close

Вход

Log in using OpenID

clicca qui - USARCI MARCHE

embedDownload
numero
notizie
3. 2014
MAGAZINE
Anno 18, N°3 - 29 settembre 2014 - prezzo copia €1,25 - reg. Periodici n° 2/97 Trib. di Bassano del Grappa - Poste Italiane S.p.a. - Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n° 46) art. 1, comma 1, DCB Vicenza, editore USARCI VICENZA
PERIODICO D’INFORMAZIONE DEGLI AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO
news
usarci notizie
news
news
M AGA Z I N E
usarci notizie
usarci notizie
ACCORDO ECONOMICO
news
news
news
news
usarci notizie
COLLETTIVO
Rinnovato, con maggiori
news
tutele per gli agenti
magazine
magazine
news
usarci notizie
CONTRATTO
M AGA Z I N E
Il periodo di prova
è consigliabile
news
news
news
usarci notizie
n ew s
magazine
azine
news
news
news
usa rci notizie
magazine
usarci notizie
news
news
news
CERTIFICAZIONE
Sempre di più
una patente di qualità
magazine
magazine
news
usarci notizie
usarci notizie
ENASARCO
news
news
news
usarci notizie
news
magazine
Per gli agenti mutui
ancora più agevolati
usarci notizie
news
us a rc i n o ti z i e
UNIONE AGENTI E RAPPRESENTANTI COMMERCIO ITALIANI
DALLA PARTE
DEGLI AGENTI DI COMMERCIO
Controversie, pretese indebite, difficoltà di recupero dei crediti.
Calcolo della pensione. Problemi fiscali. Adempimenti di ogni genere.
L’agente di commercio deve fare i conti ogni giorno
con problematiche diverse.
Affidati ad Usarci.
Una associazione di agenti di commercio
che tutela i diritti della categoria.
Apartitica ed indipendente, difende gli interessi degli agenti, partecipando alla stesura degli Accordi
Economici Collettivi e stipulando convenzioni a vantaggio degli iscritti.
Un’organizzazione forte e capillare nel territorio, con servizi altamente professionali e specializzati, legati
alla conoscenza della materia e ad una esperienza sul campo di oltre 60 anni di storia.
Assistenza qualificata nella interpretazione delle norme e dei diritti contrattuali, nelle controversie
professionali e nella gestione fiscale e previdenziale, sono alcuni dei servizi dell’associazione, che propone
anche un percorso formativo certificato per gli agenti.
Con il programma “Agenti e Rappresentanti di Commercio in Qualità” (D.T. 58 – Istituto Certiquality),
gli iscritti sono accompagnati in un processo di formazione continua, fondamentale per lo sviluppo della
persona e il successo nella professione.
A
V
O
E
N
N
N
O
I
I
S
R DE
L’ A
Contatta per l’iscrizione la sede Usarci più vicina - numero verde 800 616191 – www.usarci.it
Richiedi o consulta il magazine UsarciNotizie - Tel. 0424.382329 – www.usarcinotizie.it – [email protected]
Approfondisci il tema della Certificazione in Qualità - www.agenticertificati.it
Editoriale
n° 2/2014
pag 3
“E’ tempo di pensare al tempo”
tema disegno: anche l’autunno ha i suoi frutti
calice di vino + funghi + castagne per questa
voglia lasciamo stare le foglie che cadono.
La foto èindicativa, verrà fatto un disegno sullo
stile di quelli precedenti
Il tempo è la cosa più preziosa che un uomo possa spendere
(Teofrasto), dicevano gli antichi. Eppure è una risorsa sempre
più scarsa, che l’agente (e non solo) deve saper gestire,
per non farsi sopraffare dall’urgente… che è sempre più
urgente!
Al rientro nel pieno ritmo lavorativo, le problematiche
legate alla mancanza di tempo sembrano accentuarsi,
incidendo nella nostra vita professionale e personale. Stress,
frustrazione, crisi organizzative sembrano dietro l’angolo,
quando invece si potrebbero evitare con una valutazione
più attenta della realtà.
Cosa è veramente urgente e cosa è veramente importante?
Sono domande che dovremmo porci di fronte ad ogni
richiesta esterna, avendo ben presente che le due cose non
coincidono.
Vivere nell’urgenza-emergenza infatti corrisponde
ad una vita professionale poco responsabile perché ci fa
perdere di vista obiettivi fondamentali, e quindi importanti,
di attività apparentemente più a lungo termine come la
gestione delle relazioni per lo sviluppo della nostra impresa,
la definizione della nostra missione, la valutazione di nuovi
clienti che potrebbero rivelarsi strategici.
Lascio agli esperti del settore le tante ricette per gestire il
tempo al meglio (piano delle priorità, check list, agende
digitali…), condividendo solo una riflessione, che vale
prima di tutto per la sottoscritta.
Quando il tempo sembra dominarci, fermiamoci un
istante e cerchiamo di dominarlo, guardando il mondo al
rallentatore. Emergeranno le attività veramente significative.
Chissà, magari una vacanza, un momento in famiglia,
un’uscita con gli amici. La gestione dello stress non dipende
anche da questo?
Mara Bisinella
Direttore responsabile
numero
3. 2014
Periodico trimestrale d’informazione
degli agenti e rappresentanti
di commercio italiani
Anno 18, N°03 – 29 settembre2014
Prezzo per copia € 1,25
abbonamento annuo di 4 numeri € 5,00
Editore USARCI VICENZA
largo G. Perlasca, 9
36061 Bassano del Grappa (VI)
tel. 0424.382329
fax 0424.390897
e-mail: [email protected]
n° 2/2014
SOMMARIO
Primo Piano
Rinnovato l’Accordo Economico Collettivo Industria
Eurozona in crisi e mancanza di reattività
Contratto
Consigliabile il periodo di prova
8
9
Diritto
Liquidazione della società e recesso dell’agente
Codice Civile e AEC
Impaginazione grafica: archiplus, Thiene (VI)
Stampa: Grafiche Fantinato Srl
Romano d’Ezzelino (VI)
Certificazione
Per comunicazioni ed osservazioni sui
testi: [email protected]
Si prega di indicare la provincia di
residenza e l’associazione di appartenenza
6
Economia
Direttore Responsabile: Mara Bisinella
Comitato di Redazione:
Massimo Azzolini, Giancarlo Bonamenti,
Andrea Maddalena, Marcello Pasetto,
Federico Rossetto
Hanno collaborato a questa edizione:
Pietro Albertelli
Massimo Azzolini
Ottavio Baia
Carlo Baldassi
Mara Bisinella
Giancarlo Blasoni
Giancarlo Bonamenti
Wadis Bonazzi
Francesco Bottero
Alberto Bulzatti
Maurizio Carrara
Daniela Da Campo
Franco Damiani
Giovanni Di Pietro
Marco Gasparroni
Flavio Gusmeroli
Roxana Iaru
Luca Lombardini
Andrea Maddalena
Silvana Meante
Sergio Naiaretti
Anna Pan
Giorgio Pasetto
Marcello Pasetto
Carlo Pelanda
Mauro Ristè
Federico Rossetto
Finizia Scivittaro
Nicoletta Todesco
Giovanna Tosato
Marco Vantini
pag 5
Art. 1752 / Agente o rappresentante?
Qualità, costo, tempo. La certificazione che si rinnova
Una patente di qualità
10
11
12
13
Notizie
Ascolto psicologico, un nuovo servizio Usarci
Formazione
14
Tutto passa
Agente 2.0, come comunicare oggi
15
Il budget del venditore
17
16
Previdenza
Tutele e garanzie delle verifiche fiscali
Mutui agevolati per gli agenti
Bilancio Enasarco in attivo
Fisco
Quesiti
18
..
..
20
L’esperto risponde
I vostri quesiti
21
Donne agenti, run togheter
22
Notizie
Nuove tecnologie
Podcasting e podcast
23
L’importanza del venditore
24
Lavoro
Sformato comico
Piove, governo…
25
Salute
Non dimentichiamo lo stretching
Notizie dalle Associazioni
Marche, Mantova, Vicenza, Venezia, Verona
26
27
Primo piano
n° 2/2014
pag 6
Rinnovato l’AEC Industria
I
l 30 luglio scorso si è giunti alla
firma per il rinnovo dell’Accordo
Economico Collettivo del settore
industriale. Si tratta dell’accordo
economico più importante nell’ambito dell’agenzia in quanto interessa circa la metà degli agenti
commerciali presenti sul territorio
Italiano, ben 121.000 agenti su 256
mila . L’accordo è entrato in vigore
il 1° settembre 2014, fatta eccezione per il sistema di calcolo della indennità meritocratica che andrà a
regime dal 1 gennaio 2016.
Sono occorsi ben nove anni per giungere a questo traguardo, nove anni di
tira e molla, di trattative estenuanti, di
incontri intersindacali, di trattative interrotte, ma alla fine possiamo dire di
essere giunti ad un buon risultato.
Il ruolo della contrattazione collettiva è
quello di regolare il rapporto tra agente
e mandante, integrando quegli aspetti
legislativamente non normati, cercando
di adottare soluzioni, ove consentito,
più favorevoli per l’agente, anche per
limitare il contenzioso; il che incontra
notevoli difficoltà visti gli opposti interessi delle due categorie interessate.
Uno dei motivi principali che ha generato maggiore disaccordo è stato
l’art.2, disposizione che permetteva
alle mandanti la possibilità di variare la
zona, le provvigioni e la clientela, fino
al 20% del valore delle provvigioni annue; variazioni, queste, che potevano
essere ripetute ogni 12 mesi.
Era evidente come le aziende potevano nell’arco di due-tre anni, in special
modo per gli agenti monomandatari,
ridurre l’entità delle provvigioni fino
al 60%, mettendo l’agente nella condizione di recedere dal contratto con
la relativa perdita di tutte le indennità,
salvo il modesto Firr.
Con il nuovo accordo, finalmente tutto
ciò è stato evitato. Le preponenti ora
possono modificare insindacabilmente
la zona, le provvigioni e la clientela,
solo fino al 5% del valore annuo delle
provvigioni; per tutto ciò che eccede
tale percentuale necessita il benestare
dell’agente, senza il quale il contratto
si scioglie per volontà della mandante
con l’onere per quest’ultima di dovere
corrispondere tutte le indennità risolutorie.
La novità a favore dell’agente non finiscono qui;
Variazioni unilaterali del contratto: è stato esteso il periodo in cui le variazioni di “lieve entità” possono essere considerate come unica variazione passando
da 12 a 18 mesi per i plurimandatari ed a 24 mesi per i monomandatari.
Variazione di media entità: riduzione della percentuale dal 20 al 15 %.
Contratti a tempo determinato: in caso di rinnovi di rapporti a termine che prevedono lo stesso contenuto di attività (zona, prodotti, clienti), la casa mandante può
stabilire un periodo di prova solo nel primo rapporto
Addebito del campionario: può essere previsto esclusivamente per deterioramento.
Rifiuto dell’ordine: il termine per la comunicazione della mancata accettazione è passato da 60 gg a 30 gg.
Provvigioni dopo la cessazione: il diritto alle provvigioni per ordini successivi
alla cessazione del rapporto è stato portato da 120 gg a 180 gg.
Ritardo nel pagamento delle provvigioni: anche per il ritardo nel pagamento
delle provvigioni è oggi prevista l’applicazione degli interessi secondo il dettato
del D.lgs 231/2002
Pensionamento: è stato introdotto il diritto alle indennità anche a seguito del
conseguimento della pensione anticipata Enasarco, nonché al conseguimento
della pensione INPS, sia di vecchiaia e sia anticipata.
Gravidanza o Adozione: esteso da 8 a 12 mesi il periodo di sospensione
del mandato senza la possibilità per l’azienda di poter recedere.
Indennità Meritocratica: è variato completamente il sistema di calcolo
dell’indennità; tuttavia le nuove disposizioni sull’indennità meritocratica non si applicheranno, fino al 31.2.2015, ai contratti già in corso di esecuzione stipulati
prima del 1.1.2014.
Dal 1° gennaio 2016 le nuove disposizioni si applicheranno a tali contratti, a
condizione che essi rimangano in vigore per almeno 5 trimestri decorrenti dal
1.1.2016.
Per i contratti in essere alla data della stipula dell’AEC e che cesseranno prima di
tale temine, continueranno ad applicarsi le regole previste dall’AEC 2002.
Su questo ultimo punto sono da rendere alcune osservazioni.
L’A.E.C. del 2002 prevedeva un sistema di calcolo per ottenere il riconoscimento
dell’indennità meritocratica che, in alcuni casi, rendeva un risultato di poche decine di euro; il sistema era stato ritenuto dalla giurisprudenza non in linea con il
dettato europeo e con il codice civile.
Il nuovo metodo di calcolo, sviluppato da Confindustria, ha cercato di adeguarsi
ai suggerimenti di cui alla Relazione del 1996 della Commissione Europea,
Primo piano
n° 2/2014
ma non sembra esserci riuscito tenuto
conto che il nuovo metodo di calcolo
risulta notevolmente più complesso
e solo in alcuni rarissimi casi porta
a riconosce all’agente un riconoscimento indennitario economicamente
apprezzabile.
Pertanto anche il nuovo metodo di
calcolo non rispetta appieno i parametri della norma europea e del codice
civile. Infatti, il nuovo A.E.C, come il
precedente, non prevede il diritto
all’indennità sulla nuova clientela apportata dall’agente o sulla clientela
notevolmente incrementata, ma solo
sull’incremento del fatturato, parametro questo di difficile quantificazione
anche in considerazione delle variazioni di prodotti, di zona e di provvigioni che solitamente si verificano nel
corso del rapporto, specialmente in
quelli di significativa durata.
Sicuramente si è fatto un notevole
passo in avanti, che negli anni a venire potrà essere oggetto di ulteriori
miglioramenti anche derivanti dalle
decisioni giurisprudenziali che ne de-
riveranno. Si può comunque restare
più che soddisfatti in quanto le novità
introdotte hanno consentito di ottenere modifiche migliorative, soprattutto a tutela dei diritti degli agenti,
risultando l’aspetto economico indennitario non totalmente soddisfacente.
Su tale questione ha avuto la sua rilevante incidenza la crisi economica
che ha depauperato la liquidità delle
aziende, con il rischio di lasciare aperte nel tempo le trattative senza giungere ad alcuna conclusione così lasciando ancora in piedi il precedente
A.E.C decisamente più sfavorevole,
nel suo complesso, per gli agenti.
Di più era impossibile ottenere dalle
controparti le quali, ovviamente, volevano anche preservare le loro posizioni.
Complessivamente è indubbio che
con la sottoscrizione dell’ultimo accordo, la categoria degli agenti ha
ottenuto maggiori garanzie, migliore
tutela, ulteriori diritti.
L’attuale A.E.C. sicuramente è da
considerare il miglior accordo sotto-
pag 7
scritto dal 1976 ad oggi.
Occorre però ricordare come le garanzie ed i diritti devono essere fatti
valere in primis dall’interessato, ossia
dall’agente; è bene tenere presente
che gli AA.EE.CC. sono di natura “privatistica”, non hanno valore per tutti
gli agenti ma esclusivamente, come
prevede la costituzione italiana, solo
per i soggetti che aderiscono alle
organizzazioni firmatarie degli accordi stessi, ovvero che il mandato
sottoscritto richiami espressamente gli
AA.EE.CC., in caso contrario si applicheranno esclusivamente le norme
codicistiche.
Giovanni Di Pietro
Vicepresidente Nazionale Usarci
Mercedes-Benz e Smart Service
CLASSE
B 180 CDI SPORT
CLASSE
C 200 CDI SW AVANTGARDE
17.500
Prezzo a Listino 32.222 € Pacchetto Sport, Sensori di Parcheggio
Parkassist con Parktronic, Pachetto luci
33.032 Km
Manuale comfort, Sedili anteriori riscaldati, Pred.
Navigatore, Pneumatici invernali RunFlat,
10/2013
Grigio
Montagn. Tergivetro termico, Audio 20 Radio CD
Diesel
Vivavoce Bluetooth, Cerchi in lega da 17”,
Tergicristallo con sendori pioggia,
GARANZIA: FINO A 36 MESI
Windowbags, sedili anteriori comfort.
E 220 CDI AVANTGARDE
21.700
EURO+IVA
,00
CLASSE
28.500
EURO+IVA
Cambio Autom. 7G Tronic, Sensori
Prezzo a Listino 45.601 €
parcheggio Parktronic, Allestimento
32.424 Km
Autom.
Avantgarde, Clima Automatico, Specchi
ripiegabili elettricamente, Sedili alnteriori
07/2013
Grigio
Metallizz. riscaldati, Audio 20 CD Radio Vivavoce
Diesel
Bluetooth, Luci diurne a LED, Pred.
Navigatore, Cerchi in lega da 17”, Volante
GARANZIA: FINO A 36 MESI
Multifunzione, Cruise Control.
,00
EURO+IVA
Prezzo a Listino
58.673 €
,00
27.520 Km
Autom.
11/2013
Argento
Palladio
Diesel
GARANZIA:
FINO A 36 MESI
Cambio Autom. 7G Tronic Plus,
Allestimento Avantgarde, Fari Bi-Xenon
full LED ILS, Navigatore Beker, Sensori
parcheggio Parkassist, Specchi ripiegabili
elettricamente, Audio 20 6CD Radio
Vivavoce Bluetooth, Cerchi in lega da 17”,
Sedili Anteriori RIscaldabili, Serbatoio
maggiorato (80L), Pneumatici Invernali.
PROMO Vettura sostitutiva Gratuita, sconto olio motore 50%, Sconto filtro olio 30%.
SERVICE Visita il sito www.vicenzastar.it e in homepage scarica tra le offerte che scorrono il buono “Oggi è il suo giorno fortunato”.
FINANZIAMENTI
TASSO AGEVOLATO
Visita il
nuovo
sito web
www.
4,95%
Promozione TAN 4,95% TAEG 5,88% esempio riferito
ad importo di euro 20.000,00 finanziato in 84 mesi.
.it
Via dei Laghi 39, 36077 Altavilla Vicentina (VI)
Il passaggio di proprietà è escluso.
Disponibilità: “salvo il venduto”.
0444.334600
Mercedes-Benz e Smart Service
Economia
P
er proiettare le tendenze
economiche bisogna capire perché l’Eurozona sia
l’unica regione del mondo che
resta in crisi. Il motivo è che la
sua governance non reagisce rapidamente alle situazioni reali,
correggendole, né a livello di
governi delle economie nazionali principali né a quello comunitario.
Infatti il sistema non ha fatto e tarda a
fare quelle cose che hanno tirato fuori
dai guai altre nazioni comparabili,
quali il Regno Unito e l’ America, ora
quasi in boom, ed il Giappone.
La mancanza di reattività proseguirà
oppure l’evidenza della crisi indurrà
i governi nazionali e le istituzioni europee a reagire?
Servirebbero due azioni forti, come
fatte in altre nazioni: (a) riforme fiscali,
da intendersi come riduzione sostanziale delle tasse, per stimolare la domanda aggregata; (b) aumentare la
liquidità a basso costo del sistema.
La Bce sta attuando la seconda azione, per altro con un ritardo di circa
n° 2/2014
pag 8
Eurozona in crisi e mancanza
di reattività
un anno calcolato in base ai segnali di deflazione che avrebbero consigliato di
fare ieri quello che sta facendo oggi. Ma non appare probabile che possa dare
il supporto necessario per la prima. Per abbassare le tasse, infatti, è necessario
un periodo di deficit oltre il 3 per cento del Pil.
Se non si vuole finanziare l’operazione in deficit, allora bisogna tagliare spesa
pubblica equivalente per almeno 100 miliardi, mediamente per ciascuna nazione, in Francia, Germania ed Italia che insieme formano i due terzi del Pil dell’
Eurozona. Ma tale opzione implica due problemi: un ulteriore impatto deflazionistico temporaneo e dissensi ingestibili. Quindi logica vorrebbe che si usasse
la leva del deficit per trasferire più denari dal fisco nei portafogli di famiglie ed
imprese, scontando che in 2-3 anni l’ operazione darebbe impulso alla crescita
ed aumenterebbe il gettito fiscale, riequilibrando i bilanci pur a tasse minori. Ma
per una detassazione in deficit bisognerebbe aumentare i debiti, cosa possibile
solo se la Bce potesse comprarne i titoli. Ma non può (direttamente) per statuto
e, soprattutto, la Germania resta totalmente contraria ad una tale operazione.
Inoltre, Germania ed Italia hanno messo il vincolo al pareggio di bilancio in
Costituzione. Ciò blocca una reattività rapida ed efficacie perché ai governi
nazionali resta solo un opzione impraticabile. Per questo appaiono cosi inefficaci.
In conclusione: (a) l’insufficiente euro-reattività continuerà; (b) l’azione sul lato
monetario riuscirà a far galleggiare il sistema, ma non a rimetterlo in vera crescita. Paradossalmente, il fatto che ora la Bce si muova fornisce una scusa ai governi per non muoversi loro. Pericoloso.
Carlo Pelanda
www.carlopelanda.com
Autosilver
il futuro per tradizione
IL SOGNO MERCEDES DI FINE ESTATE DA
NUOVA CLASSE B 180 CDI FULL EDITION 25.300,00 21.800,00 €
NUOVA CLASSE CLA 200 CDI SPORT 33.500,00 29.200,00 €
Prodotto in offerta LEASING: 35 CANONI DA
I prezzi si intendono al netto d’IVA
Prodotto in offerta LEASING: 35 CANONI DA
I prezzi si intendono al netto d’IVA
Anticipo di 5.500,00 € - riscatto 49% - 10.800,00 € - km max 60.000 - TAN - 3,90 % - TAEG 5,14 % + spese istruttoria 366,00 €
Anticipo di 7.355,00 € - riscatto 53% - 15.500,00 € - km max 60.000 - TAN - 3,90 % - TAEG 4,82 % + spese istruttoria 366,00 €
299,00* €
360,00* €
Offerta valida per contratti sottoscritti fino al 30/10/2014
AUTOSILVER
E DOPO 36 MESI SEI LIBERO DI TENERLE O DI RESTITUIRLE
*FEEL STAR nuovo servizio assicurativo comprendente furto/incendio - atti vandalici - eventi atmosferici - cristalli
*estensione di garanzia ADVANCE 3° e 4° anno • *minicollision valida per il primo anno • *pieno di carburante
Autosilver s.r.l. Concessionaria Ufficiale di Vendita e Assistenza Mercedes-Benz (A 150 MT DALLA FIERA, DIREZIONE VR SUD)
Verona (Zona ZAI), Via Ciro Ferrari 2, Tel. 045 8799311
www.autosilver.mercedes-benz.it - [email protected] - seguici su facebook
Contratto
È
questo il caso di un agente
che ha stipulato un contratto di agenzia con una nuova casa mandante. Come spesso
accade, grandi bei discorsi iniziali, grandi promesse, grandi
opportunità di sviluppo, grandi
guadagni.
In premessa, da rilevare che si tratta
di azienda che offre la classica zona
senza fatturato, nessun concorso spese,
nessun minimo garantito e contratto di
monomandatario con obiettivi di vendita con clausola risolutiva espressa.
Già dalle prime settimane quella mandante si rivela non essere affatto ciò
che prometteva: zona difficile in cui
erano passati “mille” altri agenti prima,
prezzo dei prodotti fuori mercato, ritardi di consegna, totale indisponibilità
a piccoli investimenti (campionature,
sconti extra, dilazioni di pagamento,
ecc): insomma quell’agente capisce
dopo due mesi di aver sbagliato e intende chiudere il rapporto.
Da rilevare che il preavviso, indicato
nel contratto di agenzia stipulato tra le
parti è conforme A.E.C. e quindi, sia
n° 2/2014
pag 9
Consigliabile il periodo di prova
per il settore Commercio, sia per il settore Industria è di 5 mesi già da subito,
per l’agente monomandatario.
Ecco quindi un bel dilemma.
Se l’agente dà la regolare disdetta con preavviso deve effettuare un preavviso di
ben 5 mesi, in pratica non percepisce proventi per un periodo troppo lungo.
Se dà la disdetta senza preavviso la mandante gli può addebitare l’indennità
sostitutiva del preavviso trattenendola dalle provvigioni maturate e maturande
oltre alle ulteriori mensilità.
Se dà la disdetta per giusta causa, deve dimostrare i gravi inadempimenti della
mandante e può non essere agevole.
Ecco, tutto questo pasticcio sarebbe stato evitato se il contratto avesse previsto
quei 3/6 mesi di patto prova in cui le parti possono risolvere il rapporto senza
alcun preavviso.
A volte l’agente ritiene che il periodo di prova sia una condizione sfavorevole,
invece si rivela utile per capire se l’azienda fa veramente al caso proprio.
Naturalmente tale periodo di prova è utile anche alla mandante per capire se
quell’agente è veramente la figura richiesta.
Il consiglio quindi è quello di far inserire sempre un periodo prova, la durata
ideale è di 6 mesi, in quanto 3 mesi pare un periodo troppo breve anche per
“testare” i pagamenti provvigionali; al contempo 9-12 e più mesi, oltre ad essere un periodo oggettivamente eccessivo, diventano di dubbia legittimità in
quanto clausola tendenzialmente vessatoria.
Massimo Azzolini
Diritto
n° 2/2014
pag 10
Liquidazione della società e recesso dell’agente
I
l diritto dell’agente a percepire
l’indennità sostitutiva del preavviso in caso di recesso della preponente dal contratto, deve essere
riconosciuto anche nell’ipotesi di
scioglimento e messa in liquidazione della casa mandante.
Il riconoscimento dell’indennità è motivata nell’impossibilità dell’agente di
continuare a prestare la sua opera,
legittimando la sua richiesta di recesso e di corresponsione dell’indennità
sostitutiva del preavviso stesso.
Per questo motivo la decisione di messa
in liquidazione della società preponente, con conseguente cessazione della
normale attività produttiva, impone che
il contratto di agenzia possa essere
considerato risolto nel momento stesso
della decisione della messa in liquidazione, per fatto della mandante.
É peraltro doveroso sottolineare come
l’apertura della fase di liquidazione,
pur non comportando l’estinzione della preponente come soggetto giuridico, rappresenta la scelta di cessazione
dell’attività produttiva, con la conseguenza automatica della oggettiva impossibilita per l’agente di continuare a
procurare nuovi contratti, e promuovere
le vendite.
D’altra parte l’art. 1742 cc al primo
comma prevede: “con il contratto di
agenzia una parte assume l’incarico
di promuovere, per conto dell’altra,
verso retribuzione, la conclusione di
contratti in una zona determinata“ e
quella della promozione dei contratti è
l’attività tipica che rappresenta l’obbligazione contrattuale dell’agente, nonché il titolo giuridico del suo diritto alla
provvigione, e sopratutto il fondamento
del sinallagma del contratto.
E questo è tanto vero che la fase di
liquidazione determina l’obbligo in
capo agli amministratori di astenersi
da nuove iniziative imprenditoriali dirette alla produzione dei beni oggetto
dell’attività sociale, se non in determinate circostanze.
La scelta della liquidazione implica
che l’attività dell’agente diviene impossibile per circostanze indipendenti
dalla sua volontà.
Poche decisioni della Suprema Corte in merito, una risalente, ma chiara
(Cass. Civ. 2543/88),: “nel caso di
recesso del preponente dal contratto di agenzia a tempo indeterminato, l’agente ha diritto al preavviso o
all’indennità sostitutiva ... tale diritto
va riconosciuto anche nell’ipotesi di
scioglimento e messa in liquidazione della società preponente, che, segnando il momento della cessazione
dell’attività aziendale ..., comporta,
di regola, la risoluzione dei contratti
di durata stipulati dalla società ...con
la conseguenza che non può negarsi
all’agente, posto nell’impossibilità di
continuare a prestare la sua opera per
un fatto della controparte al quale è
del tutto estraneo, il diritto a percepire
le indennità connesse alla risoluzione
del contratto”.
La società che sceglie la propria liquidazione, sarà tenuta a concedere il
preavviso, ovvero a subire il recesso
dell’agente, con obbligo alla corresponsione della indennità di preavviso.
Dovrà inoltre versare le indennità di
risoluzione del rapporto ex art. 1751
cc.
In primo luogo perché la liquidazione
volontaria della mandante, a sommesso parere dello scrivente, integra quelle circostanze previste dal secondo
comma dell’art. 1751 cc, che ritiene
spettante l’indennità se “il recesso sia
giustificato da circostanze attribuibili al
preponente”.
Ovviamente dovrà ricorrere la seconda
condizione relativa al procacciamento
di nuovi clienti, ovvero incremento degli storici.
Mentre in riferimento al mantenimento dei benefici -post recesso- rilevanti
a sensi dell’art. 1751 cc, la Suprema
Corte ha stabilito che, in un caso di
liquidazione volontaria di una società mandante, spettano le indennità
della cessazione del rapporto, “in
quanto i vantaggi derivanti dall’attività dell’agente non potevano essere
ricevuti dal preponente, per sua scelta volontaria quale é“ la messa in liquidazione””. (Cass. Civ. Sez. Lav. n.
9317/2002).
Da qui la logica conclusione che
all’agente spetta anche la indennità ex
art. 1751 cc., secondo la valutazione
“equa”, tenuto conto delle circostanze
del caso, e tra queste circostanze, in
particolare, le provvigioni che l’agente
perde, a seguito della messa in liquidazione”.
Avv. Marco Gasparroni
Romano d’Ezzelino 0424.570502
www.pioppeto.it - [email protected]
Codice Civile e AEC
articolo 1752
n° 2/2014
pag 11
Agente o rappresentante?
Codice Civile
N
el comune parlare i termini
agente di commercio e rappresentante di commercio
vengono spesso usati quali sinonimi. In realtà, dal punto di vista
giuridico, le due figure si distinguono perché diventa rappresentante,
l’agente a cui il preponente conferisce l’incarico di concludere accordi
o contratti in suo nome.
Ciò significa, e sul punto ci soccorrono per maggiore chiarezza gli Accordi
Economici Collettivi, che è agente di
commercio colui che è stabilmente incaricato (da uno o più preponenti) di
promuovere la conclusione di contratti in una determinata zona, mentre è
rappresentante di commercio colui che
è stabilmente incaricato (da uno o più
preponenti) di concludere contratti in
nome dei medesimi in una determinata
zona.
L’art. 1752 codice civile prevede
espressamente che le disposizioni inerenti il rapporto di agenzia (artt. 17421753 c.c.) si applichino anche nella
ipotesi in cui all’agente è conferita dal
preponente la rappresentanza per la
conclusione di contratti.
Le norme del codice civile in materia
di agenzia e le norme dettate dagli
Accordi Economici Collettivi quindi si
applicano ad entrambe le ipotesi.
Il potere di rappresentanza di cui viene munito l’agente non ha, di regola,
carattere generale, bensì speciale,
tant’è che l’agente non impegna il preponente se non ne spende di volta in
volta il nome e il medesimo vincola il
preponente nei limiti della sua procura,
potendo concludere solo i contratti da
lui promossi.
Quindi, nella pratica, la differenza tra
agente e rappresentante consiste nel
fatto che il primo ha l’incarico di invitare i terzi a formulare proposte contrattuali mentre il secondo conclude i
contratti firmandoli in nome del preponente ed essi diventano vincolanti
per quest’ultimo.
La forma del conferimento di tale potere di rappresentanza può essere libera, in virtù di quanto previsto dall’art.
1392 c.c., ciò significa che la procura
può essere rilasciata anche mediante
comportamento concludente del preponente, sebbene in tal caso non sia
agevole accertarne l’esistenza in concreto, dovendosi valutare il silenzio del
preponente di fronte alla trasmissione
delle copie commissioni firmate sia dal
cliente che dall’agente.
La giurisprudenza è incline a disconoscere la presunzione del potere di rappresentanza, ragion per cui il relativo
potere deve essere dimostrato da chi
ne sostiene l’esistenza.
Ci si chiede se il rappresentante di
commercio abbia il potere o il dovere
di concludere affari. Un orientamento
dottrinale attribuisce all’agente il potere di concludere il contratto ma non
il dovere di farlo; altro orientamento,
invece, partendo dal tenore letterale
della norma, ritiene che il rappresentante abbia l’obbligo di concludere i
contratti, ma si ritiene che tale obbligo
vi sia qualora l’affare sia conveniente.
L’agente munito del potere di rappresentanza che violi l’obbligo di comportarsi secondo buona fede nello svolgimento delle trattative può esporre il
preponente alla responsabilità precontrattuale nei confronti del Cliente.
Vi sono delle ipotesi, previste dalla legge, in cui l’agente ha una rappresentanza, nei confronti del preponente, limitatamente ad alcune attribuzioni. L’art.
1745 c.c., 1° co., dispone, infatti, che
eventuali reclami relativi alle inadempienze contrattuali sono validamente
fatte all’agente che ha concluso l’affare; quest’ultimo può, inoltre, chiedere
provvedimenti cautelari nell’interesse
del preponente e presentare reclami
che si rendono necessari per la conservazione dei diritti di quest’ultimo.
Qualunque altro potere rappresentativo deve invece risultare dal contratto.
avv. Anna Pan
SEDE VERONA ZAI
Via Angelo Messedaglia, 3 VERONA (VR) - TEL. 045.50.57.99 37135
[email protected] www.cimavending.com
I NOSTRI SERVIZI
Bilanciatura
Convergenza ruote
Cerchi in lega
Assistenza tecnica
Gonfiaggi in azoto
Deposito pneumatici
Vendita Pneumatici, Bilanciatura, Convergenza ruote, Gonfiaggio in azoto, Customer care
Assistenza e Servizi, Cerchi in lega, Marchi prestigiosi, Pneumatici invernali
Certificazione
n° 2/2014
pag 12
Qualità, costo, tempo.
La certificazione che si rinnova.
P
rima dell’estate si sono svolte nelle sedi Usarci aggregate
in Corporate, diverse attività
formative per il rinnovo triennale
del Marchio di Qualità DT 58. Con
grande soddisfazione da parte di
tutti i presidenti di sede, la presenza ai corsi è stata massiccia ed il
lavoro ha avuto la validazione complessiva.
Nell’ultimo anno la volontà di possedere il Marchio di Qualità DT 58
viene stimolata anche dalle case mandanti. In effetti il legame che tiene unita
l’azienda produttrice di beni o servizi
con la clientela od i consumatori, viene svolto dagli agenti/rappresentanti
di commercio. Questi svolgono un ruolo determinante e fortemente strategico
in quanto rappresentano l’immagine
e le sorti dell’impresa sui mercati. Il
più delle volte il cliente non conosce
personalmente l’azienda mandante
dell’agente, probabilmente non sa
neppure dove è ubicata. L’agente di
commercio diventa dunque “l’icona
visiva” del cliente, il suo volto, il suo
comportamento, il suo “fare” si riverberano sull’immagine aziendale che il
cliente forma nella sua mente, decidendone la percezione, l’affidamento e
dunque i destini.
I clienti sono i “sovrani”: è sufficiente
che spostino i loro acquisti altrove e
non c’è direttore commerciale, direttore generale, amministratore delegato, presidente che serva.
La certificazione di Qualità opera un
innalzamento incessante del livello di
tre fattori:
Q = Qualità C = Costo T = Tempo
sia nel senso di livello di servizio, sia
come rapidità di risposta.
Ciò ha portato al conseguimento della
massima soddisfazione del cliente.
La competizione tra le aziende è e sarà
sempre più forte ed aspra, proprio a
causa delle caratteristiche del cliente,
che appagato temporaneamente per il
raggiungimento di un determinato livel-
lo qualitativo, presto se ne dimentica, e
cerca di raggiungere un livello qualitativo più elevato rispetto al precedente.
Anche la capacità competitiva di una
azienda che opera nel mercato, viene
misurata facendo riferimento al livello
assunto dai tre fattori Q-C-T.
Ne consegue che gli agenti e rappresentanti di commercio diventano una
parte essenziale della filiera di qualità.
L’entità del gap esistente tra una azienda ed un’altra rispetto alla Qualità (Q),
al Costo (C) ed al Tempo (T), è una
misura esplicita ed effettiva dell’entità
della forza competitiva di una agenzia. Analogamente, da una valutazione di ciascuno dei tre fattori Q-C-T si
può capire quali siano i punti di forza
e di debolezza di ciascun agente così
come della propria casa mandante.
Uno dei principi fondamentali che ha
ispirato il mondo delle agenzie verso
l’approccio evolutivo alla qualità è
quello per cui non esiste un’eccellenza
assoluta, e nessuno può mai affermare
di aver raggiunto un traguardo insuperabile. La politica della qualità rischia
di deludere coloro che privilegiano una
visione statica e partono dalla presunta
qualità acquisita per poter poi impostare le scelte strategiche ed operative.
La qualità è un concetto dinamico che
deve essere continuamente riconsiderato alla luce dell’evoluzione del mercato,
tenendo conto delle mutevoli esigenze
dei consumatori e non trascurando le
attività della concorrenza.
Ecco perché periodicamente le agenzie accreditate dall’ente di Certificazi-
one si incontrano nei seminari formativi
ed informativi. Si lavora alla realizzazione di una agenzia stabile con spirito
critico, con la volontà di esplorare anche nuove opportunità e, nel caso, di
evidenziare i propri punti di debolezza
come leve per il proprio rinnovamento.
Il mio è semplicemente un contributo
che metto a disposizione degli agenti
di commercio e degli altri operatori
della filiera per proseguire la strada
della Qualità, tale da offrire continui
spunti e orientamenti per future scelte
strategiche in materia imprenditoriale,
commerciale, amministrativa e formativa. Non è più possibile pensare
ancora di lavorare sperando nella
fortuna. Non è più il tempo. Meglio
pensare alla fortuna come a qualcosa
che accade quando la preparazione e
la competenza si incontrano con una
opportunità. Senza adeguate competenze neghiamo a noi stessi le opportunità.
Ottavia Baia
Certificazione
n° 2/2014
pag 13
Certificazione,
una patente di qualità
D
iscuto spesso con i colleghi
di certificazione DT58. Due
domande, in particolare, colpiscono chi, come me, ne è un fervido sostenitore: “Ma in fine a cosa
serve la certificazione? Ne vale la
pena?”. La risposta non è né semplice né scontata…
A mio modo di vedere la certificazione
DT 58 altro non è che uno strumento di
lavoro. Né più né meno di un tablet,
di uno smartphone, della conoscenza
di una lingua straniera.
Riguardo a questi strumenti se la domanda che ci poniamo è: “sono indispensabili per vendere” la risposta sarà
con tutta probabilità “NO”, ma se ci
chiediamo: “possono servirmi a vendere e vendermi meglio”? La risposta
sarà sicuramente “SI”.
Un semplice strumento così come una
conoscenza specifica sono utili, se
non indispensabili, nel momento in cui
sono necessari, cioè quando servono.
Prima o dopo possono stare rinchiusi
in un cassetto o in fondo alla memoria
di ciascuno di noi, nessuno noterà la
differenza.
Quindi, rispondendo alle domande
sopra citate: certificarsi serve se, e
quando, si fa valere la certificazione e
vale la pena certificarsi nel momento in cui oltre che farla valere la si fa diventare
“valore”.
Gli esempi concreti di come la certificazione diventi valore sono molteplici e
riguardano diversi ambiti della vita lavorativa di ciascuno di noi, in particolare
nella chiusura di nuovi mandati.
Infatti, nella selezione di nuovi agenti l’essere certificati, in particolare se la
selezione è fatta da mandanti estere o da mandanti nazionali esse stesse certificate, risulta essere uno skill differenziante. La certificazione viene vissuta, da
parte della potenziale mandante, come una “patente” che, se da una parte
nulla dice sulle tue capacità di guida (lo constatiamo giornalmente su tutte le
strade), dall’altra presuppone la conoscenza di determinate competenze.
Un altro ambito nel quale il processo certificativo e il rinnovo dello stesso aiutano la nostra professione è nell’analisi e nel riesame della propria attività. Lo
sviluppo di competenze che permettano una valutazione critica e oggettiva del
modo di operare, della sua redditività e rischiosità garantisce a un professionista, quale l’agente è, di pianificare e programmare meglio le decisioni relative
al proprio futuro (evitando, nei limiti del possibile, di doversi solo adeguare alle
scelte altrui).
In sostanza, un agente può ottenere dal processo certificativo e dal suo rinnovo
concreti vantaggi di crescita professionale, una crescita che non va letta, o non
solamente letta, come crescita provvigionale, bensì come valorizzazione della
propria figura professionale, apprendimento di nuove conoscenze o la possibilità di collaborare con mandanti più prestigiose.
In fin dei conti, escludendo il passaparola e la prima impressione, che sono
valenze chiaramente soggettive, su quali evidenze oggettive si può basare una
mandante per ricercare, valutare o selezionare un agente? Usando l’esempio
fatto in precedenza, “sulla patente”, cioè su un Ente terzo che cerfichi il possesso
di determinate competenze e capacità.
Del resto, tra due persone che riteniamo egualmente capaci di guidare un’auto,
con chi saliremmo più volentieri? Con chi ha la patente o con chi ne è sprovvisto?
Wadis Bonazzi
Formazione
n° 2/2014
pag 14
Ascolto psicologico,
nuovo servizio Usarci
Un servizio di ascolto psicologico ad orientamento transculturale è stato attivato a Padova presso la sede Usarci.
L’iniziativa nasce dalla consapevolezza e dall’esigenza –
da parte della presidente Giovanna Tosato e del Direttivo
Usarci - di voler offrire, a tutti i collaboratori, agenti e rappresentanti di commercio, e loro familiari, un luogo dove poter
essere ascoltati e potersi confrontare, con figure professionali
altamente qualificate in ambito psicologico, intorno a problematiche e tematiche soggettive, sia sul versante personale
e familiare e sia sul versante sociale e lavorativo.
Le scienze psicologiche hanno ampiamente dimostrato che il
benessere personale e la realizzazione negli ambiti principali della vita - come gli affetti, il lavoro e le relazioni interpersonali significative – aiutano a vivere meglio non solo in
salute psico fisica, ma anche rispetto alle capacità creative,
di affermazione e di riscossione di successo. Mens sana
in corpore sano recitavano gli antichi nella loro saggezza
senza tempo.
Ma come possiamo raggiunge il benessere psichico? Innanzi tutto è importante tenere presente che ogni individuo
è un soggetto in continuo divenire e che nel corso della vita,
SCONTI
di volta in volta, ciascuno di noi è chiamato ad attraversare
dei momenti o dei periodi difficili che possono metterci a
dura prova.
L’importante è trovare o far emergere da dentro di noi quella
resilienza o quella capacità sufficiente e necessaria che ci
può permettere di resistere alle avversità e di trovare la
forza creativa per venirne fuori.
Per questo oggi diventa quanto mai saggio ed essenziale
poter preservare e custodire – non solo nei centri specializzati e specifici - dei luoghi in ambito psicologico, in cui tutti
coloro che vogliano riflettere e rielaborare alcune tematiche
personali, per divenire più consapevoli, più forti e agenti
di se stessi, possano trovare risposte adeguate ed efficaci
alle proprie aspettative e necessità. La sede Usarci di Padova vuole essere al passo con la promozione della salute e
della formazione del soggetto e per questo ha promosso al
suo interno un Servizio di Ascolto Psicologico, tenuto dalla
dr.ssa Finizia Scivittaro, dove competenza, professionalità e
rispetto della privacy si coniugano in una buona sintesi.
Finizia Scivittaro
2014
AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO
SCONTO
MODELLO
SCONTO
MODELLO
UP!
12,50%
NUOVA GOLF*-NUOVA GOLF VARIANT*
17,00%
POLO
14,50%
TIGUAN*
17,50%
NUOVA GOLF-NUOVA GOLF VARIANT
15,00%
PASSAT* - PASSAT VARIANT* - ALLTRACK*
19,50%
MAGGIOLINO – MAGGIOLINO CABRIO
12,00%
CC*
19,50%
TIGUAN
13,50%
TOURAN* - SHARAN*
19,50%
SCIROCCO
15,50%
*tutte con Business Pack
PASSAT – PASSAT VARIANT – ALLTRACK 16,50%
CC
14,50%
TOURAN – SHARAN – TOUAREG
16,50%
VICENZA (zona fiera)
Via del Commercio, 25/27
Tel 0444.220.000
www. autovega.com
VICENZA (zona stadio)
Via dello Stadio, 99
Tel 0444.477.680
[email protected]
Gli sconti sono validi per gli autoveicoli
acquistati dal 01/01/2014 al 30/06/2014
ARZIGNANO (VI)
Via Bottego, 20
Tel 0444.477.600
ZANÈ (VI)
Via Monte Pasubio, 138
Tel 0445.314.400
Formazione
Tutto passa,
una storia
per ricordarlo
Un re disse ai saggi che aveva a corte: “Voglio
farmi fare un anello bellissimo. Possiedo uno tra
i diamanti più preziosi e voglio incastonarlo in
un anello, e nell’anello voglio tener nascosto
un messaggio che mi possa essere utile in un
istante di assoluta disperazione. Dev’essere
un messaggio brevissimo, da nascondere
all’interno sotto il diamante”.
I saggi di quel re erano tutti grandi studiosi in
grado di scrivere profondi trattati: non riuscirono
però, pur scrutando nei loro testi, a dargli un
messaggio breve e toccante in grado di aiutarlo in un istante di assoluta disperazione.
Il re aveva un vecchio servitore verso cui provava un profondo senso di rispetto: era quasi un
padre, l’aveva accudito al posto della madre
mancata prematuramente, oltre ad essere già
stato al servizio di suo padre. Quel vecchio gli
disse: “Io non sono un sapiente, né un uomo
colto, nè uno studioso ma conosco quel messaggio, poiché esiste un unico messaggio.
Quelle persone non te lo possono dare; solo
un mistico potrebbe, un uomo che ha realizzato
il proprio essere. Nella mia lunga vita a palazzo ho incontrato ogni sorta di persone, e una
volta anche un mistico. Anche lui era ospite di
tuo padre e io ero stato messo al suo servizio.
Quando è ripartito, come ringraziamento per tutti i miei servigi, mi ha dato questo messaggio”.
Il servitore lo scrisse su un pezzettino di carta, lo piegò e disse al re: “Non leggerlo, tienilo semplicemente nascosto nell’anello. Aprilo solo quando ogni altra cosa si sarà rivelata un fallimento,
solo quando senti di non avere più alcuna via d’uscita.”
Quel momento venne ben presto: il paese fu invaso e il re perse il suo regno. Stava fuggendo con
il suo cavallo per salvarsi la vita inseguito dai cavalli dei nemici. Era solo, i nemici erano tanti. A
un certo punto il sentiero di fronte a lui terminò, si trovava in una gola cieca: di fronte a lui c’era un
baratro, caderci dentro avrebbe significato una morte certa. Non poteva neppure tornare indietro:
i nemici gli erano alle calcagna e già poteva sentire lo scalpitare e i nitriti dei loro cavalli. Non
poteva più avanzare e non poteva prendere un’altra strada.
Si ricordò dell’anello, lo aprì e prese il rotolino di carta: lesse un messaggio il cui valore era
veramente prezioso. Diceva semplicemente: Anche questo passerà.
Sul re discese un profondo silenzio, mentre quella frase penetrava in lui: Anche questo passerà!
Tutto passa: in questo mondo nulla permane. I nemici che lo stavano inseguendo si perdettero
nella foresta e presero un altro sentiero; pian piano lo scalpitare dei loro cavalli si allontanò e
scomparve.
Il re provò una profonda gratitudine per il suo servitore: quelle parole si rivelarono miracolose.
Ripiegò il foglietto, lo rimise nell’anello, ricostruì il suo esercito e riconquistò il regno. Il giorno in
cui rientrò nella capitale vittorioso, mentre tutti lo inneggiavano e lo festeggiavano con musiche e
danze, si sentiva al settimo cielo per la felicità e l’orgoglio di quella conquista. Di fianco al suo
cocchio camminava il vecchio servitore, che gli disse: “anche questo è un momento adatto per
leggere quel messaggio!”
Il re esclamò: “Cosa vuoi dire? Adesso sono un vincitore, il popolo mi sta festeggiando. Non sono
affatto disperato, non sono in una situazione senza vie d’uscita!”
E il vecchio rispose: “Ascolta, ecco cosa mi disse quel mistico. Questo messaggio non serve solo
nei momenti di disperazione, serve anche quando si è alle stelle per la felicità. Non serve solo
quando si è sconfitti, è utile anche quando si è vincitori: non solo quando ti trovi in fondo a un
vicolo cieco, ma anche quando sei in cima a una vetta.”
Il re riaprì l’anello, lesse il messaggio: Anche questo passerà, e scese in lui la stessa pace, lo
stesso silenzio, pur tra la folla che festeggiava e lo inneggiava, che danzava intorno a lui. Ogni
orgoglio e l’ego se n’erano andati. Tutto passa.
Il re chiese al vecchio servitore di salire sul cocchio e di sedere vicino a lui. E gli chiese: “C’è
qualcos’altro? Tutto passa: il tuo messaggio mi è stato d’ immenso aiuto!.”
E il vecchio spiegò “La terza cosa che quel santo mi disse è questa: Ricorda, tutto passa. Tu solo
permani sempre! “
Nicoletta Todesco - www.brainup.it
Formazione
n° 2/2014
pag 16
Agente 2.0, come comunicare oggi
Il tempo scorre veloce. Sembra ieri che consultavamo le
pagine gialle e raccoglievamo i cataloghi delle fiere di
settore per ampliare le liste dei potenziali clienti. Sembra
ieri che cercavamo di valutare, ancor più velocemente, la
convenienza del rapporto tra tempo investito e ritorno economico di una scelta, fosse un nuovo cliente o un nuovo
mandato. Tutta l’attività era un torrente in piena che ci
costringeva ad affrontare con coraggio le nuove sfide con
veloci cambi di passo. Altri tempi!
Dal 2008 tutto è cambiato. Non possiamo lasciare nulla
al caso, ci troviamo a muoverci in un mercato che sembra
una palude e con una nebbia che ci impedisce di vedere
anche a solo qualche metro di distanza. Per sopravvivere,
questo è il limitato obiettivo, dobbiamo stare attenti ad
ogni passo che facciamo e far tesoro di tutta la nostra
esperienza e capacità di districarci fra molteplici e nuove
difficoltà.
Ed è proprio adesso che bisogna contare sulla nostra professionalità, in tutte le sue articolazioni, non solo quella basilare di essere buoni affabulatori e scaltri uomini d’affari.
Abbiamo anche la capacità, tutta artistica, di reimpostare
quotidianamente l’attività ed inventarci nuovi percorsi.
La capacità, cioè, di essere imprenditori, analizzando,
valutando e ipotizzando nuove strade, intuendo dove il
mercato si dirige. Ma nel frattempo rileviamo che il volume provvigionale è diminuito drasticamente, la competizione fra noi agenti è sempre più elevata, le offerte di lavoro sono di livello talmente precario che non è conveniente
ampliare la propria borsa. L’ unica soluzione, in attesa di
un miglioramento della situazione, è quello di spingere al
massimo la razionalizzazione dell’attività e per farlo dob-
L’ unica soluzione è
spingere al massimo
la razionalizzazione
dell’attività.
Dobbiamo conoscere
gli strumenti utili ed
imparare ad usarli.
biamo conoscere gli strumenti utili ed imparare ad usarli.
E l’ Usarci è in grado di mettere a disposizione dei propri
associati gli strumenti idonei.
L’aggiornamento professionale e la certificazione in qualità sono da alcuni anni il centro focale della nostra attività
formativa, portando l’agente a dotarsi di un’organizzazione
d’impresa. Con le tecniche della PNL abbiamo cercato
di migliorare la capacità relazionale. Ora, noi di Usarci
stiamo progettando un percorso per approfondire la cono-
scenza dei mezzi di comunicazione messi a disposizione
dalla rete, che durerà dai 18 ai 24 mesi, costituito da 4,
5 o 6 moduli al massimo , per un totale di 70-80 ore di
lavoro in aula. Parliamo ovviamente del web.
Inizieremo con la configurazione e la predisposizione dei
nostri strumenti di lavoro, pc, tablet e smartphone, per avere
tutto a portata di mano. Proseguiremo con le app necessarie a tenere controllate tutte le informazioni necessarie.
Passeremo poi alla presentazione e alla presenza online
della nostra agenzia, dal sito web alla pagina personale,
passando attraverso i social network ed i blog (le aziende
specializzate ricercano agenti e figure commerciali raccogliendo informazioni proprio da queste fonti). Andremo poi
a incrementare la comunicazione verso tutti integrando il
sito web con i social network. E, dulcis in fundo, passeremo all’attacco con l’ email marketing, una comunicazione diretta e personale per non perdere di vista contatti
occasionali, incrementare le relazioni, preparare il terreno
per una visita diretta al potenziale cliente o al cliente che
non frequentiamo così assiduamente per poterlo monitorare
a dovere. Se poi qualcuno vorrà spingersi ancora più il là,
passeremo alla fase di incremento delle vendite attraverso
due strumenti ancora sconosciuti ai più: landing page e
google adwords. Tra un modulo e l’altro ci sarà qualche
mese di distanza per permettere l’applicazione e la verifica
della bontà degli strumenti.
Rivolgetevi alle sedi Usarci di Vicenza e Venezia, che inaugureranno questo progetto. E non siate numerosi, l’aula non
contiene più di dodici postazioni!
Andrea Maddalena
Formazione
n° 2/2014
pag 17
Il budget del venditore
L’agente di commercio (o qualsiasi
venditore professionista) basa la sua
professionalità su alcuni caposaldi: talento, competenze, capacità organizzativa e senso del business.
Oggi egli opera in un mercato multicanale, mutevole e contraddittorio.
Il suo ruolo di intermediario tra clienti e
ditte mandanti deve perciò saper generare nuove capacità, garantendogli
nel contempo un risultato economico
adeguato.
Ecco l’importanza della formazione
continua dei venditori professionisti, la
necessità di ‘allenarsi’ con le tecniche
creative di vendita, la capacità di gestire la clientela e il proprio business
con logiche di budgeting.
La partenza: un sistema
informativo aggiornato ed
efficiente
Potrebbe sembrare scontato ma non
lo è. Il primo valore di un agente di
commercio è la qualità delle sue informazioni sul mercato locale (abitudini
d’acquisto e clientela, canali distributivi, concorrenti, influenzatori, istituzioni ecc) e quindi di conseguenza la
qualità delle sue relazioni nella business community.
Poichè non è possibile accontentarsi
della memoria, queste informazioni
documentate e aggiornate – desunte
dal proprio archivio e dai tabulati
delle aziende mandanti - sono alla
base anche del budgeting sia per le
vendite che per la gestione della propria attività.
Da vecchio manager commerciale e
consulente, quando incontro agenti
durante selezioni per le mie aziendeclienti, analizzo sostanzialmente tre fattori: la storia professionale dell’agente
(con chi ha lavorato), il suo sistema
informativo e le sue abitudini formative. Evidente che un agente che ‘ha
in mano’ la sua zona è più facilitato
nel darmi risposte credibili sulle opportunità, sui potenziali clienti, sulle modalità promozionali ecc. E le schedecliente sono il cuore del suo sistema
informativo di marketing.
Le schede-cliente e il budget
delle vendite
l’esistenza di un buon sistema informativo di marketing permette dunque
all’agente di presidiare il mercato, governare i rapporti con le mandanti e gestire ricavi e costi.
Le schede –cliente anzitutto, cartacee e
digitali (basta un foglio excel).
Non si tratta evidentemente della concessione ad un inutile rito o alle pretese
dei manager aziendali, quanto del
principale strumento per analizzare chi
è il nostro cliente (B2B o B2C) , cosa
compra e cosa possiamo fare per fidelizzarlo e farne un nostro stakeholder.
Ad es. nel caso di un cliente rivenditore di abbigliamento, indagare le sue
strategie competitive, la sua organizzazione interna, cosa compra e come
compra sono i fattori che indicano anche i costi gestionali che l’agente deve
sopportare per ciascun rapporto: considerando ad es. che ogni visita può
costare 20/30 euro, quanto ci deve
rendere quel cliente in un anno?
Confrontando la storia del cliente con
la propria borsa, l’agente professionista
sa quanto vale quel cliente sia complessivamente (per il business dell’agente)
sia per ciascun mandato e su questo
può costruire anche previsioni future più
razionali.
L’analisi delle prospettive è particolarmente rilevante in tempi di multicanalità
distributiva: molte aziende presidiano il
mercato utilizzando più canali contemporaneamente (off e online) e questo
può ridurre gli spazi per gli agenti
monocanale (es. nel dettaglio tradizionale).
Un buon sistema informativo locale
permette all’agente anche di valutare
eventuali nuovi canali o modalità di
vendita o addirittura forme di partnership con colleghi-concorrenti. Non
c’è dubbio al proposito che la figura
tradizionale dell’agente ‘lupo solitario’
sia ormai insufficiente e che occorra
fare massa critica ottimizzando costi
e allargando le relazioni anche verso
ambienti nuovi.
Le capacità analitiche e previsionali
sul singolo cliente ci portano infine al
budget di zona, inteso come bilancio
consuntivo e previsionale complessivo.
In sostanza al proprio bilancio aziendale.
In particolare il conto economico di
un agente – costruito come un bilancio scalare con le voci ad hoc - deve
considerare le voci di ricavo e di costo
e relativi indicatori come si trattasse di
una piccola azienda di capitali.
Fatevi aiutare dal commercialista ma
fate anche da soli.
Certo oggi in tempi così incerti fare
budgeting previsionale è più difficile
per tutti (aziende in primis), ma resta
l’unico modo per orientare il proprio
business e per innovare anche le modalità di offerta.
Carlo Baldassi - www.baldassi.it
Previdenza
Nuovi criteri per
eleggere il CdA
Enasarco
Il presidente Brunetto Boco, su mandato del Consiglio di Amministrazione,
ha incontrato le parti sociali rappresentate nel CdA stesso per illustrare i
principi-chiave che saranno alla base
del nuovo Statuto della Fondazione
Enasarco.
I criteri fondamentali sono due: i consiglieri verranno scelti direttamente
dagli agenti iscritti in attività; per gli
stessi membri del CdA saranno ancor più rigorosi e puntuali i requisiti
di professionalità, competenza e onorabilità.
Si tratta di una svolta storica che permetterà agli iscritti di eleggere i propri rappresentanti in consiglio, cioè
scegliere direttamente chi farà parte
dell’organo di vertice della Fondazione Enasarco.
Le parti sociali hanno condiviso
l’impostazione proposta dal presidente Boco, che ha sottolineato la
necessità di arrivare all’approvazione
del nuovo Statuto nei tempi più rapidi
possibili.
Una volta concluso il processo di discussione e stesura, il documento sarà
sottoposto all’approvazione del CdA
entro il 10 ottobre prossimo.
Fonte Enasarco.it
n° 2/2014
pag 18
Mutui agevolati per gli agenti
L’Enasarco ha stretto accordi con alcuni istituti di
credito per offrire condizioni vantaggiose.
La Fondazione, infatti, offre la possibilità agli
agenti di commercio e ai loro figli di accedere a
mutui fondiari agevolati.
Enasarco ha infatti raggiunto un accordo con alcuni istituti di credito le cui condizioni proposte e i tassi applicati risultano particolarmente vantaggiosi per la
Categoria.
Ancor più da quest’anno, per venire incontro alle esigenze manifestate dagli iscritti, è stato adeguato il “Programma dei criteri per la concessione dei mutui” che
prevede nuove e ulteriori facilitazioni.
• L’importo massimo erogabile è stato elevato a 200 mila euro (fino allo scorso anno il limite era di 130 mila euro), che può arrivare a 250 mila euro nel caso di acquisto di un’unità immobiliare dai Fondi Enasarco 1 e 2.
• La durata massima dell’ammortamento è cresciuta, passando da 15 a 25
anni.
• I figli degli iscritti, potranno accedere al mutuo anche se non fossero più conviventi con il genitore agente.
• Per aumentare la platea dei beneficiari, Enasarco si è impegnata a stanziare
una somma fino a 60 milioni di euro quale importo totale dei mutui erogabili nel
2014.
Lo scorso anno il tempo massimo per la lavorazione di ciascuna richiesta è stato,
in media, di soli 20 giorni. In questo caso, è bene ricordare che si tratta di una
tempistica relativa al rilascio della certificazione che attesta il possesso dei requisiti
previsti dal regolamento che disciplina i mutui; la documentazione dovrà poi essere presentata presso l’istituto di credito, cui spetta l’istruttoria per la concessione
del mutuo.
Per ulteriori informazioni consulta il programma dei criteri per la concessione dei
mutui fondiari e la guida ai mutui fondiari convenzionati sul sito della fondazione
!!
L’Agenzia
Generale Verona Castelvecchio,
presente
oltre dieci anni tra i vostri iscritti
.da
con la convenzione USARCI, un Accordo
per la
/012
.
3.3
Previdenza
Complementare, sarà lieta di3
comunicarvi,
)
oltre ai
dettagli relativi all’accordo
Fondo
Pensione, tutte le
.2-
1###
agevolazioni sulle polizze Infortuni, Malattie, Casa e R.C. Auto
!"
(#%$#
#
)
*%'&&
!###
#+,
#- #
SPOSTATO VISCONE A PAG 24
#$%&
!"
(#%'
#$$%&''
Previdenza
n° 2/2014
pag 19
Bilancio Enasarco in attivo di 101 milioni,
ma continuano le polemiche
I
l nostro Ente previdenziale ha
chiuso il bilancio 2013 con un
attivo di 101 milioni di euro e,
per effetto dell’utile realizzato, il
patrimonio netto al 31 dicembre
2013 è cresciuto a 4.349 milioni di
euro.
Il flusso contributivo ha registrato nel
2013 una crescita di 42 milioni rispetto
al 2012, nonostante il decremento, che
ormai si verifica da diversi anni, degli
agenti attivi (sono coloro che hanno
avuto nel corso dell’anno almeno un
versamento contributivo sul proprio conto).
La gestione immobiliare dei canoni di
locazione presenta un saldo negativo
di 11 milioni dovuto alle dismissioni
effettuate e dal conseguente calo dei
canoni di locazione riscossi.
Per contro, nel 2013 si è verificata una
plusvalenza di oltre 145 milioni di euro
grazie al realizzo della vendita di ben
3.000 unità immobiliari, che l’Ente è riuscito a dismettere nonostante la grave
crisi del mercato edilizio e creditizio.
La gestione del patrimonio finanziario è
diventata molto più prudente e si è orientata su strumenti finanziari maggiormente liquidi e trasparenti, a differenza
di quanto era stato fatto a volte in passato dalle precedenti gestioni e di cui si
parla tanto in questi ultimi tempi.
Il portafoglio alla fine del 2013 ha
consolidato un rendimento netto dello
0,67%, superiore a quanto ipotizzato
nel “Bilancio Tecnico” e destinato a
crescere in considerazione dei nuovi investimenti realizzati.
Gli iscritti che godono di una pensione
sono cresciuti del 2% e al 31 dicembre erano 122.168; il rapporto attivi/
pensionati è però ulteriormente sceso
fermandosi a 2 (due attivi per ogni pensionato).
Sono cresciute le pensioni medie erogate, attestatesi a 8.786 euro annui
quelle di vecchiaia, a 4.514 euro
quelle di invalidità e a 4.916 quelle di
reversibilità.
In tempi normali, questi dati dovrebbero
rassicurare gli agenti di commercio e
dovrebbero essere considerati risposte
sufficienti alle tante polemiche e allarmi che in questi ultimi tempi sono stati
lanciati sull’ente dalla stampa e tv (Report).
Viviamo purtroppo in tempi dove i valori
sociali sembrano non esistere più; quotidianamente gli scandali coinvolgono
imprese private e enti pubblici, politici e
manager privati e persino le stesse autorità di controllo. Gli agenti di commercio, come tutti i cittadini, hanno perso
la fiducia nelle istituzioni, per cui anche
i dati positivi del bilancio Enasarco non
li tranquillizzeranno sicuramente.
L’Ente ha oltre 70 anni di vita ed è sempre stato oggetto di mire da parte di
interessi privati e politici, oltre che di
grandi polemiche e scandali rivelatisi
quasi sempre infondati. In questi anni
l’Enasarco ha sempre garantito ai propri assicurati pensioni adeguate ai versamenti effettuati, e ha provveduto a
elargire importanti previdenze sociali
per gli iscritti e i loro familiari.
Tutto ciò anche grazie all’attenta vigilanza delle associazioni di categoria
che partecipano alla gestione, Usarci
per prima. È prudente affidarsi sempre
ad una “buona stella”, ma noi crediamo
principalmente nell’impegno dei nostri
rappresentanti in consiglio di amministrazione, che hanno sempre lavorato
efficacemente per l’interesse della Categoria, contribuendo a far diventare
l’Enasarco una delle migliori Casse di
previdenza privatizzate.
Federico Rossetto
Fisco
n° 2/2014
DEDUCIBILITA’ CONTRIBUTI
ENASARCO
In una società sas che svolge attività di
agente di commercio, un socio accomandatario e un socio accomandante
(lavora nella società ed è stato iscritto
come collaboratore del socio accomandatario), la quota della trattenuta
Enasarco che viene indicata in fattura e
trattenuta alla società dalla ditta mandante è onere deducibile nel quadro
RP dell’UNICO in capo al socio accomandatario (in quanto illimitatamente
responsabile) ?
I contributi Enasarco sono deducibili
in capo alla persona fisica per cui
sono versati i contributi stessi.
Se, ad esempio, i contributi sono versati sui conti Enasarco dei due soci al
50% ciascuno, ognuno dei due soci
deduce dal proprio reddito tale importo.
Bisogna valutare però a monte se
anche il socio accomandante deb-
ba versare i contributi Enasarco: se
svolge attività di agente devono essere versati i contributi; se svolge solo
attività di segreteria/amministrativa
non è tenuto ai versamenti Enasarco.
pag 20
BOLLETTE DI CASA
E’ possibile detrarre dai costi di gestione
della mia attività di agente di commercio le bollette di casa (luce gas telefono
ecc.) ed eventualmente in quale percentuale, considerando che uso alcune
stanze come ufficio ed è sempre stata
versata regolarmente
l’Irap ?
www.citroen.it
Qualora l’agente abbia la sede della propria attività presso la propria
abitazione ed utilizzi degli spazi
di casa per la propria attività, è
possibile dedurre parzialmente le
utenze, qualora intestate all’agente
stesso. Una percentuale forfetaria
www.citroen.it
accettata potrebbe essere
quella
del 50%.
L’INNOVAZIONE È IL MOTORE
AUTOVETTURA
DEL LORO
SUCCESSO.
NUOVA
CITROËN
C1
Un quesito riguardo le autovetture in
possesso ad un agente di commercio.
L’agente di commercio può acquistare
ed intestare a se stesso due autovetture
e quindi detrarre fiscalmente i costi di
entrambe?
Si, nessuna norma vieta all’agente di
inserire in contabilità i costi di due autovetture. Se però è un agente in forma
individuale senza dipendenti, collaboratori o subagenti, la seconda auto
dovrebbe essere dedotta in maniera
ridotta rispetto alla prima. In ogni caso
i costi relativi alla seconda auto non
dovrebbero essere comunque dedotti
in maniera superiore al 50%.
URBAN
BY
NUOVA
NATURE
CITROËN
C1
URBAN
BY
NATURE
NUOVA GAMMA CITROËN C4 PICASSO.
LA PIÙ VENDUTA IN EUROPA.
Sicurezza, tecnologia, confort, design: grazie a queste straordinarie qualità, nuova Gamma Citroën C4 Picasso
ha conquistato il primato europeo di vendite nel segmento monovolume e vinto 20 prestigiosi premi in 13 paesi.
Scopri una tecnologia che ti regala prestazioni da campioni ogni giorno.
DA 19.900 EURO. TUA DA 199 EURO AL MESE CON MANUTENZIONE PROGRAMMATA
INCLUSA E DOPO DUE ANNI SEI LIBERO DI SOSTITUIRLA. TAN 3,99%, TAEG 6,6O%.
CRÉATIVE
Ottimista,
agile TECHNOLOGIE
e connessa, Nuova Citroën C1 affronta la città con grinta e personalità.
Ultracompatta, 3 o 5 porte, dotata di tecnologie utili come il Touch Pad 7’’ e la telecamera di
Ottimista,
agile
e connessa,
Citroën
C1 affronta la città con grinta e personalità.
retromarcia, questa elegante city car risponde con
positività
alle
esigenze Nuova
della vita
cittadina.
Ultracompatta, 3 o 5 porte, dotata di tecnologie utili come il Touch Pad 7’’ e la telecamera di
NUOVA CITROËN C1 - Urban by Nature.
retromarcia, questa elegante city car risponde con positività alle esigenze della vita cittadina.
NUOVA CITROËN C1 - Urban by Nature.
DAConsumo
8.900
EURO.
su percorso
misto: più basso Nuova Citroën C4 Picasso/Grand C4 Picasso 1.6 e-HDi 90 Airdream ETG6 3,8 l/100 Km; più alto Nuova Citroën C4 Picasso/Grand C4 Picasso 1.6 VTi 120 6,3 l/100 Km.
Emissioni di CO2 su percorso misto: più basse Nuova Citroën DA
C4 Picasso/Grand
C4 Picasso 1.6 e-HDi 90 Airdream ETG6 98 g/Km; più alte Nuova Citroën C4 Picasso/Grand C4 Picasso 1.6 VTi 120 145 g/Km.
8.900 EURO.
Offerta promozionale esclusi IPT, Kit sicurezza + contributo PFU e bollo su dichiarazione di conformità, al netto dell’ “Incentivo Concessionarie Citroën”. Offerta delle Concessionarie Citroën che aderiscono all’iniziativa, riservata ai clienti privati, valida in caso di permuta o rottamazione
di un usato e su tutte le vetture disponibili in rete fino ad esaurimento scorte non cumulabile con altre iniziative in corso. Esempio di finanziamento su Nuova Citroën C4 Picasso 1.6 VTi 120 Attraction. Prezzo di vendita promozionato in caso di permuta o rottamazione € 19.900
chiavi in mano, IVA e messa su strada incluse (IPT esclusa). Anticipo € 8.860. Imposta sostitutiva sul contratto in misura di legge. Spese di incasso mensili € 3,50. Importo totale del credito € 11.390. Spese pratica pari a
€ 350. Importo totale dovuto € 12.207. 23 rate mensili da € 199 e una rata finale denominata Valore Futuro Garantito da € 8.662. TAN (fisso) 3,99%, TAEG 6,71%. La rata mensile comprende i servizi facoltativi IdealDrive (Manutenzione Ordinaria Programmata 24 mesi/30.000
Km, importo mensile del servizio € 19,96) e Azzurro Classic (Antifurto con polizza furto e incendio – Prov. VA, importo mensile del servizio € 19,50). Offerte promozionali riservate a Clienti non Business. Informazioni europee di base sul credito ai consumatori presso le
TECHNOLOGIE
Concessionarie. Salvo approvazione Banque PSA Finance - SuccursaleCRÉATIVE
d’Italia. Offerta
valida fino al 31/03/2014. Monovolume più venduta: dato immatricolazioni Europa 29 – gennaio 2014. Le foto sono inserite a titolo informativo.
CRÉATIVE TECHNOLOGIE
Nuova Citroën C1 1.2 VTi 82. Consumo su percorso misto: 4,3 l/100 Km. Emissioni di CO2 su percorso misto: 99 g/Km. Offerta promozionale esclusi IPT, Kit Sicurezza + contributo PFU e bollo su dichiarazione
Nuova Citroën C1 1.2 VTi 82. Consumo su percorso misto: 4,3 l/100
Km. Emissioni
di CO2 su percorso
misto:
99 g/Km.
Offerta
promozionale
esclusiche
IPT,
Kit Sicurezza
+ contributo
PFU ai
e bollo
dichiarazione
di conformità,
al netto dell’“Incentivo
Concessionarie
Citroën”.
Offerta delle
Concessionarie
Citroën
aderiscono
all’iniziativa,
riservata
clientisuprivati,
valida su tutte le vetture disponibili in rete fino ad
esaurimento
scorte non cumulabile
conche
altreaderiscono
iniziative in corso.
Il prezzo di Nuova
Citroën ai
C1 clienti
da 8.900privati,
euro è riferito
alla su
versione
68 Live disponibili
3 porte. Offertainvalida
al 31/07/2014.
La foto è inserita a titolo informativo.
di conformità, al netto dell’“Incentivo Concessionarie Citroën”. Offerta delle
Concessionarie
Citroën
all’iniziativa,
riservata
valida
tutte1.0leVTi
vetture
retefino
fino
ad
esaurimento scorte non cumulabile con altre iniziative in corso. Il prezzo di Nuova Citroën C1 da 8.900 euro è riferito alla versione 1.0 VTi 68 Live 3 porte. Offerta valida fino al 31/07/2014. La foto è inserita a titolo informativo.
Marco Vantini
[email protected] 1
19/03/14 15.39
Esperto risponde
n° 2/2014
pag 21
a cura di Massimo Azzolini
I vostri quesiti
AMMINISTRATORE UNICO
DELLA SOCIETA’
VALIDITA’ REDAZIONE
CARTA NON INTESTATA
La posizione di socio e amministratore
unico di una srl di servizi, è incompatibile con l’iscrizione al ruolo di agenti e
rappresentanti di commercio?
Premesso che il ruolo degli agenti è stato soppresso, non è di per sè ostativa
all’iscrizione alla Camera di Commercio la posizione di socio-amministratore
unico di società. Il problema si pone in
merito alla costituzione di un rapporto
di agenzia con la società della quale
il soggetto è amministratore unico, in
quanto quest’ultimo dovrebbe stipulare
un contratto con se stesso. Questa considerazione ha portato ad escludere tale
possibilità. In questo senso si era pronunciato esplicitamente l’Enasarco nel
Regolamento del 2004 (art. 2, comma
4) richiedeva che i soggetti non si trovassero “in condizioni di incompatibilità per
immedesimazione organica”.
Ho sottoscritto un contratto di agenzia
con una società che mi ha poi proposto
di risolverlo per stipularne altro con una
diversa società del gruppo. Al momento
della sottoscrizione con quest’ultima mi
è stata presentata una scrittura privata
che non è redatta su carta intestata
della mia prima preponente. Alle mie
obiezioni è stato replicato che il contatto è ugualmente regolare e valido. E’
corretto?
Le pattuizioni intervenute sono pienamente valide anche se riportate su un foglio non intestato. Sul punto le affermazioni della società sono corrette. Ciò che
rileva è che sull’atto risultino chiaramente
quali sono le parti dell’accordo.
COMPATIBILITA’ CON
AGENTE ASSICURATIVO
L’attività di agente di commercio è incompatibile con quella di subagente
assicurativo?
L’art. 5, L. n. 204/1985 stabilisce che
l’attività di agente di commercio è incompatibile con quella svolta in qualità
di dipendente da persone, associazioni
o enti, privati o pubblici, nonché con
quella di mediazione. L’attività di subagente assicurativo è incompatibile con
quella di perito assicurativo. Le attività di
agente di commercio e subagente assicurativo non risultano incompatibili tra
loro.
CESSIONE D’AZIENDA DA
PARTE DELL’AGENTE
Un agente ha ceduto la propria azienda ad altro agente. Quali conseguenze
ne derivano per il preponente?
In caso di cessione d’azienda da parte
dell’agente, quello acquirente subentra
di diritto ed automaticamente nel contratto di agenzia con il preponente il quale
può recedere dal contratto entro tre mesi
dalla notizia del trasferimento se sussiste
una giusta causa. Se il preponente nulla
oppone, la cessione ha pieno effetto e
non deve essere liquidata alcuna indennità perché il rapporto di agenzia, pur
mutando la persona dell’agente prosegue, cosicchè si deve verificare se sussista
il diritto a tale indennità nel momento in
cui il rapporto si risolverà; con l’ulteriore
precisazione che si dovrà fare riferimento
all’inizio del rapporto stesso con l’agente
iniziale.
Hai dubbi o quesiti da porre?
Inviali alla nostra redazione
[email protected]
PREAVVISO
Un nostro agente, al quale abbiamo
dato disdetta nel secondo anno di durata del rapporto, pretende un’indennità
sostitutiva del preavviso di tre mesi.
E’ corretta la durata? Come si calcola
l’indennità?
Il preavviso dovuto è di tre mesi benchè
il rapporto sia soltanto nel secondo anno
di durata in quanto l’art. 10 A.E.C. Industria lo prevede in tale misura fissa
quando il rapporto si trovi nei primi tre
anni. Il calcolo va effettuato prendendo
a riferimento le provvigioni liquidate
nell’anno precedente o, se più favorevoli
per chi riceve il preavviso, nei dodici
mesi antecedenti la risoluzione.
Notizie
n° 2/2014
pag 22
Donne agenti, Run Togheter!
Sotto lo sguardo femminile qualsiasi cosa
prende vita e noi, le donne, possiamo abbellire non solo una casa o una giardino
ma anche le persone o le situazioni rendendole più semplici da affrontare.
Nel lavoro le donne portano quella raffinatezza e quella vivacità che senza di loro
qualsiasi attività diventa noia.
Come agenti di commercio, la nostra professionalità e capacità di comunicazione,
doti innate che restano solo da perfezion-
are, portano questa attività ad un livello
superiore e, dove la concorrenza si fa sentire, la perseveranza di noi donne dà una
marcia in più.
Per quello che riguarda la professione di
agente di commercio, categoria della
quale faccio parte, vorrei tanto poter dire
quanto sia bello, fantastico essere una donna agente di commercio. Purtroppo questo
lavoro deve essere prima di tutto capito
fino in fondo, in quanto, rispetto ad un
lavoro normale, i risultati si vedono dopo
mesi, e si ottengono con tanta fatica, impegno e perseveranza, giorno per giorno.
Una professione quindi che richiede tanta
fiducia in se stesse e validi supporti.
Proprio per questo Usarci si propone di
tutelare il duro lavoro delle donne che
hanno esigenze complesse (famiglia, figli,
tempo per se stesse ecc.) offrendo un serie
di iniziative che aiutino la donna a coniu-
gare vita quotidiana e professione.
Ormai è passato quasi un anno da quando è nato il progetto Donne Agenti Usarci
di Padova e Rovigo, progetto pilota per le
altre sedi Usarci Italiane, che si propone
di essere un punto di riferimento, per fare
rete tra le donne agenti di commercio
per migliorare la vita lavorativa sia sotto
l’aspetto professionale (eventi formativi) sia
per il miglioramento della sfera personale
. Per noi, le donne fondatrici del progetto
Run Together, è stato un anno durante il
quale abbiamo capito quanto sia importante “l’unione” perché insieme corriamo.
Invito quindi le lettrici ad aderire al gruppo
per dare maggior forza e voce alle donne
e colleghe .
Roxana Iaru
Consigliera Usarci pd-ro
G.D.A. Run Together
Nuove tecnologie
n° 2/2014
pag 23
Podcasting e podcast, formazione
e informazione in mobilità
M
ai sentito parlare di Podcasting e di Podcast?
Con Podcasting ci si riferisce alla tecnologia
e alle operazioni relative allo scaricamento
automatico di file di qualsiasi natura (di solito di tipo
audio o video) tramite una infrastruttura di trasmissione dati e un software chiamato client aggregatore.
Questi files sono denominati Podcast fusione e contrazione
di PoD e cioè Personal on Demand.
La fruizione dei podcast non è legata ad un sistema operativo né ad alcun browser specifico e i contenuti si possono sia
consultare che scaricare automaticamente dal sito e salvare
nella memoria del dispositivo utilizzato per la riproduzione.
Ma andiamo con ordine. Un podcast funziona come un
abbonamento ad una pubblicazione periodica. L’abbonato
riceve regolarmente le pubblicazioni e può ascoltarle o vederle nella modalità e nei tempi che gli sono più congeniali (ad esempio durante gli spostamenti in auto o durante
l’attesa di un colloquio di vendita con un cliente). Dicevamo
poco fa che per poter fruire di questi contenuti è necessario
dotarsi di un qualsiasi supporto connesso ad internet (ad
LOGIKO
AGENTE
Il nuovo software
per agenti e rappresentanti,
ideale per chi è alla ricerca di un
prodotto semplice e completo.
Imbattibile sotto ogni punto di vista.
Caratteristiche
t(FTUJPOFDMJFOUJF
calendario visite
t*NQPSUB[JPOFMJTUJOJ
t(FTUJPOFPSEJOJ
t$BMDPMPQSPWWJHJPOBMF
t4UBUJTUJDIF
t*NQPSUB[JPOFEBUJ
e da
a partir
% 490,0
0
abile
Utilizz
d
su iPa
t
e
l
e Tab
esempio un pc,
un tablet o uno
smartphone), di
un programma
client apposito o
una applicazione
(App per tablet o
smartphone) e di
un abbonamento
presso un fornitore di podcast. Il
programma client
e l’abbonamento
sono spesso gratuiti. Quindi, supponendo di voler fruire del
podcasting tramite uno smartphone, sarà necessario installare sul dispositivo l’applicazione client che ci permetterà di
selezionare e scaricare i podcast di interesse. Per gli smartphone con sistema operativo iOS (iPhone per intenderci)
possiamo utilizzare l’applicazione “Podcast” scaricabile
dall’Apple Store, mentre per i dispositivi con sistema Android
c’è “BeyoundPod” o “Podcast Republic” scaricabile da Play
Store. Tramite alcune opzioni di questi software è possibile
cercare e trovare i podcast di proprio interesse. Per facilitare
la ricerca i podcast sono stati anche classificati in varie
categorie, ad esempio business, istruzione, giochi, musica,
notizie e politica, scienze, sport, tecnologia e TV, all’interno
delle quali è possibile individuare i podcast di proprio interesse. Facciamo un esempio. Supponiamo di disporre di
uno smartphone con sistema operativo Android e di aver
installato l’applicazione Podcast Republic e di volersi abbonare al podcast “Focus Economia” di Radio 24. Lanciata
l’applicazione selezioniamo la categoria/genere “Notizie
& Politica” e successivamente “Focus Economia”. Comparirà la lista delle puntate della trasmissione, dalla quale si
potrà scaricare quella di interesse oppure, tramite un’icona
dedicata del menu superiore, sottoscrivere l’intero podcast.
La sottoscrizione consente il download automatico dei nuovi
podcast, non appena vengono pubblicati dall’editore. Da
questo momento in poi, i files sono memorizzati sul dispositivo e possono essere fruiti anche off-line (senza connessione
internet) o in condizioni di mobilità. Non resta che navigare
tra i vari podcast, da quelli dedicati alla formazione (corsi
di lingua inglese, francese, spagnola, ecc.), a quelli informativi, a quelli dedicati alla politica, allo sport, alla salute,
all’economia, sottoscrivere quelli di maggiore interesse e
fruirne con modalità e tempi preferiti.
S oluz ioni I nf or mat ic he
LOGIWARE s.r.l
Via Tien An Men 11 - 25030 - Roncadelle (BS)
Tel. 030 2585259 - Fax. 030 2583856
www.logiwaresrl.it - [email protected]
Ing. Alberto Bulzatti
Lavoro
n° 2/2014
pag 24
L’importanza del venditore e dell’“ultimo miglio”
Mi è piaciuto l’articolo di Bruno Vettore (www.brunovettore.it) apparso su
un recente numero della rivista Vendere
di più. Fa riferimento alla sua lettura
di vari curriculum vitae arrivati alla sua
azienda. Ebbene, sottolinea Vettore,
è tutta una rassegna di “commercial
advisor”, “business developer”, “account manager”, esperti di quella o di
quell’altra non meglio precisata branca
del marketing, portatori “dell’idea giusta” per trasformare il sogno in fatturato.
Peccato però che per tale effettiva trasformazione, quello che loro intendono
il “lavoro sporco”, lo deve fare qualcun
altro.
Ma, si chiede l’autore, “dove sono finiti
i commerciali puri, i venditori con la
V maiuscola, cultori per volontà e per
vocazione di quel fatidico, cruciale “ultimo miglio?”.
In più, e questo lo aggiungo io, tanti
sono bravi (ironicamente) dalla loro
scrivania a dettare regole, a fare strategie di marketing, a criticare quello o
quell’altro risultato di vendita.
Ma quando si tratta di alzarsi dalla
sedia ed affiancare l’agente in zona,
sentire e subire le lamentele della clientela, allora, e mi riferisco ai direttori
commerciali, ci sentono poco.
Insomma sia chi cerca lavoro, sia chi il
lavoro già ce l’ha, vuole stare “dietro le
quinte” e non andare in “ trincea” per
Dove sono finiti i
commerciali puri, i
venditori con la V
maiuscola, cultori
per volontà e per
vocazione di quel
fatidico,
cruciale
“ultimo miglio”?
“portare a casa fatturato”.
In realtà l’attività del venditore, sia inquadrato come agente di commercio
sia in altra forma, è il ruolo più importante, quello che veramente conta, tutto
il resto è dietro, sta a corollario, a supporto.
Aggiunge Vettore: la vendita rappresenta senza ombra di dubbio il processo
aziendale più critico, ma al contempo il
più cruciale: è attraverso la sua azione
che il prodotto intercetta il mercato e,
ovviamente, in questa fase il venditore
riveste un ruolo economico di primissimo ordine.
La funzione economica di una società
sta in piedi grazie ai commerciali, che
“spingono il carretto”, se non ci fossero
i venditori, le aziende produrrebbero invano, non si raggiungerebbero gli obiettivi di fatturato, non si pagherebbero
gli stipendi agli operai, impiegati, ai dirigenti, le materie prime o i macchinari
per produrre.
La rassegna delle banalità, ne sono
consapevole. Eppure è dietro le banalità che spesso si nascondono delle
verità.
Eppure, sottolinea Bruno Vettore: la vendita è prima di tutto un lavoro, anzi,
un bel lavoro. Una professione che, se
interpretata secondo i criteri di modernità, dinamismo, preparazione e serietà,
può riservare grandi soddisfazioni sotto
il profilo lavorativo, retributivo e della realizzazione personale.
Non c’è nulla di dequalificante
nell’essere professionisti della vendita:
tutti dovrebbero capirlo, i commerciali
prima di chiunque altro.
Se è vero che, soprattutto in Italia, si
risente dell’assenza di una “cultura della
vendita”- peculiare nei paesi di matrice
anglosassone, ad esempio - è altrettanto vero che molto spesso il venditore
continua a non rendersi conto di essere
un ingranaggio insostituibile della società moderna e si vede piuttosto come
l’ennesima vittima della Crisi ormai assurta al rango di entità metafisica.
L’articolo termina spronando la categoria dei venditori (e quindi anche degli
agenti di commercio) a essere fieri del
loro importantissimo ruolo all’interno
della società.
Aggiungo io che tale riconoscimento
dovrebbe essere acquisito anche da
parte delle mandanti, ma certamente
anche sugli agenti ricade il compito di
far valorizzare la propria professione.
Maurizio Carrara
Sformato Comico
n° 2/2014
pag 25
Rubrica comica a cura di Luca Lombardini e Francesco Bottero
Piove: governo….!
Amiche e amici agenti ben tornati dalle
ferie!
Come diceva la canzone: “l’estate sta
finendo e un anno se va”!
Passi l’anno che se ne va, ma sul fatto
che l’estate stia finendo “io non ci sto!”,
non perché sia un nostalgico cronico,
ma per il semplice fatto che per finire
dovrebbe essere iniziata!
Almeno qui al nord quest’anno, oltre
alla ripresa, non abbiamo avuto nemmeno l’estate!
A proposito di crisi state tranquilli perché come ogni anno a Ferragosto,
puntuale come quello che ti chiede un
euro al parcheggio, il presidente del
consiglio di turno ha detto che vede la
luce! A questo punto l’anno prossimo
il presidente del consiglio lo potrebbe
fare Furio, il tossico del mio paese, sono
anni che vede la luce e non solo a Ferragosto!
I politici sono come i meteorologi: te la chiamano alla grande! Ricordo ancora a
febbraio un meteorologo che diceva “preparatevi questa sarà un’estate torrida!”.
Due sono le cose: o si allenava a scendere in campo o era un venditore di Pinguini De Longhi!
C’è chi sostiene che il cambio di clima sia dovuto alle scie chimiche! Sapete cosa
sono? Sono quelle “righe” che lasciano gli arei. I sostenitori di questa tesi dicono
che siano contaminate da reagenti che cambiano il clima! Sinceramente non so
se crederci o no, perché non me ne intendo, l’unico esperto di righe che conosco
è Furio, che nel dubbio da quando ha saputo che potrebbe trattarsi di reagenti
chimici la prima cosa che fa ogni mattina è aprire la finestra e prendere una bella
boccata d’aria!
Come diceva mio nonno: “rosso di sera, mal di testa il mattino…in assenza del
sole consolatevi con un bicchier di vino”! Non troppo perché siete agenti e dovete
guidare e potreste rischiare di prendere una galleria in contromano scambiando i
fari di un camion per la ripresa economica!
Un saluto dagli Sformato Comico e ricordate che ridere è una cosa seria!
Luca Lombardini
www.sformatocomico.it
www.renault.it
SCONTI DEDICATI
A RAPPRESENTANTI
DI
COMMERCIO
2014.
SCONTI
DEDICATI
A RAPPRESENTANTI
DI COMMERCIO 2014.
LE CONCESSIONARIE RENAULT DI BRESCIA
MANELLI - BRESCIA
VIA TRIUMBLINA - TEL. 030 2001321
MODELLO
SCONTO IN CLIENTELA
Clio
Clio Sporter
Captur
MODELLO
Nuovo Kangoo
Clio
Mégane
Clio Sporter
Mégane
Sportour
Captur
X-Mod
Nuovo
X-ModKangoo
Cross
Mégane
Scénic
Mégane
Sportour
Koleos
X-Mod
Laguna Coupé
X-ModSportour
Cross
Laguna
Scénic
Espace
Koleos
Trafic
Persone
LagunaPersone
Coupé
Master
Laguna Sportour
Espace
Trafic Persone
Master Persone
27,0%
27,0%
SCONTO20,0%
IN CLIENTELA
26,5%
27,0%
28,5%
27,0%
28,5%
20,0%
28,5%
26,5%
28,5%
28,5%
28,5%
27,5%
28,5%
21,5%
28,5%
22,5%
28,5%
22,5%
27,5%
32,5%
21,5%
30,5%
22,5%
22,5%
32,5%
30,5%
AUTOSPAZIO - S. ZENO NAVIGLIO
VIA A. DIAZ, 10 - TEL. 030 3539320
LE CONCESSIONARIE RENAULT DI BRESCIA
E14_185_RL_JM35_POOL BRESCIA_311x210ok.indd 1
MANELLI - BRESCIA
VIA TRIUMBLINA - TEL. 030 2001321
E14_185_RL_JM35_POOL BRESCIA_311x210ok.indd 1
www.renault.it
24/06/14 14.32
AUTOSPAZIO - S. ZENO NAVIGLIO
VIA A. DIAZ, 10 - TEL. 030 3539320
24/06/14 14.32
n° 2/2014
Salute
pag 26
Non dimentichiamo lo stretching
A volte lo facciamo senza saperlo, ad esempio appena ci
svegliamo al mattino. In altri contesti invece diventa una vera
e propria attività motoria. Stiamo parlando dello stretching,
un insieme di esercizi pensati per migliorare l’allungamento
muscolare, preparare all’attività fisica e incentivare il recupero dopo lo sport. Prevede solo pochi minuti di impegno, che
possono rivelarsi fondamentali e da eseguire dopo essersi
leggermente scaldati, per evitare di produrre l’effetto opposto. Prima di correre, ad esempio, cinque minuti di camminata veloce possono bastare per introdurre lo stretching a gambe, spalle e braccia, che durante la corsa contribuiscono
alla spinta, facendo sentire meno fatica. Le cronache sportive
riferite da preparatori e fisioterapisti ci dicono invece che accade spesso il contrario. Molti saltano il riscaldamento che
porta l’organismo da 37 a 38 gradi centigradi e aiuta la
circolazione preparando cuore e polmoni alla fatica. Inoltre,
in questo modo, si aumenta la vascolarizzazione dei muscoli
che diventano più reattivi ed elastici e subiscono meno strappi o stiramenti.
OVER 60
1. Ortolani Luigi
Dr. Giorgio Pasetto
Stay Smart! Stay Green!
Cambia marcia alla tua carriera. Diventa un Green Market Specialist
ForGreen, gruppo specializzato nei servizi per i produttori di energia elettrica da fonte rinnovabile, ha bisogno di te!
Sei motivato a crescere professionalmente? Sei disponibile a metterti in gioco acquisendo nuove competenze e capacità?
)RU*UHHQ*URXSV¿GDLOPHUFDWRSURSRQHQGRDOOHLPSUHVHLWDOLDQHGLHQWUDUHQHOOD*UHHQ(FRQRP\
6HYXRLIDUSDUWHGHOODQRVWUDVTXDGUD)RU*UHHQWLPHWWHDGLVSRVL]LRQHXQTXDOL¿FDQWHSHUFRUVRIRUPDWLYRHWLRIIUH
O¶RSSRUWXQLWjGLGLYHQWDUHXQSURWDJRQLVWDGHOVHWWRUHFRPHHVSHUWRGLVHUYL]LSHUODVRVWHQLELOLWj
Per saperne di più e scoprire come diventare anche tu
un Green Market Specialist, visita il nostro sito
www.forgreen.itHSURSRQLODWXDFDQGLGDWXUD
Notizie dalle Associazioni
n° 2/2014
pag 27
ASK Service, ascolto (anche in
video conferenza) per gli associati
Usarci Marche lancia “ASK Service”
per i propri associati, servizio attivo
tutti i giorni della settimana (sabato e
domenica compresi).
• Hai una domanda inerente la tua
attività? Invia una mail a [email protected]
• Vuoi esporci i tuoi problemi in videoconferenza? Invia una mail a ask@
usarcimarche.com. Comunicaci le date
delle tue disponibilità; ti richiameremo
noi, in video, per fare fronte insieme ai
tuoi quesiti.
nostri associati, avrai sempre a disposizione le sedi sul territorio dove, su appuntamento, potrai incontrarci, e - se
ti dovessero servire sale attrezzate per
le tue riunioni - contattaci e troveremo
insieme un modo per venire incontro
alla tua esigenza. Se non sei un nostro
associato ma sei residente nelle Marche e vuoi utilizzare “ASK Service”,
inviaci una mail per scoprire la promozione a te riservata.
Perché usare il video? La base fondamentale è rafforzare i rapporti personali anche attraverso le strumentazioni di
videoconferenza, offrendoti più di una
semplice chat o di una voce dall’altro capo del telefono. Gli esseri umani
sono fatti per guardare, ascoltare e
parlare. Tutto ciò che facciamo rende
i rapporti umani e la collaborazione
così efficiente che ti dimenticherai che
i nostri consulenti non sono nella tua
stessa stanza.
L’importanza della rete è innegabile,
ma come tutti gli strumenti di comunicazione va utilizzata con sapienza e
coscienza, in quanto internet non può
e non deve sostituire i rapporti interpersonali.
Oltre a questi nuovi servizi destinati ai
Per questo motivo stiamo sviluppando
Il servizio consiste in un indirizzo email
([email protected]) al quale inviare ogni richiesta di chiarimento,
inerente la categoria. Le risposte saranno supportate dalla professionalità
dei nostri consulenti, con tempestività
ed approfondimento. Inoltre, previo
appuntamento, si potrà contattare la
sede in videoconferenza su Skype (programma in download gratuito all’indirizzo http://www.skype.com/it; ID:
usarcimarche) in modo da agevolare
chi non ha la possibilità di raggiungere fisicamente le nostre sedi.
e potenziando una capillarità territoriale nella Regione Marche.
Usarci Marche ha le seguenti sedi:
Ancona, Pesaro, San Benedetto del
Tronto, Porto Sant’Elpidio, ed è a disposizione di tutti gli Agenti Marchigiani.
Fai qualcosa per te e per la tua professione. Usarci Marche è sempre dalla
tua parte
ASK service
http://www.skype.com/it
ID:
usarcimarche
Notizie dalle Associazioni
n° 2/2014
pag 28
Mantova
Mantova, corsi di aggiornamento
professionale
Con l’autunno riprendono le attività di formazione e aggiornamento professionale.
Nel mese di ottobre e novembre sono programmati i corsi per la certificazione
dell’attività di agente di commercio, di PNL 1°, 2° e 4° livello oltre a un nuovo
corso sulla memoria e apprendimento.
Allo scopo di fare conoscere tutte le attività formative, prima dell’inizio dei corsi
verrà organizzato un WORKSHOP gratuito aperto a tutti gli agenti di commercio interessati.
Sul nostro sito www.usarcimantova.it sarà pubblicato il calendario con le date
dei corsi e sarà anche disponibile la scheda d’iscrizione.
Questa attività è la conferma dello spirito di servizio di USARCI Mantova in
favore degli agenti di commercio, associati e non, iniziata nel 2010.
OFFERTA AGENTI DI COMMERCIO
GAMMA CEE’D
GAMMA CARENS
Sconto 21%
Noleggio da € 319 + iva al mese
anticipo € 2.600,00 + iva in 36 mesi / 60.000 km
Sconto 18%
Noleggio da € 299 + iva al mese
anticipo € 2.600,00 + iva in 36 mesi / 60.000 km
Sconti validi per vetture acquistate entro il 30/06/2014.
CONCESSIONARIE KIA MOTOR’S
VERONA - Viale Francia, 1 - tel. 045 8104505
LEGNAGO (VR) - Via Trieste, 4 - tel. 0442 24800
Notizie dalle Associazioni
n° 2/2014
pag 29
Vicenza
Diventa agente e rappresentante di commercio 2.0
Le nuove strategie per crescere
L’importanza delle conoscenze informatiche è ormai indispensabile anche per gli
agenti e i rappresentanti di commercio che
vogliano essere competitivi. Ed esser competitivi significa adeguarsi ai cambiamenti,
prevedendo un’attività di formazione e di
aggiornamento necessaria per ottimizzare
al meglio la propria attività.
Gli agenti che hanno ancora poca familiarità con le tecnologie digitali necessitano
una formazione dal punto di vista “tecnico”. L’uso delle nuove tecnologie nell’ambito lavorativo deve essere visto come un
investimento assolutamente imprescindibile per affrontare il sempre più complesso
mondo del mercato.
L’Usarci di Venezia e di Vicenza offrono
agli agenti di commercio un progetto di
Formazione e Certificazione delle Competenze, il cui obiettivo è incrementare il
livello di professionalità dei propri agenti.
Costruendo la tua presenza online, comunicando mediante internet e i social network
potrai trovare clienti, costruire relazioni e
incrementare le vendite.
La formazione si svolgerà in una serie di incontri di 7-8 ore tra ottobre 2014 e dicembre
2015, a Venezia o a Vicenza a seconda della provenienza degli iscritti.
L’attività prevede i seguenti moduli:
1.Configurazione degli strumenti (2 giornate da 7/8 ore)
1.a Configurazione e sincronizzazione pc e dispositivi mobili
1.b App per smartphone e tablet
prezzo scontato: 180 euro + iva
2. Presenza online (4 giornate da 7/8 ore)
2.a Personal page/Sito Web - 2.b Blog
2.c Linkedln e Twitter - 2.d Facebook prezzo scontato: 360 euro + iva
3. Comunicazione (2 giornate da 7/8 ore)
3.a L’integrazione del Sito Web e i Social Network per comunicare
3.b E-mail Marketing
prezzo Scontato: 180 euro + iva
4. Incremento vendite (2 giornate da 7/8 ore)
4.a Landing Page
4.b Google Adwords
prezzo scontato: 180 euro + iva
Pacchetto completo scontato: 799 euro +iva (10 giornate di formazione per un totale
di 70/80 ore).
Gli interessati possono dare la loro preadesione alla segreteria:
[email protected], [email protected]
Notizie dalle Associazioni
n° 2/2014
pag 30
Venezia
Medaglia d’oro
per quattro associati
Newsletter
Usarci Venezia
ai vostri amici
Se vuoi far pervenire la nostra newsletter mensile ai tuoi
colleghi, comunicaci i loro
indirizzi email. La newsletter
viene spedita oltre che agli
associati a tutti coloro che si
registrano sul nostro sito. Più
saremo, più conteremo!
Domenica 5 ottobre, nella sede della prestigiosa Scuola Grande San Giovanni
Evangelista a Venezia, si svolgerà la 41° edizione della “Premiazione del lavoro,
del progresso e dell’innovazione”.
Alla presenza di autorità del mondo economico e politico verranno consegnati i
premi dalla Camera di Commercio di Venezia ai lavoratori dipendenti, agli imprenditori e alle imprese della provincia che si sono distinti nel periodo 2012-2013 o
hanno conseguito particolari benemerenze.
Verranno consegnati i premi anche a quattro associati Usarci che hanno maturato
oltre 35 anni di lavoro come agente di commercio. Le Medaglie d’Oro saranno
consegnate a Carlo Bortoletto, in attività da 44 anni nel settore suole per calzature;
Natalino Bottacin, in attività da 37 anni nell’alimentare; Danilo Buzzo, in attività
da 43 nel settore articoli per belle arti; Bellino Pistore, pensionato recentemente e
per 37 anni agente nel settore arredamento e mobili.
Si tratta di un importante riconoscimento, oltre che per i nostri associati, per la
categoria e per l’Usarci Venezia, che li ha proposti. La nostra associazione verrà
rappresentata alla cerimonia dal presidente Federico Rossetto e dal segretario Pietro Lunardi. Alla cerimonia presenzieranno anche familiari e amici.
Agente e Rappresentante di Commercio 2.0
Scrivi nome e cognome e indirizzo mail dei tuoi colleghi
a
[email protected]
Costruire la propria presenza online e comunicare mediante Internet e i Social
Network per trovare clienti, costruire relazioni e incrementare le vendite. Questo
è il tema di una serie di corsi che si terranno nel 2014-2015 a Mestre per gli
agenti di commercio. L’ambizioso programma, in fase di perfezionamento, mira a
mettere gli agenti di commercio in condizione di utilizzare, per la propria attività,
le più moderne Gli interessati possono dare la loro preadesione alla segreteria.
Notizie dalle Associazioni
n° 2/2014
pag 31
Verona
Rinnovo certificazione di qualità
DT 58
Si è tenuto recentemente il secondo incontro per la preparazione alla verifica
per il rinnovo della Certificazione di
Qualità DT 58 a cui hanno partecipato
colleghi oltre che di Verona anche di
Mantova, Trento, Brescia e Venezia.
Per l’occasione, Ottavio Baia, docente
accreditato per la Certificazione, ha
delegato Wadis Bonazzi in qualità di
formatore tecnico di relazionare circa della propria gestione economica, mila procedura operativa e documentale surazione dei risultati e relativo livello
per superare la verifica (audit) dell’Ente di soddisfazione, sono tematiche che
Certificatore Certiquality.
trovano risposte nella elaborazione del
Nell’ambito dell’incontro è stato eviden- Piano di Sviluppo Annuale della QuaAZIONEziato
È IL quanto
MOTORE
tale procedura non solo lità (PSAQ).
ORO SUCCESSO.
sia di non difficile stesura ma quanto, Acquisire dimestichezza ed operatività
SCONTO IN CLIENTELA
se ben utilizzata ed elaborata, sia utile MODELLO
su questi argomenti
migliora la visione
per la buona conduzione della propria d’insieme
e
quindi
permette
di raggiunClio
27,0%
Clio
Sporter
27,0%
agenzia commerciale.
gere obiettivi a volte impensabili.
Captur
20,0%
Fidelizzazione della clientela, acquisi- Nuovo
Infatti,
Kangoocome sottolineato
26,5%da Wadis Bozione di nuovi mercati, ottimizzazione nazzi,
Mégane l’utilità e la validità
28,5% della certifiMégane Sportour
28,5%
AN
cazione si esprimono sia internamente
alla propria agenzia commerciale, sia
esternamente nei confronti anche di
nuove aziende mandanti e ancor più
se si tratta di aziende estere.
Insomma, la certificazione è quel documento o quella “patente”, come definita
da Bonazzi, che permette quella distinzione che a volte può veramente fare
la differenza.
www.renault.it
SCONTI DEDICATI
A RAPPRESENTANTI
www.citroen.it
DI COMMERCIO 2014.
www.citroen.it
X-Mod
CONVENZIONI
VERONA 28,5%
- BRESCIA - CREMONA
X-Mod Cross
28,5%
Scénic
28,5%
MERCEDES-BENZ
Koleos
27,5%
AUTOBASE SrlLaguna Coupé
VERONA
21,5%
tel 030.3700322
22,5%
BOLZANO
BRESCIA, via ForoLaguna
Boario, Sportour
29
CASTEGNATO, via Padana
Sup., 50
Espace
22,5%
www.autobasebrescia.it
Trafic Persone
32,5%
Master Persone
30,5%
NUOVA
URE
CITROËN
C1
HYUNDAI
URBAN
BRESCIA
BY
NATURE
AUDI VOLKSWAGEN
VICENTINI
Via Gardesane, 49 Verona, tel 045.2085211
Via L. Einaudi, 1 Legnago, VR, tel 0442.606400
Via Atene, 5, Mantova, tel 0376.387098
[email protected] www.vicentini.it www.audi.it
VERONA
CASSO.
LE CONCESSIONARIE RENAULT DI BRESCIA
dinarie qualità, nuova Gamma Citroën C4 Picasso
novolume e vinto 20 prestigiosi premi in 13 paesi.
i giorno.
MANELLI - BRESCIA
BMW MINI
030 2001321
CON MANUTENZIONE
PROGRAMMATA
VIA TRIUMBLINA
- TEL.
OSTITUIRLA. TAN 3,99%, BRESCIA
TAEG 6,6O%.
AUTOSILVER SRL
Viale del Lavoro, 21 37036 San Martino B. A., VR
tel 045.8799311 tel 045.8799310
AUTOINDUSTRIALE SRL
Via Galvani, 41, Bolzano, tel 0471.550000
www.autoindustriale.com
RENAULT
MANELLI
Via Triumblina , Brescia
tel. 030 2001321
BRESCIA
AUTOSPAZIO
Via A. Diaz, 10, S. Zeno Naviglio
tel. 030 3539320
AUTOSPAZIO - S. ZENO NAVIGLIO
VIA A. DIAZ, 10 - TEL. 030 3539320
DINAMICA Società di Bonera Group
Via Breve, 4 Brescia, tel 030.3696011
www.boneragroup.it
E14_185_RL_JM35_POOL BRESCIA_311x210ok.indd 1
città con grinta e personalità.
ouch Pad 7’’ e la telecamera di
e connessa,
Citroën
C1 affronta la città con grinta e personalità.
le
esigenze Nuova
della vita
cittadina.
CITROEN
o 5 porte, dotata di tecnologie utili come il Touch Pad 7’’ e la telecamera di
sta elegante city car risponde con positività alle esigenze della vita cittadina.
N C1 - Urban by Nature.
asso 1.6 e-HDi 90 Airdream ETG6 3,8 l/100 Km; più alto Nuova Citroën C4 Picasso/Grand C4 Picasso 1.6 VTi 120 6,3 l/100 Km.
C4 Picasso 1.6 e-HDi 90 Airdream ETG6 98 g/Km; più alte Nuova Citroën C4 Picasso/Grand C4 Picasso 1.6 VTi 120 145 g/Km.
RO.
AUTOELITE s.r.l.
VERONA
Via Fermi, 41
37136 Verona
tel. 045 8620500
etto dell’ “Incentivo Concessionarie Citroën”. Offerta delle Concessionarie Citroën che aderiscono all’iniziativa, riservata ai clienti privati, valida in caso di permuta o rottamazione
ative in corso. Esempio di finanziamento su Nuova Citroën C4 Picasso 1.6 VTi 120 Attraction. Prezzo di vendita promozionato in caso di permuta o rottamazione € 19.900
sta sostitutiva sul contratto in misura di legge. Spese di incasso mensili € 3,50. Importo totale del credito € 11.390. Spese pratica pari a
turo Garantito da € 8.662. TAN (fisso) 3,99%, TAEG 6,71%. La rata mensile comprende i servizi facoltativi IdealDrive (Manutenzione Ordinaria Programmata 24 mesi/30.000
Prov. VA, importo mensile del servizio € 19,50). Offerte promozionali riservate a Clienti non Business. Informazioni europee di base sul credito ai consumatori presso le
CHNOLOGIE
lida fino al 31/03/2014. Monovolume più venduta: dato immatricolazioni Europa 29 – gennaio 2014. Le foto sono inserite a titolo informativo.
KIA MOTOR’S
VERONA
TRENTO
?????
ulabile conche
altreaderiscono
iniziative in corso.
Il prezzo di Nuova
Citroën ai
C1 clienti
da 8.900privati,
euro è riferito
alla su
versione
68 Live disponibili
3 porte. Offertainvalida
al 31/07/2014.
La foto è inserita a titolo informativo.
Citroën
all’iniziativa,
riservata
valida
tutte1.0leVTi
vetture
retefino
fino
ad
euro è riferito alla versione 1.0 VTi 68 Live 3 porte. Offerta valida fino al 31/07/2014. La foto è inserita a titolo informativo.
TRENTO
19/03/14 15.39
SEVENCAR
Viale Francia, 1 Verona, tel 045.8104505
AUTOTEAM
Via Trieste, 4 Legnago, Verona, tel 0442.24800
KIA ALPINE
Via Stella, 9/f
38123 Ravina (TN)
0461 973111
VTi 82. Consumo su percorso misto: 4,3 l/100 Km. Emissioni di CO2 su percorso misto: 99 g/Km. Offerta promozionale esclusi IPT, Kit Sicurezza + contributo PFU e bollo su dichiarazione
di
CO2 su percorso
misto:
99 g/Km.
Offerta
promozionale
esclusiche
IPT,
Kit Sicurezza
+ contributo
PFU ai
e bollo
dichiarazione
ell’“Incentivo
Concessionarie
Citroën”.
Offerta delle
Concessionarie
Citroën
aderiscono
all’iniziativa,
riservata
clientisuprivati,
valida su tutte le vetture disponibili in rete fino ad
24/06/14 14.32
TRENTA SpA
Via Fersinna 23, 38123 Trento
tel. 0461 362330
26/06/14 11.41
26/06/14 11.41
SOFTWARE
VETRI AUTO
VERONA
DOCTOR GLASS
Via dell’Industria 27 Verona
tel 045.503545 www.doctorglass.com
BRESCIA
ASSICURAZIONI
VERONA
PNEUMATICI
VERONA
SEDE VERONA ZAI
Via Angelo Messedaglia, 3 VERONA (VR)
tel 045.50.57.99 37135
[email protected] www.cimavending.com
ENERGIA
LOGIWARE s.r.l.
Via Tien An Men 11 25030 - Roncadelle (BS)
tel. 030 2585259 fax 030 2583856
[email protected] www.logiwaresrl.it
SAI FONDIARIA
Corso Cavour, 35 37100 Castelvecchio Verona
tel. 045.594811 fax 045.597466
Bardini e Padovani s.r.l.
[email protected]
ENERcom s.r.l.
via S. Chiara, 9 26013 Crema (CR)
tel 800 49 02 66 fax 0373 893543
[email protected] www.enercomsrl.it
notizie
MAGAZINE
è un’iniziativa delle sedi:
PORDENONE
via Segaluzza, 32/a - 33170 Pordenone
tel 0434 570569 fax 0434 570569
e-mail: [email protected]
www.usarcifriuliveneziagiulia.it
Orario: martedì e giovedì 16.30 - 18.30
1° e 3° sabato 9.00-12.00
UDINE
c/o Confartigianato
Via del Pozzo, 8 - 33100, Udine
tel/fax 0432 520179
www.usarcifriuliveneziagiulia.it
e-mail: [email protected]
segreteria: dal lunedì al venerdì
consulenza:
lun. 17,30 - 19,30 merc. 18,30 - 19,30
oppure per casi urgenti su appuntamento
MARCHE
via dell’Industria, 7 , 60127 Ancona
tel 3357595217
e-mail: [email protected]
www.usarcimarche.com
ANCONA
(c/o Sida Group)
Via 1° Maggio - Ancona Tel. 3357595217
PESARO
(c/o Evo Solution Group)
Strada della Campanara,3 – Pesaro Tel. 0721401175
ASCOLI
PICENO
c/o Centro Studi e Formazione)
Via Pasubio, 36 – San Benedetto del Tronto Tel.
0735757244
FERMO
c/o Centro Studi e Formazione)
Via Canada, 3 – Porto Sant’Elpidio Tel. 0734900348
BRESCIA
via Orzinuovi, 28, Brescia
tel 030 3745280, 045 8006060
fax 030 3745334, 045 593318
e-mail: [email protected]
www.usarcivrbs.it
Orario: da lunedì a venerdi 9,00 - 12,00
TRENTO
LODI
via San Bassiano, 6/a, Lodi
tel 0371 410454 fax 0371 410455
e-mail [email protected]
www.usarcimilano.it
Orario: dal lunedì al venerdì
8.30 - 12.30/14.30 - 17.30
VENEZIA
Venezia - Marghera via Fratelli Bandiera, 38
tel. 041 930178 fax 041 937009
www.usarcivenezia.it
e-mail: [email protected]
Orari: da lunedì a venerdì mattina 9,30 - 12,00
lunedì, mercoledì pomeriggio 16,00 - 18,00
MILANO
via Crema, 18
tel 02 58306229 fax 02 58317232
uffici: martedì, mercoledì e giovedì 8,30 - 13,00
e-mail: [email protected]
www.usarcimilano.it
orari uffici: Lunedì, martedì, mercoledì, giovedì
8,30 - 15,00 previo appuntamento
VERONA
via Scrimari, 31
tel 045 8006060 fax 045 593318
e-mail: [email protected]
www.usarcivrbs.it
Orario: da lunedì a venerdi 9,00 - 12,30
pomeriggio su appuntamento
MANTOVA
via Vittorino da Feltre n°63/b
tel. 0376 365275 fax 0376 221622
e-mail: [email protected]
www.usarcimantova.it
segreteria dal lunedì al giovedì
8,30 - 12,30/15,00 - 18,00, ven. 8,30 - 12,30
oppure per casi urgenti su appuntamento
VICENZA
BASSANO DEL GRAPPA - Largo Perlasca, 9
tel/fax 0424 382329 cell 337 1049448
e-mail: [email protected]
Orario: da lunedì a venerdi 9,00 - 12,00
Servizio di consulenza su appuntamento:
tel 0424 382329 fax 0424 390897
[email protected]
CREMONA
TRIESTE
GORIZIA
BOLZANO
SEDE REGIONALE DEL TRENTINO ALTO ADIGE
Via Brennero, 182 - 38121, Trento
tel/fax 0461 420653
e-mail: [email protected]
Orario: da lunedì a venerdì mattina
8,30 - 12,30
VICENZA - via E. Fermi, 201 zona Pomari
tel 0444 168570
e-mail: [email protected]
www.usarcivicenza.it
TERAMO
via Nazionale per Teramo, 226
64021 Giulianova (Teramo)
tel 085.8025310 fax 085.80000888
e-mail: [email protected]
www.usarciteramo.it
PADOVA
ROVIGO
Galleria Roma 9/5 35020 Albignasego, Padova
tel. 049 710929 fax 049 712705
e-mail: [email protected]
Orario: da lunedì a venerdì
8,30 - 12,30/14,30 - 17,30
mercoledì e venerdì pomeriggio chiuso
Author
Документ
Category
Без категории
Views
1
File Size
4 210 Кб
Tags
1/--pages
Пожаловаться на содержимое документа