close

Enter

Log in using OpenID

AS 2013/2014 - VERBALE N. 5 - CONSIGLIO di ISTITUTO del 29/04

embedDownload
ISTITUTO di ISTRUZIONE SUPERIORE “ALBERICO GENTILI” di SAN GINESIO
A.S. 2013/2014 - VERBALE N. 5 - CONSIGLIO di ISTITUTO del 29/04/2014
Il giorno 29/4/2014, presso l’aula dei Docenti dell’I.I.S. “Alberico Gentili” di San Ginesio, si è riunito alle ore 16,45 il
Consiglio di Istituto, regolarmente convocato con nota n. 1068/A19 del 18/4/2014, per discutere del seguente o.d.g.:
1. Sicurezza nei luoghi di lavoro edifici scolastici e palestre comunali San Ginesio.
2. Lettura e approvazione del verbale della seduta precedente.
3. Calendario scolastico 2014/2015.
4. Conto Consuntivo esercizio finanziario 2013.
5. Modifiche al Programma Annuale e.f. 2014.
6. Fatture a ratifica.
7. Varie ed eventuali.
Il Presidente controlla i presenti e gli assenti che risultano giustificati:
Cognome e nome
Docenti
Prof.ssa Esposito Federica
Prof.ssa Frattoni Nilla
Prof. Lambertucci Marcello
Prof. Quassinti Sandro
Prof. Rapagnani Fabrizio
Prof. Valeri Giuliano
Genitori
Sig. Bollici Ernesto – Vice Presidente
Sig. Fagiani Adriano
Sig. Taffetani Enrico - Presidente
P/A
P
P
A
P
P
P
P
P
P
Cognome e nome
Studenti
Sig. Forti Giovanni
Sig. Tiburzi Marco
Sig. Zega Alessandro
A.T.A.
Sig. Bartolini Dario
Membro di diritto
Dirigente Scol. Prof.ssa Salvucci Luciana
Membro non di diritto (su invito del D.S.)
D.s.g.a. Sig. Belli Daris
P/A
P
A
A
P
P
P
Verbalizza il Prof. Rapagnani Fabrizio.
Il Presidente, accertata la validità della seduta, procede alla lettura e discussione dei punti all’ o.d.g.
Punto n. 1 o.d.g. - Sicurezza nei luoghi di lavoro edifici scolastici e palestre comunali San Ginesio.
Sono state invitati a partecipare alla seduta, con nota prot.n. 1068/A19 del 18/4/14: il Sindaco Mario Scagnetti e il
Responsabile dell’Ufficio Tecnico Sergio Marcelli del Comune San Ginesio, il Dirigente Scolastico Giorgio Gentili dell’I.C.
“V.Tortoreto” San Ginesio, il R.S.P.P. dell’ I.C. “V.Tortoreto” San Ginesio Giorgio Tiberi e il R.S.P.P. dell’ I.I.S. “A.Gentili”
San Ginesio Alberto Marchionni, per discutere in merito allo stato della messa in sicurezza dei seguenti luoghi di lavoro:
1) palestra scuole elementari, fruita dagli istituti scolastici I.C. Comprensivo, I.I.S. “A.Gentili” e IPIA “R.Frau” di San
Ginesio e da associazioni locali, nonché palestra scuola media fruita dagli istituti scolastici I.C. “V.Tortoreto” e IPIA
“R.Frau” di San Ginesio;
2) edificio scolastico ex-istituto magistrale San Ginesio.
Sono presenti: il Sindaco Mario Scagnetti, il Dirigente Scolastico Prof. Giorgio Gentili dell’I.C. “V.Tortoreto” San Ginesio e
il R.S.P.P. dell’ I.I.S. “A.Gentili” San Ginesio Ing. Alberto Marchionni.
In merito al primo punto, interviene il Presidente del Consiglio di Istituto, comunicando che alla lettera di invito è stata
allegata la nota dirigenziale prot.n.1075/A20g del 18/4/2014 avente ad oggetto “Palestra della scuola primaria utilizzata
anche dal Istituto Superiore A. Gentili - Segnalazioni in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro (D.Lgs. 81/2008)”,
indirizzata al Sindaco del Comune di San Ginesio e all’Istituto Comprensivo di San Ginesio in qualità di gestore della
palestra comunale delle scuole elementari, avente il seguente contenuto:
“Facendo riferimento alla normativa di cui all’oggetto ed al sopralluogo effettuato dall’Ing. Alberto Marchionni in qualità di
Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione dello scrivente Istituto in collaborazione con il R.S.P.P. dell’Istituto
Comprensivo “V.Tortoreto” di San Ginesio, si segnalano le seguenti situazioni di non conformità per le quali si richiede un tempestivo
intervento di ripristino:
- predisporre idonee protezioni morbide per i montanti della rete di pallavolo e per gli spigoli vivi presentati dalle porte dei locali
spogliatoi;
- verificare se la pavimentazione del locale contiene fibre di amianto e, se del caso, provvedere all’immediato smaltimento;
- verificare se la copertura della pensilina di accesso al refettorio contiene amianto e, se del caso, provvedere all’immediato
smaltimento;
- provvedere al risanamento di alcune infiltrazioni di acqua nella palestra e nei locali degli spogliatoi;
- adeguare il parapetto della scala di ingresso all’altezza minima di 1 metro;
- predisporre un programma di manutenzione periodica dei filtri dei termoconvettori;
- nel locale spogliatoi verificare se le superfici vetrate degli infissi posseggono idonee caratteristiche di sicurezza tali che in caso di
rottura non producano frammenti e, se del caso, provvedere alla sostituzione dei vetri ovvero alla loro protezione mediante
l’applicazione di pellicole di sicurezza certificate;
- provvedere alla riparazione di una asse danneggiato della spalliera e della tavola verticale della spalliera curva“.
Chiede di intervenire l'ingegnere Alberto Marchionni, il quale evidenzia le seguenti criticità in riferimento alla palestra
comunale delle scuole elementari: gli interventi immediati da eseguire nella struttura riguardanti i rischi fisici per gli alunni
sono relativi alla necessità di proteggere con supporti in gommapiuma gli spigoli delle porte, delle spalliere ed i pali della
rete di pallavolo; inoltre si evidenzia l'esigenza di intervenire sull'impianto di riscaldamento effettuando la pulizia dei
termoconvettori e prevedendo l'installazione dei filtri, attualmente non presenti; si richiama l'attenzione dei presenti
sull'urgenza di verificare l'eventuale presenza di amianto nella pavimentazione della palestra e nella pensilina di ingresso
alla mensa delle scuola elementari; infine si segnala la necessità di intervenire negli spogliatoi ripristinando l'intonaco,
ove danneggiato e riparando le porte.
L'ingegnere poi in riferimento alla situazione dell'edificio scolastico ex-istituto magistrale ritiene necessario per la
sicurezza dell'immobile le seguenti certificazioni: certificato di agibilità, dichiarazione di conformità degli impianti, collaudo
dei Vigili del Fuoco, si fa presente inoltre che manca il certificato di prevenzione incendi e non è stata ancora risolta la
situazione statica dell'Aula Magna e del muro esterno adiacente al laboratori di scienze.
In merito interviene il Sindaco di San Ginesio Signor Scagnetti Mario, il quale in riferimento alla situazione della palestra
delle scuole elementari informa i presenti che sono stati presentati, nel tempo, ben due progetti relativi alla sistemazione
e ristrutturazione dell'edificio in questione ma purtroppo entrambi non hanno avuto il finanziamento necessario.
Ultimamente in relazione alla sollecitazione del governo Renzi relativa alla messa in sicurezza della scuole è stato
inoltrato un ulteriore progetto di 400.000 euro relativo all'Istituto Comprensivo " V. Tortoreto" di San Ginesio, nel quale è
stato previsto anche un intervento per la palestra delle scuole elementari, (si allega progetto); in attesa di eventuale
approvazione di tale progetto, il Sindaco, si impegna nell'immediato ad effettuare la messa in sicurezza della palestra per
quanto riguarda i rischi fisici relativi agli alunni, di intervenire per quanto possibile sull'impianto di riscaldamento e di
verificare in collaborazione con l'ufficio tecnico del comune l'eventuale presenza di amianto sia sulla pavimentazione sia
sulla pensilina della mensa.
Interviene il D.S.G.A. Signor Belli Daris precisando che in data 28/04/2014 vi è stato un sopralluogo nei locali della
palestra dalla ditta che ha l'appalto per la manutenzione antincendio, per verificare come mettere in sicurezza gli spigoli e
ed i pali della rete di pallavolo.
Interviene il Presidente ponendo l'attenzione sulla necessità di avere una maggiore pulizia della palestra ed in tale senso
sollecita il Sindaco nel verificare chi utilizza la struttura, in modo da poter coordinare ed organizzare le pulizie fra tutte le
realtà scolastiche e non che usufruiscono della palestra.
Interviene la Dirigente scolastica proponendo di acquistare una macchina per la pulizia del pavimento, (indicativamente
con una spesa di 1.500 euro).
Interviene il Sindaco precisando che non risultano altri enti che utilizzano la struttura al di fuori delle scuole; concorda
inoltre, con la proposta della Dirigente, impegnando la propria amministrazione ad acquistare il macchinario per la pulizia
del pavimento.
In merito al secondo punto, interviene il Presidente del Consiglio di Istituto, circa lo stato della situazione dell’edificio
solastico ex-istituto magistrale, tenuto conto della nota prot.n.2735/A20g del 7/11/12 a firma del Dirigente Scolastico
Prof.ssa Luciana Salvucci e del RSPP Ing. Marchionni Alberto avente ad oggetto „Edificio Scolastico Ex-Istituto
Magistrale Alberico Gentili di San Ginesio – Richiesta verifiche strutturali“ , e della nota di risposta dell’Ing. Franco Alberti
del 21/11/12, con specifico riferimento alla deformazione della struttura a volta del locale pompe antincendio ubicato sotto
l’Aula Magna, alla deformazione della muratura portante in prossimità dei Laboratori scientifici a piano terra e sottostanti
le classi dell’Istituto al primo piano, alla documentazione di agibilità e messa a norma dell’intero edificio scolastico, quali
condizioni essenziali per il pubblico servizio e per il successivo passaggio di gestione della struttura alla Provincia di
Macerata.
Interviene l'ingegnere Alberto Marchionni affermando che ritiene necessario vengano eseguite le seguenti certificazioni:
certificato di agibilità, dichiarazione di conformità degli impianti, collaudo dei Vigili del Fuoco; fa presente inoltre che,
attualmete, manca il certificato di prevenzione incendi e non è stata ancora risolta la situazione statica dell'Aula Magna e
del muro esterno adiacente al laboratori di scienze.
Interviene il Sindaco facendo presente che è stato approvato un finanziamento di 100.000 euro per effettuare i lavori di
sistemazione della centrale termica, rifacimento degli infissi e ripristino strutturale della deformazione della struttura a
volta del locale pompe antincendio ubicato sotto l’Aula Magna, e della deformazione della muratura portante in
prossimità dei Laboratori scientifici a piano terra, (si allega progetto). Entro maggio 2014 sarà pubblicato il decreto
attuativo di tale progetto.
Interviene il Signor Bollici Ernesto chiedendo che venga data la priorità agli interventi di messa in sicurezza sia della
palestra, sia dell' edificio scolastico.
Interviene l'ingegnere Alberto Marchionni invitando il Sindaco a programmare una scaletta riguardo alla tempistica degli
interventi da attuare.
Punto n. 2 o.d.g. - Lettura e approvazione verbale seduta precedente.
Il Presidente, riassumendo le questioni dibattute, dà lettura del verbale della seduta precedente che, dopo ampia
discussione, viene approvato all’unanimità.
Punto n.3 odg - Calendario scolastico 2014/2015.
La Giunta Regionale, con DGR n. 118 del 10/2/2014, ha approvato il Calendario scolastico 2014/2015, con inizio delle
lezioni lunedì 15/9/2014 e termine mercoledì 10/6/2015, per complessivi 207 giorni di scuola (208 se la festa del Patrono
ricorre in una giornata di lezione, non è il nostro caso cadendo la stessa il 15/8 per Sarnano e il 25/8 per San Ginesio). La
determinazione del presente calendario scolastico regionale è funzionale alle esigenze del Piano dell’Offerta Formativa
nel rispetto dell’art.5 del DPR n.275/99, e alle eventuali sospensioni o riduzioni del servizio scolastico disposte da Enti e
Autorità Locali per eventi eccezionali (cause forza maggiore, eventi metereologici, consultazioni elettorali, ecc).
Considerato che, ai sensi della delibera regionale, il numero minimo di giorni di lezione è determinato in 205, le istituzioni
scolastiche, nel deliberare il calendario entro il 31/5/2014 previa concertazione con gli Enti Locali, hanno a disposizione
per ulteriori sospensioni n.2 giorni. Premesso che, ai sensi della delibera citata, non sono adattabili le date di inizio delle
lezioni, di termine delle lezioni e le festività di rilevanza nazionale, la Regione Marche può autorizzare in deroga l’anticipo
dell’inizio delle lezioni solo negli Istituto Scolastici Secondari di Secondo grado che ne documentino specifica necessità,
previo parere positivo delle rispettive amministrazioni provinciali, e l’autorizzazione all’anticipo non consente ulteriori
giorni di sospensione né anticipo del termine delle lezioni che rimane comunque fissato al 10 giugno 2015. Il 10 dicembre
viene riconfermata “Giornata delle Marche”, data in cui le Scuole non sospenderanno le attività didattiche ma sono
invitate a partecipare alle iniziative che verranno organizzate sul tema.
Per quanto in premessa, il Consiglio di Istituto approva all’unanimità il seguente calendario scolastico
2014/2015, per complessivi n.206 giorni sui 207 previsti (da registrare entro il 31/7/14 al portale regionale
www.istruzioneformazionelavoro.marche.it/AutonomieScolastiche):
Inizio lezioni lunedì 15/9/2014 delibera Regione Marche
01/11/2014
sabato
Festa Ognissanti
festività nazionale
08/12/2014
lunedì
Immacolata Concezione
festività nazionale
Vacanze natalizie da mercoledì 24/12/2014 a martedì 6/1/2015 delibera Regione Marche
25/12/2014
giovedì
S.Natale
festività nazionale
26/12/2014
venerdì
S.Stefano
festività nazionale
01/01/2015
giovedì
Capodanno
festività nazionale
06/01/2015
martedì
Epifania
festività nazionale
25/02/2015
mercoledì
Le Ceneri
delibera Consiglio di Istituto
Vacanze pasquali da giovedì 2/4/2015 a martedì 7/4/2015 delibera Regione Marche
06/04/2015
lunedì
Lunedì dell’Angelo
festività nazionale
25/04/2015
sabato
Anniversario Liberazione
festività nazionale
01/05/2015
venerdì
Festa del Lavoro
festività nazionale
02/05/2015
sabato
Ponte del 1° maggio
delibera Regione Marche
01/06/2015
lunedì
Ponte del 2 giugno
delibera Regione Marche
02/06/2015
martedì
Festa della Repubblica
festività nazionale
Termine lezioni mercoledì 10/6/2015 delibera Regione Marche
Note:
(1) si delibera di fruire di un solo giorno (25/2/15 mercoledì delle Ceneri) degli ulteriori due messi a disposizione dalla
Regione, tenuto conto delle possibili chiusure per eventi atmosferici in corso d’anno e vista la scelta del Collegio dei
Docenti (delibera del 13/6/13) di realizzare la settimana “corta” per le classi del biennio, la cui scansione oraria (che
prevede il sabato libero) sarà deliberata nella fase di programmazione delle attività (primi giorni mese di settembre).
(2) Sono oggetto di ferie/riposi da parte del Personale ATA i seguenti n.15 giorni di chiusura Uffici, conseguenti ai periodi
di sospensione delle lezioni previsti con delibere della Regione Marche e del Consiglio di Istituto: mercoledì 24/12/14,
sabato 27/12/14, mercoledì 31/12/14, venerdì 2/1/15, sabato 3/1/15, lunedì 5/1/15, sabato 4/4/15, sabato 2/5/15,
lunedì 1/6/15, sabato 18/7/15, sabato 25/7/15, sabato 1/8/15, sabato 8/8/15, venerdì 14/8/15, sabato 23/8/15.
(3) Festività del S.Patrono: 15/8/2015 Sarnano, 25/8/2015 San Ginesio (scuole chiuse per legge).
Punto n. 4 o.d.g. – Conto Consuntivo esercizio finanziario 2013.
Il Dirigente Scolastico illustra la propria Relazione, circa la gestione dell’istituzione scolastica e i risultati conseguiti in
relazione agli obiettivi programmati, che accompagna Il Conto Consuntivo per l’esercizio finanziario 2013, costituito dal
conto finanziario (mod.H), dal conto patrimoniale (mod.K) e dagli allegati (modelli I - J - L - M - N), predisposto dal
Direttore SGA entro il 15 marzo e sottoposto all’esame dei Revisori dei Conti con parere favorevole del 29/4/14.
Dall’esame del Conto finanziario si evince una indicazione sintetica sia delle concordanze esistenti tra le somme
iscritte nel rendiconto e quelle iscritte nella previsione sia della consistenza delle variazioni delle entrate e delle spese
verificatesi in corso di esercizio. Il quadro riassume le fonti di finanziamento che la scuola ha avuto a disposizione nel
corso dell’anno e mette in evidenza, a consuntivo, le entrate sulle quali la scuola ha potuto fare affidamento per lo
svolgimento della propria azione nel corso dell’esercizio, disaggregato per provenienza e vincoli di destinazione.
In base alle scritture registrate nei libri contabili ed alla documentazione messa a disposizione, tenendo conto altresì
delle informazioni contenute nella relazione predisposta dal Dirigente scolastico in merito all'andamento della gestione
dell'istituzione scolastica, si è proceduto all'esame dei vari aggregati di entrata e di spesa, ai relativi accertamenti ed
impegni, nonché alla verifica delle entrate riscosse e dei pagamenti eseguiti durante l'esercizio, e si dà pertanto atto che il
conto consuntivo 2013 presenta le seguenti risultanze:
Sezione 1: LE ENTRATE
Aggregato
Programm.ne Definitiva (a)
Avanzo di Amministrazione
€ 82.086,03
Somme Accertate (b)
Disponibilita' (b/a)
Finanziamenti Statali
Finanziamenti da Regioni
€ 25.797,58
€ 25.797,58
1,00
€ 3.743,00
€ 3.743,00
1,00
Finanziamenti da Enti
€ 24.079,04
€ 24.079,04
1,00
Contributi da privati
€ 139.215,28
€ 139.215,28
1,00
Gestioni economiche
€ 0,00
€ 0,00
0,00
Altre entrate
€ 19,61
€ 19,61
1,00
Mutui
€ 0,00
€ 0,00
0,00
Totale entrate
€ 274.940,54
€ 192.854,51
Disavanzo di competenza
€ 19.038,90
Totale a pareggio
€ 211.893,41
0,00
Sezione 2: LE SPESE
Aggregato
Progr.ne Definitiva (a)
Somme Impegnate (b)
Utilizzo (b/a)
Attivita'
€ 81.859,53
€ 64.822,80
0,79
Progetti
€ 156.123,27
€ 147.070,61
0,94
Gestioni economiche
€ 0,00
€ 0,00
0,00
Fondo di Riserva
€ 394,00
Totale Spese
€ 238.376,80
€ 211.893,41
Avanzo di competenza
€ 0,00
€ 0,00
Disponib. da programmare
€ 36.563,74
Totale a Pareggio
€ 274.940,54
0,00
€ 211.893,41
L‘esercizio presenta un disavanzo di competenza di €. 19.038,90, dovuto al residuo passivo n.178 per lo stage a Malta
di €. 22.521,00, impegnato nel 2013 seppur non ancora liquidato, visti gli acconti delle famiglie già incassati.
Le somme complessivamente impegnate risultano pari all’ 88,89% di quelle programmate, e le somme impegnate nei
progetti risultano pari al 94,20% di quelle programmate. Si intende pertanto raggiunto l’obiettivo sancito dalla contabilità
scolastica che non è quello di risparmiare, o di investire, ma di attuare il Programma Annuale attraverso la realizzazione
dei progetti e delle attività in esso previsti quale suo essere strumentale al Piano dell’Offerta Formativa.
Le risultanze complessive delle uscite vengono riclassificate per tipologia di spesa per consentire un’analisi costibenefici, anche in considerazione dello sfasamento temporale tra la concreta realizzazione della progettualità scolastica e
la programmazione e gestione espresse in termini di competenza finanziaria.
P/A
A01
A02
A03
A04
A05
Tot.A
Personale
60,00
0
0
0
0
60,00
Beni Di
Consumo
2.857,68
4.011,98
0
0
0
6.869,66
Servizi
Esterni
33.185,43
8.191,27
0
0
3.647,80
45.024,50
Altre
Spese
2.190,80
0
0
0
0
2.190,80
Tributi
0
0
0
0
0
0
Beni
Investim
0
0
0
10.674,34
0
10.674,34
Oneri
Finanz
3,50
0
0
0
0
3,50
P01
P02
P03
Tot.P
3.743,00
208,88
368,75
4.320.63
547,40
0
750,50
1.297,90
18.029,22
112.966,20
9.110,17
140.105,59
206,00
7,00
869,99
1.082,99
0
0
0
0
0
0
0
0
0
5,50
0
5,50
185.130,09
3.273,79
87,37
1,55
TOT.
Tot.%
4.380,63
2,07
8.167,56
3.85
0
0
10.674,34
5,04
9,00
0,00
Rimborsi
0
0
0
0
0
0
Progr.ne
Definitiva
47.443,80
17.249,80
0
13.324,94
3.840,99
81.859,53
Totale
Impegni
38.297,41
12.203,25
0
10.674,34
3.647,80
64.822,80
Imp./
Spese%
80,72
70,74
0
80,11
94,97
79,19
0
258,00
0
258,00
23.520,35
113.445,58
19.157,34
156.123,27
22.525,62
113.445,58
11.099,41
147.070,61
95,77
100,00
57,94
94,20
237.982,80
211.893,41
258,00
0,12
88,89
100
PSD 4.320.63
1.297,90
139.711,52 1.082,99 0
0
5,50
258,00
156.123,27
PFP
0
0
394,07
0
0
0
0
0
0
PSD = Progetti supporto didattica. PFP = Progetti formazione personale.
Al totale della programmazione definitiva viene aggiunta la somma di €.394,00 quale fondo di riserva.
146.676,54
394,07
93,95
0,25
Il conto del patrimonio (modello K) indica la consistenza degli elementi patrimoniali attivi e passivi della scuola all'inizio
e al termine dell'esercizio e le relative variazioni.
Situazione al 1/1
Variazioni
Situazione al 31/12
ATTIVO
Totale Immobilizzazioni
€ 53.011,80
€ 8.152,43
€ 61.164,23
Totale Disponibilità **
€ 90.349,02
€ 1.584,10
€ 91.933,12
Deficit Patrimoniale
€ 0,00
€ 0,00
€ 0,00
Totale dell'attivo
€ 143.360,82
€ 9.736,53
€ 153.097,35
PASSIVO
Totale debiti
€ 8.246,16
€ 19.414,83
€ 27.660,99
Consistenza Patrimoniale
€ 135.115,16
- € 9.678,80
€ 125.436,36
Totale a pareggio
€ 143.360,82
€ 9.736,53
€ 153.097,35
** Disponibilità: crediti statali €.36.563,74, da altri €.7.706,00, disponibilità liquide €.47.663,38 (di cui depositi postali
€.1.225,00 e bancari o saldo cassa 46.438,38).
Residui attivi e passivi (modello L) al 31/12/2013:
Residui
Iniziali all’1/1
Riscossi
Da riscuotere
Residui e.f. 2013
Variaz. in -
Tot. Residui al 31/12
Attivi
€ 52.027,04
€ 15.463,30
€ 36.563,74
€ 7.706,00
€ 7.757,30
€ 44.269,74
Note: I residui attivi riguardano contributi ministeriali per €.36.563,74 e del Comune per €.7.706,00.
Residui
Iniziali all’1/1
Pagati
Da pagare
Residui e.f. 2013
Variaz. in -
Tot. Residui al 31/12
Passivi
€ 8.246,16
€ 8.246,13
€ 0,03
€ 27.660,96
+ € 19.414,83
€ 27.660,99
Note: I residui passivi riguardano fatture verso creditori privati per €.27.660,99 e versamenti allo Stato per €.0,00.
L’Istituto ha ottimizzato il servizio scolastico sia attraverso l’utilizzo del contributo delle famiglie per acquisti e gestioni
in rete e all’avanguardia, sia con un’efficace razionalizzazione delle risorse esistenti, salvaguardando ed anzi
potenziando e riqualificando l’offerta didattica e le dotazioni scolastiche. Tanto rischia di essere vanificato dal decremento
incessante dell’investimento finanziario pubblico e da scelte politiche fatte di tagli a risorse umane e professionali di tipo
“orizzontale”, a discapito delle realtà montane o disagiate rispetto ai maggiori agglomerati urbani e a volte persino in
contrasto con gli stessi criteri di salvaguardia legiferati. Permane la gravosa insolvenza statale di cui l’Istituto è vittima,
per somme mai riscosse fino al 2007 e allocate nel Fondo Z per €.36.563,74, e per le quali si dovrà procedere alla
radiazione, stante quanto comunicato da referenti ministeriali nei corsi di formazione e aggiornamento tenutisi ad inizio
anno 2014 e peraltro rilevato dai Revisori dei Conti. A ciò si aggiunge la criticità dovuta al residuo attivo n.80 del
23/12/2013, quale rimborso spese funzionamento edificio scolastico 2012 (enel, telefono, manutenzione), anticipate e
liquidate da questo istituto e rendicontate con nota n.298 del 6/2/13 all’Ente comunale competente a garantirne la
copertura ai sensi artt. 3 e 8 L.23/1996, anch’esso allocato nel Fondo Z. L’eventuale incasso del residuo citato previa
liquidazione del Comune di San Ginesio ed ogni altro ed eventuale contributo a sostegno della copertura da parte di altri
enti pubblici territoriali sollecitati in merito è da intendersi vincolato al funzionamento amministrativo (utenze di gestione).
Di fatto il servizio pubblico scolastico e l’offerta didattica minime di questo Istituto vengono garantite principalmente
dall’erogazione liberale da parte delle Famiglie, a fatica mantenuto tra i più bassi a livello nazionale.
Dopo ampia discussione, il Consiglio di Istituto delibera all’unanimità degli aventi diritto.
Punto n. 5 o.d.g. – Modifiche al Programma Annuale e.f. 2014.
Secondo il disposto dell’art.6 del regolamento n.44/2001, il Consiglio entro il 30/6 delibera lo stato di attuazione del
programma annuale con le modifiche resesi necessarie. Conformemente a ciò i responsabili dei progetti redigono
apposite relazioni sullo stato di avanzamento dei programmi e progetti ad essi affidati. Analogamente il DSGA redige i
prospetti contabili Hbis, F e G di competenza. Il Dirigente Scolastico, visti gli atti d’ufficio sopra citati a conferma dello
stato di attuazione, propone di apportare al Programma Annuale le seguenti variazioni al 30/6, per un importo
complessivo di €.59.892,01, con una Programmazione che passa da €.167.785,62 ad €.227.677,63:
var.
1
3
4
5
6
7
8
Nuovi fin. in entrata
7.1.1.Interessi
5.4.1. Enel
5.2.1. famiglie
2.4.1. Stato
2.4.1. Stato
2.4.1. Stato
4.5.1. Comune
Oggetto delle risorse accertate
maggior entrata rispetto a PA, interessi attivi
rimborso enel bollette sino al 31/12/13
maggior esigenza rispetto a previsione viaggi
Finanz. Miur Centro Digitale di montagna (1)
Fin. Miur Piano Naz.le Lauree Scientifiche (2)
Finanz. Wireless nelle Scuole (3)
Rimborso spese gestione 2013 (7.685,50)
9
10
2.1.4. Stato
5.2.2. famiglie
ASL 2013/14 Nota USR n.19029 del 12/12/13
maggior esigenza rispetto a previsione corsi POF
Distribuzione finanz. in uscita
A1 Funz. amministrativo
A1 Funz. amministrativo
P2 – Viaggi e stages
A4 – Spese investimento
P1 - POF
A4 – Spese investimento
A1 – funz. amministrativo
A4 – Spese investimento
P1 - POF
P1 - POF
Totale variazioni
Euro
40,23
1.246,59
28.369,19
15.000,00
872,95
3.870,00
3.685,50
4.000,00
1045,63
1.761,92
59.892,01
Le seguenti variazioni non sono oggetto di calcolo in quanto residui attivi 2013 incassati nell’anno 2014 inseriti nel
fondo Z “Disponibilità da programmare”, che scende pertanto da €. 44.269,74 ad €.36.563,74.
var.
2
In entrata
1.1.Residuo Comune
Oggetto delle risorse accertate
rimborso Comune S.Ginesio spese di
funzionamento 2012/2013
Distribuzione In uscita
A1 Funzionamento amministrativo
Euro
7.706,00
Note alle variazioni:
(1) Nota Miur prot.n.2850 dell’1/4/2014 “Risorse finanziarie D.M.821 art.4 c.1 dell’1/10/2013”.
La nota fa riferimento al Piano Nazionale Scuola Digitale (art.4 c.1 DM 821/2013), cui questo Istituto ha partecipato con il progetto
“Centro digitale di montagna” finanziato con graduatoria USR Marche – Ufficio Studi nota prot.n. 9621/C24a del 25/6/2013” per
l’importo di €.15.000,00: “Si comunica che a favore di codesta scuola è stata assegnata…la somma di euro 15.000,00 per la piena
realizzazione dell’autonomia scolastica……La suddetta somma costituisce integrazione alla risorsa finanziaria assegnata con nota per
il Programma Annuale 2014 ed è da accertare quale finanziamento dello Stato (aggr. 02 voce 04) per progetto nazionale.
Conseguentemente il Programma Annuale 2014, fermo restando il pareggio di bilancio, dovrà essere variato prevedendo tale nuova
maggiore entrata, a fronte dei maggiori impegni assunti. Le attività svolte dovranno essere oggetto di rendicontazione corredata
dall’attestazione dei Revisori dei Conti della regolarità amministrativo contabile delle procedure adottate e dei conseguenti atti e titoli di
spesa assunti dalla scuola in relazione alle spese sostenute. Il monitoraggio delle attività è affidato alla Direzione Generale per gli
Studi la Statistica e i Sistemi Informativi che provvederà a predisporre apposito rapporto in esito allo stesso da trasmettere a questa
Direzione Generale unitamente alla predetta rendicontazione, per i successivi i pagamenti…”.
In sostanza la risorsa perverrà solo ad avvenuta rendicontazione delle spese peraltro certificate dai Revisori dei Conti. Altresì la
variazione sarà suscettibile di modifiche nell’entità e nella distribuzione, non essendovi a tutt’oggi comunicazioni ministeriali circa le
modalità di utilizzo della risorsa e di rendicontazione, essenziali per chiarire se con tale somma la scuola è legata al rispetto del
progetto presentato oppure possa utilizzarla in altro modo e per altre priorità.
Nel primo caso, il progetto presentato in collaborazione con la Comunità Montana Monti Azzurri e il Comune di San Ginesio e la
rete Fidoka prevede la realizzazione di sistema di videoconferenze, sistema di e-learning, implementazione Piattaforma virtual server,
sistema Disaster recovery dislocato, implementazione Sistema wireless già in uso. Nel secondo caso, sarà cura del Dirigente
individuare con le funzioni strumentali ed il Collegio dei Docenti le priorità di cui l’istituto necessita nel settore informatico e telematico.
Inoltre i chiarimenti sono importanti anche in merito alla temporalità delle spese da rendicontare: per fare un esempio, l’eventuale
possibilità di rendicontare spese di investimento già fatte, libererebbe alcune risorse che andrebbero a compensare, con variazione del
Consiglio di istituto, altre attività didattiche e le spese di funzionamento.
Si procederà nell’utilizzo della risorsa solo a comunicazioni pervenute circa i criteri di utilizzo e di spesa.
(2) Nota Miur prot.n.2516 del 21/3/2014 “Risorse finanziarie D.M.821 art.1 c.1 dell’1/10/2013”.
La nota così cita: “Si comunica…. l’assegnazione di €.872,95 per la realizzazione di attività concernenti l’incremento dell’offerta
formativa….. La suddetta somma costituisce integrazione alla risorsa finanziaria assegnata con nota per il Programma Annuale 2014 e
successive eventuali integrazioni. Conseguentemente il Programma Annuale 2014, fermo restando il pareggio di bilancio, dovrà essere
variato prevedendo tale nuova maggiore entrata, a fronte dei maggiori impegni assunti. Gli U.S.R. competenti per territorio nell’ambito
della generale funzione di valutazione del grado di realizzazione dei piani dell’offerta formativa eseguono un monitoraggio…rivolto alle
attività in oggetto e al riguardo predispongono un rapporto, che presentano alla Direzione Generale per gli Ordinamenti scolastici e per
l’Autonomia scolastica per le considerazioni di merito…”. In sostanza la risorsa perverrà solo ad avvenuta rendicontazione delle spese.
Sono in tal senso auspicabili successive comunicazioni da parte del MIUR circa le modalità di utilizzo e di rendicontazione, ad oggi
genericamente prevista in materia di formazione dei docenti di cui all’art.1 c.1 DM 821/2013.
Si procederà nell’utilizzo della risorsa solo a comunicazioni pervenute circa i criteri di utilizzo e di spesa.
(3) Nota Miur prot.n.3559 del 19/12/2013 “Graduatoria finale wireless nelle Scuole”
La nota è il decreto di approvazione della graduatoria finale di cui all’art.4 c.2 dell’avviso MIUR n.2800 del 12/11/2013 circa i
progetti finanziati e relativi al bando “wireless nelle scuole”, ove risulta finanziato il progetto di questo Istituto (in collaborazione con
Fidoka rete Amministrazione Provinciale n.5 ditte con capofila Servili Computer srl) Area B Ampliamento dei punti di accesso alla rete
wifi con potenziamento del cablaggio fisico ed aggiunta di nuovi apparati, per la sede liceale di San Ginesio, per l’importo di €.3.870,00.
La risorsa perverrà solo ad avvenuta rendicontazione delle spese. Anche in questo caso saranno decisive le successive
comunicazioni da parte del MIUR circa le modalità di utilizzo e di rendicontazione della risorsa. Ad esempio, nel nostro caso, se
fossero ammesse le spese per il wifi dell’anno 2013, si potrebbero inserire quelle sostenute per l’impianto attivato nella sede di
Sarnano, dove era impossibile e molto più costoso intervenire nell’impianto via cavo completamente assente (tranne che negli uffici).
Si procederà nell’utilizzo della risorsa solo a comunicazioni pervenute circa i criteri di utilizzo e di spesa.
Il Dsga illustra altresì quelle risorse che potranno essere oggetto di future variazioni:
a) Utenze per il funzionamento, la gestione e la manutenzione del Liceo Scientifico di Sarnano.
Il Presidente della Provincia di Macerata, con nota prot.n.15972 del 6/3/14, comunica che, pur essendo nelle
intenzioni prevedere nel bilancio 2014 la quota necessaria al funzionamento ed alla manutenzione degli Istituti di
Istruzione Sec. di II grado quantificandola in entità pari a quella assegnata l’anno precedente, non è possibile assicurare
fin da ora che tale stanziamento rimarrà invariato. Altresì, con successiva nota n.19301 del 19/3/14, sollecita le scuole ad
utilizzare gli edifici esclusivamente per le finalità proprie specifiche, con esclusione di ogni altra attività ed esso estranea,
e ciò per garantire la sicurezza dell’utenza scolastica e per scongiurare costi aggiuntivi che l’ente provinciale non è più in
grado di sostenere. L’Ufficio Istruzione della Provincia di Macerata, con nota n. 23922 del 3/4/2014 di richiesta di
rendicontazione delle spese sostenute dall’Istituto per le utenze enel e idriche 2013 del Liceo Scientifico di Sarnano,
specifica che tra le entrate della scuola debbano essere comprese quelle derivanti dal rimborso dei gestori dei distributori
automatici di ristoro, andando le stesse a coprire in parte le spese di energia elettrica dell’Istituto e in quanto tali da
calcolare a detrazione. L’Ufficio Istruzione, con nota n. 27496 del 17/4/14, a fronte del rendiconto sopra citato, constata
per il Liceo di Sarnano un aumento della spesa per l'energia elettrica nonostante gli inviti formulati dal Presidente della
Provincia a contenere i costi, rilevando dall’istruttoria del rendiconto una spesa fatturata nel 2013 per l'energia elettrica di
€ 5.324,54, con una maggiorazione del 37,30% rispetto a quella fatturata nel 2012 di € 3.877,95.
Premesso che questo Ufficio ha fornito i dovuti chiarimenti in merito all’ultima nota (tesi a dimostrare che la Provincia
non ha non ha tenuto conto, nel calcolo, dei rimborsi enel che pervengono nell’esercizio finanziario successivo rispetto a
quello oggetto di rendicontazione) dall’insieme delle comunicazioni emerge l’evidente difficoltà dell’Amministrazione
Provinciale di garantire il rimborso per la gestione degli istituti scolastici nella sua interezza (ricorrendo per l’appunto
anche al conteggio delle entrate pervenute da privati come i gestori di distributori all’interno delle scuole), con il
conseguente rischio di dover ricorrere alle coperture delle spese di gestione e manutenzione (incluse quelle telefoniche,
manutenzione aree verdi, manutenzione ordinaria uffici e arredi, ecc.) con future variazioni legate al contributo volontario
delle famiglie, senza poter garantire le attività didattiche e le atre spese di funzionamento programmate con tale risorsa.
Non a caso il contributo pervenuto dalla Provincia con nota del Presidente prot.n.17712 del 12/3/14 di 8.000€. delle
spese di funzionamento per la sede principale di San Ginesio a seguito degli esiti della convocazione del Consiglio di
Istituto del 6/2/14 in presenza dell’Assessore Provinciale alla Pubblica Istruzione, è stato inserito in bilancio non come
variazione ma come, per l’appunto, accertamento a parziale copertura del rimborso per le spese sostenute nell’anno
2013 per la sede principale di San Ginesio (sull’importo totale di 8.180€.), ad oggi non pervenuto da parte del Comune di
San Ginesio unitamente alla rimanente somma di 5.206€. relativa al rimborso delle spese di gestione per l’anno 2012.
b) Progetto sulla dispersione scolastica art. 7 D.L. n.104 del 12/9/2013.
Con nota n.4951/A39b del 21/3/14 l’USR Marche comunica l’avvenuta finanziamento per €.4.000,00 del progetto
“Come dirigere le vele”, presentato da questo Istituto come capofila in rete con l’Istituto Comprensivo di Colmurano, e
finalizzato ad attività di prevenzione della dispersione scolastica. La nota USR Marche conclude così “…Sarà cura di
questo ufficio comunicare misure successive di accompagnamento e di sostegno del programma, aventi lo scopo di
collaborare per affrontare le eventuali difficoltà evidenziate dalle scuole, nel proporre i necessari correttivi richiesti in
relazione al finanziamento ottenuto”.
Dopo ampia discussione, il Consiglio di Istituto approva all’unanimità .
Punto n. 6 o.d.g. – Fatture a ratifica.
Il Dsga illustra le seguenti fatture, come da giornale di cassa che riporta mandati di pagamento dal n.1 al n.53:
n.
1
2
3
4
5
6
7
8
9
oggetto
Fatt.n.2607/01 del 23/12/13 Servizi di assistenza noleggio al 23/12/13 Systematica Tolentino
n.2 certificazioni linguistiche delf B2 Francese a.s.2013/2014 Alliance Francaise
ENEL fatt. del 11/12/13 SG 508,95 e SR 527,46 novembre 2013
Fatt.n.1076 del 2/12/13 Servizi di assistenza annuale 2014 centralino voip e server Servili Computer srl
recupero spese carico ente trimestrali al 31/12/13 Banca Marche
Prenotazione viaggio A/R Civitanova M. - Monaco di Baviera per n.14 persone CIG n.X980C9C0EC
Carte di credito 50070 prenot. Volo Scambio linguistico Italia-Francia 2013/2014 - CIG n.X700C9C0ED
Carte di credito 50070 prenot. Volo Scambio linguistico Italia-Francia 2013/2014 - CIG n.X700C9C0ED
Hotel Goethe Munchen - acconto stage Germania dal 6.4.14 al 12.4.14 - CIG n.X480C9C0EE
importo
375.08
210.00
1.036.41
463.60
3.90
1.989.40
4.574.99
52,68
1.584.00
10
11
12
13
13
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
35
36
37
38
39
40
41
42
43
44
45
46
47
48
49
50
51
52
53
Sprachenschule Asl Munchen - Stage linguistico Monaco - acconto corso tedesco - CIG XCB0C9C0F1
Stage Malta 2013/2014 - acconto 25/100 - CIG n. XE80C9C0EA
Enel fatture del 14/1/14 (SG 681,43) e (SR 565,16) - dicembre 2013 - CIG N.X530C9C0F4
Telecom canone linea fissa voip S.Ginesio - Sarnano bimestre 01/2014 nov.-dic. CIG N. XF30C9C0F0
Fatt. del 16/1/143 - bim.1/14 nov./dic. - contr. mobile tim Sarnano/S.Ginesio - CIG N. X200C9C0EF
Saldo abbonamento Appennino Camerte 2014
Fatt.n.555 del 20/12/13 Grafos snc Urbisaglia P.IVA 01333150439 mat.pubblic. orient.sc.
Conto contrattuale n.30059997-001 - servizio oneri postali e telegrafici 11/2013 CIG N 3882071255
Fatt.n.2770 del 16/12/13 - acquisto mat.investim. lab. chimica Liceo Sarnano - CIG X770C9C0DA
Fatt.n.535 del 31/01/14 - cig 5104343D15- servizi pulizia Sarnano contr. USR del 7/8/07 - Gennaio
Fatt.n.1142 del 21/12/13 e n.64 del 31/1/14 assistenza centralino voip – server anno 2014 Servili Computer
Fatt.n.238 del 31/12/13, n.4 del 31/1/14 e n.11 del 28/2/14 trasporto orient. scolastico - Sasp
spedizioni postali 12/2013, conto contrattuale Poste 30059997-001 - GIG 2014 N.X2B0C9C0F5
Fatt.n.E32500001089 del 31/1/14 pubblicità orient. iscrizioni Resto del Carlino - GIG N.X0A0C9C0E3
Fatt.n. VD001196 del 31/1/14 pubblicità iscrizioni Corriere Adr. - Messaggero - CIG N. XC00C9C0EB
Fatt.n.35/2014 del 13/2/14 visita guidata Firenze del 10/2/14 - CIG N.X150C9C0E9
Fatt.n.59/2014 del 28/2/14 - CIG X7B0C0C0F6 – Assist. hardware prot.n.1739 del 27/6/12 Aplos
Fatt.n.41/14 del 18/1/14 materiale rappresentanza orientamento iscrizioni - CIG N. X030C9C0F6
Conf.ord.decr.agg.n. 429 del 12/2/14 - acconto viaggio Praga Vienna CIG X320C9COE2 Genzianella
Conf.ord.decr.agg.n. 429/II del 12/2/14 - acconto viaggio Barcellona CIG XDD0C9C0E4 Genzianella
Dal mandato n.30 al n.34 e mand. N.45 Rimborso docenti tirocinio TFA 2011/12
Apertura fondo minute spese 2014 Dsga
SALDO mandato n.21 (Fatt.n.238 del 31/12/13, n.4 del 31/1/14 e n.11 del 28/2/14 Sasp)
Fatt.n.1751 del 28/02/14 - servizi pulizia Liceo Sarnano contr.USR Marche del 7/8/07 Febbraio 2014
Annullato e sostituito con mandato n.48
Fatt.n.2014/E32500005121 del 28/2/14 saldo pubblicità orientamento iscrizioni Resto del Carlino
Fatt.n. VD006136 del 28/2/14 Saldo pubblicità orientamento iscrizioni Corriere Adr. - Messaggero
Fatt.n.2/2014 del 22/3/2014 Viaggio Maratona Roma Genzianella Viaggi Comunanza
Telecom canone linea fissa voip S.Ginesio-Sarnano bimestre 2/2014 gennaio-febbraio del 10/3/14
Fact. n.76670 del 19/3/14 Saldo Mije 30 partecipanti Scambio linguistico Italia-Francia 2013/2014
Stage Malta 2013/2014 acconto su 55% Contr.n.4 prot.n. 103/III/C14 del 13/1/14
Stage Malta 2013/2014 saldo su 55% Contr.n.4 prot.n. 103/III/C14 del 13/1/14
Vedi mandato n.30
Multilingue Macerata – ordine n.6 certificazioni linguistiche spagnolo
Fatt.n.1024 del 20/2/14 mater. invest. LIM classi Sarnano su erog. Liomatic – Meeting srl Pollenza
Anadolu Goethe gmbh srl - Hotel Goethe saldo stage Germania dal 6.4.14 al 12.4.14
Internationale Sprachenschule ASL Munchen nr.46-14 Stage linguistico Monaco - saldo corso tedesco
provvisori in uscita n.4, n.5 e n.6 - spese bolli per bonifici esteri mandati n.9-10-43 Banca Marche
Fatt.n.7X00853809 del 14/3/14 - bim.2/14 gennaio/febbraio – mobile tim Sarnano/S.Ginesio
Systematica s.r.l. Fatt.n.724/01 del 28/3/14 - assistenza fotocopie al 28/3/14
1.632.00
9.756.20
1.246.59
156.50
86.66
0.03
451,40
57,15
411,32
1.155,51
425,33
1.609,08
39,62
1.033,34
398,94
1.095,00
330,00
180,00
4.500,00
5.000,00
938.04
500,00
160.92
1.155,51
0
301.34
289.14
2.275.00
167.50
1.294.25
12.764,80
8.699,50
0
633,60
1.680.00
1.056,00
408,00
10.50
86,62
483,64
Il Consiglio ratifica all’unanimità degli aventi diritto.
Punto n. 7 o.d.g. – Varie ed eventuali.
SUB 1 – Il Presidente evidenzia le problematiche emerse con la ditta Genzianella Viaggi Gruppo Massacci srl di
Comunanza, assegnataria del servizio di organizzazione e gestione dei viaggi di istruzione a Praga e a Barcellona dall’11
al 17 aprile 2014.
Interviene il Prof.re Rapagnani Fabrizio affermando che in riferimento al viaggio di Barcellona sono emerse le seguenti
criticità: il giorno della partenza è stata data comunicazione che l'albergo prenotato a LLoret De Mar non poteva più
ospitare il gruppo e quindi veniva sostituito con un'altra struttura; le prenotazioni dei biglietti presso il museo Picasso e la
Sagrata Familia non sono state effettuate dall'agenzia come da contratto, quindi gli insegnanti si sono trovati nella
condizione di dover chiedere alla guida locale un suo intervento per cercare di risolvere la situazione, cosa che
fortunatamente è avvenuta; si fa presente inoltre che i ragazzi sono entrati al museo Picasso gratuitamente, (era previsto
un pagamento da parte dell'agenzia di circa 8 euro per alunno), perciò gli insegnati hanno restituito la cifra di 235 euro
all'autista del pullman che precedentemente l'aveva consegnata ai medesimi.
Interviene il Presidente mettendo in evidenza la scarsa affidabilità della ditta in questione.
Interviene la Dirigente puntualizzando che l'avere cambiato l'hotel il giorno stesso della partenza ha creato problemi non
da poco, sia organizzativi, sia di sicurezza.
Terminata la discussione si delibera a ratifica della precedente delibera sui viaggi di istruzione di chiedere
obbligatoriamente almeno cinque preventivi, confermando quanto al regolamento di contabilità aggiornato con delibera
consiliare n.13 del 26/10/2013. Il Consiglio ratifica all’unanimità degli aventi diritto.
SUB 2 – Il Dsga ricorda quanto oggetto di delibera consiliare n.13 del 26/10/2013, circa la necessità di procedere entro
giugno alla gara per il contratto in scadenza Assiscuola Gruppo Ambiente Scuola di polizza assicurativa infortuni e
responsabilità civile. Il Consiglio di Istituto ratifica all’unanimità.
SUB 3 – Il Dirigente espone la convenzione quadro con l’Organismo di Formazione Ditta Marcello Vesprini, con sede in
Monte Urano, quale ente di formazione in possesso delle competenze certificate dalla Regione Marche ai sensi della
DGR 1071/05. La convenzione si pone la finalità di presentare progetti il cui finanziamento consenta l’attivazione di corsi
post-diploma per l’utenza scolastica e di formazione, aggiornamento e insegnamento per il personale docente dell’Istituto.
Il Consiglio di Istituto ratifica all’unanimità.
SUB 4 – La Circolare n.2581 del 9/4/2014 sul'adozione dei libri di testo per l'anno 2014/15, affronta al punto 7 la riduzione
dei tetti di spesa, legata alle nuove adozioni. Il riferimento è all’art.3 del DM n. 781 del 27/9/2013, che così recita:
“1. Per l’a..s. 2014-2015, per le prime classi della scuola secondaria di I grado e per le prime e terze classi della scuola
secondaria di II grado, in cui la dotazione libraria necessaria sia composta da libri in versione mista, i tetti di spesa sono
ridotti del 10%. Negli anni successivi tale riduzione, oltre che alle classi sopra indicate, si applica progressivamente alle
classi seguenti, che mantengono la dotazione libraria in versione mista.
2. Per l’anno scolastico 2014-2015, per le prime classi della scuola secondaria di I grado e per le prime e terze classi
della scuola secondaria di II grado, in cui la dotazione libraria necessaria sia composta esclusivamente da libri in versione
digitale, i tetti di spesa determinati sono ridotti del 30%. Negli anni successivi tale riduzione, oltre che alle classi sopra
indicate, si applica progressivamente alle classi seguenti, che mantengono l’intera dotazione libraria in versione digitale.
3. Per le rimanenti classi della scuola secondaria di I grado e della secondaria di II grado, per l’anno scolastico 2014 2015 sono confermati i tetti di spesa già definiti per le adozioni relative all’anno scolastico 2013-2014, eventualmente
adeguati al tasso di inflazione programmata per l’anno 2014.”
Considerato che, per la normativa citata, eventuali sforamenti devono essere contenuti entro il limite massimo del 10% e
devono essere adeguatamente motivati da parte del Collegio dei docenti e approvate dal Consiglio di istituto, tenuto
conto delle motivazioni didattiche espresse dal Collegio dei Docenti, si delibera che l’eventuale sforamento del tetto di
spesa debba avvenire nel limite massimo del 10% e comunque per l’importo complessivo non superiore a €..
Il Presidente, esauriti i punti all’O.d.g., dichiara sciolta la seduta alle ore 19.15.
IL PRESIDENTE
Sig. Enrico Taffetani
IL SEGRETARIO
Prof. Fabrizio Rapagnani
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
140 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content