close

Enter

Log in using OpenID

Consap Informa n.5 del 12.02.14

embedDownload
AGENZIA D’ INFORMAZIONE
AUTORIZZAZIONE
TRIBUNALE ROMA N.110 DEL 17.03.2003.
ROMA, 12 FEBBRAIO 2014
Riordino delle carriere: proseguono le trattative,
il 13 febbraio nuovo incontro
La scorsa settimana la Consap ha nuovamente
incontrato la delegazione del Dipartimento
della Pubblica Sicurezza, guidata dal Vice
Capo della Polizia, pref. Matteo Piantedosi
per definire la bozza di legge delega sul riordino delle carriere. La Consap ha invitato la
delegazione ministeriale a privilegiare la portata e gli sviluppi della fase transitoria, relativa a tutti i ruoli e le qualifiche del ruolo ordi-
nario e tecnico professionale, in modo da garantire al personale della Polizia di Stato una
reale equiordinazione rispetto alle altre forze
di polizia e del pubblico impiego. Le posizioni sindacali sono ancora distanti rispetto a
quelle ministeriali anche se si intravedono
timidi segnali di apertura. La riunione è stata
aggiornata a giovedì 13 febbraio
No della Cassazione all'affidamento ai servizi sociali dell'ex capo dello Sco,
condannato per il G8 di Genova. Innocenzi, motivazione sconcertante !!!
Gilberto Caldarozzi, già capo del Servizio
Centrale Operativo durante il blitz alla scuola
Diaz durante il G8 di Genova, si “è prestato a
comportamenti illegali di copertura poliziesca
propri dei peggiori regimi antidemocratici“.
Con questa motivazione i giudici di Cassazione hanno emesso parere contrario
all’affidamento ai servizi sociali di Caldarozzi, condannato in via definitiva a tre anni e
otto mesi di reclusione. Una decisione sconcertante – ha dichiarato Giorgio Innocenzi,
Segretario Generale Nazionale della Consap,
in considerazione del fatto che Caldarozzi non
è mai stato accusato di aver commesso personalmente violenze, mentre ad altri, resisi responsabili di crimini assai più gravi, è stato
riservato un trattamento molto più favorevole.
Convenzione Consap con la società specializzata nel turismo
Ace Tour Operator
La Segreteria Nazionale ha stipulato una straordinaria e conveniente convenzione con
ACE TOUR OPERATOR, società specializzata con trentennale esperienza nel turismo.
La sede operativa della predetta società è a
San Marino con fliali a Roma e a Parigi. Il
fiore all'occhiello dell'ACE TOUR OPERATION sono le assistenze in loco nelle seguenti
città : Roma, Firenze, Milano, Napoli
(Costiera Amalfitana), Nizza, Parigi, Berlino,
Praga, Barcellona, Madrid, Londra e Lisbona.
Il suo personale è sempre reperibile per assi-
stenza nei momenti di "bisogno" durante i
soggiorni. Grazie alla convenzione agli associati Consap sarà riservato un trattamento speciale e conveniente. E' sufficiente esplicitare,
al momento del preventivo, l'appartenenza
alla Consap (documentata con tessera) per
aere diritto a sconti eccezionali. Per ulteriori
informazioni visitate il sito www.acetour.it.
Sul nostro sito saranno pubblicate nei prossimi giorni una serie di offerte speciali riservate
ai nostri associati.
CONSAP INFORMA N.5
PAGINA
Vicenda Pantaleoni : interrogazione parlamentare
del sen. Aracri (Forza Italia).
La vicenda Pantaleoni rischia di procurare più
di un grattacapo al Capo della Polizia, Alessandro Pansa. Dopo le interrogazioni parlamentari di Fratelli d'Italia e del Movimento 5
Stelle ora è la volta di Forza Italia. Parlamentari di schieramenti diversi chiedono al Ministro dell'Interno esaurienti spiegazioni sulla
condotta del Direttore Centrale delle Specialità che per "soffocare" le legittime denunce del
sindacato ha orchestrato un incredibile ed illegittimo procedimento per incompatibilità ambientale. Come chiedono gli interroganti può
un funzionario già condannato dal Tribunale
di Napoli per condotta antisindacale procedere
impunemente con un atto arbitrario contro un
poliziotto reo di aver esercitato, nell'ambito
delle sue funzioni di Segretario Generale Provinciale di Lucca e Segretario Nazionale, il
sacrosanto diritto di critica ??????? Leggi l'interpellanza.
ARACRI - Al Ministro dell'interno. Premesso che:
l'art. 82 della legge 1° aprile 1981, n. 121,
prevede il diritto, del personale della Polizia
di Stato, di associarsi liberamente in sindacato; la Confederazione sindacale autonoma di
Polizia (CONSAP), a seguito del decreto del
Ministero per la funzione pubblica, risulta
annoverata da tempo tra le organizzazioni
sindacali della Polizia di Stato maggiormente
rappresentative ed in ragione di tale status ha
sottoscritto contratti nazionali di lavoro, accordi nazionali quadro e contrattazioni decentrate in tutta Italia ed i suoi rappresentanti siedono all'interno delle commissioni centrali e
periferiche del Dipartimento della pubblica
sicurezza ex art. 26 del decreto del Presidente
della Repubblica 31 luglio 1995, n. 395;
l'art. 36, comma 1, del decreto del Presidente
della Repubblica 18 giugno 2002, n. 164, prevede che "Nell'ambito della stessa sede di
servizio, i trasferimenti in uffici diversi da
quelli di appartenenza del segretario nazionale, regionale e provinciale delle organizzazioni sindacali (...) rappresentative sul piano nazionale, possono essere effettuati previo nulla
osta dell'organizzazione sindacale di appartenenza"; l'art 15 della legge 20 maggio 1970, n.
300, lo statuto dei lavoratori, vieta e dichiara
nullo qualsiasi atto diretto a "subordinare l'occupazione di un lavoratore alla condizione che
aderisca o non aderisca ad una associazione
sindacale" e "licenziare un lavoratore, discriminarlo nella assegnazione di qualifiche o
mansioni, nei trasferimenti, nei provvedimenti
disciplinari, o recargli altrimenti pregiudizio a
causa della sua affiliazione o attività sindacale
ovvero della sua partecipazione ad uno sciopero"; considerato che, per quanto risulta
all'interrogante: la Direzione centrale per le
risorse umane, con nota n. 333.D/5675 del 29
ottobre 2013 a firma del direttore della Divisione II, M. Blaconà, ha avviato l'iter procedurale per il trasferimento d'ufficio nei confronti del segretario nazionale del sindacato
nonché segretario generale della Provincia di
Lucca, Gianluca Pantaleoni, ai sensi dell'art.
55, commi 4 e 5, del decreto del Presidente
della Repubblica 24 aprile 1982, n. 335, in
relazione alla richiesta avanzata dalla Direzione centrale per la Polizia stradale, ferroviaria,
delle comunicazioni e per i reparti speciali
della Polizia di Stato in data 3 ottobre 2013;
la richiesta ministeriale di incompatibilità, a
firma del direttore centrale Santi Giuffrè, nei
confronti di Pantaleoni, è motivata esclusivamente dal fatto che, dal 2010, nell'esercizio
delle sue funzioni sindacali, ha operato una
forte attività di denuncia sui mass media e
all'autorità giudiziaria, facendo venir meno "i
necessari presupposti per la permanenza nella
Polizia Stradale"; il direttore centrale prefetto
Santi Guffrè, già questore di Napoli in data 9
settembre 2010, risulta condannato per comportamento antisindacale da parte del tribunale, Sezione lavoro, si chiede di sapere quali
orientamenti il Ministro in indirizzo intenda
esprimere, in riferimento a quanto esposto in
premessa e, conseguentemente, quali iniziative voglia intraprendere, nell'ambito delle proprie competenze, per ripristinare il rispetto
della normative poste a tutela della libertà
sindacale all'interno della Polizia di Stato avviando un'indagine amministrativa utile a verificare la legittimità dei comportamenti posti
in essere dal direttore pro tempore delle Specialità della Polizia.
2
CONSAP INFORMA N.5
PAGINA
Parere contrario della Consap alla bozza di decreto relativo all’indennità
di comando. Innocenzi : ingiusto corrispondere l’indennità a soli 447
operatori di Polizia.
La Segreteria Nazionale della Consap ha espresso il proprio deciso ed argomentato parere negativo alla bozza di decreto relativo
all’indennità di comando prevista dall’art. 10,
comma 2, della legge 78/1983 attraverso il
quale il Dipartimento della Pubblica Sicurezza, evidentemente con la compiacenza di
qualche Organizzazione Sindacale, intende far
liquidare l’indennità supplementare mensile di
comando a soli 447 operatori di polizia ( 368
sovrintendenti e 79 ispettori) individuati attraverso discutibili criteri selettivi e ritenuti responsabili di uffici con organico fino a 27
unità. Una scelta scellerata che penalizza centinaia di operatori di polizia impiegati nelle
Direzioni Centrali (SCO, Criminalpol, Antidroga, Scientifica, Dac, Dia), nelle Squadre
Mobili, Digos, Divisioni Anticrimine e Amministrativa e nei Commissariati di polizia
che da anni svolgono a proprio rischio e pericolo funzioni effettive di responsabili di uffici
con organico superiore anche alle 27 unità.
Per tali motivi la Consap ha richiesto un urgente incontro al Capo della Polizia ed ha attivato il proprio ufficio legale per predisporre
gli adempimenti necessari per avviare un ricorso giurisdizionale collettivo gratuito al Tar
del Lazio avverso un decreto discriminatorio
ed illegittimo.
Viterbo: Zoco Guido Segretario Generale Provinciale.
A Viterbo la Consap riparte con ancora maggiore slancio e determinazione. La Segreteria
Nazionale ha designato, in attesa della celebrazione del congresso, la nuova segreteria
provinciale viterbese che risulta così compo-
sta : Guido Zoco, Segretario Generale Provinciale e Fabrizio Caccialupi, Segretario Provinciale Organizzativo. Ai neo dirigenti sindacali gli auguri più sinceri di buon lavoro.
Servizio di assistenza legale on line
Nell'apposito link del nostro sito web è stato
inserito il servizio di assistenza legale on
line riservato ai nostri associati. Gli interessati possono inviare i loro quesiti attraverso
l'apposito forum. Sarà cura del nostro legale, avv. Fabrizio MENICHELLI inviare
quanto prima una risposta.
3
CONSAP INFORMA N.5
PAGINA
4
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
400 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content