close

Enter

Log in using OpenID

Anteprima - Idea Volley

embedDownload
Stagione sportiva 2014 - 2015
si comincia
DANILO VIGNI PHOTO
Numero 1 del 19 Ottobre 2014
u il sipario. Dopo un'estate ricca di colpi di scena, tra il ripescaggio in categoria su‐
periore ed un mercato scop‐
piettante, la MT MOTORI Elettrici è pronta ad esordire nel campionato di B1 femminile. A cercare di rovinare la festa alle ragazze di Zaccherini prove‐
rà la GECOM Perugia, formazione che nutre legittime ambizioni di medio alta classifica, forte di un roster com‐
petitivo. Il suo elemento di maggiore pericolosità è la schiacciatrice Barboli‐
ni, un riferimento negli attacchi su pal‐
la alta, una giocatrice che può diventa‐
re devastante nel momento in cui vie‐
ne innescata dalla palleggiatrice Sghe‐
doni. Palleggiatrice che, a sua volta, tende a spingere spesso il gioco sulle centrali, a cui la MT MOTORI Elettrici dovrà fare particolare attenzione. Dal canto suo la squadra di Zaccherini si presenterà all'appuntamento con il sestetto titolare composto dalla pal‐
leggiatrice Bertolotto sulla diagonale con l'opposto Grizzo, dalle schiaccia‐
trici Dall'Olio e Rubini, con la Leonar‐
di, al rientro dopo la contrattura alle addominali, pronta a salire dalla pan‐
china, dalle centrali Gentili e Russo e dal libero Severi, rientrata alla base dopo l'esperienza a Rieti. “Quello con Perugia – afferma l'allena‐
tore bolognese Zaccherini ‐ sarà il pri‐
mo appuntamento che ci servirà per capire quale ruolo potremo recitare durante la stagione. Dopo un precam‐
pionato avaro di successi, ma impor‐
tante per la preparazione atletica che abbiamo fatto, siamo pronti a dare il massimo”. Domenica 19 ottobre ore 18.00
Pala Jesse Owens via Gullini 11
Ponte Rivabella - Monte San Pietro
MT MOTORI Idea V.
vs
GECOM SECURITY Perugia
MT MOTORI da competizione Un pezzo alla volta è stata assemblata per potere ruggire in campionato ed arrivare il più avanti possibile. Quello costruito in estate dal direttore tecni‐
co Gianluca Alberti è stato un motore di qualità, anzi una MT MOTORI di grande spessore, pronta a raccogliere sfide ambiziose, nonostante l'esordio in una categoria, la B1, in cui è stata ripescata dopo essersi ben comportata nei play off di B2 della scorsa stagione. “In estate – racconta infatti Alberti – abbiamo provato a migliorarci in alcu‐
ni ruoli in cui avevamo già diverse gio‐
catrici. L'obiettivo era crescere ulte‐
riormente, indipendentemente dalla categoria che avremmo affrontato. Siamo andati sul mercato, abbiamo cercato le ragazze giuste e credo che siamo riusciti a raggiungere il nostro obiettivo. Adesso aspettiamo il verdet‐
to del campo”. Intanto Alberti può considerarsi soddisfatto per avere al‐
lestito un roster con elementi di B1 o di categoria superiore. Alla corte di Zaccherini sono infatti arrivate gioca‐
trici di qualità come la palleggiatrice Marta Bertolotto, che l'anno scorso ha militato a Padova, in B1, che a Bologna giocherà sulla diagonale con l'opposto friulano Grizzo, che l'anno scorso si è distinta, sempre in B1, a Loreto. Insie‐
me a loro hanno poi scelto la MT an‐
che le centrali Russo, ex Napoli, e Gen‐
tili, ex Bolzano, entrambe reduci da importanti esperienze in A2, mentre in banda la Rubini ha deciso di tornare a casa dopo avere vestito la maglia di Cerea, in B1. “Al primo anno in questa categoria – spiega Alberti – l'obiettivo sarà riuscire a raggiungere il prima possibile una salvezza tranquilla, poi vedremo”. Legittime le ambizioni che il direttore tecnico nutre anche per il cammino delle squadre giovanili dell'Idea Volley. “Vogliamo cercare di essere, come sempre, tra le prime quattro re‐
altà della regione, pur sapendo che in Emilia Romagna ci sono altri settori giovanili agguerritissimi. Poi, se riusci‐
remo a toglierci delle soddisfazioni maggiori, come è accaduto l'anno scorso, quando siamo riusciti ad ap‐
prodare alle finali nazionali con l'Un‐
der 14, sarà anche meglio”. E h già. Dopo un anno in B2, eccola di nuo‐ Il suo supporto economico è molto significativo e ci va qua. E' l'Idea Volley, che, da quando è griffata MT Motori Elettrici, ha iniziato un processo di crescita che promette di rega‐
lare ancora molte soddisfazioni alla società e ai tifo‐
si. E' questa la base su cui costruire il presente e il futuro, come spiega il presidente Giovanni Tomma‐
so: “Dopo avere disputato dei play off da protagoni‐
sti, quando ci è stato prospet‐
tata l'ipotesi di un ripescaggio in B1, abbiamo accettato vo‐
lentieri, anche perchè, in caso contrario, la nostra intenzio‐
ne sarebbe stata quella di al‐
lestire una squadra di B2 in grado di lottare per la promo‐
zione. Ovviamente siamo con‐
tenti e nutriamo buone ambi‐
zioni, convinti di avere allesti‐
to un roster competitivo. Spe‐
riamo in una risposta delle atlete all'altezza delle aspetta‐
tive”. Il presidente Tommaso non si nasconde. “Se dovessi sbilanciarmi adesso, direi che il nostro obiettivo è quello di disputare un campionato di alta classifica, sicuramente non di accontentarci di una stagione anonima. Sappiamo che sarà difficile, ma abbiamo tutte le carte in regola per provarci, a cominciare dall'allenatore Zaccherini, confermato dopo l'ottima, scorsa stagione ed affiancato in panchina da Orefice, che ricopre anche il ruolo di preparatore atletico del‐
la squadra di B1”. Avere alle spalle un'azienda seria ed appassionata come la MT MOTORI Elettrici è una garanzia. “Prosegue la nostra partnership con Virgilio Ren‐
de, patron della MT MOTORI Elettrici, a cui è doveroso porgere un ringra‐
ziamente pubblico. consente di potere affrontare la categoria con una discreta tranquillità. Rende ha sposato il nostro pro‐
getto di sviluppo della pallavolo, che dà grande im‐
portanza alla crescita del settore giovanile. Con il codice Idea Volley oggi abbiamo infatti quattro squa‐
dre top: l'Under 18, l'Under 16a, l’Under 16b e l'Un‐
der 14, con cui ci auguriamo di andare il più avanti possibile”. Piacevoli realtà del gruppo Idea Volley che oggi è composto dalla Polisportiva Zola, dalla Poli‐
sportiva Monte San Pietro, dall'Anzola Volley, che l'anno scorso si è ricostituita come società autonoma dopo esse‐
re stata gestita direttamente dall'Idea Volley, dal Navile Lame Vollry di Bologna e dal‐
l'Athenas, la società da cui è nato il progetto. Un'idea lun‐
gimirante portata avanti dallo storico e compianto presi‐
dente Paolo Marcheselli, a cui, da alcuni anni, è intitolata la Scuola di Pallavolo dell'Idea Volley. “Oggi – confer‐
ma infatti il presidente Tommaso – la “Scuola di Pal‐
lavolo Paolo Marcheselli” raduna tutta l'attività del gruppo coinvolgendo circa 400 ragazzine del territo‐
rio, ha avuto il riconoscimento di Scuola Pallavolo Federale e, anche per questa stagione, può fregiarsi del marchio di qualità rilasciato dalla FIPAV sia al gruppo Idea Volley, sia alle singole polisportive”. Eh già, sono ancora qua. E hanno tutta l'intenzione di continuare a regalare spettacolo ed emozioni a tutti gli amanti della pal‐
lavolo. Nella foto, Deborah Mazzoli, Rossella
Bernardini e Manuel Turrini
l poker d'assi è servito. 4 squadre, altrettanti allenatori. E altrettante ambizioni, perchè al gruppo Idea Volley la cura del settore giovanile è una base fondamentale su cui si edifica l'intera attività sportiva. Le responsabilità non sono un proble‐
ma, piuttosto uno stimolo per migliorarsi sempre. E' il caso di Alessandro Orefice, vice di Zaccherini nella formazione di B1, in cui ricopre anche il ruolo di prepa‐
ratore atletico, e capo allenatore del gruppo Under 18 regionale. “Abbiamo lavorato e stiamo lavorando tan‐
tissimo – afferma Orefice – sia con la prima squadra, sia con l'Under 18. In B1 abbiamo seguito una programma‐
zione con cicli sull'ipertrofia e la forza con carico e scari‐
co, una preparazione che non era volta ad avere im‐
mediatamente buoni risulta‐
ti sotto il profilo della pre‐
stazione, ma che porterà il gruppo a dare il massimo durante il campionato. Ab‐
biamo lavorato molto anche sulla prevenzione, facendo allenamenti anche in acqua, arrivando a trovarci fino a quattro mattine e cinque pomeriggi alla settimana”. Un ritmo di lavoro che ha coinvolto anche le ragazze dell'Under 18. “E' il secondo anno che alleno questo gruppo e, pur avendo perso quattro atlete che sono diventate senior – l'opposto Bonzagni, il centrale Soverini, il libero Masina e la schiacciatrice Ulaj ‐, siamo molto competitivi, potendo contare su altrettante ragazze che sono state inserite nel roster di B1, vale a dire la palleggiatrice Novi, la schiacciatrice Alikhani, il libero Mazzini ed il centrale Quattrini. La nostra Under 18 è una squadra top che, proprio domenica scorsa, ha vinto un torneo superan‐
do Villanova di Castenaso e San Giovanni in Persiceto, due formazioni di serie C che l'anno scorso ci avevano battuto. Gli obiettivi? L'anno scorso siamo usciti amara‐
mente prima delle finali regionali. Abbiamo tanta vo‐
glia di riscattarci. L'obiettivo è arrivare alle Final Four regionali”. Ambizioso è anche Manuel Turrini, nella scorsa sta‐
gione tecnico della formazione del Clai Imola in B2 e oggi capo allenatore dell'Under 16 regionale dell'Idea Volley, con cui partecipa anche al campionato di serie C. “Sono venuto via da Imola – spiega infatti Turrini – perchè mi è stato affidato un gruppo interessante che mi stimolava e che mi stimola molto. Nel bolognese era sicuramente la squadra giovanile di livello più alto. Nel campionato Under 16 cercheremo di andare avanti il più possibile, consapevoli che dovremo superare av‐
versarie quotate come Ra‐
venna e Modena, mentre in serie C l'obiettivo sarà man‐
tenere la categoria. Sappia‐
mo che sarà dura, ma abbia‐
mo un gruppo di qualità e ben equilibrato”. Sulla stessa lunghezza d'on‐
da anche Rossella Bernardi‐
ni, dirigente dell'Under 16 provinciale allenata da De­
borah Mazzoli. “E' un bel gruppo – afferma la Bernardini – che partecipa al cam‐
pionato Under 18 provinciale, a quello Under 16 pro‐
vinciale e a quello di Prima Divisione. Sono arrivate cinque ragazzine da San Pietro in Casale che hanno al‐
zato il livello di un roster composto da molte ragazze talentuose. Finora hanno giocato due partite – una in Under 18 e una in Under 16 – vincendole entrambe con una buona rotazione in campo. Penso che potranno togliersi delle soddisfazioni”. Come l'Under 14 provinciale di Massimiliano Guerra, arrivato in estate dal Masi dopo avere allenato in pas‐
sato a Monte San Pietro, come secondo, in serie D. “Il gruppo – spiega ‐ è stato costituito sulla base della squadra della PGS Welcome che si è aggiudicata il cam‐
pionato Under 13. Possiamo e vogliamo vincere il titolo provinciale”. Organo informativo interno al gruppo Idea Volley ASD - Distribuzione gratuita
Comunicati a cura di Damiano Montanari - Pubblicazione, Idea Volley ASD, via Gesso 26, c/o Centro Sportivo " E. Filippetti “ - Zola Predosa (Bo)
[email protected] / [email protected] / [email protected]
gruppo Idea Volley : Anzola Volley, Athenas Idea Volley, Navile-Lame Volley, Pol. Monte San Pietro, Pol. Zola
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
6 188 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content