close

Enter

Log in using OpenID

Bando Erasmus+ Mob. TIROCINIO 2014-15

embedDownload
BANDO DI CONCORSO PER BORSE DI MOBILITA’ STUDENTESCA
ERASMUS PER TIROCINIO
(STUDENT MOBILITY FOR TRAINEESHIPS) A.A. 2014-2015
Le domande devono pervenire entro il 12 maggio 2014 ore 20.00, pena la non ammissibilità.
Le selezioni si terranno il giorno 14 maggio alle ore 10.00 presso le aule 2 e 3 del Rettorato dell’Università LUM
Jean Monnet di Casamassima.
DECRETO RETTORALE N. 1007/14
1.
Il Programma Erasmus+ Mobilità studenti per tirocinio
Il presente Programma Erasmus+, promosso dalla Commissione dell’Unione Europea, sostituisce il precedente
Programma Erasmus (Sottoprogramma del Lifelong Learning) e permette agli studenti degli Istituti di istruzione superiore
titolari di “Erasmus Charter for Higher Education” di effettuare tirocini, della durata minima di 2 mesi.
Nell’ambito dei Paesi aderenti al programma Erasmus+, è possibile realizzare tirocini, presso:
-istituti di Istruzione Superiore titolari di Erasmus Charter for Higher Education;
-qualsiasi organizzazione pubblica o privata attiva nel mercato del lavoro o nel settore dell’istruzione, della formazione e
della gioventù come, ad esempio, piccole, medie e grandi imprese pubbliche o private (incluse le imprese sociali);
-enti pubblici a livello locale, regionale o nazionale;
-partner sociali o simili rappresentativi della vita lavorativa (incluse le camere di commercio, le associazioni artigiane o
professionali e i sindacati);
-istituti di ricerca
-fondazioni;
-scuole/istituti/centri di formazione (di qualsiasi livello, dagli asili alle scuole secondarie, inclusa l’istruzione professionale
e degli adulti;
-organizzazioni, associazioni non-profit e NGO;
-enti per la consulenza professionale, per la carriera e per i servizi di informazione;
Non sono sedi eleggibili:
-istituzioni Europee e altri enti europei incluse le agenzie specializzate. La lista completa è presente al seguente link:
http://europa.eu/about-eu/institutions-bodies/index_en.htm
-organizzazioni che gestiscono programmi EU come le agenzie nazionali
L’elenco di eventuali altre sedi non eleggibili sarà pubblicato sulla pagina Erasmus del sito web dell’Università LUM Jean
Monnet.
Lo studente Erasmus, che può ricevere per il periodo di tirocinio un contributo comunitario ad hoc, ha l’opportunità di
acquisire competenze specifiche e una migliore comprensione della cultura socioeconomica del Paese ospitante, con il
supporto di corsi di preparazione o di aggiornamento nella lingua del Paese di accoglienza (o nella lingua di lavoro), con
il fine ultimo di favorire la mobilità di giovani lavoratori in tutta Europa.
2. Borse di mobilità
L’Università LUM Jean Monnet offre, agli studenti interessati e iscritti all’Università LUM Jean Monnet, la possibilità di
svolgere attività di tirocinio formativo presso aziende/istituti europei (come specificato nella sezione 1) nell’ambito del
Programma Eramsus+ - Student Mobility for Traineeships:
I tirocini offerti sono pari a 6 e possono essere predefiniti (con partner LUM) o liberi (proposti dal candidato e
previamente approvati dal responsabile didattico dell’area di riferimento (il Prof. Angeloantonio Russo per la Facoltà di
Economia e il Prof. Antonello Tarzia per la Facoltà di Giurisprudenza).
Una commissione composta dal Prorettore all’internazionalizzazione e dai Responsabili didattici Erasmus
predisporrà una graduatoria di merito ai fini dell’attribuzione delle borse di studio disponibili, in relazione
all’ammontare del finanziamento ricevuto dall’Agenzia Nazionale LLP, qualora quest’ultima approvi la
candidatura che l’Università LUM Jean Monnet ha proposto con riferimento all’a.a. 2014-15. Indicativamente,
durante il mese di luglio viene reso noto dall’Agenzia Nazionale Italiana l’ammontare del contributo comunitario.
Qui di seguito saranno menzionate entrambe le diciture “borsa di studio” e “ posto di scambio in tirocinio”. Il
posto di scambio in tirocinio si trasforma in borsa di studio solo a seguito dell’effettivo ottenimento del contributo
comunitario e comunque in base alla graduatoria di merito generale.
1
3. Condizioni generali
Le borse per i tirocini, qualora finanziate dalla Commissione Europea, non coprono l’intero ammontare delle spese
sostenute in mobilità, ma sono da considerarsi quale contributo per i costi supplementari derivanti (spese di viaggio,
vitto, alloggio ecc.).
Il periodo di riferimento per effettuare il proprio tirocini va dal 1 giugno 2014 fino al 30 settembre 2015. La data di inizio
delle attività sarà definita in accordo con l’ente di accoglienza.
La Mobilità per Tirocinio può durare da 2 mesi a 12 mesi. Da quest’anno è possibile effettuare un tirocinio anche dopo la
laurea ma entro i 12 mesi successivi dal suo conseguimento. Lo studente che abbia tale intenzione, dovrà partecipare
alla selezione Erasmus per Tirocinio prima della laurea.
I finanziamenti possono coprire al massimo 2 mensilità. Sarà stilata una graduatoria di merito che indicherà se il
candidato risulti idoneo o meno. Solo successivamente all’assegnazione dell’importo comunitario (si veda la sezione 2)
sarà possibile sapere con certezza il numero delle mensilità che saranno effettivamente finanziate.
In base alla consistenza del finanziamento della Unione Europea (UE), gli studenti vincitori del posto scambio potranno
beneficiare di una borsa di studio sulla base della graduatoria di merito generale.
L’importo della borsa di studio relativo all’A.A. 2014/15 è stato stabilito in base al costo della vita dei Paesi di
destinazione, secondo quanto previsto dalla seguente suddivisione:
GRUPPO 1
(costo della vita ALTO)
GRUPPO 2
(costo della vita MEDIO)
GRUPPO 3
(costo della vita BASSO)
Austria, Denmark, Finland, France, Ireland, Italy, Lichtenstein,
Norway, Sweden, United Kingdom
€280/mese
Belgium, Croatia, Czech Republic, Cyprus, Germany, Greece,
Iceland, Luxembourg, Netherlands, Portugal, Slovenia, Spain, Turkey
€230/mese
Bulgaria, Estonia, Hungary, Latvia, Lithuania, Malta, Poland,
Romania, Slovakia, Former Yugoslav Republic of Macedonia
€230/mese
Un contributo aggiuntivo di € 200/mese sarà assegnato a favore di studenti con condizioni socioeconomiche
svantaggiate. Gli studenti in questione saranno individuati secondo le indicazioni che saranno successivamente
indicate dall’Autorità Nazionale (MIUR).
Gli studenti idonei che risultano vincitori del posto scambio, anche se non borsisti, godono comunque dello status di
studente Erasmus e, in base alle disponibilità, potranno svolgere tirocini non finanziati.
4. Studenti disabili
Gli studenti disabili che volessero partire grazie al Programma Erasmus+ possono usufruire di fondi comunitari specifici
facendone richiesta all’Agenzia Nazionale LLP.
Dopo essere stati selezionati, dovranno pertanto rivolgersi all’Ufficio Erasmus di appartenenza, compilare la
documentazione che sarà pubblicata ad integrazione del presente bando inerente la circolare sui Fondi comunitari
destinati agli studenti disabili in mobilità ed allegare un preventivo dei costi aggiuntivi che si prevede di sostenere
durante la permanenza presso l’università straniera. Il contributo potrà coprire i costi aggiuntivi legati a necessità
speciali (come alloggio attrezzato, materiale didattico specifico, accompagnatore ecc.).
5. Corsi Intensivi Erasmus per la preparazione Linguistica (EILC)
Al fine di permettere l’acquisizione di una migliore conoscenza linguistica prima dell’avvio dei corsi universitari previsti
per il periodo Erasmus, gli studenti diretti verso uno di quei Paesi la cui lingua è meno diffusa e meno insegnata, hanno
la possibilità di partecipare ai corsi intensivi per la preparazione linguistica (EILC – Erasmus Intensive Language
Courses), propedeutici al successivo periodo di mobilità Erasmus.
Tutti coloro che siano interessati a prender parte ai corsi EILC devono presentare la candidatura presso l’Ufficio
Erasmus del proprio Istituto, entro la scadenza prefissata negli specifici bandi.
I Paesi sono, nello specifico: Belgio (Comunità fiamminga), Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia,
Grecia, Islanda, Lettonia, Lituania, Malta, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania,
Slovacchia, Slovenia, Spagna (solo per le seguenti varietà linguistiche: Basco, Catalano, Galiziano e Valenciano), Svezia,
Svizzera, Turchia e Ungheria.
6. Riconoscimento accademico
Gli studenti otterranno il riconoscimento accademico delle attività di tirocinio svolte all’estero a condizione che abbiano
svolto le stesse con profitto. Prima della partenza, ciascuno studente selezionato per lo stage dovrà concordare e
sottoscrivere con l’Università LUM Jean Monnet e con l’organismo di accoglienza, un piano di lavoro (Training
2
agreement, corrispondente al progetto formativo). Un docente della facoltà di appartenenza dello studente sarà
designato suo Tutor Accademico e lo faciliterà nelle attività di pianificazione dello stage, mentre la figura del Tutor
aziendale avrà il ruolo di assistere il tirocinante all’interno dell’azienda ospitante controllando che siano perseguiti gli
obiettivi presenti nel Training Agreement.
Si rende noto che durante il periodo di mobilità all’estero non è possibile sostenere esami presso l’Università LUM Jean
Monnet.
7. Chi può candidarsi
Per partecipare alla selezione del Programma Erasmus+ per Tirocinio bisognerà essere in possesso dei seguenti
requisiti:

Essere iscritti presso l’Università LUM Jean Monnet nei seguenti cicli di studio: Corso di Laurea Triennale,
Laurea specialistica/magistrale, laurea a ciclo unico, laurea vecchio ordinamento (ante D.M. 509/99), master di
primo e secondo livello, dottorato, specializzazione.

Accettare la norma che non consente allo studente Erasmus di conseguire il titolo di studio finale prima della
conclusione del periodo di studio all’estero.

Essere cittadini di uno dei 27 Stati membri dell’Unione Europea (Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Danimarca,
Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi
Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e
Ungheria), di uno dei 3 Paesi dello Spazio Economico Europeo aderenti1 (Islanda, Liechtenstein e Norvegia),
dei nuovi Paesi (Croazia e Turchia), la Ex Repubblica Jugoslava di Macedonia oppure essere cittadini di altri
Paesi, purché residenti permanenti o registrati come apolidi o godano, in Italia, dello status di rifugiati (Circolare
del 27 febbraio 2007 e successive modifiche). In particolare, devono considerarsi “residenti permanenti” i
cittadini stranieri in possesso di ciascuno dei requisiti necessari all’ottenimento della carta di soggiorno (art. 9 D.
Lgs. 25 luglio 1998 n. 286, modificato dalla L. 30 Luglio 2002, n. 189), e quindi:
o regolarmente soggiornanti nel territorio dello Stato da almeno 5 anni;
o titolari di un permesso di soggiorno per un motivo che consenta un numero indeterminato di rinnovi;
o che dimostrino di avere un reddito sufficiente per il sostentamento;
o coniuge o figlio minore o genitore conviventi di un cittadino italiano o di cittadino di uno Stato
dell’Unione Europea residente in Italia.
A tal fine, gli studenti che dichiarino di essere “residenti permanenti” dovranno allegare al modulo di
domanda copia della documentazione relativa alla carta di soggiorno o al permesso di soggiorno in corso
di validità e, possibilmente, valida per tutto il periodo di svolgimento del tirocinio all’estero.
Gli studenti di cittadinanza straniera che intendono partecipare al Programma nel Paese del quale hanno la
nazionalità, se risulteranno vincitori del posto, dovranno ottenere il nulla osta da parte dell’Università
presso cui intendono recarsi.
I Paesi precedentemente elencati sono gli stessi presso cui è possibile svolgere la propria esperienza
Erasmus a patto che l’Università di appartenenza abbia precedentemente stipulato un contratto bilaterale
con un’Università presente nel territorio del Paese prescelto.

Avere una sufficiente conoscenza della lingua del paese ospitante. Tale conoscenza può essere dimostrata
allegando alla domanda uno dei seguenti documenti:
o certificato attestante il superamento di uno degli esami ufficiali di conoscenza della lingua (per esempio
esami del Cambridge Local Examinations Syndicate per gli studenti che intendono far domanda per la
Gran Bretagna o l’Irlanda; certificato del Goethe Institut per gli studenti che intendono far domanda per
l'Austria e la Germania ecc.).
o Autocertificazione attestante il livello di conoscenza della lingua straniera.
Può essere presentato, in alternativa, un attestato di conoscenza della lingua inglese o di altra lingua
Si evidenzia che, da quest’anno, il programma prevede la possibilità di partecipare anche per gli studenti Erasmus che
hanno già usufruito del programma negli anni accademici precedenti al presente bando. A tal riguardo il limite temporale
da non superare nel caso di un’ulteriore mobilità Erasmus è fino a 12 mesi di mobilità cumulativi (sia per studio che per
tirocinio). Rientrano nel calcolo dei 12 mesi le mobilità Erasmus già fatte precedentemente.
Non possono partecipare alla selezione:


1
gli studenti che negli anni passati abbiano rinunciato ad una borsa di studio Erasmus senza giustificato motivo;
gli studenti che non siano in grado di dimostrare una sufficiente conoscenza della lingua del paese ospitante
La Svizzera non rientra tra i Paesi aderenti al programma Erasmus+.
3
8. Compilazione del modulo di candidatura e documenti
1)
Le candidature per i tirocini predefiniti dovranno essere complete di:
a) modulo di candidatura, reperibile presso l'Ufficio Erasmus o scaricabile dal sito, compilato in ogni sua parte;
b) lettera di presentazione nella lingua o nelle lingue del Paese o dei Paesi ospitanti in cui lo studente dovrà
c)
d)
e)
f)
g)
h)
2)
mostrare la propria motivazione e la coerenza tra le proprie attitudini, il percorso formativo scelto ed il settore di
inserimento;
curriculum vitae in formato europeo (reperibile nella modulistica allegata) nella lingua o nelle lingue del Paese o
dei Paesi ospitanti (qualora ci si candidi per più di una destinazione);
autocertificazione sostitutiva del certificato di iscrizione con indicazione degli esami sostenuti;
copia della carriera studente in formato word (usare a tale scopo la funzione copia/incolla di word), con indicazione della lista
aggiornata degli esami sostenuti, comprensiva di media matematica e media ponderata, scaricabile dalla sezione [email protected]
(http://segreteria.lum.it/esse3/Home.do;jsessionid=CFE2399D1575215354DEE27B970EC50F.jvm1a).
Lo stesso deve essere inviato tramite posta elettronica assieme al “Modulo elettronico” all’indirizzo email [email protected] (si veda ultimo punto in basso);
modulo di autocertificazione del grado di conoscenza linguistica, e l’eventuale attestato di conoscenza
linguistica posseduto;
Informativa ai sensi dell'art. 13 del Codice in Materia di Protezione dei Dati Personali, D.Lgs. 196/2003.
Invio all’indirizzo e-mail [email protected] del “Modulo elettronico”, compilato in ogni sua parte, reperibile
nella modulistica allegata e della carriera studente (si veda il precedente punto 5 del presente elenco).
Le candidature per i tirocini liberi dovranno essere complete di:
a)
modulo di candidatura, reperibile presso l'Ufficio Erasmus o scaricabile dal sito e compilato in ogni sua parte,
sul quale lo studente indicherà la denominazione completa dell’azienda presso cui vorrà effettuare il tirocinio;
b) lettera di presentazione nella lingua o nelle lingue del Paese o dei Paesi ospitanti in cui lo studente dovrà
mostrare la propria motivazione e la coerenza tra le proprie attitudini, il percorso formativo scelto ed il settore di
inserimento;
c) curriculum vitae in formato europeo (reperibile nella modulistica allegata) nella lingua del Paese ospitante;
d) Dichiarazione in cui l’azienda ospitante si impegna ad accettare il tirocinante. Il documento dovrà contenere una
descrizione delle attività proposte ed essere firmata da un rappresentante dell’azienda stessa;
e) autocertificazione sostitutiva del certificato di iscrizione con indicazione degli esami sostenuti;
f) copia della carriera studente in formato word (usare a tale scopo la funzione copia/incolla di word), con indicazione della lista
aggiornata degli esami sostenuti, comprensiva di media matematica e media ponderata, scaricabile dalla sezione [email protected]
(http://segreteria.lum.it/esse3/Home.do;jsessionid=CFE2399D1575215354DEE27B970EC50F.jvm1a).
g) Lo stesso deve essere inviato tramite posta elettronica assieme al “Modulo elettronico” all’indirizzo email [email protected] (si veda ultimo punto in basso);
h) Modulo di autocertificazione del grado di conoscenza linguistica, e l’eventuale attestato di conoscenza
linguistica posseduto;
i) Informativa ai sensi dell'art. 13 del Codice in Materia di Protezione dei Dati Personali, D.Lgs. 196/2003.
j) Invio all’indirizzo e-mail [email protected] del “Modulo elettronico”, compilato in ogni sua parte, reperibile
nella modulistica allegata e della carriera studente (si veda la precedente lettera e del presente elenco).
9. Criteri di selezione dei candidati
La commissione giudicatrice formulerà una graduatoria di idoneità sulla base dei seguenti criteri:



Curriculum vitae del candidato in relazione al numero di esami sostenuti e alla media conseguita rispetto
all’anno di corso;
Conoscenza della lingua;
Colloquio motivazionale.
La commissione attribuirà un punteggio di 30/90 a ciascuno dei precedenti criteri, attribuendo un punteggio massimo di
90/90. Ai fini dell’ingresso nella graduatoria di ammissibilità al programma di scambio, il candidato deve conseguire un
punteggio complessivo di almeno 60/90.
In caso di eguale punteggio tra due o più candidati, la graduatoria di merito sarà stilata sulla base dei seguenti criteri
progressivi:
1)
2)
3)
candidati con la media esami più elevata;
candidati che hanno superato il maggior numero di esami;
candidati di minore età.
4
Per consentire una equa distribuzione delle opportunità di scambio tra gli studenti, costituisce titolo
preferenziale per l’assegnazione di posti di scambio e borse di studio il non aver ottenuto una borsa di studio ai
fini della mobilità Erasmus (per tirocinio/placement) negli anni accademici precedenti.
10. Calendario della selezione
Le domande potranno essere consegnate personalmente presso l’Ufficio Erasmus dal lunedì al venerdì, ore
10.00-12.00, o essere spedite anche via fax (preferibilmente) o a mezzo postale e dovranno pervenire in sede
entro il 12 maggio ore 20.00, pena la non ammissibilità Le selezioni si terranno il giorno 14 maggio alle ore 10.00
presso le aule 2 e 3 del rettorato dell’Università LUM Jean Monnet di Casamassima.
Sia le domande inviate per posta che a mezzo fax dovranno essere accompagnate da copia di un documento di
identità in corso di validità.
LE DOMANDE INCOMPLETE E/O COMPILATE IN
L’ANNULLAMENTO D’UFFICIO DELLA DOMANDA STESSA.
MODO
INCONGRUENTE
COMPORTERANNO
11. Comunicazione dei risultati delle selezioni
Gli elenchi degli idonei saranno pubblicati sulla pagina Erasmus del sito e affissi sulla bacheca dell’Ufficio Erasmus. Tutti
gli studenti selezionati dovranno comunicare esclusivamente tramite posta elettronica ([email protected])
l’accettazione del posto scambio entro e non oltre 2 giorni lavorativi dall’affissione. La comunicazione di
accettazione dovrà avvenire mediante compilazione del “Modulo di accettazione” allegato al presente bando. Tutti gli
studenti che entro tale data non contatteranno l’Ufficio Erasmus saranno considerati rinunciatari e il posto scambio sarà
assegnato al candidato successivo nell’elenco degli idonei.
12. Cosa fare se si è selezionati
Prima della partenza gli studenti selezionati devono concordare con il proprio Tutor Accademico l’attività di tirocinio da
svolgere all’estero, mediante la compilazione del Training Agreement. Al momento del rientro in Italia sarà necessario
presentare un certificato rilasciato dagli uffici dell’impresa ospitante attestante l’attività svolta e la durata del soggiorno.
Gli studenti Erasmus in partenza dovranno essere in possesso del modello E-111 o E-128, che l’A.S.L. di appartenenza
rilascia a seguito di richiesta dell’interessato, o della tessera sanitaria europea come pure di altri modelli e formule
assicurative fruibili nei Paesi non comunitari al fine di accedere al sistema sanitario del Paese ospitante.
Gli studenti in mobilità sono coperti da assicurazione contro gli infortuni e responsabilità civile.
Coordinatore Responsabile del Programma Erasmus
Pro-Rettore all’Internazionalizzazione: Prof. Antonello Garzoni ([email protected])
Responsabili Didattici di Facoltà:
Area economica: Prof. Angeloantonio Russo ([email protected])
Area giuridica: Prof. Antonello Tarzia ([email protected]).
Il presente bando potrebbe subire modifiche.
Per qualsiasi informazione, è possibile contattare la Dott.ssa Giulia Gazzilli, Responsabile amministrativo del
Programma Erasmus ai seguenti recapiti:
Tel. 080-6978223
Fax. 080-6977122
[email protected]
[email protected]
Casamassima, 15 aprile 2014.
Il Rettore
Prof. Emanuele Degennaro
5
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
279 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content