close

Enter

Log in using OpenID

all_10 specifiche tecniche

embedDownload
Allegato 10
PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO
DELLAPROGETTAZIONE ESECUTIVA E DEI LAVORI DI
ATTREZZAGGIO TECNOLOGICO CON SISTEMA TECNOLOGICO DI
BORDO DELLE ELETTROMOTRICI E106 ED E108 IN
COMPOSIZIONE M+M.
SPECIFICHE TECNICHE
1
Allegato 10
NORME DI RIFERIMENTO
La progettazione dei rotabili oggetto dei lavori sarà effettuata in conformità a tutte le norme e
disposizione legislative vigenti in Italia. In particolare, per quanto concerne norme di carattere
generale, saranno rispettate le seguenti norme:
• D.P.R. 753/80,
• Norme UNI,
• Norme CEI,
• Norme UIC per quanto applicabili,
• Norme ORE per quanto applicabili,
• Norme ISO,
• Norme ISPSEL,
• Circolare nr 201 del 16/09/1983 del Ministero dei Trasporti,
• Circolari nr 81/D.G e nr 4 D.C V all. 2 del 31/05/1995 del Ministero dei Trasporti Dir. Gen.
MTCT.
• ANSF PROT 06665/10 Apparecchiatura radio di bordo. Impiego su infrastruttura
nazionale.
DESCRIZIONE LAVORI
1. CRITERI GENERALI
La progettazione e le soluzioni proposte dovranno essere impostate per garantire prima di
qualsiasi altra cosa la massima sicurezza per i viaggiatori ed il personale di servizio,
mirando nel contempo ad offrire un elevato confort di marcia, sia ai passeggeri seduti che
in piedi. In tale ottica si è previsto di contenere le vibrazioni ed il rumore con una
coibentazione mirata più avanti descritta in dettaglio.
2. CARATTERISTICHE DELL’INTERVENTO
Il presente appalto ha come oggetto la progettazione esecutiva e l’esecuzione dei lavori di
modifiche da apportare ai rotabili serie E100, per permettere l’attrezzaggio del Sistema
Tecnologico di Bordo sulle elettromotrici E106 ed E108 in composizione M+M di proprietà
delle Ferrovie del Gargano s.r.l.
3. CARATTERISTICHE ELETTROMOTRICI
Scartamento ………………………………………………………………1435 mm
Lunghezza complessiva ………………………………………………….25 m
Diametro ruote ……………………………………………………………..1010 mm
Sospensione primaria ……………………………………………………..a molle
Sospensione secondaria ………………………………………………….a molle
Porte salita viaggiatori (per cassa) ……………………………………….2
2
Allegato 10
Tara complessiva ………………………………………………………...48 t
Tensione nominale ……………………………………………………….3000 Vcc
Potenza continuativa ……………………………………………………..616 kW
Potenza oraria …………………………………………………………….724 kW
Velocità massima ………………………………………………………...90 km/h
Tensione di comando …………………………………………………….24 Vcc
Posti a sedere…………………………………………………………….. 56
4. CASSA - TELAIO - SOTTOCASSA
Demolizione delle centine e delle lamiere costituenti l’imperiale e successiva ricostruzione a
nuovo.
Controllo delle strutture del telaio e della struttura sottocassa. Eliminazione di eventuali
deformazioni, sostituzione delle parti deteriorate.
Bonifica delle superfici, con asportazione delle vernici fino ad arrivare alla lamiera a metallo
nudo e ripristino zone ossidate.
Controllo dell’integrità di tutte le staffe e attacchi sistemati nella cassa e sottocassa.
Applicazione di materiale antivibrante di tipo pesante all’interno cassa e sottocassa tipo
K131 e 163f.
Verniciatura con livrea FdG.
Applicazione di materiale isolante termoacustico di spessore adeguato tipo Isocler alla
profondità delle intercapedini della cassa e dell’imperiale.
Predisposizione per il montaggio apparecchiatura di sicurezza STB come da lay out.
Realizzazione nel sottocassa dei telai necessari all’istallazione dei compressori.Nessuna
modifica alle strutture portanti della cassa e del telaio.
5. IMPIANTO ANTINCENDIO
Fornitura e posa in opera di un impianto antincendio nel rispetto del decreto “Sicurezza
nelle Gallerie Ferroviarie” del 2005e in accordo alle normative europee di settore EN 45545
e direttive ANSF.
6. PORTE ESTERNE
I veicoli oggetto dei lavori dovranno conservare l’attuale numero ed ubicazione delle porte
esterne adibite alla salita dei passeggeri.
Le porte devono essere conformi alla norma vigente e pertanto si occorre la sostituzione di
tutte le porte esterne per la salita dei viaggiatori, sostituzione di tutti i componenti per
l’azionamento delle porte con sistema di controllo centralizzato chiusura porte e avviso
sonoro, “bordo sensibile” aventi caratteristiche rispondenti alla EN 14752 del dicembre
2005, UIC 560, UIC 566 e ulteriori disposizioni emanate da ANSF ed Ustif.
Tutte le porte dovranno essere provviste di mancorrenti in acciaio inox.
3
Allegato 10
7. PORTE INTERNE
Fornitura, montaggio e centraggio porte interne tipo scorrevole in vetro sabbiato a comando
elettrico e dotate di tutti i sistemi di sicurezza previsti dalla normativa vigente.
8. FRENO DI STAZIONAMENTO A MOLLA
Fornitura e posa in opera del freno di stazionamento a molla con tiro necessario per
funzionare fino a pendenze del 4 %. Realizzazione del comando e delle segnalazioni nei
banchi di manovra dei freni a molla già in opera.
9. PASSAGGIO INTERCOMUINICANTE CASSA
La realizzazione della composizione bloccata comporta l’eliminazione delle due cabine di
guida e quindi la realizzazione di una intercomunicante ampia tra i due rotabili come da
progetto visionabile sui binati serie ALe 200 in servizio.
10. CARRELLI
I carrelli dovranno essere sottoposti alla revisione generale come da piano di
manutenzione. I motori di trazione dovranno essere comunque riavvolti con la sostituzione
dei cuscinetti e sottoposti ai collaudi meccanici ed elettrici
11. TIMONERIA DEL FRENO
Revisione della timoneria del freno. Sostituzione o revisione del recuperatore.
12. ORGANI DI TRAZIONE E REPULSIONE
Revisione generale degli organi di trazione e repulsione.
13. CABINA DI GUIDA
Irrigidimento della frontale secondo il progetto. Ampliamento della cabina di guida e
realizzazione del banco di controllo e comando completo di tutti gli strumenti ed accessori
necessari per la gestione del convoglio. La cabina deve rispettare gli standard ergonomici
previsti.
La cabina sarà chiusa con porta tipo esodante, serratura con chiave di servizio ed
azionamento elettrico.
14. STB
Il sistema tecnologico di bordo deve essere idoneo all’impiego sull’infrastruttura nazionale.
Deve poter leggere ed elaborare i codici di binario, così come i telegrammi provenienti dalle
eurobalise. Deve interfacciarsi con i circuiti di trazione/frenatura del veicolo per permettere
la protezione e il controllo della marcia treno come da specifiche ANSF/RFI.
Devono essere realizzate le funzioni di controllo atto partenza e presenza e vigilanza del
personale di condotta escludibile mediante commutatore evig.
Deve essere totalmente ridondato.
Deve essere dotato di cab radio conforme al prot. 06665/10 dell’ANSF “Apparecchiatura
radio di bordo GSM-R. Impiego su infrastruttura nazionale”
4
Allegato 10
Deve essere presente un registratore di eventi omologato con registrazione in formato ZTE
e scarico dati a terra tramite modulo gsm o wifi di cui deve essere fornito apposito sw di
analisi delle zone.
Deve essere fornito inoltre apposito sw per lo scarico dati a bordo veicolo in caso di
malfunzionamento modulo gsm o wifi .
15. PARKING
Nei banchi di comando dovrà essere installato il circuito “parking” come nei veicoli tipo ETR
330.
16. SERBATOI
Fornitura e posa in opera di serbatoi di tipo acciaio inox nelle capacità definite nello schema
pneumatico.
17. ACCOPPIATORI PNEUMATICI DI TESTATA
Sostituzione delle teste di accoppiamento e relativi rubinetti pneumatici nella quantità
doppia rispetto agli attuali e dovranno essere posizionati simmetricamente rispetto al
gancio di trazione (vd. ALe200 in uso presso FdG).
I rubinetti di testata completi di tubazione in gomma ed accoppiatore saranno di fornitura
del committente.
18. IMPIANTO PNEUMATICO E DEL FRENO
Revisione generale delle apparecchiature pneumatiche e sostituzione delle condutture con
tubazioni di pari diametro in acciaio inox.
In sostituzione di apparecchiature obsolete dovranno essere utilizzate altre equivalenti a
quelli in opera.
19. MOTOCOMPRESSORI
Rimozione degli attuali compressori e sostituzione con macchine rotative di portata non
inferiore. Realizzazione nuovi ancoraggi e collegamenti.
20. COMPRESSORE PRIMO ALZAMENTO PANTOGRAFO
Sostituzione del compressore primo alzamento pantografo, messa in opera di compressore
alimentato 24 Vcc.
21. CIRCUITO DI TRAZIONE E FRENATURA ELETTRICA
Fornitura e messa in opera di un nuovo circuito che permetta la trazione e la frenatura
elettrica tramite i motori con il controllo di eventuali slittamenti in accelerazione.
Tale circuito nella fase di frenatura elettrica deve poter recuperare l’energia immettendo
nella linea aerea corrente nelle condizioni in cui la linea aerea riceve corrente.
Nelle fasi di frenatura elettrica se la linea aerea non riceve corrente le elettromotrici devono
dissipare la corrente di frenatura nel reostato.
5
Allegato 10
22. REOSTATO
Fornitura e montaggio nuovo reostato per il circuito A.T.
23. CIRCUITO A.T. PER SERVIZI AUSILIARI
Fornitura e messa in opera di tutti i cavi, contattori e tutto il necessario per il nuovo circuito
A.T. dei servizi ausiliari, tale circuito dovrà alimentare:
• il compressore con motore a 3000 Vcc,
• il convertitore per la climatizzazione e comando del treno.
24. CIRCUITO B.T.
Rifacimento del circuito B.T. a 24 V.c.c.
Il circuito B.T. comprenderà tutti i circuiti di comando necessari per la condotta delle
elettromotrici singole o in comando multiplo.
25. INTERRUTTORE EXTRARAPIDO
Fornitura ed installazione di un interruttore extrarapido. Il circuito dovrà avere la possibilità
di esclusione dello stesso in caso di avaria e di permettere di effettuare regolare servizio
anche con l’I.R. escluso.
Nel caso di servizio con Interruttore Rapido escluso dovrà essere presente nelle cabine
comando apposita segnalazione.
26. NEGATIVI
I negativi di ciascuna apparecchiatura elettrica dovranno essere riportati in morsettiere
uniche a loro volta posizionate in cabina AT.
27. GRUPPO STATICO
Installazione di un gruppo statico di idonea potenza con le funzioni di carica batteria e
alimentazione macchine per la climatizzazione.
28. BATTERIE
Sostituzione delle batterie.
29. IMPIANTO CLIMATIZZAZIONE
Sostituzione dell’attuale sistema di climatizzazione con un nuovo impianto di potenza
adeguata a garantire:
• In freddo: con temperatura esterna di 40°, dopo 20 minuti dall’azionamento,
nell’abitacolo si dovranno raggiungere i 26°;
• In caldo: con temperatura esterna di 0°, dopo 20 minuti dall’azionamento,
nell’abitacolo si dovranno raggiungere i 18° di temperatura;
Il lay out delle apparecchiature è quello di progetto
6
Allegato 10
30. COLLEGAMENTI DI MESSA A TERRA
Tutte le parti metalliche accessibili al pubblico, personale di trazione e personale di scorta
devono essere adeguatamente collegate ad una idonea massa del rotabile (vedi Circ.
Ministeriale n.253/1951).
31. CAVO COMANDI MULTIPLO
La composizione M+M dovrà prevedere il comando in multiplo della trazione e degli
ausiliari con cavo di multiplo a 78 poli tipo FS.
32. IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE INTERNO
Rifacimento impianto illuminazione, a 24 Vcc con parzializzazione impianto (luci totali o
mezze luci). Montaggio di un impianto luci di emergenza.
L’illuminazione interna dovrà essere con lampade a Led a luce calda.
I fanali a luce bianca e luce rossa saranno di fornitura del committente.
33. SONORIZZAZIONE
Installazione di un impianto sonorizzazione e annunci vocali
34. VERNICIATURA
Ciclo di verniciatura della cassa con antiruggine, stuccatura, levigatura fondo e livrea
aziendale.
35. COLLAUDI
Fornitura del piano di fabbricazione e controllo per approvazione e definizione del piano
collaudi.
7
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
826 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content