close

Enter

Log in using OpenID

2014-Ottobre - Bassano Romano

embedDownload
L’Ortica
di
di
Bassano Romano
Elezioni Università Agraria 2014
Mensile di informazione locale a cura dell’Associazione Orgoglio Bassanese - diffusione gratuita - Ottobre 2014
Il circolo Forza Italia Oltre Bassano 2020 sostiene la lista N°1
Nei giorni di 19 e 20 ottobre 2014 si terranno le elezioni per il rinnovo della carica di Presidente e di n.10 consiglieri di amministrazione dell’Università Agraria di Bassano Romano.
Sono state presentate solo due liste (finalmente!) che, seppur sotto
un’apparenza di neutralità, celano entrambe una simpatia ideologica.
Ad elezioni effettuate saranno eletti il Presidente, designato a capo
di ogni lista e n.10 consiglieri, di cui 7 di maggioranza presi dalla
lista che ha ottenuto maggiori voti e 3 di minoranza presi dall’altra.
Il Presidente uscente è il sig. Quaglia Trento che con il suo gruppo
ha amministrato molto bene l’Ente nel periodo 2009-2014.
L’impegno è stato tanto come pure i risultati raggiunti ed apprezzati da moltissime persone che inconfutabilmente potranno dire il
contario. Sono stati approvati nuovi regolamenti, migliorati e snelliti quelli esistenti nonché concluse moltissime pratiche di alienazione e legittimazione, tutto finalizzato a dare un servizio migliore
agli utenti. Sul piano dei lavori quelli più evidenti ed importanti
sono stati la sistemazione dell'area denominata “stracciacappello”
con annessa “fonte lumarciano” e zona “passo dell’acero” e
soprattutto è stata portata a conclusione forse l’opera più importante che l’Università agraria abbia mai fatto, il consolidamento e
restauro della chiesa di Santa Maria dei Monti.
Attualmente il Presidente Quaglia si ripropone a capo della lista
N°1 “Università Agraria Bene Comune”, assieme ai consiglieri
uscenti Campanella Ezio, Enea Bruno, Sernacchioli Domenico e
Valentini Pierfilippo, mentre i nuovi componenti sono Angelini
L’Amm. Bettucci gioca con la TASI
Che con la TASI tutti i comuni
sono stati chiamati a fare gli
straordinari è cosa nota, ma
quello che ha combinato
l’Amministrazione Bettucci ha
dell’incredibile.
Premesso che;
Il 22 maggio scorso nella riunione di Consiglio Comunale
su proposta del Sindaco Angela
Bettucci veniva votata all’unanimità l’azzeramento dell’aliquota TASI ( tributo per i servizi indivisibili );
Tale delibera veniva comunica-
ta al Ministero dell’Economia e
delle Finanze per l’inserimento
nel Portale del federalismo
fiscale;
Nei giorni successivi l’amministrazione Bettucci usciva con
un manifesto comunale dove
vantava di essere contro le vessazioni, “ prima le persone e
poi i conti “, cercando di trarre
beneficio ai del consenso elettorale;
Il 2 settembre 2014 il Ministero
dell’Economia e delle Finanze,
continua a pag. 7
Piero, Capece Gratiliano, Catena Stefano, Luzi Giuseppe,
Montecolle Dario e Cristiani Sante. La lista è sostenuta anche dal
circolo “Forza Italia oltre Bassano2020” che partecipa con due
canditati, Capece Gratiliano e Montecolle Dario. L'obiettivo è
quello di inserire, nell'eventuale nuova amministrazione, persone
capaci di dare una spinta maggiore, ma soprattutto innovativa, a
tutti quei progetti e lavori che sono in corso di realizzazione e che
potrebbero vedere il loro frutto nel prossimo quinquennio.
Pertanto chiediamo di sostenere la Lista n.1 con la speranza di riuscire a riportare a capo dell'amministrazione dell'Università
Agraria il Presidente Quaglia appoggiato da nuovi collaboratori in
grado di dare il proprio fattivo contributo per il miglioramento
dell'Ente.
continua a pag. 2
Tra i due litiganti…la colpa è del terzo!
Ormai è un dato di fatto: PD e
SEL sono arrivati allo scontro e
gli accordi presi tre anni fa,
durante la campagna elettorale,
sono saltati. Il vicesindaco
dimissionario Paola Marchetti,
da metà agosto ad oggi, ha più
volte esternato i motivi della
sua decisione e ciò indica un
dovere di trasparenza condivisibile. Quello che non si può
più sopportare è che nei manifesti e negli articoli pubblicati,
si faccia continuamente riferimento alla minoranza accusan-
dola di non aver aiutato la
buona gestione del Comune,
come se di essa sia la colpa
della situazione attuale. Non
solo ma, tra i loro botta e risposta, anche l’assessore Bussi
scarica la sua coscienza puntando il dito contro la minoranza “Indifendibile è chi in tre
anni ha fatto un’opposizione
sterile e distruttiva, non proponendo nulla di concreto” (articolo apparso su Tuscia Times
del 19/02/2014).
continua a pag. 6
L’Ortica
di
1
2
3
4
5
6
7
8
Bassano Romano
Ottobre 2014
Programma elettorale della lista N°1
“Università Agraria Bene Comune”
02
Avvio iter burocratico per il passaggio dell'Università Agraria al comune di Bassano Romano, sulla base di un referendum tra tutti
gli utenti.
Realizzazione di una Fattoria Didattica con lo scopo di promuovere la conoscenza di arti e mestieri del nostro passato, nelle nuove
generazioni.
Realizzazione di un protocollo d'intesa, tra l'Università Agraria ed il comune di Bassano Romano, finalizzato al miglioramento
della viabilità delle strade vicinali e delle aree verdi pubbliche situate all'interno del paese.
Ricerca di siti idonei per la costruzione di un frantoio e di un essicatore e pulitore di nocciole per favorire ed incentivare le piccole
e medie aziende agricole locali.
Istituzione di corsi per il conseguimento della patente di guida per mezzi agricoli, obbligatoria da marzo 2015.
Rifacimento dell'area circostante la Chiesa di Santa Maria dei Monti, per poterla utilizzare in attività ludico-sportive di tipo amatoriale e ricreativo. Il tutto al fine di creare un punto di raccolta per la comunità, valorizzando il patrimonio comune e generando
benerifi per la collettività.
Impegno concreto nella salvaguardia e valorizzazione del patrimonio collettivo nella salvaguardia ambientale dell'intero territorio.
Impulso verso le attività dell'associazionismo locale con la partecipazione economica e logistica dell'ente agrario.
Università Agraria di Bassano Romano - Lettera
di fine mandato agli utenti
Con questa breve e sintetica esposizione si desidera far percepire alla comunità
il senso del cambiamento che ha caratterizzato gli anni di attività dell'amministrazione e la quantità e qualità del lavoro svolto.
- Abbiamo ridisegnato l'aspetto funzionale della Sede con interventi di pittura,
pulizia, acquisto mobilia e computer, ricavando un ufficio per il segretario e
razionalizzando le spese amministrative.
- Abbiamo acquistato, tramite la Consip, una Fiat Panda 4x4 di servizio.
- È stato dato all'avv. Casano Fabrizio l’incarico per una collaborazione che tuteli l’Ente sotto ogni aspetto giuridico-legale e che prevede, inoltre, consulenze
gratuite per tutti gli utenti presso la nostra sede.
- È stato portato a conclusione l'accordo per la gestione del territorio di competenza con l'azienda faunistica venatoria.
- È stato realizzato il pozzo di monte Pupigliano per rifornire del dovuto quantitativo d'acqua il Quarto.
- È stato dato in concessione d’uso parte del terreno dove è stato impiantato l'uliveto per la realizzazione di un impianto fotovoltaico.
Tale concessione prevede un canone annuo cospicuo e la gestione dell'uliveto con una percentuale del ricavato (a tempo debito) a favore
dell'Ente.
- Abbiamo proseguito, come previsto dal piano decennale regionale approvato dalla precedente amministrazione, la coltura ed il dirado
del bosco da parte di ditte specializzate.
- Sono state sistemate le strade all' interno della macchia al fine di permetterne un uso più agevole e un costo di manutenzione di modesta entità.
- Sono stati realizzati 20 nuovi tavoli da pic-nic utilizzabili sia alla faggeta che a S.M. dei Monti.
- Siamo entrati a far parte del G.A.L. per il finanziamento dei progetti previsti dal Piano di Sviluppo Regionale.
- È stato attivato l'iter per sfruttare al meglio la zona industriale della stazione inserita come tale nel P.R.G. con possibilità di realizzare
un essiccatoio per le nocciole ed un frantoio.
- È stato completato l'iter per la messa in sicurezza ed il restauro della chiesa di S.M. dei Monti e del terreno circostante.
- È stato dato corso alla pulizia periodica dei fontanili rendendoli adeguati all'uso.
- Abbiamo attivato una collaborazione con le scuole che è culminata con la festa dell'albero e che ha visto protagonisti centinaia di
alunni. Alle scuole sono poi state donati degli scaffali libreria e del materiale informatico.
- È stata ripristinata la Festa dell'Utente e confermato il tradizionale ferragosto in faggeta.
- Sono stati attivati o modificati i regolamenti, apportate variazioni allo statuto che hanno semplificato l'iter amministrativo in diversi
campi d'intervento.
I frutti di questo lavoro visibili e inconfutabili li poniamo all’attenzione di chi ci ha
onorato del suo voto in passato e si spera
possa farlo di nuovo per le prossime elezioni.
Il Presidente Quaglia Trento
L’Ortica
di
Bassano Romano
Indennità degli
amministratori
Ottobre 2014
03
Presentato esposto alla Corte dei
Conti e alla Guardia di Finanza
Il Consiglio Comunale di agosto, non è stato solo il luogo dove si
è consumata la spaccatura nella maggioranza, ma è stato il
momento della verità sulle indennità dei nostri amministratori.
Finalmente, dopo essere venuti in possesso dei due pareri, chiesti
alla Corte dei Conti da parte del Sindaco Angela Bettucci, in sede
di Consiglio, rivolgendoci ai presenti, abbiamo chiesto se tutti
erano a conoscenza dell'esistenza dei due documenti e del loro
contenuto.
Sbalorditivo o per certi versi sconcertante, tutti sapevano, tranne i
consiglieri di minoranza, che già il 03 settembre 2013 la Corte dei
Conti rispondeva al Sindaco, confermando quello che noi stiamo
dicendo dall'inizio, su come vengono calcolate le indennità degli
amministratori.
Sconcertante o per certi versi allucinante che, il Sindaco non soddisfatta chiedeva alla Corte dei Conti, visto il primo parere, se a
questo punto le maggiori indennità percepite nel primo trimestre
2013 dovevano essere restituite.
La Corte dei Conti il 15 gennaio 2014
rigettava la richiesta di parere, in quanto non rilascia pareri su
argomenti di carattere amministrativo, soprattutto su questioni che
trattano ipotesi di responsabilità contabile per danno erariale e
problematiche relative alla restituzione di somme indebitamente
percepite dagli amministratori.
Macelleria Marcello
CARNI SCELTE LOCALI
PRODUZIONE PROPRIA
...su ordinazione ogni tipo di
piatto pronto!!
Via Roma,16 Bassano Romano (VT) tel.0761 634738
Roba da mandarti il sangue in ebollizione, da un anno sapevano di
aver torto e hanno taciuto. Da un anno avevano dei documenti
importanti che avrebbero dovuto mettere a disposizione di tutti i
consiglieri e invece hanno taciuto. Da un anno sapevano di dover
restituire le maggiori indennità ricevute e hanno taciuto.
Incredibile e demenziale che, il Sindaco non soddisfatto del primo
parere avuto dalla Corte dei Conti, gli ha richiesto se dovevano
rimettere le maggiori indennità prese, roba da matti.
Noi non vogliamo dire altro sull'argomento, vista la gravità della
questione siamo stati costretti ad inoltrare un esposto alla Corte
dei Conti, per verificare se sono stati commessi illeciti.
Bassano 2020
AUTOTRASPORTI - MOVIMENTO TERRA
Eusepi Pietro
Via Aldo Moro, 51A
Bassano Romano (VT) tel. 0761.635533
cell. 338.2251646
Amadent S.r.l. - Via S. Francesco D’Assisi, snc
Tel e Fax 0761635624
mail: [email protected]
L’Ortica
di
Bassano Romano
Ottobre 2014
Tributi, una risorsa trascurata
Quest’Amministrazione ed in
particolare il Sindaco hanno
concentrato tutte le loro attenzioni sull'Ufficio di Polizia
Municipale, senza mai capire
che la vera risorsa di un comune è la sana ed efficiente
gestione dell'Ufficio Tributi. A
seguito di una legge nazionale
anche Bassano si è dovuto adeguare e portare il servizio di
riscossione dei tributi all'interno del comune, quindi istituire
l'ufficio per la riscossione dei
tributi.
Infatti da gennaio 2012 la
riscossione, gli accertamenti e
la riscossione coattiva, della
TARSU e dell'IMU, ora TASI,
TARI, IMU, spetta al Comune
e non più al concessionario
convenzionato SAP srl. Alla
SAP rimane la riscossione
coattiva per gli anni antecedenti il 2012.
Dal 2012 ad oggi sono passati
quasi tre anni, ed il nostro
comune, purtroppo è in forte
ritardo nella gestione dell'accertamento e della riscossione,
avendo dedicato scarsa attenzione all'argomento e, mettendo a disposizione poche risorse
e poche attrezzature.
Infatti mentre i comuni limitrofi prediligevano e potenziavano
Arredo urbano
l'Ufficio Tributi senza trascurare
l'Ufficio
di
Polizia
Municipale, anch'esso importante per un comune, noi
potenziavamo l'Ufficio di
Polizia Municipale, di primaria
importanza per il Sindaco, e ci
dimenticavamo dell'Ufficio
Tributi. Tutt'oggi ancora non è
stato presentato un adeguato
organigramma che faccia capire che l'Ufficio Tributi verrà
reso efficiente.
La nostra preoccupazione
nasce dal fatto che rischiamo di
perdere ulteriore tempo ed
alcune riscossioni si potrebbero
prescrivere con gravi perdite di
So passati altri 3
mesi...
Fabretti Enrico
Via IV Novembre, 8
Bassano Romano
(Viterbo)
cell. 348.72.74.62
cell. 340.67.19.745
04
entrate erariali.
Per capire quanto ci costa e
quanto potremmo risparmiare
se l'Ufficio Tributi funzionasse
efficientemente a pieno regime,
noi abbiamo chiesto copia di
tutte le riscossioni effettuate
dalla SAP S.r.l. e copia di tutte
le fatture pagate a SAP srl,
negli anni 2011-2012-2013,
dove per gli anni 2012 e 2013
ha svolto solo attività di accertamento e riscossione coattiva
riguardante gli anni fino al
2011 compreso.
Di seguito vi proponiamo tutti i
costi che il comune di Bassano,
cioè noi, ha sostenuto in qualità
di commissioni pagate al concessionario Sap srl. Come
potrete vedere in tre anni sono
state pagate commissioni per
330.000,00 euro che compresa
IVA e spese arrivano a
400.000,00 euro .
La nostra prima considerazione
è che con tutti quei soldi
avremmo potuto pagare sicuramente qualche risorsa in più e
ci sarebbe avanzato anche
qualche euro da spendere per la
nostra Comunità, magari sistemare a dovere qualche strada
del paese.
Tutte le altre considerazioni ve
le lasciamo fare a voi e, non
sono poche da farne.
Vi saremmo grati se almeno
voi ce le fate pervenire, perché
i nostri amministratori preferiscono non pronunciarsi.
Bassano 2020
L’Ortica
di
CAUSALE
Bassano Romano
Ottobre 2014
RISCOSSIONE T.A.R.S.U. (ordinaria e accertamenti)
Totale riscossioni del
periodo
Aggio concessionario
senza IVA
Totale IVA + spese di
notifica
Totale competenze concessionario fatturate
2011
2012
2013
TOTALE TRIENNIO
23.735 €
74.550 €
840.404 €
178.714 €
95.869 €
1.117 €
1.024 €
9.594 €
42.178 €
43.295 €
8.997 €
10.021 €
Saldo liquidazione ente
797.109 €
168.693 €
CAUSALE
2011
2012
33.329 €
Totale IVA + spese di
notifica
Totale competenze concessionario fatturate
TOTALE TRIENNIO
70.472 €
104.545 €
Saldo liquidazione ente
CAUSALE
Totale riscossioni del
periodo
Aggio concessionario
senza IVA
Totale IVA + spese di
notifica
Totale competenze concessionario fatturate
Saldo liquidazione ente
211.016 €
2.787 €
481 €
23.759 €
34.487 €
2.854 €
86.285 €
2013
13.772 €
2.373 €
11.735 €
1.028.702 €
473.573 €
31.700 €
1.114.987 €
62.540 €
RISCOSSIONE I.C.I. (ordinaria e accertamenti)
Totale riscossioni del
periodo
Aggio concessionario
senza IVA
05
94.231 €
698.361 €
27.027 €
131.572 €
439.086 €
10.908 €
116.785 €
2011
2012
2013
TOTALE TRIENNIO
39.323 €
154.514 €
RISCOSSIONE COATTIVA TRIBUTI
108.404 €
77.988 €
74.844 €
11.809 €
13.618 €
14.857 €
67.893 €
79.702 €
28.702 €
BASSANO ROMANO (VT)
Strada Provinciale
Bassanese Km 4,200
Tel. 0761 634458
Cell. 347 4611160
detersivi alla SPINA
Materiali Elettrici - Idraulici - Vernici
Colori - Riproduzioni chiavi - Bombole Gpl
CONSEGNE A DOMICILIO
Bassano Romano (VT) - Via San Vincenzo, 39/a
tel. 340.1471823
47.298 €
60.916 €
17.072 €
54.180 €
20.664 €
566.789 €
261.236 €
40.284 €
194.798 €
66.438 €
L’Ortica
di
Bassano Romano
Tra i due litiganti…la colpa è del terzo
Dalla prima pagina
La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato il volantino
postato casa per casa da SEL
dove la Marchetti scrive: “…
La minoranza, parte essenziale in un’amministrazione , non
ha certo aiutato. Attenta alle
stupidaggini, ai segnali stradali storti e alle strade poco illuminate, ha cavalcato l’onda
dell’indennità, come se il problema della crescita e della
rinascita del paese fosse questo. Nelle difficoltà più dure
ha tentato di cavalcare l’onda
del malumore, senza accorgersi neanche dei più grossolani
errori che stavano commettendo. Non ha mai proposto
soluzioni o particolari progetti, ha solo fatto continui ricorsi, come se solo la legge e non
anche le idee, potessero tutelare i cittadini. E’ stato come
governare da soli, senza una
valida forma di confronto…”.
Bene. Adesso è ora di farla
finita e di replicare a quelle
che sono solo accuse strumentali e, diciamocelo, proprio
puerili come fanno i bambini
quando combinano un guaio e
danno la colpa agli altri.
Le stupidaggini a cui si riferisce la Marchetti sono le stesse
da essa menzionate nell’articolo dell’11/09/2014 su
Tuscia Times “…muretti
cadenti, strade in dissesto…”.
Se sono stupidaggini, perché
anche lei le indica come inefficienza dell’attuale ammini-
strazione comunale? Quelle
che chiama “stupidaggini”
sono l’ordinario, ciò che rende
vivibile un paese.
Inoltre: se la minoranza cavalca l’onda del malumore, lei
cosa fa quando dice nello stesso articolo “…ho continuamente manifestato, in ogni
riunione di maggioranza il
malcontento del paese…”?
Piuttosto grave, secondo noi, è
anche l’affermazione “…
senza accorgersi neanche più
dei grossolani errori che stavamo commettendo…” C’è da
riflettere: maggioranza divisa,
senza dialogo, che commette
grossolani errori … vuoi
vedere che, sicuramente non
volendo, la Marchetti la pensa
come la minoranza?
Vogliamo puntualizzare che la
minoranza ha fatto il suo lavoro, denunciando in sede di
consiglio, con manifesti e nel
periodico “l’Ortica”, le “stupidaggini” e il “malumore” che
altro non erano che i segnali di
quello che la Marchetti esprime quando scrive “…si è
persa la bussola, ci siamo
smarriti…”.
Ricordiamo ancora alla
Marchetti che la minoranza ha
offerto sin dall’inizio la propria collaborazione ma “…
l’autoreferenzialità della maggioranza…”, come la chiama
lei, ha impedito qualsiasi confronto. Certo era chiedere
troppo: a detta della Marchetti
non si confrontavano più
neanche tra loro. Paradossale
che la stessa cosa venga imputata dalla Marchetti alla minoranza.
Oltre a ciò, è troppo comodo
scrivere “…Non ha mai proposto soluzioni o particolari
progetti…”: adesso che avete
finalmente ammesso di non
avere idee, le venite a cercare
da noi?
La Marchetti ora ci chiede
conto dei nostri progetti, peccato però che prima la maggioranza, di cui lei con grande
soddisfazione era parte integrante, abbia sempre aprioristicamente minimizzato e persino ridicolizzato le proposte
fatte . elenco di progetti e proposte
Comprendiamo lo stato d’animo della Marchetti e le siamo
vicini però deve essere onesta
fino in fondo e non tirare in
ballo chi ha sempre cercato di
svolgere il proprio ruolo nei
modi e nei tempi consentiti
dalla democrazia. “Uniti per
cambiare”…Certo non è facile
ammettere che non solo nella
maggioranza non si è più uniti
ma che non si è neanche riusciti a cambiare nulla.
Verrebbe da ridere se la situazione non fosse così triste…
A questo punto, stando cosi le
cose, permetteteci di dirlo:
“Tra i due litiganti ora il terzo
gode”.
Bassano 2020
Ottobre 2014
06
L’Ortica
L’Ortica n°17 anno 2014
Stampato il: 15/10/2014
Iscriz. al Trib. di Vt n° 14/11
dell’22 dicembre 2011
Editrice:
ASS. Orgoglio Bassanese
Direttore Responsabile:
Roberto Pomi
Progetto Grafico:
Gianni Heidelberg
Redazione:
Campanella Paolo
Capece Gratiliano
Carloni Sandro
Montecolle Dario
Pellegrini Carlo
Stampa:
Dygital World
Via San Gratiliano, 27
01030 Bassano Romano
Sede:
via del Vignola, 4
01030 Bassano Romano
visita il sito:
www.orgogliobassanese.eu
Tutti coloro che vogliono
collaborare alla redazione
degli articoli possono utilizzare la mail:
[email protected]
TERMOIDRAULICA
PUNTO
VERDE
Vendita di prodotti
agricoli, zootecnici,
arredamento da
giardino, vivaio
Via Roma, 317 - Bassano Romano (VT)
Tel. 0761-635306
Climatizzazione
Revisione Caldaie
Termo Camini
Pannelli Solari
Impianti Gas
Impianti Idrosanitari
Largo Altobelli 25 - Bassano Romano
Cell. 349.4375926 - mail: [email protected]
PROGETTAZIONE
TOPOGRAFICA
Cell. 348.2525509
Tel. 0761.635458
L’Ortica
di
Bassano Romano
Ottobre 2014
07
Il sindaco gioca con la TASI e rischia il dissesto
A maggio delibera l’azzeramento dell’aliquota, poi ci ripensa e al Consiglio del 30
settembre delibera il 2,5 per mille, ma rischia di essere troppo tardi.
Continua dalla prima pagina
con nota n. 28926, comunicava
a tutti i comuni che il 10 settembre 2014 era il termine
ultimo per l’inserimento nel
Portale del federalismo fiscale,
delle delibere di approvazione
delle aliquote e dei regolamenti
e, che la pubblicazione in
questione costituisce condizione di efficacia sia delle
delibere di approvazione
delle aliquote sia dei regola-
menti concernenti la TASI, in
particolare, la circostanza che,
per l’anno 2014, la data per
l’approvazione del bilancio
degli enti locali sia stata prorogata al 30 settembre 2014 non
incide sulla vigenza del termine del 10 settembre 2014 fissato per la trasmissione delle
deliberazioni e dei regolamenti
relativi alla TASI.
Tutti ci aspettavamo a fine settembre la convocazione del
Madonna del Canale
L'acqua del fosso,
accarezzando i sassi,
cullava dolcemente petali di fiori
strappati dal vento a grappoli di rovi
e udivo intorno
come il sussurrare di una canzone antica.
Ma, ancor più soave,
si diffondeva il canto dalla chiesetta
mentr'io rincorrevo farfalle
tra viole e margherite.
Or sono nell'autunno della vita
e ancor mi sanguina qualche ferita,
ma se col pensier ritorno
lungo il fosso e alla chiesetta,
la mia notte si ammanta di speranza.
Bianca Carones (Bianchina)
Mge Forniture Termoidrauliche
Rubinetteria e Sanitari - Condizionatori - Scaldabagni
Caldaie - Termocamini e Stufe - Pannelli solari
Elettropompe - Articoli gas - Tubi e raccordi irrigazione
in acciaio - Rame, Ottone, Ghisa, Plastica e Multistrato
Via Aldo Moro, 57 - Bassano Romano (VT)
Tel. 0761.635528
Consiglio Comunale per la
delibera del Bilancio di
Previsione 2014 e sugli
Equilibri di Bilancio, data ultima 30 settembre 2014, invece,
con grande stupore, ci siamo
visti recapitare la convocazione
del Consiglio Comunale con
all’ordine del giorno l’annullamento della delibera di CC n. 4
del 22.05.2014, con la quale
era stato deciso l’azzeramento
della TASI, e l’approvazione
della nuova aliquota TASI al
2,5 per mille.
A nulla è valso, durante il
Consiglio Comunale della sera
del 30 settembre, il duro e dettagliato intervento dei consiglieri di minoranza Carlo
Pellegrini e Gratiliano Capece,
del gruppo Bassano 2020, per
capire come si possa essere
arrivati ad una situazione cosi
grottesca che rischia di compromettere gli equilibri di
bilancio, perché molto probabilmente le nuove delibere non
verranno accettate, quindi una
minor entrata per il comune di
circa 400.000,00 euro.
Imbarazzante e sconcertante
Sindaco
del
l’intervento
Angela Bettucci che non riusciva a spiegare come sia potuto
accadere che è stata pienamente disattesa la nota del
Ministero dell’Economia e
delle Finanze, e sollecitata
dall’opposiziosi
ne
trincerava dietro
u n a
f o r s e
possibile
accetta-
zione delle nuove aliquote.
Messe a votazione le aliquote
sono state votate solo dai consiglieri di maggioranza con la
speranza che ora il Ministero o
meglio il Governo faccia una
rettifica alla normativa vigente.
Attualmente se andate sul
Portale del federalismo fiscale
troverete che per Bassano
Romano l’aliquota TASI vale
zero con delibera del 22 maggio 2014.
Noi del gruppo Bassano 2020
crediamo che la situazione sia
molto grave, in quanto e
soprattutto non è stato ancora
deliberato il Bilancio di
Previsione 2014, per il quale
abbiamo già interessato il
Prefetto di Viterbo per la scadenza dei termini, grave perché
questa entrata in fase di sua stesura di Bilancio non può essere
utilizzata non essendo per ora
certa.
In Bilancio questa voce vale
400.000,00 euro e sarà difficile
porre rimedio in questo breve
lasso di tempo, che solitamente
si da ai ritardatari.
E’ ora che il Sindaco Angela
Bettucci si renda conto del fallimento della sua gestione,
poco tempo fa le dimissioni del
Vicesindaco Paola Marchetti
che ne confermava la disfatta,
ora quest’altro intrigo che oltre
a dimostrare tutta l’incapacità
gestionale finanziaria.
Noi ci auguriamo che si possa
trovare rimedio perché veramente stiamo rischiando il dissesto finanziario, ma chiediamo le dimissioni del Sindaco
Angela Bettucci.
Bassano 2020
L’Ortica
di
Bassano Romano
Il Punto
Uniti per cambiare
Divisi per sopravvivere
Speravamo che con le dimissioni, per dichiarato fallimento
su tutta la linea, del
Vicesindaco Paola Marchetti,
responsabile provinciale di
SEL, i restanti coinquilini del
condominio Bettucci facessero
una attenta e seria riflessione e,
per il bene del paese, rimettessero anche loro il mandato, in
modo che i bassanesi potessero
tornare a scegliere un nuovo
governo per Bassano.
Macché, come se nulla fosse
successo e tutto continua a filare nel migliore dei modi, il
Sindaco si è tenuto ad interim
l'assessorato dei Servizi Sociali
e Scuola ed ha nominato
Vicesindaco Ugo Pierallini,
Rifondazione Comunista. Il
tutto per non rompere gli equilibri e le logiche politiche che li
sorreggono e, per rimanere
attaccati alla loro poltroncina.
Noi come tutti i bassanesi ci
siamo chiesti perché Paola
Marchetti, che fino a luglio
scorso difendeva a spada tratta
l'operato dell'amministrazione
e, ne dettava anche l'agenda e
le azioni, appena un mese dopo
ne dichiarava il fallimento e la
mancata attuazione del programma, dissociandosi da alcune iniziative importanti, quale
quella della conferma del
Comandante della Polizia
Municipale?
Come mai questa iniziativa ha
colto di sorpresa tutti i suoi
compagni di viaggio, tanto che
la consigliera Angela Capece si
è dimessa da responsabile locale di SEL?
Noi crediamo che qualcuno si
sia reso conto che la nave stava
imbarcando acqua, troppa
acqua, che la scadenza del
mandato era molto vicina e, ha
ritenuto opportuno alzare le
mani e dissociarsi dall'operato
del Sindaco, adducendo facili
motivazioni e, sperando che la
gente tra un anno e mezzo si
l'amministrazione
ricordi
Bettucci con Vicesindaco
Pierallini.
Noi intanto prendiamo atto e,
diciamo meglio tardi che mai.
Ma un dubbio ci sorge spontaneo ma se prima che erano uniti
per cambiare hanno fallito e
prodotto non pochi disservizi,
ora che sono divisi per sopravvivere, cosa ci dobbiamo aspettare?
Beh, già da agosto ad oggi sulle
=
Geom. Aldo Benedetti
Ing. Federico Benedetti
Arch. Katy Tundo
Progettazioni architettoniche, calcoli
strutturali, catasto, successioni.
Piazza Vittorio Emanuele, 6
Bassano Romano (VT)
Tel./Fax: 0761 634747 | cell. 349 4291320
Via Leonardo da Vinci, 10/A
01030 Bassano Romano
Cell. 347 6018403
Cell. 331 2226437
08
I cocci sono dei bassanesi
mancanze e disservizi ci si possono scrivere libri. Lo scivolone sulla TASI non ha eguali,
forse saremo l'unico comune
d'Italia ad aver fatto quello che
abbiamo fatto noi e, nell'articolo accanto potete farvene
un'idea.
Il ritardo nei servizi scolastici è
di questi giorni e sta preoccupando non poco i genitori. La
questione dello scuolabus e
l'appalto per il servizio di
mensa scolastica sono problemi che denotano poca attenzione da parte del comune.
Cercheremo di capire e intervenire affinché i servizi tornino a
soddisfare le esigenze dei genitori e della scuola bassanese,
ma con le dovute cautele che
questi due argomenti impongono.
Studio Tecnico
Ottobre 2014
Intanto non possiamo esimerci
di fare qualche valutazione
sulle iniziative intraprese dal
consigliere Paola Marchetti. Se
per l'ex assessore e SEL, la
questione servizi scolastici gli
sta molto a cuore, perché invece di dimettersi ad agosto, nel
bel mezzo dell'organizzazione
dei servizi, non si è dimessa a
giugno, termine della scuola, o
ad ottobre dopo aver concluso
il momento annuale più delicato del suo assessorato?
A pensar male si fa peccato, ma
a volte ci si indovina.
Comunque ricordatevi che,
quando in Comune si rompe
qualcosa i cocci sono sempre di
noi bassanesi.
Bassano 2020
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
1 115 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content