close

Enter

Log in using OpenID

Agata C. Amato Mangiameli - Facoltà di Giurisprudenza

embedDownload
Curriculum Vitae Europass
Informazioni personali
Agata C. Amato Mangiameli
Istituto di Storia e Filosofia del Diritto
Dipartimento di Giurisprudenza
Università degli Studi di Roma Tor Vergata
Via Bernardino Alimena, 5
00173 ROMA
Tel. +39 06 7259 2317
Fax +39 06 7259 2315
E-mail [email protected]
[email protected]
Cittadinanza Italiana
Data di nascita 02/11/1958
Posizione accademica  Professore Ordinario di Filosofia del Diritto – Dipartimento di
Giurisprudenza – Università degli Studi di Roma Tor Vergata
 Docente di Informatica giuridica – Scuola Superiore in Scienze
dell’Amministrazione e diritto Amministrativo – Università degli Studi di
Teramo
 Docente di Informatica Giuridica – Master in Informatica Giuridica e
Sicurezza Informatica – Facoltà di Scienze della Comunicazione –
Università degli Studi di Teramo
 Docente di Filosofia del Diritto – Scuola Sottufficiali “Salvo D’Acquisto” di
Velletri
 Docente nel Corso di Perfezionamento in Bioetica medica e Biodiritto –
Dipartimenti di Medicina e di Giurisprudenza – Università degli Studi di
Roma Tor Vergata
Incarichi e collaborazioni
 Direttore dell’Istituto di Storia e Filosofia del diritto – Dipartimento di
Giurisprudenza – Università degli Studi di Roma Tor Vergata
 Direttore del Centro Studi Giuridici Di-con-per Donne
 Direttore delle Collane “Stelle inquiete. Confronti e interventi” e “Jus et fas”
 Vicepresidente del Comitato Etico degli Istituti di ricovero e di cura a
carattere scientifico della Regione Lazio
 Responsabile didattico del Corso “Diritti dell’uomo e… della cittadina.
Ripensare politica e legalità alla luce della differenza di genere”
(Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari
Opportunità – Università degli Studi di Roma Tor Vergata)
 Membro della Giunta del Dipartimento di Giurisprudenza – Università degli
Studi di Roma Tor Vergata
1
 Membro del Consiglio Scientifico della Società Italiana di Filosofia del
Diritto
 Membro del Consiglio di Presidenza della Società Italiana di Informatica
Giuridica
 Membro del Comitato Scientifico della Rivista di Filosofia del Diritto
 Membro dell’Essais de Philosophie pénale et de criminologie (Institut de
Criminologie de Paris – Université Paris II)
 Membro del Collegio dei Docenti del Dottorato di Ricerca in “Storia e Teoria
del Diritto europeo” – Dipartimento di Giurisprudenza – Università degli
Studi di Roma Tor Vergata
 Membro del Collegio dei Docenti del Dottorato di Ricerca in “Diritto
pubblico” – Dipartimento di Giurisprudenza – Università degli Studi di
Roma Tor Vergata
 Membro della commissione per il conferimento del titolo di Dottore di
Ricerca – Università degli Studi di Roma Tor Vergata; Università di
Navarra; Università di Valencia
 Membro del Comitato Scientifico del Corso di perfezionamento in Bioetica
medica e Biodiritto – Dipartimenti di Medicina e Giurisprudenza –
Università degli Studi di Roma Tor Vergata
 Membro del Comitato Scientifico – Proyecto de Investigación Internacional
“Igualdad y Género” – Congreso Internacional de Ideología de Género –
Universidad de Navarra
 Membro del Proyecto de Investigación “Derechos Humanos y Género” –
Universidad de Navarra
 Membro del Comitato di direzione della rivista europea di cultura e scienza
giuridica “Teoria del Diritto e dello Stato”
 Membro del Comitato Scientifico del IX Simposio Internazionale dei
Docenti Universitari organizzato dal Vicariato di Roma
Status professionale
 dal 1983 Avvocato (attualmente iscritta all’Albo Speciale del Consiglio
dell’Ordine degli Avvocati di Roma)
Onorificenze
 il 5 novembre del 2009 è stata insignita dal Presidente della Repubblica
d’Austria con il Grosse Silberne Ehrenzeichen
Pregressa carriera accademica
 dal 2004 Professore ordinario di Filosofia del diritto – Facoltà di
Giurisprudenza – Università degli Studi di Roma Tor Vergata
 2001-2004 Professore straordinario di Informatica giuridica – Scuola di
specializzazione per le professioni legali – Facoltà di Giurisprudenza –
Università degli Studi di Teramo
 2001-2004 Professore straordinario di Informatica giuridica – Scuola di
specializzazione in Scienze dell’Amministrazione e Diritto Amministrativo –
Facoltà di Giurisprudenza – Università degli Studi di Teramo
 2001-2004 Professore straordinario di Informatica giuridica avanzata – Corso
di Laurea in Giurisprudenza – Università degli Studi di Teramo
 2001-2004 Professore straordinario di Filosofia del diritto e Sociologia del
diritto – Corso di Laurea in Scienze Giuridiche – Facoltà di Giurisprudenza –
Università degli Studi di Teramo
 2001 Professore associato di Teoria Generale del Diritto – Facoltà di
Giurisprudenza – Università degli Studi di Teramo
 2001 Professore associato di Informatica giuridica – Corso di Laurea in
Consulente del lavoro e Corso di Laurea in Operatore giuridico informatico –
2
Facoltà di Giurisprudenza – Università degli Studi di Teramo
 1998-2003 Professore a contratto di Informatica giuridica – Facoltà di
Giurisprudenza – LUMSA
 1996-2001 Professore a contratto di Informatica – Facoltà di Giurisprudenza
– Università degli Studi di Cassino
 1992-1994 Borsista della Alexander von Humboldt – Stiftung
 1992 Ricercatore di ruolo di Filosofia del diritto, presso la Facoltà di
Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Catania
 1991 Borsista del Consiglio Nazionale delle Ricerche
 1989 Dottore di Ricerca in “Filosofia del diritto, Teoria generale del diritto e
Filosofia della politica” – Università degli Studi di Roma “La Sapienza”
Periodi di ricerca all’estero
Aree di ricerca
 2010 ha svolto attività di ricerca in Spagna, presso l’Università di Valencia,
dove ha anche partecipato, in qualità di relatore, alla Settimana di Bioetica
dedicata al tema Desarollo humano: obstáculos y posibilitades
 2005 ha svolto attività di ricerca in Canada, nel Centre de recherche en droit
public di Montrèal, dove ha partecipato al seminario Le dépistage des
nouveau-nés ed ha tenuto una relazione su Postmodernità e corporeità
 1992-1993 Ha svolto attività di ricerca nella Repubblica Federale di
Germania, come borsista della Alexander von Humboldt – Stiftung
 1986-1988 Ha svolto attività di ricerca presso l’Institut für Rechtsphilosophie
und Kirchenrecht dell’Università di Freiburg i. Br. (R.F. di G.), come borsista
del C.N.R. e del Dottorato di Ricerca in “Filosofia del diritto, Teoria generale
del diritto e Filosofia della politica” dell’Università di Roma La Sapienza
Autrice di svariate monografie e di numerosi saggi, articoli e note, dedicati ai
diversi ambiti della Filosofia del diritto (Corpi docili Corpi gloriosi, Torino 2007;
Arte e/o tecnica. Sfide giuridiche, Cedam, Padova 2012; Filosofia del diritto
penale. Quattro voci per una introduzione, Torino 2013), della Teoria generale
del diritto e della Dottrina dello Stato (“Desiderai essere un cittadino”. Oltre il
retaggio simbolico della moderna sovranità, Torino 1996; Stati post-moderni e
diritto dei popoli, Torino 2004; Dans un monde post-national, Toronto 2009).
Le sue ricerche si sono rivolte anche all’Informatica giuridica, che ha insegnato
nell’Università di Cassino e della LUMSA e che, tuttora, insegna presso la
Scuola di Specializzazione in Diritto amministrativo e Scienze
dell’amministrazione della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi
di Teramo. In quest’ambito ha dedicato particolare attenzione
a) al Diritto dell’informatica e, dunque, alle questioni giuridiche legate
all’impiego delle nuove tecnologie e allo sviluppo della c.d. società
dell’informazione, come ad esempio:
 il riconoscimento giuridico ed il valore probatorio del documento
informatico;
 gli sviluppi normativi della firma digitale e delle firme elettroniche
(differenze strutturali e giuridiche fra la firma elettronica semplice – la c.d.
firma “debole” – e le firme elettroniche “forti”: avanzata, qualificata e digitale);
 la questione dei beni informatici immateriali e dei regimi di appropriabilità e
trasmissione (diritto d’autore);
 il trattamento dei dati personali e l’esigenza di tutela della libertà e della
dignità della persona (habeas data; diritto alla privacy; crimini informatici).
b) all’Informatica del diritto e cioè dell’informatica applicata al diritto e al
3
ricorso a tecniche, metodi e – più in generale – a strumenti informatici, come
ausilio per l’attività giuridica, ovvero:
 l’informatizzazione dei processi cognitivi che concernono il diritto (fonti
elettroniche di cognizione del diritto);
 la formalizzazione e della normalizzazione del linguaggio giuridico (impiego
dei software per garantire chiarezza, comprensibilità, correttezza, inequivocità,
non-contraddittorietà ed economicità al dettato normativo);
 il drafting (criteri morfologici, sintattici, semantici e grammaticali, utili per la
redazione degli atti normativi e per facilitarne la comprensione);
 la legistica (scienza che si occupa della correttezza, coerenza e della
precisione formale delle norme, a prescindere dal loro contenuto, e che mira a
garantire la razionalità dell’ordinamento, a facilitare l’interpretazione delle norme
e ad agevolare l’informatizzazione);
 la legimatica (disciplina volta alla progettazione di sistemi informatici capaci
di supportare l’attività di redazione delle leggi e di assicurare che queste siano
corrette – sia sotto il profilo formale, sia sotto il profilo tecnico – e che assicura
semplicità e univocità alle disposizioni normative ed unitarietà al sistema
giuridico);
 il ricorso al computer – e più specificatamente ad un sistema esperto legale
– nell’interpretazione e nella decisione giuridica (indicizzazione; formazione
automatica della sentenza; ruolo dell’elaboratore elettronico e limiti del giudiceautoma);
 le tecniche di acquisizione e verifica delle prove;
 le applicazioni per l’e-learning;
c) all’Informatica applicata alla pubblica amministrazione, ossia:
 l’e-government (processo di informatizzazione delle P.A., con il quale si
indica la possibilità di avvalersi delle moderne ICT nello svolgimento delle
attività amministrative, al fine di offrire ai cittadini un servizio pubblico più
efficiente, più rapido, più economico e più trasparente, in conformità con
quanto affermato dall’art. 97 della Costituzione);
 l’evoluzione normativa e CAD (Codice dell’Amministrazione Digitale);
 l’evoluzione del rapporto della P.A. col cittadino: da cittadino-utente a
cittadino-cliente;
 la nascita di nuovi diritti (diritto all’uso delle tecnologie; diritto all’accesso e
all’invio di documenti digitali; diritto ad effettuare qualsiasi pagamento in
forma digitale, diritto a ricevere qualsiasi comunicazione pubblica per email; diritto alla qualità del servizio e alla misura della soddisfazione; diritto
all’alfabetizzazione informatica; diritto alla partecipazione; diritto a trovare
on-line tutti i moduli e i formulari validi e aggiornati);
 il SPC (Sistema Pubblico di Connettività);
 la RIPA (Rete Internazionale delle Pubbliche Amministrazioni);
 la PEC
A questi argomenti ha dedicato le monografie Diritto e Cyberspace. Appunti di
informatica giuridica e filosofia del diritto (Torino 2000) e Informatica giuridica.
Appunti e materiali ad uso di lezioni (Torino 2010).
Negli ultimi anni, le sue ricerche – oltre che sulle problematiche connesse al
multiculturalismo e all’immigrazione (temi ai quali sono dedicati i volumi Lo
straniero. Multiculturalismo, identità, diritto, Napoli 2009 e Diritto e religione.
Tra immigrazione e integrazione, Roma 2013) – si sono incentrate soprattutto
sulle questioni di genere, sia dal punto di vista gius-filosofico che bio-giuridico.
4
In particolare:
 ha organizzato e diretto il Corso “Diritti dell’uomo e… della cittadina.
Ripensare politica e legalità alla luce della differenza di genere” (progetto
ammesso al finanziamento del Dipartimento per le Pari Opportunità della
presidenza del Consiglio dei Ministri per gli anni 2011-2012 e 2012-2013);
 nel 2010 ha fondato il Centro di Studi Giuridici “Di-con-per Donne”
(www.diconperdonne.it), che ha sede presso il Dipartimento di Giurisprudenza
dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata e che è volto a favorire la
ricerca e lo scambio interculturale fra esperti e studiosi di settore italiani e
stranieri;
 ha fondato e dirige la Collana “Stelle inquiete. Interventi e confronti” di cui
ha curato i primi due volumi: Donne tra storia e politica e Identità di genere e
genio femminile;
 nell’Università degli Studi di Tor Vergata (Dipartimento di Giurisprudenza e
Dipartimento di Medicina) ed in altri Atenei ha tenuto lezioni dedicate a:
 Antropologia di genere e identità;
 Neuroetica e neurodiritto
 Il genio femminile
 La presenza/assenza delle donne nella storia e nella filosofia
 Religione/i e discriminazione di genere
 La figura femminile fra inclusività e apertura verso la diversità
 Mainstreaming e discriminazione di genere
 ha promosso giornate di studio e seminari che hanno visto fra i relatori
professori italiani e stranieri, esperti di settore ed esponenti di centri e
organizzazioni anti-violenza e – al fine di sensibilizzare e coinvolgere studenti,
laureandi e dottorandi – ha organizzato dei tirocini formativi presso il Centro
Studi Giuridici “Di-con-per Donne” e degli stage all’estero anche in
collaborazione con l’Università di Valencia e di Pamplona.
PUBBLICAZIONI
Monografie  Filosofia del diritto penale. Quattro voci per una introduzione, Torino 2013
 Arte e/o tecnica. Sfide giuridiche, Cedam, Padova 2012
 Sfide di teoria giuridica, Cedam, Padova 2010
 Informatica giuridica. Appunti e materiali ad uso di lezioni, Giappichelli,
Torino 2010
 Dans un monde post-national, Toronto 2009
 Corpi docili Corpi gloriosi, Giappichelli, Torino 2007
 Stati post-moderni e diritto dei popoli, Giappichelli, Torino 2004
 Diritto e Cyberspace. Appunti di informatica giuridica e filosofia del diritto,
Giappichelli, Torino 2000
 “Desiderai essere un cittadino”. Oltre il retaggio simbolico della moderna
sovranità, Giappichelli, Torino 1996
 La fondazione delle norme tra decisionismo e cognitivismo nel dibattito
tedesco contemporaneo, Giuffrè, Milano 1991
Curatele  Identità di genere e genio femminile, in Stelle inquiete. Interventi e
confronti, Torino 2013
 A.A., F. D’AGOSTINO, Cento e una voce di filosofia dal diritto, Torino 2013
 Diritto e religione. Tra immigrazione e integrazione, Roma 2013
 Donne tra storia e politica, in Stelle inquiete. Interventi e confronti,
Giappichelli, Torino 2012
5
 A.A., C. FARALLI - M.P. MITTICA, Arte e limite. La misura del diritto, Aracne,
Roma 2012
 A.A., G. SARACENI, Il diritto nella letteratura. Una antologia, Aracne, Roma
2012
 A.A., F. D’AGOSTINO, Diritto e religione. Tra storia e politica, Aracne, Roma
2012
 A.A., M.R. DI SIMONE, Diritto e religione. Tra passato e futuro, Aracne,
Roma 2010
 A.A., F. D’AGOSTINO, Cento e una voce di teoria del diritto, Giappichelli,
Torino 2010
 A.A., G. SARACENI, Lo straniero. Multiculturalismo, identità, diritto, Edizioni
scientifiche italiane, Napoli 2009
 Persone e Stati. Le conseguenze della “glocalizzazione” e della
innovazione tecnologica, Giuffrè, Milano 2006
 Parola chiave: informazione. Appunti di diritto, economia, filosofia, Giuffrè,
Milano 2004
Altre curatele
 O. Höffe, Persino un popolo di diavoli ha bisogno dello Stato, Giappichelli,
Torino 1993
 M. Kriele, L’universalità dei diritti dell’uomo, in RIFD, 1992
Articoli e relazioni
(selezione)  Voce: Abbigliamento, in AA. VV., Cento e una voce di filosofia dal diritto, a
cura di F. D’Agostino e A.C. Amato Mangiameli, Giappichelli, Torino 2013
 Voce: Duello, in AA. VV., Cento e una voce di filosofia dal diritto, a cura di
F. D’Agostino e A.C. Amato Mangiameli, Giappichelli, Torino 2013
 Voce: Età della vita, in AA. VV., Cento e una voce di filosofia dal diritto, a
cura di F. D’Agostino e A.C. Amato Mangiameli, Giappichelli, Torino 2013
 Voce: Stregoneria, in AA. VV., Cento e una voce di filosofia dal diritto, a
cura di F. D’Agostino e A.C. Amato Mangiameli, Giappichelli, Torino 2013
 Voce: Arte, in AA. VV., Cento e una voce di filosofia dal diritto, a cura di F.
D’Agostino e A.C. Amato Mangiameli, Giappichelli, Torino 2013
 Voce: Gyné, in AA. VV., Cento e una voce di filosofia dal diritto, a cura di F.
D’Agostino e A.C. Amato Mangiameli, Giappichelli, Torino 2013
 Derechos y deberes. Repensar la Ciudadanía, in Revista de derechos
humanos, vol. 3/2012, 11-33
 Préjugé… oun jujement?, in La coherence des châtiments, Paris, Dalloz,
10/2012, 345-360
 Diritto religione secolarizzazione. Qualche spunto, in AA. VV., Filosofia del
diritto e secolarizzazione. Percorsi, profili, itinerari, a cura di L. Palazzani,
Studium, Roma 2012
 Postfazione, in AA. VV., Il diritto nella letteratura. Una antologia, a cura di
A.C. Amato Mangiameli e G. Saraceni, Aracne, Roma 2012
 Introduzione, AA. VV., Stelle inquiete. Interventi e confronti. Donne tra
storia e politica, a cura di A.C. Amato Mangiameli, Giappichelli, Torino 2012
 Introduzione, in AA. VV., Arte e limite. La misura del diritto, a cura di A.C.
Amato Mangiameli, C. Faralli, M.P. Mittica, Aracne, Roma 2012
 Introduzione, in AA. VV., Diritto e religione. Tra storia e politica, a cura di F.
D’Agostino e A.C. Amato Mangiameli, Aracne, Roma 2012
 L’Europa e l'appello alla scienza giuridica. Sull'attualità di Carl Schmitt, in in
Teoria del Diritto e dello Stato 1-2/2011
 Naturale/sintetico. Anche a proposito di famiglia, in Teoria del Diritto e dello
Stato 3/2010
6
 Profili filosofici, introduzione a Diritto e religione. Tra passato e futuro, a
cura di A.C. Amato Mangiameli e M.R. Di Simone, Roma 2010
 Voce: Scienza giuridica in Cento e una voce di teoria del diritto, a cura di F.
D’Agostino e A.C. Amato Mangiameli, Torino 2010
 Voce: Diritto pubblico/Diritto privato in Cento e una voce di teoria del diritto,
a cura di F. D’Agostino e A.C. Amato Mangiameli, Torino 2010
 “Ove il giurista tace, là parla solo la potenza nella sua nuda brutalità”, in
RIFD – Quaderni speciali della RIFD, Sergio Cotta – Omaggio alla memoria,
Milano 2008
 Creazione e/o evoluzione? A proposito di meta(l)morfosi, in Darwinismo e
problemi di giustizia, a cura di F. D’Agostino, Giuffrè, Milano 2008
 Discussione su P. Calamandrei, Elogio dei giudici scritto da un avvocato,
Milano 2005, in Teoria del diritto e dello Stato, 2007
 El cuerpo glorioso, entre representación y experimentación, in
Biotecnología y Posthumanismo, Coord. J. Ballesteros-E. Fernández,
Aranzadi, Navarra 2007
 Dal pre-giudizio al giudizio. Note in margine al sistema di prova, in
Inchiesta penale e pre-giudizio. Una riflessione interdisciplinare, a cura di P.
Marchetti, Edizioni Scientifiche Italiane, Napoli 2007
 Conoscenza e/o valutazione. Due biblioteche diverse?, in La scienza,
l’Ordine e la Legge, a cura di S. Bauzon-G. Saraceni, Edizioni Scientifiche
Italiane, Napoli 2007
 In un mondo senza frontiere, un nuovo medievalismo?, in Rassegna di
diritto pubblico europeo, 2007
 Il sogno egualitario infranto. Sul concetto di “alterità indifferenziata”, in AA.
VV., Il diritto tra uguaglianza e differenza di genere, Giuffrè, Milano 2005
 L’identità tra glocalizzazione e progresso. Spunti introduttivi, in Persone e
Stati: le conseguenze della “glocalizzazione” e dell’innovazione tecnologica, a
cura di A.C. A. M., Giuffrè, Milano 2005
 La mano, il tatto … le espressioni dell’anima, in L’arco di Giano, 2005
 Il diritto tra filosofia e scienza. A proposito di legge nella società
internazionale, in Vocabulum juris. Omaggio a Francesco Mercadante, a cura
di G. Sorgi, Giappichelli, Torino 2005
 Sul diritto dei popoli. A proposito della teoria non ideale di John Rawls, in
RIFD – Quaderni speciali della RIFD, John Rawls – Omaggio, Milano 2004
 Recensione a Neil MacCormick, La sovranità in discussione. Diritto, stato e
nazione nel “commonwealth” europeo, in Teoria del Diritto e dello Stato, 2004
 Tra dialettica dei mezzi e retorica degli scopi. Una introduzione, in Parola
chiave: informazione. Appunti di diritto, economia, filosofia, a cura di A.C. A.
M., Giuffrè, Milano 2004
 L’opera dell’ingegno tra dono, diritto e tecnica. Osservazioni in margine al
diritto d’autore e alla proprietà intellettuale, in RIFD, 2004
 Biofabbriche. Sul “futuro della natura umana”, in RIFD, 2004
 Quale retorica? Überreden o Überzeugen? Questioni di stile, logica e
diritto, in Teoria del diritto e dello Stato, 2004
 Informatica filosofia diritto. Un’introduzione, in Filosofia e Diritto nell’era di
Internet, Aracne, Roma 2003, apparso pure in Iustitia, 2003
 Il diritto tra filosofia e scienza. A proposito di legge nella società
internazionale, in RIFD, 2003
 Discussione su Carl Schmitt, La condizione della scienza giuridica
europea, in Teoria del Diritto e dello Stato, 2003
 Corpo protesico e pena: vecchi e nuovi supplizi nell’età della
7
globalizzazione, in Il corpo de-formato. Nuovi percorsi dell’identità personale, a
cura di Francesco D’Agostino, Giuffrè, Milano 2002, apparso pure in Teoria del
Diritto e dello Stato, 2002
 Tra pre-cogs e cyborgs: le ragioni del diritto, in Teoria del Diritto e dello
Stato, 2002
 Tribù postmoderne o villaggio globale? L’essere digitale del cittadino
“totale”, in La cittadinanza. Problemi e dinamiche in una società pluralistica,
scritti raccolti da G. Dalla Torre e F. D’Agostino, Giappichelli, Torino 2000
 Tra etica dei “fini” ed etica dei “doveri”. Alcuni percorsi al di qua e al di là
dell’Atlantico, in Spicchi di Novecento, a cura di Bruno Montanari, Giappichelli,
Torino 1997
 Identità religiosa e cittadinanza. Guerrieri di Dio o di Cesare?, in RIFD,
1997
 Democrazia elettronica e habeas data. Qualche avvertenza giuridica per i
cibernauti, in Iustitia, 1997
 Configurazioni della sovranità, in Archivio Giuridico, 1996
 Variazioni positivistiche e giusnaturalistiche sulla dialettica fra diritto e
morale. Osservazioni in margine a “Begriff und Geltung des Rechts” di Robert
Alexy, in RIFD, 1994
 Ripensare lo Stato. Osservazioni preliminari, in RIFD, 1993
 Categorie trascurate e normatività invadente. Appunti a partire dall’istituto
dell’adozione, in La norma subita, a cura di Bruno Montanari, Giappichelli,
Torino 1993
 Lo Stato tra diritto e politica. A partire dall’integrazione di Rudolf Smend, in
RIFD, 1989
 L’autoreferenzialità luhmanniana. A proposito di normalizzazione
dell’improbabile e improbabilità del normale, in RIFD, 1989
 “Original Position” e “Veil of Ignorance” ovvero le origini dell’obbligo politico
nella teorizzazione della giustizia sociale di John Rawls, in AA.VV., Materiali
sul neocontrattualismo. Studi raccolti da Francesco D’Agostino, Jaca Book,
Milano 1988
 L’ontofenomenologia del diritto e il problema della pena, in L’indirizzo
fenomenologico e strutturale nella filosofia del diritto italiana più recente, Atti
del seminario di studio - Università di Catania 10-11 ottobre 1986, Giuffré,
Milano 1988
 Quale trasformazione nel diritto penale? Dietro la dimensione politicocriminologica della coercizione legale, in Iustitia, 1986
 Diritto e morale. Osservazioni in margine alla teoria della pena come
retribuzione "morale", in Archivio Giuridico, 1985
 “Weltbürgerkriegspolitik”. Brevi note sul concetto primario di nemico, in
RIFD, 1985
 Recensione a "L’autorità, causa di verità", in Archivio Giuridico, 1984
 Amleto e il tragico: a proposito di un saggio di Carl Schmitt, in RIFD, 1984
 Volontà e corpo nella pena: note sul rapporto punitivo, in AA. VV., Diritto e
corporeità. Studi raccolti da Francesco D’Agostino, Jaca Book, Milano 1984
 Sulla teoria della prevenzione generale dei reati, in RIFD, 1981
8
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
303 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content