close

Enter

Log in using OpenID

Calendario Formazione CTS solo 2015

embedDownload
 MOMENTI FORMATIVI 2015
organizzati dal CTS provinciale di Cremona
GENNAIO 2015
Martedì 20 Gennaio
LABORATORIO PRATICO e Approfondimento Interventi didattici
Secondo Incontro formativo: interventi pedagogici per lo sviluppo del linguaggio e delle abilità
grafiche.
In questo incontro, che fa seguito al primo svoltosi in data 4 dicembre 2014, verrà illustrato
nell’attività laboratoriale il metodo Bon Geste applicato ai contenuti precedenti, e verranno
approfondite le attività e le esperienze svolte in classe dalle insegnanti.
Relatrici: Silvia Zacchetti – Eleonora Grossi
Orario: 16,30 – 18,30
Sede: (Aula Magna) I.I.S. “P.Sraffa” – Via Piacenza, 53/C - 26013 Crema (CR)
Rivolto a: insegnanti scuola dell’infanzia
Giovedì 22 Gennaio
Interventi pedagogici per lo sviluppo del linguaggio e delle abilità grafiche.
Illustrazione teorica e consegna di attività motorie (laboratorio psicomotorio) relativo a
esperienze di corpo vissuto e percepito: controllo tonico e respirazione, consapevolezza spaziotempo, coordinazione fine, espressività grafico-segnica e verbale.
Relatrici: Eleonora Grossi
Sede: (Aula Magna) I.I.S. “A.Ghisleri” Via Palestro,35 - 26100 Cremona
Orario: 16.30-18.30
Rivolto a: insegnanti scuola dell’infanzia
______________________________
C.T.S. provinciale di Cremona - I.I.S. “P. Sraffa”
Via Piacenza, 53/c- 26013 Crema (CR)
Tel. 0373.84569- Fax 0373.84337 - www.ctscremona.it - [email protected]
Martedì 27 Gennaio
“COOPERATIVE LEARNING COME METODOLOGIA DI GESTIONE DELLA
CLASSE”
Il Cooperative Learning è una metodologia d’insegnamento volta ad aiutare gli studenti
attraverso l’apprendimento in piccoli gruppi, aiutandosi reciprocamente e sentendosi
corresponsabili del reciproco percorso. L’insegnante assume un ruolo di facilitatore ed
organizzatore delle attività, strutturando “ambienti di apprendimento” in cui gli studenti,
favoriti da un clima relazionale positivo, conseguendo obiettivi attraverso il contributo
personale di tutti. Il corso affronterà non solo le nozioni teoriche di questo stile di
apprendimento ma offrirà anche esperienze concrete realizzate in classe.
Relatrici: Laura Coloberti – Eleonora Grossi
Sede: CTS provinciale – (Aula Magna) IIS “P.Sraffa” Via Piacenza, 53/c
26013 Crema (CR)
Orario: 15,30-17,30
Rivolto a: tutti gli insegnanti di ordine e grado.
Giovedì 29 Gennaio
SEMINARIO DI STUDIO ED APPROFONDIMENTI FOCUS SULLA SINDROME
DI ASPERGER
DISEGNARE UNA SCUOLA INCLUSIVA PER ACCOGLIERE CHI APPRENDE
DIVERSAMENTE.
Cos'è la Neurodiversità?
Il Protocollo del "Sesto Senso" di Carol Gray: come includere la diversità percettiva e sociale
nella scuola
Sviluppare la Teoria della Mente con le Storie Sociali e le Conversazioni a Fumetti
Esplorare i sentimenti in classe: regolazione emotiva ed Educazione Cognitivo Affettiva a
vantaggio di tutti gli studenti
Relatore: Dott. Davide Moscone
Psicologo, Presidente Associazione Spazio Asperger ONLUS di Roma
www.spazioasperger.it.
Sede: Sala Alessandrini Via Matilde di Canossa, 18. – Crema (CR)
Orario: 15,00 – 19,00
______________________________
C.T.S. provinciale di Cremona - I.I.S. “P. Sraffa”
Via Piacenza, 53/c- 26013 Crema (CR)
Tel. 0373.84569- Fax 0373.84337 - www.ctscremona.it - [email protected]
Giovedì 29 Gennaio
ICF: Introduzione e concetti chiave - (Primo Incontro)
Finalità
Fornire una conoscenza adeguata dei principi e delle caratteristiche della
Classificazione ICF per un suo utilizzo all’interno della scuola.
Obiettivi:
1. Comprensione della natura e della finalità dei sistemi di classificazione della
salute, allo scopo di condividere un modello efficace ed affidabile di valutazione
funzionale della persona disabile nel contesto scolastico;
Relatrice: Paola Romagnoli
Sede: (Aula Magna) I.I.S. “G.Aselli” Via Palestro, 31 – 26100 Cremona
Orario: 16,30 - 18,30
Rivolto a: tutti gli insegnanti di ordine e grado, referenti scolastici per
l'inclusione (disabilità-DSA-BES)
______________________________
C.T.S. provinciale di Cremona - I.I.S. “P. Sraffa”
Via Piacenza, 53/c- 26013 Crema (CR)
Tel. 0373.84569- Fax 0373.84337 - www.ctscremona.it - [email protected]
FEBBRAIO 2015
Giovedì 5 Febbraio
ICF: La progettazione dei fattori contestuali (Secondo Incontro)
Finalità:
Fornire una conoscenza adeguata dei principi e delle caratteristiche della
Classificazione ICF per un suo utilizzo all’interno della scuola.
Obiettivi:
2. Confronto tra l’impostazione clinica tradizionale (cfr. sistemi ICD-X e DSM IV) e il
recente sistema di classificazione ICF - International Classification of Functioning,
Disability and Health attraverso un approfondimento specifico sulla sua struttura. ?
Relatrice: Paola Romagnoli
Sede: (Aula Magna) I.I.S. “G.Aselli” Via Palestro, 31 – 26100 Cremona
Orario: 16,30 - 18,30
Rivolto a: tutti gli insegnanti di ordine e grado, referenti scolastici per
l'inclusione (disabilità-DSA-BES)
Mercoledì 11 – Febbraio - ICF: La progettualita' in ottica ICF (Terzo
Incontro)
Finalità:
Fornire una conoscenza adeguata dei principi e delle caratteristiche della
Classificazione ICF per un suo utilizzo all’interno della scuola.
Obiettivi:
3. Acquisizione delle competenza nell’uso dei qualificatori dei codici ICF per
l’elaborazione della documentazione scolastica (PDF-PEI-PDP-PAI).?
Rivolto a: tutti gli insegnanti di ordine e grado,referenti scolastici per l'inclusione
(disabilità-DSA-BES)?
______________________________
C.T.S. provinciale di Cremona - I.I.S. “P. Sraffa”
Via Piacenza, 53/c- 26013 Crema (CR)
Tel. 0373.84569- Fax 0373.84337 - www.ctscremona.it - [email protected]
Relatrice: Paola Romagnoli
Sede: (Aula Magna) I.I.S. “G.Aselli” Via Palestro, 31 – 26100 Cremona
Orario: 16,30 - 18,30
Rivolto a: tutti gli insegnanti di ordine e grado, referenti scolastici per
l'inclusione (disabilità-DSA-BES)
Mercoledì 25 Febbraio
La rete dell'insegnamento
Verranno presentati due casi di lavoro di gruppo tra insegnanti, professionista,
genitori. Come si è approdati alla stesura di un pdp personalizzato sulle esigenze della
persona con difficoltà, come si è concretizzato il lavoro di classe, come il pdp si è
trasformato in documento dinamico.
L'esperienza di apprendimento mediato e di insegnante mediatore
Verranno aggiunti altri due casi, uno sui cambiamenti indotti nel ragazzo dopo
applicazione del metodo Feuerstein, uno sui cambiamenti indotti in un insegnante
dopo percorso di coaching. Riferimento alle tecniche di inclusione scolastica: come
motivare e motivarsi, come definire e ridefinirsi, come modificare modificandosi.
Relatrice: Dott.ssa Eleonora Grossi
Sede: (Aula Magna) IIS “L. Einaudi” Via Bissolati, 96 – 26100 Cremona
Orario: 14.30 – 16,30
Rivolto a: tutti gli insegnanti di ordine e grado, referenti scolastici per
l'inclusione (disabilità-DSA-BES)
______________________________
C.T.S. provinciale di Cremona - I.I.S. “P. Sraffa”
Via Piacenza, 53/c- 26013 Crema (CR)
Tel. 0373.84569- Fax 0373.84337 - www.ctscremona.it - [email protected]
MARZO 2015
Lunedì 16 Marzo
L'era tecnologica: relazioni e quotidianità in rete
Nel corso verranno trattati gli argomenti relativi alle diverse forme del disagio adolescenziale e
familiare: modalità, cause, fattori di rischio e di protezione. Verrà posta particolare attenzione
alle nuove modalità di espressione dello stesso sentite oggi con forza, soprattutto si indagherà
come lo sviluppo tecnologico caratterizzi le relazioni e lo sviluppo dei “nativi digitali”.
Numerosi, infatti, sono i cambiamenti, veloci e pervasivi, che coinvolgono la società e le
giovani generazioni. In particolar modo, è possibile notare una grande fragilità relazionale e il
disagio ad essa connesso che sempre più spesso si manifesta attraverso azioni autolesive di
diversa gravità; spesso, è possibile leggere segnali di disagio proprio nella scuola, primo luogo
di impatto del malessere. Tale disagio può, inoltre, essere modificato o amplificato dall’uso
della tecnologia, con tutte le potenzialità e i rischi che comporta: è possibile notare nella
quotidianità dei ragazzi come cellulari, computer e social network siano strumenti ormai
completamente integrati nelle loro modalità interattive e relazionali. Se da una parte questo
rende apparentemente più facili gli scambi comunicativi, dall’altra comporta e amplifica
l’anonimato, l’esposizione ai pericoli, il senso di solitudine, di insoddisfazione, la chiusura
all’esterno e può diventare un grosso fattore di rischio. È quindi di fondamentale importanza
che i docenti abbiano gli strumenti per leggere e far fronte tempestivamente ai segnali di
malessere e per approcciarsi al mondo dei giovani attraverso la conoscenza delle loro modalità
comunicative e interattive.
Relatrice: Dott.ssa Paola Cattenati (CRIAF)
Sede: CTS provinciale - (Aula Magna) IIS Sraffa – Via Piacenza 53/c 26013
Crema (CR)
Orario: 14,30 - 16,30.
______________________________
C.T.S. provinciale di Cremona - I.I.S. “P. Sraffa”
Via Piacenza, 53/c- 26013 Crema (CR)
Tel. 0373.84569- Fax 0373.84337 - www.ctscremona.it - [email protected]
Lunedì 23 Marzo 2015
Autolesionismo e suicidio: una realtà da conoscere e prevenire a scuola
Nel corso dei due incontri (Febbraio e Marzo) verranno trattati gli argomenti relativi alle
diverse forme del disagio adolescenziale e familiare: modalità, cause, fattori di rischio e di
protezione. Verrà posta particolare attenzione alle nuove modalità di espressione dello stesso
sentite oggi con forza, soprattutto si indagherà come lo sviluppo tecnologico caratterizzi le
relazioni e lo sviluppo dei “nativi digitali”.
Numerosi, infatti, sono i cambiamenti, veloci e pervasivi, che coinvolgono la società e le
giovani generazioni. In particolar modo, è possibile notare una grande fragilità relazionale e il
disagio ad essa connesso che sempre più spesso si manifesta attraverso azioni autolesive di
diversa gravità; spesso, è possibile leggere segnali di disagio proprio nella scuola, primo luogo
di impatto del malessere. Tale disagio può, inoltre, essere modificato o amplificato dall’uso
della tecnologia, con tutte le potenzialità e i rischi che comporta: è possibile notare nella
quotidianità dei ragazzi come cellulari, computer e social network siano strumenti ormai
completamente integrati nelle loro modalità interattive e relazionali. È quindi di fondamentale
importanza che i docenti abbiano gli strumenti per leggere e far fronte tempestivamente ai
segnali di malessere e per approcciarsi al mondo dei giovani attraverso la conoscenza delle
loro modalità comunicative e interattive.
Relatrice: Dott.ssa Paola Cattenati (CRIAF)
Sede: (Aula Magna) I.I.S “A.Ghisleri” Via Palestro, 35 -26100 Cremona
Orario: 14,30- 16,30
______________________________
C.T.S. provinciale di Cremona - I.I.S. “P. Sraffa”
Via Piacenza, 53/c- 26013 Crema (CR)
Tel. 0373.84569- Fax 0373.84337 - www.ctscremona.it - [email protected]
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
144 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content