close

Enter

Log in using OpenID

articolo Carlino Ferrara 29 luglio

embedDownload
FERRARA CRONACA
MARTEDÌ 29 LUGLIO 2014
5
••
Bus, da settembre rivoluzione sulle linee
Soppressa la 8 Barco-Rivana, quattro nuove fermate a Cona paese
di MATTEO LANGONE
DEVE ancora terminare luglio ma l’amministrazione cittadina già volge lo
sguardo all’autunno e annuncia novità importanti per quanto riguarda
il mondo dei trasporti
urbani. Dalla metà di
settembre, infatti, verranno rivoluzionate
ben sei linee degli autobus: il piano di rimodulazione del servizio urbano prevede la soppressione della linea 8
(Barco-Rivana), che
verrà sostituita nel lato
nord dalla linea 2 e nel
lato sud dalle linee 3 e
4, la sostituzione dei
mezzi per quanto riguarda la linea 11 ed, infine, la costruzione di quattro nuove fermate a Cona paese sulla linea
6 (Porotto-Stazione-Ospedale di
Pensioni, Ferrara
è terza in Italia
Per incidenza sulla popolazione
SONO Ferrara e Ravenna le province dell’Emilia-Romagna che
entrano nelle prime dieci posizioni della classifica stilata dal quotidiano ‘Il Sole 24 Ore’, sull’incidenza delle pensioni - ossia il rapporto tra prestazioni e abitanti o,
se si vuole, tra assegni e abitanti sulla popolazione residente nelle
diverse province italiane. Classifica che il giornale milanese ha dedicato sia alle pensioni nella loro
totalità sia a quelle di vecchiaia,
di anzianità e di invalidità. Nella
lista delle pensioni totali, Ferrara
con una incidenza sulla popolazione del 24,3% (1.005,4 euro al mese) si piazza al terzo posto mentre
la provincia di Ravenna con una
incidenza del 22,3% (1.046,7 euro
al mese) al sesto. Appena fuori dalla ‘top ten’, all’11esimo posto, Piacenza (21,7% e 1.058 euro) mentre la provincia di Modena strappa la 15esima posizione (21,3% e
1.082,5 euro), Bologna la 17esima
(21% e 1.160,4 euro), Forlì-Cesena la 22esima (20,6% e 947,9 euro), Parma la 35esima (19,7% e
1104,6 euro). Reggio Emilia la
37esima (19,4% e 1.076,3 euro) e
Rimini la 62esima (16,6% e 923,8
euro).
PER quanto riguarda la classifica
relativa alle sole pensioni di vecchiaia in testa la provincia di Piacenza, sesta seguita da Ferrara
Con il 24,3% (1.005,4 euro al mese)
(8/a), Ravenna (13/a), Forlì-Cesena (16/a), Bologna (19/a), Modena
(20/a), Parma (26/a) e Reggio Emilia e Rimini (38/e) mentre per le
pensioni di anzianità la lista vede
Ferrara in seconda posizione davanti a Ravenna (6/a), Modena
(13/a), Piacenza (14/a), Bologna
(16/a), Forlì-Cesena (24/a), Reggio Emilia e Parma (29/e) e Rimini (64/a).
QUANTO alle pensioni di invalidità, infine, le prime delle province emiliano-romagnole a comparire nella lista del quotidiano economico sono, al 50esimo posto, Piacenza e Ferrara, seguite da ForlìCesena (64/a), Rimini (69/a), Parma (77/a), Ravenna e Reggio Emilia (79/a), Bologna (92/a) e Modena (103/a).
“
TIZIANO
TAGLIANI
Nuovi posti auto in Rampari
San Rocco, da qui poi
l’imbarco sui mezzi pubblici
Abbiamo ascoltato
le esigenze dei cittadini
Cona). «La necessità di far tornare i
conti dopo i pesanti tagli della Regione — ha commentato l’assessore alla Mobilità Aldo Modonesi —
ci ha spinti a riorganizzare le linee
degli autobus, eliminando tutte le
sovrapposizioni».
Ma le novità non finiscono qui. Oltre ad un nuovo parcheggio in zona
ex Cavallerizza, dal mese di agosto
sarà possibile usufruire anche di
nuovi posti auto in Rampari San
Rocco e con soli 49 euro al mese sottoscrivere un doppio abbonamen-
to, chiamato Park&Bus, che permetterà a chiunque di parcheggiare negli appositi spazi e prendere i
mezzi pubblici per raggiungere il
centro città. «Abbiamo ascoltato le
richieste dei cittadini — ha continuato il sindaco Tiziano Tagliani
— e costruito un parcheggio di 400
posti per chi arriva da fuori Ferrara
e fatto passare l’autobus diretto
all’ospedale di Cona per il paese».
Nonostante i tagli dovuti alla crisi
economica, i dati sul numero di
utenti che utilizzano i mezzi pubblici è in crescita: nel 2010 si contavano 13.022.664 passeggeri, mentre
l’ultimo rilevamento (2013) parla
di 13.343.358. Accanto a ciò, l’amministrazione e Tper continuano a
lavorare insieme per cercare di eliminare la piaga degli evasori: nelle
prossime settimane partirà il nuovo progetto che prevede l’installazione di dispositivi elettronici capaci di leggere tutti i titoli di viaggio
di chi usufruisce dei mezzi pubblici.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
434 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content