close

Enter

Log in using OpenID

controlli alla selezione meccanica - CRA-SCS

embedDownload
CONTROLLI SOTTO SORVEGLIANZA UFFICIALE
CONTROLLI ALLA SELEZIONE MECCANICA
Corso Ispettori 2014
D.ssa Elisabetta Laura Frusciante
CRA-SCS - Milano 17 marzo 2014
1
ATTIVITA’ SEMENTIERA
( legge 25 novembre 1971 – n° 1096)
• PRODUTTORI DI SEMENTI
Sono le imprese che lavorano le sementi
ed altri materiali di moltiplicazione,
selezionandoli e depurandoli dalle scorie e
confezionandoli per il commercio (art. 4 e
5 legge 1096/71)
• DITTA SEMENTIERA
La licenza per la produzione a scopo di
commercializzazione
dei
prodotti
sementieri, prevista dall’art. 2 legge
1096/71, è sostituita dall’ Autorizzazione
fitosanitaria (art. 19 e 55 del decreto
legislativo n° 214 del 18/8/2005)
• STABILIMENTO SEMENTIERO
Le attrezzature e locali destinati
alla lavorazione delle sementi
18/03/2014
2
AUTORIZZAZIONE ATTIVITA’ SEMENTIERA
DECRETO LEGISLATIVO 12 NOVEMBRE 2009
LE VECCHIE LICENZE CONSERVANO VALIDITA’ A CONDIZIONE
CHE LE DITTE SI ADEGUANO AI REQUISITI PREVISTI DAL
DECRETO 12 NOVEMBRE 2009
 ART.3 – RILASCIO AUTORIZZAZIONE
 Presentazione domanda ai servizi fitosanitari regionali
 Il mantenimento delle autorizzazioni è subordinato
all’effettivo esercizio dell’attività. Il servizio fitosanitario
dispone la revoca, qualora accerti che la ditta non abbia
avviato l’attività entro 1 anno, o la stessa sia interrotta
per un periodo continuativo superiore a 2 anni.
 Nel caso di cessata attività la stessa deve essere restituita
entro 60 gg al servizio fitosanitario.
18/03/2014
3
AUTORIZZAZIONE ATTIVITA’ SEMENTIERA
DECRETO 12 NOVEMBRE 2009
 ART.4 – REQUISITI NECESSARI
 Iscrizione Registro Imprese alla camera di commercio
 Figura tecnica con adeguate conoscenze professionali
sulle tecniche di produzione e selezione meccanica.
Conoscenze delle normative sementiere e fitosanitarie
 ART. 5 – STRUTTURE ED ATTREZZATURE
 Nel caso di ditte sementiere che esercitano anche altre
attività(commercio cereali, produzione mangimi ecc.) le
attrezzature ed i locali destinati alla lavorazione delle
sementi, devono essere fisicamente separati. Disporre di
locali o spazi idonei a mantenere le sementi isolate nel
caso di problemi fitosanitari.
18/03/2014
4
AUTORIZZAZIONE ATTIVITA’ SEMENTIERA
DECRETO 12 NOVEMBRE 2009
L’AUTORIZZAZIONE PUO’ ESSERE RICHIESTA PER:
 Produzione a scopo di vendita di prodotti sementieri
 Sconfezionamento/confezionamento
 Concia/confettatura o altri trattamenti al seme
L’ARTICOLO 5 STABILISCE LE STRUTTURE E LE
ATTREZZATURE NECESSARIE SUDDIVISE PER
GRUPPI DI SPECIE
18/03/2014
5
DECRETO 12 NOVEMBRE 2009
ART. 5 - STRUTTURE ED ATTREZZATURE NECESSARIE PER
L’ATTIVITA’ SEMENTIERA
GRUPPI DI SPECIE
MACCHINARI NECESSARI
CEREALI A PAGLIA
Tarara, cilindri alveolati,
gravimetrica e/o densimetria
FORAGGERE
LEGUMINOSE A SEME
PICCOLO
Tarara, cilindri alveolati,
tappeto vellutato a rulli,
decuscutatrice elettromagnetica
MISCUGLI
Miscelatore
18/03/2014
6
DECRETO 12 NOVEMBRE 2009
DENSIMETRICA
TARARA
TAPPETO A RULLI
DECUSCUTATRICE
CALIBRATRICE PER TUBERI
SEMI PATATA
18/03/2014
7
CONTROLLO ALLA SELEZIONE MECCANICA
SEME IN NATURA O
CARTELLINATO
LAVORAZIONE
SEMENTI SELEZIONATE
E CARTELLINATE
IN TUTTE LE FASI LE PARTITE DI SEMENTI DEVONO ESSERE SEMPRE
DISTINTE ED IDENTIFICABILI
ARTICOLO 5 LEGGE 1096/71 – REGISTRO DI
CARICO E SCARICO
I PRODUTTORI DI SEMENTI DEVONO TENERE PER
OGNI STABILIMENTO UN REGISTRO DI C/S
(all.1 DEL DPR 1065/73)
Registrazione analitica e cronologica di tutti i quantitativi di sementi, certificati e non, che
entrano nello stabilimento per essere lavorate, sia per conto proprio che per conto terzi
(circ. MAF n° 32 del 25/10/74)
18/03/2014
8
CONTROLLO ALLA SELEZIONE MECCANICA
DPR 1065 – 8/10/73
REGISTRAZIONE CARICO
REGISTRAZIONE SCARICO
18/03/2014
9
CONTROLLO ALLA SELEZIONE MECCANICA

IL REGISTRO C/S (all. 1 - DPR 1065/73) DEVE ESSERE COMPOSTO DA
FOGLI O SCHEDE PROGRESSIVAMENTE NUMERATE E SOTTOPOSTE, PRIMA
DELL’USO, A VIDIMAZIONE. E’ CONSENTITO L’USO DI SUPPORTI TECNICI
(LETTERA CIRCOLARE MAF 2/2/83)

GLI SCARTI E CALI, DOVUTI ALLA MANIPOLAZIONE E SELEZIONE DEVONO
ESSERE REGISTRATI A FINE LAVORAZIONE DELLA PARTITA
ART. 32 LEGGE 1096/71
A CHIUNQUE OMETTE DI TENERE O TIENE
IRREGOLARMENTE I REGISTRI DI C/S ART. 5 E 18, SI APPLICA
LA SANZIONE AMMINISTRATIVA DA € 2.000,00 a € 6,000,00
18/03/2014
10
CONTROLLO ALLA SELEZIONE MECCANICA
CONTROLLO IN CAMPO
VALIDAZIONE PARTITE NORMALI
(DOPO INSERIMENTO PRODUZIONE EFFETTIVA)
RICHIESTA CARTELLINI
18/03/2014
11
CONTROLLO ALLA SELEZIONE MECCANICA
 Art.11 DPR 1065/73
NON POSSONO ESSERE OGGETTO DI COMMERCIALIZZAZIONE I PRODOTTI SE NON IN PARTITE
OMOGENEE, CONFEZIONATI IN INVOLUCRI CHIUSI, IN MODO CHE L’APERTURA
DELL’IMBALLAGGIO COMPORTI IL DETERIORAMENTO DEL SISTEMA DI CHIUSURA E
L’IMPOSSIBILITA’ DI RICOSTRUIRLO, MUNITO ALL’INTERNO ED ALL’ESTERNO DEL CARTELLINO
DEL PRODUTTORE, OVE PREVISTO.
RICHIESTA CARTELLINI
DITTA NON AUTORIZZATA ALLA
SOVRASTAMPA
RICHIESTA RILASCIO
CARTELLINI
DITTA AUTORIZZATA ALLA SOVRASTAMPA
(Circolare MIPAF n° 9 del 3/8/2000)
RICHIESTA CARTELLINI IN BIANCO
RICHIESTA AUTORIZZAZIONE
SOVRASTAMPA
18/03/2014
12
CONTROLLO ALLA SELEZIONE MECCANICA
CIRCOLARE MIPAF N° 9 DEL 03/08/2000
Autorizzazione sovrastampa dei cartellini di certificazione
COMPLETAMENTO CON GLI
ELEMENTI «VARIABILI»
NEL
RISPETTO DELLE NORMATIVE
COMUNITARIE E NAZIONALI
Verifica dell’esistenza delle seguenti condizioni:
1. Responsabile della custodia e utilizzo dei cartellini
2. Ufficio registrazione e conservazione cartellini
3. Sistema di stampa adeguato ai cartellini in uso
4. Adeguata struttura operativa
5. Adempimento degli obblighi di pagamento delle prestazioni
18/03/2014
13
CONTROLLO SELEZIONE MECCANICA
CIRCOLARE MIPAF N° 9 DEL 03/08/2000
LA DITTA AUTORIZZATA E’ TENUTA A:
1. Inoltrare domanda di cartellinatura dei lotti da selezionare
2. Compilare giornalmente foglio di lavorazione riportando i dati relativi ai lotti in
corso di selezione e cartellini stampati
3. Tenere i fogli di lavorazione in ordine progressivo e a disposizione del tecnico
4. Redigere al temine della campagna il consuntivo
I punti 2 e 3 sono automaticamente rispettati quando le registrazioni avvengono
on line
L’ENTE CERTIFICATORE E’ TENUTO A:
controllare le modalità di stampa, registrazione e custodia dei cartellini.
L’autorizzazione può essere revocata
18/03/2014
14
CONTROLLO ALLA SELEZIONE MECCANICA
LAVORAZIONI CONTO TERZI
(art. 1 comma 2 lettera b del DPR 322 – 9/5/2001)
Non è considerata commercializzazione l’ operazione non mirante allo
sfruttamento commerciale delle varietà come:
b) la fornitura di sementi a prestatori di servizi, per lavorazione o imballaggio,
purché essi non acquisiscano titoli sulle sementi fornite;
Il soggetto fornitore delle sementi deve, comunque, essere sempre
chiaramente identificato nella sua funzione e ragione sociale, ed essere un
soggetto autorizzato ad operare nel settore delle sementi ai sensi delle
disposizioni vigenti.
I prestatori di servizi, qualora svolgano attività di lavorazione delle
sementi, devono essere in possesso della licenza sementiera prevista
dall'articolo 2 della legge n. 1096 del 1971.
18/03/2014
15
CONTROLLO SELEZIONE MECCANICA
CARTELLINO
PRODUTTORE
( RICHIEDENTE)
RIFERIMENTO
REGISTRO C/S
SELEZIONATORE
18/03/2014
16
CONTROLLO ALLA SELEZIONE MECCANICA
 RICHIESTA CARTELLINI
18/03/2014
17
CONTROLLO ALLA SELEZIONE MECCANICA
CONTROLLO STOCCAGGIO E GIACENZE
CONTROLLO LAVORAZIONE
1. PRIMA LAVORAZIONE
2. RILAVORAZIONE
3. RICARTELLINATURA
VERIFICA CHIUSURA IMBALLAGGI
1.
2.
3.
TIPO IMBALLAGGI
CORRETTA APLICAZIONE CARTELLINI
VERIFICA QUANTITATIVI PRODOTTI
PRELIEVO CAMPIONI E VERBALIZZAZIONE
18/03/2014
18
CONTROLLO ALLA SELEZIONE MECCANICA
 CARTELLINO UFFICIALE
 ATTESTATA CHE LA SEMENTE E’ STATA SOTTOPOSTA AI CONTROLLI
UFFICIALI E RISPONDE AI REQUISITI PRESCRITTI DALLE NORME
LEGISLATIVE E REGOLAMENTARI
 IL COLORE VARIA IN FUNZIONE DELLA CATEGORIA
 CARTELLINO DEL PRODUTTORE
 ATTESTATO IN CUI IL PRODUTTORE RENDE NOTI I REQUISITI DELLA
SEMENTE E NE GARANTISCE LA RISPONDENZA
18/03/2014
19
CONTROLLO ALLA SELEZIONE MECCANICA
CATEGORIA DELLE SEMENTI
COLORE DEL CARTELLINO UFFICIALE
SEMENTI DI BASE
 PRE BASE
 BASE
BIANCO CON BANDA VIOLA
BIANCO
SEMENTI CERTIFICATE
 PRIMA RIPRODUZIONE
 SECONDA RIPRODUZIONE
AZZURRO
ROSSO
CONTROLLO SUCCESSIONE GENEALOGICA
SEMENTI DI BASE SONO PRODOTTE SOTTO LA DIRETTA RESPONSABILITA’ DEL COSTITUTORE
18/03/2014
20
CONTROLLO ALLA SELEZIONE MECCANICA
CATEGORIA DELLE SEMENTI
SEMENTI COMMERCIALI
COLORE DEL CARTELLINO UFFICIALE
BRUNO
 Presentano l’identità della specie
MISCUGLI
VERDE
 Partita di sementi, tuberi,bulbi, rizomi, costituita da DUE
o più SPECIE O VARIETA’,quando l’insieme di esse,
meno quella presente in maggior quantità, superi la
percentuale ponderale del 5 %
SEMENTI NON DEFINITIVAMENTE
CERTIFICATE
GRIGIO
 Per sementi non definitivamente certificate si intendono
le sementi che:provengano direttamente da sementi
ufficialmente certificate siano state
sottoposte,ufficialmente o sotto controllo ufficiale, ad una
ispezione in campo che soddisfi le condizioni previste
18/03/2014
21
CONTROLLO SELEZIONE MECCANICA
CATEGORIA DELLE SEMENTI
CARTELLINO UFFICIALE
VARIETA’ IN CORSO D’ISCRIZIONE
(DM 1/12/2005)
I PRODUTTI SEMENTIERI PER I QUALI E’
CONCESSA
L’AUTORIZZAZIONE
DEVONO
ESSERE
POSTI
IN
CIRCOLAZIONE
RECANDO
SUL
CARTELLINO
LA
DENOMINAZIONE
PROPOSTA O IL RIFERIMENTO DEL
COSTITUTORE CON CODICE SIAN
18/03/2014
22
CARTELLINI UFFICIALI
DIMENSIONI CARTELLINO UFFICIALE NON INFERIORE A mm 110x67
18/03/2014
23
CONTROLLO ALLA SELEZIONE MECCANICA
CARTELLINO DEL PRODUTTORE
(art. 11 legge 1096/71)
 INDICAZIONE DELLA DITTA E L’EVENTUALE MARCHIO
 ESTREMI DELL’AUTORIZZAZIONE FITOSANITARIA
 NOME DELLA SPECIE
 NOME DELLA VARIETA’
 ANNO DI PRODUZIONE
 PUREZZA SPECIFICA
 PESO O QUANTITA’
 RIFERIMENTO AL REGISTRO DI CARICO E SCARICO
 GERMINABILITA’ CON DATA DI DETERMINAZIONE
 EVENTUALE TRATTAMENTO CHIMICO
18/03/2014
24
CONTROLLO ALLA SELEZIONE MECCANICA
CARTELLINO DEL PRODUTTORE
(art. 11 legge 1096/71)
PER I MISCUGLI (oltre a quanto già detto):
 TIPO DI UTILIZZAZIONE (tappeto erboso/produzione foraggera)
 NOME VOLGARE DELLE SPECIE
 PERCENTUALE IN PESO DI CIASCUNA SPECIE E,SE IDENTIFICATA,
DELLA VARIETÀ
 PUREZZA E GERMINABILITÀ IDENTIFICATE TRAMITE LA MEDIA
PONDERALE DELLE PUREZZE E DELLE GERMINABILITÀ DEI
SINGOLI COMPONENTI
LA PUREZZA E LA GERMINABILITA’ DEI SINGOLI COMPONENTI NON DEVONO
COMUNQUE ESSERE INFERIORI AI REQUISITI MINIMI DI LEGGE
18/03/2014
25
CONTROLLO ALLA SELEZIONE MECCANICA
SPECIE ORTIVE LISTA b «CATEGORIA STANDARD» ART. 5 LEGGE 195 – 20/4/76
CARTELLINO DEL PRODUTTORE
COLORE DIVERSO DAI COLORI UFFICIALI
 normativa CE
 nome e indirizzo del responsabile o suo marchio
 campagna di chiusura
 specie (almeno in caratteri latini)
 varietà (almeno in caratteri latini)
 categoria (con le lettere “St”)
 numero di riferimento R C/S
 peso netto o lordo o numero di semi puri
 eventuali sostanze granulari o rivestimenti
18/03/2014
26
CONTROLLO ALLA SELEZIONE MECCANICA
SPECIE
18/03/2014
27
CONTROLLO ALLA SELEZIONE MECCANICA
IL TECNICO E’ TENUTO AD APPURARE CHE LE OPERAZIONI DI
CONFEZIONAMENTO E CARTELLINATURA VENGONO ESEGUITE CORRETTAMENTE
18/03/2014
28
CONTROLLO ALLA SELEZIONE MECCANICA
 CAMPIONAMENTO
LA VERIFICA DELLE CONDIZIONI CUI DEVONO SODDISFARE LE SEMENTI AI FINI
DELLA LORO IMMISSIONE IN COMMERCIO SI ATTUA ATRAVERSO IL PRELEVAMENTO
DI CAMPIONI DA SOTTOPORRE AD ANALISI DI LABORATORIO E DI CAMPO
L’AUTORIZZAZIONE NON E’ LEGATA ALLA SPECIE NE’ ALLA CATEGORIA
IL CAMPIONAMENTO DEVE ESSERE EFFETTUATO IN CONFORMITA’ AL DM 12/12/92
O NORME ISTA IN VIGORE
IL PESO MINIMO DEL CAMPIONE PREVISTO PER LA SPECIE DAI METODI UFFICIALI
DI ANALISI DEVE ESSERE SEMPRE RISPETTATO
L’UTILIZZO DEL CAMPIONATORE AUTOMATICO DEVE ESSERE PREVENTIVAMENTE
AUTORIZZATO DALLA SEDE CRA-SCS COMPETENTE
18/03/2014
29
CONTROLLO ALLA SELEZIONE MECCANICA
CAMPIONAMENTO
DITTA ACCREDITATA SOLO PER IL CAMPIONAMENTO
IL CAMPIONE GLOBALE DEVE ESSERE SUDDIVISO IN 3 BUSTE ED
INVIATO AL LABORATORIO E CENTRO AGRICOLO CRA-SCS DI
RIFERIMENTO
DITTA ACCREDITATA PER IL CAMPIONAMENTO ED ANALISI
IL CAMPIONE GLOBALE DEVE ESSERE SUDDIVISO IN 4 BUSTE DI CUI:
ANALISI
CONSERVAZIONE
LABORATORIO DITTA
CONTROLLO
SEMINA
LABORATORIO E CENTRO AGRICOLO
CRA-SCS DI RIFERIMENTO
18/03/2014
30
CONTROLLO ALLA SELEZIONE MECCANICA
 CAMPIONAMENTO
I CAMPIONI ACCOMPAGNATI DA APPOSITA DISTINTA DEVONO ESSERE INVIATI ENTRO 48 ORE
LETTERA ACCOMPAGNAMENTO CAMPIONI
SCS
Ditta richiedente:
__________________________________________________
Specie
Varietà
A - campioni per le analalisi
C - campioni per la conservazione
S - campioni per la semina
Partita
Stabilimento di:_______________________________
Campione per :
Lotto Peso Categ.
Trattamento
(t)
A
C
S
Data prelievo campioni _____________
Data spedizione campioni ___________
Data arrivo campioni _______________
Note
Firma del Tecnico
VETTORE UTILIZZATO ___________
18/03/2014
31
RIFERIMENTI NORMATIVI
 Legge n°1096 del 25 novembre 1971
 D.P.R. n°1065 8 ottobre 1973
 Circolare MAF n° 32 del 25/10/74
 Legge 20/4/76 n° 195
 Circolare MiPAF n° 9 del 3/08/2000
 DPR 322 del 09/05/2001
 Decreto legislativo n° 214 del 18/8/2005
 D.L 2 agosto 2007 n°150
 Decreto MiPAF 5 maggio 2008
 Decreto legislativo 12 novembre 2009
18/03/2014
32
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
6
File Size
1 715 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content