close

Enter

Log in using OpenID

curricula - Bergamo Musica Festival

embedDownload
TEATRO DONIZETTI
Venerdì 7 novembre ore 20.30
Domenica 9 novembre ore 15.30
TORQUATO TASSO
Melodramma in tre atti di Jacopo Ferretti
Musica di GAETANO DONIZETTI
Revisione sull’autografo di Alberto Sonzogni
Fondazione Donizetti
Leo An, Torquato Tasso
Nato a Seoul, si diploma in canto all’Università Nazionale Coreana di Arte della sua città
natale. Trasferitosi in Italia, studia canto con Pier Miranda Ferraro. È vincitore di prestigiosi
concorsi lirici, tra cui il “Francisco Viñas” di Barcellona, il “Belvedere” di Vienna e il “Voci
Verdiane” di Busseto.
Artista di fama internazionale, ha recentemente debuttato con successo Simone in Simon
Boccanegra al Seoul Arts Center, diretto da Chung, ed è stato Rigoletto e Scarpia in
Tosca. Alla National Opera House di Seoul è stato un applaudito Falstaff e vi è ritornato
con Germont ne La traviata, ruolo che ha interpretato anche al Seoul Arts Center. È stato
un applaudito Sharpless in Madama Butterfly al Daegu Opera House (Corea del Sud). Ha
ricevuto numerosi consensi nel ruolo del protagonista in Rigoletto al Teatro Filarmonico di
Verona, interpretato anche al Comunale di Firenze, al Bellini di Catania, al São Carlos di
Lisbona, al Vittoriale di Gardone Riviera, al Landestheater di Bregenz, alla Slowakian
National Opera di Bratislava, alla State Opera di Praga, all’Auditorium G. Verdi di Milano e
ai Festival di Massa Marittima, San Gimignano, Oderzo e Como. Interpreta con successo il
ruolo del titolo in Nabucco all’Opera di Washington e al Lirico di Cagliari dove è stato
anche Gerard in Andrea Chénier, Tonio in Pagliacci, Lescaut in Manon Lescaut; il Conte di
Luna ne Il trovatore al Teatro delle Muse di Ancona, al Luglio Musicale Trapanese, al
Coccia di Novara e al Teatro Vanemuine di Tartu (Estonia); Ezio in Attila al Teatro
Filarmonico di Verona e a St. Gallen; Renato in Un ballo in maschera al Teatro Comunale di
Firenze; Amonasro in Aida al Luglio Musicale Trapanese; il Marchese de Bois Doré in
Lauriane al Teatro São Carlos di Lisbona. È stato Scarpia in Tosca al Teatro Verdi di
www.bergamomusicafestival.it
Piazza Cavour 15, Bergamo
TEL +39.035.244483 FAX +39.035.4160685
www.donizetti.org - [email protected]
Sassari, al Festival di Massa Marittima; Ping in Turandot alla Royal Opera House di Muscat
(Oman), al Festival Pucciniano di Torre del Lago, al Teatro del Giglio di Lucca, al Sociale
di Mantova e al Coccia di Novara; Marcello ne La bohème al Festival dell’Opera di
Bassano del Grappa e ad Ascoli Piceno; Valentine in Faust al Teatro Coccia di Novara;
Guglielmo in Guglielmo Tell al Comunale di Bologna; Tonio in Pagliacci al Teatro Verdi di
Pisa, al Giglio di Lucca e al Goldoni di Livorno, unitamente ad Alfio in Cavalleria rusticana.
Tra gli impegni futuri: Alfonso VI ne La favorita e Messa di Gloria di G. Puccini al Festpiele di
St. Gallen e la ripresa di Rigoletto alla Slowakian National Opera di Bratislava, Scarpia in
Tosca al Lirico di Cagliari.
Gilda Fiume, Eleonora, Sorella di Alfonso d’Este
Giovane soprano salernitano, dopo il diploma in canto presso il Conservatorio “G.
Martucci” di Salerno, partecipa a una masterclass di canto tenuta dal soprano Mariella
Devia, presso il Conservatorio Santa Cecilia di Roma e alla masterclass internazionale Das
Deutsche der Romantik (il Lied del periodo romantico), tenuto da Monika Frohlich e da
Martin Loritz. Nel 2010 entra a far parte di Opera Studio, il corso di alto perfezionamento
organizzato dall’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, seguita dal soprano Renata
Scotto e dai docenti Anna Vandi e Cesare Scarton. Partecipa a numerosi concorsi,
vincendo il primo premio al Concorso Nazionale “Campi Flegrei”, Concorso di Musica “Città
di Caserta Belvedere San Leucio”, Concorso Internazionale “Leopoldo Mugnone” dove si
aggiudica anche il Premio “A. Belli” di Spoleto e il Premio “Maggio Musicale Fiorentino”.
Debutta con successo nel ruolo di Leonora ne Il trovatore al Teatro Donizetti di Bergamo,
dove sostiene anche il ruolo di Matilde in Maria de Rudenz. Tra gli altri impegni recenti, il
recital All’ombra del Vesuvio presso Villa Cora a Firenze. Recita, in forma semiscenica, la
parte di Mimì ne La bohème e Anna ne Le Villi, presso il Teatro delle Arti e il Teatro
Augusteo di Salerno, in occasione della rassegna Caro Puccini. Collabora con il quartetto
d’archi Gioacchino Rossini e con l’Orchestra Sinfonica Ensemble Contemporaneo, con la
quale ha già sostenuto due stagioni concertistiche. Partecipa, nell’ambito del Reate
Festival, al concerto L’Ottocento italiano: Rossini, Bellini, Donizetti, Verdi, presso il Teatro
Flavio Vespasiano di Rieti; sempre a Rieti canta nel concerto Sulle tracce del belcanto,
presso l’Auditorium Pietro Varrone. Si esibisce presso l’Auditorium del Parco Nazionale della
Musica di Roma e nella rassegna Passeggiate Donizettiane presso la Casa Natale di G.
Donizetti in Bergamo. Risultata idonea al 65° Concorso per giovani cantanti lirici As.Li.Co.,
debutterà nel ruolo di Donna Anna in Don Giovanni nei Teatri Sociale di Como, Ponchielli
www.bergamomusicafestival.it
Piazza Cavour 15, Bergamo
TEL +39.035.244483 FAX +39.035.4160685
www.donizetti.org - [email protected]
di Cremona, Fraschini di Pavia, Pergolesi di Jesi, Comunale di Bolzano, I Teatri di Reggio
Emilia e al Regio di Parma.
Giorgio Misseri, Roberto Geraldini, segretario del Duca
Inizia gli studi musicali di canto presso il Conservatorio “V. Bellini” di Palermo, dove si diploma
con il massimo dei voti. Si specializza nel repertorio belcantista frequentando i corsi di
perfezionamento con il soprano Magda Oliviero, il tenore Gianni Raimondi e il basso
Bonaldo Giaiotti. Nel 2004 vince la borsa di studio dedicata a Napoleone Annovazzi,
come migliore interprete del repertorio rossiniano. Nel 2005 frequenta la masterclass di Raul
Gimenez a Wildbad (Germania), esibendosi poi all’interno della manifestazione Festival
Rossini a Wildbad. Nel 2006 vince la borsa di studio Alfredo Kraus indetta dall’Accademia
degli Artisti di Palazzo Barberini in Roma e, nello stesso anno, prende parte ad una tournée
di concerti in Giapone. L’anno successivo esegue la Petite Messe Solennelle di Rossini per
la rassegna Grande Musica in Chiesa nella Basilica di Santa Maria degli Angeli a Roma ed
è finalista al Concorso “Franco Alfano” di Sanremo per il ruolo di Ernesto nell’opera Don
Pasquale. Nel 2008 viene selezionato tra più di 250 cantanti di tutte le nazionalità per
partecipare al primo Concorso Internazionale “Luciano Pavarotti” a Modena. Nel maggio
del 2010 vince il primo premio assoluto al Concorso Internazionale “Giacomo Puccini” di
Lucca, e nel giugno dello stesso anno ottiene il secondo premio al Concorso
Internazionale “Simone Alaimo” in Sicilia. Debutta al Teatro Comunale di Ferrara nel 2011
nella prima assoluta dell’opera Torquato Tasso nel ruolo del titolo. La stessa estate prende
parte all’Accademia Rossiniana di Pesaro dove debutta all’interno del Festival “Giovani”
Rossiniano ne Il viaggio a Reims nel ruolo del Cavalier Belfiore. Lo stesso anno è al Teatro
Comunale di Bolzano per il ruolo di Quarto Ebreo nella Salomé di Richard Strauss, che
riprende in seguito al Teatro Comunale di Piacenza e al Teatro Pavarotti di Modena. Nelle
ultime stagioni ha debuttato: il ruolo di Nemorino ne L’elisir d’amore, in qualità di vincitore del
Concorso Internazionale “Tito Schipa”, al Teatro Politeama Greco di Lecce; Giannetto ne
La gazza ladra con la regia di Damiano Michieletto al Teatro Filarmonico di Verona;
Egoldo (e cover di Juan Diego Florez per il ruolo di Corradino) in Matilde di Shabran al
Rossini Opera Festival di Pesaro diretto da Michele Mariotti con la regia di Mario Martone
(in DVD Decca); Conte Alberto ne L’occasione fa il ladro di Gioachino Rossini al Teatro
Malibran di Venezia per la stagione del Gran Teatro La Fenice e, come Don Eusebio, al
Rossini Opera Festival di Pesaro; Malcolm in Macbeth diretto da Wellber al Teatro
Filarmonico di Verona; Edoardo ne La cambiale di matrimonio diretta da Stefano Montanari
con la regia di Enzo Dara al Teatro Malibran di Venezia; Conte Almaviva ne Il barbiere di
www.bergamomusicafestival.it
Piazza Cavour 15, Bergamo
TEL +39.035.244483 FAX +39.035.4160685
www.donizetti.org - [email protected]
Siviglia di Rossini in Russia con l’Accademia del Teatro alla Scala di Milano e al Gran
Teatro La Fenice di Venezia; Dorvil ne La scala di seta a Venezia. Tra i suoi prossimi
impegni: L’inganno felice e L’elisir d’amore (Nemorino) al Teatro La Fenice di Venezia,
Guillaume Tell (Roudi) al Comunale di Bologna, Torquato Tasso al Festival Donizetti di
Bergamo.
Marzio Giossi, Don Gherardo, cortigiano del Duca
Bergamasco, ha iniziato gli studi nella città natale con Giuditta Paris proseguendoli e
perfezionandoli con Clotilde Ronchi a Bologna. Si è imposto all’attenzione del pubblico
come vincitore di numerosi concorsi: “Battistini” di Rieti, “Laboratorio Lirico” di Alessandria,
“Bastianini” di Siena, “Voci Verdiane” di Busseto. È il XXV Premio Mascagni d’oro 2005 di
Bagnara di Romagna. Da venticinque anni canta in tutto il mondo in Italia e all’estero
(Francia, Olanda, Stati Uniti, Belgio, Svizzera, Giappone, Irlanda) cantando come baritono
protagonista nelle opere: Il trovatore, L’elisir d’amore, Don Pasquale, Rigoletto, La bohème, Il
barbiere di Siviglia, Pagliacci, La traviata, Cavalleria rusticana, Fedora, La Gioconda,
Madama Butterfly, La forza del destino, Lucia di Lammermoor, Così fan tutte, Roberto
Devereux, Turandot, Maria Stuarda, Don Carlo, L’amico Fritz, Falstaff (Ford), Aida, Nabucco,
Ernani, Carmina Burana, Il cappello di paglia di Firenze, Il maestro di cappella, Un ballo in
maschera, Messa di Gloria di Puccini. Nella Donna del quadro di Carlo Boccadoro, è stato
protagonista al Festival delle Novità al Teatro Donizetti di Bergamo (prima mondiale). Ha
cantato nei principali teatri quali: La Scala di Milano, Regio di Parma, Regio di Torino,
Comunale di Firenze, Comunale di Modena, Comunale di Bologna, Massimo di Palermo,
Sferisterio di Macerata, Verdi di Trieste, Champs-Elysées di Parigi, Opéra de Toulon, Opéra
de Avignon, Opéra de Toulouse, Ahoy di Rotterdam, Opera di Osaka, National Concert
Hall di Dublino, City Hall Cork, Palm Beach Opera, Donizetti di Bergamo, Opera di
Montecarlo, Teatro Royal de Wallonie di Liegi, Filarmonico di Verona, Opéra di Reims,
Opéra de Nancy, Opéra de Massy (Parigi), Pergolesi di Jesi. Ha lavorato con grandi
direttori come: Abbado, Muti, Gavazzeni, Oren, Arena, Guadagno, Renzetti, Ranzani,
Guingal, Pidò, Veronesi, Mercurio, Steinberg, Carminati. Ha lavorato con grandi registi come:
Miller, Ronconi, Gregoretti, Samaritani, Joel, Santicchi, Scaparro e Auvray.
Tra i suoi CD annoveriamo: Marzio Giossi Recital, Simon Boccanegra, (Videoradio),
Rigoletto (Videoradio), Pagliacci (Compagnons Rotterdam), Arie antiche (RCA BMG),
Caterina Cornaro (Agorà), Le sette parole di Cristo dirette da G. Gavazzeni, Maria Stuarda
(Dynamic, DVD e CD), Simon Boccanegra (RTVE), Don Pasquale (DVD), Rigoletto (DVD),
Macbeth (DVD), La marescialla d’Ancre (DVD) e La rondine (DVD). Nel 2001, “anno
www.bergamomusicafestival.it
Piazza Cavour 15, Bergamo
TEL +39.035.244483 FAX +39.035.4160685
www.donizetti.org - [email protected]
verdiano”, ha debuttato nel ruolo di Ford nel Falstaff al Teatro Opéra de Nancy sotto la
direzione di Evelino Pidò, in Rigoletto al festival estivo di Massa Marittima e al Teatro
Pergolesi di Jesi ottenendo grande successo di pubblico e critica. Ha partecipato alla
produzione di Madama Butterfly (Sharpless) al 48° Festival di Torre del Lago con la
partecipazione di Andrea Bocelli e la direzione di Steven Mercurio. Nell’estate 2003 ha
debuttato Nabucco al Festival Teatro Romano di Terni e nella Valle Archeologica di
Paestum ottenendo grande successo personale di pubblico e critica.
Ha inoltre partecipato alla produzione di Simon Boccanegra (Paolo) al Festival
Internacional di Santander sotto la direzione di Antonello Allemandi. Nel settembre dello
stesso anno, per la riscopreta della Civiltà Musicale Marchigiana, il ruolo di Michele in La
marescialla d’Ancre al Teatro Pergolesi di Jesi con la regia di Michele Mirabella. Ha quindi
debuttato il ruolo di Macbeth al Teatro Municipale di Vercelli con la regia di Edoardo
Sivaro. Il 2004 è stato coronato da tre debutti verdiani: Otello (Jago) al Grand Théâtre di
Ginevra, diretto da Steimberg; Un ballo in maschera (Renato), al Théâtre Opéra di
Avignone, diretto da Guingal; Simon Boccanegra (Simone) al Teatro Civico di Vercelli, con
incisione di CD. Ha debuttato in Andrea Chénier (Gérard) al Teatro Pergolesi di Jesi e ha
inoltre partecipato alla produzione di La bohème (Marcello) al Foro Grimaldi di Monte
Carlo (trasferta del Festival Pucciniano). Nell’ottobre 2005 è stato insignito del Premio
Internazionale Mascagni d’Oro a Bagnara di Romagna. Nel 2005 ha cantato Ernani al
Teatro Filarmonico di Verona (Carlo V), La bohème al Massimo di Palermo, Maria Stuarda al
Gran Théâtre de Genève e a Caen (Francia), La fanciulla del West al Festival Pucciniano
di Torre del Lago, Aida al Festival Lirica in Piazza di Massa Marittima e Rigoletto a Cuneo,
partecipando inoltre alla trasferta del Festival Pucciniano a Los Angeles e Santa Barbara e
alla produzione di Fedora (De Sirieux) a Malta. Il 2006 si è aperto con La Gioconda
(Barnaba) a Rijeka, seguita da La forza del destino (Don Carlo) all’Opéra de Avignon, La
traviata a Parigi, La bohème a Torre del Lago Puccini, Pagliacci (Tonio) e La traviata
(Germont) al Festival di Massa Marittima. Grande successo di Otello (Jago) al Magnani di
Fidenza seguito dalla tournée in Irlanda (Dublino e Cork), e da un recital a Montecarlo,
concludendo con due concerti di capodanno a Viareggio e Lucca.
All’inizio del 2007 ricordiamo la trasferta ad Amsterdam del Festival Pucciniano di Torre del
Lago, La Gioconda (Barnaba) a Zagabria, Don Pasquale (Malatesta) al Gran Théâtre de
Genève ripresa all’Opera di Caen (con registrazione DVD). In estate 2007 ha cantato
L’elisir d’amore (Belcore), Rigoletto e Il trovatore (Conte) al Classic Openair di Solothurn, La
rondine (Rambaldo) e La bohème al Festival Puccini di Torre del Lago, Un ballo in
maschera (Renato) al Teatro dell’Unione di Viterbo e La traviata (Germont) a Vichy in
www.bergamomusicafestival.it
Piazza Cavour 15, Bergamo
TEL +39.035.244483 FAX +39.035.4160685
www.donizetti.org - [email protected]
trasferta con l’Opéra di Avignon. Ha inaugurato la stagione 2007-2008 dell’Opéra di
Avignon con La traviata (Germont), in seguito rappresentata anche a Reims. Il 2008 l’ha
visto festeggiato protagonista di Macbeth a Rijeka, nei panni di Jago in Otello di Verdi alla
Sumida Triphony Hall di Tokyo e a Montecarlo in concerto con il Festival Puccini di Torre del
Lago. Dopo Nabucco al Festival di Bosco Marengo e applauditissimo al Classic Openair
di Solothurn come Nabucco e Macbeth è stato Sharpless in Madama Butterfly a Torre del
Lago dove ha cantato con l’Orchestra del Festival Puccini in sette concerti nel 150°
anniversario della morte del maestro. Reduce da Malta (La bohème), in novembre
rappresenta l’Italia e il Festival di Torre del Lago a Guadalajara (Messico) con due concerti
pucciniani.
Il 2009 lo ha rivisto dapprima come Macbeth a Rijeka e all’Opéra di Rennes, poi come
Enrico in Lucia di Lammermoor all’Opéra di Avignon e come applauditissimo Germont in
Traviata al Teatro Antico delle Chorégies d’Orange sotto la guida di Myung Whun Chung
con diretta televisiva di France 2. La stessa Traviata è stata ripresa al XXXI Festival
Internazionale di Baalbeck in Libano. Sono seguiti Otello a Limoges e a Reims, Adriana
Lecouvreur a Fidenza e tre concerti col Festival Puccini di Torre del Lago. Germont in
tournée in Giappone nel gennaio 2009, nell’estate 2010 il Conte di Luna in Trovatore e
Zurga nei Pescatori di perle al Festival Openair di Solothurn e in novembre 2010
nuovamenve Conte di Luna all’Opera di Paris Massy. Nel dicembre 2010 canta Rigoletto a
Sassari e Marcello nella Bohème al Festival Puccini di Torre del Lago 2011. Nell’autunno
2011 interpreta Sharpless al Teatro Coccia di Novara e al Teatro Donizetti di Bergamo.
Nel 2012 canta con grande successo Germont in Traviata all’Opéra de Limoges e Reims in
aprile 2012 (e che riprenderà a Rennes nel giugno 2013) e Nabucco, Otello e Il trovatore
al Festival Openair di Solothurn nell’estate 2012. In novembre 2012 Cecil in Maria Stuarda
al Teatro Donizetti di Bergamo dove interpreterà anche il Duca Alfonso in Torquato Tasso.
Nell’estate 2013 Don Carlo e Rigoletto all’Openair Festival di Solothurn.
Gabriele Sagona, Alfonso II, Duca di Ferrara
Ha iniziato lo studiato del canto con il padre Vincenzo per poi perfezionarsi con il
mezzosoprano Biancamaria Casoni. Nel 2009 ha vinto e frequentato un master di avvio al
debutto con La bohème (Colline) con l’Orchestra Rossini di Pesaro; nello stesso anno è
stato inoltre l’unico basso finalista al Concorso As.Li.Co. per il ruolo di Colline. Ha iniziato
una brillante carriera che lo ha visto impegnato, nel suo debutto, in una riedizione moderna
di Amor ingegnoso (Barone) di Giovanni Simone Mayr al Bergamo Musica Festival; nel
Barbiere di Siviglia (Fiorello) di Rossini e nel Barbiere di Siviglia (lo Svegliato) di Paisiello al
www.bergamomusicafestival.it
Piazza Cavour 15, Bergamo
TEL +39.035.244483 FAX +39.035.4160685
www.donizetti.org - [email protected]
Teatro Verdi di Sassari; nella Principessa della Czarda di Kalman (Notaio Kiss e
Ambasciatore) e in Una notte a Venezia (Senatore Delacqua) di Strauss per due edizioni
del Festival Internazionale dell’Operetta al Teatro Verdi di Trieste; nella Battaglia di
Legnano (il Podestà) al Verdi di Trieste; in Un ballo in maschera (Tom), Andrea Chénier
(Roucher) e La bohème (Colline) al Teatro Regio di Torino; in Nabucco (Gran sacerdote di
Belo) al Teatro Regio di Parma e con il Verdi di Trieste a Udine e Pordenene; in Rigoletto
(Monterone) alla Royal Opera House di Muscat in Oman con il Regio di Parma; nella
Tarviata (Dottor Grenvil) a Hong Kong con il Teatro San Carlo di Napoli; in Attila (Leone),
Tosca (Angelotti) e La clemenza di Tito (Publio) al Teatro Verdi di Trieste, in Maria de
Rudenz (Rambaldo) al Festival Donizetti di Bergamo e nel Barbiere di Siviglia (Basilio) al
Teatro Sociale di Trento. Ha lavorato con importanti direttori d’orchestra quali: Renato
Palumbo, Donato Renzetti, Gianluigi Gelmetti, Roberto Abbado, Andrea Battistoni, Giovanni
Battista Rigon, Pier Angelo Pelucchi, Sebastiano Rolli, e con i registi Lamberto Pugelli,
Daniele Abbado, Vittorio Borrelli, Lorenzo Mariani, Jean-Louis Grinda, Stefano Poda,
Francesco Esposito, Francesco Bellotto, Enrico Stinchelli. Svolge un’intensa attività
concertistica che lo ha visto esibirsi al Teatro Sociale di Bergamo e di Como, al Festival
MiTo, al Circolo degli Artisti di Torino, agli Amici della Musica di Sondalo, alla Casa Verdi di
Milano. Nel 2009, in occasione dell’Haydn International Festival ha cantato la
Spatzenmesse di Mozart alla Konzerthaus di Vienna con la Vienna Art Orchestra; nel
repertorio della musica sacra ha affrontato: Magnificat e Messa in si minore di Bach;
Requiem, Vesperae Solennes de Confessore, Spatzenmesse e Kronungsmesse di Mozart;
Messa in sol maggiore di Schubert; Requiem di Fauré; Le sette parole di Cristo in croce di
Franck.
Annunziata Vestri, Eleonora, Contessa di Scandiano
Nata ad Ortona, inizia giovanissima lo studio del pianoforte e della polifonia, diplomandosi
in canto nel 2000 presso il Conservatorio “Luisa D'Annunzio” di Pescara. Nel 2003
partecipa al Concorso Internazionale di Spoleto e vince il Concorso Internazionale “G.
Ghedini” e il “Battistini”. Nel 2004 è finalista al “Toti dal Monte” e vincitrice al Concorso
Internazionale “Lauri Volpi”, nel 2008 vince il Concorso Maria Caniglia e nel 2009 il
Rosetum a Milano (con debutto del ruolo di Carmen al concerto di premiazione). Si è
specializzata poi con Renato Bruson, Luciana Serra, Regina Resnik, Renata Scotto, Daniela
Dessì e Mirella Freni. Nel 2003 debutta come Suzuki in Madama Butterfly al Teatro
Vespasiano di Rieti e canta la Sacerdotessa in Aida con Donato Renzetti. Nel 2004
interpreta di nuovo Suzuki al Coliseo di Oporto, dove successivamente torna per debuttare
www.bergamomusicafestival.it
Piazza Cavour 15, Bergamo
TEL +39.035.244483 FAX +39.035.4160685
www.donizetti.org - [email protected]
come Dritte Dame in Die Zauberflöte e Mercedes in Carmen. Seguono quindi altri debutti:
L’Italiana in Algeri al Teatro Caio Melisso di Spoleto (2004); Quickly nel Falstaff a Treviso
(2006); Berta ne Il barbiere di Siviglia al Teatro Sociale di Como (2007). Nel 2007 canta il
Musico nella Manon Lescaut all’Opera di Roma e Suzuki in Madama Butterfly e Suzy ne La
rondine al Festival Puccini di Torre del Lago. Nel 2008 canta Tisbe ne La Cenerentola in
tournée in Giappone per il Festival di Spoleto e Zita in Gianni Schicchi a Siena diretta da
Gianluigi Gelmetti. Nel 2009 è Neris in Medea al Regio di Torino, Mercedes in Carmen al
Teatro Ponchielli di Cremona e Suzuki in Madama Butterfly allo Sferisterio di Macerata. Tra le
altre interpretazioni ricordiamo: Isaura in Tancredi al Regio di Torino; Meg Page in Falstaff a
Montecarlo; Faust e I lombardi alla prima crociata allo Sferisterio di Macerata; Maddalena
in Rigoletto in tournée nelle piazze di Novara, Lucca, Bergamo e Sassari; Risorgimento! di
Lorenzo Ferrero al Teatro Comunale di Bologna. È stata un’acclamata Preziosilla ne La
forza del destino diretta da Gianluigi Gelmetti per l’inaugurazione della stagione 2011 al
Teatro Regio di Parma. Nuovamente diretta da Gianluigi Gelmetti, è stata Ninette ne Les
vêpres siciliennes al Teatro San Carlo di Napoli e ha interpretato lo Stabat Mater di Rossini
a Sanremo. Più recentemente ha interpretato: Il viaggio a Reims a Firenze, Elektra all’Opera
di Roma, Rigoletto a Pisa, Madama Butterfly a Bergamo, Novara, Mantova e al Puccini
Festival di Torre del Lago, Francesca da Rimini a Montecarlo, il Requiem di Mozart a
Sulmona, Suor Angelica e un concerto lirico al Carlo Felice di Genova, La traviata a Bari,
Madama Butterfly a Kiel. Ha riscosso il plauso di pubblico e critica per la sua toccante
interpretazione di Rosa Mamai ne L’Arlesiana al Wexford Festival Opera ed è stata Irene
nel Belisario di Donizetti al Festival Donizetti di Bergamo. Da segnalare la sua
partecipazione al film-opera trasmesso in mondovisione Cenerentola - Una favola in diretta,
nel ruolo di Tisbe, con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai diretta da Gianluigi
Gelmetti e la regia di Carlo Verdone. Tra i suoi recenti impegni si segnalano: un concerto
con l’Orchestre Philharmonique de Monte Carlo; Rigoletto a Napoli, Savona e Genova,
dove ha inoltre interpretato lo Stabat Mater di Dvořák; La clemenza di Tito (Annio) al
Teatro Verdi di Trieste; Il trovatore (Azucena) al Festival di Schenkenberg. Ha ricevuto
lusinghieri consensi per la sua interpretazione di Rosa Mamai ne L'Arlesiana in scena prima al
Festival Wexford, poi al Teatro Pergolesi di Jesi, nella produzione firmata da Rosetta Cucchi,
successivamente ha interpretato Carmen al Teatro del Giglio di Lucca e al Carlo Felice di
Genova; La traviata al Teatro Petruzzelli di Bari; Aida a St. Margarethen. Nei prossimi mesi
sarà Meg nel Falstaff all’Opera di Marsiglia, mentre a Napoli sarà Madelon in Andrea
Chénier ed Eleonora di Scandiano in Torquato Tasso a Bergamo. Sarà impegnata nella
prossima edizione del Festival di Martina Franca nell'opera Le braci di Marco Tutino.
www.bergamomusicafestival.it
Piazza Cavour 15, Bergamo
TEL +39.035.244483 FAX +39.035.4160685
www.donizetti.org - [email protected]
Alessandro Viola, Ambrogio
Nato a Brescia, intraprende all’età di dodici anni lo studio del sassofono. Nel 2010,
parallelamente agli studi universitari (facoltà di Farmacia, presso l’Università degli Studi di
Milano), inizia a dedicarsi allo studio del canto lirico sotto la guida del mezzosoprano
Agnese Vitali (Teatro alla Scala di Milano). Successivamente specializza la tecnica vocale
con Fabio Tartari (Teatro Donizetti di Bergamo), suo attuale insegnante, al quale attribuisce
ogni merito per lo sviluppo e la crescita della voce. Vincitore del Premio Speciale “Giovani”,
Primo Concorso Internazionale Lirico “Città di Iseo” (Federazione Musicale Internazionale
Onlus). A teatro canta in: L’elisir d’amore (Nemorino), Tosca (Spoletta), Rigoletto (Borsa), La
bohème (Parpignol).
Sebastiano Rolli, Direttore d’orchestra
Nato nel 1975, inizia giovanissimo a occuparsi di musica con il padre direttore di coro.
Dopo gli studi di musica da camera e composizione presso i Conservatori di Parma e
Milano, e di drammaturgia musicale con Marcello Conati, intraprende la carriera di direttore
d’orchestra evidenziandosi come uno dei più interessanti interpreti della propria
generazione. Negli ultimi anni ha avviato collaborazioni con l’Orchestra Sinfonica Giuseppe
Verdi di Parma (di cui è direttore musicale), l’Orchestra Stabile dell’Emilia Romagna Arturo
Toscanini, l’Orchestra Sinfonica di Sanremo, l’Orchestra Gianandrea Gavazzeni di Brescia,
l’Orchestra Gioacchino Rossini di Pesaro in diverse produzioni liriche, sinfoniche e incisioni
discografiche. Vasto il suo repertorio sinfonico che comprende autori quali J.S. Bach, G.B.
Pergolesi, G. Händel, A. Vivaldi, L. van Beethoven, J. Brahms, R. Wagner, W.A. Mozart, J.
Haydn, B. Britten, M. Ravel, A. Dvořák, J. Strauss, J. Sibelius, M. Ravel, G. Gershwin e altri. Nella
stagione 2011-2012 ha diretto con grande successo le produzioni di Macbeth alla Slovak
National Opera di Bratislava e di Maria Stuarda al Teatro Sociale di Rovigo e al Teatro
Donizetti di Bergamo. Ha inaugurato la stagione 2013-2014 con il grande successo di
Maria di Rudenz presso il Teatro Donizetti di Bergamo, in seguito ha diretto Falstaff al Teatro
Verdi di Busseto e Maria Staurda al Teatro Filarmonico di Verona. Fra i suoi prossimi impegni
I puritani alla Slovak National Opera di Bratislava e Torquato Tasso al Teatro Donizetti di
Bergamo. Fra le sue numerose pubblicazioni, due studi critici su “Giuseppe Verdi. I maestri del
melodramma” e “Giuseppe Di Stefano. I suoi personaggi” per Azzali Editori. Viene
regolarmente invitato da istituzioni musicali e conservatori a tenere master di
approfondimento sull’interpretazione verdiana o sulla musica corale. È stato docente di
www.bergamomusicafestival.it
Piazza Cavour 15, Bergamo
TEL +39.035.244483 FAX +39.035.4160685
www.donizetti.org - [email protected]
interpretazione dello spartito e dizione vocale per cantanti ai corsi Mythos della
Fondazione Arturo Toscanini e Fondazione Teatro Alla Scala di Milano.
Federico Bertolani, Regista
Inizia a lavorare in teatro come danzatore; in questa fase collabora con coreografi quali
Manuela Tagliavia, Leda Lojodice e Cristine Perrot approfondendo lo studio della
gestualità e della coreografia. Nel 2004 consegue la laurea in Lettere con il massimo dei
voti e lode presso l’Università Statale di Milano. Le ricerche legate alla stesura della tesi di
laurea lo portano a frequentare la cattedra di Istituzioni di regia teatrale dell’ateneo
milanese, tenuta nello specifico prima da Gianfranco De Bosio poi da Cesare Lievi.
La collaborazione con quest’ultimo procede, in veste di assistente alla regia, in occasione
di alcuni spettacoli sia nel teatro di prosa che in quello lirico; tra gli altri Tradimenti di Pinter
per Il Teatro Eliseo di Roma in collaborazione con il Piccolo Teatro di Milano e il Teatro
Stabile di Brescia; per la lirica L’italiana in Algeri e Il barbiere di Siviglia all’Opernhaus di
Zurigo, e ancora Il ratto del serraglio per la Fondazione Lirica Teatro Petruzzelli e teatri di
Bari.
L’attività di assistente alla regia lo porta a collaborare negli anni con diverse personalità
della lirica italiana, tra cui Massimo Gasparon, Paolo Panizza e Rosetta Cucchi.
Parallelamente lavora come direttore di palcoscenico per diverse Istituzioni teatrali italiane,
tra cui Sferisterio Opera Festival, Fondazione Arturo Toscanini, Teatro Sociale di Rovigo e
Fondazione Arena di Verona. In questa veste collabora alla realizzazione di molti
spettacoli curati da registi quali Denis Krief, Hugo De Hana, Franco Zeffirelli, Pierluigi Pizzi e
Stefano Poda.
Nel 2010 è chiamato dalla Regione Lombardia ad insegnare istituzioni di regia e storia
della danza ad un corso di specializzazione per giovani coreografi. Da gennaio 2013 è
docente di arte scenica per il master di alta formazione per cantanti lirici organizzato
dall’associazione culturale “operando”.
Da qualche anno ha iniziato l’attività di regista prima in Emilia Romagna dove firma per un
piccolo festival Attila e La vedova allegra poi in Veneto dove allestisce Rigoletto a
Rossano Veneto in collaborazione con Opera Estate festival Veneto, spettacolo ripreso
successivamente dal Teatro Sociale di Rovigo in collaborazione con la Regione Veneto
nell’ambito del festival Tra ville e giardini.
A ottobre 2012 firma un nuovo allestimento di Maria Stuarda per il Teatro Donizetti di
Bergamo nell’ambito del Bergamo Musica Festival. A dicembre 2012 debutta la sua messa
in scena di Don Giovanni per il Bassano opera Festival. Nel 2014 cura la ripresa di Maria
www.bergamomusicafestival.it
Piazza Cavour 15, Bergamo
TEL +39.035.244483 FAX +39.035.4160685
www.donizetti.org - [email protected]
Stuarda al Teatro Filarmonico di Verona e la messa in scena di The water babies, opera
inedita di Paolo Furlani, presso il Teatro Sociale di Rovigo.
Fra i prossimi impegni si annovera la messa in scena di Turco in Italia al Teatro Comunale di
Treviso in collaborazione con il Teatro Comunale di Ferrara e l’Opera di Metz.
www.bergamomusicafestival.it
Piazza Cavour 15, Bergamo
TEL +39.035.244483 FAX +39.035.4160685
www.donizetti.org - [email protected]
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
2
File Size
242 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content