close

Enter

Log in using OpenID

Avviso 2015.02.22 - Parrocchia Madonna di Rosa

embedDownload
www.parrocchiamadonnadirosa.it
PARROCCHIA-SANTUARIO
MADONNA di ROSA e SANTO STEFANO
DOMENICA: 1ª DI QUARESIMA 22-02-2015
Ufficio parroco tel. 0434.82195 - Cell. 333.9441105
E-mail: [email protected]
Dal Vangelo secondo Marco (Mc. 1,12-15)
In quel tempo, lo Spirito sospinse Gesù nel
deserto e nel deserto rimase quaranta giorni,
tentato da Satana. Stava con le bestie selvatiche e gli angeli lo servivano. Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù andò nella Galilea,
proclamando il vangelo di Dio, e diceva: «Il
tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino;
convertitevi e credete nel Vangelo».
O Dio, nostro Padre, con la celebrazione di questa Quaresima, segno sacramentale della nostra conversione, concedi a noi tuoi fedeli di crescere nella
conoscenza del mistero di Cristo e di testimoniarlo con una degna condotta
di vita.
Il tempo di quaresima è soprattutto ‘grazia’. Tutti organizziamo il nostro
tempo in qualche modo: tempo di lavoro, di riposo, di ferie, di ricreazione. La chiesa offre il tempo ordinario e i ‘tempi forti’.
La quaresima è tempo forte: 40 giorni dove si abbandonano i soliti pensieri, le solite distrazioni, le solite preoccupazioni per stare a galla e ci si
misura noi, ‘polvere’, con il grande mistero di Dio. Sì, polvere, perché
estremamente fragili, esposti a tutto, provvisori. Ma su quella polvere Dio
ho ‘alitato’ il suo soffio, ha disegnato la sua immagine. Così che siamo
insieme un abisso di fragilità e un abisso di nobiltà.
In questo tempo vogliamo vivere guardando fisso il volto di Dio, cercandolo, ascoltandolo. Facciamo operazioni serie, esponiamoci meno
all’effimero, all’appariscente. “Il padre tuo vede nel segreto”: perché fare
come gli ipocriti per apparire, per salvare la faccia, per far bella figura: la
quaresima chiede verità e serio impegno di vita.
1/4
www.parrocchiamadonnadirosa.it
Nuovo
Testamento
LUNEDI’ 23/2
Matteo 25,31-46
MARTEDI’ 24/2
Matteo 6,7-15
MERCOLEDI’ 25/2
Luca 11,29-32
GIOVEDI’ 26/2
Matteo 7,7-12
VENERDI’ 27/2
Matteo 5,20-26
SABATO 28/2
Matteo 5,43-48
DOMENICA 1/3
Marco 9,2-10
Antico
Testamento
Riassumi in 7 parole
il brano dell’Antico Testamento
Genesi
3,9-24
Genesi
4,1-15.25
Genesi
6,5-8;7,1-5.10
Genesi
8,6-13.20-22
Genesi
9,1-13
Genesi
11,1-9
Genesi
22,1-18


Cerca il libro richiesto (Matteo, Luca , Genesi…)


Riassumi in pochissime parole le cose lette sul riquadro di destra.


Impara a star bene da solo, per 5 minuti, pregando un po’.
Il primo numero indica il capitolo che devi cercare. Segue una virgola e altri numeri: sono i
versetti interessati. Quando c’è una linea tra i due numeri significa che devi leggere, per es.
dal versetto 15 al versetto 18. Se trovi un punto significa che devi saltare ai versetti successivi indicati.
Ogni venerdì ricordati dei poveri: dividi il tuo mantello, come S. Martino, con chi è meno fortunato di te. Deponi nella cassettina di cartone quanto riesci, con serenità e gioia a dare. Andrà
per un progetto di aiuto in Betlemme.
Non dimenticare la domenica: perfino Dio riposa, perché vuole perdere la sua eternità (ulp! il
tempo) con noi.
2/4
www.parrocchiamadonnadirosa.it
In cammino con i catecumeni
Oggi accoglieremo quanti si accosteranno al battesimo nella notte di Pasqua.
1. Qual è il tuo nome?
Chiederemo e si presenteranno dicendo il loro nome.
2. Che cosa domandi alla Chiesa di Dio?
La fede, oppure La grazia di Cristo, o L’ingresso nella chiesa o La vita
eterna.
Dopo una breve esortazione il sacerdote si rivolgerà ai garanti, alle figure
che li hanno seguiti e accompagnati se sono disposti ad aiutarli nella loro ricerca di Cristo e nel loro impegno a seguirlo. Ma è a tutta l’assemblea che la
domanda è rivolta e chiede la risposta di tutti:
Sì, siamo disposti ad aiutarli!
Quindi si procederà a tracciare il segno di croce su tutti, mentre i catechisti e
i garanti fanno lo stesso segno su di loro, uno per uno.
Segneremo i loro sensi con il segno
di croce:
Gli orecchi per ascoltare la voce del
Signore.
Gli occhi per vedere lo splendore
del suo volto.
La bocca per rispondere alla parola
di Dio.
Il petto perché Cristo abiti nel loro
cuori.
Le spalle per sostenere il giogo soave di Cristo.
Quindi reciteremo il Credo apostolico assieme. Ne daremo copia anche ai
catecumeni: la cosa più preziosa che possiamo regalare loro.
A loro spetterà di impararlo a memoria come atto su cui fondare la loro vita.
La recita del simbolo sarà chiesta prima del battesimo.
Domenica ci saranno anche i bambini a messa con noi. Sarà bello anche per
loro vedere come i grandi si accostano alla fede e alla Chiesa.
3/4
www.parrocchiamadonnadirosa.it
Avvisi della settimana 22 feb. - 01 mar. 2015
Domenica 22: ore 16.00 canto dei Vespri e Benedizione Eucaristica.
Martedì 24: ore 20.30 incontro sul Vangelo della domenica.
Mercoledì 25 sono assente tutta la giornata per incontro con i parroci francescani a Monselice.
Giovedì 26 mattina assente per Congrega con il clero della forania.
Venerdì 27: ore 15.00 Via Crucis a Rosa;
ore 18.00 Via Crucis in Santuario al posto della Messa,
20.30: incontro con i genitori dei bambini di III elementare;
20.45 in Centro Pastorale, incontro sui “10 Comandamenti”.
Leggere la Bibbia
Raccomanderei di seguire la seconda pagina di
questo foglio: uno stimolo per una lettura di alcuni
brani più importanti della Bibbia, soprattutto
dell’Antico Testamento: sono brani narrativi.
Si leggono volentieri.
Sono stati scelti anche con la preoccupazione di
mettere in ordine storico le cose accadute.
Digiuno per l’elemosina: la carità in quaresima
Durante tutta la quaresima all’interno dell’ atrio della porta di destra rimarrà la
cesta per raccogliere generi alimentari a favore dei poveri. Dalla Caritas assicurano che fanno buon servizio per una ottantina di famiglie cui viene consegnato il corrispondente di circa 40 euro.
La colletta quaresimale “Un Pane per Amor di Dio” propone 4 progetti. Ne segnaliamo due che ci sono sembrati più significativi:
Il I°: Un progetto per Anziani bisognosi di Betlemme: il paese dove nacque Gesù vive una situazione di costante emergenza: il muro che delimita il confine
con Israele rende impossibile lo sviluppo di quella economia che fino a qualche
anno fa permetteva un discreto tenore di vita. Gli anziani non autosufficienti,
senza sussidi e senza programmi di sicurezza sociale, vivono nell’abbandono:
Una struttura della Custodia di Terra Santa ospita 30 donne: provvede
all’assistenza medica e al loro nutrimento: Dal 2012 tre volte la settimana la
struttura accoglie una sessantina di anziani, donne e uomini: si vuole garantire
un pranzo caldo e l’assistenza medico sanitaria.
Il II°progetto vede suor Vincenza Sellan tra i lebbrosi in Egitto, nella città di Heliopolis: il progetto prevede l’accompagnamento, la cura, la buona alimentazione di un gruppo di lebbrosi. Prevede anche il sostentamento dei figli dei lebbrosi con un po’ di latte e con qualche struttura educativa.
4/4
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
214 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content