close

Enter

Log in using OpenID

DA RICORDARE - Parrocchia Venegono

embedDownload
DA RICORDARE
PREPARAZIONE
GRUPPI DI ASCOLTO DELLA PAROLA
do seguire
il passaggio diDEI
Gesù
Lunedì 9 febbraio, ore 21.00 - Oratorio Shalom
INCONTRO CON IL CARDINALE ONAYEKAN
VESCOVO DI ABUJA, IN NIGERIA
Martedì 10 febbraio, ore 21.00 - Duomo di Milano
E' una testimonianza particolarmente preziosa perché ci conduce
dentro la situazione di persecuzione vissuta dai cristiani in Nigeria.
La testimonianza può anche essere seguita su Telenova
11 FEBBRAIO – GIORNATA MONDIALE DEL MALATO
Ore 15.00
S. Messa e Celebrazione dell’Unzione dei Malati
(prendere accordi con i sacerdoti)
Ore 16.00
Momento di fraternità presso La Benedetta
e presso il Centro Shalom.
Chi avesse bisogno di essere trasportato chieda in casa parrocchiale
o all’Unitalsi (Dott. Carlo Grossi. Tel. 0331-827356).
TERZA ETÀ - Giovedì 12 febbraio - ore 15.00
Adorazione eucaristica
FESTA DI S. AGATA - Sabato 14 febbraio
ricorderemo sant’Agata
 ore 18.00
 ore 19.30
S. Messa in chiesa a Venegono Superiore
Cena presso il Centro Shalom per tutte le donne.
Per informazioni e iscrizioni: dalle ore 16.00 alle ore 18.00,
presso il Centro Shalom (0331 850368), entro l'11 febbraio.
ASSOCIAZIONE CUMSE
Domenica 15 febbraio: vendita riso per sostenere le opere in Mali.
OFFERTA DELLA CERA
In occasione delle Quarantore è tradizione che si raccolgano offerte che
verranno usate per l’acquisto della cera per le celebrazioni liturgiche.
Le offerte si raccolgono al termine delle sante messe.
SANTA MESSA FERIALE A VENEGONO SUPERIORE
Tra qualche giorno riprenderanno i lavori in chiesa parrocchiale.
Fino ad allora la S. Messa è celebrata in chiesa parrocchiale.
Dal giorno di inizio dei lavori, la S. Messa sarà celebrata in S. Maria.
Comunità Pastorale “Beato A. I. Schuster”
Venegono Inferiore e Superiore
domenica 8 febbraio 2015
Penultima domenica
dopo l’Epifania
Oggi la Chiesa italiana celebra la Giornata della Solidarietà.
Solidarietà. Una parola un po' abusata, ma che affonda le sue radici nel
mistero stesso di Cristo che "spezza" il suo Corpo per farlo diventare pane di
vita per tutti gli uomini.
"Voi stessi date a loro da mangiare" è il tema che abbiamo scelto per le
Giornate Eucaristiche che oggi si concludono.
E' un invito forte a condividere la missione di Gesù: avere il cuore di Gesù
che si fa carico delle povertà, delle necessità, delle fragilità e anche del
peccato degli uomini, per risanarle, anche con il dono della nostra vita.
Una vita donata, una vita che si spezza per gli altri, che fa parte di sé agli
altri, è la "prova" evidente della partecipazione alla missione di Cristo,
perché questo è il senso della vita cristiana: partecipare alla missione di
Cristo, una missione di salvezza per tutta l'umanità.
Le Giornata eucaristiche sono una grande oasi per respirare l'aria del
Vangelo, per dissetarci alla sorgente della Parola di Dio, per nutrirci del
pane che accompagna il nostro cammino. Bisogna far scorta di tutti questi
doni, in questi giorni, per continuare il nostro cammino per le strade del
mondo e continuare la missione di Gesù.
Il mondo ha bisogno di pane: Nutrire il pianeta. Energia per la vita. E' il
titolo di EXPO 2015 che si prefigge di giungere a una più equa e razionale
distribuzione del cibo per tutti gli abitanti del nostro Pianeta.
Ma il mondo ha bisogno anche del pane della Parola di Dio, per dare senso
alla vita, per darle una meta, uno scopo che sia degno dell'uomo.
Il mondo ha bisogno anche di quel pane particolare che è il Corpo di Gesù,
pane che sostiene nel cammino della vita e pane che introduce nella Terra
Promessa, nella vita che non ha fine.
E' un cibo che è dono di Dio e che dobbiamo invocare, soprattutto nella
preghiera del Padre nostro: "Dacci oggi il nostro pane quotidiano", ma è
anche un cibo che dobbiamo condividere con i fratelli, per la salvezza del
mondo. "Date voi stessi a loro da mangiare". E' la missione che ci attende,
il frutto anche di queste Giornate eucaristiche in cui abbiamo sperimentato
l'amore di Dio che si è fatto Pane di vita per noi.
DAI
NOSTRI
ORATORI
CATECHESI GIOVANI
Domenica 8 febbraio, ore 20.30
Oratorio Immacolata, Venegono Inferiore
Papa Francesco
Esortazione apostolica
EVANGELII GAUDIUM
Sfide dell’inculturazione della fede
GRANDE SFILATA DI CARNEVALE
Domenica 15 febbraio.
Partenza ore 14:30 dal parcheggio del Cimitero di Venegono Inferiore.
La sfilata termina all'Oratorio di Venegono Superiore
con una grande merenda.
Se vuoi, puoi aiutarci: sabato 14 puoi portare un dolce presso
l'Oratorio Shalom e domenica 15, dopo la sfilata, puoi fermarti per
riordinare insieme i campi e l'oratorio.
RASSEGNA TEATRALE 2015 - TEATRO IMMACOLATA
Sabato 14 febbraio, ore 21.00:
"Il Piave mormorò"
Commedia messa in scena dalla compagnia
"Entrata di sicurezza" di Castellanza.
Un'occasione anche per riflettere sulla Prima Guerra mondiale a
centro anni dalla suo inizio. Ingresso: €. 8.
Azione Cattolica di Venegono
"Affetti tra crisi e cambiamenti"
Martedì 10 febbraio, ore 21.00, presso La Benedetta
Riflessione sul tema delle dinamiche all'interno
della coppia e della famiglia a cura della
Dott.ssa ELISABETTA ORIOLI,
psicologa e psicoterapeuta.
69. È imperioso il bisogno di evangelizzare le culture per inculturare
il Vangelo. Nei Paesi di tradizione cattolica si tratterà di
accompagnare, curare e rafforzare la ricchezza che già esiste, e nei
Paesi di altre tradizioni religiose o profondamente secolarizzati si
tratterà di favorire nuovi processi di evangelizzazione della cultura,
benché presuppongano progetti a lunghissimo termine. …
70. È anche vero che a volte l’accento, più che sull’impulso della
pietà cristiana, si pone su forme esteriori di tradizioni di alcuni gruppi,
o in ipotetiche rivelazioni private che si assolutizzano. Esiste un certo
cristianesimo fatto di devozioni, proprio di un modo individuale e
sentimentale di vivere la fede, che in realtà non corrisponde ad
un’autentica “pietà popolare”. Alcuni promuovono queste espressioni
senza preoccuparsi della promozione sociale e della formazione dei
fedeli, e in certi casi lo fanno per ottenere benefici economici o
qualche potere sugli altri. Nemmeno possiamo ignorare che, negli
ultimi decenni, si è prodotta una rottura nella trasmissione
generazionale della fede cristiana nel popolo cattolico.
74. Si rende necessaria un’evangelizzazione che illumini i nuovi modi
di relazionarsi con Dio, con gli altri e con l’ambiente, e che susciti i
valori fondamentali. … Non bisogna dimenticare che la città è un
ambito multiculturale. … La Chiesa è chiamata a porsi al servizio di
un dialogo difficile.
75. Vivere fino in fondo ciò che è umano e introdursi nel cuore delle
sfide come fermento di testimonianza, in qualsiasi cultura, in qualsiasi
città, migliora il cristiano e feconda la città.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
435 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content