close

Enter

Log in using OpenID

01 delibera cons. n. 030 Variante generale PRG - 1° adozione -

embedDownload
COMUNE DI CAMPODENNO
PROVINCIA DI TRENTO
VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 30/2014
DEL CONSIGLIO COMUNALE
Adunanza di prima convocazione – Seduta pubblica
OGGETTO:
L.P. 4 marzo 2008 n. 1. e ss.mm. ed i. Piano regolatore generale del Comune di
Campodenno: variante generale. Prima adozione.
L'anno duemilaquattordici addì trentauno del mese di ottobre alle ore 17,00 nella sala delle riunioni,
presso la sede Municipale di Campodenno, a seguito di regolari avvisi, recapitati a termini di legge, si è
convocato il Consiglio Comunale.
Presenti i signori:
Assenti
giustificati
BIADA DANIELE
Sindaco
ZANONI LORENZO
Assessore - Vicesindaco
X
CATTANI MANUEL
Assessore
X
DE OLIVA ROBERTO
Assessore
EBLI FRANCESCA
Assessore
CATTANI GABRIELE
Consigliere
EMANUELLI MIRIAM
Consigliere
PEZZI IVANO
Consigliere
PICHLER BRUNO
Consigliere
ZANOTTI GABRIELE
Consigliere
CATTANI MATTEO
Consigliere
X
CATTANI IGOR
Consigliere
X
DALPIAZ MAURO
Consigliere
X
DAL RI' LUCIA
Consigliere
X
TURRINI FEDERICO
Consigliere
X
Ingiustificati
Assiste il Segretario comunale signor BATTAINI dott. IVANA.
Riconosciuto legale il numero degli intervenuti, il signor BIADA DANIELE nella sua qualità di Sindaco assume la presidenza e
dichiara aperta la seduta per la trattazione dell'oggetto suindicato. In conformità delle disposizioni di legge sono stati scelti in
qualità di scrutatori i sigg. Pichler Bruno e Zanotti Gabriele.
PARERI ISTRUTTORI ai sensi dell’art. 80 DPReg. 01.02.2005 n. 3/L.
Visto si esprime parere favorevole di regolarità tecnico-amministrativa in ordine alla proposta di deliberazione in oggetto
richiamata, ai sensi art. 81 del Testo Unico delle leggi sull’ordinamento dei Comuni della Regione Autonoma Trentino-Alto Adige,
approvato con D.P.Reg. 01.02.2005, n. 3/L.
Campodenno, 30.10.2014
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
Dalpiaz geom. Valentino
Visto si esprime parere favorevole di regolarità contabile in ordine alla proposta di deliberazione in oggetto richiamata, ai sensi art.
81 del Testo Unico delle leggi sull’ordinamento dei Comuni della Regione Autonoma Trentino-Alto Adige, approvato con D.P.Reg.
01.02.2005, n. 3/L.
Campodenno, 30/10/2014
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
Battaini dott. Ivana
ATTESTAZIONE DI COPERTURA FINANZIARIA
Si attesta la copertura finanziaria dell’impegno della spesa ai sensi dell’art. 19 del DPGR
28.05.1999 n. 4/L, del responsabile della ragioneria comunale, derivante dal provvedimento in oggetto.
Campodenno, 30/10/2014
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
Pagina 1
Battaini dott. Ivana
Prima dell'inizio della trattazione del punto all'ordine del giorno entra in aula il consigliere
CATTANI GABRIELE.
Prima della trattazione del punto all'ordine del giorno il Consiglio Comunale prende atto della
comunicazione del segretario comunale in merito all'obbligo di astensione ex art. 14 del del
D.P.Reg 1 febbraio 2005 n. 3/L, modificato dal D.P.reg 3 aprile 2013 n. 25 e si allontanano dall'aula
i consiglieri DAL RI' LUCIA E CATTANI MANUEL.
Il consiglio comunale provvede alla sostituzione dello scrutatore Cattani Igor con il consigliere
Zanotti Gabriele.
IL CONSIGLIO COMUNALE
Visto ed esaminato l'avviso preliminare di avvio della procedura di variante generale al Piano
regolatore Generale del Comune di Campodenno – informazioni sugli obiettivi del Piano – di data
18 luglio 2014 sub prot. com.le 3861 , con il quale ai sensi dell'art. 31, comma 1 della L.P. 1/2008 il
Comune di Campodenno ha reso noto mediante pubblicazione sul quotidiano “Corriere del
Trentino” e per trenta giorni consecutivi sull'Albo telematico e sul sito internet del comune,
l'intenzione di procedere con una variante generale al P.R.G. ai fini di :
1) Adeguare la cartografia e le norme tecniche di attuazione in funzione delle novità normative
che negli ultimi anni sono state emanate dalla Provincia Autonoma di Trento in particolare
con la L.P. 1/2008 fino all'ultima modifica con L.P. 3/2014. Tale adeguamento dovrà tener
conto degli aggiornamenti dei piani sovraordinati con particolare riferimento al Parco
Naturale Adamello Brenta ed ai Biotopi che insistono sul territorio comunale.
2)
Aggiornare la perimetrazione dei centri storici.
3)
Revisionare i vincoli posti sulle aree interessate dai piani di lottizzazione (sia per le aree
residenziali che per le aree produttive).
4)
Soddisfare le richieste dei privati compatibilmente con la situazione urbanistica e/o con le
norme urbanistiche vigenti sulle aree interessate.
5)
Promuovere l'iniziativa privata per il sostegno ed il rilancio dell'economia locale
e consentire a chiunque di presentare proposte a fini meramente collaborativi e non vincolanti,
pertinenti agli obiettivi della variante;
Considerato che sulla scorta di tali premesse, il tecnico incaricato dott. arch. Gianluigi Zanotelli ha
elaborato la proposta di variante datata ottobre 2014 al P.R.G. che ha recepito i sopra descritti
obiettivi;
Preso atto inoltre che il tecnico incaricato dott.arch. Gianluigi Zanotelli ha presentato presso gli
uffici comunali in data 28 ottobre 2014 al prot. Com.le 5453, la documentazione relativa alla
“variante generale al Piano regolatore del Comune di Campodenno”, composta dai seguenti
elaborati:
– norme di attuazione;
– relazione illustrativa e rendicontazione;
– Tavola 1 inquadramento strutturale;
– Tavola 2 Sistema insediativo produttivo-infrastrutturale 1:2880
– Tavola 3 Sistema insediativo produttivo-infrastrutturale 1:2880
– Tavola 4 Sistema insediativo produttivo-infrastrutturale 1:2880
– Tavola 5 Sistema insediativo produttivo-infrastrutturale 1:2880
– Tavola 6 di raffronto
Verificato che con la variante si intende proporre l'adeguamento normativo reso obbligatorio a
seguito dell'entrata in vigore dei nuovi criteri di programmazione urbanistica con la L.P. 1/2008 e
le relative modificazioni introdotte con la L.P. 3/2014; degli aggiornamenti dei piani sovraordinati
con particolare riferimento al Parco Naturale Adamello Brenta ed ai Biotopi che insistono sul
territorio comunale; aggiornare la perimetrazione dei centri storici e soddisfare le richieste dei
privati compatibilmente con le norme in materia;
Pagina 2
Constatato che la variante è completa della verifica di assoggettibilità alla procedura di
rendicontazione urbanistica prevista dal processo VAS (Valutazione ambientale strategica)
secondo le direttive contenute del D.P.P. 14 settembre 2006 n. 15-68/Leg “Disposizioni
regolamentari concernenti la valutazione di piani e programmi sull'ambiente” - V.A.S., come
modificato ed integrato dal D.P.P. 24 novembre 2009 n. 29-31/Leg;
Preso atto che per quanto riguarda i beni assoggettati al vincolo di uso civico di cui all'articolo 18
della L.P. 14 giugno 2005 n. 6, si evidenzia che la variante in questione, come riportato nella
documentazione allegata alla variante, non sacrifica minimamente l'utilizzo dello stesso, e,
pertanto non si rende necessario ai sensi dell'art. 18 della l.p. 24 giugno 2005 n.6 acquisire il
parere dell'Amministrazione competente;
Preso atto che l'articolo 148, comma 7 della l.P. 4 marzo 2008 n.1, come da ultimo modificata con
la L.P. 14 maggio 2014 n.3 prevede che fino all'approvazione del piano territoriale della comunità
l'esercizio della funzione di tutela del paesaggio da parte degli organi competenti è effettuato in
conformità con la carta del paesaggio e con le relative linee guida, nonché in quanto compatibili,
con i criteri per la tutela del paesaggio contenuti nella relazione illustrativa del piano urbanistico
provinciale;
Constatato che alle procedure di approvazione della variante al PRG trovano applicazione le
disposizioni dell'articolo 31 della l.P. 4 marzo 2008 n. 1 come da ultimo modificata con la l.P. 14
maggio 2014 n.3 e per le varianti l'articolo 33 che rinvia il contenuto dello stesso articolo 31 ed in
particolare la pubblicazione da parte del Comune dell'avviso relativo all'adozione della variante del
piano ed alla possibilità di consultare il piano e la relativa documentazione che lo compone
mediante pubblicazione su un quotidiano locale, all'Albo Telematico, nel sito internet del Comune
di Campodenno ed il contestuale deposito, per sessanta giorni consecutivi entro i quali chiunque
può presentare osservazioni sul piano nel pubblico interesse, con il tempestivo invio alla struttura
provinciale competente in materia Servizio urbanistica e Tutela del Paesaggio;
Constatato, inoltre, che in forza dell'art. 33 commi 2 e 2bis della l.P. 1/2008, così come modificati
dalla L.P. 3/2014, “non possono essere adottate più di tre varianti nello stesso biennio e non è
ammessa l'adozione di varianti nel semestre che precede il rinnovo ordinario del consiglio
comunale e dopo il verificarsi di cause che determinano lo scioglimento del consiglio comunale”
(comma 2). Il comma 2bis precisa inoltre che le varianti per opere pubbliche non sottostanno ai
limiti ed ai divieti di adozione previsti al comma 2;
Verificato che nel caso di specie non ricorrono le situazioni descritte dall'apparato legislativo in
quanto le ultime varianti adottate in ordine di tempo risultano la “variante agosto 2013” e la
variante puntuale al P.R.G. per opere pubbliche “maggio 2014”, tra l'altro decaduta e non oggetto
di adozione definitiva;
Atteso che il comma 6 dell'art. 52 della L.P. 1/2008 stabilisce che i vincoli possono essere reiterati
una sola volta e per un periodo massimo di ulteriori cinque anni, purché il Comune provveda alla
corresponsione al proprietario, previa sua richiesta dalla quale risulti la sussistenza del danno
effettivamente prodotto, di un indennizzo, salvo rivalsa del comune nei confronti del soggetto
nell'interesse del quale il vincolo è stato reiterato se la richiesta di reiterazione è stata formalizzata
da questo soggetto;
Ricordato che ai sensi dell'articolo 35, comma 1, della L.P. 1/2008 la presente adozione genera le
misure di salvaguardia estese alla pluralità ovvero alla totalità delle previsioni urbanistiche sancite
dalla variante in parola;
Sentita la discussione , per la quale si fa rinvio al verbale di seduta di data odierna, nella quale si è
svolta la presentazione della proposta di variante;
Acquisito il parere del responsabile del Servizio tecnico comunale in merito alla regolarità tecnico
amministrativa del presente provvedimento espresso a termini dell’art.81 del TULLROCC
approvato con D.P.Reg 1 febbraio 2005 n. 3/L e dell’articolo 4 del regolamento di contabilità del
Comune di Campodenno;
Acquisito il parere del responsabile del Servizio finanziario in merito alla regolarità contabile del
presente provvedimento espresso a termini dell’art.81 del TULLROCC approvato con D.P.Reg 1
febbraio 2005 n. 3/L e dell’articolo 4 del regolamento di contabilità del Comune di Campodenno;
Pagina 3
Acquisita l’attestazione di copertura finanziaria resa, ai sensi dell’art. 81, commi 1 e 2 del
T.U.LL.RR.O.C. approvato con D.P.Reg. 1 febbraio 2005, n. 3/L.
Vista la L.P. 4 marzo 2008 n. 1 e le modifiche introdotte con la l.P. 3/2014 che sono entrate in
vigore il giorno 4 giugno 2014, ed in particolare gli artt. 31, 32 e 33 che dispongono le procedure di
adozione e di approvazione dei piani Regolatori Generali e relative varianti;
Visti:
• Il Testo Unico delle leggi regionali sull’ordinamento dei comuni nella Regione autonoma
Trentino-Alto Adige approvato con D.P.Reg 1 febbraio 2005 n. 3/L, modificato dal D.P.Reg 3
aprile 2013 n. 25;
• lo Statuto comunale approvato con deliberazione consiliare n. 47 del 07.09.1994 e modificato
con deliberazione consigliare n.5 del 13.02.1996;
• il Testo unico delle leggi regionali sull’ordinamento contabile e finanziario nei comuni della
Regione autonoma Trentino-Alto Adige approvato con DPGR 28.05.1999 n. 4/L così come
modificato dal D.P.Reg 1 febbraio 2005 n. 4/L;
• la L.P. 4 marzo 2008 n. 1 e ss.mm. ed i.;
Atteso che l’adozione della presente deliberazione rientra nelle proprie competenze ai sensi
dell’art. 26, comma 3, lettera b) del Testo unico delle leggi regionali sull’ordinamento dei comuni
della Regione autonoma Trentino-Alto Adige approvato con D.P.Reg 1 febbraio 2005 n. 3/L.
Modificato dal D.P.Reg 3 aprile 2013 n. 25;
Posta in votazione la proposta di variante generale al P.R.G.;
con voti favorevoli unanimi espressi palesemente per alzata di mano su n. 8 consiglieri presenti e
votanti,
DELIBERA
1.
di adottare ai sensi e per gli effetti degli articoli 31, 32 e 33 della L.P. 4 marzo 2008 n.1
rubricata “Pianificazione urbanistica e governo del territorio (Legge Urbanistica Provinciale)”,
la variante al piano regolatore generale “ottobre 2014” redatta dal tecnico incaricato dott.
arch. Gianluigi Zanotelli, costituita dai seguenti elaborati :
norme di attuazione;
– relazione illustrativa e rendicontazione;
– Tavola 1 inquadramento strutturale;
– Tavola 2 Sistema insediativo produttivo-infrastrutturale 1:2880
– Tavola 3 Sistema insediativo produttivo-infrastrutturale 1:2880
– Tavola 4 Sistema insediativo produttivo-infrastrutturale 1:2880
– Tavola 5 Sistema insediativo produttivo-infrastrutturale 1:2880
– Tavola 6 di raffronto
2.
di precisare che in ordine al mutamento di destinazione urbanistica del bene d'uso civico
nessuna realità risulta interessata e, pertanto, non si rende necessario ai sensi dell'art. 18
della L.P. 24 giugno 2005 n.6 acquisire il parere dell'Amministrazione competente;
3.
di dare atto che dalla data di approvazione della presente deliberazione intervengono le
misure di salvaguardia delle previsioni urbanistiche contenute nella variante adottata;
4.
di disporre, ai sensi e per gli effetti degli articoli 31 e 33 della L.P. 1/2008 che tutti gli elaborati
tecnici della presente variante al PRG, siano depositati in libera visione al pubblico negli uffici
comunali per 60 (sessanta) giorni consecutivi, previo avviso da rendere noto mediante
Pagina 4
pubblicazione su un quotidiano locale, all'albo pretorio e sul sito web del Comune di
Campodenno, indicando quale responsabile dei relativi adempimenti il Segretario Comunale;
5.
di trasmettere , contemporaneamente al deposito di cui sopra, la documentazione relativa
alla variante in argomento unitamente alla presente deliberazione, al Servizio Urbanistica e
Tutela del Paesaggio della Provincia Autonoma di Trento, come previsto dall'art. 31, comma 3,
della L.P. 1/2008.
6.
di impegnare la spesa pari ad €uro 600,00, al capitolo 3390, Intervento 2090106 del Bilancio
di Previsione dell'esercizio finanziario 2014, dove risulta idoneo stanziamento per la relativa
pubblicazione sul quotidiano locale;
7.
di dare atto che la presente deliberazione diventa esecutiva a pubblicazione avvenuta ai sensi
dell’art.79, 3° comma, del D.P.Reg 1 febbraio 2005 n. 3/L;
8.
di dare evidenza, ai sensi dell'articolo 5 della LR 31.7.1993 n. 13 che avverso la presente
deliberazione sono ammessi i seguenti ricorsi:
- opposizione, entro il periodo di pubblicazione, da presentare alla Giunta Comunale ai sensi
dell’art. 79 comma 5 del del T.U.LL.RR.O.C. approvato con D.P.Reg. 01 febbraio 2005 n. 3/L.
- ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni ai sensi dell’art.8 del
D.P.R. 24.11.1971 n. 1199;
- ricorso giurisdizionale al T.R.G.A. entro 60 giorni ai sensi dell’art.2 lettera b) della legge
6.12.1971 n. 1034.
Pagina 5
Data lettura del presente verbale, viene approvato e sottoscritto.
IL CONSIGLIERE DELEGATO
Emanuelli Miriam
IL SINDACO
Biada Daniele
IL SEGRETARIO COMUNALE
Battaini dott. Ivana
Relazione di pubblicazione
(art. 79 del T.U.LL.RR.O.C. approvato con D.P.Reg. 1 febbraio 2005)
Certifico Io sottoscritto Segretario comunale che copia del presente verbale viene pubblicato il
giorno 03/11/2014 albo pretorio ove rimarrà esposto per 10 giorni consecutivi.
Addì, 03/11/2014
IL SEGRETARIO COMUNALE
Battaini dott.ssa Ivana
CERTIFICATO DI ESECUTIVITÀ
Si certifica che la presente deliberazione è stata pubblicata nelle forme di legge all'albo
pretorio senza seguito, entro dieci giorni dall'affissione, di opposizione, per cui la stessa è
divenuta esecutiva il 13/11/2014 ai sensi dell'art. 54, comma 2, della L.R. 04.01.1993 n. 1 e
ss.mm.
Addì, 14/11/2014
IL SEGRETARIO COMUNALE
Battaini dott.ssa IvanaIFICATO DI ESECUTIVITÀ
Si certifica che la presente delibrazione è stata pubblicata nelle forme di legge all'albo pretorio
senza seguito, entro dieci giorni dall'affissione, di opposizione, per cui la stessa è divenuta
esecutiva il __________ ai sensi dell'art. 54, comma 2, della L.R. 04.01.1993 n. 1 e ss.mm.
Copia conforme all'originale in carta libera per uso amministrativo.
Campodenno, 03/11/2014
Visto: IL SINDACO
Biada Daniele
IL SEGRETARIO
Battaini dott.ssa Ivana
Pagina 6
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
112 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content