close

Вход

Log in using OpenID

AS24 DKV - Uomini e trasporti

embedDownload
GUIDA TO
ALL’ACQUIS
GUIDA CARD CARBURANTE
AS24
di Luca Regazzi
Oltre a garantire il
pagamento differito del
carburante, le fuel card
si sono dotate di una
serie di servizi
accessori che
facilitano il
trasportatore
nell’amministrare
in modo più
efficiente la flotta,
supportandolo
nella gestione del
tempo, delle spese
e degli impegni
amministrativi
QUANDO LA PLASTICA
VALE
ORO
S
piegare a un trasportatore che cosa sia e come funzioni una carta carburante è forse un’operazione
superflua, visto la generale diffusione nel mondo
dell’autotrasporto di questi essenziali strumenti di pagamento senza contante. Però, dal punto di vista gestionale può essere utile ricordare i benefici e i servizi
che le fuel card hanno ormai affiancato alle tradizionali
funzioni monetarie, utilities accessorie che aiutano ad
amministrare a 360 gradi la liquidità dell’azienda. Vediamo dunque per cosa possono essere utilizzate e quando
servono le carte carburanti.
1. Innanzitutto: cos’è una carta carburante?
È una carta di credito speciale che consente il pagamento differito di gasolio, lubrificanti, beni e servizi presso
una qualsiasi stazione di servizio convenzionata. Viene
emessa da multinazionali del petrolio o da società finanziarie terze. È una forma di pagamento efficiente, che
riduce i danni derivanti da furti o smarrimenti e garan-
38 agosto/settembre 2014
tisce un sistema di impiego semplice e sicuro. In genere
il rilascio e la gestione della carta sono gratuite, non ci
sono canoni di alcun genere, né addebiti fissi.
2. Quali sono i principali vantaggi che offre?
Viaggiare senza doversi portare dietro denaro contante, poter confidare su una rete di stazioni di servizio
in Italia e in Europa, giovarsi di una serie di servizi
aggiuntivi e, in alcuni casi, di particolari sconti (vedi
anche box aziende a parte).
3. Ma, più specificamente, dal punto di vista
della gestione dei costi quali benefici si possono ottenere?
Pagare con questo strumento significa innanzitutto
eliminare completamente le schede carburante, dal
momento che l’azienda cliente si vede recapitata periodicamente una dettagliata fattura comprensiva di
tutti i rifornimenti, valida ai fini IVA. È inoltre possibile
Creata nel 1988 da un gestore indipendente e oggi società del gruppo Total, AS24 è un’azienda specializzata
nella distribuzione di carburante per professionisti del
trasporto, con filiali in 26 Paesi europei. Si avvale di una
rete di circa 700 stazioni per mezzi pesanti, con la possibilità di accedere ad altri 12.000 distributori partner.
I numeri parlano di 30.000 clienti, 500.000 tessere e
100.000 telebadge.
La grande novità è l’uscita entro l’anno di una tessera
molto innovativa, dotata di speciale chip e quindi più
sicura in caso di tentate frodi e clonazioni.
La tessera AS24 può essere unica, doppia (per mezzi a
più conducenti) ed Eurotrafic, attiva nella rete AS24 e
all’estero e utilizzabile anche per pagare le multe.
L’Eurotrafic permette di accedere H24 ai Tak&Drive,
speciali terminali presso 120 stazioni AS24 in tutta Eu-
ropa, dove gli autisti possono scaricare in un solo minuto i dati conducente dal tachigrafo numerico. Le info
vengono rese disponibili sul web qualche momento più
tardi, mentre un’e-mail riassuntiva è inviata al gestore.
www.as24.com
ottenere il rimborso dell’IVA estera sugli acquisti fatti
con la carta o il recupero delle accise sul carburante
acquistato in alcuni Paesi europei. Questo, soprattutto in Italia, significa far rientrare liquidità in azienda
con diversi mesi - se non anni - di anticipo sui tempi
della burocrazia. Infine, l’uso delle carte agevola la
gestione del denaro circolante, visto che il saldo è
quasi sempre differito alla metà del mese successivo a quello in cui avvengono le spese. Altri vantaggi
comprendono, per esempio, sconti basati sul volume
degli acquisti di carburante e un’amministrazione facile e trasparente degli acquisti stessi.
4. So che adesso, collegati alle carte, esistono diversi utili servizi supplementari…
Le carte carburante hanno effettivamente una capacità multifunzionale sempre più spinta. Attraverso di
esse si possono pagare senza contante, per esempio,
i pedaggi autostradali, il passaggio di trafori e ponti,
il traffico intermodale o i traghetti. Quasi tutte prevedono un servizio di soccorso stradale attivo 24 ore
su 24, con riparazioni in loco, traino, recupero, assistenza gomme e trasporto in officina. In alcuni casi
il possesso della carta permette di installare un telepass a bordo utilizzabile per il pagamento elettronico
dei pedaggi. Si possono infine impiegare per pagare
il noleggio dei veicoli o il lavaggio dei mezzi, per il parcheggio in aree di sosta specifiche e per il disbrigo
delle pratiche doganali.
DKV
Nata in Germania nel 1934 come azienda di autotrasporti delle ferrovie tedesche, DKV Euro Service è oggi
leader nel settore delle carte carburanti e ha festeggiato
quest’anno i 35 anni di attività in Italia. Fa parte del Gruppo Dkv Mobility Services, che nel 2013 ha raggiunto un
fatturato di 5,5 miliardi di euro.
La DKV Card è accettata in 42 paesi tra UE e Nord Africa,
in 54.000 punti e con oltre 100.000 clienti. Permette di
effettuare rifornimento in 39.000 stazioni in tutta Europa, con la possibilità di risparmiare fino a 20 cent/litro.
Novemilacento i partner autorizzati DKV che offrono lavori di riparazione, assistenza pneumatici, soccorso stradale, traino, noleggio e lavaggio. Tra i servizi specifici della
card ricordiamo: il Net Invoicing Program (NIP), grazie al
quale l’IVA viene riaccreditata direttamente in fattura; la
DKV App e la DKV Maps, disponibile sul sito, che consentono di pianificare i percorsi ideali o comparare i prezzi del
carburante; l’eReporting, strumento online che permette
di monitorare e controllare ogni informazione relativa al
parco mezzi (transazioni, pedaggi e dati di consumo).
Particolarmente apprezzato, infine, il DKV Truck Service,
servizio di soccorso stradale attivo 24 ore su 24 in 35 paesi europei, che nel 2013 ha ricevuto e soddisfatto circa
300 mila richieste di intervento.
5. Ma si può accedere a questi o altri servizi
anche con computer, tablet o smartphone?
È una delle altre facilitazioni che ormai tutte le compagnie garantiscono. Grazie all’offerta gratuita di app
dedicate o di servizi via web si può gestire la flotta
con pochi click, pianificare i percorsi ideali per qualsiasi itinerario, comparare i prezzi del carburante e
calcolare le distanze dalle stazioni di rifornimento in
tutta Europa, individuando inoltre quelle più convenienti. Esistono strumenti online in grado di monitorare e controllare ogni informazione relativa al parco
mezzi, come pedaggi e dati di consumo. Altre applicazioni informatiche analizzano i costi o visualizzano
www.dkv-euroservice.com
agosto/settembre 2014
39
Author
Документ
Category
Без категории
Views
0
File Size
247 Кб
Tags
1/--pages
Пожаловаться на содержимое документа