close

Enter

Log in using OpenID

BANDO DA PUBBLICARE -LOTTO ZONA PIP

embedDownload
COMUNE DI GUAGNANO
PROVINCIA DI LECCE
AVVISO DI ASTA PUBBLICA
PER LA VENDITA DI UN LOTTO IN ZONA PIP DI MQ 1543
IDENTIFICATO CON IL N. 82/b SUL QUALE E' STATO REALIZZATO
UN OPIFICIO -
Fg. 26 - part. lle nn. 1277 - 1279- 1283- 1356 - 1359- 1361- 1362- 1363;
( BENE IMMOBILE ACQUISITO DAL COMUNE DI GUAGNANO A SEGUITO DELLA RISOLUZIONE
CONTRATTUALE APPROVATA CON DEL. C.C N. 39 DEL 02.10.2012 )
Schema di Bando
IL RESPONSABILE SETTORE TECNICO
- VISTO il vigente Regolamento per l'alienazione del Patrimonio Immobiliare del Comune di
Guagnano , approvato con delibera di C.C. n. 46 del 30.11.2010 e successiva integrazione con Del.
C.C. n.13 del 09.05.2011;
- VISTA la Deliberazione Consiglio Comunale n.39 del 02.10.2012 avente ad oggetto:
"RISOLUZIONE CONTRATTO REP. N. 301 DEL 28.03.2008 DI CESSIONE IN PROPRIETA'
DI LOTTO EDIFICATORIO IN ZONA PIP";
- VISTO L'ATTO DI CESSIONE AL COMUNE DI GUAGNANO ( ATTO N° .54.262. NOTAIO
DOTT. DI GREGORIO)
- VISTA la determinazione dirigenziale n 46.del 05.02.14 avente ad oggetto " APPROVAZIONE
SCHEMA DI BANDO PER LA VENDITA, MEDIANTE ASTA PUBBLICA, DI UN LOTTO
EDIFICATORIO IN ZONA PIP IDENTIFICATO CON IL N. 82/b.
VISTE le leggi dello Stato in materia di alienazioni di immobili di proprietà di Enti Pubblici - L. S.
n.783/1908, - R.D. 17giugno 1909, n.454 - R.D. 18 novembre 1923, n.2440 - R.D. 23 maggio
1924, n.827;
RENDE NOTO
Che questa Amministrazione intende procedere alla vendita del bene immobile riportato in
oggetto;
La procedura scelta per tale vendita dell’immobile è il “Pubblico Incanto”.
Si darà luogo alla procedura di pubblico incanto (procedura aperta) nel giorno 28.02.14, ore
9,00 presso l’Ufficio Tecnico, con il metodo delle offerte segrete da confrontarsi con il prezzo posto
a base d’ asta, esclusivamente in aumento rispetto a tale importo, con le modalità di cui all’articolo
73 lett. c) e all’articolo 76 del R.D.23/05/1924 n.827. La gara verrà eseguita con riferimento alle
procedure di cui al Regolamento per l’alienazione di beni immobili di proprietà comunale e secondo
quanto previsto dal presente bando.
Le ditte interessate possono prendere visione del bando presso l'UFFICIO TECNICO nei giorni di
lunedì , mercoledì e venerdì dalle ore 9,30 alle ore 12,30.
Articolo 1
Descrizione immobile e prezzo a base d’asta.
Descrizione - Trattasi di un immobile ubicato in zona PIP -lotto n. 82/b di mq 1543 (superficie
catastale), contraddistinto nel catasto terreni al Fg. 26 - part. lle nn. 1277 - 1279- 1283- 1356 1359- 1361- 1362- 1363; avente destinazione "Attività industriale - artigianale". Sul predetto lotto
l'originario proprietario ha realizzato, a seguito del rilascio del Permesso di Costruire N.34/08 e
successivo Permesso di Costruire 75/2008 per variante in corso d'opera, un fabbricato della
Pagina 1 di 8
superficie coperta di mq 200 (volume 1100 mc circa) ed altezza utile mt 5,0 da destinare a
laboratorio artigianale. L'immobile è composto da una zona officina e da una zona destinata a
spogliatoio e ufficio. Tutta la struttura è stata realizzata con strutture prefabbricate in c. a. e pannelli
di tamponamento e tegoli.
L'officina è dotata di infissi in alluminio per le finestre e di porte di accesso in ferro (portoni
scorrevoli), è stato realizzato il pavimento con massetto di tipo industriale, sono stati messi in opera
i cavidotti per l'alimentazione elettrica, i quadri elettrici, le cassette di derivazione ma non i cavi
elettrici. L'immobile è privo di impianto idrico-fognante. Nella zona spogliatoio-uffici occorre
realizzare l'intonaco, la pavimentazione, gli infissi e tutte le altre opere di rifinitura.
L'indice di Fabbricabilità Fondiaria è pari a 3,00 mc/mq, - Rapporto di copertura pari a 1/3, H max
pari a 12,00 ml, Distanze dei Fabbricati dai confini e dalle strade non provinciali ml 5,00, distanza
dalle strade provinciali ml 14.
Per tutti gli altri dati relativi all'edificazione in zona PIP sono reperibili all'Ufficio Tecnico del
Comune di Guagnano.
Prezzo a base d’asta – stabilito con Del. CC. N. 45/2010 - € 78.131,00
( euro settantottomilantacentotrentuno/00).
Articolo 2
Soggetti ammessi alla gara
Sono ammesse alla gara le persone fisiche maggiorenni alla data di scadenza della domanda
di partecipazione e le persone giuridiche iscritte alla Camera di Commercio, Industria Artigianato,
Agricoltura in qualità di artigiani/industriali,imprenditori e in possesso dei requisiti per essere
assegnatari di lotti in zona PIP secondo quanto previsto dal regolamento comunale per
l'assegnazione dei lotti.
Sono ammesse alla gara offerte per procura e offerta in nome di più persone (offerte
cumulative).
La procura, in caso di offerte per procura, deve essere formata per atto pubblico o scrittura
privata autenticata.
Nelle offerte in nome di più persone, tutte le persone fisiche o giuridiche si intendono
solidamente obbligate.
Non sono ammesse alla gara offerte per persone da nominarsi.
Articolo 3
Requisiti per la partecipazione
I soggetti che intendono partecipare alla gara dovranno presentare a questa Amministrazione
apposita istanza di partecipazione nella forma di proposta irrevocabile di acquisto.
L’ istanza, con allegata copia fotostatica non autenticata di un documento valido di identità
del sottoscrittore, ai sensi del D.P.R. 445 del 28/12/2000, deve essere indirizzata al Comune di
Guagnano - Area Tecnica - e deve essere sottoscritta dall’offerente, se trattasi di persone fisiche, o
dal legale rappresentante, se trattasi di società ed enti.
L’istanza dovrà attestare, pena l’esclusione:
- di aver preso cognizione e di accettare integralmente tutte le condizioni riportate nel presente
avviso d'asta e di avere altresì preso visione del Reg. Comunale approvato con Del. C.C. 46/2010 e
successiva integrazione approvata con Del. C.C.13/2011
- di aver preso visione dello stato dell’ immobile oggetto del presente avviso di alienazione, nonché
di tutti gli atti concernenti la loro consistenza e l'attuale destinazione urbanistica;
- di aver valutato tutte le condizioni che possono influire sull’offerta, ritenendola equa;
- di accettare l'acquisto dell’ unità immobiliare nello stato di fatto e di diritto in cui si trova,
esonerando l'Amministrazione da ogni eventuale responsabilità al riguardo.
Pagina 2 di 8
Detta istanza, inoltre, dovrà contenere, pena l’esclusione dalla gara, le dichiarazioni di seguito
riportate da rendersi ai sensi degli articoli 45 e 46 del D.P.R. 445 del 28/12/2000 , che attesti sotto la
propria personale responsabilità quanto riportato nei successivi punti.
Le predette dichiarazioni potranno essere successivamente verificate dall’ufficio tecnico.
L’istanza, nel caso di offerte cumulative da parte di due o più concorrenti (offerte in nome
di più persone), dovrà essere sottoscritta dalla persona in possesso della procura speciale (per atto
pubblico o scrittura privata autenticata) o, in assenza di procura, da tutti gli interessati all’offerta
cumulativa. In questo ultimo caso(offerte in nome di più persone), pena l’esclusione dalla
partecipazione all’asta pubblica, le dichiarazioni di cui ai punti successivi devono essere rese da
tutti gli interessati all’offerta.
Nel caso di offerta per procura speciale le dichiarazioni di cui ai punti successivi devono
essere rese sia dal procuratore che dalla persona effettivamente interessata all’acquisto e che
comparirà nel rogito notarile, pena l’esclusione dalla partecipazione all’asta pubblica.
Dichiarazioni
a) Per le persone fisiche:
Persona fisica partecipante (se esclusivamente interessata all’acquisto) – tutte le persone interessate
nel caso di offerta cumulativa – persona in possesso della procura speciale e persone effettivamente
interessate all’acquisto (nel caso di offerta per procura speciale).
1- dati anagrafici del richiedente (nome, cognome, data e luogo di nascita, residenza, codice fiscale,
stato civile e regime patrimoniale);
2- di trovarsi nel pieno e libero godimento dei diritti civili;
3- di non aver riportato sentenza penale di condanna passata in giudicato o decreto penale di
condanna divenuto irrevocabile oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi
dell’art. 444 c.p.p. per uno o più reati di partecipazione a un’organizzazione mafiosa, corruzione,
frode, riciclaggio;
4- di non essere a conoscenza di essere sottoposto a procedimenti penali;
5- di non trovarsi nelle condizioni di incapacità a contrattare con la Pubblica Amministrazione di
cui agli artt.32-ter e 32-quater del Codice Penale, nonché di altre disposizioni vigenti;
b) Per i titolari di imprese individuali:
Alle dichiarazioni di cui al punto a) vanno aggiunte le seguenti ulteriori dichiarazioni:
1- di essere iscritto al registro delle imprese;
2- di non trovarsi in stato di liquidazione, di fallimento e di concordato preventivo o in ogni altra
analoga situazione e che non sia in corso una procedura per la dichiarazione di una di tali situazioni;
c) Per le Società:
1- denominazione o ragione sociale, sede legale, codice fiscale e partita IVA;
2- che la società è regolarmente iscritta al registro delle Imprese;
3- il nominativo del o degli amministratori e del o dei legali rappresentanti e relativi poteri (per le
s.n.c. tutti i soci, per le s.a.s. tutti i soci accomandatari, negli altri tipi di Società amministratori
muniti di poteri di rappresentanza);
4- che la società non si trova in stato di fallimento, liquidazione, o di concordato ovvero che non è
in corso un procedimento per la dichiarazione di tali condizioni;
5- che per tutti i soggetti di cui al punto 3) non è stata pronunciata sentenza penale di condanna
passata in giudicato o decreto penale di condanna divenuto irrevocabile oppure sentenza di
applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell’art. 444 c.p.p. per uno o più reati di partecipazione
a un’organizzazione mafiosa, corruzione, frode, riciclaggio;
6- di non essere incorsa in nessuno dei reati previsti dal D.Lgs. 231/2001, da cui derivi il divieto a
contrattare con la Pubblica Amministrazione.
In caso di aggiudicazione, i partecipanti dovranno essere in grado, in ogni momento, di certificare le
dichiarazioni sottoscritte.
Articolo 4
Modalità di gara e criteri di aggiudicazione.
Pagina 3 di 8
L'asta è disciplinata dal Regolamento per l'alienazione del Patrimonio Immobiliare del
Comune di Guagnano, approvato con delibera di C.C. n. 46 del 30.11.2010 , dal R.D. 23 Maggio
1924, n. 827 e successive modificazioni ed integrazioni e da tutte le altre Leggi e Regolamenti dello
Stato in materia di alienazione di beni immobili di proprietà di Enti Pubblici.
L’Asta si terrà con il metodo delle offerte segrete esclusivamente in aumento rispetto al
prezzo a base d’asta ai sensi dell’articolo 73, lettera c del R.D. 23 Maggio 1924, n. 827 e con le
modalità previste dall’apposito Regolamento Comunale per le alienazioni.
Sono ammesse , ai sensi dell’art.7 del Reg. Comunale, offerte per procura speciale.
Sono altresì ammesse , ai sensi dell’art.7 del Reg. Comunale, offerte cumulative da parte di
due o più concorrenti (offerte in nome di più persone), i quali dovranno conferire procura speciale
per atto pubblico o scrittura privata autenticata ad uno di essi, da allegarsi nella busta contenente i
documenti, ovvero sottoscrivere tutti l’offerta economica e l’istanza di cui all’articolo 3.
Si precisa che la procura, prevista nei precedenti punti, dovrà essere formata per atto
pubblico o perscrittura privata, con firma autenticata dal notaio, e dovrà essere inserita in
originale o copia autentica, pena l’esclusione dalla gara, nel plico contenente i documenti.
In caso di offerta cumulativa i partecipanti sono considerati obbligati solidali nei confronti
del Comune di Guagnano e, in caso di aggiudicazione, l’alienazione del bene avverrà in comunione
indivisa a favore di tutti i partecipanti, eventualmente anche in quote differenti, se dagli stessi
richiesto.
Costituiscono motivo di esclusione dalla procedura di gara:
1. le offerte per persone da nominare e le offerte presentate da soggetto non abilitato a contrattare
con la pubblica amministrazione, ai sensi delle norme legislative vigenti;
2. le offerte espresse in modo condizionato;
3. le offerte non presentate nei modi previsti dall’art. 7 e non contenute in busta chiusa e sigillata
con ceralacca o nastro adesivo (Plico esterno e plichi interni contenenti l’offerta e la
documentazione).
4. le offerte non riportanti sull'esterno del plico le indicazioni per l'individuazione dell'oggetto della
gara e l’individuazione del contenuto (DOCUMENTI - OFFERTA).
5. la mancata costituzione della cauzione provvisoria del 10% e/o dell’avvenuto deposito della
somma corrispondente al 10% del prezzo base per fondo spese , ovvero la mancata presentazione
del documento comprovante.
6. le offerte non sottoscritte nei modi consentiti dalla normativa vigente;
7. il ritardo nella presentazione delle offerte, a qualsiasi causa dovuto.
8. le offerte espresse in modo indeterminato.
9. Le offerte non redatte in lingua italiana o che recano cancellazioni, aggiunte o correzioni, salvo
che non siano espressamente approvate con postilla firmata dall’offerente.
10. le offerte le cui istanze non risultano redatte secondo quanto previsto dall’art. 3 o risultano prive
e/o incomplete delle dichiarazioni ed attestazioni previste dal predetto articolo e dal bando.
11. le offerte che non rispettano le condizioni previste dal bando.
L’aggiudicazione sarà definitiva e verrà fatta a favore del concorrente che avrà presentato
l’offerta più vantaggiosa ed il cui prezzo sia superiore a quello a base d’asta, con esclusione delle
offerte in ribasso.
Si procederà ad aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta purché valida. In caso
di discordanza tra il prezzo dell’offerta indicato in lettere e quello indicato in cifre, sarà
ritenuta valida l’indicazione del prezzo più vantaggioso per il Comune di Guagnano.
In caso di offerte di pari importo, si procede a richiedere formalmente ai soggetti che hanno
presentato tali offerte, se tutti presenti alla seduta di gara, un'offerta migliorativa in busta chiusa da
consegnare al Presidente della Commissione nella stessa seduta.
Nel caso in cui i soggetti che hanno presentato offerte uguali non siano presenti o nessuno di
essi voglia migliorare l'offerta, si procede ad estrazione a sorte.
Pagina 4 di 8
Sulla base delle risultanze delle operazioni di gara, si procede all'aggiudicazione con
determinazione dirigenziale, fermo restando che la sottoscrizione del contratto è condizionata alla
verifica della documentazione e delle dichiarazioni rese in sede di gara. Se l'incanto non può
compiersi nello stesso giorno in cui è stato aperto sarà continuato nel primo giorno seguente non
festivo.
L'offerta non è mai vincolante per l'Amministrazione Comunale, che a sua discrezione può
comunque sospendere o non effettuare la gara, ovvero, dopo l'effettuazione della stessa, revocare la
procedura o non procedere alla stipulazione del contratto senza che gli offerenti possano avere nulla
a pretendere ad alcun titolo.
Non è consentito ad un medesimo soggetto di presentare più offerte per la stessa gara.
Dell’esito di gara verrà redatto regolare verbale.
Articolo 5
Deposito cauzionale
Ogni concorrente dovrà costituire un deposito cauzionale (cauzione provvisoria)
dell’importo di: € 7.813,00 (pari al 10% del valore posto a base di gara), nonché un deposito per
fondo spese dell’importo di: € 7.813,00 ( pari al 10% del valore posto a base di gara). I predetti
importi dovranno essere versati presso la Tesoreria del Comune di Guagnano (Banca Popolare
Pugliese – Sede di Guagnano), che ne rilascerà apposita quietanza, in contanti o mediante assegno
circolare non trasferibile intestato al Comune di Guagnano.
La cauzione è destinata a coprire la mancata sottoscrizione del contratto di compravendita
per fatto del soggetto aggiudicatario.
A tal fine i soggetti interessati devono produrre in allegato all'offerta, pena l’ esclusione, il
documento comprovante la costituzione della cauzione e del deposito per fondo spese, in originale o
in copia autenticata.
La cauzione non potrà essere costituita in modi diversi da quelli sopra indicati, pena
l’esclusione dalla gara.
La quietanza, rilasciata dalla Tesoreria Comunale, dovrà essere inserita nella "Busta
Documenti" all'interno del plico.
La cauzione del soggetto aggiudicatario resterà vincolata fino al versamento completo del
corrispettivo e quindi fino alla stipula del contratto, mentre le cauzioni degli altri soggetti
partecipanti alla gara saranno svincolate dopo l’avvenuta aggiudicazione della gara.
Qualora il soggetto aggiudicatario non mantenga l’offerta presentata oppure non provveda
alla stipulazione del contratto nel termine fissato, la cauzione sarà automaticamente incamerata
dall'Amministrazione Comunale di Guagnano, salvi eventuali ulteriori risarcimenti.
Per l’aggiudicatario, il deposito cauzionale avrà carattere di versamento in acconto sul
contratto da stipulare.
Articolo 6
Condizioni generali di vendita
L’Amministrazione, in qualunque momento e fino alla stipula del contratto si riserva la
facoltà di recedere dalle operazioni di vendita. Il recesso sarà comunicato all’aggiudicatario a
mezzo raccomandata e conseguentemente sarà restituito il deposito cauzionale, escluso ogni altro
indennizzo.
Sono a carico dell’aggiudicatario tutte le eventuali spese tecniche sostenute o eventualmente
da sostenere (frazionamento, aggiornamento catastale, costo delle perizie di stima ecc.) – art. 3 del
Reg. -, nonché tutte le spese contrattuali ed erariali conseguenti alla stipula del contratto (imposte di
registro, ipotecarie e catastali, tasse, diritti di segreteria, spese notarili di rogito e di registrazione,
nonché le altre inerenti e conseguenti al perfezionamento della compravendita) oltre alle spese di
stima dell’immobile - art. 18 del Reg..
Pagina 5 di 8
Il bene immobile verrà venduto nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, con tutti gli
inerenti diritti, ragioni, azioni, servitù attive e passive, pertinenze e accessori.
L’aggiudicatario, dal momento stesso dell’aggiudicazione, rimane vincolato alla scrupolosa
osservanza dei termini e delle condizioni di cui al presente bando.
L’aggiudicatario dovrà stipulare il contratto nel termine di mesi tre (3 mesi) a decorrere
dalla data della comunicazione e/o notificazione dell’avvenuta aggiudicazione, salvo eventuali
ritardi dovuti ai tempi tecnici per l’espletamento di tutte le procedure necessarie alla stipula .
In caso di mancata stipula per fatto imputabile all'aggiudicatario, l’Amministrazione
Comunale dichiarerà la decadenza dell'aggiudicazione ed incamererà la cauzione e il deposito delle
spese, fatti salvi ulteriori risarcimenti.
In caso di decadenza dell'aggiudicatario originario, l’Amministrazione dichiarerà la
decadenza dell’aggiudicazione ed incamererà la cauzione e il deposito delle spese, fatti salvi
ulteriori risarcimenti.
L'immobile sarà venduto a corpo e non a misura, nello stato di fatto e di diritto e con la
destinazione in cui si trova, con i relativi pesi ed oneri e con le relative accessioni e pertinenze,
diritti, servitù attive e passive anche se non dichiarate, tanto apparenti quanto non apparenti, vincoli
imposti dalle vigenti leggi. L'immobile sarà altresì alienato libero da ipoteche e pignoramenti, con
garanzia per evizione e molestie nel passato, senza obbligo da parte del Comune di Guagnano di
ulteriori opere di ultimazione, miglioria, manutenzione, sgombero di materiali di qualsiasi genere,
quali macerie, masserizie o altro per qualsiasi ragione eventualmente presenti in loco. Si precisa che
non verranno prese in considerazione richieste di varianti, modifiche, permessi o altro effettuate
dall'aggiudicatario prima della stipulazione dell'atto di vendita, come pure saranno a carico
dell'aggiudicatario eventuali maggiori oneri dovuti a varianti da lui richieste dopo il rogito.
Gli identificativi catastali indicati nel presente Avviso sono da intendersi non definitivi.
Sono a carico dell'aggiudicatario-acquirente, se presenti, le spese di manutenzione
straordinaria afferenti le parti comuni validamente deliberate dall'Assemblea dei condomini in data
posteriore alla pubblicazione del presente Avviso.
La parte acquirente viene immessa nel possesso legale del bene alienato , a tutti gli effetti,
alla data di stipulazione del contratto di compravendita.
Articolo 7
Termini e modalità di presentazione dell’offerta Il plico contenente l’ offerta e la documentazione dovrà pervenire, pena l’esclusione, al
Comune di Guagnano – Ufficio Protocollo – P.zza Maria Santissima del Rosario - 73010
Guagnano, entro e non oltre le ore 13 ,00 del giorno 27.02.14 e potrà essere consegnato a mano o
spedito a mezzo posta raccomandata A.R. a rischio del mittente.
Oltre il termine predetto non sarà valida alcuna altra offerta, anche se sostitutiva o
aggiuntiva rispetto alla precedente offerta.
Per l’osservanza del termine di partecipazione alla gara vale la data e l’ora di consegna del
plico al protocollo generale. Il timbro con la data di arrivo al protocollo e con l’ora verranno
riportate sulla busta a conferma ed a giustificazione dell’ammissibilità o meno alla partecipazione
alla gara.
Non saranno ammesse offerte integrative o modificative di quelle già consegnate.
L’apertura dei plichi avverrà il giorno 28.02.14 alle ore 9,00 presso la sede dell’Ufficio Tecnico
Comunale del Comune di Guagnano.
L’offerta dovrà essere in bollo da €. 16,00 e scritta, a pena di esclusione, in lingua italiana
con riportata la data e sottoscritta per esteso, con firma leggibile, dall’offerente o dal legale
rappresentante per le Società, e dovrà contenere l’indicazione in cifre ed in lettere del prezzo
offerto.
Pagina 6 di 8
L’ assenza del bollo sull’offerta non costituisce causa di esclusione in quanto potrà
essere regolarizzata successivamente nei modi previsti dalla legge.
L’offerta , inoltre, dovrà essere inserita, pena esclusione, in una busta chiusa, sigillata con
ceralacca o nastro adesivo in modo tale da garantire l’integrità e controfirmata sui lembi di chiusura
e contrassegnata con la dicitura:
CONTIENE “OFFERTA ECONOMICA - ASTA PUBBLICA - IMMOBILE UBICATO IN
ZONA PIP - LOTTO N. 82/”
Sulla busta dovrà essere indicato altresì il nominativo del soggetto concorrente.
Il prezzo offerto per l’acquisto deve essere indicato sia in cifre che in lettere, tenendo
presente che, qualora vi fosse discordanza tra l’importo scritto in cifre e quello scritto in lettere, si
intenderà valida l’indicazione più vantaggiosa per l’Amministrazione Comunale.
L’istanza di partecipazione di cui all’articolo 3 del presente avviso, con firma del titolare o
del legale rappresentante, nonché la documentazione di cui agli articoli. 4 e 5 dovranno essere
inseriti, a pena di esclusione, in un plico chiuso e sigillata con ceralacca o nastro adesivo in modo
tale da garantire l’integrità e controfirmata sui lembi di chiusura e contrassegnata con la dicitura:
CONTIENE “DOCUMENTI PER ASTA PUBBLICA - IMMOBILE UBICATO IN ZONA
PIP - LOTTO N. 82/b”
Sulla busta dovrà essere indicato altresì il nominativo del soggetto concorrente.
Le due buste contenenti l’offerta economica e la documentazione di partecipazione
dovranno essere poste in un apposito plico chiuso e sigillato con ceralacca o nastro adesivo in modo
tale da garantirne l'integrità e controfirmato sui lembi di chiusura e contrassegnato con la dicitura:
“OFFERTA PER ASTA PUBBLICA - IMMOBILE UBICATO IN ZONA PIP LOTTO N. 82/b”,
ed indirizzato al Comune di Guagnano, P.zza Maria Santissima del Rosario - 73010 Guagnano
e con indicazione del mittente.
Articolo 8
Ammissibilita’ a pesenziare all’apertura dei plichi:
Sono ammessi a presenziare alla gara ed a presentare eventuali osservazioni solo i soggetti
interessati o i legali rappresentanti delle Società che hanno partecipato alla gara.
Articolo 9
Aggiudicazione
L’ aggiudicazione è condizionata alla verifica della documentazione presentata ed
all’accertamento delle dichiarazioni rese in sede di gara.
Alla valutazione delle offerte è preposto apposito seggio di gara composto, come stabilito
dall'art. 13 del vigente Regolamento per l'alienazione del Patrimonio Comunale.
Si farà luogo all’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida.
Le offerte per essere valide dovranno essere di importo superiore al prezzo posto a base di
gara.
Articolo 10
Esclusione dalla gara:
Pagina 7 di 8
Costituiscono motivo di esclusione dalla gara, oltre alle cause espressamente riportate all’art.4 ,
anche la mancata presentazione delle dichiarazioni o dei documenti previsti nel presente bando ed
il mancato possesso dei requisiti richiesti dallo stesso .
Articolo 11
Disposizioni varie
Si precisa che ogni dichiarazione sostitutiva di certificazioni e/o dichiarazione sostitutiva di
atti di notorietà resa dai partecipanti ai sensi degli att. 45, 46, 47 del D.P.R. 445/2000, qualora
occupi più di un foglio, deve essere resa, pena l’esclusione dalla gara, su fogli cuciti tra loro (non
sciolti) e con apposta la firma del dichiarante a margine di ogni foglio o all’interno nei punti di
cucitura.
Su tutte le dichiarazioni sostitutive di atti di notorietà, rese ai sensi del D.P.R. 445/2000,
deve essere allegata la fotocopia del documento , in corso di validità , previsto dal predetto D.P.R.
Qualora l’offerta occupi più di un foglio, i fogli devono essere, pena l’esclusione dalla gara,
cuciti tra loro (non sciolti) e con apposta la firma dell’offerente a margine di ogni foglio o
all’interno nei punti di cucitura.
Per quanto non espressamente riportato nel presente bando si fa esplicito riferimento e rinvio
al Regolamento Comunale approvato con Del.C.C. n. 46/2010, alla successiva integrazione
approvata con Del.C.C. n. 13 /2011 , che costituiscono entrambi lex specialis per la procedura di
gara in oggetto, ed alla normativa vigente in materia.
Articolo 12
Disposizioni finali – Pubblicità
Il presente avviso pubblicato all'Albo Pretorio del Comune di Guagnano è altresì
consultabile sul sito internet del Comune di Guagnano al seguente indirizzo:
www.comunediguagnano.it alla sezione "Bandi e gare" e verrà data, altresì, pubblicità su:
www.enti.oxanet.it.
Gli interessati potranno ottenere informazioni rivolgendosi presso l'Ufficio Tecnico
Comunale, per quanto concerne i riferimenti giuridico- amministrativi e per richiedere copia
integrale dell'avviso nonché per quanto riguarda informazioni di carattere tecnico o per eventuali
sopralluoghi.
Si consiglia ai soggetti interessati all’acquisto del presente immobile di utilizzare, per la
presentazione dell’istanza e per la redazione dell’offerta, il fac- simile previsto dall’ufficio
tecnico e disponibile presso lo stesso ufficio e sul sito www.comunediguagnano.it alla sezione
"Bandi e gare".
Responsabile del procedimento: Ing. Gianluigi Rizzo, Responsabile Area Tecnica – Tel.
0832/704021.
Normativa sul trattamento dei dati forniti:
Ai sensi del D.Lgs.196/2003 si informa che i dati richiesti sono raccolti per le finalità
inerenti alla procedura, disciplinata dalla legge, per l’alienazione dei beni del patrimonio comunale
disponibile.
Guagnano li 10.02.14
IL RESPONSABILE SETTORE TENICO
Ing. Gianluigi Rizzo
Pagina 8 di 8
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
219 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content