario ra la Polizia Stradale perde
del tutto la bussola del
cercano di approfittare
gioco e per i Carabinieri
del contropiede e sfrutdiviene davvero facile
tando la velocità di Agooperare il sorpasso con
stino Lanzo passano per
Vincenzo Carullo e Sebaprimi in vantaggio. La
stiano Perrone. I tre punreazione dei Carabinieri
ti vanno ai Carabinieri
non tarda ad arrivare
che salgono di qualche
ma sono ancora i poNazzareno Calafiore
posizione di classifica
liziotti a trovare con
mentre per la Polizia
successo la via del gol
con Ivan Lanzo che con un Stradale la notte si fa sempre
potente tiro dalla distanza pie- più fonda.
ga le mani a Giovanni Vavas-
POLIZIA STRADALE
D
opo i ripetuti forfait del portiere titolare la Polizia Stradale ricorre sul mercato contattando per
l’occasione una vecchia conoscenza del nostro
circolo. Claudio Paolic ha messo in atto tutta la sua esperienza evidenziandosi in prodigiose parate soprattutto nel primo tempo. Alla lunga come tutta la squadra cala la tensione. BRAVO
N
on avendo di meglio da scegliere per la brutta
prestazione fornita da tutto il collettivo la
nomination è tutta per Francesco Giunta che ha
avuto il merito di farsi trovare in due circostanze nel posto
giusto nel momento giusto tanto da innescare con la sua doppietta il
sorpasso e la conseguente vittoria. CANNONIERE IN PROVA
D
opo più di un anno dall’ultima apparizione finalmente lo rivediamo scendere nel rettangolo di
gioco del Green Field. La sua non è stata una
prestazione eccezionale seppure si sia sacrificato come
non mai per la squadra, e ciò è dovuto al fatto di una pessima preparazione fisica che và subito ritrovata. FUORI FASE
I
n una giornata non del tutto brillante per i Carabinieri è stato davvero difficile poter scegliere il peggiore
del match dato che l’avrebbero meritato in troppi. La
scelta alla fine è ricaduta su Roberto reo, a mio avviso, di aver giocato
pochissimi minuti non riuscendo ad entrare nel vivo della partita.
SVOGLIATO
CARABINIERI
PAOLIC CLAUDIO
8
VAVASSORI GIOVANNI
6,5
LANZO IVAN
7
NICOTRA ROBERTO
LANZO AGOSTINO
7
CARULLO VINCENZO
6,5
6,5
6
CICCOLO GIOVANNI
7,5
PERRONE SEBASTIANO
FEDERICO SANTI
6,5
GIUNTA FRANCESCO
MANETTO GIANFRANCO
6,5
RIGANO ALFREDO
6,5
CALAFIORE NAZZARENO
6,5
INGRASSIA GIANNI
7
7
orze
f
r
e
t
n
I
o
e
n
r
o
T
°
1
2
A
l di là di qualsiasi capovolgimenti di fronte. La
previsione la Ksm prima frazione di gioco dà
perde la sua secon- leggermente ragione al Reparto Comando che rieda gara consesce a tornare negli
cutiva per giunta contro
spogliatoi sul 6-4.
l’ultima della classe in
Nella ripresa la Ksm
una sorta di testa coda
comincia ad accusare
dalle conseguenze disaun evidente calo fisico
strose. L’ex capolista e
ed i militari allungano
campione uscente ha
sino al 9-4 tanto da
manifestato l’intenzione
credere di avere già
di spostare la gara contro il Reparto Comando Giuseppe Arena in pugno i punti in
palio. Nella parte
ma trattandosi di una
squadra in seria difficoltà sotto centrale della ripresa i Vigiil profilo organizzativo si è lantes cominciano a credere
deciso con l’accordo di tutti di nella rimonta tanto da arrivare
posticiparla di qualche ora. Il ad una sola lunghezza riaprenReparto Comando è arrivato al do di fatto una partita che semcampo con un solo cambio a brava persa fino a qualche
disposizione evidenziando le minuto addietro. Nelle battute
solite assenze, la Ksm invece è conclusive la Ksm cerca in
arrivata con soli cinque ele- ogni modo di arrivare almeno
menti ma con quattro quinti al pareggio ma ogni qualvolta
della rosa titolare assente. La riduce le distanze i militari
arrivano sempre sul
partita inizia bene per i
doppio vantaggio mantemilitari che sbloccano il
nendolo sino al termine.
punteggio dopo pochi
Il Reparto Comando
minuti con Salvatore
dunque arriva alla sua
Previte ma la Ksm non
prima vittoria stagionale
demorde e ribalta il puncontro la Ksm a cui và il
teggio con la doppietta di
merito di essere scesa
Massimo Ricciardo. Il
primo tempo con passa- Nino Runci in campo malgrado le
assenze importanti cosa
re dei minuti diventa
sempre più concitato e le due che dovrebbe far riflettere tutte
squadre si affrontano a viso le squadre sugli eventuali rinaperto innescando continui vii.
REPARTO COMANDO
D
opo più di un mese d’assenza per un fastidioso
infortunio al piede rientra in squadra, o meglio
rientra nel rettangolo di gioco con le scarpette ai
piedi. Come tutta la sua compagine lotta su ogni pallone
nel tentativo di tenere alto il nome della Ksm. Si mette in mostra per la
bella tripletta segnata nonostante il fiato corto. CINICO
Foto non
disponibile
U
na new entry in questa competizione. Viene
schierato in campo dal Reparto Comando che
nonostante siano passate otto giornate non è
ancora riuscito a trovare la giusta stabilità in campo.
Salvatore sembra avere le qualità per dare una mano a risollevare
questa squadra sperando che non sparisca come gli altri. BRAVO
A
differenza delle scorse partite non è riuscito a
rendersi particolarmente brillante ed il gioco in
fase difensiva ne ha risentito parecchio. Probabilmente anche lui nella fase cruciale del match ha creduto
di aver vinto il confronto con largo anticipo e pertanto la prima vittoria stagionale per poco non stava per fallire. SUFFICIENTE
C
on la contemporanea assenza di buona parte
della squadra titolare la sua Ksm subisce la seconda sconfitta consecutiva che tra l’altro costa
anche il primato in classifica. A mio avviso avrebbe dovuto e potuto fare qualcosa in più per aiutare i compagni in difficoltà
dato che rispetto a loro ha le caratteristiche per farlo. RIMANDATO
KSM
ARENA GIUSEPPE
7
RUNCI NINO
7,5
NUCCIO TONY
7
SANTAMARIA ORAZIO
LAURIANTI MICHELE
7
MESSINA BRUNO
CATALANO ALESSANDRO
7
FERRAU’ DOMENICO
7
PREVITE SALVATORE
8
RICCIARDO MASSIMO
7
GRIGNANO PAOLO
7
7
7,5
orze
f
r
e
t
n
I
o
e
n
r
o
T
°
1
2
P
osizioni di classifica primeggiare sia nel punteggio
alquanto differenti per che nel gioco. Il primo tempo si
le due compagini che conclude nettamente a favore
ad una giornata dalla dell’Esercito che torna negli
fine del girone di andata si
spogliatoi sul 6-1. La
presentano con obiettivi
ripresa si apre con le
ben diversi. Per la Penitendue squadre che rallenziaria la classifica si fa
tano notevolmente i
sempre più insoddisfacente
ritmi del gioco con i
dal momento che dietro di
militari che hanno tutto
loro rimane solo il Reparto
l’interesse di mantenere
Comando, tutto il contrail vantaggio sino al
rio per l’Esercito Italiano
termine senza forzare
Salvatore Pellino
che in virtù della sconfitulteriormente. La
ta della Ksm passa moPolizia Penitenziaria
mentaneamente al comando sporadicamente si affaccia in
della graduatoria e per giunta area avversaria ma sono davvecon una gara da recuperare. I ro tanti gli errori sottoporta
militari si presentano in campo dovuti spesso per eccessivo egoicon gli uomini contati e senza un smo da parte dei suoi attaccanti.
portiere di ruolo mentre i peni- Nella parte finale del match i
tenziari malgrado abbiano un penitenziari segnano la loro
cambio a disposizione evidenzia- seconda rete sempre con Luigi
no le solite assenze. La gara Raineri aiutato anche stavolta
comincia molto bene per da una deviazione di troppo ma
l’Esercito Italiano che sblocca il sono i militari a dare il definitipunteggio dopo pochi minuti con vo colpo di grazia riuscendo a
Salvatore Pellino per poi
mandare a segno quasi
raddoppiare con Salvatotutta la rosa a disposiziore Biondi. La Polizia Pene. Come detto la vittoria
nitenziaria fa ben poco
premia la squadra più
per contrastare nel modo
forte sia per tecnica che
giusto gli attacchi avverper fisicità e questi punti
sari anche perché produvalgono tanto visto che
ce un gioco piuttosto Filippo Gugliotta la vetta della classifica è
lento e disordinato. I
stata raggiunta.
militari approfittando per cambiarsi con una certa costanza il
ruolo di portiere così da poter
tirare il fiato e continuano a
POLIZIA PENITENZIARIA
A
ssieme a tutta la sua squadra riceve lo stesso voto
ed in linea di massima lo stesso metro di giudizio.
La sua menzione è dovuta solo al fatto di essere
stato il più prolifico della giornata riuscendo a segnare
una bella quaterna. PROMOSSO
I
n una serata decisamente negativa e buia, gli unici
raggi di sole sembrano spuntare dal gioco di Peppe
Turiaco che ha fatto di tutto per tenere in vita la
Polizia Penitenziaria. Ha corso in lungo e largo per tutta
la durata della partita ma nonostante i suoi assist al bacio non ha
trovato la giusta collaborazione dei suoi compagni. SPRECATO
C
ome tutta la sua squadra gioca una gara molto
ordinata e composta a tal punto da concedere
davvero poco o nulla. Cade nella morsa della
menzione solo perché a differenza dei suo compagni di
squadra non arriva a mettere il sigillo personale, cosa che nello scorso torneo gli veniva naturale. SPUNTATO
A
ssieme a tutta la sua squadra offre una prova piuttosto opaca a differenza delle altre gare dove spesso è stato tra i migliori. Soffre come non mai gli
attacchi degli avversari ed in più di una circostanza ci mette del suo
per agevolare la segnatura forse per una brutta pallonata ricevuta al
volto che lo ha parzialmente stordito. FRASTORNATO
ESERCITO ITALIANO
ROMANO STELLO
6,5
BIONDI SALVATORE
8
SOLANO ANTONINO
6,5
GLORIA RAFFAELE
8
RAINERI LUIGI
7
PELLINO SALVATORE
8
SIBILIO RAFFAELE
7
PAGLIARISI PAOLO
8
TURIACO GIUSEPPE
7
FORTE DAVIDE
8
GUGLIOTTA FILIPPO
6,5
orze
f
r
e
t
n
I
o
e
n
r
o
T
°
1
2
ESERCITO ITALIANO
REPARTO COMANDO
BRIGATA AOSTA
POLIZIA PENITENZIARIA
2
4
C.A.S.
Rin
via
KSM
CARABINIERI
Reparto Comando
Ksm
12
10
C.A.S.
SICURARMOR
Esercito Italiano
Polizia Penitenziaria
10
2
RIPOSA
POLIZIA STRADALE
Riposa
Sicurarmor
Polizia Stradale
Carabinieri
Brigata Aosta
Rinati M (CAS)
27 reti
Santamaria R (KSM)
26 reti
1 Esercito Italiano
15
Raineri N (SIC)
23 reti
2 Ksm
15
Misseri C (SIC)
20 reti
3 Sicurarmor
12
Cancelliere G (BRI)
18 reti
4 Brigata Aosta
12
Solano A (PEN)
16 reti
5 C.A.S.
12
Forte D (EI), Biondi S (EI),
12 reti
6 Carabinieri
9
7 Polizia Stradale
4
8 Polizia Penitenziaria
4
Squalificati:
Nessuno.
9 Reparto Comando
3
Diffidati
De Luca P (BRI), Santamaria R (KSM), Raineri N (SIC)
Torneo Aziendale
D
E
opo il pareggio ottenuto dalla Qui Conviene con lo
Spaccio Alimentare era necessario per entrambe le
squadre centrare la vittoria cosicchè da guadagnare dei punti
preziosi sulla capolista. Entrambe le squadre
si sono presentate
all’appuntamento con le
rispettive rose al gran
completo senza far registrare nessuna assenza. La gara sin dalle prime battute ha offerto
delle giocate interessanti
ed un calcio piuttosto
veloce dove i capovolgimenti di fronte si sono
susseguiti in modo incessante. La Raffa
Assicurazioni riesce per
prima a sbloccare il
Sesè Galletta
risultato approfittando
di una grave dormita
ospite che ha spalancato la porta difesa da Gianluca Dardanelli. Il Sigma per sua fortuna riesce a reagire prontamente e quesi
a volersi prendere la rivincita sul gol subito ribalta il punteggio
con Antonio Catalano e Teo La Rocca che approfittano per
battere Sesè Galletta dalla distanza. La partita in questo frangente comincia a vivere i suoi momenti migliori e le due squadre si battono ancor più a viso aperto. La prima frazione di
gioco dà leggermente ragione agli uomini della Sigma che tornano negli spogliatoi sul 4-3. Nella ripresa le due compagini
continuano imperterrite a battersi alla pari cercando di sopraffarsi l’un l’altra. Dopo tanti batti e ribatti la Raffa Assicurazioni si riporta nuovamente
in vantaggio con Giuseppe Raffa che segna dal
dischetto. La Sigma non
vuole proprio mollare la
presa cercando di rimediare al danno subito ma
il pareggio di Teo La
Rocca dura ben poco dal
momento che gli avversari nel finale spendono le
ultime energie nel migliore dei modi prendendo definitivamente il
largo. La vittoria premia ampiamente la
Raffa Assicurazioni che Daniele Crupi per il momento aggancia il primato in classifica ma con una gara in
più rispetto alla Qui Conviene. Per la Sigma la sconfitta brucia
come non mai dato che per buona parte dell’incontro ha mantenuto addirittura il vantaggio lasciandosela sfuggire proprio sul
più bello.
ntrambe le squadre non hanno di certo ottenuto i
risultati sperati al giro di boa e pertanto hanno la
necessità di cominciare a fare risultato per poter
scalare qualche
posizione di classifica.
Lo Spaccio Alimentare da
due settimane a questa
parte sembra aver trovato
finalmente i giusti equilibri all’interno del
gruppo che è stato
flagellato nel tempo da
innumerevoli infortuni.
Il Market Runci sembra
aver sistemato il proprio organico con gli inserimenti di Walter Foti
ed Anthony Bartoloni
ma i risultati rimangono ancora insoddisfa- Giuseppe Barbaro centi. La gara si era
messa bene per gli uomini del Runci che
avevano trovato il vantaggio con Raffaele Pandolfino dopo le
numerose parate di Filippo Genitori, ancora una volta il migliore in campo. Per tutto il primo tempo entrambe le squadre
hanno cercato di sopraffarsi ma è andata meglio allo Spaccio
Alimentare che ha saputo gestire nel migliore dei modi l’arma
del contropiede. Il primo tempo infatti è stato leggermente favorevole allo Spaccio che ha chiuso sul 4-2 grazie alle reti dei
cugini Giuseppe Barbaro. Nella ripresa il Runci ha fatto di tutto per cercare di pervenire quantomeno al pareggio ma in molte circostanze ha peccato di egoismo dato che almeno quattro
occasioni da rete in superiorità numerica non sono state sfruttate. Nel finale di gara il
lo Spaccio Alimentare
ha aumentato il proprio
distacco arrivando
addirittura sul 5-2 ma ha
creduto molto in anticipo di aver chiuso la
contesa. Il Runci che
non ha mai mollato la
presa con la doppietta
di Valerio Foti ha messo
il peperoncino tra le
gambe agli avversari che
per poco non capitolavano. Per loro fortuna è
arrivata la quarta
rete personale di Giu- Giuseppe Previti seppe Barbaro che
ha ridato il sorriso allo
Spaccio Alimentare,
peccato invece per il Market Runci che la rete del 5-6 segnata
da Raffaele Pandolfino su tiro libero sia stata segnata nei minuti di recupero.
SIGMA
MARKET RUNCI
DARDANELLI GIANLUCA
LA ROCCA TEO
TODARO GIOVANNI
RAFFA ASSICURAZIONI
SPACCIO ALIMENTARE
6,5
GALLETTA NICOLA
6,5
FOTI WALTER
6,5
GENITORI FILIPPO
8
VILLARI CRISTIAN
7
FOTI VALERIO
6,5
BARBARO GIUSEPPE I
7,5
MORTELLITI CRISTIAN
7
DE TOMMASI NINO
6,5
BARBARO GIUSEPPE II
7,5
7
PANDOLFINO RAFFAELE
6,5
GUGLIANDOLO ORAZIO
6,5
DE CASALE CARMELO
7
CHIOFALO GIUSEPPE
CATALANO ANTONIO
7
LOCOROTONDO GIOVAN
6,5
SCHIATTAREGGIA EMAN
6
6,5
PREVITI GIUSEPPE
6
7
GALATI GIUSEPPE
6,5
CRUPI DANIELE
7,5
RAMUNDO SIMONE
BONGIORNO LILLO
6,5
RAFFA GIUSEPPE
SIRACUSA GIOVANNI
8
7
7,5
Torneo Aziendale
N
ella gara d’esordio le due squadre fecero di tutto
per aggiudicarsi la vittoria ed invece ne scaturì un
pareggio. Al giro di boa, le due compagini si pres e n t a n o
all’appuntamento con
le rispettive posizioni di
classifica ben diverse
dato che i Periti Assicurativi in linea di massima
hanno mantenuto le posizioni di vertice, al contrario la Maxi Brico non
ha ancora ottenuto la
prima vittoria sul campo
avendo vinto a tavolino
contro la Carrefour. Nella
gara odierna le due
squadre sono scese in
campo con le rispettive formazioni ben for- Orazio Di Pietro nite e con una sorta
di turn over. Dopo una
lunga fase di studio
le due formazioni cominciano a spingere sempre più in attacco
anche se il gioco rimane lento ed impacciato. La Maxi Brico
sblocca per prima il punteggio con Santino Federico che per
due volte in pochi minuti batte con successo Roberto Minasi.
Sul 2-0 la Maxi Brico sembra avere in pugno la partita anche
perché gli avversari non riescono ad esprimersi come di solito
tanto da giocare la gara più brutta della stagione. Prima del
riposo i Periti riescono comunque ad accorciare le distanze con
Gianluca Morabito tornando negli spogliatoi sul 1-2. La ripresa si apre con le due formazioni che attuano un calcio sempre
più brutto e confusionale con i giocatori che peccano spesso di
eccesso d’egoismo. I
Periti loro malgrado
riescono a ribaltare il
punteggio con Peppe
Pasquanucci, Alessandro
Cariolo ed ancora Morabito tanto da portarsi
sul 4-2. Nel finale la
Maxi Brico tenta il tutto
per tutto rimettendo in
discussione il punteggio
con la rete di Andrea
Graziano ma la possibilità di pervenire al pareggio viene definitivamente spenta dalla rete
di Santino Pergolizzi Bruno Mannino che fissa il punteggio
sul 5-3. La vittoria premia dunque i Periti
Assicurativi che soprattutto nella ripresa hanno osato qualcosa
in più rispetto agli avversari, la Maxi Brico rimane per
l’ennesima volta a bocca asciutta ma quantomeno riesce sempre a trovare l’entusiasmo giusto.
G
MAXI BRICO
QUI CONVIENE
PERITI ASSICURATIVI
DI PIETRO MARCO
7
CARDULLO LILLO
6,5
PASQUANUCCI GIUSEPPE
MANNINO BRUNO
6,5
CARIOLO ALESSANDRO
GRAZIANO ANDREA
DE LORENZO ANTONIO
FEDERICO SANTI
7
MINASI ROBERTO
7
6,5
6
ara di recupero tra le due squadre che la scorsa
settimana nono sono potute scendere in campo per
l’impossibilità dello Spaccio Alimentare alle prese
con gli innumerevoli infortuni. In
concomitanza con il turno
di riposo della Qui
Conviene si è pertanto
decisi di approfittarne
per recuperare la partita.
La Capolista Qui
Conviene si è presentata
all’appuntamento con
la propria rosa striminzita a tal punto da avere
una sola pedina in panchina, cosa mai successa in stagione, al
contrario lo Spaccio
Alimentare per la prima Pasquale Barbaro volta aveva qualcuno a disposizione avendo operato per necessità sul mercato di riparazione. Al contrario delle aspettative lo Spaccio Alimentare inizia a prendere l’iniziativa del gioco
e dopo qualche tentativo andato a vuoto riesce a sbloccare il
punteggio con Giovanni Siracusa. Il Qui Conviene accusa il
colpo e comincia a spingersi con insistenza in avanti tanto da
pervenire dapprima al pareggio e successivamente passare in
vantaggio grazie alla doppietta di Rinaldo Suvio sceso in campo dopo una lunga assenza per infortunio. Nel finale di tempo
c’è anche spazio per la rete di Nino Giuffrè che chiude la prima
frazione a favore del Qui Conviene per 3-1. Nella ripresa la
gara comincia a farsi sempre più veloce con continui capovolgimenti di fronte a tal
punto che le due squadre cominciano a fare
sempre più falli nel tentativo di fermare le rispettive iniziative. Il Qui
Conviene in più di una
circostanza si innervosisce più del dovuto favorendo la rimonta dello
Spaccio Alimentare che
dal 1-3 arriva inaspettatamente sul 5-3 rifilando
ben quattro reti in pochi
minuti. Il finale di gara
comincia a farsi sempre più evanescente con Filippo Nunnari lo Qui Conviene che
con un colpo di coda
rimette il tutto in perfetta parità. Nel recupero lo Spaccio Alimentare segna il gol del
nuovo sorpasso su tiro libero con Giovanni Siracusa ma nemmeno il tempo di mettere la palla al centro che Nino Giuffrè
segna il definitivo 6-6.
DI SALVO STEFANO
SPACCIO ALIMENTARE
8
GENITORI FILIPPO
8
MUNAFO’ DANILO
7,5
BARBARO GIUSEPPE I
6,5
GIUFFRE’ ANTONINO
7,5
BARBARO GIUSEPPE II
7
7
BARBARO PASQUALE
6,5
6,5
SIRACUSA GIOVANNI
7
7
MUNAFO’ DAMIANO
6
DI PIETRO ORAZIO
6,5
NUNNARI FILIPPO
7,5
PERGOLIZZI SANTINO
6,5
REPICI LINO
7
MORABITO GIANLUCA
6,5
SUVIO RINALDO
TUZZA GIUSEPPE
6,5
Torneo Aziendale
Periti Assicurativi
Maxi Brico
5
3
PERITI ASSICURATIVI
SPACCIO ALIMENTARE
Raffa Assicurazioni
Sigma
9
5
QUI CONVIENE
RAFFA ASSICURAZIONI
Market Runci
Spaccio Alimentare
5
6
MAXI BRICO
MARKET RUNCI
Riposa
Qui Conviene
RIPOSA
SIGMA
1 Raffa Assicurazioni
21
2 Qui Conviene
19
3 Sigma
Locorotondo G (RAF)
33 reti
Giuffre A (QUI)
20 reti
15
Ingemi F (QUI)
17 reti
4 Periti Assicurativi
13
Mortelliti C (RAF)
17 reti
5 Spaccio Alimentare
10
De Casale C (SIG)
16 reti
6 Market Runci
9
La Rocca T (SIG) , Foti V (RUN)
14 reti
7 Maxi Brico
4
Villari C (RAF)
11 reti
Squalificati:
Nessuno.
Diffidati
Morabito Gianluca (Periti)
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
9 685 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content