close

Enter

Log in using OpenID

ALBANIA Gran Tour 21/28 luglio 2014

embedDownload
ALBANIA Gran Tour
21/28 luglio 2014
L’Albania è un paese tutto da scoprire, sconosciuto ed escluso dai consueti itinerari turistici.
Eppure è un paese ricco di cultura e tradizioni antiche, di arte e archeologia, punteggiato di piccoli
villaggi ancora legati a ritmi di vita pastorali e contadini. L’isolamento che ha segnato il “paese
delle aquile” nel secondo Novecento ha preservato il patrimonio storico culturale, con importanti
siti archeologici come Butrinto e Apollonia, e quello ambientale-naturalistico, con tratti di costa
incontaminata, montagne aspre e valli fluviali. Un viaggio in questo remoto angolo d’Europa è
l’occasione per scoprire la sua storia millenaria, i segni delle civiltà che l’hanno dominato, i
caratteri di un popolo che oggi vive le contraddizioni tra modernità e tradizione, tra futuro e
passato.
Quota di partecipazione € 770,00
minimo 15 partecipanti
Itinerario: Verona, Tirana, Scutari, Kruja, Berat, Bylis, Gijrokaster, Saranda, Butrinto, Valona,
Apollonia, Durazzo, Tirana, Verona
Durata: 8 giorni/7 notti
Trasporto: Voli di linea da Verona
Sistemazione: Hotel 3/4 stelle, pensione completa escluse tre cene
Data di partenza: 21 luglio 2014
Tasse aeroportuali € 160,00 da riconfermare all’emissione biglietti
Quota di iscrizione € 30,00
PROGRAMMA
1° GIORNO - Trento – Verona – Tirana
Mezza pensione.
Orari e luoghi di partenza da Trento e Rovereto, verranno comunicati 8 giorni prima con la circolare
informativa. Arrivo in aeroporto e disbrigo operazioni di imbarco, quindi partenza al mattino con
volo di linea Tirana (anche con volo non diretto). Arrivo in serata, cena libera e pernottamento in
Hotel.
2° GIORNO Tirana – Scutari – Kruja - Tirana
Pensione completa.
Dopo la prima colazione, escursione a Scutari, a nord del paese. Capitale del regno degli Illiri dal
III sec. a. C. fino alla conquista romana, la città ha da sempre risentito di una profonda influenza
italiana. Il castello di Rozafa domina la città e, ergendosi alla confluenza di tre fiumi, ne controlla
così tutti gli accessi.
Pranzo in ristorante in corso di visite. Nel pomeriggio visita di Kruja, cittadina medioevale, centro
della resistenza albanese contro i turchi che per 25 anni ha impedito agli ottomani di oltrepassare in
Europa occidentale, guadagnandosi così il titolo di “Campione della Cristianità”. Visita della
cittadina e del Vecchio Bazar. Rientro a Tirana.
Cena in ristorante, pernottamento in hotel.
3° GIORNO Tirana – Berat
Pensione completa.
Prima colazione in hotel e visita del centro di Tirana, partendo dalla piazza centrale dedicata
all’eroe nazionale Skanderbeg. Visita inoltre del Museo Storico Nazionale, il più importante del
paese che offre una approfondita introduzione alla storia albanese, dalla preistoria ai giorni nostri.
Al termine delle visite partenza per Berat, con sosta nel centro storico di Elbasan, fortificato da
mura prima romane e poi ricostruite nel 1400 dagli ottomani. Berat, città di 3.000 anni d’età e
classificata dall’Unesco città-museo si chiama anche “città delle mille finestre” per le
numerosissime finestre che caratterizzano le sue case dai tetti affacciati al declivio. Le mura della
cittadella circondano l’intera sommità della collina. Pranzo in ristorante. Si visiterà il Castello, il
Museo d’Onufri, che contiene oggetti iconografici e affreschi del più grande pittore albanese del
XVI secolo e la città vecchia.
Sistemazione in hotel a Berat/ Fier, cena e pernottamento.
4° GIORNO - Berat – Bylis - Gijirokaster
Pensione completa.
Dopo la prima colazione partenza per Gjirokastra. Sosta lungo il percorso a Bylis per la visita del
complesso antico della cattedrale. Pranzo in ristorante e proseguimento per Gjirokaster
Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
5° GIORNO – Gjirokaster – Occhio Azzurro – Mezopotam - Saranda
Pensione completa.
Prima colazione in Hotel e visita della bella Gjirokaster (Patrimonio UNESCO), ai piedi del suo
castello del XIII secolo. La città conserva il suo patrimonio architettonico che si dipana tra le ripide
strade acciottolate. Pranzo in ristorante, quindi passaggio dall’Occhio Blu, una sorgente d’acqua
sotterranea in un sito naturalistico preservato in un’antica riserva di caccia.
Nel pomeriggio visita della chiesa di San Nicola a Mezopotam, eretta nel XI secolo su una
precedente.
Arrivo a Saranda, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.
6° GIORNO – Saranda – Butrinto - Valona
Mezza pensione.
L’intera mattinata è incentrata sulla visita di Butrinto, (Patrimonio Unesco) il maggior sito
archeologico del paese ora istituito in un parco nazionale, con resti che risalgono a epoche diverse
su un arco temporale di 2500 anni.
Al suo sviluppo contribuirono ben quattro civiltà diverse: l’illirica, la greca, la romana e la
bizantina. Pranzo in ristorante.
Proseguimento del viaggio lungo la splendida costa ionica con sosta presso la fortezza di Ali Pasha
a Porto Palermo ed infine arrivo a Valona situata su una bella baia, spartiacque tra i mari Adriatico
e Ionio. Sistemazione in hotel. Cena libera e pernottamento.
7° GIORNO Valona - Apollonia – Durazzo
Mezza pensione.
Prima colazione e partenza per la costa adriatica per giungere in serata a Durazzo, porto naturale
fin dal VII sec. a. C. Durante il percorso sosta per la visita ai resti dell’antica città di Apollonia,
fondata nel VI sec. a. C. da coloni arrivati da Corinto e poi diventata una delle più importanti città
romane in Albania. Visita inoltre del Monastero di Ardenica, le cui fondamenta sono state costruite
nel 1282 per iniziativa dell'imperatore bizantino Andronico II Paleologo di Bisanzio. C'è anche
l'esistenza della cappella di S. Triadha nella zona, risalente a secoli precedenti. Questa cappella è
stata costruita sulle fondamenta delle rovine di un tempio pagano. Il tempio fu costruito in onore
della dea Artemide, da cui il nome attuale deriva Ardenicë. Nelle vicinanze del monastero (a 1 km)
si trova Via Egnatia (una grande strada romana del II secolo a.C che collegava Durazzo con
Costantinopoli). Arrivo in serata a Durazzo e breve sosta all’anfiteatro del II secolo, il più grande di
tutti i Balcani, a Durazzo, con gradinate che potevano contenere 15.000 spettatori (in attesa di
essere inserito nella lista Patrimonio Unesco). I resti delle mura, del foro e delle terme ci rendono
l’idea dell’importanza di questo porto naturale nella storia del paese per i suoi commerci
sull’Adriatico. Sistemazione in hotel, cena libera in uno dei tanti ristorantini sul lungomare.
Pernottamento in Hotel.
8° GIORNO Durazzo – Tirana – Verona - Trento
Prima colazione in hotel e trasferimento quindi in aeroporto a Tirana in tempo utile per il volo di
rientro anche non diretto a Verona.
LA QUOTA DI PARTECIPAZIONE COMPRENDE:
•
•
•
•
•
•
Volo di linea da Verona andata e ritorno in classe turistica;
Visite ed escursioni in bus privato e con guida/accompagnatore locale parlante italiano;
Sistemazione in hotel 3 / 4 stelle per tutto il tour in stanze a due letti con servizi privati;
Trattamento di pensione completa e mezza pensione inclusa ½ acqua minerale come da
programma;
Ingressi previsti dal programma;
Accompagnatore Cta Trento
LA QUOTA DI PARTECIPAZIONE NON COMPRENDE:
Le tasse aeroportuali, il trasferimento da Trento all’aeroporto di Verona a/r, le bevande ai pasti,
i pasti non inclusi nel programma; le mance; il facchinaggio, le spese di carattere Personale, gli
extra in genere e tutto quanto non espressamente indicato nella “quota di partecipazione
comprende”
SUPPLEMENTI:
Stanza singola (in numero limitato fino a disposizione):
€ 120,00
TRASFERIMENTO TRENTO/VERONA VILLAFRANCA/TRENTO
BASE 15 PARTECIPANTI: € 60,00
NOTIZIE UTILI
DOCUMENTI :
CARTA D'IDENTITÀ VALIDA PER L'ESPATRIO CHE ABBIA UNA SCADENZA
SUPERIORE DI ALMENO TRE MESI ALLA DATA DI RIENTRO DALL’ALBANIA.
Capitale: TIRANA
Popolazione: 3.256.000
Superficie: 28.748 km²
Fuso orario: nessuna differenza oraria con l'Italia
Lingue: albanese, diffusa la conoscenza di italiano e inglese
Religioni: musulmana, ortodossa, cattolica.
Moneta: Lek ( cambio medio 1,00 € = 138,00 Lek)
Prefisso per l'Italia: 0039
Prefisso dall'Italia: 00355
Le Origini Si ritiene che le origini preistoriche degli albanesi provengano da una tribù indo-europea
conosciuta come "Pellazgs" dallo storico greco Erodoto. I Pellazgs sono considerati gli antenati
diretti degli Illiri e si suppone che esistessero qui per molti secoli. Albania, il nome attuale del
paese, è una denominazione illirica proveniente dalla tribù illirica, Albans. L’impegno del governo
e di altri istituzioni stranieri di preservare le bellezze dell' antichità, i tesori naturali ed archeologici
d’Albania sta trasformando il paese in un vero paradiso per tutte le stagioni e tutti i tipi di turisti.
La superficie dell'Albania è di 28.748 km2 (leggermente più piccolo della Lombardia e Liguria
messe insieme). Si trova nella penisola balcanica, a sud-est Europa e condivide i confini con la
Grecia, l’ex Repubblica jugoslava di Macedonia, il Montenegro ed il Kosovo. Ad ovest, il paese è
circondato dalla costa marina che corre lungo l'Adriatico e lo Ionio. La divisione di questi mari è
segnata dalla baia di Valona, circa 170 km a nord del confine meridionale con la Grecia, e dallo
Stretto di Otranto, da qui solo 72 km di mare separano l’Albania con l’Italia. L'Albania è composta
principalmente da quattro aree topografiche: le Alpi albanesi, la regione montuosa del centro, la
regione montuosa del sud e la pianura costiera.
L'interno del paese è in gran parte montuoso e circa il 36% è coperto da foreste lussureggianti. Le
pianure sono per la maggior parte coltivati a olivi, agrumi e vigneti, l'uva viene utilizzata per
produrre la “raki” ed il vino. Ci sono numerosi laghi situati in tutto il paese. Il lago di Scutari è non
solo il lago più grande in Albania, ma anche il più grande nei Balcani. Il Lago di Prespa è il più alto
lago tettonico in tutti i Balcani. Lago di Ohrid (Ocrida), nella parte orientale del paese, è condiviso
con la Macedonia ed è profondo 294 metri.
La costa ionica, conosciuta come la "Riviera albanese", da Valona a Saranda, è allo stesso tempo la
parte più bella da visitare, qui vi troviamo alcuni dei paesaggi più pittoreschi del paese. La
lunghezza complessiva del confine albanese è 1.094 km, nella quale, 657 km è composto da
frontiere terrestri con altri paesi, 316 km li troviamo lungo il tratto del mare, 73 km passano nei
laghi e 48 km è incrociano diversi fiumi. Il punto più alto è il monte Korab a 2.751 m sul livello del
mare. Inoltre, l'Albania gode di un totale di dodici aree protette come Parchi Nazionale, che insieme
ad altre zone coprono circa il 39% del Paese (34.550 ettari).
La Popolazione
La popolazione albanese arriva a circa 3.5 milioni di abitanti, con una densità di 113 persone per
chilometro quadrato. Circa il 51% della popolazione vive in zone rurali. L'aspettativa di vita media
è di 75 anni per le femmine e di 69 anni per i maschi. La maggioranza degli abitanti sono albanesi,
esistono anche delle etnie di minoranza composte principalmente da greci e macedoni.
Tirana è la capitale ed è anche la più grande città e conta circa 800.000 abitanti.
Altre città importanti e con una notevole popolazione sono Durazzo, Elbasan, Scutari e Valona.
Lingua
L’albanese è la lingua ufficiale. Deriva dalla famiglia delle lingue indo-europee ed è un ramo
separato ed originale di origini illiriche. Nel suo lessico si può notare l’influenza italiana, il Greco
antico e quello moderno, latino e slavo. Nonostante queste influenze, l'albanese ha mantenuto la sua
originalità, sia nei caratteri che nella struttura. L'alfabeto si compone di 36 lettere, ognuna si
pronuncia allo stesso modo, indipendentemente dall'utilizzo. Questo permette ai visitatori di
imparare in fretta e facilmente alcune frasi essenziali per facilitare la comunicazione nei luoghi
visitati. Molti albanesi, soprattutto nelle grandi città, parlano l’italiano e l’inglese.
La Religione
In Albania vi è una coesistenza pacifica fra coloro che praticano le diverse religioni. I musulmani
costituiscono la maggioranza, ma vi sono anche minoranze ortodosse e cattoliche. Nel 1967,
praticare una religione era proibito ed il paese era l'unico stato ufficialmente ateo .Alla fine del
comunismo nel 1990, la popolazione albanese ha ottenuto la libertà di esercitare la religione come
previsto anche dagli articoli della costituzione.
Il Clima
L'Albania gode di un clima mediterraneo ed ogni stagione offre distinte ma piacevoli cambiamenti
atmosferici. Notiamo delle caratteristiche particolari del clima albanese secondo le diverse regioni:
Le zone costiere: hanno un clima mediterraneo, con inverni umidi ed estati calde e secche.
Le aree alpine: hanno una clima continentale con inverni freddi accompagnati da nevicate continue
ed estati temperate. Le pianure: hanno inverni miti con una temperatura media invernale di circa 7 °
C e in estate di circa 24°C. Le precipitazioni nella pianura variano da 1.000 millimetri ai 1.500 mm
all’anno e sono maggiori precipitazioni al nord.
Economia
Dopo la caduta del comunismo, lo sviluppo economico dell’Albania è stato caratterizzato
principalmente dalle attività del settore terziario e dell’edilizia. Il turismo sta rapidamente avendo
uno sviluppo in diverse località del paese e contribuisce allo sviluppo economico di queste zone.
Molti stranieri sono curiosi di esplorare il paese di cui i confini sono stati chiusi dal resto del mondo
per molti anni. La diversità delle attrazioni turistiche praticabili durante tutto l’anno e la comodità di
raggiungerli fa dell'Albania una destinazione turistica da visitare per i stranieri. L'Albania è un
paese ricco di risorse naturali, tra cui in particolare: il cromo, il rame, il carbone, l’accaio, il petrolio
ed il gas naturale.
Struttura Politica
La Repubblica albanese si basa su un sistema democratico parlamentare pluralista.
Il Parlamento è composto da una camera con 140 deputati che vengono scelti ogni quattro anni
attraverso le elezioni popolari. Ogni cinque anni il parlamento elegge il Presidente del paese che è
anche il Capo di Stato. La nazione è governata dal Consiglio dei Ministri, che è guidato dal Primo
Ministro. Il governo locale è condotto dal sindaco e dal consiglio sindacale di ogni comune e città,
eletti direttamente e proporzionalmente attraverso le elezioni popolari.
MODALITÀ' PER LE PRENOTAZIONI
Affrettatevi a prenotare ! Ci aiuterete a farvi viaggiare meglio.
Le prenotazioni vengono accettate fino a 40 giorni prima della partenza, salvo disponibilità, e sono valide solo
se accompagnate da un acconto di € 240,00. IL SALDO DELLA QUOTA DOVRA’ ESSERE
EFFETTUATO 30 GIORNI PRIMA DELA PARTENZA.
La penale per l'eventuale annullamento del viaggio verrà applicata secondo le modalità del TOUR
OPERATOR che fornisce l'organizzazione tecnica.
N.B. OGNI VARIAZIONE O DISDETTA DOVRA' PERVENIRE AL C.T.A. PER ISCRITTO.
TARIFFE E QUOTA
Le quote di partecipazione per le iniziative all'estero sono stabilite in base ai tassi dei cambi ed ai costi in
vigore al momento della redazione dei programmi di viaggio o soggiorno.
Eventuali adeguamenti o variazioni saranno comunicati prima della partenza, il giorno stesso in cui verranno
effettuate le rimesse bancarie a saldo dei servizi.
SALDO DELLA QUOTA
E' possibile effettuare il saldo del vostro viaggio/soggiorno anche a mezzo bonifico bancario, sul nostro conto corrente
presso la Cassa Rurale di Trento B.C.C., con le seguenti coordinate bancarie:
CODICE IBAN IT39 Y 08304 01807 00000 7772 166
ASSICURAZIONE CONTRO LE PENALITÀ DI ANNULLAMENTO
Al momento dell'iscrizione al viaggio sarà possibile stipulare una speciale polizza assicurativa (facoltativa)
contro le penalità derivanti dalla rinuncia alla partecipazione al viaggio stesso, secondo le condizioni generali
previste dalla Compagnia di Assicurazione scelta.
TESSERAMENTO C.T.A.
Le nostre iniziative sono riservate ai soci del C.T.A. (Centro Turistico ACLI). Le persone non iscritte devono
richiedere la tessera, il cui costo è di € 12,00 (valida dal 1° gennaio al 31 dicembre 2014), presso i nostri uffici. I
tesserati ACLI (tessera valida per l'anno 2014), devono richiedere l'opzione C.T.A., del costo di € 5,00 da
richiedere presso la Segreteria ACLI, via Roma 57. L’Assistenza sanitaria ALLIANZ ASSISTANCE è
inclusa nella quota della Tessera Associativa CTA e da diritto, oltre alle altre prestazioni riportate nella Card, ad
una Centrale operativa medica 24 ore su 24; copertura sanitaria in Italia fino ad un massimo di € 260,00 ed
all’estero di € 1.550,00.
PRENOTAZIONI E INFORMAZIONI
TRENTO: Via Roma, 6 - 0461/1920133
ORARIO:
da LUNEDI' a VENERDI 09.00/12.00 - 15.00/18.00
ROVERETO: Via Bezzi 28 - 1° piano - 0464/421401
ORARIO:
MARTEDI’ E VENERDI’ 15.00/17.30
PERGINE VALSUGANA: Piazza Serra 6 - 0461/531150 - 0461/538078
ORARIO:
da LUNEDI' a GIOVEDI' 09.30/11.30
RIVA DEL GARDA: Piazza Cavour 9 - 0464/559413
ORARIO:
MERCOLEDI’ 09.00/12.00
e presso le seguenti sedi del Patronato Acli:
CLES:
MEZZOLOMBARDO:
CAVALESE:
BORGO:
Tel. 0463/421245
Tel. 0461/604120
Tel. 0462/230433
Tel. 0461/753373
FIERA DI PRIMIERO
TIONE:
VEZZANO:
BOLZANO:
Tel. 0439/62467
Tel. 0465/321319
Tel. 0461/864491
Tel. 0471/973472
Organizzazione tecnica : CTA Trento in collaborazione con Entour, Il Tour Operator delle ACLI
La legge italiana punisce con la pena della reclusione i reati inerenti alla prostituzione e alla pornografia
minorile, anche se gli stessi sono commessi all' estero.
Comunicazione obbligatoria ai sensi della legge 3 agosto 1998, n.269
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
292 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content