close

Вход

Log in using OpenID

Capitolato Pallavicine C

embedDownload
IZANO
Le Pallavicine C
CAPITOLATO
DESCRIZIONE DELLE OPERE E DEI MATERIALI
1
STRUTTURE
Fondazioni in C.A., vespaio areato costituito da sottofondo in calcestruzzo,
armato con rete elettrosaldata, pilastrini e soletta in C.A., realizzati mediante
riempimento di elementi plastici tipo CUPOLEX, compreso pozzetti di aerazione,
riempimento in ghiaione di fiume per la parte sottostante i box.
Struttura portante antisismica in muratura armata da 25 cm, legati con malta
M10 con giunti verticali.
ISOLAMENTO
Particolarmente curato l'isolamento sia termico che acustico. I muri perimetrali hanno un isolamento a
cappotto realizzato con pannelli in polistirene con grafite di 14 cm. Sotto le soglie ed i davanzali è
presente un pannello in vetro cellulare ad alta resistenza a garantire il taglio del ponte termico. La
copertura è isolata tramite 28 cm di lana di vetro posta sul solaio, inoltre vi è un pannello portategola in
polistirene da 4 cm.
Sotto i piani di calpestio vi è un isolamento termoacustico in calcestruzzo cellulare leggero, sopra del
quale viene posato un tappeto acustico anticalpestio con bandella perimetrale, al piano terra viene
posato l’isolamento termico in polistirene da 10 cm, mentre al primo piano viene raddoppiato il tappeto
anticalpestio.
Tutte le tramezze sono poste su fasce tagliamuro per la riduzione della trasmissione di urti e vibrazioni da
calpestio. Le pareti divisorie tra abitazioni sono realizzate con doppia parete in laterizio pesante con
interposto una lastra di cartongesso da 12mm ed uno strato di lana di vetro di 5 cm. A garanzia di un
adeguato abbattimento acustico le pareti divisorie e i piani di calpestio sono stati testati tramite prove in
sito da un ente esterno indipendente.
2
COPERTURA E LATTONERIA
Tetto costituito da travetti in legno di abete e assito per tutte le parti a vista.
Copertura con tegole portoghesi in cotto anticate..Una linea vita con accesso da una
botola del sottotetto garantisce la sicurezza nelle future manutenzioni del tetto.
Canali di gronda, pluviali e scossaline saranno realizzati in alluminio preverniciato.
TRAMEZZE
Muri divisori interni costituiti da tavolati in laterizio leggero spessore cm 8.
INTONACI
Gli intonaci di tutti i locali interni sono eseguiti a macchina e tirati a fino (intonaco
civile) con malta a base di calce-cemento.
SCALE SOGLIE E DAVANZALI
La struttura della scala è
in cemento
armato. Il rivestimento della scale e dei
pianerottoli, potrà essere in marmo “Giallo
Atlandide” spazzolato o altro materiale
equivalente a scelta del cliente. Davanzali e
soglie sono in marmo “Giallo Atlandide”
spazzolato.
PAVIMENTI
I pavimenti della zona giorno saranno eseguiti con piastrelle di gres ceramico formato 30x60 o 40x40
posato in linea; Zona notte formato 12,5x50 collezione Habitat di Marazzi o similare, posato a colla su
sottofondo in sabbia e cemento. Zoccolino in legno.
Bagno e lavanderia con piastrelle di gres ceramico di
dimensioni 20 x 20, 20 x 25 con scelta di vari colori
e tipi, il rivestimento dei bagni ad una altezza fino a
2,10 oppure fino ad un’altezza di cm 120 e chiusura
con profilo in acciaio. In cucina è previsto inoltre il
rivestimento in piastrelle fino a una superficie 5 mq.
Balcone e portico d’ingresso e relativo zoccolino in
gres fine porcellanato o materiale similare
antigelivo.
3
SERRAMENTI
Finestre, portefinestre, marcate CE mod. EVOLUTION Sezione finita del telaio mm 71x82, sezione
dell'anta mm 71x86. Legno di abete assemblato a 45° o 90° con procedimento "Minizinchen Maweg" o "
Spine chiuse" utilizzando speciali collanti. Di serie
sono fornite di tripla guarnizione sui battenti apribili
(una acustica esterna e due termiche interne ) più
guarnizione dentro e fuori dal vetro per migliorare
ponti termici e trasmittanza perimetrale, di
ferramenta "Roto NT" con antiefrazione di serie, con
cerniere e chiusure regolabili portata di 150 kg, soglia
in alluminio provvista di gocciolatoio sulle
portefinestre. Drenaggi posti sul traverso inferiore
per un migliore flusso d'acqua. Il ciclo di verniciatura è eseguito :
l'impregnante con sistema "Flow Coating" e due mani di finitura conimpianto
robotizzato in elettrostatica per poter garantire una copertura di 600 micron.
Vetro 4+4 B.E./20 argon/ 3+3 B.E. Apertura con a dry keep (anta ribalta) su
finestre dei bagni. Antine pieghevoli in legno Hemblok colore RAL 1019.
Blindato Bauxt superior mod. M16 con rivestimento interno liscio in laminatino
colore 1013, esterno in MDF laccato RAL 1019 pantografato con kit TermoJ, kit
Sigillo+Total Comfort con soglia inferiore di tenuta all’acqua.
Porte Doorsplanet art. P11 cieche lisce in laminatino colore a scelta(bianco,
avorio, rovere sbiancato, wenghè, ciliegio, noce biondo, noce nazionale, noce
canaletto) maniglia Nostra Hope. La porta verso il box sarà una tagliafuoco REI
120 in metallo laccata bianca o avorio
TINTEGGIATURA E VERNICIATURA
Tutte le stanze, ingressi, corridoi, bagni e cucine saranno pitturate con idropittura
traspirante semilavabile di colore bianco. La tinteggiatura esterna del fabbricato verrà
esegu ita con un materiale idoneo a scelta della direzione lavori.
IMPIANTO ELETTRICO
L'energia erogata sarà a 220 V. L'impianto verrà eseguito sotto intonaco, in tubo PVC e conduttori in
rame. La centralina con le valvole automatiche e con il salvavita verrà ubicata al piano terra, mentre il
quadro contatori sarà all'esterno. I frutti saranno del tipo Bticino MATIX o similare, con placche di colore
bianco.Tutte le prese avranno il conduttore a terra.
Nei singoli vani vi saranno:
Cucina: un punto luce deviato, una presa 10a. per cappa, due prese 10a.frigor e servizio, una prese 10a.
piano di lavoro, n.2 prese 15A per elettrodomestici sotto il lavello.
Soggiorno: un punto luce invertito, un punto luce deviato, n. 4 prese 10a., una presa TV e una
predisposizione, una presa telecome una predisposizione.
Disimpegno : un punto luce invertito.
4
Lavanderia: un punto specchio e uno centrale
interrotti, una presa 10a. un pulsante a tirante
bagno.Una presa 15a. con interruttore di protezione
per lavabiancheria.
Corridoio : un punti luce invertito, una presa 10A. di
servizio
Guardaroba: un punto luce interrotto
Camera matrimoniale N° 2: un punto luce invertito,
n.3 prese 10a. Una presa telecom. una presa TV
Cameretta : un punto luce deviato, due prese 10a.,
Una presa telecom. una presa TV
Bagno: un punto specchio e uno centrale interrotti,
una presa 10a. un pulsante a tirante vasca,
predisposizione tubazione per idromassaggio.
Scala: due punti luce deviato
Esterno: un punto luce interrotto, una presa fronte
ed una sul retro
Box: 1 punto luce deviato, 1 prese 10A. una presa
15A,
N° 1 citofono per piano del tipo Terraneo
comunicante con l'esterno con pulsante apertura
cancellino.
Predisposizione tubazioni per cancello automatico
IMPIANTO FOTOVOLTAICO
Impianto fotovoltaico da 1 KW con moduli policristallini ad alta efficienza,
completo di inverter tipo TL, stutture di supporto alta resistenza certificate
TUV, quadro elettrico di protezione, linee con cavo solare certificato TUV,
pratiche per la connessione dell’impianto alla rete Enel Distribuzione
pratice per accedere al servizio di scambio sul posto.Garanzia: pannelli 25
anni, struttura 10 anni, inverter 5 anni.
L’impianto è ampliabile in fase di progettazione fino a 6 kw.
IMPIANTO IGIENICO SANITARIO
Bagni Padronali in porcellana bianca
Ideal Standard serie “Esedra” con
miscelatori monocomando cromati
Ideal Standard serie Ceraplan:
Water + sedile completo di cassetta
ad inca sso, bidet monoforo, lavabo
da 65 cm, vasca
rettangolare
170x70 in acrilico completa di
pannello.
Bagni di servizio in porcellana bianca
Ideal Standard serie “Esedra” con
miscelatori monocomando cromati
Ideal Standard serie Ceraplan,
lavabo in porcellana bianca da 65 parete, attacco per lavabiancheria
5
Water + sedile completo di cassetta ad incasso, bidet monoforo,lavabo, piatto doccia 90x90 con
miscelatore esterno.
Eventuali modelli extra segnati nei disegni non sono compresi nel prezzo d' acquisto. Tutti i materiali
saranno di prima scelta.
IMPIANTO DI RISCALDAMENTO - IMPIANTO DI RAFFRESCAMENTO
I
Le unità verranno riscaldate
e raffrescate tramite una
pompa di calore di tipo misto
aria/acqua-gas frigorifero L
P.D.C. è di tipo per esterni,
bi-blocco con kit idronico.
L’unità alimenta con acqua a
35°C i pannelli radianti a
pavimento e con la linea a
gas n.2 unità interne ad
espansione. Il riscaldamento
sarà del tipo a pavimento
radiante con tubo da Ø 20
mm. e collettori da Ø 1”. Il
raffrescamento sarà del tipo
ad espansione con “split”
sopraporta nel soggiorno e nell’Atrio notte.
AREAZIONE
Ventilazione meccanizzata
con recupero di calore ad
alto rendimento: ad ogni
abitazione verrà installa
una unità ventilante mod.
Venus HRV 30 con mandata
nell e camere e nel
soggiorno e ripresa nei
bagni ed in cucina. In ogni
abitazione é previsto uno sfiato in cucina.
GARAGE
Il pavimento in ceramica con zoccolino. Le pareti e i solai saranno imbiancati.
Il box sarà chiuso con Portone sezionale motorizzato.
Il passaggio tra abitazione e box (se presente) avrà una chiusura tagliafuoco
6
SISTEMAZIONE ESTERNA
Il terreno circostante sarà riempito
con terra di coltura. In ogni singolo
giardino e' previsto un rubinetto
per l'acqua sul fronte ed uno sul
retro posti in pozzetto interrato.
Pavimentazione passaggi carrai e
pedonali in porfido spaccato,
posato a mosaico su sottofondo in
sabbia e cemento, armato con rete
elettrosald
ata.
Zoccolatura
esterna in porfido tagliato a sega,
posato a correre. Recinzione fronte strada costituita da parapetto in C.A. e soprastante recinzione in ferro
brunito. Cancelli di ingresso pedonale e carraio in ferro brunito. Recinzione di completamento e divisoria
costituita da muretto in C.A. e soprastanti paletti e rete plastificata.
ALLACCIAMENTI
I
Si provvederà all'allacciamento delle singole unita alla rete comunale dell'energia elettrica,
dell'acquedotto comunale e degli scarichi alla fognatura nei modi prescritti. Gli oneri per l'allacciamento
verranno pagate anticipatamente dal venditore e rimborsate dal compratore prima della presa in
possesso delle singole unita.
OSSERVAZIONI
Gli immobili sono di massima quelli risultanti dalla planimetria, con finiture come dalla presente
descrizione tecnica, salvo eventuali varianti che l'acquirente potrà chiedere in corso lavori, varianti
comunque non riguardanti prospetti esterni e non compromettenti la stabilita dell'edificio. Eventuali
arredamenti (mobili, ect.) disegnati nel progetto sono a carico dell'acquirente.
Resta comunque facoltà dell'impresa apportare le varianti richieste.
Qualora i lavori delle varianti siano compatibili con le esigenze di ambo le parti, esse verranno iniziate
solamente previo accordo sulla differenza dei prezzi, controfirmati per accettazione dal compratore. I
sovrapprezzi verranno pagati, prima dell’ esecuzione delle varianti.
L'impresa costruttrice si riserva il diritto di variare il progetto sia dal lato estetico che da quello tecnico,
tanto in relazione ai piani che alle parti comuni apportando quelle varianti che riterrà opportuno a suo
insindacabile giudizio.
Se le competenti autorità imponessero per qualsiasi ragione modifiche al progetto originario e queste
modifiche rendessero necessario variare anche le singole unita, sia nella loro disposizione che nella
superficie, l'acquirente ha il diritto di rescindere dal contratto di compravendita, ma non avrà nessun
diritto di chiedere il risarcimento danni.
Tutte le foto sono a titolo esemplificativo e non sono vincolanti.
Cremosano, 24-09-2014
7
Author
Document
Category
Без категории
Views
0
File Size
1 922 Кб
Tags
1/--pages
Пожаловаться на содержимое документа