close

Enter

Log in using OpenID

10 marzo 2015 - FISAC CGIL Alessandria

embedDownload
Federazione Italiana Sindacale Lavoratori Assicurazioni e Credito
Comprensorio di Alessandria
Via Cavour, 27 - 15121 Alessandria - Tel. 0131 308254
e-mail: [email protected] - Sito Internet www.fisacalessandria.it
Compilazione del modello 730 - IMPORTANTI NOVITÀ
A partire dal 17 marzo prossimo sarà attivo il servizio telefonico per prenotare la compilazione del modello
730 presso i Centri territoriali del CAAF CGIL in provincia di Alessandria, i cui recapiti sono indicati nell’ultima
pagina.
Una novità introdotta da quest’anno è rappresentata dal 730 precompilato, che (per coloro che hanno presentato la
dichiarazione dei redditi nel 2014) sarà messo a disposizione dalla Agenzia delle Entrate dal 15 aprile, in un’area
dedicata del suo sito, accessibile tramite PIN1. Il modello può essere accettato o modificato.
Per la predisposizione del modello 730 precompilato l’Agenzia delle Entrate utilizzerà:
• i dati contenuti nella Certificazione Unica, che da quest’anno sostituisce il CUD (e che viene inviata all’Agenzia delle
Entrate dai sostituti d’imposta - quindi dalle aziende);
• i dati relativi agli interessi passivi sui mutui, ai premi assicurativi e ai contributi previdenziali (che sono comunicati
all’Agenzia delle Entrate dai soggetti che erogano mutui agrari e fondiari, dalle imprese di assicurazione e dagli enti
previdenziali);
• alcuni dati contenuti nella dichiarazione dei redditi dell’anno precedente (per esempio gli oneri che danno diritto a una
detrazione da ripartire in più rate annuali, come le spese sostenute per interventi di recupero del patrimonio edilizio);
• gli altri dati presenti nell’Anagrafe tributaria (per esempio i versamenti effettuati con il modello F24 e i contributi versati
per lavoratori domestici).
Non saranno invece presenti le informazioni relative alle spese sanitarie per usufruire delle relative detrazioni, per
beneficiare delle quali il contribuente dovrà quindi integrare la dichiarazione. Inoltre potrebbe rivelarsi necessario
correggere eventuali inesattezze rispetto alle informazioni già inserite: in generale si ritiene che, trattandosi di una
fase che l’Agenzia delle Entrate stessa definisce “sperimentale”, anche in assenza di spese sanitarie una verifica
dell’intera dichiarazione sia consigliabile.
Si precisa che se il 730 precompilato viene presentato senza effettuare modifiche (direttamente oppure al sostituto
d’imposta) da parte dell’Agenzia delle Entrate non saranno effettuati i controlli documentali sulle spese comunicate
all’Agenzia dai soggetti che erogano mutui fondiari e agrari, dalle imprese di assicurazione e dagli enti previdenziali
(interessi passivi, premi assicurativi e contributi previdenziali). Se il 730 precompilato viene presentato, con o senza
modifiche, al CAAF (o a un professionista abilitato), i controlli saranno effettuati nei confronti di questi ultimi.
Altre informazioni sono reperibili sul sito dell’Agenzia delle Entrate al seguente link:
http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Home/CosaDeviFare/Dichiarare/DichiarazioniRedditiPF/730+2015/
Per predisporre la dichiarazione dei redditi relativa al 2014, i CAAF devono accedere al 730 precompilato sul
sito dell’Agenzia delle Entrate, dopo essere stati a ciò autorizzati dall’interessata/o: a tale scopo forniamo in
allegato il modello di DELEGA/REVOCA PER L’ACCESSO ALLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI PRECOMPILATA 730/2015
redditi 2014. Il modello andrà compilato, firmato e dovrà esserci fatto pervenire unitamente alla fotocopia di
un documento di riconoscimento (anche prima di aver prenotato al CAAF) con una delle seguenti modalità:
− inviato per posta o consegnato al rappresentante sindacale FISAC CGIL di riferimento, oppure
− come scansione, via mail all’indirizzo [email protected]
Nel caso si tratti del coniuge dell’iscritta/o tale circostanza andrà precisata nell’accompagnatoria della mail o
annotata (sul retro della delega e sulla fotocopia del documento).
Andrà inoltre precisato a quale centro del CAAF in provincia ci si rivolgerà per la compilazione (v. ultima
pagina) per consentirci di far pervenire le deleghe al CAAF prescelto.
La compilazione del modello 730 è gratuita, sia per l’Iscritta/o alla FISAC CGIL che per il coniuge: per fruire
gratuitamente del servizio occorrerà, in occasione della compilazione presso il CAAF:
• esibire la tessera di iscrizione alla FISAC CGIL,
• compilare e consegnare all’operatrice/operatore del CAAF il modulo allegato (pagina 3).
I documenti da portare in occasione della compilazione e i riferimenti dei CAAF sono indicati a pagina 4 e 5.
Alessandria, 10 marzo 2015
FISAC CGIL Alessandria
1
Il PIN può essere richiesto attraverso uno dei seguenti canali:
• direttamente online dal sito dei Servizi telematici (http://telematici.agenziaentrate.gov.it),
• per telefono al numero 848.800.444,
• in un ufficio dell'Agenzia delle entrate.
DELEGA/REVOCA PER L’ACCESSO
ALLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI PRECOMPILATA 730/2015 redditi 2014
Con questo schema il contribuente delega il Centro di assistenza fiscale ad accedere alla propria
dichiarazione dei redditi precompilata, messa a disposizione dall’Agenzia delle entrate.
Con questo schema è possibile esprimere la volontà di non delegare il Centro di assistenza fiscale
ad accedere alla propria dichiarazione dei redditi precompilata.
IL SOTTOSCRITTO
Codice fiscale
Cognome e Nome
Luogo di nascita
Data di nascita
Residenza:
(Comune/Sigla della provincia/CAP/Indirizzo: via e numero civico)
□
IN QUALITÀ DI RAPPRESENTANTE/TUTORE DI
DICHIARAZIONE DEI REDDITI DI PERSONA INCAPACE, COMPRESO IL MINORE)
Codice fiscale
Cognome e Nome
Luogo di nascita
Data di nascita
Residenza:
(Comune/Sigla della provincia/CAP/Indirizzo: via e numero civico)
X
CONFERISCE DELEGA
NON CONFERISCE DELEGA2
REVOCA DELEGA
al Centro di assistenza fiscale (CAF)
Codice fiscale 06418720014
Denominazione del CAF
Numero di iscrizione all’Albo del CAF
00001
CAAF CGIL DEL PIEMONTE E VALLE D’AOSTA SRL
Codice fiscale del Responsabile Fiscale del CAF
VRNMSC64B25L219P
Comune/Sigla della provincia/CAP/Indinzzo,via e numero civico del domicilio fiscale
Torino (TO) -10152 - Via Carlo Pedrotti n. 5 (sede legale)
ALL’ACCESSO E ALLA CONSULTAZIONE DELLA PROPRIA DICHIARAZIONE DEI REDDITI
PRECOMPILATA E DEGLI ALTRI DATI CHE L’AGENZIA DELLE ENTRATE METTE A DISPOSIZIONE Al
FINI DELLA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE RELATIVA ALL’ANNO D’IMPOSTA 2014
La delega può essere revocata in ogni momento presentando questo modello.
Luogo e data
Firma (per esteso e leggibile)
Si allega fotocopia del documento di identità del delegante/revocante.
2
Da compilare solo in caso di presentazione a un Centro di assistenza fiscale
Federazione Italiana Sindacale Lavoratori Assicurazioni e Credito
Comprensorio di Alessandria
Via Cavour, 27 - 15121 Alessandria - Tel. 0131 308254
e-mail: [email protected] - Sito Internet www.fisacalessandria.it
Compilazione della dichiarazione dei redditi/calcolo IMU-TASI
presso i CAAF CGIL della provincia di Alessandria
Dichiaro di essere iscritta/o alla FISAC CGIL alla data odierna.
Data:
Firma:
Dati dell’Iscritta/o FISAC CGIL:
COGNOME NOME
CODICE FISCALE
AZIENDA
SERVIZI RICHIESTI (barrare la/e casella/e)
Dichiarazione redditi
Calcolo IMU/TASI
Dati dell’eventuale Famigliare che si avvale del servizio:
COGNOME NOME
CODICE FISCALE
TIPO DI PARENTELA
SERVIZI RICHIESTI (barrare la/e casella/e)
Dichiarazione redditi
Calcolo IMU/TASI
N.B.: La compilazione, la sottoscrizione e la consegna all’operatore del presente modulo sono
necessari per avvalersi in forma gratuita del servizio offerto dal CAAF CGIL di Alessandria
Mod. 730 - QUALI DOCUMENTI PORTARE
DATI PERSONALI
Documento d’identità valido.
Tessera sanitaria del dichiarante, del coniuge e dei familiari a carico.
Dichiarazione dei redditi - Mod. 730 o Unico dell’anno precedente.
Tessera CGIL 2015 per beneficiare delle tariffe agevolate.
Dati completi del sostituto d’imposta attuale. Se nel 2015 è diverso dal 2014: denominazione, codice fiscale, indirizzo,
telefono, fax, e-mail.
TERRENI E FABBRICATI
Tutti gli atti relativi a fabbricati o terreni acquistati/venduti/donati/ereditati nel 2014.
Terreni area edificabile: valore dell’area fabbricabile al 01/01/2015 da richiedere al Comune (utile per il calcolo
dell’IMU).
Immobili affittati (proprietario): importo dell’affitto e contratto di affitto registrato. Se opzione cedolare secca:
raccomandata all’inquilino, acconti versati, F23 o F24 ELIDE annualità successive proroghe/rinnovi, mod. SIRIA,
mod. 69 - RLI.
Immobili affittati (inquilino): contratto d’affitto con estremi registrazione.
REDDITI 2014
Modello CU 2015 redditi 2014 riferito a: pensione, lavoro dipendente, cassa integrazione, disoccupazione, mobilità,
malattia, infortuni, maternità, co.co.pro., ecc.
Modello CU 2015 redditi 2014 riferito a redditi di lavoro autonomo o commerciale occasionale, diritti d’autore,
associazione in partecipazione, borse di studio, compensi per cariche e funzioni pubbliche.
Assegno di mantenimento dell’ex-coniuge.
Altri redditi: pensioni estere, certificazione relativa ai redditi dei lavoratori domestici, certificazione relativa agli utili e ai
redditi di capitale.
CUD 2014 redditi di lavoro dipendente 2013 per verifica requisito reddituale per l’imposta sostitutiva del 10% su
incrementi di produttività.
SPESE 2014 DETRAIBILI DALL’IRPEF
Spese mediche: ricevute fiscali, fatture, ticket, prescrizioni mediche, scontrini farmacia, marcature CE per dispositivi
medici.
Spese per l’integrazione e l’autosufficienza di portatori di handicap: fatture, ricevute fiscali e certificazione medica
attestante l’handicap.
Assicurazione vita, infortuni, invalidità e non autosufficienza: contratto e quietanze di pagamento.
Istruzione: versamenti per corsi di scuola secondaria, universitaria, di specializzazione universitaria.
Funebri: fatture delle spese sostenute per il decesso dei familiari indicati nell’art. 433 del codice civile e di affidati e
affiliati.
Addetti all’assistenza personale: documentazione spese sostenute e certificato medico che attesti la non
autosufficienza. La detrazione spetta anche per i familiari non a carico.
Attività sportive per ragazzi di età compresa tra i 5 e 18 anni: fattura o ricevuta di pagamento.
Intermediazione immobiliare per l’acquisto dell’immobile da adibire ad abitazione principale: fattura o ricevuta fiscale
e atto notarile.
Canoni di locazione sostenuti da studenti universitari fuori sede: copia del contratto di locazione registrato o dei
contratti di ospitalità sottoscritti e relative ricevute di pagamento.
Asilo nido: ricevute di pagamento.
Spese veterinarie: fatture, ricevute, scontrini farmacia.
Erogazioni liberali a favore di Onlus e ONG: ricevuta del pagamento (bancomat, carta di credito, estratto conto del
gestore, bollettino postale, assegni).
MUTUI
Mutuo per l’acquisto dell’abitazione principale: contratto acquisto, contratto mutuo, quietanza pagamento interessi
passivi, oneri accessori (costi di intermediazione, fattura notaio, atto mutuo e acquisto, ecc.).
Mutuo per la costruzione/ristrutturazione dell’abitazione principale: contratto mutuo, quietanza pagamenti interessi
passivi, fatture e ricevute fiscali delle spese di costruzione/ristrutturazione, abilitazioni amministrative necessarie,
oneri accessori (costi di intermediazione, fattura notaio, atto mutuo e acquisto, ecc.).
Mutui per l’acquisto di altri immobili (solo fino al 1992) o per interventi di ristrutturazione: contratto acquisto, contratto
di mutuo, quietanza pagamento interessi passivi, fatture e ricevute fiscali delle spese sostenute per la ristrutturazione.
DETRAZIONI CANONI DI LOCAZIONE
Copia del contratto di affitto registrato.
Inquilini titolari di contratto a canone convenzionale in alloggi adibiti ad abitazione principale: copia del contratto di
affitto registrato in base all’art. 2 comma 3 e art. 5 comma 2 della Legge 431/98.
Inquilini di alloggi sociali adibiti ad abitazione principale: protocollo di assegnazione dell’immobile.
Copia della registrazione del rinnovo per i contratti scaduti.
SPESE 2014 DEDUCIBILI DALL’IRPEF
Assegno periodico corrisposto all’ex coniuge: sentenza di separazione o divorzio, copia dei bonifici o ricevute
rilasciate dalla persona che ha ricevuto la somma, codice fiscale del percettore dell’assegno.
Contributi previdenziali: quietanze di pagamento.
Erogazioni liberali: ricevuta del pagamento (bancomat, carta di credito con estratto del gestore, bollettino postale,
assegni) oppure ricevuta rilasciata dalle Ong/Onlus che attesti tale modalità di pagamento.
Spese mediche e di assistenza per i portatori di handicap: fatture, ricevute fiscali e certificazione medica attestante
l’handicap.
Contributi a consorzi di bonifica: ricevute di pagamento.
Adozione di minori stranieri: certificazione dell’ente che cura la procedure di adozione.
Versamenti per forme pensionistiche complementari o individuali: contratto e quietanze di pagamento.
Somme assoggettate a tassazione in anni precedenti e che nel 2014 sono state restituite all’Ente erogatore:
comunicazione dell’Ente relativa alla restituzione e quietanze dei versamenti.
RISTRUTTURAZIONI IMMOBILI
Per la detrazione delle spese sostenute per il recupero del patrimonio edilizio: ricevuta postale della raccomandata
trasmessa al Centro Operativo di Pescara di inizio lavoro (per interventi prima del 14/05/2011), fatture, bonifici
bancari o postali, dichiarazione del contribuente attestante l’importo delle spese di ristrutturazione sostenute da
ciascuno dei contitolari, copia della concessione, autorizzazione o comunicazione di inizio lavori se prevista dalla
legislazione vigente, per le spese su interventi condominiali dichiarazione dell’Amministratore condominiale che
attesti di aver adempiuto a tutti gli obblighi previsti dalla legge e con indicazione della somma di cui il contribuente
può tenere conto ai fini della detrazione.
ACQUISTO O COSTRUZIONE DI ABITAZIONI DATE IN LOCAZIONE
Spese sostenute, fino ad un massimo di 300.000 euro da ripartire in 8 quote annuali, per l’acquisto o la costruzione di
immobili abitativi da destinare entro sei mesi dall’acquisto o dal termine dei lavori di costruzione, alla locazione per
una durata complessiva non inferiore a otto anni: atto acquisto, mutuo, contratto di locazione, ricevute e quietanze di
pagamento.
RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA
Su immobili di proprietà: fatture o ricevute fiscali delle spese sostenute per gli interventi, copia del bonifico bancario o
postale, asseverazione del tecnico abilitato o certificazione energetica.
Ricevuta di trasmissione all’Enea, eventuale scheda allegato E/F.
Dal 2015, nel caso in cui i lavori di riqualificazione proseguano nell’anno successivo, non è più necessario inviare
apposita comunicazione all’Agenzia delle Entrate.
Su immobili condominiali (parti comuni): oltre alla documentazione per immobili di proprietà, copia delibera
assembleare e della tabella millesimale della ripartizione delle spese.
ALTRI DOCUMENTI
Attestazioni di versamento di acconti d’imposta IRPEF, cedolare secca e addizionale regionale e comunale relativi
all’anno d’imposta 2014, modelli F24 a zero con i quali sono stati compensati crediti derivanti dall’ultima
dichiarazione.
Comunicazione dell’azienda relativa al mancato conguaglio del 730: crediti non rimborsati o debiti non trattenuti.
Copia richiesta annullamento o riduzione degli acconti 2014 inviata al datore di lavoro o all’ente pensionistico.
Comunicazione dell’Agenzia delle Entrate attestante importi a credito riconosciuti.
ATTENZIONE
A partire dal 2015 non sono più deducibili dall’IRPEF i versamenti relativi al SSN di autoveicoli e motoveicoli.
CAAF CGIL - Sedi in Provincia di Alessandria
ALESSANDRIA
Via Cavour, 27
Prenotazioni MOD. 730:
Ufficio fiscale:
Ufficio Successioni - Colf
ACQUI TERME
Via Emilia, 67
Tel. 0144 354311
CASALE MONFERRATO
Via Galeotto del Carretto, 10
Tel. 0142 336827
Tel. 0131 308255 / 308256
Tel. 0131 308251
Tel. 0131 308269
NOVI LIGURE
Via Monte Sabotino
Tel. 0143 2577
OVADA
Via D. F. Cavanna, 5
Tel. 0143 80366
TORTONA
Via L. da Vinci, 24/A
Tel. 0131 816411 / 816421
VALENZA
Via Pellizzari, 13
Tel. 0131 959816 / 959811
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
164 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content