close

Enter

Log in using OpenID

3 - Astigiana Trap

embedDownload
CONTROCOPERTINA
UN
WEEKEND
A TUTTO
CAMPO
Galleria
fotografica
È stato veramente un weekend a tutto campo quello che abbiamo vissuto tiravolisticamente tra il 15 e il 16 marzo sulle pedane
d’Italia, ed è per questo che proprio alla
grande varietà dell’offerta agonistica del sabato e della domenica più recenti è dedicata
la copertina di questo numero. Si è trattato
sicuramente del primo weekend stagionale
in cui si è assistito ad un imponente “movimento di truppe”: ovvero ad una vera e propria generale mobilitazione del popolo delle
pedane. La nostra copertina vuole sintetizzare proprio quell’euforia agonistica vissuta nell’ultimo weekend con le immagini del
podio del comparto femminile Juniores sia
della Fossa Olimpica che dello Skeet al Gran
premio del Settore giovanile in programma
allo stand barese della Società Gioiese, con
l’esultanza dei Seniores del Double Trap al
Campionato invernale della più giovane disciplina olimpica sulle pedane romane di
Valle Aniene e con l’originalità del podio
del Tripletto a Ghedi: una variante dell’Elica
destinata a ritagliarsi un sempre maggiore
gradimento tra gli appassionati del bersaglio
bianco e arancio. Ma nel weekend a tutto
campo del 15 e del 16 marzo (che peraltro
ha mobilitato anche altre centinaia di tiratori nelle quattro sedi designate per il primo
appuntamento del suggestivo Beretta Excellence di Fossa Olimpica) c’è stato spazio anche per il debutto invernale in casa Fitav del
Tiro combinato all’impianto umbro di Piancardato. Di tutti questi avvenimenti parliamo
diffusamente nelle pagine interne di questo
numero: frattanto un’ampia fotogallery delle
gare di Trap, di Skeet, di Double Trap, di Elica
e di Combinato del più recente weekend è
a disposizione del lettore mediante l’icona
visibile proprio in questa pagina.
N um ero 270
19 m a rzo 2014
Direzione e Redazione
Federazione Italiana
Tiro a Volo
Viale Tiziano 74
00196 Roma
Tel. 06 45235200
Fax 06 3233791
[email protected]
Coordinatore
Redazionale
Massimiliano Naldoni
[email protected]
Tw i t t e r : @ I LT I ROAVO L O
Armi
Pietro Beretta
Perazzi Armi
Eliche
Rodenghi
Tiro a Volo Lazio
Macchine lanciapiattelli
Fab
Abbigliamento
Beretta
Direttore
Luciano Rossi
Direttore
Responsabile
Luigi Agnelli
La Redazione
Grafica
& Multimedia
Andrea Tei
pag 4
FUTURO
PRESENTE
pag 6
IL FEUDO
DI RE
FERDINANDO
pag 8
IL SIGILLO
DI PAOLO
POZZATI
pag 9
PROIETTI
PRENOTA
IL TITOLO
Tutti i diritti riser vati
Vietata la riproduzione
anche parziale se non
autorizzata.
Aut. del Tribunale di Roma
n.111 del 17 marzo 1994
SPONSOR FEDERALI
Munizioni
Baschieri & Pellagri
Bornaghi
Clever
Cheddite
Fiocchi Munizioni
Nobel Sport Italia
RC Eximport
Piattelli
Eurotarget
Mattarelli
3
270
SPAZIO GIOVANI
FUTURO
PRESENTE
È andato in scena all’impianto barese di Gioia del Colle il primo
appuntamento agonistico del Settore giovanile della Fitav della stagione
2014 con le discipline del Trap e dello Skeet
Tra gli Juniores del Trap Luca Miotto ha preceduto
Emanuele Buccolieri e Antonio Michael Torsello
4
270
Il primo appuntamento stagionale del Settore
giovanile è andato in scena a Gioia del Colle e
ha impegnato i ragazzi e le ragazze della Fosa
Olimpica e dello Skeet. Tra gli Juniores del Trap
ha vinto Luca Miotto: il ragazzo bresciano aveva
collezionato 72 centri su 75 nelle tre serie di
scrematura, mentre era stato Emanuele Buccolieri a collezionare il miglior punteggio in quella
fase: un perfetto 74/75. La semifinale escludeva
dal gioco Andrea Pattarello e Teo Petroni. Nella finale per il bronzo Antonio Michael Torsello superava l’iridato di fossa universale Simone
D’Ambrosio con un ottimo 15 a 14, mentre nel
golden match era Luca Miotto a far valere i propri numeri costringendo Buccolieri all’argento
per 14 a 13. Tra le ragazze, fuori dalle finali un
po’ a sorpresa due nomi di spicco del panorama
in rosa come Lisa Nicole Marzo e Maria Lucia
Palmitessa che avevano collezionato il parziale
migliore alla boa delle tre serie: 66/75. Il bronzo è stato appannaggio di una brillante Rachele Amighetti che ha escluso dal podio Antonia
Ricciardi per 12 a 11. Nel golden match Valeria
Raffaelli si è aggiudicata la vittoria regolando in
Tra le Juniores della Fossa Olimpica vittoria per Valeria
Raffaelli davanti a Alessia Iezzi e Rachele Amighetti
maniera più netta Alessia Iezzi per 14 a 11. Tra
le Giovani speranze ha vinto Carlo Angelinin: al
traguardo intermedio delle due serie il ragazzo
pugliese condivideva il vertice della graduatoria
con altro coetanei a quota 43, ma con il 24 della
finale si assicurava la vittoria precedendo il 66
del lombardo Gianluca Coati e il 65 dell’umbro
Davide Allegrucci. Carmine Francesco Beretta ha
vinto tra gli Allievi, ma il successo del giovanissimo pugliese è maturato in finale grazie all’ottimo 24 dell’ultimo round. Con 68 centri su 75
Beretta ha preceduto di tre lunghezze Vincenzo
Triscari, Alessandro Foschi (questi, con 46, guidava la classifica dopo i 50 piattelli di selezione)
e Alberto Vantaggiato. Triscari e Foschi si sono
assicurati il podio dopo un breve spareggio. Tra
le Allieve bell’allungo finale di Matilde Moretti: la
ragazza emiliana in finale ha piegato la resistenza
della lombarda Arianna Francione con cui condivideva il pianerottolo di quota 39 al termine
delle prime due serie. L’oro è andato appunto a
Matilde Moretti che ha concluso a quota 56, mentre, per aggiudicarsi l’argento, Arianna Francione
ha dovuto regolare in shoot-off Marica Cerbone
Gabriele Rossetti ha vinto tra gli Juniores dello Skeet
precedendo Iacopo Di Grazia e Domenico Simeone
dopo che entrambe, per strade diverse, avevano acquisito 55 bersagli utili. Fabio Beccari, tra
gli Esordienti, ha conquistato la vittoria con una
prova di carattere in finale. Con 61/75 il ragazzo
emiliano ha preceduto sul podio pugliese il 58
di Filippo Olivieri e il 57 di Antonio Ciampa. La
gara delle Esordienti ha assistito al successo solitario di Gaia Ragazzini con 32/50. Sfida di nomi
altisonanti tra gli Juniores dello Skeet. Con la semifinale che ha escluso Cosimo Damiano Brisci
e Marco Abbatiello, alla sfida per il bronzo sono
andati Domenico Simeone (autore del miglior
punteggio di selezione: 70/75) e Valerio Palmucci
ed è stato il campione del mondo degli under 20
Simeone a spuntarla, ma la sua impresa è stata
tutt’altro che agevole, perché al traguardo dei
sedici lanci della finali i due skeettisti erano in
parità con 15 centri all’attivo. Soltanto nel successivo breve shoot-off il campano ha prevalso
per 2 a 1. Confronto di fatto tutto toscano per
A SCUOLA
DI TIRO ALLE
TRE PIUME
Uno dei momenti della lezione teorica in pedana
l’oro: nel golden match Gabriele Rossetti ha regolato infatti Iacopo Di Grazia con un autorevole 15 a 9. Tra le Juniores, dopo l’esclusione in semifinale di Jessica Mantuano e Giorgia Mercolini,
Gloria Mantuano si è assicurata il bronzo nella
sfida diretta con Francesca Grieco per 10 a 6,
mentre Chiara Di Marziantonio ha svettato nel
duello tutto latino per l’oro con Francesca Del
Prete per 9 a 7. Tra gli Allievi ha vinto Cristian
Ciccotti che ha totalizzato 68 centri su 75 e ha
preceduto Elia Sdruccioli (66) e Ercole Cavaliere
(64). Gli Esordienti hanno avuto il protagonista
in Aniello Trinchese che al traguardo delle tre
serie ha concluso con 47 centri all’attivo davanti a Elia Sdruccioli (45) e Enrico Scornaienchi
(30). Giada Longhi ha misurato le sua forze tra
le Esordienti totalizzando 38/75.
SPAZIO GIOVANI
2
Chiara Di Marziantonio ha svettato tra le Juniores dello
Skeet davanti a Francesca Del Prete e Gloria Mantuano
Lo scorso lunedì 10 Marzo il Centro Sportivo Le
Tre Piume ha ospitato gli alunni della classe Terza
dell’Istituto IPSIA E. Bernardi di Padova per spiegare e far provare lo sport olimpico del tiro a volo.
L’iniziativa si è realizzata grazie alla collaborazione
della famiglia Soranzo: Manuel Soranzo, infatti, oltre
ad essere un tesserato del Centro Sportivo e un
rappresentante del Settore giovanile, è anche allievo
dello stesso istituto. Sedici gli allievi presenti, regolarmente dotati di autorizzazione scritta da parte
delle famiglie e del Preside e accompagnati da due
Professori. Gli Istruttori federali Mario e Giovanni
Carli hanno tenuto quattro ore di lezione sulle discipline olimpiche, sul fucile e sulle cartucce e sul
comportamento da tenere in pedana. Poi è avvenuto
la prova pratica sul campo. Alla fine della giornata
Manuel Soranzo ha dato una dimostrazione di tiro
nel campo di Fossa Olimpica. Il risultato è stato eccezionale: dopo soli due giorni dallo stesso Istituto
sono arrivate altre richieste per condurre analoghe
visite guidate al campo di tiro. (Nelle foto: uno dei
momenti della lezione teorica in pedana e una foto
di gruppo degli allievi e dei docenti intervenuti).
5
270
DOUBLE TRAP
IL FEUDO DI
RE FERDINANDO
Rossi si conferma campione d’inverno degli Eccellenza del Double Trap
a Valle Aniene davanti a Daniele Di Spigno ed Emanuele Bernasconi
Ferdinando
Rossi ha vinto lo
scudetto invernale
degli Eccellenza
di Double
Trap davanti a
Daniele Di Spigno
e Emanuele
Bernasconi
6
270
Campione uscente è stata definizione calzante per
Ferdinando Rossi soltanto alla prima serie del Campionato invernale di Double Trap in programma domenica 16 marzo a Valle Aniene. Semplicemente perché, a fronte di quel parziale non proprio esaltante
del folignate (25/30), due big del calibro di Daniele Di
Spigno e Francesco D’Aniello avevano frattanto già
confezionato due ottimi 28/30. Ma immediatamente
dopo Ferdinando Rossi è tornato ad impossessarsi
dello scettro di sovrano del Double Trap d’inverno:
con due 30 e un 29 ha infatti recuperato terreno,
surclassando poi ampiamente gli avversari più vivaci
e riconquistando il titolo che era già stato suo nel
2013. Con il totale di 114/120 “re Ferdinando” - nel
giorno in cui il nonno, l’indimenticato Nando, Vicepresidente della Fitav nei Settanta, avrebbe compiuto
novantuno anni - sul podio capitolino ha preceduto un brioso Daniele Di Spigno, autore di un solido
111, e un volitivo Emanuele Bernasconi che, a quota
109, ha costretto in shoot-off alla prima sede fuori
dal podio Francesco D’Aniello. In Prima categoria a
Lunghezza vince Michael Spada con 105/120 davanti al 102 di Eugenio Rinaldoni e al 100 di Roberto
Zallocco. In Seconda lo scudetto va invece a Veniero
Spada che totalizza 106/120 e precede Daniele Agostini (103) e un quasi inedito Erminio Frasca (102).
In Terza è campione il brindisino Carmine Marsiglio
che totalizza 96 centri e supera in spareggio per 2 a 1
Christian Agostini. Terzo è Cosimo Damiano Abbondanza che chiude a quota 92 ed esclude dal podio in
shoot-off Gaetano Alessandro Piazza. Colpo grosso
di un nome da tener d’occhio nella gara degli under
20: il campione d’inverno del 2014 del Settore giovanile è Jacopo Duprè De Foresta. Il tredicenne di
Montepulciano vince con 107/120 davanti ai ben più
esperti Lorenzo Belei (105) e Andrea Vescovi (104).
Nel collaterale Gran premio del Settore giovanile,
con lo stesso Duprè De Foresta al vertice del podio
degli Esordienti davanti a Lorenzo Franquillo, tra gli
Juniores, nella gara con il regolamento internazionale,
è invece Andrea Galesso a regolare Lorenzo Belei
28 a 27. Terzo è Andrea Vescovi. Tra gli Allievi Rocco
Bellavia vince con 101/120 davanti al 92 di Umberto Pagnotta e all’89 di Eraldo Apolloni. Tra i Veterani
è campione d’inverno Valter Veroli (88/120) e tra i
Master svetta Mario Barbieri (96/120). Per quanto
riguarda il confronto intersocietario, nel gruppo A
vince Foligno (Veniero e Michael Spada con Paolo
Sparamonti) davanti a Lauretana e Trasimeno, mentre
nel gruppo B le Fiamme oro di Daniele Di Spigno,
Lorenzo Belei e Andrea Vescovi precedono Marina
Militare e Vigili del Fuoco.
TIRO COMBINATO
IL SIGILLO
DI PAOLO POZZATI
Al confronto di Piancardato per gli scudetti invernali il coach
della selezione nazionale svetta tra gli Eccellenza
8
270
Il 2014 del Tiro combinato di caccia ha
debuttato nella struttura umbra di Piancardato in cui sono stati assegnati gli scudetti invernali. Paolo Pozzati, fuoriclasse
della disciplina e Direttore tecnico della
nazionale azzurra, ha dominato tra gli Eccellenza collezionando un perfetto 96/100
nell’Universale, aggiungendo un ottimo
92 nello Sporting e strappando punteggi
altrettanto pregiati nel Tiro di campagna
(decisamente significativo il suo 50 sulla
sagoma del capriolo) che lo hanno condotto a conquistare il primato con 380 punti
complessivi. Antonio Rositani si è classificato secondo nella massima categoria con
362 (ugualmente pregiata la sua prova nel
segmento tiravolistico con 96 e 92, ma un
po’ meno incisiva in una delle prove del
tiro di campagna) e Simone Grazi si è aggiudicato il bronzo con 358. Alberto Castoldi ha stravinto in Prima categoria: con
351/400 (ottimo davvero il suo 96/100
dell’Universale, ma decisamente di pregio
anche le sue prove sulle sagome di capriolo e camoscio) ha surclassato Riccardo Basili (321) e Federico Piselli (289). Un
nome notissimo ai tiravolisti ha svettato
in Seconda categoria: si tratta dell’umbro
con la maglia di Foligno Simone Grancio
che ha totalizzato complessivamente 348
crediti con un prova magistrale nel Trap
(96/100) e alcune prestazioni di pregio anche nel tiro di campagna. Paolo Arcangioli
è stato ottimo secondo con 304 davanti
al 269 di Matteo Mercuri. Pasquale Ussia
ha vinto in Terza categoria: il portacolori
della società di Vetralla ha totalizzato 322
punti (con un brillante 96/100 nel Trap e
un altrettanto luminoso 92 nello Sporting)
e ha preceduto Francesco Di Vita (310) e
Marsilio Palermi (287). Alessia Basili si è
imposto nella sfida femminile collezionando complessivamente 280 crediti e precedendo Gianina Mihai, mentre Giancarlo Bodecchi (con un punteggio di pregio:
284/400) ha vinto in navigazione solitaria
il confronto dei Master.
Paolo Pozzati ha vinto lo scudetto invernale degli
Eccellenza del Tiro combinato davanti ad Antonio
Rositani e Simone Grazi
ELICA
PROIETTI PRENOTA
IL TITOLO
A Ghedi lo specialista umbro vince la prima prova
del circuito stagionale del bersaglio bianco e arancio
La prima prova del Campionato italiano di Elica ha richiamato al Franco Bornaghi di Ghedi
quasi centosessanta specialisti. Leader della
classifica assoluta è stato Roberto Proietti.
L’umbro di Terni, dopo aver concluso la gara a
punteggio pieno, con 15 eliche abbattute sulle 15 a sua disposizione, ha dovuto affrontare
nello spareggio per l’oro altri quattro tiratori.
Colpo su colpo Proietti ha resistito agli assalti degli avversari, due dei quali hanno ceduto
alle prime battute, fino ad arrivare alla medaglia d’oro con altri nove centri. L’argento ed il
bronzo sono andati rispettivamente a Emilio
Scaravelli di Brescia con 15 + 8 ed a Nicola
Minini di Gussago con 15 + 7. Meno sofferta
l’affermazione di Gloria Lombardi tra le Ladies: la modenese di Spilamberto con il punteggio di 14/15 ha superato di misura Franca
Rota. Terza è risultata la romana di Capena
Federica De Mattia che ha totalizzato dodici
centri. Di nuovo lo spareggio ha deciso le sorti
dei vincitori della classifica Juniores. Per l’oro
si sono affrontati Alessandro Divizia e Emilio
De Marchi, entrambi arrivati a quota 11/15. In
questo caso, a tenere i nervi più saldi è stato
il ligure Divizia che ha battuto l’avversario veneto per 3 a 2. Il bronzo è andato al brindisino
Fabio Colucci. Vittoria tra i Veterani per Ippolito Cella, mentre Emilio Scaravelli ha prevalso
tra i Master. Nel weekend dell’Elica a Ghedi
si è disputato anche il Campionato italiano di
Tripletto. Il titolo 2014 tra i Seniores è stato
conquistato dalla coppia formata dal livornese
di Collesalvetti Andrea Martignoni e dal lecchese Giovanni Fiocchi. Martignoni e Fiocchi,
dopo aver realizzato i due tripletti consecutivi
per l’accesso alla finale, hanno realizzato altri tre tripletti sbaragliando tutti gli avversari.
Alle loro spalle la coppia composta da Sandro
Asperti e Alberto Minini. Terza classificata la
coppia formata dallo stesso Martignoni con
Roberto Proietti.
Il podio dei Seniores della prima prova del campionato italiano di Elica con
Roberto Proietti al vertice davanti a Emilio Scaravelli e Nicola Minini
9
270
SEGNO
Tiro a
tiro con
AREA
AR
REA
l’ar
co
di E
EXA 2014
Con istruttori espertii puoi provare le 4 discipline di tiro in un unico spazio
Ad EXA 2014 lo sport c’entra. Nella storica fiera italiana delle armi sportive e da caccia
trovi anche lo spazio Experience, dove un team di istruttori qualificati è a tua disposizione per farti sperimentare
tiro a segno, tiro con l’arco, tiro a volo e tiro dinamico.
Vieni a Brescia dal 5 all’8 aprile, e vivi l’esperienza.
Info su www.exa.it.
T ir
o a
VOLO
o
mic
a
n
i
Tiro d
Mostra Internazionale Armi Sportive, Security e Outdoor
5/8 APRILE 2014 - FIERA DI BRESCIA
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
3 096 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content