close

Enter

Log in using OpenID

Convegno: "Il valore del farmaco tra continuità terapeutica e

embedDownload
Circolare n. 30/14 - Protocollo n. 161 - Brescia, 16.09.2014
CONVEGNO ECM
Il convegno si terrà
Il valore del farmaco
tra continuità terapeutica e
sostenibilità economica
Programma Convegno ECM
ore 20.30
Saluti istituzionali
Introduzione
Dott. Carmelo Scarcella,
Direttore Generale ASL Brescia
Dott. Ottavio Di Stefano,
Presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri della prov. di Brescia
“L’attività dei Carabinieri dei NAS.
Il contrasto alla vendita online dei farmaci”
Generale di Divisione Cosimo Piccinno,
Comandante dei NAS
“Il valore del farmaco
tra continuità terapeutica e sostenibilità economica”
Prof. Sergio Pecorelli,
Rettore dell’Università degli Studi di Brescia, Presidente AIFA
Giovedì
02 ottobre 2014
ore 20,30
presso la Sala Bonomelli
di Villa Fenaroli
via Giuseppe Mazzini, 14
Rezzato (Bs)
L’evento, proposto gratuitamente
agli iscritti e riservato a 100 colleghi,
avrà 3 crediti formativi ECM.
Gli interessati dovranno inviare,
per e-mail ([email protected]) o
via fax (030/2659191), la scheda
di iscrizione alla sede dell’Ordine
entro mercoledì 01 ottobre 2014.
Non ricevendo comunicazioni
telefoniche in merito, l’iscrizione è
da ritenersi confermata.
Dott. Massimo Scaccabarozzi,
Presidente di Farmindustria
“Il Servizio Farmaceutico di Comunità:
coniugare l’efficacia delle cure con il governo della spesa.
L’esperienza bresciana del progetto RE I-MUR”
Prof. Maurizio Memo,
Prorettore alla ricerca dell’Università degli Studi di Brescia
Chiusura convegno
ore 22.30
Segreteria organizzativa:
Ordine dei Farmacisti
della provincia di Brescia
via A. Grandi, 18 - 25125 Brescia
tel. 030 2681780 - fax 030 2659191
e-mail: [email protected]
PEC: [email protected]
www.fofi.it/ordinebs
Circolare n. 30/14 - Protocollo n. 161 - Brescia, 16.09.2014
CONVEGNO ECM
Il valore del farmaco
tra continuità terapeutica e
sostenibilità economica
Presidente dell’Ordine dei Farmacisti, Dott. Francesco Rastrelli
Agire sullo stile di vita per ridurre il consumo di farmaci e migliorare l’aderenza
alle terapie sono due punti irrinunciabili per il governo della spesa sanitaria e per
salvaguardare il Servizio sanitario nazionale.
La riduzione dei tagli lineari nel controllo della spesa sanitaria non ha fatto
venire meno la necessità di razionalizzare l’impiego delle risorse.
La rete delle farmacie di comunità può contribuire all’obiettivo, ambizioso ma
irrinunciabile, di coniugare l’efficacia delle cure con il governo della spesa, anche attraverso lo sviluppo dei programmi di aderenza terapeutica.
Riguardo i Farmaci Innovativi è essenziale capire dove va l’innovazione e offrire supporto per rilevare il rispetto degli endpoint legati a determinate terapie.
Sono queste le prospettive dell’evoluzione del ruolo del farmacista.
La Farmacia moderna vista come presidio sanitario è cruciale per il tessuto
sanitario, grazie alla sua capillarità, per il rapporto di fiducia che si instaura con
i pazienti, ma anche come punto importante nel consiglio sui farmaci.
È fondamentale allora che il farmacista sia consapevole dei cambiamenti che lo
porteranno a confrontarsi con molecole sempre più complesse: su queste dovrà
essere pronto a dare il consiglio e a gestire secondo le sue competenze gli effetti
collaterali.
Nella Legge di Stabilità 2014 è stato inserito un emendamento che prevede la
revisione annuale del Prontuario dei farmaci della continuità ospedale-territorio (PHT) da parte dell’Agenzia italiana del farmaco che dovrà stilare un elenco
di medicinali ospedalieri o innovativi che, per le loro caratteristiche farmacologiche, possono essere dispensati attraverso la distribuzione per conto nelle
farmacie sul territorio.
Cosa significa tutto ciò? Significa che i farmaci innovativi potranno di nuovo
essere dispensati dalle farmacie “tradizionali” attraverso un graduale processo
di trasferimento ospedale-territorio.
L’innovazione è anche tecnologica e coinvolge così internet e la possibilità di
acquistare farmaci on line con tutti i pro e contro che ne derivano.
La vendita dei farmaci su Internet e la contraffazione sono temi scottanti.
Un punto sul quale si è recentemente pronunciata anche la Federazione degli
Ordini dei Farmacisti Italiani, impegnandosi a far sì che venga esclusa la possibilità di vendita on-line di farmaci soggetti a prescrizione medica, evitando in
questo modo una pericolosa deriva.
Quello che deve essere chiaro è che la farmacia
come la si conosceva un tempo oramai non esiste più e non tornerà più,
bisogna prepararsi al futuro e all’innovazione.
Il convegno si terrà
Giovedì
02 ottobre 2014
ore 20,30
presso la Sala Bonomelli
di Villa Fenaroli
via Giuseppe Mazzini, 14
Rezzato (Bs)
L’evento, proposto gratuitamente
agli iscritti e riservato a 100 colleghi,
avrà 3 crediti formativi ECM.
Gli interessati dovranno inviare,
per e-mail ([email protected]) o
via fax (030/2659191), la scheda
di iscrizione alla sede dell’Ordine
entro mercoledì 01 ottobre 2014.
Non ricevendo comunicazioni
telefoniche in merito, l’iscrizione è
da ritenersi confermata.
Segreteria organizzativa:
Ordine dei Farmacisti
della provincia di Brescia
via A. Grandi, 18 - 25125 Brescia
tel. 030 2681780 - fax 030 2659191
e-mail: [email protected]
PEC: [email protected]
www.fofi.it/ordinebs
Circolare n. 30/14 - Protocollo n. 161 - Brescia, 16.09.2014
CONVEGNO ECM
Il convegno si terrà
L’ evoluzione dei farmaci innovativi
I prodotti terapeutici “biotech” rappresentano oggi, a livello mondiale, il 20% dei farmaci
in commercio, il 40% dei nuovi farmaci registrati e il 50% di quelli in sviluppo; e si prevede
che nel 2017 un prodotto in commercio su due sarà biotecnologico.
L’innovazione non dorme mai, certamente non quella della ricerca e dello sviluppo farmaceutico che anzi sembra avere gli occhi ben aperti sul futuro con i suoi nuovi farmaci
biotecnologici.
Nonostante qualcuno possa raccontare che siamo in una crisi mondiale e che non ci sarà
più niente di nuovo per molti anni, le cose non stanno esattamente così.
A conferma del fatto che i risultati di questa rivoluzione sono reali, va ricordato che nel
solo 2013 l’EMA ha autorizzato 80 farmaci per uso umano e quasi la metà di queste registrazioni contiene nuovi principi attivi.
Questi FARMACI INNOVATIVI sono derivati da terapie geniche o cellulari e dall’ingegneria tissutale e possono offrire rilevanti opportunità per il trattamento di numerose malattie. Nel 2013 sono stati approvati circa il triplo dei farmaci destinati al trattamento delle
malattie rare.
Per la prima volta nella storia i farmaci che arriveranno da qui al 2015 saranno per ordine di numerosità: oncologici, anti-infettivi e neuropsicologici, scalzando dopo decenni il
sistema cardiovascolare.
Dei nuovi farmaci oncologici ben 3 su 4 contengono un nuovo principio attivo progettato
per bloccare la crescita e la diffusione dei tumori.
Giovedì
02 ottobre 2014
ore 20,30
presso la Sala Bonomelli
di Villa Fenaroli
via Giuseppe Mazzini, 14
Rezzato (Bs)
L’evento, proposto gratuitamente
agli iscritti e riservato a 100 colleghi,
avrà 3 crediti formativi ECM.
Gli interessati dovranno inviare,
per e-mail ([email protected]) o
via fax (030/2659191), la scheda
di iscrizione alla sede dell’Ordine
entro mercoledì 01 ottobre 2014.
Non ricevendo comunicazioni
telefoniche in merito, l’iscrizione è
da ritenersi confermata.
Segreteria organizzativa:
Ordine dei Farmacisti
della provincia di Brescia
via A. Grandi, 18 - 25125 Brescia
tel. 030 2681780 - fax 030 2659191
e-mail: [email protected]
PEC: [email protected]
www.fofi.it/ordinebs
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
2 078 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content