close

Enter

Log in using OpenID

2° semestre - Pontificia Università Gregoriana

embedDownload
Anno II: La Chiesa sacramento di Cristo
TP1017
CHIESA
IL DIRITTO NEL MISTERO DELLA
TP1019
ESEGESI BIBLICA: PROFEZIA E
APOCALITTICA
Facoltà di Teologia
3
10
TP1020
SARACRAMENTI II: ORDINE, UNZIONE,
MATRIMONIO, RICONCILIAZIONE
13
I CICLO
TESARIO ANNO II
2° semestre 2013–2014
TP1022
TEOLOGIA MORALE FONDAMENTALE
E TEOLOGALE: SEQUELA DI CRISTO
17
TP1023
RIFORMA CATTOLICA E
PROTESTANTE
21
Roma, maggio 2014
2
TP1017
CHIESA
IL DIRITTO NEL MISTERO DELLA
I.
Il diritto ecclesiale come scienza teologico–giuridica.
II.
Fondamenti antropologici:
a) fondamenti di antropologia filosofica: elementi di
fenomenologia del diritto (l’uomo come soggetto in
relazione; giustizia – diritto naturale – diritto positivo;
istituzioni – ordinamento giuridico – bene comune. – diritti
soggettivi; legge – responsabilità; controversia – sentenza –
giustizia; coazione – pena); elementi di filosofia del diritto
(ordinamento giuridico e tutela della dignità dell’uomo; diritti
soggettivi e diritto positivo o oggettivo; diritto positivo –
cultura – storia; ordine morale e ordine giuridico; diritto,
storia e cultura; natura e persona – diritto naturale e diritto
positivo; apertura al Trascendente). b) fondamenti di
antropologia teologica; prospettive bibliche; dignità
dell’uomo e suoi diritti fondamentali; giustizia e diritto;
sintesi teologica; natura e persona; legge naturale – diritto
divino – diritto positivo.
III.
Fondamenti ecclesiologici:
a) la Chiesa come comunione nel Nuovo Testamento;
comunione e Tradizione Apostolica; nel Vaticano II e nel
Codice: comunione dei fedeli – comunione tra le Chiese;
comunione ecclesiastica – comunione cattolica; comunione
gerarchica; comunione dei vescovi – collegialità; carità e
comunione ecclesiale; b) la Chiesa come sacramento
(analogia tra la Chiesa e il mistero del Verbo Incarnato); c) la
3
Chiesa come Corpo Mistico di Cristo: comunione, comunità,
società; d) la Chiesa come Popolo di Dio di uguali e inuguali
e la sua struttura carismatico–istituzionale: nozione di
carisma e istituzione; ordini di persone e categorie giuridiche;
e) la legge positiva della Chiesa: definizione, natura, fine;
ragionevolezza ed obbligatorietà; rapporto con la legge
interna della carità; f) tipicità del diritto ecclesiale.
IV.
Le fonti del diritto ecclesiale: età apostolica;
collezioni precedenti il Corpus Iuris Canonici; formazione del
Corpus Iuris Canonici; dal Corpus Iuris Canonici al Codex
Iuris Canonici; il Codex Iuris Canonici.
V.
I fedeli in genere e le persone nella Chiesa:
a) i fedeli in genere: consacrazione di Cristo e consacrazione
battesimale; b) i fedeli come persone nella Chiesa:
catecumeni, fedeli in piena comunione, capacità giuridiche,
doveri e diritti, abilità di agire; c) persone giuridiche
(tipologia, costituzione, abilità di agire, estinzione);
VI.
I laici: definizione e carisma della secolarità; doveri,
diritti, uffici, ministeri.
VII.I ministri sacri o chierici:
a) consacrazione ministeriale, forma¬zione, ascrizione o
incardinazione, obblighi e diritti: i consigli evangelici,
decadenza dal ministero sacro; b) prelature persona¬li.
VIII.La vita consacrata:
a) la vita consacrata in genere: natura della consacrazione,
consigli evangelici, tipologia, carisma collettivo, ecclesialità
della vita consacrata; b) gli istituti religiosi (natura ed
4
elementi essenziali), case religiose, governo, formazione e
incorporazione, obblighi e diritti degli istituti e dei loro
membri, i consigli evangelici, disposizione dei beni personali,
amministrazione dei beni, apostolato degli istituti ed opere
apostoliche, separazione dall’istituto; c) gli istituti secolari
(natura, membri, stile di vita, governo, amministrazione dei
beni, formazione e incorporazione, separazione dall’istituto);
d) le società di vita apostolica (natura, case, governo,
formazione e incorporazione, obblighi e diritti dei membri,
amministrazione dei beni, separazione dalla società).
IX.
Le associazioni dei fedeli: tipologia, natura e fini,
costituzione e rapporti con l’autorità gerarchica; ammissione
e dimissione dei membri; amministrazione dei beni;
estinzione; problematiche attuali.
X.
La potestà sacra:
a) evoluzione storica, sviluppo dottrinale e CIC 1917; b)
Vaticano II e CIC 1983 (affermazioni, interpretazione).
XI.
L’ufficio ecclesiastico: definizione ed elementi
costitutivi; conferimento; perdita.
XII.Esercizio della funzione e della potestà di santificare:
a) culto divino e regolamentazione della sacra liturgia; b)
sacramenti in genere (diritto ai sacramenti; competenza;
celebrazione; offerte); c) battesimo (celebrazione e ministro;
battezzandi; padrini; prova e annotazioni); d) confermazione
(ministro; conferman-di; padrini; prova ed annotazioni); e)
eucarestia (ministro; diritto ed obbligo dei fedeli; riti,
cerimonie, tempo e luogo di celebrazione; conservazione e
venerazione; offerte per le Messe); f) penitenza (modo
5
ordinario e straordinario di celebrazione; ministro: facoltà di
ascoltare le confessioni, sollecitazione contro il sesto
comandamento; sigillo sacramentale); g) unzione degli
infermi (celebrazione; ministro; infermi); h) ordine sacro:
aspetti teologici; celebrazione; ministro (consacrazione dei
vescovi e mandato pontificio, ordinazione presbiteriale e
diaconale e lettere dimissorie); ordinandi (requisiti per la
validità e per la liceità dell’ordinazione; irregolarità ed
impedimenti; annotazione); i) matrimonio: definizione
(Vaticano II; magistero postconciliare; Codice); sacramento e
contratto; comunità di vita, comunione di vita, amore
coniugale (Vaticano II; magistero postconciliare e
giurisprudenza); ministero coniugale; fini del matrimonio;
proprietà essenziali del matrimonio; valori del matrimonio;
causa del matrimonio e consenso dei coniugi; leggi che
regolano il matrimonio; dubbio circa il matrimonio;
consumazione; atti che precedono il matrimonio e pastorale
del matrimonio; impedimenti dirimenti (definizione e
tipologia; dichiarazione, determinazione, abrogazione,
dispensa, impedimenti in specie); consenso (capacità
psichica; conoscenza minima; errore; simulazione;
condizione; violenza e timore; presenza degli sposi;
presunzione di perseveranza del consenso); forma della
celebrazione del matrimonio (forma ordinaria e straordinaria;
destinatari dell’obbligo; rito; registrazione); matrimoni misti
(definizione; promesse della parte cattolica; forma di
celebrazione); celebrazione segreta; effetti del matrimonio;
separazione dei coniugi (scioglimento del vincolo;
separazione fermo restando il vincolo); convalida semplice e
sanazione in radice;
l) sacramentali: definizione e
costituzione; tipologia ed amministrazione; m) esequie
ecclesiastiche; n) voto o giuramento;
6
o) luoghi e tempi sacri.
XIII.Esercizio della funzione e della potestà di insegnare:
a) funzione di insegnare e potestà del magistero; (natura,
oggetto e finalità del magistero autentico, obbligo
dell’adesione di fede e dell’assenso); b) esercizio della
funzione di insegnare: rapporti ecumenici; ministero della
parola di Dio; attività missionaria; educazione cattolica
(scuole, università cattoliche e altri istituti di studi superiori;
università e facoltà ecclesiastiche); c) vigilanza sui mezzi di
comunicazione sociale e sui libri.
XIV.Esercizio della funzione e della potestà di governare:
a) pote¬stà di governo o di giurisdizione in genere (soggetti,
contenu¬to, ambito di esercizio: foro esterno e interno,
potestà ordina¬ria e delegata); b) potestà legislativa (autorità
della legge, forma e materia delle leggi, promulgazione e
istituzione, appli¬cazione: estensione e destinatari,
interpretazione, obbligatorie¬tà, cessa¬zione, consuetudine);
c) potestà giudiziale (natura del giudizio ecclesiastico,
competenza, soggetti della potestà giudiziale e tribunali); d)
potestà amministrativa o esecutiva: atti ammini¬strativi
generali e singolari; statuti e regolamenti; amministra¬zione
dei beni temporali (natura e fine, acquisto, amministra¬zione,
alienazione); e) potestà penale: fondamenti e natura; soggetti
e destinatari; definizione (delitto, pena, rimedi penali e
penitenze, delinquente e contumacia); imputa¬bilità (dolo e
colpa, gradi di imputabilità); specie ed effetti delle pene;
appli¬cazione e cessazione delle pene; le pene nei singoli
delitti.
7
XV.Organi di governo della Chiesa universale (sinodalità,
collegia¬lità, corresponsabilità e partecipazione): a) Romano
Pontefice; munus e potestà (natura, contenuto, esercizio,
origine, cessazione); sede romana vacante o impedita;
elezione (corpo elettorale, modo di elezione); atti del Romano
Pontefice; b) Collegio Episcopale: natura e membri; potestà
(natura e origine; modi di esercizio); c) Sinodo dei vescovi
(istituzione; natura e fini; munus e potestà; struttura e
membri); d) Collegio dei cardinali (natura e funzioni:
concistoro, membri); e) Curia romana (definizione,
organismi); f) Legati del Romano Pontefice.
XVI.Organi di governo delle Chiese particolari (sinodalità,
collegia¬lità, corresponsabilità e partecipazione):
a) Chiese particolari (tipologia, costituzione, giusta
autonomia); b) vescovi in genere (origine del munus e della
potestà episcopale, distinzioni, nomina o elezione); vescovi
diocesani (potestà, presa di possesso dell’ufficio, doveri e
diritti, decadenza dall’ufficio); vescovi coadiutori ed ausiliari
(figure giuridiche, presa di possesso dell’ufficio, doveri e
diritti); c) curia diocesana: natura e fine; nomina agli uffici;
obblighi di chi ricopre un ufficio; atti della curia; organismi e
persone della curia (direzione dell’attività pastorale; cura
dell’amministrazione della diocesi; vicario generale e vicario
episcopale, moderatore di curia, cancelliere, vice–cancelliere,
notai, consiglio per gli affari economici, economo, archivi;
esercizio della potestà giudiziale); d) organi consultivi
collegiali: sinodo diocesano (natura e fine; convocazione e
preparazione; composizione; obblighi e diritti dei membri);
consiglio presbiteriale (natura e fine; munus e competenza;
membri; struttura; cessazione); collegio dei consultori;
8
capitoli dei canonici (natura e munus; canonici); consiglio
pastorale (natura, fine e funzione; membri); e) sede impedita
(nozione, governo della diocesi) e sede vacante (nozione;
effetti immediati; amministratore diocesano); f) parrocchia:
definizione; erezione, soppressione, innovazione; soggetti ai
quali è affidata la cura pastorale della parrocchia: parroco, più
sacerdoti in solido; fedeli non sacerdoti; vicari parrocchiali;
consigli; parrocchia vacante o impedita; g) quasi parrocchia
ed altre comunità affini; h) vicariati foranei o decanati o
foranie (definizione e fine; erezione; vicario foraneo); i)
rettori di Chiese e cappellani; l) raggruppamenti di Chiese
particolari: provincie ecclesiastiche (definizione e fine;
metropolita; assemblea dei vescovi della provincia); regioni
ecclesiastiche; concili particolari: specie (plenario,
provinciale, provinciale–nazionale); membri; munus e
potestà; conferenze e diritti; organi e ufficiali; munus e
potestà; patriarchi e primati.
TP1019
ESEGESI BIBLICA: PROFEZIA E
APOCALITTICA
I. Questioni introduttive
1. I profeti nella Bibbia ebraica e nei LXX
2. L’identità dei profeti
3. Questioni terminologiche
4. Le profetesse in Israele
5. La parola profetica
6. I libri profetici
7. La profezia pre-classica in Israele
8. Il profetismo extra-biblico
II. I singoli profeti
R.P. Gianfranco Ghirlanda, SJ
1. I profeti dell’VIII sec. a.C. nel loro contesto storico
2. Il profeta Amos:
a) Struttura e genesi del libro, persona e ministero
profetico di Amos
b) Am 7,10-17: lo scontro con Amasia
3. Il profeta Osea:
a) Struttura e genesi del libro
b) Situazione religioso-cultuale nel tempo di Osea
9
10
c) Os 11,1-11: l’amore di Dio
12. I profeti del post-esilio (539-332 a.C.) nel loro contesto
storico
4. Il libro di Isaia
13. Il Trito-Isaia (Is 56–66)
a) Storia della ricerca critica sul libro
14. La composizione di Is 1–66
b) Il Proto-Isaia (Is 1–39)
15. Aggeo, Zaccaria e Malachia
c) Isaia 5,1-7: il cantico della vigna
16. Giona, Gioele e Abdia
5. Il profeta Michea
III. Daniele e l’apocalittica
6. I profeti dei sec. VII-VI a.C. nel loro contesto storico
1. L’apocalittica nell’antico Giudaismo
7. Il profeta Geremia
a) Problemi di terminologia
a) Introduzione al libro
b) Le opere e le loro caratteristiche
b) Ger 1,4-19: vocazione e missione
c) Le origini dell’apocalittica
c) Ger 15,10-21 e le “Confessioni” di Geremia
2. Il libro di Daniele:
d) Ger 31,31-34: La nuova alleanza
a) lingua e struttura, scopo e messaggio teologico
8. Sofonia, Naum, Abacuc
9. I profeti dell’esilio (586-539 a.C.) nel loro contesto storico
b) genesi del libro
10. Il Deutero-Isaia (Is 40–55)
Prof.ssa Nuria Calduch-Benages
a) Introduzione al libro
b) Il “servo del Signore” in Is 42,1-4
11. Il profeta Ezechiele
a) Introduzione al libro
b) Visione della Gloria del Signore e chiamata del profeta
(Ez 1–3)
11
12
4 Il vescovo, i vescovi, il vescovo di Roma.
TP1020
SACRAMENTI II: ORDINE, UNZIONE,
MATRIMONIO, RICONCILIAZIONE
2
1
L’unzione degli infermi
Il sacramento dell’Ordine
Conoscenza – comprensione
1 Il segno dell’olio
2 Sofferenza del corpo e dello spirito: fonti bibliche
Conoscenza – comprensione
1 Kasper
2 Luogo teologico
3 Lex orandi
4 Ordine di Melchisedek
5 Tipologia
6 Il sacerdozio secondo Tommaso d’Aquino
7 Il sacerdozio secondo Giovanni Paolo II
8 In persona Christi
9 Ursakrament
10 Diaconato
Collegamento – costruzione
1 Il sacramento dell’unzione nell’orizzonte della
creaturalità
2 Sviluppi nella comprensione e pratica dell’unzione
degli infermi
Coinvolgimento – contestualizzazione
1 Come spiegare la sofferenza?
2 Il rapporto fra guarigione corporale e sacramento
3 Cosa dire a un malato?
Collegamento – costruzione
1 Caratteristiche della preghiera cristiana
2 Dinamiche sacramentali del Regno di Dio
3 La ‘logica’ sacrificale
4 Gesù sacerdote nel Nuovo Testamento
5 Il popolo: sacerdote?
6 Sacerdozio paracletico
7 Parole ministeriali nel Nuovo Testamento
8 Il sacerdozio secondo il Concilio di Trento
9 La teologia del ministero secondo Lutero
10 Il Vescovo
3
Il sacramento del matrimonio
Conoscenza – comprensione
1 Henri de Lubac
2 Catechismo
3 Mistagogia
4 “Maschio e femmina li creò”
5 “I due saranno un’unica carne”
6 ʾämæṯ
7 Codice familiare
8 “L’autentico amore coniugale è assunto nell’amore
divino”.
9 matrimonio cristiano e missione cristiana
10 consensus
Coinvolgimento – contestualizzazione
1 Il rapporto fra ministero ordinato e leadership nella
Chiesa
2 Il celibato dei presbiteri nella Chiesa latina
3 Escludere le donne dal sacerdozio è contro i diritti
umani?
13
14
Collegamento – costruzione
1 L’insegnamento di Gesù a proposito del
matrimonio
2 Teologia dell’Alleanza
3 Vivere nella sequela di Cristo è contro il
matrimonio?
4 Paolo di Tarso e il matrimonio
5 Il matrimonio come mistero
6 Il matrimonio come istituzione
7 Il matrimonio nella Summa Theologiæ di Tommaso
8 Il matrimonio e la Riforma
4 Una teologia della misericordia
5 Una teologia della conversione
6 Teologia dell’assoluzione
7 La confessione e la Riforma
8 Storia della penitenza sacramentale
9 Le formule dell’assoluzione
10 Gli effetti del sacramento della riconciliazione
Coinvolgimento – contestualizzazione
1 La Chiesa può perdonare i peccati?
2 Indulgenze: una tradizione senza significato oggi?
3 La nuova evangelizzazione e il sacramento della
penitenza
Coinvolgimento – contestualizzazione
1 In che senso il matrimonio è sacramento?
2 Matrimonio indissolubile: è chiedere troppo
dall’essere umano?
3 Le sfide pastorali e il matrimonio
4
5
Teologia del sacramento
Conoscenza – comprensione
1 Una cristologia dei sacramenti
2 Ci sono sette sacramenti? Perché?
3 Materia e forma nella sacramentologia
Il sacramento della penitenza
Conoscenza – comprensione
1 Enciclopedie teologiche
2 Karl Rahner
3 Wolfhart Pannenberg
4 La parola “penitenza”
5 La parola “misericordia”
6 Confessione, un concetto biblico
7 Peccato nell’Antico Testamento
8 attrizionismo versus contrizionismo
9 Sacramento della penitenza: una definizione
10 Anticipare il giudizio
Collegamento – costruzione
1 Un’ontologia dei sacramenti
2 Un’antropologia dei sacramenti
3 Una soteriologia sacramentale
Coinvolgimento – contestualizzazione
1 In che senso la stessa teologia è sacramentale?
2 Discussione: dobbiamo diventare più sacramentali.
R.P. Felix Körner, SJ
Collegamento – costruzione
1 Penitenza – nella storia delle religioni
2 Interpretazione biblica: Salmo 50
3 Interpretazione biblica: Il figliol prodigo
15
16
TP1022 TEOLOGIA MORALE FONDAMENTALE E
TELOGALE: SEQUELA DI CRISTO
10. Il messaggio morale del vangelo di Matteo e
l’interpretazione della Torà.
11. Il vangelo di Giovanni e l’amore del prossimo.
I)
Elementi programmatici del Concilio Vaticano II per
il rinnovamento della Teologia Morale e la loro
interpretazione dal magistero postconciliare:
1. La proposta morale del Concilio: A. Optatam totius 16 e
Dei verbum.
2. La proposta morale del Concilio: B. Lumen gentium,
Gaudium et spes e Dignitatis humanae.
3. La Teologia morale nella Veritatis splendor:
interpretazione del magistero conciliare e analisi della nuova
situazione culturale ed ecclesiale.
II)
Il fenomeno morale: la sua specificità, la sua
comprensione e interpretazione all’interno dell’esperienza di
fede cristiana: figure e criteri presenti nella Sacra Scrittura, e
la sua recezione dalla tradizione teologica-morale:
12. L’amore dei nemici e il perdono.
13. La chiamata del giovane ricco.
14. La sintesi teologico-morale di s. Tommaso d’Aquino.
III)
L’agire morale personale: interiorità, moralità e
sviluppo personale; interiorità personale e impegno sociale;
strutturazione dell’agire morale:
15. L’esperienza di moralità personale: interiorità, storicità e
relazionalità.
16. «Fontes moralitatis»
17. L’agire morale: comportamento umano e atti.
18. L’opzione fondamentale.
4. L’apporto della Sacra Scrittura alla Teologia morale.
19. L’opzione preferenziale e il suo rapporto all’opzione
fondamentale e agli atti.
5. Principali cardini della moralità personale presenti nella
Sacra Scrittura.
20. L’opzione di vita e il suo rapporto all’opzione
fondamentale e agli atti.
6. Moralità personale nella Prima Alleanza: i legislatori.
21. Atteggiamenti, abiti e atti.
7. Moralità personale nella Prima Alleanza: i profeti.
8. Moralità personale nella Prima Alleanza: i sapienti.
IV)
La razionalità etica: la conoscenza dei valori e i
diversi tipi di argomentazione; senso e portata della legge
morale naturale:
9. Il messaggio morale del vangelo di Luca e le beatitudini.
22. Diversi tipi di conoscenza secondo Aristotele.
17
18
23. Persona e razionalità morale.
39. Ruolo del Magistero ecclesiastico.
24.Tipi di argomentazione morale: deontologia e teleologia.
VI)
Chiamata e risposta nell’esperienza cristiana:
discernimento etico personale; peccato personale e strutture
di peccato; conversione morale nella fede:
25.Coscienza morale e legge morale naturale.
26.Teorie etiche “teleologiche”
40. Il discernimento morale nello Spirito.
27. L’oggetto dell’atto morale.
28. Le azioni “intrinsecamente cattive”.
41. La risposta negativa alla chiamata: il peccato nella Sacra
Scrittura.
29. Principi morali tradizionali: il principio del doppio
effetto.
42. Il peccato come singolo atto e come opzione
fondamentale negativa.
30. Principi morali tradizionali: il principio di legittima
difesa.
43. Il peccato strutturato: peccato sociale e strutture di
peccato.
V)
Origine, ruolo e tipizzazione delle norme morali;
ruolo del magistero ecclesiale:
44. Moralità cristiana come conversione: conoscenza di Dio
e conversione; dimensione teologale e dimensione morale.
31. Norma morale e legge morale naturale.
45. Conversione personale e conversione strutturale;
conversione come atto e conversione come processo.
32. Norma morale e valori.
33. Diversità di linguaggi etici.
34. Ruolo della norma morale nella moralità personale: pregi
e limiti.
Le tesi di Morale Teologale, saranno opportunatamente
comunicate agli studenti dal Docente.
35.Tipizzazione delle norme morali.
36. La coscienza, norma prossima di moralità personale e la
legge della gradualità.
R.P. Miguel Yáñez, SJ
37. La coscienza erronea.
38. I sistemi morali.
19
20
TP1023
RIFORMA CATTOLICA E
PROTESTANTE
1. Il mondo moderno. Le caratteristiche principali rispetto al
Medio Evo. Invenzioni e scoperte. Il tempo moderno. La
famiglia, la donna. Il Defensor Pacis.
2. Lo Scisma d'Occidente e il conciliarismo. Concilio di Pisa.
Concilio di Costanza: Haec Sancta. Martino V e il
conciliarismo. Concilio di Basilea. Conseguenze religiose e
politiche: i concordati.
3. Le edizioni delle Lettere di Paolo nel XVI secolo. Paolo alle
origini del mondo moderno: l'interesse per l'epistolario
paolino. Le edizioni e i commenti a Paolo, prima e dopo la
Riforma. Perché Paolo? Lefèvre d'Étaples; Erasmo; Lutero. I
discepoli di Lutero. Un decennio particolarmente fecondo:
perché? Il mondo moderno e l’epistolario paolino.
4. L'Opera omnia di Agostino. L'edizione di Amerbach del
1506. Martin Lutero, lettore di Agostino. L'"Agostino" di
Lutero. Il commento di Lutero alla Lettera ai Romani (15151516). Carlostadio, Zwingli, Melantone, Bucero. L'edizione
erasmiana dell'Opera omnia di Agostino. Novità a
Wittenberg prima di Lutero.
21
5. La decadenza della vita religiosa e i tentativi di riforma.
Certosini e Benedettini. I movimenti di riforma negli ordini
religiosi. Gli ordini mendicanti. L’osservanza. Le forme di
vita semireligiosa. Fratelli e sorelle della vita comune
(Devotio moderna). Nuovi ordini. La vita religiosa femminile.
6. Le chiese orientali nel XV secolo e il concilio di Firenze:
quale unione? Mondo greco e mondo latino.
Evangelizzazione dei popoli slavi: rivalità tra Roma e
Costantinopoli. L'unione al Concilio di Firenze: significato
per l’ecumenismo. Caduta di Costantinopoli. La terza Roma:
Mosca emerge su Kiev nel XIII sec. L'eredità di
Costantinopoli a Mosca. La Terza Roma.
7. Il papato rinascimentale. Martino V e Roma. I segni dei
tempi. Alessandro VI. Giulio II. Leone X.
8. L'umanesimo e il Rinascimento. Gli umanisti e il ritorno
alle fonti. Lorenzo Valla. John Colet. Lefèvre d'Étaples.
Erasmo e la philosophia Christi: l'Enchiridion militis
christiani, la Paraclesis e la methodus al Novum
Instrumentum. Umanesimo e riforma.
9. La Riforma di Martin Lutero. Le cause. La biografia di
Martin Lutero. La teologia della croce e la critica alla
scolastica. L'esperienza della torre: la iustitia Dei. Lo
22
scandalo delle indulgenze e l'affissione delle Tesi. La disputa
di Lipsia. La dieta diWorms. La riforma delle teologia e la
polemica contro Roma.
economico. Il colonialismo: la nuova Spagna (Hispaniola). La
conquista portoghese. La congregazione De propaganda
fide e il collegio.
10. Il papato rinascimentale da Adriano VI a Paolo III.
Adriano VI. Clemente VII. Paolo III. La testimonianza
cristiana e la religiosità popolare. La lettura della Bibbia in
volgare. Il concilio di Trento e le versioni della Bibbia.
15. La Riforma cattolica e il Concilio di Trento. Paolo III.
Carlo V, Francesco I e Clemente VII: l'impegno per il
Concilio. Lo scopo del Concilio: i tre periodi. Riforma della
Chiesa o chiarificazione della dottrina. Il problema
ecclesiologico. Il decreto Tametsi. Il sacerdote secondo il
concilio. La residenza dei vescovi. I laici.
11. L'importanza della Riforma. L'esegesi biblica e le opere
catechetiche. La riforma del culto. L'insegnamento sociale e
la guerra dei contadini. Augsburg e la Confessio augustana.
Ecclesiologia territoriale.
12. La Riforma di Zwingli e di Calvino. La diffusione della
Riforma protestante. L'organizzazione della chiesa ginevrina
e l'Accademia. L'Institutio christianae religionis e il successo
del calvinismo.
16. L'importanza di conoscere la storia del Cinquecento.
"Purificare la memoria". La dichiarazione congiunta di
Augsburg. Paolo pietra d'inciampo e fondamento di unità. Il
decreto di Trento sulla giustificazione. L’attualità del
Cinquecento.
R.P. Gianfranco Pani, SJ
13. La Riforma anglicana. Enrico VIII: il clero, i vescovi, il
popolo. Edoardo VI e il Book of Common Preyer. Mary
Tudor. Elisabeth I, l'Atto di supremazia e i XXXIX articoli. Il
puritanesimo e il cattolicesimo romano in Inghilterra
14. Il mondo nuovo e la missione nel Cinquecento. Scoperta,
conquista o invasione dell'America? Le missioni e l'interesse
23
24
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
216 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content