close

Enter

Log in using OpenID

CARTA DEI SERVIZI

embedDownload
C A RTA D E I S E RV I Z i
I m p ress u m
Questo opuscolo è stato ideato, scritto,
impaginato graficamente dal gruppo di
lavoro della CLAB, che ha anche realizzato le fotografie che lo corredano.
Edizione aprile 2014
MALFISTR.
VIA A M A L F I | A
TR.
i | C APRI S
via Capr
vi
a
E
RO
N
| R
N
OE
S
Società cooperativa sociale laboratori protetti Bolzano
.
TR
cooperativa sociale di tipo A, cioè che gestisce sevizi socio-sanitari ed educativi
(laboratori di training lavorativo)
Via Druso, 64A-39100 Bolzano
T. 0471 93 09 96-0471 92 11 30 | F. 0471 93 24 98
[email protected] | [email protected] | [email protected]
www.clab.bz.it
pec: [email protected]
Facebook: Clab Coopsociale
Blog: www.clabcooperativasociale.blogspot.com
P.I./MwSt C.F./Steuerkodex 00880940218
Nr. REA BZ-93789 | Reg.Prov.le Coop CSO N. A145539
Certificazione di Qualità UNI EN ISO 9001:2008 relativa a: “Sviluppo ed erogazione di servizi di legatoria,
DRUSUSALLEE
VIA L E D R U S O |
cartotecnica artigianale, grafica ed attività sartoriali finalizzati all’inserimento socio-assistenziale
e al reinserimento lavorativo di persone svantaggiate.”
Assessorato alla famiglia, sanità e politiche sociali - 24.3.2 | Ufficio soggetti portatori di handicap
CLAB è membro di Donazioni sicure - Sicher Spenden - Reg. N. 0134
LL
DE
VIA
O
| PA L E R M
A
VI
SI
TA
ZI
ON
E
RMO
VIA PA L E
Con il sostegno della Provincia Autonoma di Bolzano - Alto Adige
Inoltre CLAB è associata a Legacoopbund e membro di LIBERA CONTRO LE MAFIE
STR.
MISSIONE
clab è una cooperativa sociale, cioè un gruppo di persone
che lavorano insieme con lo scopo di promuovere l’integrazione sociale dei cittadini, soprattutto quelli socialmente
svantaggiati, attraverso un lavoro di qualità e un ambiente
a misura d’uomo.
La cooperativa si articola in diversi laboratori di training
e reinserimento lavorativo per persone con disabilità, che
garantiscono professionalità e qualità del lavoro.
Soci, collaboratori, utenti, dipendenti, volontari sognano
e provano a costruire un clima di lavoro che valorizzi la
diversità in ogni sua forma, trovando soluzioni creative ai
problemi e affrontando i limiti di ognuno con fantasia e
amore.
Tutto ciò che la cooperativa riesce a ricavare viene naturalmente reinvestito al suo interno per permettere il continuo
svilupparsi di idee e opportunità.
CHI SIAMO
clab è un gruppo di 51 soci che a titolo del tutto gratuito
e volontario, si è costituito in cooperativa sociale per promuovere l’integrazione sociale dei cittadini svantaggiati, la
valorizzazione delle diversità, l’equità sociale e la promo-
7
dipendenti
8
VOLONTARI
zione del lavoro a misura d´uomo.
dei quali 2 a tempo pieno
Tutto ciò che la cooperativa riesce a ricavare viene reinvestito al suo interno per permettere il continuo svilupparsi
di idee e opportunità.
L’assemblea ha eletto un consiglio di amministrazione
composto da dipendenti, familiari di lavoratori svantaggiati, esperti del settore sociale, che si riunisce circa 8 volte all’anno per decidere le linee guida della cooperativa,
in accordo con le strategie indicate dai soci in assemblea.
2
STAGISTI
provenienti da varie scuole
della provincia.
18
UTENTI
che usufruiscono del servizio di inserimento lavorativo
L’ E Q U I P E
O R G A N I G R A MM A
Presidente coordinatrice: Francesca
Peruz
È formata dai dipendenti e collaboratori attivi nei diver-
Altri membri del consiglio d’amministrazione:
si ambiti, si riunisce almeno una volta alla settimana, ge-
Silvana Gesuato, Rossana Bertozzo, Emilia Senoner,
neralmente il giovedì mattina dalle 10.30 alle 12.30 e si
Massimo Eccli, Maurizio Rocco Moretti, Francesco Iurlaro,
scambia informazioni su quanto succede nei diversi ambiti,
Marco Weber
discute e prende decisioni in merito alle situazioni che si
sono verificate nell’arco della settimana, pianifica azioni
CLABOOKS
(legatoria): Marco Weber, Franco Moretti
KARTOCLAB
(cartotecnica), CLABSERVICE:
Patrizia Dall’Asta, Massimo Eccli
CLABGRAPHIC
per il futuro, verifica che quanto deciso sia stato effettivamente eseguito da chi designato.
L’equipe valuta le richieste di inserimento lavorativo e tiene aggiornati i piani di training definendone gli obiettivi e
(studio grafico):
Francesca Peruz, Elena Masiero
i criteri di valutazione; affronta problemi relativi all’organizzazione del lavoro e ai rapporti interpersonali; scambia
Amministrazione e segreteria:
Consegne:
Rossana Bertozzo
informazioni; programma interventi.
Amedeo Peruz
Alle riunioni possono partecipare - previa richiesta - fa-
A questi collaboratori vanno aggiunte le persone in trai-
miliari, rappresentanti dei servizi invianti e soprattutto gli
ning lavorativo e i volontari che supportano la cooperativa
utenti, per richiedere informazioni o porre quesiti all’equi-
nel lavoro sociale.
pe. Allo stesso modo l’equipe può chiedere ad un utente di
intervenire alla riunione.
Le riunioni sono verbalizzate e i verbali conservati e tratta-
La f i l oso f ia
ti nel rispetto della privacy. Durante la riunione viene letto
Va lo r iz z a r e e r i ut i l iz z a r E
il “diario di bordo”, dove i dipendenti riportano quotidianamente i fatti salienti della giornata.
L a filosofia dell a cl ab è da r e va lo r e anch e
a ci ò ch e viene escluso dal merc ato
t r ad izi onale, s ia ch e s i t r att i d i per sone
BREVE STORIA
La clab esiste dal 1981 ed è una delle prime cooperative
s ia ch e s i t r att i d i materiali , l avo r ando b ene,
con attenzi one, cur a , qualità e cre at ività .
sociali nate a Bolzano.
I laboratori protetti sono attivi dal 1985.
L’obiettivo dei primi anni di vita della cooperativa era la
valorizzazione di persone anziane o escluse dal mondo del
lavoro, mentre dal 1985 ad oggi la missione principale è
T utt i p ossono m i gli o r are e in ognuno
s i p ossono t rovare teso ri na scost i .
Ci vogli ono pa zienz a , com petenz a , curi osità ,
em pat ia e un p o’ d i fanta s ia .
offrire a persone con disabilità un percorso di training la-
Le so rprese a volte sono st r ao rd inarie
vorativo o un inserimento lavorativo nei laboratori di lega-
e n e va l e s e m pr e l a pe n a .
toria, grafica e cartotecnica. Negli anni si sono succedute
anche altre attività, poi trasformate in cooperative indipendenti o sospese: la mensa sociale con consegna di pasti
a domicilio (ora è la cooperativa Mensa CLAB), il centro di
informazione per il settore handicap, il centro (innovativo
in Italia) di riabilitazione equestre e pet therapy, la casa
editrice.
COSA FACCIAMO
clab offre la possibilità di percorsi di training o di inseri-
vorativo dell’ufficio del lavoro, il Centro di salute mentale,
mento lavorativo a persone con disabilità sensoriali e mo-
il Distretto, ecc. Durante il primo incontro si raccolgono le
torie, con difficoltà di apprendimento, con malattia psichi-
informazioni sulla persona e sulle sue esperienze ed aspet-
ca, o in forte disagio sociale. Il training è un “allenamento”
tative, nonché la possibilità di un inserimento nel gruppo
al lavoro, in vista di una possibile collocazione futura in
di lavoro operante in quel momento. Il lavoro di gruppo è
un posto di lavoro più o meno “protetto”, e ha una durata
la caratteristica della clab, perché la relazione e il saper
massima di 2 anni. L’inserimento si riferisce ad un lavoro
collaborare sono fondamentali sia in cooperativa sia in vi-
continuativo nella struttura.
sta di un altro futuro impiego.
Ad ogni persona viene proposto un lavoro idoneo alle sue
capacità e ai suoi desideri.
Si decide quindi se e come iniziare un periodo di prova e
L’età massima di ingresso è di 40 anni, quella di permanen-
osservazione, di solito della durata di un mese.
za di 60 anni, salvo diverse valutazioni dell’equipe.
Si definiscono i primi obiettivi, che vengono verificati in un
colloquio con i partecipanti al primo incontro e, se tutto
Per lavorare alla clab serve la richiesta scritta di un ente
va bene, si inizia il training o inserimento lavorativo vero e
o di un servizio, ad esempio il Servizio di inserimento la-
proprio. Gli obiettivi riguardano le conoscenze lavorative in
senso stretto, le capacità di relazione e rispetto delle rego-
dere anche colloqui individuali o con l’equipe per interve-
le, la cura della persona, il rispetto delle consegne e degli
nire tempestivamente in caso di necessità.
orari. Tali obiettivi sono personalizzati in base alle diverse
L’equipe fa una prima valutazione della richiesta e, se la
situazioni. Durante l’anno vi sono vari momenti di verifica.
giudica ammissibile, chiede un incontro con un rappresentante del servizio inviante e la persona da inserire. Even-
Almeno 2 volte all’anno l’equipe valuta le prestazioni pro-
tualmente viene richiesta la presenza di uno o più familia-
fessionali e la capacità di relazione di ogni lavoratore con
ri, dello psicologo e/o dell’assistente sociale di riferimento,
disabilità, esprimendo un giudizio secondo una procedura
che saranno poi coinvolti nella definizione delle modalità
codificata.
e degli obiettivi del percorso di training/inserimento lavo-
Il piano di training lavorativo viene riformulato almeno una
rativo.
volta all´anno dall´equipe o suo delegato e sottoscritto
dall´utente.
Vengono inoltre stabiliti incontri periodici (con frequenza
che varia a seconda dei casi) con i lavoratori con disabilità
e le persone che li seguono, al fine di monitorare l’andamento del percorso lavorativo. I lavoratori possono richie-
I l l avo r o d i g r u p p o è l a c a r atte r i st i c a dell a C LA B , p e r c h è l a
r el a z i one e i l s a p e r coll a b o r a r e sono fond a ment a l i s i a i n
coo p e r a t i v a s i a i n p r os p ett i v a
d i un a lt r o futu r o i m p i ego .
C osa f accia m o
nei nostri
l a b oratori
Tutte le informazioni vengo-
del premio viene stabilito in
cura un contributo giornaliero
ulteriori giorni di chiusura.
operatori), in modo da veri-
no conservate nella cartella
base all’effettiva presenza sul
variabile a seconda del livello.
Tali periodi vengono comuni-
ficare l’effettiva presenza in
utente, unitamente a copie di
posto di lavoro su base ora-
Le tariffe sono stabilite dalla
cati per iscritto e regolarmen-
struttura.
eventuali referti medici, ver-
ria. Il compenso orario varia
Provincia e comunicate ogni
te pagati.
Alcuni utenti, secondo accordi
bali di visita collettiva, ecc. Si
a seconda delle prestazioni
anno agli utenti interessati.
Ogni lavoratore è iscritto
con clab e Enti invianti, pos-
tratta di dati sensibili e quindi,
lavorative, valutate dalla clab
Per dettagli in merito la se-
all’INAIL ed è coperto da as-
sono usufruire del servizio
come prevede la legge sulla
secondo criteri di misurazione
greteria clab può fornire tutte
sicurazione di responsabilità
pranzo. Gli utenti interessati
privacy, sono riservati, archi-
delle stesse e secondo valu-
le informazioni.
civile. I lavoratori vengono
pranzano presso la coopera-
viati in armadio e locale chiusi
tazione annuale dell’equipe.
I periodi di malattia sono con-
istruiti circa le norme interne
tiva sociale “L´Altrocatering”
a chiave e non accessibili alle
Sono state stabilite 3 fasce
siderati assenza, così come le
e le disposizioni di sicurezza
di via Torino, in un ambiente
persone non incaricate. clab è
di retribuzione, in base alle
ferie non decise dalla coope-
dei locali, attraverso colloquio
confortevole ed amichevole. I
in regola con tutti gli adempi-
tabelle di riferimento provin-
rativa. Eventuali infortuni sul
e consegna delle istruzioni
pasti sono preparati giornal-
menti Adi legge (attestato da
ciali, aggiornate annualmente.
lavoro o sul tragitto per e dal
scritte. Vengono inoltre effet-
mente con prodotti del com-
una società per la consulenza
Ogni utente verrà informato
lavoro vanno tempestivamen-
tuate periodiche simulazioni
mercio equo e solidale e/o
in materia di privacy).
per iscritto riguardo all’am-
te segnalati alla cooperativa.
di situazioni di emergenza per
con prodotti biologici e di sta-
montare della cifra oraria che
clab è chiusa per tutti nelle 2
verificare che tutti conoscano
gione. Per ogni pasto è richie-
Le persone svantaggiate che
percepirà.
settimane tra Natale ed Epifa-
le procedure e le vie di fuga.
sto all’utente un contributo di
lavorano in clab percepiscono
Secondo disposizioni provin-
nia e per i soli utenti anche 2
Tutti i lavoratori firmano gior-
3,50 euro (secondo disposi-
mensilmente un premio sus-
ciali è richiesto a coloro che
settimane in agosto. Durante
nalmente un foglio di ingres-
zioni provinciali). La differenza
sidio lavorativo. L’ammontare
percepiscono un assegno di
l’anno possono essere decisi
so ed uscita (controllato dagli
del costo è coperta dalla clab.
clab ha attualmente 4 laboratori professionali, che
si trovano tutti nella sede di
via Druso 64A a Bolzano. Le
persone con disabilità vengono inserite nel laboratorio
ritenuto più idoneo alle loro
capacità e aspettative. Vi è
inoltre la possibilità di collaborare con la segreteria ed il
settore amministrativo e/o di
sperimentare il lavoro in più
settori della cooperativa.
Nei laboratori lavorano professionisti del settore con
preparazione anche nel
campo del training lavorativo di persone con disabilità.
I collaboratori partecipano
costantemente (almeno una
volta all’anno) a corsi di formazione e aggiornamenti
professionali, nonché all’attività di supervisione con
uno psicologo.
L E G AT O R I A
clabooks
ACCESSORI MODA E SARTORIA
kartoclab
È la più grande legatoria artigianale dell’Alto Adige. Vengono rilegate tesi, fascicoli, enciclope-
Nato dall’idea di riutilizzare i materiali di “scarto” delle lavorazioni della legatoria, Kartoclab pro-
die, libri, riviste, giornali, quaderni, vengono riparati e restaurati libri; eseguiamo fotocopie e
duce oggetti originalissimi per la decorazione della casa e per eventi quali matrimoni, battesimi,
plastificazioni e realizziamo piccole tirature di libri e fascicoli. Vengono prodotti album, qua-
cerimonie e feste. Realizza anche omaggi per organizzazioni, ditte e negozi. Inoltre produce una
derni, diari personalizzati, raccoglitori, scatole, cartelle ed espositori. Realizziamo scritte su
collezione di collane, orecchini, bracciali e spille di carta.
copertine, targhe ed altri materiali.
Negli ultimi anni ha realizzato decorazioni per la Libera Università di Bolzano (inaugurazioni dell’anno accademico, convegni e conferenze), concerti ed eventi. Si occupa inoltre di allestimento di veSTUDIO GRAFICO
c l a bg r a p hic
È uno studio di grafica pubblicitaria, che offre anche il servizio di stampa. Realizza biglietti
trine e decorazioni di esercizi commerciali. Tutti i prodotti di Kartoclab sono realizzati dalle sapienti
mani dei collaboratori con materiali di recupero e prestando particolare attenzione all’ambiente, e
sono progettati interamente all’interno della cooperativa.
da visita, carta intestata, depliants, libri, riviste, bollettini, marchi e logotipi, manifesti, inviti,
cataloghi, pagine pubblicitarie, insegne, cartelli, allestimento di mostre e negozi, ricerche, inserimento dati e testi, trascrizione atti di convegni, grafica di siti web e servizi fotografici.
L´Associazione nazionale “Libera - contro le mafie” della quale clab è socia commercia i prodotti clab in tutta Italia. Alcune proposte sono in vendita in negozi italiani. A Bolzano si trovano ad
esempio presso “Mardi Gras” in via Andreas Hofer.
ACCESSORI MODA E SARTORIA
clabser vice
Nato nel 2001, il laboratorio produce borse in stoffa e pelle, grembiuli e abbigliamento da lavoro, accessori per la casa quali tovaglie, cuscini e arredi vari. Inoltre realizza per terzi sacchetti
in stoffa per erbe aromatiche.
A l tri servizi
mento interno, che viene riportato integralmente alla fine di questo documento. Il regolamento
clab offre anche servizi di: etichettatura, affrancatura, smistamento e imbustamento, assem-
viene illustrato e spiegato a voce con parole semplici e rispondendo ad eventuali domande prima
blaggio nonché di consegne di pacchi e materiale informativo e pubblicitario a Bolzano e pro-
di iniziare il periodo di inserimento lavorativo e consegnato in copia nella lingua scelta dall’utente
vincia.
(italiano o tedesco).
S egreteria e A m m inistrazione
Il lavoro di amministrazione viene eseguito all’interno della cooperativa. Alcuni utenti aiutano
attivamente nelle mansioni di segreteria e front office, centralino e accoglienza clienti. Possono
inoltre essere coinvolti nell’archiviazione e nella compilazione dell’inventario.
La segreteria è a disposizione per fornire tutte le informazioni circa i contratti di lavoro, le assicurazioni, il trasporto, ecc.
C o m e f u nziona l a nostra organizzazione
l principio che guida l’azione della clab è l’integrazione sociale di ogni persona e il suo diritto
alla realizzazione personale. Il lavoro di qualità aiuta a riconoscersi come parte della società,
aumenta l’autostima e occupa il tempo in modo pieno e soddisfacente.
Naturalmente il lavoro richiede anche impegno, professionalità, rispetto delle consegne e dei
colleghi e senso di responsabilità. Ogni lavoratore è innanzitutto una persona che deve rispettare sé stesso e gli altri. Le aziende richiedono come competenze fondamentali il saper collaborare con i colleghi, l’elasticità e la capacità di trovare soluzioni ai problemi. Per preparare
al lavoro i collaboratori diversamente abili e per migliorare la loro esperienza, gli operatori
insegnano a collaborare col gruppo e sviluppare la creatività, sempre nel rispetto del regola-
Il lavoro di gruppo coinvolge tutti i collaboratori, siano
vorare alla clab in quanto collaboratore valido e non in quanto persona con handicap che suscita
questi dipendenti, utenti, collaboratori, soci o volontari.
compassione. Su questo punto la cooperativa è molto ferma e cerca di non proporsi come ente
Quotidianamente ogni laboratorio effettua una riunione di
benefico, ma come realtà produttiva valida e affidabile che offre un lavoro di qualità a tutti i livelli.
lavoro, durante la quale analizza lo stato di avanzamento
delle varie commesse e distribuisce i compiti ai collaboratori. I dati sono riportati su un modulo che verrà poi consultato per statistiche interne. La riunione è presieduta dal
responsabile di laboratorio.
C
O
M
E
LAVORIAMO
Gli utenti hanno creato gruppi di lavoro autogestiti composti da utenti che si occupano della pulizia
di alcuni spazi comuni o dell’ideazione di nuovi prodotti.
Sono state avviate attività formative dedicate alle persone con disabilità, che forniscono elementi
di team building e analisi delle dinamiche di gruppo.
Per incentivare il senso di appartenenza all’organizzazione,
Per favorire il buon clima lavorativo in un gruppo che somma molte problematiche diverse e com-
dipendenti e utenti sono coinvolti in attività che rendano
plesse, gli operatori intervengono prontamente in caso di discussioni tra collaboratori, favorendo la
visibile il lavoro della cooperativa, come ad esempio l’alle-
reciproca comprensione e la solidarietà tra colleghi.
stimento delle vetrine.
Pur ricordando che si tratta di una realtà di lavoro, vengono proposti alcuni momenti di ricreazione,
Alcuni utenti personalizzano poi attraverso i propri disegni
quali piccole feste di compleanno durante la pausa, gite e pranzi sociali.
i sacchetti in carta, i block notes, i biglietti d’auguri e in
Tutti partecipano a visite guidate di classi scolastiche alla cooperativa e vengono direttamente
genere il materiale che viene dato in omaggio ai clienti. Chi
guidati dal nostro staff e progetti educativi che clab offre a scuole e aziende.
lo desidera può firmare il proprio prodotto.
Alcuni utenti partecipano ad eventi sponsorizzati o ai quali
partecipa clab come fornitore (inaugurazione dell’anno accademico dell’università, mercatini, fiere, ecc.). *
È importante che ognuno si senta fiero e contento di la-
O R A R I O D I L AVO R O
La sede è aperta al pubblico dal lunedì al venerdì, tutto
l’anno ad esclusione dei giorni festivi, di alcuni ponti e di
un periodo di 2 settimane tra Natale e l’Epifania.
Ogni chiusura nei giorni non festivi viene comunicata
al pubblico con cartelli affissi alle vetrine e agli utenti
tramite comunicazione scritta.
L’orario di apertura al pubblico è:
8.30 - 13.00 e 14.00 - 17.00.
Si consiglia di fissare un appuntamento chiamando allo
0471 930996 o scrivendo a [email protected]
L’orario e le giornate di lavoro di ogni persona inserita
vengono stabilite in fase di predisposizione
del piano di training lavorativo e possono subire variazioni
in base a nuove esigenze che possano verificarsi, sempre
in accordo con gli interessati.
Nei limiti del possibile clab cerca di rispettare le esigenze
personali o familiari di tutti i collaboratori e si accorda
con loro circa l’orario migliore per entrambe le parti.
C o l l a b orazioni ,
visi b i l it à ,
co m u nicazione
LU O G O D I L A V O R O
richiesta. In caso di invalidità
sposizione uno spazio per par-
uffici pubblici, ditte ed organiz-
re collaborazione per gli inse-
La sede di via Druso 64A a
del 100% la Provincia Auto-
cheggiare le biciclette.
zazioni private e, naturalmen-
rimenti lavorativi sono l’Ufficio
Bolzano, che si trova di fronte
noma di Bolzano rilascia su
te, singoli cittadini. Ogni anno
inserimento lavorativo dell’Uf-
all’incrocio tra via Palermo e
richiesta una tessera che dà
C O N C H I L AV O R I A M O
la cooperativa riceve circa 800
ficio del Lavoro provinciale, il
via Druso, all’angolo con via
diritto al trasporto gratuito su
In più di 30 anni di vita, clab
commesse. La soddisfazione dei
Centro di Salute mentale, i Di-
Amalfi, è facilmente raggiun-
tutti i mezzi pubblici per qual-
ha collaborato con innumere-
clienti è costantemente moni-
stretti attraverso gli assistenti
gibile con gli autobus n. 5, 6,
siasi tratta.
voli servizi, fornitori, clienti,
torata e i risultati sono ottimi:
sociali, le Scuole.
8, 9 e 16 che fermano nel-
Il trasporto di persone che ne-
partner, finanziatori.
nel 2012 il 100% dei clienti ai
Anche i fornitori sono scelti in
le immediate vicinanze, così
cessitino di accompagnamen-
In primis il Servizio Sociale
quali era stato sottoposto il
base alla qualità dell’offerta e
come alcuni autobus extrau-
to viene rimborsato dall’ASSB:
della Provincia Autonoma di
questionario di soddisfazione
controllati almeno una volta
rbani.
per informazioni e richieste ci
Bolzano – Ufficio Handicap
si è detto molto contento dei
all’anno. Con la maggior par-
Gli utenti possono richiede-
si può rivolgere alla segreteria
che appoggia e finanzia circa
risultati. Negli ultimi 9 anni la
te di essi vi è un rapporto non
re la tessera Scuolapass che
clab.
il 40% dell’attività della coo-
percentuale di reclami è stata
solo commerciale, ma di fidu-
dà diritto all’utilizzo gratuito
I clienti della cooperativa pos-
perativa.
inferiore all’1%. In particolare
cia, stima e collaborazione re-
dei mezzi pubblici sul percor-
sono parcheggiare l’auto nei
La Fondazione Cassa di Rispar-
vengono indicati quali punti di
ciproca.
so casa-lavoro direttamente
posti riservati davanti alle
mio ha contribuito all’acqui-
forza della clab: qualità del la-
all’ufficio Handicap dell’Azien-
vetrine su via Amalfi, dove
sto dell’automobile aziendale
voro, puntualità, velocità, fles-
da Servizi Sociali Bolzano op-
si trova anche l’ingresso agli
e alla realizzazione dell’ascen-
sibilità, cortesia e cordialità,
pure rivolgendosi alla segrete-
uffici. Di fronte all’ingresso
sore della nuova sede.
entusiasmo, originalità.
ria della clab, che inoltrerà la
principale su via Druso è a di-
I clienti dei laboratori sono
Gli enti con i quali vi è maggio-
La filosofia del lavoro comune si estende a tutti i settori
di azione della cooperativa
e per questo si cerca di favorire il lavoro comune con
altre imprese sociali, sia di
tipo commerciale che sociale. Un esempio è costituito
dalla collaborazione con la
cooperativa “L’Altrocatering”
(catering e inserimento lavorativo per persone svantaggiate), con la quale sono
stati sviluppati vari progetti,
tra i quali YES! che fornisce
prodotti e servizi per matrimoni e cerimonie realizzati
dalle due cooperative e ha
avuto grande riscontro anche
a livello nazionale. Con la cooperativa Ethical software è
nata l’offerta DesignCoopKit,
che offre servizi di immagine
coordinata a prezzi speciali.
Per far conoscere il proprio
lavoro e quello del settore sociale in genere, clab ha partecipato anche ad eventi diversi
da quelli classicamente riservati al mondo del sociale.
Si sono organizzate mostre
(MunnYFunnyFreak&Chic, 21)
con la libreria Mardi Gras e
nelle vetrine dell’Hotel Greif
(Bolzano), vendite e partecipazioni speciali alle giornate dedicate della giardineria Schullian, manifestazioni
(inaugurazioni degli anni accademici alla Libera Università di
Bolzano, convegni, iniziative di
Libera).
La libreria Mardi Gras di Bolzano e il negozio L’Ecolaio di Perugia hanno corner dedicati ai
prodotti clab.
Per dare ai giovani l’opportunità di conoscere il mondo della
cooperazione sociale e contemporaneamente venire a
contatto con nuove idee ed
energie, clab ha dato la possibilità a decine
di studenti provenienti da scuole per operatori sociali, licei,
istituti professionali, corsi specialistici, di passare un periodo
di stage nei laboratori. Molti
di loro sono rimasti in contatto e tutti hanno manifestato
una sincera gioia nell’aver lavorato in cooperativa. Classi di
bambini e ragazzi dalla scuola
materna all’università e gruppi aziendali hanno visitato la
sede clab e hanno partecipato
a laboratori nei quali i maestri
erano persone con disabilità,
che si sono dimostrate insegnanti sensibili ed accoglienti.
Negli ultimi anni delegazioni
provenienti da Austria, Slovenia, Olanda, e Germania hanno
visitato la cooperativa per studiarne il modello.
La visibilità è fondamentale nel
settore sociale, spesso penalizzato e nascosto. Per questo,
oltre alle collaborazioni e alle
manifestazioni sopra citate, i
collaboratori clab partecipano
a seminari, convegni, fiere, incontri pubblici in Italia e all’estero.
Per comunicare con i cittadini
vengono utilizzate le vetrine
della sede, spesso allestite dagli utenti.
Per le comunicazioni al pubblico ci si avvale del sito internet
rinnovato almeno annualmente, di un gruppo su facebook e
di un blog, nonché dell’utilizzo
di mail.
Il materiale pubblicitario e informativo cartaceo viene elaborato dallo studio grafico e
spesso anche stampato in proprio (come questa carta dei
servizi).
Q U A L I Tà
La qualità del lavoro è una linea guida per la clab.
Dal 2004 viene anche utilizzato il Sistema Qualità per tutte le attività della cooperativa, che è certificata ISO 9001.
Ogni anno la certificazione viene rinnovata attraverso un’ispezione dell’ente certificatore, che si è espresso sempre
molto favorevolmente sul lavoro dell’organizzazione e non
ha mai rilevato non conformità.
Il Sistema Qualità impone di fissare obiettivi di miglioramento da raggiungere e ogni anno clab ha individuato circa 15 obiettivi importanti, che sono stati raggiunti con una
percentuale misurabile maggiore del 90%.
Alcuni esempi: la soddisfazione dei clienti, degli enti invianti, dei dipendenti, degli utenti; il miglioramento delle
capacità degli utenti e l’acquisizione di nuove competenze;
il miglioramento della comunicazione interna e verso l’esterno; la formazione del personale.
I dati sono disponibili presso la sede della cooperativa.
Il rispetto delle normative su sicurezza e privacy fanno
FORMAZIONE
parte della qualità del lavoro. clab rispetta la complessa
Tutti i collaboratori vengono costantemente formati per
normativa vigente e ciò è stato attestato durante ispezioni
progredire da un punto di vista tecnico, ma soprattutto
documentate effettuate da ditte competenti.
da un punto di vista sociale. Per questo ogni anno viene
stilato un piano di formazione studiato in base alle reali
A tutti gli utenti vengono illustrati i punti di fuga e raccolta
esigenze dei collaboratori e l’efficacia delle azioni formati-
in caso di incendio e viene loro consegnata una piantina
ve viene valutata attentamente. Uno psicologo segue or-
illustrativa. I macchinari – che seguono un rigido piano di
mai da vari anni l’equipe attraverso attività formativa e di
manutenzione – hanno le opportune protezioni e i rischi
supervisione.
sono segnalati. Anche i prodotti utilizzati per la pulizia
Molti collaboratori hanno frequentato un corso di primo
sono certificati non tossici, nel rispetto delle persone e
soccorso e di tecniche antincendio.
dell’ambiente.
Proprio per rispettare l’ambiente, si cerca di riutilizzare gli
PA RT E C I PA Z I O N E
scarti di produzione nella realizzazione di nuovi prodotti: la
La cooperativa vive della partecipazione delle persone in-
carta avanzata da una lavorazione di libri in legatoria, ad
teressate, entusiaste, competenti, disponibili, che a vario
esempio, diventa un blocchetto per appunti o un gioiello
titolo possono portare il proprio contributo.
di carta!
Forse una di queste potresti essere tu!
Contatta clab per informazioni.
AIUTACI A TENERE VIVO IL NOSTRO SOGNO CON
IL TUO 5 PER MILLE!
Oppure fai una donazione detraibile dalle tasse.
SICUREZZA: PIANO TERRA
R E G O L A M E N T O I N T E R N O C La b
SICUREZZ A
PUNTO DI RACCOLTA
TREFFPUNKT
- Le uscite di sicurezza in caso di pericolo sono evidenziate
nella piantina allegata. All’uscita attendere nel punto di ritrovo davanti all’uscita in via Amalfi, indicato dal cartello.
- In rispetto della legge sulla sicurezza e per rispetto reciproco in ogni locale dei laboratori (bagni compresi) è severamente vietato fumare. In caso di violazione verranno
QUADRO ELETTRICO
SCHALTSCHRANK
applicate le sanzioni previste dalla legge.
Telefoni cellul ari
Durante l’orario lavorativo i telefoni cellulari devono rimaS I C U R E Z Z A : S E M I N T E R R AT O
PUNTO DI RACCOLTA
TREFFPUNKT
nere spenti. Eventuali eccezioni devono essere autorizzate
dai responsabili di reparto o, in loro assenza, dalla coordinatrice generale.
Si ricorda che per ricevere o fare telefonate urgenti sono
disponibili i telefoni fissi, facendone richiesta.
Non è consentito caricare i telefoni cellulari (né altri apparecchi personali) alla rete elettrica dei laboratori.
Il responsabile della sicurezza è Francesca Peruz, gli addetti
al primo soccorso Marco Weber, Franco Moretti, Rossana
Bertozzo; gli addetti antincendio Marco Weber e Franco
Moretti.
R E G O L A M E N T O I N T E R N O C La b
ORARI
Orario di ingresso: ore 8.15 - 8.30
Orario di lavoro: ore 8.30 - 13.00, 14.00 - 17.00
Nel momento dell’entrata e dell’uscita dal laboratorio,
va messa la propria firma sul foglio presenze.
R E G O L A M E N T O I N T E R N O C La b
- Eventuali variazioni di orario saranno comunicate e pre-
ABBIGLIAMENTO eCOMPORTAMENTO
viste nei contratti o nei progetti individuali.
- Nel rispetto di tutti, si prega di adottare un abbigliamento
- La settimana lavorativa va da lunedì a venerdì. Ferie,
consono e di curare la pulizia e l’ordine della propria perso-
chiusure eccezionali, ecc. vengono comunicate per iscritto
na. Per evitare di sporcarsi si consiglia l’uso del grembiule.
con alcuni giorni di anticipo.
- Borse, giacche, ombrelli ed altri oggetti vanno depositati
- Ferie e permessi vanno richiesti per iscritto utilizzando e
nello spogliatoio.
consegnando l’apposito modulo e dovranno essere autoriz-
- Si prega di rispettare i colleghi per poter lavorare insieme
zate dai responsabili di laboratorio.
in armonia.
- Solo i responsabili di settore e il presidente - ed esclusiva-
- Gli incarichi vengono distribuiti dal responsabile di labo-
mente per motivi di lavoro - possono accedere ai laborato-
ratorio durante la giornata.
ri fuori dall’orario di lavoro. Gli stessi possono eccezional-
- Nel massimo rispetto del prossimo è assolutamente vie-
mente autorizzare l’accesso ai locali ad altri collaboratori.
tato usare un linguaggio scurrile o alzare la voce.
- Fotocopiatrici, computer e altre attrezzature non possono
essere utilizzate per uso personale, salvo specifica autorizzazione della direzione.
R E G O L A M E N T O I N T E R N O C La b
R E G O L A M E N T O I N T E R N O C La b
PAUSA
PAUSA PRANZO
Gli orari di pausa, da rispettare, sono i seguenti:
Chi si ferma per la pausa pranzo, deve rispettare gli orari
mattina: 10.00 - 10.15
di uscita ed ingresso dai laboratori e non deve per alcuna
pomeriggio: 15.30 - 15.45
ragione allontanarsi dall’accompagnatore designato dalla
clab. Durante il pranzo si sta insieme allo stesso tavolo e
Durante la pausa, da effettuarsi nell’ambito della struttura,
si adotta un comportamento corretto e consono al luogo
si può utilizzare il distributore automatico di caffè o con-
pubblico in cui ci si trova.
sumare bevande o cibi portati da casa.
Utilizzo del bagno, della postazione di lavoro e dei materiali
In occasione di compleanni od altre feste, se lo si desidera,
- I bagni vanno lasciati puliti. Ricordarsi sempre di lavare le
si può condividere con i colleghi dolci d/o bevande, sempre
mani prima di uscire dal bagno.
durante la pausa.
- La propria postazione di lavoro va lasciata pulita e ordi-
Altri eccezionali momenti di pausa vanno richiesti al re-
nata (anche perché può venire usata da un’altra persona)
sponsabile di laboratorio.
e le mani vanno lavate prima di utilizzare i materiali, che
trattandosi soprattutto di carta e stoffa, si sporcano facilmente.
- Il materiale in lavorazione e gli utensili vanno utilizzati
previa autorizzazione dei responsabili e, dopo l’uso, vanno riposti dove sono stati presi. Non si possono utilizzare
macchinari e computer senza autorizzazione dei responsabili di laboratorio.
- I contenitori della colla vanno chiusi dopo l’uso.
R E G O L A M E N T O I N T E R N O C La b
R E G O L A M E N T O I N T E R N O C La b
RIFIUTI
INFORMA ZIONI, RICHIESTE...
Porre particolare attenzione alla raccolta differenziata dei rifiuti
Per ogni informazione o richiesta ci si può rivolgere al re-
- Carta, vetro, umido, metallo, plastica vanno buttate negli
sponsabile di laboratorio.
appositi contenitori. Non gettare carta sporca (ad esempio
Ogni giovedì mattina dalle 10.30 alle 12.30 circa. si svolge
fazzoletti usati) nel bidone della carta.
la riunione di equipe degli operatori, dove vengono esaminate richieste e affrontati problemi. Se lo si desidera, si può
chiedere di intervenire alla riunione.
QUALITà
La clab segue un Sistema Qualità certificato. La Politica
Ogni 15 giorni inoltre si tiene la riunione di equipe riservata esclusivamente agli utenti.
per la Qualità adottata è descritta in un foglio affisso nella bacheca all’ingresso. Eventuali domande o informazioni
Aggiornamenti e variazioni del presente regolamento ver-
sul Sistema Qualità possono essere poste ai responsabili. I
ranno comunicati durante riunioni generali e/o per iscritto.
dipendenti e collaboratori fissi sono tenuti al rispetto delle
procedure previste dal Sistema Qualità.
GIORNALINO STUDIO5
giornalino clab
Periodicamente verrà distribuito a clienti, soci, amici il giorN. 3 - 2013 - Pensato, scritto, fotografato, impaginato, stampato e diffuso dalla cooperativa sociale CLAB - Bolzano
N. 3 - 2013 - Ausgedacht, geschrieben, fotografiert, zusammengesetzt, gedruckt und verteilt von der Sozialgenossenschaft CLAB BZ
Una preoccupazione di base per il gli
altri nella nostra vita individuale e di
nalino STUDIO 5 pensato, scritto, fotografato, stampato e
diffuso dalla cooperativa clab. Chi lo desidera può ritirarne
comunità può fare la differenza nel
rendere il mondo quel posto migliore
una copia presso la sede di via Druso (fino ad esaurimento)
che così appassionatamente sogniamo.
o scaricare la versione pdf dal sito www.clab.bz.it.
Nelson Mandela
La redazione è composta solo da utenti CLAB.
visita
w w w.clab. bz .it
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
2 651 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content