close

Enter

Log in using OpenID

Avvisi comunità pastorale Madonna del Rosario

embedDownload
N° 178– 1 MARZO 2015
Anno V – pro manuscripto
ANNO DELLA VITA CONSACRATA
IO SONO CON VOI (Mt 28,20)
Informatore della Comunità Pastorale "Madonna del Rosario" – Lecco
San Nicolò (Lecco) e San Carlo (Malgrate Porto) - 0341 282403 - Ss. Materno e Lucia (Pescarenico) 0341 364143
www.decanatodilecco.it – www.resegoneonline.it (vai a Link utili: avvisi Comunità Pastorale “Madonna del Rosario”)
ESERCIZI SPIRITUALI PER ADULTI
DA LUNEDI 9 A GIOVEDI12 MARZO ORE 21.00 – SANTUARIO DELLA VITTORIA
Predicatore: mons. GIUSEPPE LONGHI, già assistente dell’Oratorio S. Luigi
In questi giorni sono sospese le prove di canto dei cori delle tre parrocchie e tutte le attività serali
ORARIO SS. MESSE
S. Nicolò: 8.30 – 10.00 – 11.30 – 17.30 S. Rosario – 18.00 – 19.00
DOMENICA 1 MARZO
DELLA SAMARITANA
Santuario: 8.00 – 9.30 – 11.00 – 17.00
S. Carlo: 11.15 (Fam. Paccanelli)
Ss. Materno e Lucia: 8.00 – 11.15 – 18.00
S. Nicolò: 8.30 Benefattori della parrocchia; Patrizia
LUNEDI 2
Feria
MARTEDI 3
Feria
MERCOLEDI 4
Feria
GIOVEDI 5
Feria
VENERDI 6
FERIA ALITURGICA
18.30 Andrea; Emanuele Riva; Ernesto, Anna e familiari; Ettore Lucarelli;
Fam. Galimberti/Anghileri
S. Marta: 9.30 Antonio Leone e familiari; Francesco e Maria; Nelida;
Elena e Mimmo; Antonio, Luigi e Tina Sassi
Santuario: 7.30 – 9.00 – 18.00
S. Carlo: 17.30 Angela Dell’Oro
Ss. Materno e Lucia: 18.00 Benefattori defunti della Parrocchia
S. Nicolò: 8.30 Clemente Mellera
18.30 Giulia Morlotti Colombo; Eugenio Riva; Angiolina, Graziella, Lina, Evangelista e Germana
S. Marta: 9.30 Domenico e Maria; Giuseppe e Rachele; Angelo e Valentina
Santuario: 7.30 – 9.00 – 18.00
S. Carlo: 18.30 Fam. Caspani/Negri
Ss. Materno e Lucia: 6.30 Don Francesco Cameroni – 18.00 Fam. Gusmeroli/Bodini
S. Nicolò: 8.30 Mons. Enrico Assi – 18.30 Massimo Imperato
S. Marta: 9.30 Nanda e Maria Irene Riva; Luigia e Antonietta
Santuario: 7.30 – 9.00 – 18.00
Ss. Materno e Lucia: 8.00 Per le Anime del Purgatorio
S. Nicolò: 8.30 Gigi Ugolini; Gianna e Ottavio Pirola
18.30 Antonio Riva; Marco Valsecchi; Carlo, Ada, Alberto Cuocolo; Pierluigi Belgeri
S. Marta: 9.30 Per le Anime del Purgatorio
Santuario: 7.30 – 9.00 – 18.00
S. Carlo: 18.30 Per le Anime del Purgatorio
Ss. Materno e Lucia: 8.00 – 20.45 Napoleone Rota; Rino Aldeghi
GIORNO
DI ASTINENZA
DALLE CARNI
S. Nicolò: 8.30 Via Crucis
S. Marta: 9.30 Via Crucis – 17.00 Vespri, Adorazione della Croce e Benedizione
Santuario: 7.30 – 9.00 – 18.00 Via Crucis – 21.00 VIA CRUCIS COMUNITA’ PASTORALE
S. Carlo: 17.30 Via Crucis
Ss. Materno e Lucia: 15.00 Via Crucis
SABATO 7
Feria
S. Nicolò: 8.30 Angela; Fam. Corti/Castelli
– 18.30
S. Marta: 9.30 Annamaria Panzeri Mottura; Gemma e Michele; Ezio Bettiga;
Rina e Ruggero Olivieri; Elda e Gianni Munari; Luigia Gilardi
Santuario: 7.30 – 9.00 – 18.00
S. Carlo: 18.00 Antonia Solano
Ss. Materno e Lucia: 17.00 Giancarlo Angelucci; Giuseppe Rota; Luciano Valsecchi
AVVISI
COMUNITA’ PASTORALE
RINNOVO DEL CONSIGLIO PASTORALE DELLA COMUNITA’ PASTORALE
Domenica 19 aprile in tutta l’Arcidiocesi ambrosiana, durante le messe, si svolgeranno le votazioni per il rinnovo del Consiglio
Pastorale. E’ uno strumento che, attraverso il consigliare, può aiutare a sostenere il cammino di fede della Comunità e nello specifico
delle tre parrocchie che la compongono. Chi si sente di condividere le scelte fondamentali della fede, dentro la Chiesa, e
desidera offrire la propria disponibilità per questo servizio, comunichi il proprio nominativo presso la segreteria di S. Nicolò
(per Malgrate e Pescarenico: in sacristia al termine delle funzioni religiose ) oppure direttamente ai sacerdoti della Comunità
entro DOMENICA 29 MARZO. Possono essere membri coloro che, avendo completato l’iniziazione cristiana, abbiano compiuto 18
anni e siano canonicamente domiciliati nella parrocchia oppure risultino operanti stabilmente in essa. Devono possedere i requisiti
necessari che fondamentalmente sono due: vivere una vita cristiana ed essere ben inseriti nel tessuto parrocchiale. Si
considerano incompatibili con l’ufficio di consigliere le seguenti cariche politiche e amministrative: la guida di una formazione politica;
l’essere parlamentare europeo o nazionale; il rivestire l’incarico di consigliere regionale o provinciale; l’essere assessore o sindaco;
l’essere consigliere comunale.
Un incoraggiamento per rendersi disponibili per questo servizio ci viene dal nostro ARCIVESCOVO: “Carissimi, per vincere lo
scoraggiamento e il malumore che rischia di invecchiare le nostre comunità, basta che IO, che TU, che NOI ci coinvolgiamo
nell’affascinante compito di annunciare Gesù Cristo, motivati solo dalla docilità allo Spirito di Dio che abita in noi. La
situazione e perciò l’esito dell’impegno può anche essere modesto, può anche essere complicata, la storia di una comunità può
anche aver causato ferite, ma lo Spirito di Dio non abbandona mai la sua Chiesa. Non solo l’immenso patrimonio di bene, ma anche
le difficoltà possono rivelarsi feconde di nuove risorse, vocazioni e manifestazioni della gloria di Dio se ci sono persone che
accolgono l’invito a dedicarsi all’edificazione della comunità (…). CHIEDO A TUTTI DI DOMANDARSI: «IO CHE COSA POSSO
FARE PER CONTRIBUIRE ALL’EDIFICAZIONE DI QUESTA COMUNITÀ?». Mi permetto di offrire una risposta e di formulare una
proposta: tu sei pietra viva di questa comunità, tu sei chiamato a santificarti per rendere più bella tutta la Chiesa, tu sei forse chiamato
ad approfondire la comunione da cui scaturisce quel «giudizio di fede» sulla realtà che lo Spirito chiede a questa comunità, in questo
momento, in questo luogo. Ascoltare lo Spirito di Gesù risorto che ti suggerisce di riconoscere i doni che hai ricevuto e il bene che
puoi condividere, ti consentirà di offrire un contributo al cammino della comunità parrocchiale, decanale, diocesana (…).Solo una
Chiesa viva può irradiare motivi di speranza e restituire all’umanità fiducia per il suo futuro”.
 Lunedì 2 ore 20.45 – Sala Don Ticozzi (Via Ongania 4) – don ERMES MACCHIONI (parroco ed esorcista
della Diocesi di Reggio Emilia-Guastalla) interviene con la sua esperienza sul tema: IL DEMONIO SI DA’ UN
GRAN DA FARE OGGI PIU’ CHE NEL PASSATO.
 Sabato 7 ore 15.30 (Sala S. Nicolò – entrata da Piazza Cermenati) II incontro per LETTORI, ANIMATORI E
MINISTRI della COMUNIONE sul tema: Il mistero della speranza: la Chiesa istruisce il popolo .
 VERSO EXPO 2015: Sabato 7 ore 19.30 presso il Salottone dell'oratorio di San Giovanni : A TAVOLA CON IL
MONDO. Cena educativa sul tema della fame nel mondo, dell’accesso al cibo e della lotta allo spreco
alimentare. Si invitano in modo particolare adolescenti e giovani, ma anche gli adulti. Le iscrizioni vanno
mandate all'indirizzo mail: [email protected] ENTRO IL 4 MARZO!
A questo proposito c’è la possibilità dell’acquisto di biglietti per la visita di EXPO 2015 – in data
libera – ad un prezzo speciale di € 20.00 a persona. Bambini sino a 13 anni non compiuti
euro14.00. L’importo inoltre darà diritto ad agevolazioni/pacchetti più completi quali pranzo a prezzo solidale,
etc. . Le ADESIONI con versamento della quota sopra indicata si raccolgono presso la SEGRETERIA
DI S. NICOLÒ o presso la LIBRERIA S. NICOLÒ entro LUNEDI 30 MARZO. Attenzione: non più di 10
(dieci) biglietti per nucleo familiare.
Gli aderenti saranno poi contattati dalla Segreteria per il ritiro dei biglietti.
 DOMENICA prossima si raccolgono le buste per il Fondo “LE TRE MELE”
Piccole gocce di…Liturgia: IL SEGNO DI CROCE
Dopo il SILENZIO, un altro gesto che, entrando in chiesa ci mette alla presenza di Dio, è il SEGNO DI CROCE. Un
segno di croce non fatto in maniera generica, ma recandosi all'acquasantiera, posta normalmente proprio all'entrata della
chiesa. Immergo la punta delle dita (e non tutta la mano) nell'acqua santa e faccio il segno della croce. Questo segnarsi
con l'acqua benedetta è il ricordo del nostro Battesimo: siamo dei battezzati che stanno per partecipare all'Eucaristia e
proprio perché già battezzati possiamo accostarci all'Eucaristia. Il segno di croce con l'acqua santa ci deve dare,
dunque, consapevolezza che siamo figli di Dio, che si preparano a celebrare e a lodare l'amore del Padre che sta nei
cieli. Il segno della croce è un segno da riscoprire. E' un segno che a tanta gente non dice più nulla. Eppure è il primo
simbolo cristiano tracciato su di noi al momento del Battesimo. E sarà l'ultimo segno che tracceranno su di noi, quando
tutto sarà finito. Siamo nati in questo segno e moriremo in questo segno. Questo gesto semplice, ma pieno di significato,
diviene per noi una vera e propria professione di fede, è un segno di appartenenza: ripetendo questo gesto ricordiamo
a noi stessi che siamo stati salvati da Cristo e che gli abbiamo affidato la nostra vita. Allora quando facciamo il segno
della croce, facciamolo bene. Non affrettato, rattrappito, tale che nessuno capisce cosa debba significare. Fa’ che
questo segno non sia più uno sgorbio ma un atto di fede e tu non sia più un superficiale ma un credente e vivi
con coerenza il tuo Battesimo.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
613 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content