close

Enter

Log in using OpenID

25 - 26 OTTOBRE 2014 - Fitoterapia Dottor Raimo

embedDownload
Tavarnelle Val di Pesa - Firenze
“La Fitoterapia moderna
nelle sue applicazioni”
www.borgodicortefreda.com
Dr. Renato Raimo
COME ARRIVARE
Da NORD:
autostrada A1: Milano-Roma - Uscita Firenze Impruneta tenere la destra e immettersi sulla superstrada
Firenze - Siena - uscita Tavarnelle Val di Pesa - allo stop
girare a sinistra e seguire la strada; alla prima rotonda
girare a destra, alla rotonda successiva seguire le indicazioni
per Poggibonsi - Siena fino ad immetersi sulla strada
provinciale (via Cassia).Dopo circa 300 metri troverete
l’Hotel sulla vostra destra. Uscita Poggibonsi Nord (prima
uscita venendo da Firenze) tenere la destra e salire verso
Barberino Val d’Elsa, oltrepassare il paese e prima di entrare
in Tavarnelle Val di Pesa sulla sinistra troverete l’Hotel.
DA SUD:
autostrada A1: Roma - Milano - Uscita BETTOLLE immettersi sulla superstrada Siena - Firenze - uscita
Poggibonsi Nord (la seconda venendo da Siena) tenere
la destra e salire verso Barberino Val d’Elsa, oltrepassato
il paese, prima di entrare in Tavarnelle Val di Pesa
sulla sinistra troverete l’Hotel.
Alle rotonde sono presenti cartelli riportanti
HOTEL BORGO di CORTEFREDA
Formazione e Benessere
www.fitoterapiadottorraimo.wordpress.com
Elementi di base per un approfondimento
delle conoscenze della materia fitoterapica.
Dal controllo di qualità
alla preparazione officinale.
BORGO di CORTEFREDA
Tavarnelle Val di Pesa
Colline del Chianti - Firenze
25 - 26 OTTOBRE 2014
La sola iscrizione al corso è gratuita
Consente l’acquisizione di 10, 1 CREDITI ECM
BORGO di CORTEFREDA - Firenze
Sabato 25 e Domenica 26 Ottobre 2014
ll Corso Consente l’Acquisizione di 10,1 crediti ECM
LA FITOTERAPIA MODERNA
nelle sue APPLICAZIONI
Via Giardini 322/a – 41124
Modena www.runtimes.it
Fax 059/359845
Tel. 059 359254
ELEMENTI di BASE per un APPROFONDIMENTO
delle CONOSCENZE della materia FITOTERAPICA.
Dal controllo di QUALITA’
alla PREPARAZIONE OFFICINALE.
Sabato 25 Ottobre
ore 15.30 - 16.30
ACCOGLIENZA e REGISTRAZIONE
APPROCCIO AL PAZIENTE NEL CONSIGLIO DEL RIMEDIO FITOTERAPI-CO.
(simulazioni).
LA PREPARAZIONE OFFICINALE A BASE DI PRODOTTI FITOTERAPICI,
TECNICA E NORMATIVA (CENNI).
ore 10.00
ore 16.30 - 17.00
ore 9.30
INIZIO LAVORI
SESSIONE 1a : LA FITOTERAPIA MODERNA E IL FITOCOMPLESSO, STUDIO E APPLICAZIONI
ore 10.00 - 10.30
LA FITOTERAPIA: ANALISI DELLA SUA EVOLUZIONE
L’APPROCCIO AL CONSIGLIO FITOTERAPICO DAGLI ANNI 50 AD OGGI. LA
RISCOPERTA DELLA FITOTERAPIA ALLA LUCE DELLE NORMATIVE VIGENTI.
ore 10.30 - 11.15
IN QUESTA FASE SI AFFRONTA IL CONCETTO DI ESTRATTO SECCO TITOLATO E STANDARDIZZATO, COME ELEMENTO BASE DELLA MODERNA
FITOTERAPIA. SI APPROFONDISCE IL CONCETTO DI FITOCOMPLESSO ILLUSTRANDONE LE RAGIONI CHIMICHE , EVIDENZIANDO I VANTAGGI E
GLI SVANTAGGI RISPETTO AD ALTRI PRODOTTI DERIVANTI DA PIANTE. SI
DELINEANO LE DIFFERENZE NEL CONCEPIRE IL CONCETTO DEL “TOTO“
DELLA PIANTA. SI AFFRONTANO I CRITERI DI QUALITA’, DI TITOLAZIONE E
STANDAR-DIZZAZIONE DEL PRODOTTO FITOTERAPICO.
ore 11.15 - 11.30
coffe break
ore 11.30 - 13.30
IN QUESTA TERZA FASE DELLA PRIMA SESSIONE SI DISCUTE DELLA EFFICACIA TERAPEUTICA DELL’ESTRATTO SECCO TITOLATO E STANDARDIZZATO,
LA EVENTUALE TOSSICITA’ E GLI EFFETTI SECONDARI. LE INTERAZIONI TRA
ERBE E FARMACI. LA RICONOSCIUTA ESISTENZA DI EFFETTI INDESIDERATI.
IL RUOLO DEL FARMACISTA NELLA FITOVIGILANZA. LA NORMATIVA VIGENTE SULLA DISPENSAZIONE IN FARMACIA DI PRODOTTI ERBORISTICI. IL
RUOLO DEL FARMACISTA NEL CAMPO DEL CORRETTO USO DEI RIMEDI FITOTERAPICI. LA CORRETTA COLLOCAZIONE DELLA FITOTERAPIA NELL’AMBITO DELL’APPROCCIO TERAPEUTICO.
ore 13.30 - 14.30
pausa pranzo
SESSIONE 2a: PRESENTAZIONE DI TRE CATEGORIE DI
PIANTE, LORO CARATTERISTICHE CHIMICHE E TOSSICOLOGICHE IL LORO IMPIEGO TERAPEUTICO.
ore 14.30 - 15.30 GRUPPI DI PIANTE (parte a)
LE PIANTE CONTENENTI PRINCIPI ATTIVI CON ATTIVITA’ CONSOLIDATA
IMMUNOSTIMOLANTE DI RECENTE INTERESSE: ECHINACEA,ASTRAGALO,
TABEBUIA.
LE PIANTE AD ATTIVITA’ NEUROSEDATIVA .
LE PIANTE UTILI NELLA SINTOMATOLOGIA MENOPAUSALE.
DISCUSSIONE LIBERA SUGLI ARGOMENTI AFFRONTATI NELLE PRIME DUE
SESSIONI.
Domenica 26 Ottobre
SESSIONE 3a : PRESENTAZIONE DI TRE CATEGORIE DI
PIANTE, LORO CARATTERISTICHE CHIMICHE E TOSSICOLOGICHE, IL LORO IMPIEGO TERAPEUTICO
ore 10.00 - 12.00 GRUPPI DI PIANTE (parte b)
LE PIANTE AD ATTIVITA’ ANTIINFIAMMATORIA E ANALGESICA. LE PIANTE
UTILI NEL TRATTAMENTO E PREVENZIONE DELLA SINTOMATOLOGIA DELLA CISTITE. LE PIANTE UTILI NELLA PREVENZIONE E CURA DELLE PATOLOGIE INVERNALI: LA PROPOLI EFFICACIA DIMOSTRATA DEI SUOI PRINCIPI
ATTIVI E LE NUOVE TECNOLOGIE ESTRATTIVE.
ore 12.00 - 12.30
ISCUSSIONE LIBERA SUGLI ARGOMENTI AFFRONTATI.
SESSIONE 4a: APPROCCIO AL PAZIENTE NEL CONSIGLIO DEL RIME-DIO FITOTERAPICO (simulazioni). LA
PREPARAZIONE OFFICINALE A BASE DI PRODOTTI FITOTERAPICI - TECNICA E NORMATIVA (CENNI). IL LABORATORIO COME OPPORTUNITA’ DI SVILUPPO PER
LA FARMACIA “NATURALE”
ore 12.30 - 14.00
pausa pranzo
ore 14.00 - 15.00
APPROCCIO AL PAZIENTE NEL CONSIGLIO DI PRODOTTI FITOTERAPICI. LE
TIPOLOGIE E I LIMITI DELLA COMUNICAZIONE AL BANCO. SIMULAZIONE
DI ALCUNI CASI IN CUI SI POSSONO CONSIGLIARE RIMEDI FITOTERAPICI.
ore 15.00 - 16.00
LA FITOTERAPIA IN LABORATORIO. ALCUNE NOZIONI DI TECNICA, LA PREPARAZIONE GALENICA IN FARMACIA CON GLI ESTRATTI SECCHI TITOLATI,
SECONDO LE NBP E LE NORMATIVE VIGENTI SULLE PIANTE OFFICINALI.
VANTAGGI ECONOMICI PER IL CONSUMATORE NELL’USO DEL PREPA-RATO OFFICINALE A BASE DI PIANTE.
ore 16.00 - 16.30
QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELL’APPRENDIMENTO
ore 16.30
Coffee Break di Arrivederci
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
367 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content