close

Enter

Log in using OpenID

Allegato 1 - Ordine Farmacisti Rimini

embedDownload
ORDINE DEI FARMACISTI DELLA PROVINCIA DI RIMINI
Via Roma 102 Scala D - 47921 RIMINI
Tel.: 0541/52231 - Fax 0541/52231
E-Mail : [email protected] - [email protected]
www.ordinefarmacistirimini.it
Circolare n. 1/2014 – Prot. 355/2014
Rimini, 26 febbraio 2014
CORSO E.C.M.
Si elenca di seguito il programma del prossimo corso di aggiornamento organizzato dall’Ordine
Provinciale dei Farmacisti di Rimini, in collaborazione con l’ORDINE FARMACISTI DI PESARO (Provider).
“ENPAF: PASSATO, PRESENTE, FUTURO”
Mercoledì 26 marzo 2014
ore 20,30 - 23,30
HOTEL VILLA ROSA RIVIERA - V.le Vespucci, 71 - RIMINI (Marina centro)
•
Dr. ROMEO SALVI, Presidente Ordine dei Farmacisti di Pesaro e Urbino – Sindaco Revisore dei
Conti ENPAF:
“ENPAF tra passato e presente”
•
Dr. PAOLO SAVIGNI, Presidente Ordine Farmacisti di Siena e Vice-Presidente Consiglio
Amministrazione ENPAF
“Il futuro dell’ENPAF: le riforme in atto - Esempi pratici”
•
Dr. SALVI ROMEO: Verifica dell’apprendimento
PARTECIPANTI: 100
CREDITI ECM: 4 . Il corso è gratuito. Per le iscrizioni è necessario compilare
la scheda in tutte le sue parti. La stessa dovrà essere restituita alla Segreteria dell’Ordine entro e non
oltre il 14 marzo 2014, tramite una delle seguenti modalità:
e.mail: [email protected], fax: 0541/52231, oppure consegna diretta alla Segreteria.
NELL’EVENTUALITA’ DI UNA RINUNCIA ALL’ISCRIZIONE AL CORSO, E’ NECESSARIO
CONTATTARE IMMEDIATAMENTE L’ORDINE CHE RENDERA’ POSSIBILE AD ALTRI LA
PARTECIPAZIONE.
Le schede di iscrizione verranno accettate in base all’ordine di arrivo.
→- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Scheda di iscrizione al corso
“ENPAF: passato, presente, futuro”
Mercoledì 26 MARZO 2014
Cognome___________________________Nome___________________________________________
Telefono________________________________Cellulare____________________________________
Ai sensi del D.L. 30.06.2003 n. 196 ”Tutela del trattamento dei dati personali”, il sottoscritto
autorizza e acconsente che i dati forniti e raccolti siano trattati per le esigenze di comunicazione.
Data di ricevimento____________________________________Firma__________________________
1
CORSI ECM A DISTANZA
L’Ordine dei Farmacisti della Provincia di Rimini, in collaborazione con il Provider Imagine srl, ripropone
ai propri iscritti all’Albo la possibilità di usufruire gratuitamente ad uno dei corsi FAD disponibili sul sito
http://ordini.ecmadistanza.it, realizzati da professionisti esperti nei relativi ambiti di competenza.
L’Ordine si farà carico delle spese relative alla fruizione dei corsi dei primi
richiesta.
100 iscritti che ne faranno
Di seguito riportiamo i corsi FAD disponibili tra cui poter scegliere:
1. Prodotti salutistici in ambito metabolico e cardiovascolare: aspetti normativi e farmacologici (15 crediti
ECM) - NUOVO 2014
2. Allergie alimentari: come riconoscerle e gestirle (15 crediti ECM) - NUOVO 2014
3. Prevenzione, identificazione e terapia delle patologie della tiroide (10 crediti ECM) - NUOVO 2014
4. Il metabolismo del sistema osteoarticolare: appunti su prevenzione, patologia e terapia (10 crediti
ECM) - NUOVO 2014
L’offerta formativa include inoltre i seguenti corsi FAD ECM che proseguono dal catalogo 2013:
5. Dislipidemie e prevenzione cardiovascolare primaria: appunti pratici per professionisti della salute (15
crediti ECM)
6. La dermocosmesi in farmacia: dalla normativa alla gestione del reparto (15 crediti ECM)
7. I farmaci biotecnologici: cosa è necessario sapere per dispensarli correttamente (15 crediti ECM)
Ogni iscritto avrà la possibilità di scegliere un corso tra i sette sopra elencati. Ogni singolo codice di
accesso acquistato permette l’accesso ad uno dei corsi proposti.
I corsi sono pubblicati su http://ordini.ecmadistanza.it e saranno disponibili fino al 31.12.2014.
PROCEDURA DI ISCRIZIONE AI CORSI (per chi non ha ancora effettuato la registrazione al portale):
1. Collegarsi all’indirizzo: http://ordini.ecmadistanza.it
2. Cliccare sul pulsante “ISCRIZIONE AI CORSI”
3. Selezionare la Regione, scegliere l’Ordine di appartenenza, inserire il numero di iscrizione all’albo e la
data di nascita;
4. Completare il modulo di registrazione inserendo i dati richiesti. Al termine della procedura, il sistema
invierà una mail contenente il link per il completamento della registrazione
5. Collegarsi al proprio account di posta elettronica, aprire la mail e cliccare sul link per confermare la
registrazione (in caso di mancata ricezione della mail è possibile richiederla contattando il Servizio Assistenza al n.:
0331/1830045)
6. Inserire username e password nel box “ACCESSO AI CORSI” per accedere nell’area corsi disponibili del
proprio profilo utente
7. Selezionare il corso che si intende frequentare tra quelli proposti.
Gli utenti avranno a disposizione un servizio di assistenza al quale rivolgersi in caso di
necessità: Servizio Assistenza - Tel. 0331.1830045 - Mail: [email protected]
Orari: lun-ven. 15.00/18.00
__________________________________________________________________________________
PROCEDURA DI ACCESSO AI CORSI (per chi è già registrato al portale)
N.B.: in caso di smarrimento di username e password, è possibile richiederli attraverso l’apposito form)
1. collegarsi all’indirizzo: http://ordini.ecmadistanza.it;
2. inserire username e password nel box “ACCESSO CORSI” per accedere alla propria area corsi attivi;
3. Selezionare il corso che si intende frequentare
2
AVVISO DI INCARICO PROFESSIONALE FARMACIA COMUNALE GABICCE MARE
Si comunica che il Comune di Gabicce Mare ha pubblicato un “Avviso di Procedura Selettiva volta
all’Affidamento di un Incarico Professionale di natura occasionale a persona laureata in Farmacia o
Chimica e Tecnologie Farmaceutiche e abilitata all’esercizio della professione” al fine di poter
assicurare lo svolgimento dei turni notturni per l’anno 2014/2015 e di incrementare i periodi di
apertura al pubblico della farmacia comunale”. La candidatura può essere spedita a mezzo del servizio
postale o presentata a mano al Servizio protocollo del Comune di Gabicce Mare in ogni caso la stessa dovrà
comunque pervenire al servizio protocollo entro la data del 07.03.2014.
Avviso e relativa domanda per la candidatura sono scaricabili dal sito del Comune di Gabicce Mare
alla sezione Bandi e Consorsi-Avvisi – tel.: 0541/820650.
Oggetto: AIFA - Nota Informativa importante sui contraccettivi ormonali combinati
L’AIFA e l’Agenzia europea dei medicinali (EMA), hanno concordato una nota informativa sul rischio di
tromboembolia associato all’utilizzo di contraccettivi ormonali combinati (COC). Il documento, rivolto a
tutti i medici prescrittori di contraccettivi ed a tutti gli operatori sanitari, richiama l’attenzione sulla
differenza tra i vari contraccettivi nel livello di rischio di tromboembolia e sull’importanza di una attenta
valutazione di fattori di rischio individuali per la scelta del farmaco più appropriato. Si segnala inoltre che,
sul sito www.agenziafarmaco.gov.it, è disponibile una lista di controllo che i medici prescrittori possono
utilizzare durante ogni consulto relativo ai contraccettivi ormonali combinati ed una scheda in cui sono
riportati i segni ed i sintomi più importanti di TEV (tromboembolia venosa) e TEA (tromboembolia
arteriosa).
PEC (Posta Elettronica certificata)
Dal mese di giugno 2013, gli Ordini trasmettono regolarmente le caselle PEC degli iscritti all’Indice
Nazionale degli Indirizzi di Posta Elettronica Certificata (Ini- Pec). Nell’ambito di tali comunicazioni, gli
Ordini provinciali dei farmacisti hanno segnalato al Ministero dello Sviluppo Economico che gli indirizzi
PEC contenenti il dominio @postacertificata.gov, sono automaticamente scartati dal menzionato
Indice. Lo stesso Ministero, con nota del 15/01/2014 ha chiarito che tali indirizzi non vengono accettati.
Le caselle pec @postacertificata.gov.it, infatti, permettono unicamente la comunicazione tra cittadino e
Pubblica Amministrazione e non possono essere utilizzate per comunicazioni tra professionisti né tra
questi e gli stessi cittadini e le aziende. Gli iscritti all’Albo che sono in possesso di tale casella,
sono pregati di contattare la Segreteria dell’Ordine per la sostituzione con altro indirizzo Pec.
Si rammenta che lo scrivente Ordine ha da tempo aderito alla convenzione stipulata fra la FOFI
e la Società ARUBA e, ha deciso di attivare e rinnovare gratuitamente per i propri iscritti, le
caselle di Posta Elettronica Certificata, con relativo onere a carico dell’Ordine stesso.
NOTIZIE E.N.P.A.F.
CONTRIBUTI: Contributo di solidarietà dal 3% all’1% per i disoccupati temporanei e
involontari
Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze,
con nota n.1588 del 31.01.2014, ha approvato la deliberazione n.3 del 26 novembre 2013 con cui il
Consiglio Nazionale Enpaf ha rimodulato l’aliquota contributiva di solidarietà dal 3%, del
contributo previdenziale intero, all’1%, per gli iscritti in stato di disoccupazione temporanea e
involontaria, con effetto dal 1 gennaio 2014, e pertanto, a partire dalla corrente annualità di
contribuzione. Si precisa che, per gli iscritti che già usufruiscono del contributo di solidarietà
avendone diritto quali disoccupati temporanei e involontari, l’aliquota contributiva all’1% è
disposta d’ufficio. La misura del 3% per il contributo di solidarietà rimarrà solo per coloro che già ne
usufruiscono, o faranno domanda per usufruirne, come lavoratori dipendenti esercenti attività
professionale del farmacista. Pertanto, per l’anno 2014, l’importo della quota contributiva di
solidarietà per i disoccupati temporanei e involontari è pari a euro 44,00 cui vanno aggiunti 29,00
euro per il contributo di assistenza e 15,00 euro per il contributo di maternità, per un totale di euro
88,00.
PRESTAZIONI – invio CUD
Con deliberazione n. 2 del 21 gennaio 2014 il Consiglio di Amministrazione dell’Enpaf ha deliberato di
esercitare la facoltà prevista dall’art.1 comma 417, della legge n. 147/2012. La normativa suddetta
consente agli enti di cui al decreto legislativo 30 giugno n. 509 (tra i quali rientra questa Fondazione) e
3
al decreto legislativo 10 febbraio 1996 n. 103, di assolvere alle disposizioni vigenti in materia di
contenimento della spesa dell’apparato amministrativo, attraverso un versamento a favore delle entrate
di bilancio dello Stato, entro il 30 giugno di ciascun anno, pari al 12% della spesa sostenuta per consumi
intermedi nell’anno 2010.
Conseguentemente l’Enpaf, esercitando tale facoltà, non è più tenuto al
rispetto di tutta la normativa vigente in materia di contenimento della spesa pubblica (ad eccezione dei
soli vincoli relativi le spese del personale).
Orbene, atteso che la legge di stabilità 2013, (legge 24
dicembre 2012, n.228), al comma 114 dell’art. 1, che ha stabilito che a decorrere dall'anno 2013, gli
enti previdenziali rendano disponibile la certificazione unica dei redditi di lavoro dipendente, pensione e
assimilati (CUD)) in modalità' telematica, facendo salva la facoltà del cittadino di richiedere la
trasmissione del CUD in forma cartacea, rientra nelle previsioni normative finalizzate al contenimento
della spesa pubblica, l’Enpaf, attraverso l’esercizio della suddetta facoltà, non è più vincolato a tale
prescrizione normativa e potrà, conseguentemente, inviare a tutti i propri pensionati il CUD in formato
cartaceo. Ad ogni buon conto si ricorda che è sempre possibile prelevare il proprio CUD in modalità
telematica, scaricandolo dal sito internet dell’Enpaf. Il pensionato Enpaf potrà accedere al proprio CUD
entrando nel sito internet dell’ENPAF (www.enpaf.it) e digitando, negli appositi campi, il proprio codice
fiscale e la propria matricola di pensione ENPAF. La matricola di pensione, indispensabile per attivare la
procedura telematica di prelievo del CUD, è riportata nelle copie dei CUD trasmessi dall’ENPAF negli scorsi
anni. Si aggiunga che il titolare di due pensioni (diretta e superstiti) o anche di una pensione e di una
prestazione di assistenza, dovrà digitare la matricola di pensione che termina con lo zero.
CONTRIBUTI – lavoro occasionale e lavoro accessorio
L’art. 61 del D.Lgs. 276/2003 disciplina il contratto a progetto e il lavoro occasionale. Quest’ultimo viene
definito come il rapporto di durata complessiva non superiore a 30 giorni con lo stesso committente
all’interno dello stesso anno solare e con un compenso non superiore ai 5.000 euro. Da tale disciplina il
comma tre dell’articolo in questione esclude “le professioni intellettuali per l’esercizio delle quali è
necessaria l’iscrizione in appositi albi professionali”. Ne consegue che il farmacista non può
stipulare un contratto a progetto, ma è tenuto alla stipula del contratto di collaborazione coordinata e
continuativa, e che non può esercitare in regime di lavoro occasionale ma che, per svolgere la propria
attività in regime libero professionale, deve aprire partita IVA. Ai fini previdenziali Enpaf, in questi casi, il
farmacista è tenuto alla contribuzione a quota intera presso questa Cassa, atteso che non è soggetto ad
altra contribuzione previdenziale. Per quanto concerne l’esercizio di attività professionale con contratto di
collaborazione coordinato e continuativo giova ricordare che l’Inps, con circolare n.124 del 1996, ha
precisato che il versamento alle Casse Professionali di un contributo forfettario di importo non
direttamente proporzionale al reddito, ma determinato in misura fissa, come è il contributo dovuto
all’Enpaf, integra la condizione per l’esclusione del pagamento del contributo alla Gestione Separata, se in
relazione al contributo versato alla Cassa è prevista l’erogazione di un trattamento pensionistico. Il
contenuto della circolare suddetta è stato confermato dall’art. 18 comma 12 del D.L. n. 98/2011,
convertito nella legge n. 111/2011. L’art. 70 del D.Lgs. 276/2003 definisce un altro tipo di lavoro
occasionale e precisamente il lavoro accessorio. E’ tale quello che, con riferimento alla totalità dei
committenti, non dà luogo a compensi superiori a 5.000 euro, rivalutati per anno solare, ovvero non dà
luogo a compensi superiori ai 2000 euro nei confronti del singolo committente qualora lo stesso sia un
imprenditore commerciale o un professionista. Tale lavoro viene retribuito attraverso dei voucher che
comprendono sia la retribuzione che la copertura previdenziale presso la Gestione Separata Inps.
Ai fini ENPAF si tratta di una tipologia di rapporto che consente di accedere alla riduzione contributiva
ovvero al contributo di solidarietà, in quanto il corrispettivo è obbligatoriamente assoggettato dalla legge
al versamento alla Gestione Separata. L’art. 70, infatti, non rientra nel capo di previsione del comma 3
dell’art. 61 (capo I) secondo cui dalla disciplina in questione sono escluse le professioni intellettuali per
l’esercizio delle quali è necessaria l’iscrizione in appositi albi professionali. A tale proposito è, tuttavia,
necessario segnalare che la circolare Inps n. 49/2013 al punto 7 stabilisce che “il lavoro accessorio
costituisce uno strumento finalizzato a regolarizzare attività lavorative di carattere occasionale, non
riconducibili a tipologie contrattuali tipiche del lavoro subordinato, del lavoro autonomo o ad attività
professionali per le quali l’ordinamento richiede l’iscrizione ad un ordine professionale ovvero ad appositi
registri, albi, ruoli ed elenchi professionali qualificati, ma mere prestazioni di lavoro alle quali assicurare
le tutele minime previdenziali e assicurative in funzione di contrasto a forme di lavoro nero o irregolare”.
La segnalazione è doverosa atteso che, in base a tale circolare, alcune sedi Inps non ritengono possibile
aprire una posizione previdenziale alla Gestione Separata per iscritti ad Albi pagati tramite voucher, il che
sarebbe ostativo ad ottenere il beneficio contributivo della riduzione ovvero il contributo di solidarietà
presso l’Enpaf.
Cordiali saluti.
IL SEGRETARIO
(Dr. Enrico Maria Broccoli)
IL PRESIDENTE
(Dr. Giulio Mignani)
4
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
132 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content