close

Enter

Log in using OpenID

coradia meridian

embedDownload
CORADIA MERIDIAN
Il nuovo volto del trasporto regionale:
l'innovazione al servizio del passeggero
Bologna, 28.05.2014 – Daniele ROSSINO – Sales Manager Trenitalia
P1
Meridian per Trenitalia
P2
EMU TRENITALIA – Livrea esterna
P3
EMU TRENITALIA – Livrea esterna
P4
Meridian per Trenitalia - Interni
P5
Meridian per Trenitalia - Interni
P6
Media capacità
Coradia Meridian: una famiglia di treni completa e flessibile
Lunghezza treno: 67.55 m
Lunghezza treno: 82,5 m
Alta capacità
Lunghezza treno: 96,85 m
Lunghezza treno: 133,15 m
Lunghezza treno: 162,45 m
P7
Coradia Meridian: una famiglia di treni completa e flessibile
P8
CONFIGURAZIONE
LUNGHEZZA TRENO (m)
POSTI A SEDERE
POSTI TOTALI
POSTAZIONI
RISERVATE PRM
TOILET
4 CASSE
67,55
da 190 a 220 circa
da 340 a 380 circa
2
1 UNIVERSALE
5 CASSE
82,2
da 250 a 290 circa
da 430 a 480 circa
2
1 UNIVERSALE
6 CASSE
96,85
da 290 a 340 circa
da 510 a 570 circa
2
1 UNIVERSALE
8 CASSE
133,15
da 380 a 440 circa
da 680 a 760 circa
4
2 UNIVERSALI
10 CASSE
162,45
da 500 a 580 circa
da 860 a 960 circa
4
2 UNIVERSALI
Coradia Meridian – Carrelli
La trazione è realizzata mediante 4 motori asincroni trifase a
ventilazione forzata installati sui carrelli di testa.
La trasmissione viene realizzata tramite un riduttore
installato su ciascun asse.
L’articolazione di cassa è costituita da un accoppiamento in
forma di perno, detto «king pin», saldato alla cassa e
integrato nella traversa del carrello motore.
P9
Confronto differenti allestimenti Jazz
Allestimento Jazz
«Base»
Allestimento Jazz
«Aeroportuale»
Allestimento Jazz
«Metropolitano»
Allestimento Jazz
«Regio Express» 4 casse
EMU TI – Disposizione apparati
P 11
Veicolo A46
Veicolo A45
Veicolo A46
Veicolo A45
Veicolo A43
Veicolo A43
Veicolo A42
Veicolo A41
Veicolo A41
Coradia Meridian: una famiglia di treni completa e flessibile
N° casse
Base
Metropolitano Aeroportuale
4
5
6
8
10
Disponibile e in produzione
P 12
Disponibile
Regio
Express
Coradia Meridian: un treno modulare
Meridian 4 Casse
Meridian 5 Casse
Meridian 6 Casse
Meridian 8 Casse
Meridian 10 Casse
P 13
Coradia Meridian: un treno riconfigurabile
P 14
Coradia Meridian: una famiglia di treni completa e flessibile

Ottimizzazione dell’uso della flotta

Standardizzazione del parco rotabili

Massimizzazione del fattore di utilizzo
dei rotabili

Aumento dell’affidabilità

Ottimizzazione delle griglie di
manutenzione correttiva e preventiva

Massimizzazione del ritorno
dell’investimento
Fascia oraria di morbida
Orari di alta frequentazione
P 15
Coradia Meridian: tempi rapidi di consegna

P 16
omologato ANSF e USTIF, senza
alcuna restrizione

già in servizio commerciale

attualmente in produzione

tempi rapidi di consegna

consegna treni a quattro e cinque
casse già omologati, estendibili alle
configurazioni sei, otto e dieci casse
Coradia Meridian: elevato comfort a misura di passeggero

Poltrone di elevato comfort cantilever

Configurazione sedili 2+2

Sedili Vis a Vis ed a Correre

Prese PC

Ampie bagagliere sopra i sedili, senza impegnare
la visibilità dei finestrini

Finestre con tendine a scorrimento

Elevato comfort acustico interno grazie anche
all’utilizzo di porte di salita passeggeri ad
espulsione e scorrimento

Predisposizione per connessione internet a bordo
treno
P 17
Coradia Meridian: un treno a misura di passeggero
P 18

L’assenza di fiancate convergenti rende più comodo il
viaggio dei passeggeri seduti accanto al finestrino.

Sezione maestra  la più ampia sul mercato (6,72 m2)

Altezza sezione maestra  la più ampia sul mercato
(2500 mm)

Corridoio  il più ampio sul mercato (620 mm)

Sedili  confortevoli e dotati di braccioli
Un treno senza barriere
Coradia Meridian: un treno senza barriere
L’accesso al treno ai passeggeri disabili è reso agevole dall’utilizzo di pedane di
accesso che evitano il ricorso ad elevatori esterni.
P 20
EMU TI – Allestimento interno: illuminazione a led
Per l’illuminazione vengono utilizzate lampade a LED
che consentono:
P 21
•
Risparmio energetico del 90% di potenza impiegata a
parità di livello di illuminazione degli ambienti interni
•
Ottimizzazione di uniformità luce, contrasto e resa
cromatica (temperatura di colore)
•
Regolazione automatica dei livelli di intensità dei led: i
faretti «dimmerati» (regolabili in intensità)
garantiscono in ogni condizione di illuminazione
esterna la conformità alla norma EN 13272 e il
conseguente risparmio energetico durante le ore
diurne
Coradia Meridian – Sistema di informazione ai passeggeri (PIS)
•
•
•
•
•
•
P 22
Display LCD interni con informazioni al pubblico
Display LED frontale
Display LED laterali sulle fiancate
Oboe  sistema informativo ai passeggeri con tecnologia
GSM e GPRS
Dove6  sistema informativo cartografico con tecnologia
GPS
linee ethernet in tecnologia 100baseT e dorsale ethernet
in tecnologia 1GbaseT dedicata e ridondata  alta
capacità di trasmissione dati predisposta per applicazioni
future
Coradia Meridian– Sicurezza Passeggeri
Telecamere interne per sorveglianza dei comparti
Telecamere esterne sulle fiancate per visualizzazione
delle fasi di discesa e incarrozzamento
• Sistema citofonico interno
• Tutto il treno è un ambiente unico con visibilità tra
una carrozza e l’altra
•
•
P 23
Coradia Meridian - Un incarrozzamento facile
Coradia Meridian: un incarrozzamento facile
I tempi di sosta sono determinati da una serie di operazioni quali:

tempo di abilitazione porta all’apertura

tempo di apertura/chiusura porta e gradino

tempo di trasmissione porte chiuse e bloccate

tempo di incarrozzamento: salita, discesa e fruibilità del
convoglio

utilizzo di sistemi tipo telecamere (sia sulla fiancata che
all’interno dei vestiboli) che consentono al macchinista di
anticipare la chiusura porta
Alstom ha ottimizzato tutti questi parametri al fine di minimizzare i tempi di sosta
P 25
EMU TI – Sistema per la misurazione dell’energia
I convogli sono dotati di una sistema per la misurazione dell’energia assorbita dalla catenaria, conforme
alla EN50463.
Tale sistema è costituito da un opportuno sensore di tensione e corrente, il quale
Sensore tensione e corrente
invia i valori misurati ad una Centralina tramite una linea ethernet dedicata.
La Centralina invia i dati di misurazione al Sistema di Comando e Controllo
(TCMS) tramite la linea ethernet di treno.
Il TCMS invia i dati ricevuti anche al DIS mediante il collegamento MVB già
esistente tra i due sistemi.
La posizione GPS viene abbinata dal DIS e
per l’invio a terra dei dati si utilizza l’antenna
Ethernet
Ethernet
Cen
Wi-Fi del DIS.
tralina
Alimentazione
Alimentazione
TRENO
TCMS
DIS
Wi-Fi
Coradia Meridian – Un treno ecocompatibile

Un treno che si ricicla al 95% grazie alla scelta di materiali
ecocompatibili

Processo di produzione amico dell’ambiente

Consumi ridotti grazie a un basso coefficiente di resistenza dinamica e
al recupero dell’energia in fase di frenatura

Dotato di sistema per la misurazione dell’energia assorbita dalla
catenaria

Illuminazione passeggeri a led con regolazione automatica in funzione
della luce esterna e risparmio energetico del 90% rispetto ai sistemi
tradizionali

Gestione dei sistemi di condizionamento in funzione del numero di
passeggeri presenti nei veicoli

Minimizzazione dei consumi energetici durante la fase di parcheggio
attraverso spegnimento degli apparati non necessari durante la sosta
Prodotto
Produzione
Materiali
P 27
Uso e
manutenzione
Fine di vita
Recupero/Riciclo
Coradia Meridian: un treno dalla manutenzione rapida
P 28

Facile pulizia grazie a sedili cantilever, ampi
corridoi

Facile accessibilità alle apparecchiature ad alta
tensione in quanto collocate sul tetto del treno
o sottocassa e non all’interno del comparto
passeggeri

Una più facile e rapida manutenzione
all’interno dei depositi grazie alla possibilità di
scomporre il treno a 8-10 veicoli in due semi
treni
Coradia Meridian: un treno dalla manutenzione rapida
Sistema di
composto da:
diagnostica

Sistema di bordo

Trasferimento automatico dati a terra
Software di analisi
diagnostici a terra


P 29
integrato
dei
dati
Emissione automatica degli ordinativi
Coradia Meridian: un treno italiano con standard italiani
I treni della famiglia Coradia Meridian sono stati progettati e costruiti in Italia presso
gli Stabilimenti di Savigliano, Sesto San Giovanni e Bologna.
Alstom Ferroviaria ha una presenza capillare e consolidata per l’assistenza sul territorio
italiano: oltre 20 depositi con proprio personale in quasi tutte le regioni italiane
Sesto San Giovanni
Savigliano
Bologna
P 30
www.alstom.com
Le prospettive del trasporto regionale
in uno scenario in continua evoluzione
Bologna, 28 Maggio 2014
La Divisione Passeggeri Regionale
La Divisione Passeggeri Regionale si occupa
della gestione della mobilità ferroviaria in
ambito urbano, regionale e interregionale.
E’ organizzata in singole Direzioni
Regionali/Provinciali, responsabili per il
trasporto in ciascuna Regione/Provincia
Autonoma.
In Lombardia dal 3 maggio 2011 opera Trenord,
società in cui è confluita la DR Lombardia di
Trenitalia e Le Nord.
Passeggeri trasportati giorno medio feriale
I numeri della Divisione Passeggeri Regionale
Ricavi da mercato (mln €)
~ 800
Ricavi da corrispettivo (mln €)
~ 1.700
I numeri della Divisione Passeggeri Regionale

600 locomotive (principalmente
loco di tipo E464)

3.700 carrozze (media distanza,
doppio piano, pendolari)

480 complessi Ale e Aln (mezzi
leggeri elettrici e diesel)

204 “Minuetto” (EMU & DMU).

90 “TAF”( Treno ad Alta
Frequentazione con carrozze a
doppio piano)
Il trasporto regionale: gli attori e i ruoli
Regioni
Stato
Imprese
E’ la regione che decide quali e quanti servizi acquistare e
le relative tariffe, in base alle esigenze della popolazione
ed alle risorse disponibili. Lo fa nell’ambito di una
programmazione pluriennale definita nei contratti di
servizio con le imprese ferroviarie
Ma è lo Stato che ha sinora definito ogni anno le risorse
disponibili trasferite alle regioni, secondo le disponibilità
di bilancio e i vincoli di finanza pubblica
Fornisce i servizi ordinati dalle regioni e dagli enti locali,
garantendo la disponibilità delle risorse umane e degli
asset per la durata dei contratti
Il Contratto di Servizio a catalogo
Il Contratto di Servizio “a catalogo” persegue gli obiettivi di:
 durata pluriennale che consente a Regioni e Impresa di programmare servizi ed
investimenti, nell’ottica del miglioramento continuo;
 certezza di spesa da parte delle Regioni e certezza di corrispettivo per
Trenitalia;
 separazione delle responsabilità tra chi programma i servizi (le Regioni) e chi li
fornisce (Trenitalia);
 si avvale di un sistema di prezzi e condizioni trasparenti, noti ed uguali in tutta
Italia.
L’impegno per il futuro
Più tecnologia
Più integrazione
Più disponibilità treni
=
Più qualità e servizi
per i nostri clienti
L’impegno per il futuro: gli investimenti
3 miliardi
gli investimenti Trenitalia
in nuovi treni e tecnologia
Più treni e tecnologia
Nuovi treni doppiopiano Vivalto
Elettrotreni
450 mln €
Treni diesel
Revamping carrozze
Tecnologia (ICT, impianti)
TRA CUI: Nuove self-service e validatrici
850 mln €
1.348 self +
6.000 val.
61 mln €
Più treni: il nuovo treno regionale Trenitalia
Più treni: il nuovo treno regionale Trenitalia
Più tecnologia per viaggiare sui treni regionali
Mai più code e convalide biglietti
Acquisto biglietto
corsa semplice
tramite app
Prontotreno
per iPhone
Acquisto
abbonamento
tramite app
Prontotreno
per iPhone
In attivazione dal
2014
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
7 216 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content