close

Enter

Log in using OpenID

144. ateneonews 3 - Università di Palermo

embedDownload
In questo numero:
IN PRIMO PIANO

Progetto HERMES: Borse di mobilità incoming e outgoing tra Europa e Medio
Oriente
NOVITÀ UNIPA

Al Teatro Biondo il convegno su “Protagonismo e partecipazione prove generali
d’inclusione sociale”

Le tue foto per Younipa

Futsal serie D, il Cus Palermo si laurea campione d’inverno
BANDI – CONCORSI – OPPORTUNITA’

Borsa di studio in memoria di Simona Genco

"Corriere Economia" - "Il Mondo" 2014

Al Ministero degli Affari Esteri, 45 borse di studio per Master presso il collegio
d’Europa

Corso di formazione CRUI e COINFO

Diamo un futuro alle nuove generazioni

Borse di studio per giovani ricercatrici grazie all’Orèal Italia

Meeting Internazionale Multiculturalità A.M.C.M.

Premio di laurea Luigi de Januario per tesi magistrale o di dottorato in
Ingegneria

Posti di Esperti presso l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo
Economico
INCONTRI, CONFERENZE, CONVEGNI, SPETTACOLI

Il contribuito delle donne all’innovazione nel settore pubblico e nel settore
privato

Seminario intercettazioni e privacy

Corso sull’Architettura palladiana

Giornata della Memoria
ECO DELLA STAMPA

Ok dal Consiglio europeo: ecco il piano finanziario per gli anni 2014/2020

Indagine Eurobarometer sull’esperienza dei tirocini nei paesi dell’Unione
europea
__________________________________________________________________________
IN PRIMO PIANO
1. Progetto HERMES: Borse di mobilità incoming e outgoing tra Europa e Medio
Oriente
Nell’ambito del Programma Erasmus Mundus II – Azione
2, la EACEA ha approvato il progetto HERMES, presentato da una rete di 20 istituzioni
universitarie, 9 europee e 11 del Medio Oriente, coordinate dall’Université Aix-Marseille e di cui
l’Università degli Studi di Palermo è partner. Il principale obiettivo del progetto è favorire la
mobilità incoming e outgoing tra Europa e Medio Oriente di borsisti selezionati con la possibilità
di riconoscimento dei crediti per attività formative o di ricerca effettuate.
Le borse di mobilità sono destinate a studenti di I e II livello, dottorandi, post-doc e staff
(personale accademico), sia in entrata che in uscita, con una prevalenza delle mobilità dal
Medio Oriente verso l’Europa pari circa all’80 per cento. Non è ammessa la mobilità tra le
università europee o tra gli atenei del Medio Oriente. Numero flussi di mobilità: 180 (144 dal
Medio Oriente verso l’Europa, 36 dall’Europa verso il Medio Oriente).
L’importo delle borse di studio per gli studenti di I livello ammonta a 1.000 euro al mese per
una durata di da 4 a 10 mesi, mentre per gli studenti di II livello ammonta a 1.000 al mese,
per una durata da 1 a 22 mesi. Per i dottorandi l’importo previsto ammonta a 1.500 al mese
per una durata da 10 fino a 36 mesi. Infine per post-doc ammonta a 1.800 al mese per la
durata da 6 a 10 mesi e per staff a 2.500 euro al mese per la durata da 1 a 3 mesi.
E' prevista inoltre la copertura delle spese di viaggio A/R, assicurazione sanitaria, visto e
permesso di soggiorno. Il temine di scadenza per l’invio delle proposte è il 31 gennaio 2014,
mentre le attività partiranno a settembre 2014.
Tutte le informazioni sul bando e sulle modalità di invio delle candidature sono disponibili sul
sitowww.hermes-mundus.eu - E-mail: [email protected]
Info: U.O.A. Attività Internazionale per la Formazione e la Ricerca - Area Ricerca e Sviluppo
Piazza Marina, 61 - 90133 Palermo - Tel. 091/23893894 - Fax 091/23860860.
NOVITÀ UNIPA
1. Al Teatro Biondo il convegno su “Protagonismo e partecipazione prove generali
d’inclusione sociale”
Un
convegno
su
“Protagonismo
e
partecipazione prove generali d’inclusione sociale” è stato organizzato da “Strategica Srl” per
conto del Comune di Palermo, lo scorso 27 dicembre 2013 al Teatro Biondo Stabile di Palermo,
nell'ambito del progetto "Produrre Sociale x Fare Comunità" per la realizzazione di una “Buona
pratica” di inclusione sociale rivolta a giovani in condizione di disagio sociale e immigrati,
cittadini che appartengono ai territori di riferimento del Distretto Socio-sanitario 42.
Il progetto di concerto tra il Comune di Palermo e l’Università degli Studi di Palermo, in regime
di ATS è stato ideato in considerazione sia della lotta contro la povertà, sia della promozione
dell’inclusione sociale, promosse dall’Unione Europea già da diversi anni. Tale impegno
prioritario è stato orientato verso il supporto delle fasce di popolazione più deboli, costituite da
soggetti che sembrano vivere in condizione di fragilità sociale, ai margini dei contesti territoriali
lavorativi e distanti da quei servizi sociosanitari che operano per la qualità della salute dei
cittadini.
La gestione del progetto è stata affidata ad un Comitato Interistituzionale costituito da:
dott.ssa Daniela Rimedio, Responsabile del progetto, Comune di Palermo, prof.ssa Giovanna
Perricone Università degli Studi di Palermo, Coordinatore tecnico scientifico, dott. Gandolfo
Gallina Dirigente area ricerca e sviluppo, Università degli Studi di Palermo, prof.ssa Anna Maria
Pepi Delegato del Rettore alle Pari opportunità, dott. Francesco Paolo Dottore Direttore
responsabile, Comune di Palermo, sig. Antonio Triolo Direttore responsabile, Comune di
Palermo, dott.ssa Luigina Simon Responsabile Amministrativo, Comune di Palermo, dott.ssa
Angela Errore Delegato Servizi Socio Assistenziali, Comune di Palermo, dott. Luciano Tropea
Area ricerca e sviluppo, Università degli Studi di Palermo, dott. Giuseppe Piazza Area ricerca e
sviluppo, Università degli Studi di Palermo.
Hanno completato il percorso di formazione professionale n. 177 utenti. Il percorso di
formazione professionale è stato supportato da un servizio di tutoraggio e da un percorso di
accompagnamento; il primo ha visto l’impegno di 12 tutor per 300 ore di attività all’interno dei
12 corsi attivati, comprensive delle visite didattiche e/o formative realizzate nel territorio
(Univercittà, Gay Pride, Orto Botanico, ARNAS, Casa Alloggio per Anziani, Istituto Comprensivo
“M. Buonarroti”, Teatro Massimo). La formazione professionale è stata completata da 300 ore
di work experience condotte presso Aziende pubbliche e private del territorio della città di
Palermo; tale percorso è stato supportato attraverso azioni di Orientamento in itinere, di
Supporto sociale e di Consulenza presso le stesse aziende e/o all’interno di gruppi realizzati
presso l’Albergo delle Povere, sede del progetto.
2. Le tue foto per Younipa
La testata di Younipa, il blog dell’Università degli Studi di Palermo, ospita una grande foto che
cambia periodicamente legata all’Ateneo.
Si è pensato di raccogliere le foto più belle e rappresentative della comunità universitaria
(spazi, persone, fatti), per questo c’è bisogno della collaborazione della comunità accademica.
Le foto possono essere inviate a [email protected] indicando nome, cognome, eventuale link del
vostro fotografico (anche profilo instagram, flickr ecc. vanno bene) e il permesso per la
pubblicazione su Younipa.
3. Futsal serie D, il Cus Palermo si laurea campione d’inverno
Lo scontro diretto per la prima posizione del girone palermitano di serie D, tra Cus Palermo e
Rogazionisti, doveva essere un match spettacolare e ricco di colpi di scena. Così è stato e la
gara del PalaCus è riuscita a riscaldare l'animo dei circa cento spettatori presenti. Un
susseguirsi di emozioni, arrivate a ripetizione, ribaltando anche il risultato finale che, a pochi
istanti dalla fine, sembrava ormai certo. La gara parte all'insegna dell'equilibrio, ma dopo i
primi minuti di studio è il Cus a passare in vantaggio grazie a Cassata, abile ad insaccare il gol
dell'1-0. Arriva pronta la risposta degli ospiti, al 23', con Oneri. E' l'1-1. La prima frazione
sembra non dover regalare altri colpi di scena, ma proprio sul finale è ancora Oneri a siglare il
raddoppio. Il copione nella ripresa non cambia e le reti arrivano a ripetizione. Al 23' è Cassata
a siglare la doppietta. Siamo di nuovo pari: 2-2, ma il tabellino è rovente. Botta e risposta e il
PalaCus si riscalda. Al 26', infatti, D'Onofrio riporta i Rogazionisti avanti, ma il 3-3 arriva
immediatamente, con Termini, che al 30' riporta tutto in equilibrio. Fase di stallo? Neanche per
sogno e così D'Onofrio, siglando la doppietta, al 32' porta il risultato sul 3-4. Un gol prezioso
ed importante, che viene subito bissato da Gumina. Da questo momento in poi i minuti finali
saranno un vero spettacolo, con la netta sensazione fra i presenti che il risultato possa
cambiare in qualsiasi istante. Nel giro di due minuti, infatti, Lo Nigro per gli ospiti e Polizzi per
il Cus, timbrano il cartellino. Due reti, ma ancora pareggio, 5-5. E' il 38' e la gara sembra agli
sgoccioli, ma Cannizzaro porta i suoi avanti. Un 6-5 che sembra chiudere i conti, ma è solo
l'inizio di un epilogo entusiasmante. Il Cus di mister, Fausto Mangano, mette il cuore in campo,
tentando il tutto per tutto. Il colpo di scena, nel contesto del forcing finale, arriva: fallo in area
e calcio di rigore per il Cus: Termini è freddo e firma il 6-6. Sembra finita, per un pareggio che
avrebbe premiato lo spettacolo offerto da entrambe le formazioni, ma il Cus Palermo, un
gruppo che è cresciuto col passare delle settimane e composto per circa la metà da studenti
dell'Università di Palermo, trova il ruggito della capolista. Ci pensa il capitano, Danilo Fregola, a
far sognare i presenti. Sulla fascia, punta il diretto avversario e dopo averlo superato calcia a
rete. La botta è forte e ben indirizzata: è il gol del 7-6, il Palazzetto esplode per l'immensa e
meritata gioia di un ragazzo reduce da i difficili mesi della riabilitazione, dopo l'intervento al
crociato. Sono attimi frenetici, i Rogazionisti tentano il tutto per tutto col portiere di
movimento, ma come spesso accade la scelta è sin troppo estrema ed è Gumina in contropiede
a siglare il definitivo 8-6.
Cus Palermo e Rogazionisti hanno dimostrato di essere due formazioni di categoria superiore,
con la compagine di Fausto Mangano, che ha avuto la ferocia della squadra vincente,
laureandosi, visto anche il turno contro il Capaci che non fa classifica, Campione d'Inverno. Un
traguardo importante che rappresenta una solida base sulla quale costruire un girone di ritorno
sontuoso. Come i risultati e gli obiettivi del Futsal maschile del Cus Palermo.
BANDI – CONCORSI – OPPORTUNITA’
1. Borsa di studio in memoria di Simona Genco
Pubblicato il Bando per l’assegnazione della Borsa di Studio
intitolata alla memoria di Simona Genco, la giovane studentessa d’ingegneria aerospaziale, la
cui vita è stata tragicamente rapita alla soglia della laurea nel corso di un tragico incidente
stradale nell’aprile 2012.
La borsa di studio “Simona Genco”, giunta alla sua seconda annualità, è stata istituita dal
Comune di Erice in collaborazione con la famiglia della ragazza scomparsa e la Fondazione
Ettore Majorana e Centro di Cultura Scientifica, per promuovere la cultura scientifica tra le
giovani generazioni con particolare riferimento agli studi legati alla Ingegneria aerospaziale e
all’Ingegneria Meccanica con curriculum aeronautico.
Il Primo premio ammonta a 2.500 euro, il secondo consiste nell’ammissione gratuita alla
frequenza di uno dei corsi organizzati dalla Fondazione “Ettore Majorana” e Centro di Cultura
Scientifica. Possono concorrere i candidati residenti nella Regione Siciliana che nell’anno
accademico 2013/14 abbiano concluso o abbiano in corso (comunque non oltre il I anno fuori
corso) gli studi universitari (sia i corsi di Laurea triennali, sia quelli di specializzazione biennale
a completamento dei primi) in Ingegneria aerospaziale, Ingegneria Meccanica (curriculum
aeronautico) e hanno svolto una tesi e/o un elaborato che promuova l’uso delle tecnologie e
della ricerca scientifica a beneficio del progresso sociale e del miglioramento della vita della
collettività.
Le domande dovranno pervenire al Comune di Erice al seguente indirizzo: Piazza della Loggia,
n. 2 - 91016 Erice entro il 31 gennaio 2014. I lavori ritenuti meritevoli, oltre a quello risultato
vincitore della selezione, verranno pubblicati sul sito del Comune di Erice. I premi previsti dalla
borsa di studio verranno consegnati ai vincitori nel corso di una pubblica cerimonia presso la
Sala del Consiglio Comunale di Erice.
Il
bando
completo
può
essere
scaricato
dal
sito
web
del
Comune
di
Erice: www.comune.erice.tp.it
2. "Corriere Economia" - "Il Mondo" 2014
Proseguono anche nel 2014 gli appuntamenti su "Corriere Economia" ed "Il Mondo" dedicati
alle tematiche dell'Università e della Formazione, leve fondamentali per la competitività e per
lo sviluppo culturale,sociale ed economico del nostro Paese e delle sue Imprese in un momento
di forte cambiamento che richiede risorse umane con elevate competenze di natura
tecnologica, gestionale, scientifica e strategica. I sistemi di istruzione e formazione nazionali
non possono più sottrarsi al confronto con quelli di altri paesi.
Gli Osservatori "Università" previsti nel mese di maggio intendono presentare un panorama
delle proposte didattiche e formative degli Atenei e Istituti di Formazione e proporre uno
strumento utile all'orientamento che, partendo anche dalla riforma del mercato del lavoro e
dalle nuove prospettive occupazionali, presenti opportunità e servizi.
Tra gli argomenti trattati: "Open Days" e criteri di immatricolazione, Test d'ingresso e
selezione, Servizi online, sportelli matricole e borse di studi, Offerte didattiche e formative.
Il calendario prevede la pubblicazione del servizio su "Corriere Economia" il 26/5 e sul
settimanale "Il Mondo" il 13 giugno 2014.
Attraverso interventi dei principali operatori del settore gli "Osservatori" faranno il punto su
domanda e offerta del mercato: che cosa chiedono le aziende al sistema della formazione,
come rispondono le Università e le Business School che realizzano programmi anche per i
neolaureati, le politiche innovative idonee a rispondere ai bisogni determinati dalla crisi
economico-finanziaria, utilizzo delle novità tecnologiche che permettono di contenere i costi.,
etc. "Corriere Economia", la voce economica del Corriere della Sera, è uno strumento di
approfondimento sul mondo della cultura, delle aziende, del lavoro, dei mercati; gli
"Osservatori", integrandosi con i "Dossier" de "Il Mondo", acquisiscono un'eco rilevante con
una notevole credibilità sui loro lettori e sulla "Business Community".
Info. Focus Media Advertising Via Canova, 23 - 20145 Milano - tel. 02/34538183 - fax
02/34538184 - cell. 335/7109979 - [email protected] - www.focusmedia.it
3. Al Ministero degli Affari Esteri, 45 borse di studio per Master presso il collegio
d’Europa
Il Ministero degli Affari Esteri – MAE ha indetto un bando di 45 borse di studio destinati a
laureati Italiani per frequentare un Master di studi Europei presso il collegio d’Europa,
istituzione di formazione accademica con sedi a Bruges (Belgio) e Varsavia – Natolin (Polonia).
Le borse di studio sono rivolte a tutti i cittadini Italiani che abbiano una laurea triennale con
Master (240 crediti), laurea triennale con ottima formazione sul percorso di studi scelto, laurea
vecchio ordinamento o laurea magistrale nuovo ordinamento (con l’obbligo per i laureandi di
conseguire il titolo di studio entro settembre 2014), ottima conoscenza delle lingue inglese e
francese e un’ età massima di 35 anni (nati dopo il 1 gennaio 1979).
I requisiti dei candidati per le borse di studio cambiano a seconda del Campus di destinazione:
Laurea in Giurisprudenza (per programmi a indirizzo giuridico); Laurea in Economia e
Commercio (per indirizzo economico); Laurea in Scienze Politiche (per indirizzo politicoamministrativo); Laurea in Scienze Politiche, Studi Europei, Giurisprudenza, Relazioni
Internazionali e Diplomatiche, Economia e Storia (per indirizzo relazioni internazionali e
diplomatiche dell’Unione Europea). Sono accettate anche candidature di laureati in Storia,
Geografia, Lingue, Giornalismo, Scienze della Comunicazione, Scienze Sociali e filosofia. Le
borse di studio ammontano a 8.100 euro l’una.
Le 45 borse di studio sono valide per frequentare un Master nei Campus di Bruges e Natolin nel
periodo compreso tra settembre 2014 e giugno 2015. Coloro che desiderano candidarsi devono
compilare il modulo scaricabile dal sito web del Collegio d’Europa. La scadenza per l’ invio delle
candidature è fissata il 15 gennaio 2014.
Info: http://www.universita.it/borse-di-studio-mae-collegio-europa-2014/
4. Corso di formazione CRUI e COINFO
La Fondazione CRUI e COINFO organizzano a Roma nella sede della Fondazione CRUI a Piazza
Rondanini, il 4 e 5 febbraio 2014, un corso composto da 2 moduli tenuti dal prof. Angelo
Saccà. Il primo modulo dal titolo "Siti trasparenti: le informazioni giuste al posto giusto” si
terrà in data 4 febbraio 2014. Il secondo modulo dal titolo “Atenei: realizzare e gestire processi
ed azioni finalizzate alla prevenzione dell'illegalità e della corruzione” si terrà in data 5 febbraio
2014.
“Siti trasparenti: le informazioni giuste al posto giusto” si pone l’obiettivo di illustrare un
modello concreto e riutilizzabile della gestione degli adempimenti introdotti dalla normativa
recente, focalizzando il discorso su potenziali criticità e sulle opportunità legate al nuovo
concetto
di
trasparenza
amministrativa,
sia
verso
l’interno,
sia
orientate
all’esterno
dell’Amministrazione (in primis, confronto e conoscenza). Lo scopo del corso è fornire un
metodo di realizzazione pratica degli obblighi di pubblicazione in ambienti complessi quali sono
gli Atenei, che inglobano sia una realtà centrale (Rettorato) sia più realtà decentrate
(Dipartimenti, Scuole, etc.). “Atenei: realizzare e gestire processi ed azioni finalizzate alla
prevenzione dell'illegalità e della corruzione” si pone l’obiettivo di illustrare un modello
concreto di applicazione della normativa e predisposizione di efficaci misure di prevenzione e
controllo in tema di contrasto della corruzione, che possa favorire la realizzazione degli
adempimenti nei propri Atenei.
Il corso si rivolge a Docenti, personale tecnico-amministrativo e ricercatori delle Università
interessati ai temi trattati.
Info www.fondazionecrui.it/seminari
5. Diamo un futuro alle nuove generazioni
La McKinsey & Company organizza per martedì 28 gennaio 2014, alle ore 13,45 al Palazzo
Mezzanotte in via Piazza degli Affari, 6 a Milano, la presentazione del progetto “E2E –
Education to Employment” che ha l’obiettivo di facilitare l’ingresso dei giovani nel mondo del
lavoro e unisce istituzioni, imprese, scuole e associazioni.
6. Borse di studio per giovani ricercatrici grazie all’Orèal Italia
L’Oréal Italia per le Donne e la Scienza” in collaborazione con la Commissione Nazionale
Italiana per l’Unesco organizza un concorso valido per l’assegnazione di 5 borse di studio da
15.000 euro l’una destinate a ricercatrici italiane under 35.
Il concorso intitolato “For Women in Science”, intende promuovere il perfezionamento della
formazione professionale di cinque giovani ricercatrici nei campi delle Scienze della Vita e della
Materia. Le borse di studio sono rivolte a cittadine italiane o con permesso di soggiorno o di
studio in Italia in possesso di laurea vecchio ordinamento o laurea specialistica - magistrale
conseguita in materie attinenti alle Scienze della Vita e della Materia con buona conoscenza
della lingua inglese, età non superiore ai 35 anni e assenza di condanne penali o procedimenti
penali in corso.
Le candidature per le borse di studio devono essere inviate entro il 13 gennaio 2014 attraverso
l’apposita procedura online sul sito di For Women in Science.
Info: http://www.universita.it/borse-di-studio-loreal-italia-2014/
7. Meeting Internazionale Multiculturalità A.M.C.M.
L’8° Meeting Internazionale Multikulturalità si svolgerà a Malta, dal 25 al 27 aprile 2014 con
inizio alle ore 15, presso l’Intercontinental Hotel St George’s, St Julian’s STJ 3310.
Nel corso del meeting, sarà presentato il Progetto Internazionale Multikulturalità AMCM - LINK
SCHOOL
2014/2015,
inserito
dall'anno
2007,
nel
Macro
Progetto
del
Partenariato
Internazionale Multikulturalità tra le Istituzioni Scolastiche di Italia, Malta, Tunisia, Libia,
Turchia, USA, Russia, Ucraina, Polonia, Unione Emirati Arabi, Spagna, Francia, Brasile, Cina,
Qatar, Partner Internazionali LINK SCHOOL-AMCM.
Le domande di partecipazione al convegno dovranno essere presentate entro il 14 gennaio
2014, per posta elettronica: [email protected] o per fax: 1786052522 o per posta
certificata:[email protected]
8. Premio di laurea Luigi de Januario per tesi magistrale o di dottorato in Ingegneria
Sono istituiti dalla fondazione “Ing. Luigi de Januario”, due premi per tesi di laurea magistrale
o di dottorato in Ingegneria. Le tesi devono essere state discusse nel periodo compreso tra l’1
settembre 2012 e il 24 dicembre 2013, su temi inerenti al Project Management e
all’innovazione nella gestione multiprogetto (in particolare nella definizione di modelli
concettuali nell’implementazione di modelli e strategie decisionali ed operativi), oppure su temi
che riguardano l’innovazione organizzativa nella filiera EPC. I vincitori del concorso riceveranno
una somma di 2.000 euro.
Le domande di partecipazione al concorso dovranno essere spedite entro il 31 gennaio 2014,
alla Fondazione ing. Luigi de Januario, Associazione Nazionale di Impiantistica Industriale, via
E. Tazzoli, 6 – 20154 Milano.
Info: www.animp.it/FDJ
9. Posti di Esperti presso l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo
Economico
L’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico, bandisce dei concorsi per
Esperti presso i suoi uffici.
I bandi riguardano - Head of Management Support and Policy Division, Deputy Head of the
Programme, Budget and Financial management Service, presso Programme Budget and
Financial Management(PBF), in scadenza il 19 gennaio 2014; Heads of Regional Divisions(Four
positions) Global Relations Secretariat General Secretariat (SGE), in scadenza il 12 gennaio
2014; Heads of Regional Divisions (Four positions) Global Relations Secretariat, presso General
Secretariat(SGE) in scadenza il 12 gennaio 2014; Head of Division for Strategic Partnerships
and New Iniatives Global Relations Secretariat, presso General Secretariat (SGE), in scadenza
il 12 gennaio 2014; Deputy Director Global Realations Secretariat, presso General Secretariat
(SGE), in scadenza il 12 gennaio 2014; Economist-Policy Analyst Public, presso Governance
and Territorial Development(GOV), scade il 19 gennaio 2014; Head of CLIs ,Prices, and
Environmental Accounts, presso Statistics Directorate(STD),in scadenza il 31 gennaio 2014;
Senior Advisor-Exachange of Information, presso Centre for Tax Policy and Administration
(CTP) , in scadenza il 12 gennaio 2014; Transport Analyst, presso International Transport
Forum (ITF), in scadenza il 26 gennaio 2014; Policy Analyst- Skills beyond School, presso
Directorate for Education and Skills (EDU), in scadenza il 13 gennaio 2014; Conlict and Peace
Adviser,presso Development: Co-operation Directorate(DCD), in scadenza il 22 gennaio 2013;
Counsellor (Director’s Office), presso Centre for Tax Policy and Administration Centre for Tax Policy and Admistration (CTP), in scadenza il 12 gennaio 2014; Junior Economist Asia,presso
Development Centre (DEV),in scadenza il 12 gennaio 2014; Senior Policy Analyst, presso
Directorate for Science Technology and Industry(STI), in scadenza il 10 gennaio 2014.
Info: www.oecd.org
CONFERENZE, CONVEGNI, SPETTACOLI
1. Il contribuito delle donne all’innovazione nel settore pubblico e nel settore privato
La Scuola Nazionale dell’Amministrazione, la Rete Armida
e l’Associazione delle classi dirigenti della Pubblica Amministrazione ha promosso un convegno
di alta professionalità femminile nella pubblica amministrazione lunedì 13 gennaio 2014 alle
ore 14.30 nella Sala Capitolare presso il Chiostro del Convento Santa Maria Sopra Minerva – in
Piazza della Minerva, 38 – Roma.
Il convegno che è arrivato alla sua seconda edizione tratterà del rapporto sulle donne ai vertici
delle carriere pubbliche ed invita a riflettere sul contribuito di innovazione che le donne
possono produrre al Paese nel settore pubblico e privato. Nel corso dell’evento saranno
presentare esperienze di rilievo di donne ai vertici delle istituzioni pubbliche.
2. Seminario intercettazioni e privacy
Un seminario di studio sul tema “Intercettazioni tra esigenze investigative e diritto alla privacy”
si svolgerà nella sala Magna dello Steri il 17 e 18 gennaio 2014. La manifestazione è
organizzata dalla Rivista trimestrale “Percorsi di Sicurezza e Giustizia”, dal Consiglio dell’ordine
degli avvocati di Palermo e con il patrocinio di Eliss. L’evento in corso di accreditamento presso
il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Palermo per il riconoscimento dei crediti formativi.
Programma:
17 gennaio 2014
ore 15 - Saluto di benvenuto del Sindaco di Palermo Prof. Leoluca Orlando. Moderatore Dott.
Riccardo Arena (Presidente Ordine dei Giornalisti - Sicilia). Interverranno Dott. Sergio Lari
(Procuratore della Repubblica di Caltanissetta), Prof. Avv. Giovanni Pitruzzella (Presidente
Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato), Prof. Giuseppe Di Chiara (Docente
Ordinario –Università degli Studi di Palermo), Sen. Avv. Luigi Li Gotti (Foro di Roma), Avv.
Giovanni Di Benedetto (Foro di Palermo), Dott.ssa Francesca Mazzocco (Sostituto Procuratore
della Repubblica – D.D.A. di Palermo), Col. Pasquale Angelosanto (Vice Comandante Generale
- R.O.S. Carabinieri), Dott. Riccardo Lo Verso giornalista;
18 gennaio 2014
ore 9 – Moderatore Dott. Lirio Abbate (giornalista). Interverranno Dott. Francesco Messineo
(Procuratore della Repubblica di Palermo), Sen. Felice Casson, (Vice Presidente Commissione
Giustizia), Dott. Guido Lo Forte (Procuratore della Repubblica di Messina), Dott. Luigi Petrucci
(Giudice delle indagini preliminari –Tribunale di Palermo), Prof. Antonio Scaglione (Docente
Ordinario - Università degli Studi di Palermo), Avv. Giovanni Rizzuti (Foro di Palermo), Dott.
Carlo Marzella (Sostituto Procuratore della Repubblica - D.D.A. di Palermo), Dott. Andrea
Grassi (Vice Direttore - Div. Criminalità Organizzata S.C.O. - della Polizia di Stato), Dott.
Francesco La Licata (giornalista).
Chiusura dei lavori Ing. Giovanni Nazzaro (Direttore della Rivista “Sicurezza e Giustizia”).
3. Corso sull’Architettura palladiana
A partire da lunedì 1 settembre 2014 fino a sabato 6 settembre 2014 a Vicenza è possibile
partecipare a un Corso sull’ architettura palladiana il “Palladio workshop”. I 6 giorni di corso
saranno distribuiti tra seminari, conferenze, laboratori all’ interno di 30 edifici palladiani. Le
visite sono organizzate con il supporto di un dossier che illustrano i progetti. Le conferenze e i
seminari in aula affrontano i temi dell’ opera di Palladio, contestualizzandola nel suo tempo.
Nei PalladioLab i partecipanti sono chiamati a sperimentare le diverse modalità d’ indagine: da
come si “legge” il progetto di un edificio a come può nascere il programma decoratico di una
sala. I docenti sono tutti esperti dell’opera palladiana.
Il corso è aperto a tutti coloro che sono interessati a conoscere le opere di Palladio.
Info: www.palladiomuseum.org
4. Giornata della Memoria
“I campi di sterminio, le comunità, le identità” è il titolo del seminario organizzato
dall'Associazione Omosessuale Articolo Tre "Salvatore Rizzuto Adelfio" nell’ambito della
Giornata della Memoria. L’incontro avrà luogo nell’Aula Magna, ed. 12, di viale delle Scienze a
Palermo lunedì 27 gennaio 2014, dalle ore 16 alle ore 19. Coordina Carlo Verri (Articolo Tre),
introduce Luigi Carollo (Articolo Tre).
Programma delle relazioni: “Gay al confino nell’Italia fascista” - Tommaso Giartosio, scrittore,
“I nazifascismi europei e la cancellazione del lesbismo” - Vincenza Scuderi, germanista
(Università di Catania); “Porrajmos: il genocidio dei Rom e dei Sinti” - Giulia Veca, consulente
per le politiche Rom del Comune di Palermo; “Il lutto allo specchio. Memoria e identità
nell'ebraismo italiano” - Matteo Di Figlia, storico (Università di Palermo) e “I Rom, i campi e la
memoria” - Vincenzo Guarrasi, geografo (Università di Palermo).
ECO DELLA STAMPA
1. Ok dal Consiglio europeo: ecco il piano finanziario per gli anni 2014/2020
Il 2 dicembre 2013 il Consiglio europeo - ponendo fine a due
anni e mezzo di complessi negoziati - ha definitivamente adottato il piano finanziario
pluriennale 2014/2020, che traduce le priorità europee in termini finanziari e pone la base per i
bilanci annuali dell'Unione. Il provvedimento pluriennale - nello stesso testo approvato lo
scorso 19 novembre dal Parlamento Europeo (con 537 voti a favore, 126 contrari e 19
astensioni) - assegna, per l'intero periodo, agli investimenti a lungo termine circa mille miliardi
di euro (960 miliardi in stanziamenti di impegno (1% del reddito nazionale lordo UE) e 908,4
miliardi in pagamenti (0,95% del reddito nazionale lordo UE). Ad essi si aggiungono ulteriori
36,8 miliardi per circostanze impreviste e per il Fondo Europeo di sviluppo.
Il nuovo bilancio prevede, per la prima volta, una riduzione complessiva in termini reali nei
pagamenti (-3,7%) e negli impegni (-3,5) - rispetto all'analogo periodo precedente ma, in
controtendenza ai tagli e in linea con la Strategia Europa 2020, vengono significativamente
supportate crescita, occupazione, istruzione e ricerca/innovazione.
È stata introdotta una maggiore flessibilità per la riallocazione nel periodo delle somme non
spese, in aggiunta ad una clausola di revisione nel 2016, per fare il punto della situazione
finanziaria a metà percorso.
In posizione dominante figurano le assegnazioni a favore dei programmi di mobilità
studentesca e di quelli destinati ad accrescere la competitività europea nell'ambito della ricerca
scientifica. Il nuovo Programma "Erasmus+" godrà di una copertura finanziaria di quasi € 15
milioni (+40% rispetto ai livelli attuali). Offrirà opportunità di studio, formazione, lavoro o
volontariato all'estero a oltre 4 milioni di giovani: 2 milioni di studenti universitari, 650.000
apprendisti e studenti in formazione professionale e più di 500.000 studenti partecipanti a
scambi o programmi di volontariato all'estero. Inoltre circa 200.000 studenti potranno
beneficiare di un nuovo meccanismo di garanzia sui prestiti, gestiti dal Fondo Europeo per gli
investimenti, per frequentare corsi di master all'estero e verranno finanziati 600 partenariati
nel settore sport, compresi eventi europei non profit. I due terzi delle risorse serviranno a
finanziare le opportunità di apprendimento all'estero - entro e oltre i confini UE.
Gli importi rimanenti sosterranno partenariati tra istituti di istruzione, organizzazioni giovanili,
imprese, autorità locali, regionali e ONG, nonché le riforme volte a modernizzare il settore
dell'istruzione e della formazione e a promuovere innovazione, imprenditorialità e occupabilità.
Il Programma di Ricerca e Innovazione Horizon 2020 riceverà una copertura di bilancio di quasi
80 miliardi di euro (circa il 30% in più in termini reali rispetto al quadro abituale) per: dare
impulso a centri di ricerca EU come il Centro Europeo della Ricerca; rafforzare la leadership
industriale; contribuire ad affrontare grandi sfide sociali (ad es. cambiamenti climatici ecc.) e a
colmare il divario tra ricerca e mercato.
Il programma, che favorirà la cooperazione internazionale, destinerà oltre 6 miliardi di euro
(+30%) alle Azioni Marie Curie, per sostenere 65.000 ricercatori e 2,7 miliardi di euro
all'Istituto Europeo di Innovazione e tecnologia (EIT) per rafforzare il legame tra insegnamento
superiore, ricerca e imprese: saranno supportate la creazione di nuove imprese e maggiori
opportunità di formazione specializzata post laurea.
(www.rivistauniversitas.it)
2. Indagine Eurobarometer sull’esperienza dei tirocini nei paesi dell’Unione europea
L'indagine Eurobarometer "The experience of traineeships in the EU" conferma la necessaria
correlazione che intercorre tra la qualità dei tirocini e gli sbocchi professionali. Le attività di
tirocinio svolgono un ruolo chiave per facilitare la transizione dal periodo formativo al mercato
del lavoro, ma la loro diffusione territorialmente generalizzata è accompagnata da crescenti
preoccupazioni in merito ai contenuti dell'apprendimento e alle condizioni di lavoro.
Gli stages rappresentano una pratica largamente estesa nell'Unione europea: circa la metà
(46%) del campione interpellato ne ha effettuato almeno uno o più di uno. Se Cipro e Paesi
Bassi registrano il tasso più elevato (79%), in Italia solo uno su tre (31%) compie tale
esperienza, mentre in Lituania e in Slovacchia solo l'8%.
Dall'indagine risulta che circa 6 tirocinanti su 10 (59%) - ma in Italia la percentuale sale al
69% - non hanno ricevuto alcun tipo di compenso e all'incirca 4 su 10 non hanno potuto
sottoscrivere convenzioni o contratti formali con l'organizzazione o con l'azienda che li ha
ospitati.
Non sono, poi, tutti lusinghieri i giudizi espressi sulla qualità e sull'utilità del tirocinio svolto:
per il 30% l'esperienza vissuta ha presentato manchevolezze sotto il profilo dei contenuti di
apprendimento e delle condizioni di lavoro, mentre per il 20% non è stata di alcuna utilità per
il miglioramento delle competenze professionali.
È ancora bassa la percentuale di tirocinanti che va all'estero (mediamente il 9%, in Italia il
5%). Tra i giovani italiani che non hanno oltrepassato i confini nazionali per tale finalità, la
metà (53%) ha dichiarato di non essere interessato a farlo, il 23% di non possedere adeguati
mezzi economici, il 14% di non avere le necessarie conoscenze linguistiche e solo l'8% ha
addebitato il proprio comportamento a insufficienti informazioni.
Per sopperire a questa difficoltà e far svolgere più tirocini all'estero, il 4 dicembre 2013 la
Commissione europea ha proposto un quadro europeo sulla qualità dei tirocini per consentire ai
tirocinanti di acquisire un'esperienza professionale di qualità in condizioni eque e di sicurezza,
evitando che la fattispecie formativa diventi una soluzione a buon mercato per rimpiazzare
posti di lavoro non coperti. Sulla mancanza di equità dei tirocini si è espressa anche l'indagine
Eurobarometer: al 23% dei tirocinanti, al 27% in Italia, viene offerto il rinnovo alla conclusione
dello stesso, anziché una vera e propria assunzione.
L'iniziativa dell'Ue, che non riguarda i tirocini parte integrante di un corso di laurea e nemmeno
quelli obbligatori per accedere ad una data professione, prevede l'aumento della trasparenza
sulle condizioni di tirocinio, introducendo ad esempio l'obbligatorietà di un contratto scritto ad
hoc, che precisi i contenuti dell'apprendimento (obiettivi didattici, supervisione) e le condizioni
di lavoro (durata limitata, orario di lavoro, chiara indicazione della corresponsione o meno di
una retribuzione o di altra indennità ai tirocinanti ed eventuale copertura sociale). Con la
definizione di norme comuni di qualità, sarà favorito anche lo sviluppo dei tirocini
transnazionali, estendendo la consulenza EURES anche ai tirocini.
(www.rivistauniversitas.it)
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
400 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content