close

Вход

Log in using OpenID

continua - Ilmontepremi.it

embedDownload
Anno II - Numero 55
I
l
programma
d’inizio stagione prevedeva
per
questa
ventunesima edizione del Montepremi
che
la
Regular
Season fosse suddivisa in due tronconi
in base alla classifica
finale. Al nastro di
partenza
si
sono
presentate ventidue
formazioni ma il Milan ed il Chievo si
sono ritirate tanto da
dover
apportare
qualche piccola modifica sui programmi
stabiliti. Da qualche
settimana a questa
parte diverse gare
sono state purtroppo
assegnate a tavolino
date le mille problematiche che attanagliano le squadre
partecipanti. In mo-
Domenica 15 Febbraio 2015
do
inevitabile
la
classifica è stata
letteralmente sconvolta dalle numerose
penalizzazioni
inflitte a tal punto
che ci siamo ritrovati in un certo senso
sottosopra. Da un
sondaggio fatto con
la maggior parte dei
responsabili si è deciso di dividere il
torneo in tre tronconi anziché due, pertanto alla serie A e
B si aggiunge adesso la C. Le serie saranno formate da
sette squadre ognuna pertanto alla serie C si aggiungerà il
nuovo Chievo per
bilanciare i conti.
Che dire, una volta
tanto 1+1 fa 3!!!
L
a penultima giornata di questa Regular Season, vale a dire la
ventesima non è mancata dal riservare qualche sorpresa dal
momento che la classifica ha subito qualche modifica. Tra le
prima della classe segnaliamo il suicidio dell’Atalanta che perdendo a tavolino il confronto con il Napoli ha gettato la spugna
sull’eventualità di disputare il quadrangolare per il titolo di campione
d’inverno. I nerazzurri scivolano dal terzo al
sesto posto
e sono messi fuori gioco dalla matematica. Tre
squadre
su quattro sono certe di contendersi il titolo,
vale a dire
Lazio, Cesena e Parma mentre la Roma dovrà
soffrire
fino alla fine per non farsi scavalcare dall’Inter. Rimanendo con
gli occhi
puntati sulla classifica rimangono ancora degli interrogativi da
sciogliere
soprattutto tra le squadre che sono in bilico tra serie B e serie C.
la ventunesima giornata ovviamente scioglierà qualsiasi dubbio e finalmente tutte le squadre potranno partire da zero nei rispettivi campionati.
Tornando
alla giornata odierna cominciamo dalla capolista Lazio che ottiene la ventesima vittoria a tavolino dato che i capitolini avrebbero dovuto affrontare il ritirato Chievo.
Anche il Cesena ha seguito le orme della capolista dato che i punti gli sono stati regalati dal ritirato Milan. Il Parma si assesta al terzo posto grazie alla vittoria ottenuta contro l’Udinese. La
gara degli emiliani è stata un tantino sofferta dato che i bianconeri non volevano sentirne di lasciare il passo agli avversari. La squadra di Santo Accolla
a fine gara si è tolta un gran peso ed ha festeggiato il traguardo raggiunto. La
Roma di Giovanni Irrera ha stravinto contro il Verona che non ha saputo
tenere il passo dei giallorossi lasciandosi
sopraffare in
ogni ruolo. I capitolini sono ad un passo
dal quadrangolare per il titolo di Campione d’Inverno
mentre gli scaligeri si accontenteranno della serie cadetta. L’Inter ottiene una bella vittoria contro il Palermo
in una gara
che per certi tratti ha offerto un buono
spettacolo.
I
siciliani hanno cercato di fare lo sgambetto ai lombardi ma
nel finale hanno dovuto cedere il passo e pertanto rimangono in bilico tra
serie B e C.
L’Atalanta spreca come non mai la possibilità di giocare tra
le big del torneo per aver perso a tavolino contro il Napoli. I bergamaschi
hanno
dato
forfait per la seconda volta in stagione e senza questa pesante penalizzazione avrebbe potuto
concludere al secondo posto. I partenopei nonostante la vittoria dovranno fare punti
nell’ultima partita se non vogliono scivolare in serie C. La Sampdoria di Agostino Lanzo vince
di larga misura sul Genoa che è stato penalizzato dalle numerose assenze. La gara è stata comunque molto piacevole solo che i
destini delle due compagini sono diametralmente opposti. L’Avellino
sembra aver trovato gusto nelle vittorie ed ottiene i tre punti a discapito
del Modena che non è riuscito ad entrare particolarmente in partita. Gli
irpini ormai sono certi di andare in
serie B mentre per i canarini si spalancano le porte della C. Il Cagliari
doppia nel punteggio il Sassuolo che
rimane anche questa volta ultimo in
classifica, la Fiorentina invece vince
a tavolino contro il Torino che rimane
una meteora tutta da scoprire infine
la Juventus perde a tavolino contro
l’Empoli con i primi che rischiano la
serie C proprio a discapito dei toscani.
A
d inizio stagione la squadra nerazzurra era stata rappresentata
dal duo Lillo Cardullo e Santi Federico
come accaduto da diversi anni a questa
parte. Come un fulmine a ciel sereno
l’Inter manifesta l’intenzione di ritirarsi
per i numerosi problemi legati alla
propria rosa. La squadra dopo una
ventina di giorni viene rilevata da Giuseppe Cirino che intraprende il campionato in corsa. I lombardi sfiorano più
volte il quarto posto ma rovinano tutto
perdendo a tavolino contro l’Avellino.
Al momento i nerazzurri mantengono la
quinta piazza e pertanto avranno modo
di far notare tutto il loro valore nella
prossima serie A.
ATALANTA
NAPOLI
0
6
LAZIO
EMPOLI
CAGLIARI
SASSUOLO
8
4
JUVENTUS
SAMPDORIA
TORINO
FIORENTINA
0
6
SASSUOLO
MODENA
AVELLINO
MODENA
13
6
AVELLINO
PALERMO
CESENA
MILAN
6
0
NAPOLI
CESENA
LAZIO
CHIEVO
6
0
TORINO
ROMA
UDINESE
PARMA
8
11
GENOA
CAGLIARI
VERONA
ROMA
0
10
INTER
PARMA
GENOA
SAMPDORIA
4
13
UDINESE
ATALANTA
JUVENTUS
EMPOLI
0
6
MILAN
FIORENTINA
PALERMO
INTER
5
7
CHIEVO
VERONA
1 LAZIO
60
Romano D (LZ)
59 reti
2 CESENA
44
Reisposto G (CE)
50 reti
3 PARMA
43
Solano A (TO)
45 reti
4 ROMA
41
Oteri S (PR)
41 reti
5 INTER*
39
Coppola A (AV)
35 reti
6 ATALANTA**
37
La Rocca T (SM)
33 reti
7 SAMPDORIA
37
Freni G (CA)
32 reti
8 AVELLINO
31
Morabito G (PA)
30 reti
9 CAGLIARI
27
Foti G (AT)
29 reti
Lanzo A (SM), De Gregorio G (TO)
28 reti
10 FIORENTINA
26
11 VERONA
26
12 JUVENTUS**
24
13 PALERMO*
23
14 NAPOLI*
23
15 EMPOLI*
22
16 GENOA
16
17 TORINO**
13
18 UDINESE
13
19 MODENA
10
20 SASSUOLO*
9
21 CHIEVO
22 MILAN
Nessuno.
Casella D (EM), Triolo G (TO)
Author
Документ
Category
Без категории
Views
0
File Size
6 910 Кб
Tags
1/--pages
Пожаловаться на содержимое документа