close

Enter

Log in using OpenID

Avviso 1/14 - Ascom Busto Arsizio

embedDownload
CIRCOLARE n. 100/2014
Prot. n. 1544 MCP/mr



Roma, 25 giugno 2014
ALLE ASSOCIAZIONI E SINDACATI PUBBLICI ESERCIZI ADERENTI
ALLA CONFEDERAZIONE GENERALE ITALIANA DEL COMMERCIO TURISMO E
SERVIZI
E p.c.: AI SIGG. DIRIGENTI NAZIONALI
OGGETTO:
Formazione continua del Terziario. Pubblicati l’Avviso tematico 1/14 e
l’Avviso di sistema 2/14.
Il Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione continua del Terziario
FOR.TE. nella seduta del 18 giugno u.s. ha approvato i seguenti Avvisi:
-
-
Avviso tematico 1/14 “Prepararsi all’EXPO – Promozione di progetti formativi riferiti
al Comparto Commercio, Turismo e servizi”, che finanzia azioni formative qualificanti e
strategiche promosse dalle imprese nei singoli territori, al fine di contribuire al
miglioramento dei livelli di accoglienza e dei servizi su tutto il territorio nazionale.
Avviso di sistema 2/14 che finanzia i Piani formativi aziendali, Settoriali e Territoriali
a favore delle imprese che aderiscono al Fondo e che occupino da 1 a 149 dipendenti e
che siano relativi ai comparti del Commercio Turismo e Servizi nonché ad Altri Settori
Economici.
Nel rimandare alla lettura dei singoli Avvisi, che si allegano alla presente circolare, si
evidenziano alcuni aspetti principali di ciascuno.
Avviso 1/14
1. Risorse disponibili: sono stanziati € 4.000.000,00 (quattromilioni/00) per il
Comparto Commercio, Turismo e Servizi in un’unica scadenza.
2. Termini per la presentazione delle domande: entro le ore 18 del 31 luglio 2014
3. Valore del finanziamento: Il progetto formativo aziendale non può prevedere un
finanziamento di For.te. superiore a € 50.000,00. Ogni Presentatore potrà candidare
un solo Progetto e le aziende potranno beneficiare di un solo finanziamento nell’ambito
del presente Avviso. I finanziamenti concessi alle aziende titolari di Conti Individuali o di
Gruppo non saranno conteggiati sulle risorse accantonate.
4. Presentatori ed attuatori: si rimanda alla lettura dell’Avviso.
5. Beneficiari: Tutti i lavoratori per i quali i datori di lavoro sono tenuti al versamento del
contributo di cui all’art. 12 legge 160/75, così come modificato dall’art. 25 legge 845/78
e successive modificazioni.
Piazza G.G. Belli, 2 - 00153 ROMA
Tel. 06.58.39.21 - Fax 06.581.86.82
Web: www.fipe.it - Email: [email protected]
Tra i destinatari sono inclusi anche i lavoratori stagionali che, nell’ambito dei 12 mesi
precedenti la presentazione del progetto, abbiano lavorato alle dipendenze di imprese
assoggettate al contributo di cui sopra, aderenti al Fondo e che saranno presenti in
azienda durante l’evento Expò.
6. Durata: tutti i progetti dovranno concludersi entro 8 mesi dalla data di sottoscrizione
della Convenzione. In nessun caso saranno accordate proroghe al termine di
conclusione delle attività.
7. Cofinanziamento: Le imprese presso le quali i lavoratori destinatari delle azioni sono
occupati dovranno garantire un cofinanziamento di almeno il 20% del costo del
Progetto, fermi restando i contributi maggiori derivanti dall’applicazione dei regolamenti
comunitari sugli Aiuti di Stato.
8. Modalità e procedure per la presentazione dei Progetti: nel rimandare alla lettura
del testo dell’Avviso, si precisa che a partire dal 27 giugno p.v. saranno disponibili sul
sito di For.te. il formulario per la presentazione dei Progetti, la relativa Guida e il
Vademecum per la gestione e rendicontazione dei Progetti finanziati. Si precisa che gli
Accordi sindacali dovranno riportare in maniera leggibile, accanto alla firma, il
nominativo ed il ruolo ricoperto nell’Organizzazione di chi appone la firma.
Avviso 2/14 – Commercio Turismo e servizi e ASE:
1. Risorse disponibili:
Le risorse complessivamente stanziate sono pari a 48.020.000,00 di euro divise
equamente nelle due scadenze previste.
Nel rimandare ad una lettura più attenta dell’Avviso, precisiamo che le risorse sono così
suddivise:
Per il Comparto Commercio, Turismo e Servizi sono stanziati € 41.155.000,00 ripartiti
per Regioni/Macro Aree come dalla seguente tabella:
REGIONI/MACRO AREE
Piemonte
Valle d’Aosta
Liguria
Lombardia
STANZIAMENTI
€ 5.075.960,00
Trentino
Alto Adige
Friuli Venezia Giulia
Veneto
€ 4.020.532,00
Emilia Romagna
€ 5.125.998,00
Marche
Umbria
Toscana
Sardegna
Lazio
Campania
Basilicata
Puglia
Abruzzo
Molise
Calabria
Sicilia
€ 1.603.261,00
€ 7.993.090,00
€ 7.113.051,00
€ 3.894.149,00
€ 2.265.096,00
€ 1.862.217,00
€ 2.201.646
Le risorse assegnate a ciascuna Regione/Macroarea sono ulteriormente suddivise
destinando il 50% ai Piani aziendali ed il 50% ai Piani settoriali/territoriali.
Al fine di consentire la presentazione di Piani settoriali nazionali da parte delle parti
sociali costituenti il Fondo e delle Associazioni nazionali di categoria alle stesse aderenti
o affiliate, sono stanziati ulteriori € 2.000.000,00
Per il Comparto ASE, per il quale sono stanziati € 4.865.000,00, si prevede la sola
suddivisione delle risorse destinando il 50% delle stesse ai piani aziendali ed il 50% ai
piani settoriali/territoriali.
2. Termini per la presentazione delle domande: sono previste due scadenze:
- 1° ottobre 2014, non oltre le ore 18.00
- 16 aprile 2015, non oltre le ore 18.00
Le risorse stanziate sono come detto suddivise equamente tra le due scadenze e
pertanto a ciascuna di esse sono attribuiti € 24.010.000,00 di cui 20.577.500,00
destinati al finanziamento di Piani formativi delle aziende del comparto Commercio,
turismo e servizi; € 1.000.000,00 destinati al finanziamento di piani settoriali nazionali
ed € 2.432.500,00, destinati al finanziamento di Piani formativi di aziende operanti in
tutti gli altri settori economici.
3. Presentatori ed attuatori:
Si rimanda alla lettura del testo dell’Avviso.
Solo per i Piani formativi settoriali o territoriali giova precisare che il 40% delle imprese
beneficiarie potrà anche essere indicato successivamente alla presentazione dei Piani. I
dati di queste imprese e la relativa documentazione, potranno essere presentati dopo la
firma della Convenzione e almeno 25 giorni prima dell’inizio delle attività formative.
4. Aziende beneficiarie e destinatari finali:
I Piani sono rivolti alle imprese aderenti al Fondo che occupino da 1 a 149 dipendenti.
Le aziende titolari di un conto CIA, anche di gruppo, possono partecipare con proprie
risorse accantonate alle azioni previste da un Piano territoriale/settoriale approvato
nell’ambito del presente Avviso, comunicando al Fondo la scelta e l’entità dell’apporto.
I destinatari dell’attività formativa sono i lavoratori/lavoratrici dipendenti per i quali i
datori di lavoro sono tenuti a versare il contributo di cui all’art. 12 della legge
n.160/1975, così come modificato dall’art. 25 della legge n. 845/1978 e successive
modificazioni, compresi gli apprendisti (circ. INPS n.140/2012).
Tra i destinatari sono inclusi i lavoratori stagionali che nei 12 mesi precedenti la
presentazione del Piano abbiano lavorato alle dipendenze di imprese aderenti al Fondo e
soggette al versamento del contributo di cui all’art. 12 legge 160/1975.
Sono ricompresi altresì tra i beneficiari, con esonero dal cofinanziamento privato, i
lavoratori sospesi, in mobilità, cassa integrazione, con contratti di solidarietà e con
contratti a progetto.
5. Valore del finanziamento:
Il finanziamento concesso per ciascun Piano formativo settoriale e Territoriale e per
ogni Piano Settoriale Nazionale, non può superare il valore massimo di € 200.000,00.
Il finanziamento massimo nel caso di Piani aziendali, è calcolato secondo la seguente
tabella:
CLASSI DIMENSIONALI
(n. dipendenti)
1 – 25
26 – 50
51 – 100
101 – 149
Valore massimo del finanziamento
(€)
25.000
50.000
75.000
100.000
L’Avviso non finanzia azioni formative rivolte ai soli apprendisti aventi come contenuto
la formazione professionalizzante prevista dalla contrattazione collettiva.
Ciascuna azienda, ATI o ATS potrà presentare un solo Piano nell’ambito del presente
Avviso, non per scadenza.
Fermo restando il fatto che ogni azienda può beneficiare di un solo finanziamento
nell’ambito del presente Avviso, in fase di presentazione la stessa azienda potrà
partecipare ad un massimo di due Piani settoriali o territoriali.
I Consorzi e i Gruppi di imprese potranno presentare al massimo due Piani nel presente
Avviso, comunque a valere su imprese diverse.
I soggetti presentatori di Piani territoriali e Settoriali, compresi i settoriali nazionali,
potranno presentare nel presente Avviso, non per scadenza, al massimo quattro piani
formativi a valere sulle risorse del comparto Commercio, Turismo e Servizi ed al
massimo un piano per gli Altri Settori Economici (cfr. testo Avviso 2/14).
I piani presentati in violazione delle regole non saranno ammessi alla valutazione.
6. Cofinanziamento privato obbligatorio:
Le imprese presso le quali i lavoratori destinatari delle azioni sono occupati dovranno
garantire complessivamente un cofinanziamento di almeno il 20% del costo del Piano al
quale partecipano, fermi restando i contributi maggiori derivanti dall’applicazione dei
regolamenti comunitari sugli Aiuti di Stato e salvo quanto previsto all’ultimo capoverso
del punto 4 della presente circolare.
7. Formazione obbligatoria:
I Piani formativi non possono prevedere più del 60% delle ore di formazione
obbligatoria in materia di salute e sicurezza dei lavoratori sui luoghi di lavoro, sul totale
delle ore di formazione previste nel Piano.
8. Durata delle azioni e finanziamenti:
Le attività previste dai Piani formativi dovranno concludersi entro 24 mesi dalla
sottoscrizione della Convenzione, con la comunicazione di fine attività. Il Consiglio di
amministrazione del Fondo può autorizzare, solo dietro esplicita e motivata richiesta del
soggetto presentatore, una proroga del suddetto termine che in ogni caso non sarà
superiore a 6 mesi.
9. Modalità e procedure per la presentazione dei Progetti: nel rimandare alla lettura
del testo dell’Avviso, si precisa che a partire dal 10 luglio 2014 saranno disponibili sul
sito di For.te. il formulario per la presentazione dei Piani formativi e il Vademecum per
la gestione e rendicontazione dei Piani formativi - 2014.
Per la condivisione e sottoscrizione degli Accordi sindacali, i Presentatori faranno
pervenire alle OO.SS. che hanno costituito il Fondo ovvero alle stesse aderenti o
affiliate, una scheda con i contenuti del Piano almeno 20 giorni prima delle scadenze
indicate al punto 2 della presente circolare. Per l’iter da seguire si rimanda all’allegato 2
dell’accordo sottoscritto il 29 luglio 2013 da Confcommercio e Filcams-CGIL, FisascatCISL, UilTucs-Uil.
Per i criteri e le procedure di selezione e finanziamento si rimanda alla lettura
dell’Avviso.
Si ricorda che aderire al Fondo For.Te. è semplice e non comporta alcun costo né per
l’azienda né per il lavoratore. L’adesione si può effettuare in qualsiasi momento dell’anno ed è
valida fino a revoca.
Gli uffici della Federazione sono a disposizione per ogni ulteriore chiarimento.
Cordiali saluti.
ALLEGATI:
TESTO AVVISO TEMATICO 1/14 FOR.TE.
TESTO AVVISO DI SISTEMA 2/14 FOR.TE
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
181 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content