close

Enter

Log in using OpenID

15 maggio 2014 - Consac gestioni idriche spa

embedDownload
Verbale della seduta del Consiglio di Amministrazione in data
15 maggio 2014
Il giorno sopraindicato alle ore 16.00 nella sede legale della Società
sita in Vallo della Lucania alla via Ottavio Valiante, 30, si è riunito il
Consiglio di Amministrazione, sono presenti:
ing.
avv.
dr.
arch.
dott.ssa
Luigi
Francesco
Sergio
Maurizio
Carmen
Rispoli
Alliegro
Cataldo
Forziati
Di Sevo
Presidente
Consigliere
Consigliere
Presente
X
X
X
Consigliere
Consigliera
Totali
Assente
X
X
4
1
Assiste il Presidente del Collegio Sindacale rag. Antonio Nicoletti ed i
sindaci effettivi dr. Fernando Cammarano e Piscione Francesco.
Assume la presidenza il Presidente del C.d.A. – ing. Luigi Rispoli Assiste e verbalizza il Direttore Generale della Società dr. Sergio
Caputo.
Il Consiglio di Amministrazione passa a trattare gli argomenti iscritti
all’ordine del giorno ed assume le seguenti decisioni:
delibera n. 23
Bozza di bilancio di esercizio 2013. Rinvio dell’approvazione.
Il CdA
Letta la relazione del Direttore Legale avv. Michele Bianchino
delegato in materia di bilancio e contabilità che evidenzia la necessità
di posticipare l’approvazione del bilancio avvalendosi del termine più
lungo previsto dall’art. 2364 del cc vale a dire del termine di 180
giorni dalla chiusura dell’esercizio;
Preso atto che la indicata proposta scaturisce dalla necessità di
acquisire maggiori elementi conoscitivi in ordine ai rapporti
commerciali in essere con Eni spa fornitore di energia elettrica che ha
emesso fatture di importi elevati, tali da incidere sui risultati del
bilancio, senza tener conto dell’interruzione del rapporto contrattuale
intercorso a metà dell’anno 2012;
Atteso che le fatture sono state contestate ma la predetta Società ha
solo in parte definito i reclami emettendo le relative note di credito
mentre per altri pendono i reclami presentati;
Valutata l’opportunità di procrastinare il termine di approvazione del
bilancio allo scopo di acquisire, se possibile, maggiori elementi
conoscitivi allo scopo di rappresentare ai soci ed ai terzi una
situazione la più realistica possibile in osservanza al principio di
veridicità del bilancio;
Ritenuto altresì dover diffidare l’Eni spa a definire nei termini previsti
e non rispettati i reclami presentati e di segnalare il caso all’AEEGSI
per il comportamento tenuto dal gestore elettrico nello specifico caso;
Ritenuto inoltre di dover dar corso ad un’azione di accertamento del
debito al fine di tutelare la società da richieste ingiustificate ed esose
dell’Eni spa per forniture non realmente avvenute calcolate su stime e
comunque per periodi successivi all’interruzione del rapporto
contrattuale;
Preso atto altresì che, come segnalato dal responsabile, è stato
necessario definire con maggiore precisione alcune spese il cui onere
ancorché sostenuto nell’anno 2013 produce utilità sugli esercizi futuri;
Ritenuto per quanto sopra potersi provvedere in merito;
Sentito al riguardo il parere del Collegio Sindacale presente in aula
che ha confermato l’opportunità del rinvio;
Sentito inoltre il parere del Direttore Generale che ha confermato
l’opportunità di utilizzare il termine più lungo previsto dal codice civile
potendosi acquisire nelle more più precise informazioni al riguardo
dei crediti di Eni spa;
Con voti unanimi
delibera
di avvalersi, per quanto specificato in narrativa, del termine di 180
giorni per l’approvazione del bilancio 2013 decorrenti dalla chiusura
dell’esercizio;
di dare mandato al Direttore Legale di esercitare nei confronti dell’Eni
spa le azioni a tutela della società, come specificate in narrativa.
delibera n. 24
Delega al Presidente del CdA di provvedere alla designazone dei
rappresentanti di Consac negli organi sociali di Pluiriacque scpa.
Il CdA
Atteso che devono essere rinnovati gli organi sociali di Pluriacque
scpa alla quale questa Società partecipa;
Atteso che sulla base dei patti parasociali a suo tempo sottoscritti
occorre designare gli amministratori unitamente agli altri soci;
Ritenuto dover delegare il Presidente del C.d.A. di tale incombenza;
Con voti unanimi
delibera n. 26
Collocamento in quiescenza del dipendente Chiurillo Domenico ed
incarico per prestazione occasionale temporanea.
Il CdA
Visto che il dipendente Chiurillo Domenico ha raggiunto l’età per
ottenere il trattamento pensionistico di vecchiaia a far data dal 1°
giugno 2014;
Ritenuto doverlo collocare in pensione essendo collegata al
raggiungimento dell’età la risoluzione del rapporto lavorativo;
Atteso inoltre che l’approssimarsi della stagione estiva consiglia di
instaurare con il dipendente Chiurillo un rapporto occasionale fino al
31 agosto 2014;
Ritenuto potersi provvedere;
Con voti unanimi
delibera
di collocare il dipendente Chiurillo Domenico in quiescenza per
raggiunti limiti di età a far data dal 1° giugno 2014
di esprimere al dipendente i ringraziamenti della Società per il lavoro
svolto;
di incaricare l’Ufficio Personale di instaurare con il predetto un
rapporto occasionale dal 1° giugno al 31 agosto 2014 nelle more
della sua sostituzione con altro personale.
delibera n. 27
Indizione procedura aperta per l’affidamento della fornitura di
ipoclorito di sodio in soluzione acquosa.
Il Presidente del C.d.A.
Visto che è scaduto il contratto di fornitura di ipoclorito di sodio
utilizzato per la disinfezione dell’acqua potabile e per gli scarichi dei
reflui provenienti dai depuratori;
Vista la proposta pervenuta dalla responsabile dell’Ufficio Appalti –
avv. -Silvia Pisapia- concernente lo svolgimento di un’asta per
l’individuazione del nuovo contraente;
Visto il capitolato speciale d’appalto e lo schema di bando;
Ritenuto potersi provvedere;
dispone
di indire una procedura aperta per l’affidamento della fornitura di
ipoclorito di sodio in soluzione acquosa;
di approvare il bando ed il capitolato d’appalto.
delibera n. 28
Affidamento a varie ditte del servizio di manutenzione automezzi
aziendali e fornitura degli pneumatici.
Il CdA
Vista e richiamata la propria delibera n. 17 del 6 marzo 2014 con la
quale si decideva di:

procedere attraverso avviso pubblico all’individuazione di
esercenti l’attività di gommista, uno per l’area Cilento ed uno
per l’area Vallo di Diano, ai quali affidare la fornitura di
pneumatici al prezzo più conveniente individuato attraverso il
ribasso praticato sul prezzo di listino delle case costruttrici in
vigore al momento della fornitura;

formare attraverso avviso pubblico un albo di soggetti
esercenti l’attività di carrozzeria ai quali richiedere preventivi
di spesa allorquando se ne ravvisi la necessità, tenendo conto
delle esigenze di ridurre al minimo gli spostamenti degli
autoveicoli ;

espletare una procedura negoziata al fine di individuare il
miglior offerente tra le autofficine o concessionari Fiat presenti
nell’area del Vallo di Diano a cui affidare la manutenzione
degli automezzi Fiat stazionati al reparto di San Rufo;

procedere attraverso trattativa privata, verificando la congruità
dei prezzi offerti, ad affidare all’officina autorizzata Fiat Caiafa
e C. s.a.s. con sede in Laurito (Sa) la manutenzione degli
automezzi Fiat stazionati a Vallo Scalo e Vallo della Lucania;

procedere attraverso trattativa privata, verificando la congruità
dei prezzi offerti, ad affidare all’officina autorizzata Fiat
Costantini s.a.s. da S.Giovanni a Piro la manutenzione degli
automezzi Fiat stazionati a Vibonati e Palinuro;

individuare tra le due officine autorizzate Renault -Barile da
Sapri e Guzzo da Vallo della Lucania- il migliore offerente a
cui affidare la manutenzione degli automezzi di tale marca;

assegnare alle autofficine aggiudicatarie e/o incaricate
privilegiando l’aspetto territoriale, la manutenzione e
riparazione di alcuni autoveicoli speciali di altra marca (Scam,
Gasolone,Tata) che fanno parte del parco auto;

assegnare attraverso procedura negoziata o alle stesse ditte
incaricate o aggiudicatarie i servizi di traino in caso di fermo
macchina e delle attività di collaudo periodico degli automezzi.
Vista la relazione del Responsabile dell’Ufficio Appalti che rassegna
le conclusioni dell’attività svolta sulla base di quanto disposto da
questo CdA;
Ritenuto potersi provvedere;
Con voti unanimi
delibera
di affidare alla ditta Morinelli Fulvio da Casalvelino la fornitura degli
pneumatici per gli automezzi aziendali stazionati enll’area del Cilento
secondo le norme del capitolato e per il prezzo di listino vigente
all’atto dell’acquisto diminuito del 42%;
di affidare alla ditta Caiafa e C. sas con sede in Laurito (Sa) la
manutenzione degli autoveicoli del gruppo Fiat stazionati presso la
sede di Vallo della Lucania ed il reparto di Vallo Scalo secondo le
norme del capitolato e con il ribasso del 30% sui ricambi e per il costo
orario di € 20,oo;
di affidare alla ditta Costantini sas con sede in S.Giovanni a Piro (Sa)
la manutenzione degli autoveicoli del gruppo Fiat stazionati presso i
reparti del golfo di Policastro e Palinuro secondo le norme del
capitolato e con il ribasso del 30% sui ricambi e per il costo orario di €
20,oo;
di affidare alla ditta Meccanauto di Pierri Alessandro con sede in Sala
Consilina la manutenzione degli autoveicoli del gruppo Fiat stazionati
presso il reparto di San Rufo secondo le norme del capitolato e con il
ribasso dal 10 al 30% sui ricambi (secondo tipologia) e per il costo
orario di € 18,04;
di affidare altresì all’autofficina Barile con sede in Sapri la
manutenzione degli autoveicoli aziendali di marca Renault secondo le
norme del capitolato e con il ribasso del 22% sui ricambi e per il costo
orario di € 22,oo;
di approvare l’elenco degli esercenti l’attività di carrozziere ai quali
saranno richiesti specifici preventivi di spesa secondo le necessità,
costituito dai seguenti artigiani:
 Salvioli Francesco da S.Rufo;
 Durante Antonio da Sala Consilina;
 De Dura Felice da Ascea Marina;
 Montoro Aniello da Pattano di Vallo della Lucania;
 Speed car s.a.s. da Gioi;
 Lovisi Antonio da Casaletto Spartano;
 Tierno Angelo da Casalvelino;
 Trama Antonio da Castelnuovo Cilento
di prendere atto che relativamente alla fornitura degli pneumatici per
l’area del Vallo di Diano le due offerte pervenute delle ditte Auto
Diana s.r.l. da Sala Consilina e Fasano Gerardo da Teggiano sono
pervenute fuori termine per cui si darà corso a nuova procedura.
delibera n. 29
Finanziamento dei lavori di attrezzaggio di un pozzo in loc. Fistole di
Faraone in Rofrano.
Il CdA
Vista la proposta avanzata dal Direttore dei servizi idropotabili con
riferimento all’attrezzaggio di un pozzo in loc. Fistole del Faraone in
Rofrano allo scopo di utilizzare la infrastruttura per il mantenimento
del minimo deflusso vitale nel fiume Faraone;
Atteso che l’intervento è stato quantificato in € 41.000, oo oltre iva;
Ritenuto potersi provvedere in considerazione che l’opera è stata
autorizzata
nell’ambito
della
procedura
di
concessione
dell’autorizzazione all’emungimento del la sorgente Faraone;
Ritenuto doversi altresì segnalare l’opera all’ATO affinché venga
inclusa nell’elenco degli investimenti indispensabili;
Con voti unanimi
delibera
di autorizzare la spesa di € 41.000,oo oltre iva per la finalità indicata
in narrativa;
di incaricare l’ufficio appalti della procedura di affidamento nel rispetto
delle disposizioni di cui al codice dei contratti;
di richiedere all’ATO il riconoscimento della spesa quale investimento
prioritario data l’importanza che riveste per la distribuzione
idropotabile la predetta sorgente;
di nominare RUP il Direttore della Distribuzione ing. Felice Parrilli.
delibera n. 30
Utente n. 01/30634 riduzione del credito.
Il CdA
Vista la proposta della responsabile dell’Ufficio Riscossione Crediti
con la quale, relativamente all’utenza n. 1/306345 intestata all’utente
Ciuffo Angelo da Sapri, si evidenzia la circostanza dell’inusuale
posizionamento del contatore in un tombino di una strada trafficata da
veicoli;
Atteso che numerose perdite hanno interessato la condotta dopo il
contatore generando bollette esose in parte anche pagate dall’utente
il quale sostiene di non aver potuto controllare i suoi consumi proprio
per l’anomalo posizionamento del contatore;
Atteso che allo scopo di eliminare le perdite la condotta è stata
realizzata ex novo a spese dell’utente il quale a fronte del suo debito
di € 8.600 oltre interessi ha richiesto di transigere la vertenza
attraverso il pagamento della somma di € 3.000,oo;
Visto che l’utente è assistito dal Codacons Golfo di Policastro con il
quale sono intercorse trattative che hanno consentito di detrimanre in
euro 4.000,oo onnicomprensive il complessivo credito dell’utente;
Ritenuto nella fattispecie dover positivamente considerare la proposta
tenuto conto che il contatore è stato posizionato in luogo non
accessibile;
Con voti unanimi
delibera
conformemente alla proposta della Responsabile Recupero Crediti
avv. Silvia Pisapia, di ridurre il credito di € 8.621,89 oltre interessi con
riferimento al pagamento delle fatture nn. 216723, 1115 e 73709
rispettivamente del 4° trim.2010, 1° e 2° quad. 2011 dell’utenza
n.130634 intestata a Ciuffo Angelo all’importo di €4.000
onnicomprensivo sempreché l’utente effettui il versamento, in unica
soluzione, come concordato.
di eliminare conseguentemente il credito di € 4.621,89 già fatturato ed
i relativi interessi maturati e non ancora fatturati.
delibera n. 32
Comune di Centola. Concessione in comodato d’uso all’Enel di un
manufatto prefabbricato.
Il CdA
Visto che il Comune di Centola che gestisce residualmente il
segmento fognario e depurativo del servizio idrico integrato, ha
richiesto di poter utilizzare, attraverso la cessione in comodato d’uso
all’Enel, una prefabbricato realizzato da Consac con i fondi del Patto
Territoriale Sistema Cilento;
Atteso che l’opera venne realizzata allo scopo di ospitarvi un
sollevamento fognario mentre ora il Comune intende utilizzare il
manufatto per collocarvi trasformatori elettrici utili all’energizzazione
del depuratore Colla;
Visto che la richiesta è stata favorevolmente valutata dal Direttore
Servizi Ambientali il quale ha però ritenuto necessario acquisire il
parere dell’ATO a termini dell’art. 143 del DLgs 152/2006;
Considerato che come riferito dal Direttore Servizi Ambientali il
manufatto è idoneo ad essere utilizzata per entrambe le finalità
peraltro, ambedue, riconducibili allo stesso servizio idrico integrato;
Ritenuto potersi provvedere;
Con voti unanimi
delibera
di acconsentire all’utilizzazione da parte del Comune di Centola di un
manufatto prefabbricato situato nell’area del depuratore Portigliola
per essere ceduto in comodato d’uso all’Enel che vi installerà
apparecchiature elettrice a servizio del depuratore Colla;
di subordinare la presente autorizzazione al parere favorevole
dell’Ato a termini dell’art. 143 -2° comma- del D.Lgs.152/2006.
delibera n. 33
Sostituzione autoveicolo aziendale Alfa 159.
Il CdA
Sentito l’intervento del Presidente del CdA che propone di sostituire
un autoveicolo aziendale utilizzato dal Presidente e dal Direttore
Generale normalmente per spostamenti nel capoluogo provinciale e
regionale;
Atteso che l’autoveicolo in questione è un’Alfa Romeo 159 acquistata
nell’anno 2006 che può essere ceduta in permuta per l’acquisto di
una Lancia Delta;
Ritenuto potersi provvedere;
Con voti unanimi
delibera
di acquistare una Lancia Delta alimentata a gasolio cedendo in
permuta l’autoveicolo aziendale Alfa 159;
di incaricare l’Ufficio Appalti allo svolgimento della procedura
concorsuale nel rispetto delle disposizioni del codice dei contratti.
delibera n. 36
Autorizzazione di spesa per il reintegro di scorte di magazzino.
Il CdA
Vista la proposta pervenuta dalla Responsabile dell’Ufficio Appalti
circa la necessità di integrare le scorte di magazzino con riferimento
a:
 minuteria idraulica varia;
 materiale idraulico in ottone
 tubazioni in acciaio
Atteso che la spesa prevista ammonta rispettivamente ad € 51.000,
11.000 e 12.879;
Ritenuto potersi provvedere;
Con voti unanimi
delibera
di autorizzare la spesa di cui sopra;
di incaricare l’Ufficio Appalti dell’individuazione dei contraenti a cui
affidare le forniture nel rispetto del codice dei contratti approvato con
D.Lgs.163/2006.
delibera n. 37
Assunzione a tempo determinato
Il CdA
Vista la proposta pervenuta dal Direttore Servizi Ambientali con
riferimento all’assunzione per quattro mesi del geom. Trezza Angelo
residente in Teggiano, a part time per i prime due mesi e a full time
per i secondi due mesi;
Atteso che la richiesta è motivata dall’esigenza di eseguire
allacciamenti fognari nel predetto Comune a seguito della consegna
di tratti di rete fognante da parte del Comune da cui la necessità di
eseguire sopralluoghi, predisporre computi e controllare l’esecuzione
dei lavori;
Atteso che relativamente al secondo periodo si rende necessaria una
maggiore prestazione per seguire l’andamento delle letture e per
assicurare un presidio per l’utenza all’atto dell’invio della bolletta del
2° quadrimestre 2014;
Ritenuto potersi provvedere sulla base di tali motivazioni ed esigenze;
Con voti unanimi
delibera
di assumere con decorrenza dal 26 maggio al 25 luglio 2014 a tempo
determinato e a part time con orario giornaliero di 4 ore il lavoratore
geom. Trezza Angelo nato negli USA il 9.8.1979 residente in
Teggiano;
di trasformare il predetto rapporto a far data dal 26 luglio 2014 per
ulteriori due mesi a tempo pieno;
di dare atto che al lavoratore verrà corrisposto il trattamento
economico previsto dal contratto di categoria Gas/Acqua livello III.
delibera n. 38
Azione giudiziaria contro la Sace FCT ed Eni spa.
Il CdA
Dato atto che con delibera adottata nella presente seduta il CdA ha
rinviato l’approvazione del bilancio di esercizio 2014 a causa della
mancata definizione delle somme dovute all’Eni spa per forniture di
energia elettrica in quanto ai reclami avanzati da Consac , Eni ha
risposto solo parzialmente ed in tempi del tutto incompatibili con quelli
previsti dal contratto;
Atteso inoltre che ad iniziativa della Sace Fct è stata iscritta presso la
Centrale Rischi l’esposizione debitoria di Consac per € 35.529,oo;
Atteso che tale iscrizione è di pregiudizio nei rapporti con gli istituti di
credito ed è immotivata riguardando fattura mai pervenute alla
società;
Ritenuto per quanto sopra dover avviare un’azione giudiziaria per la
immediata cancellazione del credito e per il risarcimento del danno;
Ritenuto inoltre per quanto esplicitato nell’atto deliberativo adottato in
questa seduta di rinvio del bilancio di dover proporre un’azione
giudiziaria di accertamento del credito;
Con voti unanimi
delibera
di dar corso ad azioni giudiziarie nei confronti di Eni spa per
l’accertamento del debito e nei confronti della società Sace Fct per
ottenere la cancellazione dell’iscrizione di un debito presso la
Centrale Rischi incluse le azioni di risarcimento del danno.
delibera n. 39
Indizione procedura per l’individuazione del fornitore di servizi
assicurativi RCA e infortunio conducenti.
Il CdA
Visto che è in scadenza il preesistente contratto per la fornitura dei
servizi assicurativi che fanno riferimento alla responsabilità civile auto
e agli infortuni dei conducenti;
Atteso che la Marsh broker incaricato ha fatto tenere i capitolati e la
documentazione di gara nonché l’elenco delle ditte da invitare e
quello delle compagnie con maggiore raccolta di premi;
Atteso che il contratto è previsto su base biennale con libro matricola
in modo da poter includere e/o escludere le auto nel corso di vigenza
del contratto;
Visto che il valore del contratto è di complessivi € 92.000,oo a base
d’appalto comprensivo dell’aggio del broker nella misura del 4% per
la RCA e del 10% per la garanzia di infortunio ai conducenti;
Ritenuto potersi provvedere;
Con voti unanimi
delibera
di indire una procedura di gara volta ad individuare il contraente a cui
affidare i servizi assicurativi relativi al rischio di circolazione degli
automezzi aziendali e degli infortuni ai conducenti dei predetti
autoveicoli;
di incaricare l’Ufficio Appalti di espletare la procedura osservando le
disposizioni di cui al D.Lgs.163/2006.
Non essendovi altro da deliberare la seduta è sciolta.
Il Segretario del C.d.A.
dr. Sergio Caputo
Il Presidente del C.d.A.
ing. Luigi Rispoli
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
341 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content