close

Enter

Log in using OpenID

Climaframe Con questa denominazione si intende un dipinto

embedDownload
Climaframe Con questa denominazione si intende un dipinto inserito all’interno di una cornice racchiuso anteriormente da un vetro
di sicurezza o da un acrilico e posteriormente isolato dall’esterno attraverso il fissaggio sulla cornice di un foglio isolante di acrilico o alluminio.
Di versioni ne esistono tante ma in comune abbiamo sempre l’isolamento del dipinto dall’aria esterna , andando quindi a creare quela situazione
in cui esiste la possibilità di controllare l’aria rimasta all’interno della struttura: Buona norma è quella di isolare anche tutte le parti quali l’interno
della cornice che andrebbero a influenzare nel tempo le condizioni interne . Può essere adattato a cornici esistenti e in questo caso occorre quasi
sempre intervenire sulla cornice per creare gli spazi necessari a inserire un vetro anteriormente di sicurezza possibilmente antiriflesso o un più
®
leggero e sottile Optium Museum Acrylic e posteriormente chiudere il tutto con una lastra di materiale non igroscopico quali foglio acrilicoi
o alluminio tipo Dibond.
A- Cornice – in legno dipinto adatta alle caratteristiche della tavola (grande possibilità di scavare internamente senza
indebolirla)
B- Supporto posteriore perimetrale- in legno dipinto , isolata internamente con plastazote, contorna la tavola e assieme
al pannello di fondo costituisce una zona completamente isolata dall’ambiente esterno.
C- Pannello di chiusura- in alluminio alucobond, si tratta di un pannello costituito da due fogli esterni in alluminio con una
anima isolante in polietilene.
D- Museum acrili- si tratta dell’acrilico antiriflesso optium museum, abbatte il 99% di raggi UV e assicura una ottima
visibilità.( http://www.tru-vue.com/products/optium-museum-acrylic/)
E- Distanziatore. In legno spessore 6-8 mm.in legno , permette di distanziare la superficie dipinta della tavola
dall’acrilico, ricoperto nella parte inferiore in corrispondenza del punto di contatto con il perimetro della tavola con
plastazote.
F- Plastazote- (http://www.sogimi.it/plastazote) polietilene espanso a cellule chiuse con eccezzionali uniformità in
densità,dimensione cellulare, resistenza agli agenti chimici, atossico e assolutamente neutro, in sogli sottili da 3 mm.
Costituisce una ideale guarnizione e protezione nel contatto fra tavola pittorica e distanziatore e fra la tavola e il
perimetro di supporto, assicurando al tempo stesso un ottimo isolamento ,anche termico col supporto ligneo laterale.
G- fermo posteriore . cubi in legno , fissati al supporto posteriore e destinati a mantenere in loco la tavola evitando
movimenti e mantenendola ferma .
Ove il dipinto sia una tela spessori posteriori e distanziatori anteriori vengono ad essere di dimensioni normali e lo spessore
finale potrebbe restare contenuto nello spessore della cornice.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
303 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content