close

Enter

Log in using OpenID

1C - Liceo Chiabrera Martini Savona

embedDownload
Istituto d’Istruzione Superiore
Liceo Classico-Linguistico “G. Chiabrera”
Via Caboto, 2 – 17100 SAVONA - Tel. e Fax: 019 821277
Liceo Artistico Quinquennale “A. Martini”
Via Aonzo, 2 – 17100 SAVONA - Tel. e Fax: 019 805426
ANNO SCOLASTICO:
2014/2015
INSEGNANTE: Astegiano Carla
∙
∙
∙
∙
∙
∙
∙
MATERIA: italiano
CLASSE: 1^ C
OBIETTIV SPECIFICI DI APPRENDIMENTO
Possedere gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l’interazione comunicativa verbale in vari contesti;
Leggere, comprendere ed interpretare testi scritti di vario tipo;
Produrre testi di vario tipo, anche multimediali, in relazione ai differenti scopi comunicativi
Obiettivi minimi
Comprendere le consegne e rispondere alle domande in modo pertinente
Esprimersi in forma orale e scritta attraverso un uso corretto delle regole ortografiche, della morfologia e della sintassi
Comprendere il senso globale di un testo narrativo breve e di un testo epico
Produrre semplici testi con diversi scopi comunicativi
PREREQUISITI
abilità di base maturate nel precedente ciclo scolastico (ascoltare, parlare, leggere, scrivere)
conoscenza degli elementi base della morfologia e della sintassi
metodo di studio autonomo
SEQUENZA MODULARE
1° MODULO Laboratorio di scrittura 1
I Periodo
U.d.A.
Competenze e abilità
∙
Sistema e strutture fondamentali della lingua italiana ∙
Utilizzare correttamente il lessico, le regole sintattiche e
(ortografia, punteggiatura, uso delle maiuscole, morfologia)
grammaticali
∙
Modalità di produzione del testo ( uso dei connettivi, ∙
Utilizzare metodi e strumenti per fissare i concetti
interpunzione, varietà lessicali, sintassi della frase semplice)
fondamentali quali appunti, scalette, mappe
∙
Strutture essenziali dei testi espositivi, descrittivi e narrativi
∙
Conoscere ed applicare le diverse fasi di redazione di un
testo: pianificazione, stesura, revisione
∙
Modalità e tecniche relative alla competenza testuale
(prendere appunti, riassumere, titolare)
∙
Produrre descrizioni di paesaggi, oggetti e persone,
prendendo a modello le descrizioni analizzate
∙
Le operazioni per riassumere: selezione, riduzione,
riformulazione…;
∙
Utilizzare correttamente le varie parti del discorso
∙
Il riassunto
∙
Produrre testi espressivi personali (diario, lettera, tema)
∙
Il tema
∙
Produrre riassunti chiari e coerenti al progetto selezionando,
riducendo, riformulando il testo originario secondo un
∙
La scheda libro
numero di parole prefissato
∙ La recensione (tale lavoro sarà svolto con la collaborazione
∙
Redigere una scheda di lettura anche con l’uso del PC
della prof.ssa R. Rusca Zargar curatrice della newsletter di
∙
Redigere una semplice recensione in formato informatico
“LIBROMONDO”,
Centro
di
Documentazione
per la pubblicazione sulla newsletter (le recensioni saranno
sull’Educazione alla Pace e alla Mondialità e sulla
archiviate sul sito dell’AIFO e si potranno consultare
Cooperazione Internazionale di Savona.
cliccando al link: www.aifo.it/libromondo
2° MODULO Laboratorio di comunicazione 1
I Periodo
U.d.A.
Competenze e abilità
∙
Strutture della comunicazione
∙
Riflettere sulla lingua dal punto di vista lessicale e
morfologico
∙
Codici comunicativi differenti (immagini, suoni…)
∙
Ascoltare e comprendere, globalmente, il messaggio
∙
La comunicazione odierna
contenuto in un testo orale
∙
Analisi grammaticale
∙
Esporre in modo chiaro logico e coerente esperienze vissute,
∙
Forme linguistiche di espressione orale
testi ascoltati, lezioni
∙
Modalità dell’esposizione
∙
Affrontare situazioni di comunicazione tenendo conto, del
∙
Registri dell’italiano contemporaneo
contesto, dei destinatari
∙
Tecniche di lettura
∙
Comprendere, globalmente e nelle parti essenziali, il
∙
Metodologie essenziali di analisi del testo narrativo
messaggio contenuto in un testo scritto di vario genere
∙
La forma del racconto
I.I.S. “Chiabrera–Martini”
1^C
Programmazione ITALIANO
Prof.ssa ASTEGIANO CARLA
1/4
∙
∙
∙
∙
∙
∙
∙
∙
∙
∙
∙
∙
Gli elementi della narrazione
La struttura del testo narrativo
I personaggi
Lo spazio e il tempo
La voce narrante, il punto di vista, lo stile
L’interpretazione del testo
Uso del PC
Il programma Word
I racconti del terrore di E. A. Poe
∙
∙
∙
∙
∙
∙
3° MODULO Laboratorio di scrittura 2
U.d.A.
∙
Sistema e strutture fondamentali della lingua italiana
(ortografia, morfologia, sintassi del verbo e della frase
semplice)
∙
Modalità di produzione del testo (uso dei connettivi,
interpunzione, varietà lessicali, sintassi della frase semplice)
∙
Strutture essenziali dei testi descrittivi, espositivi, narrativi,
espressivi, argomentativi
∙
Modalità e tecniche relative alla competenza testuale
(prendere appunti, riassumere, titolare, parafrasare,
relazionare, sostenere un’opinione)
∙
L’articolo di giornale
∙
Il verbale
∙
La relazione
∙
∙
∙
∙
∙
∙
∙
∙
Il testo argomentativo
4° MODULO
Laboratorio di comunicazione 2
U.d.A.
∙
Analisi logica
∙
Generi della narrativa
∙
Percorsi nel racconto
∙
Il racconto di intrattenimento
∙
Il racconto psicologico
∙
Il racconto realistico
∙
Il racconto umoristico
∙
Il racconto simbolico-allegorico
∙
Differenze racconto, romanzo, novella
∙
I testi d’uso di diversa natura
∙
Il testo letterario
∙
Metodologie essenziali di analisi del testo letterario
∙
La narrazione breve: la novella
∙
Incontro con il romanzo
∙
Romanzi di autori noti contemporanei e non
∙
Uso del PC
∙
I programmi Word e Ppt
∙
Il fu Mattia Pascal di Luigi Pirandello
I.I.S. “Chiabrera–Martini”
1^C
∙
∙
∙
∙
∙
∙
∙
∙
∙
∙
Programmazione ITALIANO
Applicare diverse tecniche, strategie e modi di lettura
Leggere e interpretare grafici, tabelle e diagrammi
Consultare dizionari, manuali, enciclopedie anche in formato
elettronico
Leggere un testo informativo ed espositivo individuandone i
tipi di unità di informazione (paragrafi) e i concetti-chiave
Leggere un testo narrativo riconoscendone la struttura di
base, i personaggi, il tempo, lo spazio, le tecniche narrative
utilizzate
Analizzare le descrizioni individuando: punto di vista, parti
della descrizione, uso dell'aggettivazione e del linguaggio
figurato
II Periodo
Competenze e abilità
Utilizzare correttamente il lessico, le regole sintattiche e
grammaticali
Utilizzare metodi e strumenti per fissare i concetti
fondamentali quali appunti, scalette, mappe
Conoscere ed applicare le diverse fasi di redazione di un
testo: pianificazione, stesura, revisione
Redigere schede di articoli giornalistici e semplici articoli di
cronaca anche con l’uso del PC
Realizzare forme di scrittura diverse in rapporto all'uso, alle
funzioni e alle situazioni comunicative
Conoscere, identificare ed utilizzare correttamente le varie
parti del discorso
Stendere una scaletta di argomentazioni per sostenere
un’opinione
II Periodo
Competenze e abilità
Riflettere sulla lingua dal punto di vista lessicale e
morfologico
Ascoltare e comprendere, globalmente e nelle parti
costitutive, il messaggio contenuto in un testo orale
Esporre in modo chiaro logico e coerente esperienze vissute,
testi ascoltati, lezioni, opinioni proprie e altrui
Padroneggiare situazioni di comunicazione tenendo conto
dello scopo, del contesto, dei destinatari
Comprendere, globalmente e nelle parti costitutive, il
messaggio contenuto in un testo scritto di vario genere
Applicare diverse tecniche, strategie e modi di lettura
Leggere e interpretare grafici, tabelle e diagrammi
Consultare dizionari, manuali, enciclopedie anche in formato
elettronico
Individuare natura, funzione e principali scopi comunicativi
in testi di vario tipo
Leggere e commentare testi semplici in prosa tratti dalla
letteratura italiana e straniera
Prof.ssa ASTEGIANO CARLA
2/4
METODOLOGIA
Discussione a partire da immagini o letture stimolo
Esplicitazione chiara degli obiettivi
Definizione, attraverso la discussione con gli studenti, dei percorsi e degli ambiti preferenziali da sviluppare
Impostazione ragionata di un corretto metodo di studio e di lavoro
Uso selettivo del libro di testo in adozione
Lettura guidata individuale e/o in gruppo dei materiali proposti
Lezione dialogata con ampio spazio agli interventi degli allievi
Lezione frontale, anche con supporto multimediale
Attività di manipolazione testi e produzione di sintesi in forma individuale, in coppia e /o in gruppo
Riflessione sui testi prodotti dagli allievi
Discussione, lavoro di sintesi e formalizzazione del percorso e delle conclusioni
Scansione per le letture domestiche (un libro a bimestre circa) con produzione di una sintetica scheda d’analisi
VERIFICA E VALUTAZIONE
Verranno utilizzati come strumenti di verifica:
Saranno oggetto di valutazione, con votazione da 1 a 10:
∙
Prove strutturate e/o semistrutturate per accertare il livello ∙
La comprensione delle domande e delle consegne
di comprensione di un testo, le capacità critiche ed ∙
La conoscenza dei contenuti
interpretative, le conoscenze grammaticali e sintattiche
∙
La chiarezza, la proprietà e la correttezza espositive
∙
Esercizi di produzione testuale: riassunti, testi di vario ∙
Il grado di attenzione
genere
∙
La partecipazione attiva e costruttiva alle lezioni
∙
Verifica orale
∙
L’impegno
∙
Produzione di testi guidati, (anche sul modello della ∙
La costanza nell’esecuzione dei compiti e delle lezioni
tipologia B della prima prova dell’Esame di Stato: articolo ∙
I progressi rispetto ai livelli di partenza
di giornale)
∙
Relazione alla classe delle letture domestiche (con l’aiuto
della scheda d’analisi)
∙
Controllo periodico dei quaderni
LIBRI DI TESTO – SPAZI - STRUMENTI
∙
∙
∙
∙
∙
∙
∙
∙
∙
∙
∙
∙
∙
∙
∙
∙
∙
∙
Simonetta Damele – Tiziano Franzi
Passi da giganti - vol. A la narrazione e il testo non letterario
LOESCHER
Marcello Sensini
L’italiano da sapere
A. MONDADORI SCUOLA
Aula, aula video, biblioteca d’ istituto, laboratorio multimediale
libri di testo, materiali forniti in fotocopia, testi prodotti dagli allievi, schemi forniti dall’insegnante
CD di sintesi
strumenti di supporto alla presentazione multimediale (computer, LIM, proiettore)
GRIGLIA PER LA VALUTAZIONE DELLE PROVE SCRITTE DI ITALIANO (in decimi)
Aspetti del testo
Livello
basso
Livello
suff.
Livello
alto
PADRONANZA LINGUISTICA ED ESPRESSIVA: correttezza ortografica, morfologica e
sintattica; punteggiatura adeguata; proprietà lessicale e registro linguistico; efficacia espressiva,
scorrevolezza.
1-2
3
4
LIVELLO DEI CONTENUTI:
 Per tutte le tipologie: Efficacia complessiva del testo, rapporto tra ampiezza, qualità
informativa e creatività; significatività degli elementi informativi, delle idee, delle
interpretazioni; livello e qualità delle argomentazioni; riferimenti al contesto ed
intertestuali, approfondimenti personali; rispondenza e sviluppo della traccia; padronanza,
ricchezza, adeguatezza e originalità dei contenuti e delle scelte espressive in funzione delle
diverse tipologie di prove.
 Tipologia A: comprensione globale e analitica, tecniche di analisi, capacità critiche
personali, interpretazione del testo proposto
 Tipologia B: comprensione dei materiali forniti e loro utilizzo e rielaborazione coerente ed
efficace, integrazione con informazioni congruenti
 Tipologia C e D: coerente esposizione delle conoscenze in proprio possesso in rapporto al
tema dato
0-1
2
3-4
0
1
2
3
6
10
ORGANIZZAZIONE DEL TESTO: capacità di pianificazione e articolazione del testo;
titolazione e destinatario; coerenza e coesione nell’organizzazione dell’esposizione e delle
argomentazioni; complessiva aderenza alle richieste della consegna; suddivisione in paragrafi e
capacità di collegarli, equilibrio tra le parti
Valutazione complessiva
I.I.S. “Chiabrera–Martini”
1^C
Programmazione ITALIANO
Prof.ssa ASTEGIANO CARLA
3/4
GRIGLIA DI VALUTAZIONE PER LE PROVE ORALI E SCRITTE CON DOMANDE A RISPOSTA APERTA
Punteggio
INDICATORI
DESCRITTORI
in decimi
CONOSCENZE
DISCIPLINARI: (da 0 a 5)
acquisizione e
memorizzazione di contenuti
COMPETENZE (da 0 a 3):
analisi e sintesi,
elaborazione delle
informazioni,
ricerca di relazioni,
logicità e coerenza
Nulle, lacunose
Sufficienti - corrette
Discrete, pertinenti ed adeguate
Precise, accurate ed esaurienti
Non sintetizza, rielabora con errori e scarsa pertinenza
Sintetizza in modo disomogeneo e rielabora formulando risposte poco
focalizzate e parziali
LINGUAGGIO: (da 0 a 2)
correttezza,
registro adeguato,
lessico specifico,
efficacia
VALUTAZIONE COMPLESSIVA
Sintetizza e rielabora adeguatamente
Sintetizza e rielabora formulando risposte corrette, essenziali
pertinenti e ben focalizzate
Lessico improprio
Lessico elementare, impreciso e/o con errori
Lessico sostanzialmente corretto in contesto comprensibile
Lessico preciso, registro adeguato
4
5
0 – 0,5
1
2
3
0
0,5
1
2
/10
Savona, 31 ottobre 2014
I.I.S. “Chiabrera–Martini”
0–2
3
L’insegnante
1^C
Programmazione ITALIANO
Prof.ssa ASTEGIANO CARLA
4/4
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
459 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content