close

Enter

Log in using OpenID

ANDREA MANNO - Tennis Club Palermo 2

embedDownload
n°59 Marzo/Aprile 2014
Campione internazionale di bridge e socio Tc2. Vita e passioni di
ANDREA MANNO
AL VIA LA SERIE A,
QUANDO IL PIATTO
TRIATHLON,
COMPORTO
FINISCE SU INSTANGRAM:
I BUONI PROPOSITI
NEL NOSTRO TEAM
A VOI LA PAROLA
DI GRANDI E PICCINI
Campioni Italiani
Campioni Italiani
Age Group
a squadre Under 16
Triathlon, Duathlon,Acquathlon
maschile 2008
2009-2010-2011
Campioni Italiani Campioni Europei
Over 60 maschile
Over 60 maschile
2005
2003-2004-2005
Campioni Italiani
Over 40 femminile
1994
Campioni Italiani
Under 12
doppio femminile
L’EDITORIALE
U
n numero ricco di servizi: partiamo con quello dedicato alla nostra
Monica Bazzano, che sta combattendo a Houston una dura battaglia. Per lei si sono mobilitati 400 amici triatleti, podisti e tennisti
che hanno percorso una staffetta a nuoto, alla piscina comunale,
dando vita a un evento che, sappiamo, l’ha davvero commossa: Swim for
Life. La nostra copertina è dedicata a una storia particolare: quella di Andrea Manno, trentenne, nostro iscritto e campione internazionale di bridge,
che porta la sua città e il suo circolo nel cuore durante i tornei professionali
che lo vedono impegnato in giro per il mondo. Se al tavolo verde è vietato
usare i cellulari, a tavola non si riesce più a fare a meno. Per telefonare e
isolarsi? No, per fotografare il piatto e subito esibirlo sui social network.
Abbiamo cercato di capire perché, ascoltando le vostre voci. Spazio anche al
al tennis con la presentazione delle squadre protagoniste dei prossimi campionati, e in particolare della serie A2, che da quest’anno si avvale dell’aggiunta di un giocatore di eccellenza, Antonio Comporto. Buona lettura!
Coordinamento e testi a cura di
Cristiana Rizzo
Ha collaborato
Alessia Franco
SOMMARIO
6
10
Cover story
Quando Andrea incontrò il bridge..............................................................................6
Vita sociale
Cibo e social: un binomio perfetto?........................................................................10
Swim for Life per Monica Bazzano...........................................................................12
A scuola d’inglese al Tc2..............................................................................................22
14
Tennis
18
Triathlon
22
Le nostre squadre 2014 ...............................................................................................14
Arriva il Challenge Day.................................................................................................16
Le gare di primavera.....................................................................................................18
Fitness
Corsi e orari......................................................................................................................20
Fotografie
Giuseppe Polizzotto
Alba Garofalo
Impaginazione e grafica
Manuela Guiducci
Stampa
Zeta Printing srl
www.zetaprinting.it
Amministrazione e redazione
ASD Tennis club Palermo 2
Via San Lorenzo 13/a
tel. 091 6885360
fax 091 6887926
www.tcpa2.com - [email protected]
Twitter: @TCDue
Facebook: facebook.com/tc.due
Per contattare la redazione
[email protected]
Per pubblicità
[email protected]
3
D
R
e
N
I
C
E
P
S
w
L
A
A
C
TENNIS > FITNESS > NUOTO + PUNTI MARE
SPORT&RELAX > WELLNESS > EVENTI
Dal
15
di
Ottobre
fino
al
31
Marzo
2014
prende
il
via
l’iniziativa
promozionale
a
numero
chiuso
della
New special card
che
si
rivolge
agli
amici
degli
iscritti.
Chi
desidera
aderire
all’iniziativa
e
manifesta
l’intenzione
di
fare
parte
del
club,
dovrà
essere
presentato
da
un’iscritto,
che
farà
da
garante
per
il
periodo
d’iscrizione
temporanea.
All’atto
della
presentazione
il
club
fornirà
la
New Special
card
che
permetterà
di
usufruire
degl’impianti
e
dei
servizi
e
di
posticipare
l’iscrizione
di
un’anno.
Alla
fine
dell’anno
d’iscrizione
temporanea
al
club
gli
aderenti
all’iniziativa
potranno
divenire
iscritti
definitivamente,
accedendo
a
condizioni
economiche
favorevoli
ed
esclusive.
Il
costo
è
uguale
alla
quota
sociale
annuale
maschile
e
femminile.
Per
informazioni
rivolgersi
in
direzione.
Presso
l’info
point
vicino
agli
uffici
sarà
esposta
una
locandina
esplicativa.
TCPA2 > VIA San Lorenzo Colli 13/A
www.tcpa2.com > Tel. 0916885360
QUANDO
ANDREA
INCONTRÒ
IL BRIDGE
Il campione internazionale
e socio del club ci racconta
la sua vita. Tra successi
viaggi e quotidianità
6
I NUMERI
4 I GIOCATORI, CHE SI SIEDONO UNO DI FRONTE ALL’ALTRO
2 LE COPPIE CHE SI FORMANO, CHE PRENDONO IL NOME DEI PUNTI CARDINALI: NORD/
SUD GIOCANO CONTRO EST/OVEST
52 LE CARTE FRANCESI (1 MAZZO), CON CUI SI GIOCA UNA PARTITA
13 LE CARTE CHE OGNI GIOCATORE RICEVE ALLA DISTRIBUZIONE
2 LE FASI PRINCIPALI IN CUI CONSISTE IL GIOCO: LA DICHIARAZIONE, CHE DETERMINA IL
CONTRATTO (VALE A DIRE IL SEME DI ATOUT E IL NUMERO DI PRESE CHE UNA COPPIA SI IMPEGNA A FARE) E IL GIOCO DELLA CARTA
13 LE PRESE POSSIBILI IN OGNI MANO (CIOÈ IN OGNI DISTRIBUZIONE DI CARTE)
2 I FATTORI CHE INFLUENZANO IL PUNTEGGIO: IL CONTRATTO E IL NUMERO DI PRESE
EFFETTIVAMENTE CONSEGUITO
H
a cominciato a gio-
ster. L’avventura che lega An-
con quel gioco affascinante e
care quasi per caso,
drea Manno al più strategico
complesso, con quella disci-
a 18 anni, e da allora
e affascinante dei giochi inizia
plina che ti spinge, come fa un
non ha più lasciato il tavolo
proprio con la maggiore età,
rebus, ad entrare nella psico-
da gioco, inanellando succes-
durante le vacanze di Natale,
logia dell’avversario, Andrea
si su successi. Andrea Manno,
a Nizza: «Mio padre, appas-
torna a Palermo e si iscrive al
palermitano, 29 anni, quan-
sionato di bridge, mi chiese
circolo del bridge: «Ho fatto
do ripensa ai suoi esordi non
di accompagnarlo a un tor-
il contrario del normale iter –
ama definirsi un enfant prodi-
neo – ricorda il campione – io
scherza – in genere, prima ci
ge: «Ho iniziato da giovane, è
avevo familiarità con le carte,
si iscrive e solo dopo si gioca.
vero, ma molti lo hanno fatto
in famiglia abbiamo sempre
Fatto sta che, da quel momen-
prima di me». Oggi, comun-
giocato, perfino con i nonni.
to in poi, non ho più smesso».
que, Andrea è tra i più gio-
Ma non conoscevo il bridge:
Dopo i campionati juniores, a
vani professionisti d’Italia e il
mio padre mi spiegò i concet-
25 anni tutto cambia, e si fa
primo palermitano della ca-
ti fondamentali, così, su due
sul serio: si entra nel mondo
tegoria life-master, un punto
piedi, e non andò nemmeno
dei “grandi”, categoria open:
sotto la massima categoria del
malissimo, quella volta a Niz-
l’anno d’oro per Andrea, che
bridge, quella del grand-ma-
za». Dopo l’incontro natalizio
mostra però fin da subito di
7
“
É il primo palermitano della sua serie,
solo un punto lo separa dall’olimpo del bridge,
la categoria grand-master
8
”
che stoffa è fatto, è il 2011, tanto
più importante torneo continen-
risponde Andrea Manno – in un
che il Coni decide di assegnargli
tale: l’internazionale a squadre
anno, almeno cento giorni sono
una medaglia di bronzo al va-
di Montecarlo. E per chiudere in
in fuori casa. Questo mi stimola,
lore atletico. Il giovane palermi-
bellezza, nel giugno 2011, arriva
mi permette di visitare posti nuo-
tano si aggiudica infatti il titolo
l’ottavo posto al 5° European Open
vi, di conoscere realtà e persone
di Campione d’Italia di bridge
Teams Bridge Championships di
diverse da me, è un aspetto del
a Coppie Open, insieme all’emi-
Poznan. Successi terminati? Mac-
mio lavoro che amo molto. Da un
liano Stefano Caiti. Nello stesso
ché: due anni dopo, nel 2013, al 6°
punto di vista più strettamente
anno arriva sul podio del cam-
Campionato europeo a squadre li-
legato al bridge, Palermo è infatti
pionato di società di bridge con il
bere di Ostenda, Andrea Manno si
piuttosto decentrata: le finali na-
team Patanè, classificandosi terzo.
aggiudica la medaglia d’argento
zionali si disputano sempre fuo-
In campo internazionale, sempre
con il team di Romain Zaleski, che
ri. Nel mio tempo libero, invece…
nel 2011, una pioggia di consen-
per l’occasione metteva in campo
lavoro: cioè dò lezioni private di
si arriva anche nell’open interna-
un mito del bridge mondiale del
matematica e fisica e mi occupo di
zionale a coppie della Catalogna,
calibro di Benito Garozzo. Ma
energia per conto di un’azienda. E
che ha luogo a Barcellona, in tan-
che tipo di vita conduce uno che
poi c’è il mio amato Tc2, dove quan-
dem con il toscano Enrico Castel-
gioca a bridge per professione?
do posso faccio sport a 360 gradi:
lani, e la prestigiosa vittoria nel
«Viaggio molto, innanzi tutto –
tennis, calcio, palestra…»
CIBO E SOCIAL:
UN BINOMIO
PERFETTO?
A
cena
fuori:
arriva
finalmente
l’agognata portata. Mangiare subito
o dedicare un attimo a fotografare
e postare? La parola ai nostri soci
S
10
ocial sì, social no: che siano il più classico fa-
cosa postano i tuoi amici. Fotografare il cibo? Sì, ma
cebook – fresco dei suoi primi dieci anni - o i
solo se è un’opera d’arte». Decisamente a favore delle
sempre più usati twitter e instangram ad ac-
“condivisioni gastronomiche” è invece Guido Gattuso
comunare le piazze virtuali è innanzitutto la condivi-
(1), che cura il ristorante Arcimboldo: «Una buona foto
sione. C’è chi condivide tutto: dalle serate ai vini, dai
può avere ottime ricadute per un ristorante – spiega -
luoghi alle foto più intime; e chi invece è più schivo.
Qualche giorno fa è venuto un signore con l’immagine
Che rapporto hanno i nostri soci con i… social e con la
di una pizza stampata dal nostro sito: voleva provare
moda del momento, quella di fotografare il cibo? Ma-
esattamente quella. Oggi chi va a cena fuori vuole
riella Nacci, architetto e insegnante, è per dare a ogni
commentare, spesso non solo il piatto ma anche le
cosa il suo giusto peso: «Sia nella libera professione
location. È un ottimo passaparola». A Pino Cappello
che nell’insegnamento uso molto il pc e trovo i social
(2), agente immobiliare, non è mai venuto in mente
un’invenzione fantastica – dice – ma l’uso che se ne fa
di fotografare il cibo: «Quasi mai – precisa – l’ho fatto
è spesso dannoso. Per i ragazzi soprattutto ci vorreb-
in viaggio, in India, ogni tanto capita se il cibo ha un
bero delle regole. Mi sembra tutto fuori misura, oggi
interesse etnico. Diciamo che questo tipo di foto mi
non si può andare a teatro o al cinema senza sapere
attrae poco, a meno che non sia in precisi contesti».
HO FATTO LA FOTO. E ORA?
Fotografare il cibo e condividerne le immagini sui social
network. In una parola: “foodstagram”. Una tendenza che
alcuni chef non condividono, per motivi di “spionaggio
industriale”, tanto da aver posto il divieto di scattare foto nei
loro ristoranti. Ma dove condividerla? Su Facebook e Twitter,
naturalmente, ma esistono anche siti e app dove le immagini
dividere quelle degli altri, creando bacheche uniche basate sui nostri interessi. E’ possibile scegliere fra diverse
categorie e soggetti: da saloni di eleganti case di design
a spettacolari fiordi norvegesi, da torte tanto elaborate
e colorate da sembrare sculture all’ultimo modello della
nostra borsa preferita.
FLICKR: è il servizio di condivisione e gestione di foto-
sono protagoniste.
INSTAGRAM: il social network dove, anziché pensieri,
articoli e video, si condividono fotografie. Il programma
consente di scattare foto applicando con un click filtri
ottici in grado di modificare le immagini. Il risultato? Foto
degne di un giornale patinato, senza aver mai preso in
grafie di Yahoo, dove vengono caricate mediamente 72
immagini al secondo.
SNAPCHAT: un’app per smartphone che consente di
mandare foto ai propri contatti e dà la possibilità di definire la durata delle immagini inviate che, dopo il termine
stabilito, si autodistruggono.
mano una macchina fotografica.
1
PINTEREST: consente di caricare le proprie foto o con-
2
3
4
Un orientamento al cibo salutista attraverso l’immagi-
merevoli scatti al suo attivo – Mi concentro per lo più
ne arriva da Buba Mihailovich (3), storica insegnante
sull’inquadratura, primi piani ma non solo. I soggetti,
di fitness del Tc2 e grande appassionata di fotografia.
siano persone, oggetti o paesaggi, devono colpirmi.
«Negli ultimi tempi gli impegni di lavoro non mi hanno
Instangram permette di scegliere i fotografi da seguire,
consentito di continuare a fare fotografie in un certo
di osservare e di avere sempre nuove idee. I program-
modo, e odio le macchine digitali! – dice – Comunque
mi per modificare le immagini? Vanno bene, ma senza
sono del parere che la foto debba dire qualcosa: spes-
esagerare: al ritocco preferisco l’interpretazione». Felice
so un’immagine è perfetta solo esteriormente, grazie
del suo isolamento dai social tout court è Maria Luisa
ai “trucchi” che si trovano ormai ovunque, ma assolu-
Vilardo: «Io preferisco ancora incontrare gli amici, par-
tamente vuota. Per quanto riguarda il cibo, anche io
lare al telefono, spendere una mezz’ora per un caffè –
sono per le condivisioni virtuali: ma solo di cibo sano.
commenta – anche io ho un profilo facebook, ma prefe-
Insomma: attenzione a quello che si pubblica come a
risco i libri. Non potrei neanche postare il piatto che ho
quello che si mangia: non posterei mai la foto di un
davanti, al ristorante: sono ancora tra le poche persone
hot dog!». «Uso instagram ma non per fotografare il
che non hanno internet sul cellulare. E mi guardo bene
cibo – afferma Carla Pascali (4), insegnante, con innu-
dal farlo», sorride.
Alessia Franco
11
Una festa per la nostra
MONICA BAZZANO
Con Swim for life una staffetta di solidarietà
che ha unito in un abbraccio 400 nuotatori
M
onica donna, mamma, moglie, sportiva. Monica e i suoi occhi azzurri che si schiudono in un
sorriso. Monica che combatte per la vita. Monica l’amica: per lei, le società di nuoto Waterpolo, Nadir, Canottieri H1330 e, per il Tc2, Luigi Zumbo e Rita Capraro,
hanno organizzato Swim for Life, domenica 22 febbraio
alla piscina comunale: una staffetta di beneficienza, che
ha coinvolto circa 400 nuotatori, triatleti, podisti, tennisti. Tra questi, la figlia di Monica, la promettente triatleta
Sofia Martello, il marito Rocco e poi tanti amici, Giulio
Bruno, Paola Ponte, Alba Garofalo (autrice delle foto di
questo servizio), Sergio La Rocca, Francesco Murana,
Giovanni De Luca, Gabriella Raulo, Manola Albanese. Nel corso di questa indimenticabile giornata, Rocco,
abbracciato alla piccola Sofia, ha parlato del loro calvario
familiare con rabbia, dei medici che non hanno seguito
Monica come meritava, della mancanza di strutture e di
competenza, che l’ha spinta ad andare negli Stati Uniti. Il
pubblico ascoltava commosso. «Monica non ha mai nascosto la sua malattia – dice l’amica Alba Garofalo – anzi
ha sempre cercato di sensibilizzare gli amici a fare prevenzione, cercando anche di creare convenzioni con le società di nuoto.». Anche Salvo Ficarra è intervenuto: «Questa
manifestazione è la dimostrazione dell’affetto che tutti
noi abbiamo per lei», ha detto, commosso. Una grande
energia ha pervaso tutta la manifestazione, a cui ha parte-
12
cipato anche Monica via Skype, mettendo il costume e la
cuffia. L’Ipad con quella sua immagine coraggiosa e dolce
passava di mano in mano, e per tutti la nostra amica ha
avuto parole di riconoscenza e amore. Una festa: come
Monica. Anche la staffetta è stata piuttosto una festa tra
le onde: bambini e adulti, compagni di scuola della piccola Sofia: «Non immaginate quanto l’amore che date
a Monica le faccia bene», ha detto il primario del centro
di Houston in cui è ricoverata, Philip Salem. Soddisfatto
Luigi Zumbo, uno degli organizzatori e amico di Monica:
«Swim for life è stato qualcosa di più di una raccolta fondi.
Abbiamo dimostrato, oltre ogni retorica, a noi stessi e a chi
ha assistito che esistono sentimenti che muovono il mondo. Questa manifestazione non ha una data di scadenza e
quel braccialetto verde che serviva a contraddistinguere
le squadre è diventato un simbolo. Chiedo a tutti coloro
che lo possiedono di continuare ad indossarlo e di diffondere questa richiesta ai loro contatti. Sono rimasti ancora
dei braccialetti che vorremmo distribuire a chi vuol fare
una donazione per Monica». Ecco i dati per effettuare il
bonifico. Intestazione: Associazione Maria Sanfilippo, causale: Donazione Monica Bazzano banca: CREDEM AG. N. 2
- PALERMOIBAN: IT81 K030 3204 6020 1000 0001 681. Per ulteriori informazioni: [email protected]
Siamo certi che con il nostro amore e le donazioni Monica
vincerà la sua battaglia. Ti aspettiamo
IL NOSTRO TENNIS:
UNA VALANGA DI EMOZIONI
Al via il campionato, tra conferme e new entry. Occhi puntati sulla
A2 maschile e sulla C delle giovanissime: la parola a Gabriele Palpacelli
N
astri di partenza per il campionato di tennis, che
Giulia La Rocca, Federica Re, Sara Botindari, Vittoria
anche quest’anno regalerà a noi tutti una va-
Camastra, Marina Lo Galbo, Marcella Cinà e Ivana La
langa di emozioni fuori e in casa. Occhi puntati
Placa. «Mi aspetto il meglio dal trio La Rocca-Re-Botindari,
soprattutto sulla serie A2 maschile e sulla C femminile, en-
che già l’anno scorso ha fatto il pieno di riconoscimenti
trambe rappresentate dai fiori all’occhiello del nostro club.
– dice il maestro – ma anche da atlete come Camastra e
Parola del maestro Gabriele Palpacelli. Sette i giocatori in
Cinà. Si tratta di una squadra di giovanissime, a partire da-
campo per la A2 maschile: Antonio Comporto, Antonio
gli 11 anni, il cui più grande segreto per vincere è la deter-
Campo, Francesco Palpacelli, Francesco Aldi, Daniele
minazione e la voglia di crescere. Non abbiamo velleità di
Mancia, Marco Gjomarkaj e Dario Sciortino. «Si tratta
promozione, insomma, ma vorremmo restare in serie C,
di una squadra già consolidata, arrivata l’anno scorso ai
emozionarci e soprattutto regalare emozioni». Scommet-
play off: ci sono tutte le carte in regola perché in questa
tete che ci riusciranno?
Alessia Franco
stagione ci faccia sognare – dice Palpacelli – Insieme ad
elementi come Antonio Campo e Daniele Mancia, vera e
propria espressione del vivaio Tc2, ci sarà l’innesto di un
elemento di altissimo livello come Antonio Comporto».
Un campione, che, in continuo spostamento da Caldaro
a Genova a Catania, a 18 anni era già al numero 480 della
classifica mondiale senior e 67 in quella juniores. «Da due
anni sono tornato a Palermo – dice Comporto – e vivo
questa situazione molto bene. Sono soprattutto contento
di essere nella scuderia Tc2, conosco perfettamente i maestri ed è un piacere giocare per il circolo».Da segnalare
nella scuderia anche Palpacelli e Aldi: « Il primo gioca in
squadra dal 2003, la sente molto sua, è cresciuto insieme
a lei – dice Gabriele Palpacelli – Che dire poi di Francesco
14
Aldi? È stato 110 nel mondo, e nella squadra ha un forte
peso». Grande fermento anche per lea serie C femminile:
LE SQUADRE
Serie C maschile: Marco Ferrito, Francesco Rubbio, Davide Amato,
Fabrizio Romano, Francesco Vitrano, Roberto Vitrano, Francesco Cardinale,
Giuliano Randazzo, Alberto Di Marco
Serie C femminile: Giulia La Rocca, Federica Re, Sara Botindari , Victoria Camastra,
Marina Lo Galbo, Marcella Cinà, Ivana La Placa
Under 8 “A”: Vincenzo Cafieri, Alberto Napoli, Francesco Inchiappa
Under 8 “B”: Gaia Cimò, Carla Mosca, Giulio Lentini, Alessandro Mazzè
Under 10 misto: Matteo Romano, Stefano Rubino, Desideria D’Amico, Alessia D’Arpa
Under 12 maschile: Simone Guercio, Russel Perez
Under 12 femminile: Sara Botindari, Victoria Camastra, Isabella Cafieri
Under 16 maschile “A”: Francesco Vitrano, Roberto Vitrano , Alberto Di Marco
Under 16 maschile “B”: Vincenzo Puglisi, Federico Sferruzza,
Mario Di Giulio, Gaetano Rosella
Over 45 maschile: Piero Barlotta, Francesco Randazzo, Sergio Blandi, Roberto Brocato
Over 50 maschile: Marcello Clemenza, Francesco Campo, Nino Aglieri
LA SERIE A
MARCO GJOMARKAJ
DARIO SCIORTINO
Data di nascita: 4 settembre
1979, 34 anni
Altezza: 182 cm
Peso: 81 kg
Classifica: 2.8
Colpi migliori: servizio
Partita del cuore: ancora
da giocare
Motto in campo: Il meglio
deve ancora venire
Data di nascita: 18 settembre 1997, 16 anni
Altezza: 181 cm Peso: 65 kg
Classifica: 3.1
Colpi migliori: servizio e rovescio
Partita del cuore: la finale torneo di macroarea
under 16 a Roma, l’anno scorso, dopo
un periodo di relativa inattività e un pò
di problemi fisici. Non mi aspettavo di vincerlo
Motto in campo: Mai darsi per vinti
DANIELE MANCIA
Data di nascita: 24
aprile 1989, 24 anni
Altezza: 181 cm
Peso: 80 kg
Classifica: 3.2
Colpi migliori: rovescio
lungo linea
Partita del cuore: Vittoria
ai campionati
italiani di doppio,
nel 2012
Motto in campo:
Non fa niente, lottiamo
ancora un pò
ANTONIO COMPORTO
ANTONIO CAMPO
Data di nascita: 4 agosto
1993, 20 anni
Altezza: 184 cm
Peso: 70 kg
Classifica: 2.3
Colpi migliori: servizio e dritto
Partita del cuore: in casa,
a Palermo contro
Claudio Fortuna, anche lui
palermitano e molto avanti
in classifica, dopo ben 4 ore
Motto in campo: Sempre più
in alto!
Data di nascita: 14 giugno 1989, 24 anni
Altezza: 184 cm Peso: 80 kg
Classifica: 2.2
Colpi migliori: servizio
e risposta
Partita del cuore:
con Paolo Lorenzi, tra i primi 100 del mondo, a Palermo, un paio di anni fa. È stata la
prima volta che ho vinto con uno di loro
Motto in campo: Non ne ho, il segreto è
un buon riscaldamento
FRANCESCO ALDI
FRANCESCO PALPACELLI
Data di nascita: 1 luglio 1981, 32 anni
Altezza: 175 cm Peso: 65 kg
Classifica: 3.1
Colpi migliori: palla corta
Partita del cuore: La vittoria, a 12 anni, contro uno dei più forti d’Italia, Christian Merlato,
per il Tc2 e nonostante uno stiramento
Motto in campo: Non mollare mai
Data di nascita: 17 settembre 1981, 32 anni
Altezza: 175 cm
Peso: 75 kg
Classifica; 2.2
Colpi migliori: Rovescio
Partita del cuore: quella disputata contro Davis Ferrer,
al 13° posto della classifica
mondiale nel 2oo5, al torneo
internazionale di Palermo
Motto in campo: Lottare
punto su punto
15
TENNIS, ARRIVA
IL CHALLENGE DAY
Una
nuova
iniziativa
per
gli
iscritti,
che
si
sfidano
ogni
mese
per
formare
la
classifica
sociale.
E
voi,
siete
pronti
a
entrare
in
campo?
N
ei suoi oltre trent’anni di attività, il Tc2 ha sa-
Katia Caradonna sale di un gradino per assenza del-
puto mantenere un’altissima offerta sportiva
le rispettive sfidate, mentre Rosa Maria Accomando
– che passa per la qualità di maestri e istruttori
conferma la sua posizione uscendo vincitrice dalla sfida
e per l’esclusività di location uniche – assicurando an-
(6/2-6/3) a lei lanciata da Arianna Cangemi » Ma come
che un’aggregazione massima tra i soci, tra tradizione
funziona, in concreto, la classifica del Challenge Day?
a novità. Una di queste è il Challenge Day, rivolto agli
Man mano che le sfide andranno avanti, i nomi dei ten-
appassionati di tennis, partito a gennaio di quest’anno.
nisti di pari categoria verranno collocati in una struttura
Lo scopo? Offrire agli iscritti del Tennis Club Palermo 2
a piramide: al vertice sarà inserito un solo giocatore e,
un’occasione di aggregazione e di svago connessa con
nei gradini successivi, verranno via via collocati giocatori
le tradizionali sfide fra chi pratica questo affascinante
in un numero crescente di una unità per ogni fascia suc-
sport a livello amatoriale e stilare una classifica sociale.
cessiva. Ogni fascia della piramide è contrassegnata da
La cadenza di questa nuova iniziativa è mensile (ecce-
un numero, mentre ogni casella che compone la stessa
zion fatta per luglio, agosto e dicembre) e si svolgerà dal
fascia da una lettera dell’alfabeto, con inizio dalla lette-
pomeriggio dell’ultimo sabato alla mattina della dome-
ra A. Gli incontri saranno disputati al meglio dei tre set,
nica immediatamente successiva. La prima sfida è stata
con un tie-break a 7 al 3° set. Le sfide potranno essere
proprio nel weekend del 25 e 26 gennaio. «Il tanto atteso
formalizzate in portineria nei giorni feriali di ogni mese
primo weekend del Challenge Day ha visto purtroppo
esclusivamente da giorno 1 a giorno 20, compilando un
disputarsi sul campo solo alcune delle partite previste
apposito modulo: dopo la compilazione, il direttore di
e quattro sono state vinte a tavolino per assenza dello
gara predisporrà il calendario degli incontri, compren-
sfidante, a causa della pioggia battente caduta sulla cit-
sivi degli orari e dei campi di gioco. «Visto che siamo an-
tà – commenta l’organizzatore, Daniele La Commare
cora in una fase sperimentale – continua La Commare
– Sono tre le new entry nella piramide maschile: Olindo
- si è pensato di coinvolgere inizialmente il gruppo dei
Pindaro (che ha sconfitto per 6/46/3 Luigi Spanò) Alessandro Cocchiara (che ha sconfitto 6/4-6/1
Alessandro Di Trapani) e Manuel
Lazzara (che vince la sfida per assenza dello sfidato Sergio Fazio).
Nella piramide femminile, invece,
entra di diritto Maricetta Cicero e
16
“
MAN MANO
CHE LE SFIDE ANDRANNO
AVANTI, I NOMI
DEI TENNISTI DI PARI
CATEGORIA VERRANNO
COLLOCATI IN UNA
STRUTTURA A PIRAMIDE
giocatori di 4° categoria Non Classificati e delle giocatrici, ma vorremmo estendere presto il Challenge anche ad altre categorie»
Afra Servillo
TRIATHLON 2014,
CHE INIZI LO SPETTACOLO
Un calendario denso di gare e di emozioni, un impegno su tutti:
l’Xtreme Swissman, con il gotha di questa disciplina. E ci siamo anche noi
L
a primavera è ormai alle porte e i nostri triatleti di
ogni età e categoria scalpitano in vista di una stagione densa di gare e competizioni. «Da settembre, ho
iniziato con i miei ragazzi un periodo preparatorio incentrato sugli schemi motori base, facendoli esercitare sulle
transizioni, che legano le varie discipline del triathlon –
spiega l’istruttore Daniele Castrorao – se una transizione
è fatta bene può essere addirittura la chiave per vincere.
Da gennaio, invece, ci siamo concentrati più su un lavoro
specifico che riguarda la potenza aerobica e l’incremento
dell’impegno. Insomma, ora si fa sul serio». Per alcuni tra
i più piccoli, questa primavera segnerà un debutto a tutti
gli effetti. Si inizia il 30 marzo a Militello per poi proseguire
18
con il duathlon di Buseto Palizzolo e, il 4 maggio, con un
parteciperanno Antonio Imburgia e Daniele Castrorao. Al-
duathlon più impegnativo, in mountain bike, con un tragit-
tro appuntamento, per Imburgia, il 10 maggio, con il triath-
to lungo un percorso sterrato. L’1 e il 2 giugno, full immer-
lon del Challenge di Rimini. E il 29 giugno sarà la volta di un
sion di triathlon e aquathlon a sant’Elpidio, «Un campiona-
nuovo Ironman, quello della tappa austriaca di Clagenfurt.
to italiano a tutti gli effetti a cui speriamo di partecipare in
Otto giorni prima, però, arriva l’Ironman estremo Swissman
tanti – commenta Castrorao – Un obiettivo di quest’anno
Xtreme Triathlon, banco di prova di quest’anno per Daniele
è infatti essere presente a ogni gara almeno con una deci-
Castrorao: «Si tratta di una gara a numero chiuso, a cui parte-
na di atleti». I ragazzi dai 6 ai 14 anni, il 29 giugno, saranno
cipano soltanto 250 selezionatissimi atleti da tutto il mondo:
poi impegnati nel campionato regionale assoluto giovani
il gotha del triathlon. Le principali difficoltà – spiega l’atleta –
di acquathlon (nuoto-corsa-nuoto-corsa), a Trapani. In au-
sono nel nuoto alle 5 del mattino in acqua gelida, nei percor-
tunno, due le gare che chiudono la stagione dei più giova-
si ripidi e in una maratona caratterizzata da una salita molto
ni: il 19 ottobre il campionato regionale di triathlon a San
impegnativa. Negli ultimi 8 chilometri verremo affiancati da
Vito e l’1 novembre il tradizionale aquathlon di Palermo. «A
un vero e proprio team di supporto. Il tempo di svolgimento
prescindere dai risultati agonistici – commenta Castrorao
della gara è in media di 15 ore». Tra gli appuntamenti chia-
– quello che mi interessa realmente è essere un punto di
ve per i grandi, per finire, Xterra, in Abruzzo il 26 luglio: una
riferimento per i ragazzi che alleno, a tutto tondo». Anche i
“prova” della coppa del mondo con un percorso impegna-
“grandi” avranno il loro bel da fare nella stagione agonistica
tivo in mountain bike, nei pressi del lago Scanno.Che dire?
alle porte: a cominciare dall’Ironman 70.3 di Trapani, il 27
Aspettiamoci, ancora una volta, una grande, avvincente ed
aprile, la cui durata oscilla tra le 4 ore e mezza e le 7, a cui
energica stagione di triathlon!
Afra Servillo
Nuova Sicilauto
PALERMO - Viale Lazio, 137 (angolo via Aspromonte) - Tel. 091202012
PROGRAMMAZIONE CORSI
Autunno-Inverno
Lunedì
Martedì
Mercoledì
08.00 - 21.00
SALA ATTREZZI
Raffaella e Giovanni
09.00 – 21.00
SALA ATTREZZI
Raffaella e Giovanni
08.00 – 21.00
SALA ATTREZZI
Raffaella e Giovanni
09.00 –10.00
14.00 – 15.00
18.00 – 19.00
GROUP CYCLING
D. Vitello, G. Marsala
N.Cafolla
10.00 – 20.00
PISCINA
15.00 – 17.00
SAT (BIMBI)
09.00 –10.00
14.00 – 15.00
18.30 – 19.30
GROUP CYCLING
D. Vitello, G. Marsala
N.Cafolla
10.00 – 20.00
PISCINA
14.00 – 15.00
PISCINA
BODY TONIC
Mariagrazia
CORSO DI NUOTO
Alessandra
10.00 – 20.00
10.45 – 11.45
14.00 – 15.00
10.45 – 11.45
BODY TONIC
Mariagrazia
12.00 – 12.45
AQUAGYM
Yulia
GROUP CYCLING
D. Vitello, G. Marsala
N.Cafolla
12.00 – 12.45
AQUAGYM
Yulia
13.30 – 15.00
CORSO DI NUOTO
Alessandra
13.30 – 15.00
CORSO DI NUOTO
Alessandra
15.00 – 17.00
SAT (BIMBI)
15.15 – 16.00
NUOTO (BIMBI)
Alessandra
15.30 – 17.00
TRIATHLON (BIMBI)
Vincenzo e Daniele
16.00 – 18.00
LATINO AMERICANA
Gisa
18.15 - 19.15
GAG
Donike
19.00 – 20.00
PREPARAZIONE ATLETICA
Patrizia
19.00 – 20.00
CORSO DI TENNIS
ADULTI
Antonella, Daniele
e Davide
15.00 – 17.00
SAT (BIMBI)
15.00 – 17.00
SCUOLA CALCIO (BIMBI)
15.15 – 16.00
NUOTO (BIMBI)
Alessandra
15.30 – 17.00
TRIATHLON (BIMBI)
Vincenzo e Daniele
15.15 – 16.00
NUOTO (BIMBI)
Alessandra
18.30 – 19.15
POWER
STRETCHING
Raffaella
18.30 – 19.30
CARAIBICO
Alessio
18.30 – 19.30
CORSO DI NUOTO
Alessandra
CORSO DI TENNIS ADULTI
Antonella, Daniele
e Davide
16.00 – 18.00
LATINO AMERICANA
Gisa
19.00 – 20.00
18.15 - 19.15
TOTAL BODY
Donike
19.30 – 20.30
19.00 – 20.00
PREPARAZIONE ATLETICA
Patrizia
19.30 – 20.30
19.00 – 20.00
CORSO DI TENNIS ADULTI
Antonella, Daniele
e Davide
Giovedì
YOGA E PILATES
Emanuel
GROUP CYCLING
Clemente
Venerdì
Sabato
09.00 – 21.00
SALA ATTREZZI
Raffaella e Giovanni
08.00 – 21.00
SALA ATTREZZI
Raffaella e Giovanni
09.00 – 18.00
SALA ATTREZZI
Raffaella e Giovanni
10.00 – 20.00
PISCINA
PISCINA
SAT (BIMBI)
GROUP CYCLING
D. Vitello, G. Marsala
N.Cafolla
10.00 – 19.00
15.00 – 17.00
09.00 –10.00
14.00 – 15.00
18.30 – 19.30
14.00 – 15.00
CORSO DI NUOTO
Alessandra
10.00 – 20.00
PISCINA
10.45 – 11.45
BODY TONIC
Mariagrazia
Domenica
12.00 – 12.45
AQUAGYM
Yulia
13.30 – 15.00
CORSO DI NUOTO
Alessandra
15.00 – 17.00
SAT (BIMBI)
15.00 – 17.00
SCUOLA CALCIO
15.15 – 16.00
NUOTO (BIMBI)
Alessandra
14.00 – 15.00
GROUP CYCLING
D. Vitello, G. Marsala
N.Cafolla
18.30 – 19.15
POWER STRETCHING
Raffaella
18.30 – 19.30
18.30 – 19.30
CORSO
DI CARAIBICO
Alessio
CORSO DI NUOTO
Alessandra
19.00 – 20.00
CORSO DI TENNIS ADULTI
Antonella, Daniele
e Davide
15.30 – 17.00
TRIATHLON (BIMBI)
Vincenzo e Daniele
19.30 – 20.30
YOGA E PILATES
Emanuel
19.00 – 20.00
PREPARAZIONE ATLETICA
Patrizia
19.30 – 20.30
GROUP CYCLING
Clemente
19.00 – 20.00
CORSO DI TENNIS ADULTI
Antonella, Daniele
e Davide
20
10.00 – 19.00
09.00 – 14.00
PISCINA
SALA ATTREZZI
dal 6 ottobre
La programmazione
potrebbe
subire variazioni
Corsi per adulti
N OV
ITÀ
DANZA LATINO AMERICANA
Salsa, merengue, cha cha, passando per la bachata
e il tango. I balli latini sono un’ottima occasione per
fare movimento e per condividere una passione con
un gruppo sempre crescente di amatori. Le lezioni,
organizzate da Gisa Margiotta, si tengono lunedì e
mercoledì, dalle 16 alle 17, per i principianti. Stessi
giorni per il corso avanzato, ma dalle 17 alle 18.
BODYTONIC
Allenamento dinamico a corpo libero, con l’ausilio
di piccoli attrezzi (pesetti, elastici, bastoni etc)
finalizzato al dimagrimento, alla tonificazione e
all’allenamento cardiovascolare a ritmo di musica. Il
corso, tenuto da Mariagrazia Prestigiacomo, si svolge
lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10,45 alle 11,45.
TOTAL BODY – GAG – GYM MUSIC
Tre volte alla settimana la parola d’ordine è tonificazione.
La combinazione di queste tre discipline aiuta a bruciare
i grassi in una prima fase, quella aerobica e coreografata,
a tempo di musica; nella seconda fase ci si concentra
sugli esercizi isotonici mirati a gambe, addominali e glutei. Il corso, tenuto da Donike Nastasi, si svolge lunedì e
mercoledì dalle 18,15 alle 19,15.
YOGA E PILATES
I principi dello yoga e gli esercizi a corpo libero del
pilates. Un vero toccasana per il corpo e per la mente
in un unico corso, i cui benefici si concentrano nel
miglioramento dell’elasticità e della postura, e nella
tonificazione. Il corso, tenuto da Emanuel Vetro, si svolge
ogni martedì e giovedì dalle 19,30 alle 20,30.
CORSI DI TENNIS
In campo Antonella Salardino, Daniele La Commare
e Davide Sorcinelli impartiscono lezioni di gruppo, di
livello intermedio e perfezionamento. Tutti i giorni, dal
lunedì al giovedì dalle 19 alle 20.
CORSO DI NUOTO
Il nuoto migliora gli apparati cardiocircolatorio e
respiratorio e favorisce il dimagrimento. L’acqua
completa gli effetti benefici grazie al suo potere
drenante. Il corso, tenuto da Alessandra Scalorino,
si svolge lunedì, mercoledì e venerdì dalle
13,30 alle 15, martedì e giovedì, dalle 14 alle
15 e dalle 18,30 alle 19,30.
PREPARAZIONE ATLETICA
La preparazione atletica produce diversi benefici
per l’organismo, come lo sviluppo della resistenza,
l’acquisizione di una maggiore mobilità articolare, il
potenziamento del tono muscolare.
Il corso è tenuto da Patrizia Iervolino lunedì, mercoledì e venerdì dalle 19 alle 20.
ALESSANDRA
AQUAGYM
Attraverso questa disciplina si possono raggiungere
molti obiettivi: fra questi l’innalzamento della capacità di
adattamento del sistema cardiocircolatorio,
PATRIZIA
il miglioramento del tono muscolare, lo sviluppo delle
capacità di coordinazione e il dimagrimento. Yulia Matyukhina vi aspetta in piscina lunedì, mercoledì e venerdì
dalle 12 alle 12,45.
GROUP CYCLING
È un sistema di allenamento su bike stazionaria,
accompagnato dalla musica, sotto la guida attenta
dell’istruttore. Consente un lavoro aerobico e anaerobico, apporta benefici a livello cardiovascolare e
muscolare ed è alla portata di tutti. Il corso è tenuto
da Giovanni Marsala e si svolge tutti i giorni dalle
14 alle 15, martedì e giovedì dalle 19,30 alle
20,30 e lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 10
e dalle 18,30 alle 19,30.
GIOVANNI
RAFFAELLA
POWER STRETCHING
Il power stretching è un mix tra yoga e stretching,
che consiste nel mantenere una serie di posizioni
con l’obiettivo di allungare i muscoli e migliorare
l’assetto posturale. Le posizioni devono rispettare il
corretto allineamento dei segmenti corporei, nel rispetto dei limiti fisici e articolari di chiunque segua la
lezione. Le lezioni sono tenute da Raffaella Carmona
martedì e giovedì, dalle 18,30 alle 19,15.
YULIA
CARAIBICO
Un modo divertente ed efficace per tenersi in forma
al ritmo delle coinvolgenti musiche latine. Il corso,
tenuto da Alessio Daidone, si svolge ogni martedì e
giovedì dalle 18,30 alle 19,30.
MARIA GRAZIA
SALA ATTREZZI
Fornita di nuovissime macchine Technogym per il
cardio, gli esercizi isotonici e il TRX, da utilizzare con il
prezioso aiuto di Giovanni Ferdico e Raffaella Carmona
che prepareranno per voi programmi personalizzati. Gli
orari sono lunedì, mercoledì e venerdì dalle 8 alle 21,
martedì e giovedì dalle 9 alle 21, sabato dalle 9 alle
18 e domenica dalle 9 alle 14.
DONIKE
Corsi per bambini
SCUOLA ADDESTRAMENTO TENNIS
Uno staff tecnico d’eccezione coltiva da anni
talenti con entusiasmo e passione. In campo i
maestri Gabriele Palpacelli, Francesco Palpacelli,
Fabio Cocco, Franco La Spina e Daniele Mancia,
che allenano bambini e ragazzi dai 5 ai 15 anni.
Dal lunedì al venerdì, dalle 15 alle 17. Agonistica dalle 17 in poi.
CORSO DI AVVIAMENTO TRIATHLON
Tenuto da Daniele Castrorao, il corso si rivolge ai
bambini dai 7 ai 12 anni e prevede corsa, nuoto
e bici, che vengono alternati nei giorni di lunedì,
mercoledì e venerdì, dalle 15.30 alle 17.
SCUOLA CALCIO
Gli ex giocatori di serie A e allenatori di prima
categoria come Tonino De Bellis e Alvaro Biagini
si occupano con competenza dei bambini dai 5
ai 12 anni. Il lunedì e il venerdì, dalle 15 alle 17.
NUOTO BIMBI
Avvicinarsi al nuoto fin dalla più tenera età per
godere dei suoi innumerevoli benefici. Alessan
EMANUEL
dra Scalorino accompagna in questo percorso
bambini e ragazzi di età compresa tra i 3 e i 17
anni, tutti i giorni dalle 15.15 alle 16.
PALLAVOLO E MINIVOLLEY
Per la prima volta al Tc2 e a grande richiesta,
arriva uno sport amato da tutti: la pallavolo. A
tenere la Scuola di avviamento è l’istruttrice
Gaia Fulco, che insegna con passione e competenza ai bambini tra i 6 e i 10 anni (martedì
e giovedì dalle 17,15 alle 18,15).
CAMPUS
Si svolge da giugno a settembre, dalle 9
alle 14 ed è rivolto a bambini e ragazzi dai
5 ai 15 anni. Fra tennis, calcetto, nuoto,
animazione e tanto altro, è l’appuntamento
perfetto per trascorrere l’estate all’insegna di un sano divertimento. Il Campus
è diretto dallo staff tecnico della scuola
addestramento tennis: Gabriele Palpacelli,
Francesco Palpacelli, Fabio Cocco, Franco La
Spina e Daniele Mancia.
TIZIANO
MIMMO
GIOVANNI
21
DINO
A SCUOLA
D’INGLESE AL TC2
I corsi del British Institutes:
quando imparare la lingua
della regina diventa un piacere
D
a oggi per i nostri soci l’inglese non è più quella lingua
enigmatica, ostica e francamente noiosa che si associa a certi ricordi scolastici. Il metodo, firmato British
Institutes, si chiama ECM ed è il risultato di un’esperienza trentennale nel campo della didattica: attraverso questo sistema,
il primo approccio con la lingua straniera è infatti la conversazione. Dimenticatevi regole astratte e traduzioni letterali – vere responsabili di quella conoscenza nozionistica dell’inglese che ha tormentato intere generazioni – e buttatevi insieme ai vostri compagni di viaggio nella conversazione.
Il risultato? Divertimento, scioltezza espressiva, competenza linguistica e stimolo all’interazione: partendo da questi
primi risultati, e da un capovolgimento totale dei sistemi tradizionali di apprendimento, si passa solo in un secondo
momento alle nozioni di grammatica, applicate “sul campo” e senza sforzi. In questi primi incontri – suddivisi in livello
base e intermedio – i risultati sono stati molto soddisfacenti. Sotto la guida delle teacher Edna e Rosalyn, abilissime
nel trovare sempre nuovi stimoli e spunti di conversazione. I partecipanti, ragazzi ma anche adulti, provengono tutti
da esperienze diverse, ma da quando l’inglese è approdato al Tc2 una cosa è certa: non è più un incubo ma in piacere!
Chi ancora volesse inserirsi può chiamare il British Institutes al numero 091/204555.
Afra Servillo
Benvenute!
“Speriamo che sia femmina”, recitava il titolo
di una meravigliosa pellicola degli anni Ottanta.
E sono ben tre femminucce le nuove piccole
2
socie che entrano a far parte della famiglia Tc2.
Nelle foto: Emma Pedone (1), nata l’8 agosto
2013, Francesca Maria Ceglia (2), venuta al
3
mondo il 24 agosto 2013 e Vittoria Tranchina
(3), nata il 16 gennaio 2014.
22
1
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
3 430 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content