close

Enter

Log in using OpenID

45. Ateneo News n.72 del 16_10_2014

embedDownload
________________________________________________________________________________
News n. 72 del 16 Ottobre 2014
In questo numero:
IN PRIMO PIANO
All’Università di Palermo Ciclo di seminari sulla violenza di genere
NOVITÀ UNIPA
Apertura sala lettura presso il Complesso Sant’Antonino
Restauratrice laureata all’Università di Palermo consegue master all’Institute National du Patrimoine (INP) di
Parigi
BANDI – CONCORSI– OPPORTUNITA’
Riaperti i termini del bando per l’attribuzione di contributi in favore di studenti - atleti e rispettive associazioni
– società
Fondazione Chianello: Bandi per laureati in Medicina e Chirurgia o Biologia
Al via un corso base di lingua e cultura araba
Al Cerisdi si confrontano amministratori e burocrati
Master di I livello in Giornalismo e Comunicazione Istituzionale della Scienza Didattica on-line e integrata
Convegno “Tensione relazionale e azione terapeutica”
Premio Socialis: online il bando del concorso che premia le migliori tesi di laurea su csr e sviluppo sostenibile
INCONTRI, CONFERENZE, CONVEGNI, SPETTACOLI
Settimana del Pianeta terra
La Psicoterapia di Gruppo. Ricerca e Clinica
Seminario su” The Interactions of HSP27 with other proteins in oncology”
Seminario su “Egregius pictor: l’artista entra nella storia”
Mostra "Progetto Tr.In.A.C.R.I.A. in Cambogia"
Festival Internazionale dell'Intercultura Solidale “TuMìAmì”
Congresso mondiale sul turismo sanitario
Centenario “Tecne e Arte”, al chirurgo Sabatino Carianni il logo in bronzo, del Centro, opera dello scultore
Salvatore Caputo
Alla Scuola di Lingua italiana per Stranieri “L'Isola che (non) c'è”
Settimana di Studi Danteschi
ECO DELLA STAMPA
Amaya Moro-Martin su Nature: A call to those who care about Europe’s science
Con i libri si impara meglio che con gli e-book. I testi tradizionali facilitano la memoria
_________________________________________________________________________
IN PRIMO PIANO
1. All’Università di Palermo Ciclo di seminari sulla violenza di genere
“Nell’ambito della delega di Ateneo sulla Solidarietà sociale e sui diritti umani, insieme ad un nutrito
gruppo di colleghe e colleghi, alcuni dei quali afferenti al Dipartimento Culture e società, abbiamo
riflettuto sulla funzione che l’Università di Palermo può svolgere per contrastare in maniera puntale ed
efficace una delle piaghe più virulente della nostra condizione sociale contemporanea, ossia la violenza
di genere”.
È quanto afferma Salvo Vaccaro, delegato del rettore alle “Politiche di solidarietà sociale e di tutela dei
diritti umani” il quale aggiunge: “Come primo passo, pertanto, in coerenza con il ruolo di alta
formazione che l’Università ricopre, abbiamo elaborato un ciclo di seminari da offrire come pacchetto
formativo, validi anche ai fini del rilascio di cfu, a tutti gli iscritti dell’Ateneo, indipendentemente dal corso di studio frequentato.
L’obiettivo di sensibilizzazione ad ampio raggio è, nella nostra proposta, sostenuto da colleghe e colleghi, da alcuni professionisti
esterni al mondo universitario ma vicini allo spirito della nostra iniziativa, nonché dalla sezione palermitana di Amnesty
International che può svolgere il ruolo di rilancio dell’iniziativa universitaria sul territorio palermitano più in generale, e nel mondo
dell’istruzione secondario in particolare. L’auspicio che questo gruppo di colleghe e colleghi, da me coordinato nella funzione di
Delegato di Ateneo, è altresì quello di sedimentare una prospettiva di genere che possa essere in un immediato futuro raccolta, in
toto o in parte secondo le esigenze, da ogni collega che nel corso della sua attività di insegnamento e di ricerca affronti il tema di
genere e intenda approfondirlo in maniera articolata e transculturale. Nel corso della riflessione collettiva, abbiamo altresì
convenuto intorno all’opportunità che l’Ateneo si dia un Centro di Ascolto e di prevenzione della violenza di genere che,
eventualmente, possa verificarsi all’interno della “cittadella dei saperi”, auspicabilmente con il coinvolgimento delle associazioni
studentesche con le quali aprire una efficace interlocuzione non solo intellettuale ma soprattutto fattiva. Pensiamo infatti a
laboratori di autoanalisi e di difesa non violenta, a laboratori che si aprano al tessuto cittadino con la partecipazione delle famiglie
e di altri membri di istituzioni vicine quali le scuole, la giustizia, la sanità, la prevenzione sociale, il mondo del volontariato.
Insomma, il ciclo di seminari che intendiamo attivare vuole costituire il primo tassello di una azione di Ateneo che, con veloce
gradualità, sappia interpretare il meglio delle energie presenti per contrastare in maniera efficace la violenza di genere offrendosi
come istituzione responsabile tanto al suo interno quanto in funzione territoriale”.
Articolazione del ciclo di seminari
Violenza di Genere Indicativamente: A.A. 2014-15 - 40 h, 6 CFU
Inaugurazione Palazzo Steri-Chiaromonte Sala Magna Palermo, 25 novembre 2014 - ore 15.30
Chair Salvo Vaccaro. Saluto inaugurale Roberto Lagalla, Rettore Università degli studi di Palermo, Maria Concetta Di Natale,
Direttore del Dipartimento Culture e società. Prolusione Antonio Marchese Presidente Amnesty International – Italia. Lectio
Magistralis Marina Calloni, Università degli studi di Milano Bicocca.
Calendario Seminari
Ed. 19, aula 5 Salvo Vaccaro - Genealogia della proprietà privata;
Viviana Segreto - Alle radici della subordinazione femminile;
Alessandra Salerno -Psicodinamica delle relazioni violente. Aspetti psicologici, clinici e sociali della violenza di genere;
Pina Palmeri - Violenza, stalking e molestie sessuali;
Elvira Rotigliano - Vademecum per la tutela giuridica alla luce della Convenzione di Istanbul; Gabriella D’Agostino - I diritti delle
donne in prospettiva multiculturale;
Francesca Rizzuto - Delitti e show nell’informazione italiana;
Gianni Costanza - Lo stereotipo del femminile in pubblicità;
Serena Marcenò - Pensiero femminile e critica della violenza epistemica;
Simone Arcagni e Cirus Rinaldi - Rappresentazioni e stereotipi della donna nel cinema contemporaneo: tra normalizzazione e
nuovo immaginario;
Gianni Ruffini - Le donne nelle crisi umanitarie;
Amalia Collisani - Sfruttamento, oppressione, alienazione sociale e di genere nel teatro musicale del ’900;
Eva Di Stefano - Le ragazze di Picasso, ovvero il conflitto di genere nell'arte dal Novecento ad oggi;
Riccardo Noury - Le donne nelle primavere del Medio Oriente e del Nord Africa;
Alessandra Dino - Dentro le mafie: donne, violenza, potere;
Salvatore Cusimano - Linguaggio televisivo e questioni di genere;
Palermo, 10 dicembre 2014 - Anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo
Amnesty International, sezione Sicilia - Consulta delle culture, Comune di Palermo - Forum Human Rights Defenders - Scrittura
femminile e tutela dei diritti umani con Antonio Marchese, Patrizia Moretti, Serena Majorana. Tavola rotonda conclusiva Palermo,
19 maggio 2015 Auditorium RAI Sicilia (da conf.) Viale Strasburgo Ore 18. Intervengono Rettore Università di Palermo, il Delegato
Pari Opportunità Università di Palermo, Consulta cittadina delle donne, Assessorato comunale, Assessorato regionale, Consigliere
Pari opportunità, Amnesty International, ArciGay, Provveditorato agli Studi di Palermo, Questura di Palermo, Procura di Palermo,
Tribunale di Palermo, Docenti Simone Arcagni insegna Cinema e media. Amalia Collisani insegna Filosofia della musica, Gianni
Costanza, imprenditore, già docente a contratto di Teoria e tecniche della promozione di immagine, Salvatore Cusimano,
giornalista, è Direttore della sede Rai Sicilia, Gabriella D’Agostino insegna Antropologia culturale, Alessandra Dino insegna
Sociologia giuridica, Eva Di Stefano insegna Storia dell’arte contemporanea, Serena Marcenò insegna Teoria e politica dei diritti
umani, Riccardo Noury è portavoce della Sezione Italiana di Amnesty International, Pina Palmeri insegna Istituzioni di diritto
privato e Donne e diritti: aspetti civilistici, Cirus Rinaldi insegna Sociologia della devianza, Francesca Rizzuto insegna Sociologia
della comunicazione, Elvira Rotigliano, avvocato, Gianni Rufini è Direttore della Sezione Italiana di Amnesty International,
Alessandra Salerno insegna Teoria e tecnica delle dinamiche familiari e di coppia, Viviana Segreto insegna Teorie dell’intercultura e
Salvo Vaccaro insegna Filosofia politica.
NOVITÀ UNIPA
1. Apertura sala lettura presso il Complesso Sant’Antonino
Da sabato 18 ottobre 2014, e sino a sabato 13 dicembre 2014, gli studenti potranno utilizzare l'aula studio a Sant'Antonino dalle
ore 9 sino alle ore 13. La sala è già aperta tutti i giorni sino alle 22. La decisione è stata presa dal rettore Roberto Lagalla che
previsto l'estensione dell'orario di apertura al sabato per venire ulteriormente incontro alle esigenze degli studenti.
2. Restauratrice laureata all’Università di Palermo consegue master all’Institute National du Patrimoine (INP) di
Parigi
La dottoressa Azzurra Palazzo, dopo avere conseguito nello scorso A.A. 2013/2014, il titolo di restauratore abilitato nel Corso di
Laurea in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell’Università di Palermo, ha superato lo scorso 9 settembre, con pieno
successo (18/20 e lode “avec félicitations du jury”) la prova finale del “Master des élèves restaurateurs du Patrimoine”
dell’Institute National du Patrimoine (INP) di Parigi, discutendo la tesi dal titolo “Fragments d’Italie en Anjou” , tutor il dr. ing.
Bartolomeo Megna ricercatore del DICAM. La dott.ssa Palazzo si è occupata del restauro del pastorale, in osso, del vescovo
Hardouin de Bueil del XIV secolo, studiando la compatibilità con un nuovo materiale consolidante appositamente realizzato presso
il Laboratorio dei Materiali per il Restauro e la Conservazione La.Ma.R.C. responsabile il prof. Giovanni Rizzo. Il “Master des élèves
restaurateurs du Patrimoine”, corso di studi di durata quinquennale post-lauream a numero chiuso, è una delle poche scuole per
restauratori della Francia.
BANDI – CONCORSI – OPPORTUNITA’
1. Riaperti i termini del bando per l’attribuzione di contributi in favore di studenti - atleti e rispettive associazioni –
società
In applicazione delle deliberazioni del Senato Accademico e del Consiglio di Amministrazione,
rispettivamente n. 19 del 17 dicembre 2013 e n. 35 del 21 gennaio 2014, in considerazione che in
risposta alla prima pubblicazione, avvenuta in data 28 marzo 2014, non sono pervenute domande
in numero sufficiente da giustificare la prosecuzione della procedura e che è interesse
dell’Amministrazione ampliare la platea dei partecipanti, vengono riaperti i termini per la
presentazione delle domande finalizzate all’accesso ai contributi finanziari, da parte degli studenti atleti e delle rispettive società e associazioni sportive dilettantistiche relativamente all’anno
accademico 2014/2015.
L’Università degli Studi di Palermo, al fine di perseguire la finalità di promozione della cultura dello
sport nell’ambito della più generale promozione dello sviluppo della persona, nel rispetto dei principi dettati dall’art. 2 della
Costituzione Italiana e in conformità a quanto disposto dalla Carta Europea dello Sport, ha inserito nel proprio bilancio di
previsione per l’anno 2014 l’attribuzione di un contributo non superiore a 1.500 euro, da erogare a soggetti campioni olimpici,
paraolimpici, assoluti o di categoria (italiani, europei o mondiali) nelle discipline olimpiche e/o paraolimpiche invernali e estive che
risultino iscritti o che si iscrivano ad uno dei corsi di studio dell’Università degli Studi di Palermo nei tre anni successivi al
conseguimento del titolo sportivo. Viene anche riconosciuto un contributo alle società sportive o associazioni sportive
dilettantistiche cui sono iscritti i suddetti atleti.
Potranno presentare domanda di contributo soggetti campioni olimpici, paraolimpici, assoluti o di categoria (italiani, europei o
mondiali) nelle discipline olimpiche e/o paraolimpiche invernali e estive che risultino iscritti o che si iscrivano ad uno dei corsi di
studio dell’Università degli Studi di Palermo nei tre anni successivi al conseguimento del titolo sportivo.
Il beneficio ha durata triennale e decorre dalla data del primo bando successivo al conseguimento del titolo sportivo. La domanda
di ammissione, sottoscritta dall’interessato, dovrà essere indirizzata al Settore Orientamento, promozione e placement di Ateneo,
Piazza Marina n. 61, 90133 - Palermo e spedita a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento o presentata direttamente
all’Ufficio Protocollo dell’Amministrazione Centrale nei giorni da lunedì a venerdì dalle ore 9 alle ore 13, entro il prossimo 15
novembre.
Per le domande spedite a mezzo raccomandata farà fede il timbro e la data dell’ufficio postale accettante. La domanda potrà,
anche, essere inoltrata entro i medesimi termini a mezzo PEC, inviando da un indirizzo di PEC personale una mail all’indirizzo
[email protected] contenente la scansione della domanda di partecipazione compilata e sottoscritta dal titolare dell’indirizzo di PEC
mittente e di ogni altro documento richiesto in formato pdf, unitamente alla scansione di un documento di identità in corso di
validità.
2. Fondazione Chianello: Bandi per laureati in Medicina e Chirurgia o Biologia
La Fondazione “Carlo Chianello”, secondo le finalità statutarie, bandisce un concorso per titoli al fine di attribuire due Premi del
valore di 5.000 euro ciascuno, al lordo delle eventuali ritenute fiscali previste dalla legge. La Fondazione assegnerà i premi a
studiosi italiani e/o stranieri, con laurea in Medicina e Chirurgia o in Biologia o titoli di studio italiani e stranieri equipollenti, che
abbiano validamente contribuito in sede scientifica allo studio ed alla ricerca nel campo dell’oncologia clinica e sperimentale,
nonché alla terapia della cancerologia.
La Fondazione “Carlo Chianello”, bandisce inoltre, un concorso per titoli al fine di attribuire cinque borse di studio post lauream del
valore di 4.000 euro ciascuna, al lordo delle eventuali ritenute fiscali previste dalla legge. La Fondazione assegnerà le borse, della
durata di sei mesi, a studiosi italiani e/o stranieri di età non superiore a 35 anni, con laurea in Medicina e Chirurgia o in Biologia o
titoli di studio italiani e stranieri equipollenti, che abbiano contribuito in sede scientifica allo studio ed alla ricerca nel campo
dell’oncologia clinica e sperimentale, nonché alla terapia della cancerologia. Per poter partecipare al concorso, i concorrenti devono
aver pubblicato, nell’arco degli ultimi tre anni alla data del bando, almeno un lavoro sulla biologia o sulla clinica dei tumori in una
Rivista scientifica internazionale con impact factor.
La domanda dovrà essere presentata entro il 7 novembre 2014 come da Bando pubblicato nel portale dell’Università di Palermo
alla voce “Albo ufficiale”.
Per ulteriori informazione rivolgersi al delegato del Rettore prof. Giuseppe Ingrassia - E-mail:[email protected]
3. Al via un corso base di lingua e cultura araba
L’Officina di Studi Medievali promuove il VI Corso base di Lingua e Cultura Araba per principianti. Il Corso coordinato dall prof.ssa
Patrizia Spallino, intende fornire gli strumenti di base della lingua araba ma anche di trattare importanti e basilari questioni
relative alla cultura araba ed alle sue essenziali tradizioni.
Il Corso si svolge, con l'ausilio di adeguati strumenti didattici, presso l'Aula Seminari dell'Officina di Studi Medievali (ingresso da
Via del Parlamento 32 - zona Corso Vittorio Emanuele / Piazza Marina). La durata programmata è di 120 ore di formazione frontale
d'aula guidate dalla Dott.ssa Giovanna Carnevale (Officina di Studi Medievali).
In linea di massima il Corso, che è attivato al raggiungimento di almeno 15 iscritti, si tiene tre volte a settimana lunedì, mercoledì
e venerdì dalle ore 15 alle ore 18 e l'inizio è previsto per il 15 ottobre 2014.
Per informazioni ed iscrizioni si prega di contattare: Officina Studi Medievali Via del Parlamento, 32 –Palermo - Tel.
+39.091.586314 –Fax. +39.01.333121 - E-mail:[email protected]
4. Al Cerisdi si confrontano amministratori e burocrati
Costruire un confronto per salvaguardare le ragioni del cittadino e il suo diritto a essere parte di un sistema. Sono gli obiettivi
della tre giorni formativa e di studio su “Politica e Burocrazia tra conflitto e mediazione che sarà ospitata dal CERISDI nella sua
sede di Castello Utveggio nelle giornate del 14 - 15 e 16 novembre prossimi, organizzato dall’Associazione ex parlamentari ARS Assemblea Regionale Siciliana.
Tema centrale del dibattito, coordinato dal Prof. Salvatore Larosa, Direttore del CERISDI, la Pubblica Amministrazione che cambia
e la giusta interpretazione dei ruoli politici e gestionali intesi come potere o come funzione, spesso freno agli interessi legittimi
della collettività.
La giornata inaugurale del 14 novembre sarà libera e non prevede alcuna quote di partecipazione. Per prendere parte alle giornate
di studio, destinate ai giovani laureati che non abbiano superato i 35 anni di età occorre sottoscrivere una quota di 20 euro e
inviare la domanda di iscrizione a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento a: Associazione ex parlamentari in via Cavour
70 - 90113 Palermo o inviare una mail corredata del proprio titolo di studi e allegato cv a:[email protected]
5. Master di I livello in Giornalismo e Comunicazione Istituzionale della Scienza Didattica on-line e integrata
Per l'anno accademico 2014/2015 l'Università degli Studi di Ferrara ha aperto le iscrizioni al Master di I Livello in “Giornalismo e
comunicazione istituzionale della scienza”.
Il Master, aperto a laureati di tutte le discipline, è di durata annuale e consente di acquisire 70 crediti formativi universitari. Il
Master intende formare professionisti capaci di affrontare la progettazione e la produzione di messaggi di comunicazione scientifica
a stampa e multimediali, e di tradurre situazioni e linguaggi difficili, specialistici, in un testo comunicativo chiaro e rigoroso,
accessibile a tutti i cittadini. Il professionista che uscirà dal Master potrà lavorare come esperto dell’informazione presso testate
giornalistiche specializzate e non, aziende radiotelevisive, siti internet, uffici stampa e URP e nella comunicazione aziendale.
Il Master in “Giornalismo e comunicazione istituzionale della scienza” è una delle iniziative più consolidate nell'ambito della
comunicazione scientifica in Italia e l'unico a svolgersi in modalità e-learning. Dal 2001 il Master ha rilasciato il titolo a più di 400
studenti, che hanno acquisito strumenti e competenze per accedere al mondo della informazione e della comunicazione oppure per
migliorare la propria condizione lavorativa. Tra i docenti del Master vi sono esperti di comunicazione, giornalisti e scienziati, che
rivolgono la loro attenzione soprattutto alla comunicazione scientifica su carta stampata e sui nuovi media. L’elenco completo dei
corsi e dei docenti è consultabile alla pagina http://www.unife.it/master/comunicazione/i-corsi
Il Master in “Giornalismo e comunicazione istituzionale della scienza” si svolge con modalità didattica multimediale integrata da
attività in presenza. Lo studente è affiancato da un tutor dedicato che lo accompagna per tutto il percorso di studio. Le 1750 ore
del Master sono comprensive dell'attività on-line (fruizione dei materiali didattici, forum di contenuto specifici per ogni
insegnamento e partecipazione alle attività di rete), dello studio individuale, della partecipazione a seminari e laboratori in
presenza e dello stage (della durata minima di 150 ore). Non sono invece previste lezioni in presenza: tutti i corsi vengono infatti
fruiti on-line tramite una piattaforma LMS.
Lo stage può essere svolto sia presso le strutture individuate dallo studente sia presso quelle proposte dal Master (più di ottanta
enti ed aziende specializzate nel settore; elenco consultabile alla pagina http://www.unife.it/master/comunicazione/opportunita-
occupazionali).
Le attività in presenza (laboratori e seminari) sono organizzate esclusivamente nei fine settimana e in coincidenza con gli esami di
modulo (3/4 nel corso dell’anno). La loro frequenza è consigliata, ma in caso di assenza verranno proposti percorsi didattici
alternativi a distanza. Tra i laboratori previsti: scrittura di articoli per la carta stampata, scrittura di testi di comunicazione per il
web, redazione di testi per la comunicazione istituzionale. Nei seminari vengono organizzati incontri con professionisti della
comunicazione, eventi di comunicazione scientifica, tavole rotonde con esperti internazionali (un elenco degli eventi organizzati di
recente sono consultabili alla pagina http://www.unife.it/master/comunicazione/eventi-1)
Le iscrizioni sono aperte fino al 14 novembre 2014, e si possono effettuare esclusivamente on-line all’indirizzo
https://studiare.unife.it/Home.do
Le istruzioni per effettuare l’iscrizione si trovano alla pagina
http://www.unife.it/formazione-postlaurea/master-perfezionamento-formazione/2013-2014/informazioni-studenti/faq%20studenti
Per informazioni: Mariasilvia Accardo [email protected] tel. +39 347 5938884 (dal lunedì al venerdì ore 10-12; eventualmente
lasciare messaggio o inviare un sms per essere contattati)www.unife.it/master/comunicazione
6. Convegno “Tensione relazionale e azione terapeutica”
Per venire incontro alle numerose richieste ricevute il Comitato Organizzatore del convegno “Tensione relazionale e azione
terapeutica” organizzato dalla rivista “gli argonauti”, che si terrà a Milano il prossimo 15 novembre 2014 presso il Centro Congressi
FAST, ha deciso di posticipare la deadline per poter usufruire della quota di iscrizione agevolata a lunedì 20 ottobre. Si ricorda che
è stato richiesto l’accreditamento ECM per le seguenti figure professionali: Medico Chirurgo specialista in Psichiatria e Psicologo.
7. Premio Socialis: online il bando del concorso che premia le migliori tesi di laurea su csr e sviluppo sostenibile
Il Premio Socialis giunto alla XII edizione è riservato a laureati con tesi su argomenti quali responsabilità sociale, sviluppo
sostenibile, welfare aziendale, etica ed economia, rapporto tra profit e non profit. In palio l’opportunità di partecipare alla
cerimonia di premiazione in sede istituzionale a Roma e la pubblicazione dell'abstract della tesi nell'apposita sezione del sito
www.osservatoriosocialis.it.
Per partecipare alla XII edizione del Premio Socialis è necessario inviare una copia della tesi di laurea entro il 5 novembre 2014
alla segreteria organizzativa, presso Errepi Comunicazione, Via Arenula, 29, 00186 Roma. Possono partecipare solo i lavori discussi
dopo il 1° gennaio 2011.
Info: www.premiosocialis.itFlaminia Serra - Errepi Comunicazione - via Arenula, 29 - 00186 Roma tel. 06/68300527 –
349/1308145.
CONFERENZE, CONVEGNI, SPETTACOLI
1. Settimana del Pianeta terra
La “Settimana del pianeta terra” è una iniziativa che si svolge ogni due anni, ad ottobre, in tutta Italia.
Essa nasce allo scopo di diffondere tra il grande pubblico la cultura geologica, il rispetto per l’ambiente e
la cura del territorio. Inoltre si cerca di divulgare l’inestimabile patrimonio che l’Italia possiede, non solo
da un punto di vista artistico e monumentale, ma anche ambientale, geologico in particolare, facendone
strumento di promozione turistico-culturale. Al fine di raggiungere tali obiettivi”. La Settimana del
pianeta terra si articola in varie manifestazioni, dette “GeoEventi” che si svolgono sul territorio
nazionale: escursioni sul terreno, passeggiate nei centri urbani e storici, porte aperte ai musei, visite
guidate, esposizioni, attività didattiche, conferenze, convegni, workshop e tavole rotonde.
L’edizione 2014 della “Settimana del pianeta terra” avrà luogo fino a domenica 19 ottobre. Nell’ ambito
dell’iniziativa, venerdì 17 ottobre 2014 a partire dalle ore 16 si terrà a Palermo nei locali del Museo
Geologico Gemellaro un workshop intitolato “I rischi geologici in Sicilia e Centro America: esempi ed esperienze di cooperazione
internazionale”. Nel corso dell’evento interverranno Valerio Agnesi, Giuseppe Giunta, Benedetto Abate, Attilio Sulli, Edoardo
Rotigliani, Christian Conoscenti docenti e ricercatori del Dipartimento di Scienze della Terra e del Mare dell’Università degli Studi di
Palermo e Miguel Angel Hernàndez Coordinador docente presso l’Universidad de El Salvador –UES.
Tra le altre manifestazioni della “Settimana del pianeta Terra”, si ricorda il convegno “Lo zolfo siciliano: storie di minerali e uomini
“ che avrà luogo a Palermo giovedì 16 ottobre e venerdì 17 ottobre presso il Museo di Mineralogia, dell’Università degli Studi di
Palermo, DiSTEM, via Archirafi 36. Il 16 e il 17 ottobre dalle ore 10 alle ore 13 vi sarà l’apertura al pubblico con possibilità di
prendere parte a delle visite guidate. Il 17 ottobre inoltre, dalle ore 16 alle ore 19, si terrà il convegno “Lo zolfo siciliano : storie di
minerali e di uomini”. Darà inizio alla discussione il Prof. Enrico Curcuruto trattando tematiche relative allo zolfo e alle zolfare a cui
seguirà l intervento “Memorie di miniere” a cura di Mario Zurli. Sarà offerta l’occasione di assistere alla presentazione del
cortometraggio “Ciaulà scopre la luna” a cura di Croce Costanza e Alberto Castiglione e alla presentazione del film documentario
Stirru/Racconti di zolfo di Alberto Nicolino.
2. La Psicoterapia di Gruppo. Ricerca e Clinica
Si aprirà giovedì 16 ottobre 2014, con i saluti di Roberto Lagalla, rettore dell’Università degli studi di Palermo, di Girolamo
Cusimano, presidente della Scuola di Scienze Umane del Patrimonio Culturale e di Stefano Boca, direttore del Dipartimento di
Scienze Psicologiche, Pedagogiche e della Formazione, il convegno sul tema” La Psicoterapia di Gruppo. Ricerca e Clinica”. Seguirà
una tavola rotonda sul tema “La ricerca sui gruppi. Risultati e prospettive”, moderata da Francesca Giannone, dell’Università di
Palermo a cui interverranno Girolamo Lo Verso e Gianluca Lo Coco, dell’Università di Palermo.
Dalle 12 alle ore 13, Berhard Strauss, dell’Università di Jena, terrà una lezione magistrale.
Nel pomeriggio a continuare dalle ore 15 alle ore 18,30 una tavola rotonda sul tema “La ricerca vista dai clinici”, a cui
interverranno Cecilia Giordano e Giusy Cannizzaro, dell’Università degli studi di Palermo. Il convegno avrà un seguito venerdì 17
ottobre 2014, alle ore 9, presso la Chiesa S. Antonio Abate dello Steri, con un gruppo di discussione sui lavori di ricerca in corso su
“La Psicoterapia Psicodinamica di gruppo e la Ricerca”, proseguirà nel pomeriggio con un gruppo di discussione sui lavori di ricerca
in corso su “La Ricerca su altri format di gruppo”.
Info: Tel. 091/23897718 - E-mail:[email protected]
3. Seminario su” The Interactions of HSP27 with other proteins in oncology”
La funzione svolta dall’HSP27, una proteina multidimensionale che svolge un ruolo come potenziale biomarker e bersaglio
terapeutico nel carcinoma mammario e il suo ruolo di interagire con diverse proteine, temi portanti del seminario dal titolo” The
Interactions of HSP27 with other proteins in oncology”.
Il seminario si svolgerà a Palermo, venerdì 17 ottobre 2014, alle ore 9, presso Aula “E. Nesci”, Sezione di Anatomia Umana, del
Dipartimento di Biomedicina Sperimentale e Neuroscienze Cliniche, in Via del Vespro 129. Il corso di aggiornamento sarà svolto da
Daniel R. Ciocca, MD, PhD* Chief Oncology Laboratory, Institute of Experimental Medicine and Biology of Cuyo, Scientific and
Technological Center, Mendoza, Argentina.
L’iniziativa si inserisce nell’ambito delle attività didattiche svolte dal Dottorato di ricerca in Biomedicina e Neuroscienze, coordinato
da Felicia Farina.
Info: Tel. 091/6553580.
4. Seminario su “Egregius pictor: l’artista entra nella storia”
Francesco Federico Mancini, docente di Storia dell’arte moderna, presso l’Università degli studi di Perugia, terrà a Palermo, giovedì
18 ottobre 2014, alle ore 16, presso l’aula 4,4 del Dipartimento di Architettura, in viale delle Scienze, edificio 14, un seminario su
“Egregius pictor: l’artista entra nella storia”. La giornata di studio si svolge nell’ambito del ciclo dei seminari organizzati dal Corso
di storia dell’arte moderna e contemporanea, diretto dalla docente Marcella La Monica, del Corso di studi in Architettura, del
Dipartimento di Architettura, della Scuola Politecnica, dell’Università degli studi di Palermo.
Info: [email protected]
5. Mostra "Progetto Tr.In.A.C.R.I.A. in Cambogia"
Venerdì 18 ottobre alle ore 9.30, nei locali della chiesetta di Sant’Antonio Abate del Complesso Monumentale dello Steri, si
svolgerà la presentazione della Mostra "Progetto Tr.In.A.C.R.I.A. in Cambogia".
6. Festival Internazionale dell'Intercultura Solidale “TuMìAmì”
Sabato 18 ottobre 2014, a Palermo, si svolgerà il Convegno sul tema “L’Altra metà del …Mare”. La questione femminile nelle
migrazioni. Il Convegno organizzato dalla LIFE and LIFE onlus, presieduta da Arif Hossain e dal Rotaract Palermo Ovest, con la
compartecipazione dell'Università di Palermo, in qualità di partner organizzativo, si svolgerà presso l’Istituto Opera Pia Santa
Lucia, alle ore 17.
Info: www.tumiami.org
7. Congresso mondiale sul turismo sanitario
La nona edizione del congresso Mondiale sul turismo sanitario si terrà a Dubai, Emirati Arabi Uniti sabato 18 ottobre e lunedì 20
ottobre 2014 presso il dipartimento del Turismo e del Marketing commerciale. La scelta di Dubai come luogo dell’ evento risulta
particolarmente significativa dal momento che la “Dubai Healthcare City” è una città dedicata alla eccellenza sanitaria e alla cura
dei pazienti. I professionisti che vi lavorano devono rispettare rigorosi standard internazionali per poter lì praticare la propria
attività. Questo congresso sarà il primo del Medio Oriente; tra i cui partecipanti figurano alti funzionari di Arabia Saudita ,Bahrain,
Egitto, Giordania, Italia, Libano, Nigeria, Oman e Qatar oltre, ovviamente, di Emirati Arabi Uniti, Sua eccellenza Mohamed Hossan
Kamal e Sua eccellenza Michele Pharaon, Ministro del Turismo del Libano. In suddetto incontro, sarà offerta agli Operatori sanitari
provenienti da tutto il mondo la possibilità di creare opportunità lavorative e dar vita a partnership con le maggiori Aziende
acquirenti di servizi sanitari al mondo. Il CMTS offre un contesto programmaticamente mirato alla creazione di opportunità di
affari, sfruttando le sessioni di workshop didattici a cui possono partecipare esclusivamente managers e dirigenti di alto livello che
rivestono importanti ruoli decisionali. Nel corso del dibattito interverranno i migliori fornitori di soluzioni come Enti per il turismo,
Ospedali-cliniche, Catene alberghiere e Centri termali-Spa. La prossima edizione del congresso si terrà in Italia, non solo in vista
dell’ EXPO 2015 ma anche sulla base dei riscontri e ricevuti dalle Aziende Acquirenti che vedono nell’Italia una delle destinazioni
più attraenti per il turismo medicale. Inoltre L’ Associazione Italiana Turismo Medicale(AITM) è impegnata ad accrescere la
consapevolezza degli stranieri a viaggiare verso l’Italia per fruire di trattamenti sanitari in contesti ricettivi e ospedalieri di
eccellenza: ciò, attraverso specifiche iniziative internazionali volte alla promozione dell’intero comparto operante sul territorio
italiano. L’obiettivo dell’AITM è anche quello di informare e aggiornare la comunità scientifica e gli “addetti ai lavori” oltre che il
“grande pubblico” attraverso moderni modelli didattici e definire i flussi del Turismo Medicale. Tra i progetti organizzati
dall’associazione si ricordano: HEALTHCARE-IN-PINK PROGRAM dedicata alla salute della donna nel mondo arabo, ed ancora, il MT
EDUCATIONAL PROGRAM, formazione con Università e Scuole.
8. Centenario “Tecne e Arte”, al chirurgo Sabatino Carianni il logo in bronzo, del Centro, opera dello scultore
Salvatore Caputo
Domenica 19 ottobre 2014, alle ore 17, presso la “Biblioteca di Etnostoria” ubicata a Palermo nel complesso dello Steri (Piazza
Marina, 57), il Presidente del Centro Internazionale di Etnostoria, prof. Aurelio Rigoli, nell’ambito del centenario sul tema “Tecne e
Arte”, consegnerà al chirurgo Sabatino Carianni il logo in bronzo, del Centro, opera dello scultore Salvatore Caputo. Sarà
testimonial il prof. Tommaso Romano, presidente dell’Istituto Siciliano di Storia Politica ed Economica. Accoglierà gli ospiti la
prof.ssa Piera Provenzano, direttrice dell’Archivio Etnostorico Nazionale.
9. Alla Scuola di Lingua italiana per Stranieri “L'Isola che (non) c'è”
La Scuola di Lingua italiana per Stranieri organizza l'evento "L'Isola che (non) c'è", momento dedicato ai minori stranieri non
accompagnati ed organizzato all'interno del Festival "Le Vie dei Tesori". Domenica 19 ottobre, a partire dalle ore 17, istituzioni,
docenti, operatori delle comunità di accoglienza, ragioneranno insieme del presente e del futuro dei ragazzi e delle ragazze che
vengono in Italia da soli.
Ma prima sarà data la parola direttamente a loro attraverso una performance multimediale, frutto di due anni di percorsi di
inclusione linguistica per minori stranieri non accompagnati della Scuola di Lingua italiana per Stranieri dell'Università di Palermo.
Diretti da Yousif Latif Jaralla, narratore e regista, e attraverso il linguaggio narrativo e cinematografico, i ragazzi approdati in
Sicilia da soli, senza parenti o genitori, raccontano il loro drammatico viaggio nel video Butterfly Trip.
Durante l’evento sarà visibile la mostra A-Tratti di Antonio Gervasi, portrait di minori stranieri non accompagnati che hanno
frequentato i corsi di italiano. Allestimento di Nguyen Tue Quyen.
10. Settimana di Studi Danteschi
La XVIII edizione della Settimana di Studi Danteschi avrà luogo da lunedì 20 ottobre a venerdì 24 ottobre 2014 presso
L’Auditorium SS. Salvatore a Palermo. Lunedì 20 ottobre la Settimana avrà inizio alle ore 16.30 con gli interventi di Anna Longoni,
Vito Mancuso e il dibattito sarà coordinato da parte di Michela Sacco Messineo, docente dell’Università degli Studi di Palermo. In
serata alle ore 20.45 nella chiesa di San Francesco Saverio all’Albergheria piazza S Francesco Saverio, Palermo si terrà la
presentazione del libro di Vito Mancuso “Io amo”, Garzanti libri 2014. Parteciperanno all’iniziativa Don Cosimo Scordato, il
coordinatore e giornalista Nuccio Vara e l’autore del libro Vito Mancuso. A seguire si darà spazio a un dibattito aperto al pubblico.
Martedì 21 ottobre ore 9: La giornata, introdotta dagli studenti del liceo G. Meli di Palermo, vedrà l’intervento di Moni Ovadia che
incontrerà studenti en docenti sotto il coordinamento di Barbara Evola.
Mercoledì 22 ottobre ore 16.30: Il dibattito avrà inizio alle ore 16.30 e interverranno Giulio Giorelli e Federico Sanguineti
Giovedì 23 ottobre ore 9: La giornata si concentrerà sulla lettura del XXVI canto dell’Inferno e a seguire Giuseppe Lo Manto e
Federico Sanguineti incontreranno studenti e docenti mediante il coordinamento di Corrado Bologna.
Venerdì 24 ottobre 2014: La giornata conclusiva si aprirà con la lettura di un canto dell’inferno da parte del Sindaco Leoluca
Orlando e l’intervento di Vittorio Sermonti mediante il coordinamento di Corrado Bologna.
ECO DELLA STAMPA
1. Amaya Moro-Martin su Nature: A call to those who care about Europe’s science
Uscito su Nature un appello di Amaya Moro-Martin rivolto a coloro che hanno a cuore la scienza
europea. E avere a cuore la scienza – nonostante l’espressione usata in italiano – non si riferisce a
qualcosa che è solo emotivo e sentimentale, ma incide profondamente sul nostro futuro, sullo sviluppo
civile, culturale ed economico di un Paese.
Come scrive Amaya Moro-Martin, “The policy-makers and leaders of an increasing number of nations
have completely lost touch with the reality of research. They are ignoring how a strong research sector
can contribute to the economy, something that is particularly crucial in the countries hit hardest by the
economic crisis. Instead, they are imposing drastic budget cuts that are making these countries even
more vulnerable. And all under the complacent gaze of European institutions. There are too many examples to list, but here are
some of the most prominent: since 2009, Italy has seen recruitment of scientists fall by 90% and the amount spent on basic
research drop to nothing.”
Rinviamo al sito di Nature per la lettura di tutto l’articolo. Sul sito di Euroscience si trova l’appello completo in varie lingue,
significativamente intitolato HANNO SCELTO L’IGNORANZA, dove è possibile aderire.
See
more
at:http://manifestoeuropa.cblue.org/2014/10/09/amaya-moro-martin-su-nature-a-call-to-those-who-care-abouteuropes-science/#sthash.SA4VUwj5.dpuf
2. Con i libri si impara meglio che con gli e-book. I testi tradizionali facilitano la memoria
Per imparare, i libri tradizionali sono meglio degli e-book. Parola di uno studio norvegese i cui risultati stanno facendo il giro del
mondo, guadagnandosi uno spazio anche su prestigiosi quotidiani, come il New York Times. In un mondo che diventa sempre più
dominato dalla tecnologia, a sorpresa, la cara vecchia carta batte il digitale, perché favorisce una migliore memorizzazione. Una
cattiva notizia per chi da anni propugna il passaggio ai nuovi supporti e il pensionamento totale di quelli di una volta.
La superiorità dei libri di carta è stata sancita dai risultati dello studio condotto da un gruppo di ricercatori della University of
Stavanger su cinquanta laureati ai quali è stato chiesto di leggere un breve racconto giallo (29 pagine) della scrittrice americana
Elizabeth George. I volontari sono stati divisi in due gruppi di pari consistenza e, mentre il primo ha letto il racconto su carta, il
secondo gruppo l’ha fatto in versione e-book su un iPad con applicazione Kindle.
Al termine della lettura, i volontari sono stati sottoposti a un questionario con domande mirate a verificare la comprensione e il
ricordo del testo. Dalle risposte fornite è emerso che chi aveva letto il racconto in formato cartaceo aveva risposto alle domande
meglio di chi l’aveva fatto in formato e-book. In particolare, chi aveva usato il supporto tradizionale aveva ottenuto risultati
migliori in termini di ricordo del tempo e degli eventi del racconto (57 per cento, contro il 44 per cento di chi aveva letto l’e-book),
ed era riuscito meglio a ricostruirne la cronologia.
La spiegazione del miglior risultato riportato dai lettori dei libri di carta rispetto a quelli degli e-book è, secondo i ricercatori
norvegesi, è da ricercare nella “sensazione tattile del progresso” percepita da chi sfoglia un testo tradizionale, che favorirebbe la
memorizzazione dell’ordine cronologico. A chi legge un libro in digitale, mancherebbe proprio l’esperienza empirica di forte impatto
cognitivo ed emotivo di vedere il numero di pagine di destra che progressivamente si riduce, mentre aumenta quello di sinistra.
Proprio questa esperienza, sostengono i ricercatori norvegesi, rafforzerebbe il senso dello svolgimento e del progresso nella
lettura.
(www.universita.it)
______________________________________________________________________________________________
Per leggere tutte le News:
http://portale.unipa.it/amministrazione/rettorato/stf04/servizi/ateneonews/
Per leggere la Rassegna stampa:
http://portale.unipa.it/areastampa/home/servizi/rassegnastampa/
___________________________________________________________________________________
ATENEONEWS - Newsletter dell'Università degli studi di Palermo - anno XIII
Testata giornalistica registrata al n. 2 del 1/6 Febbraio 2002 presso il Tribunale di Palermo
Direttore responsabile: dr. Pino Grasso
Settore Comunicazione Istituzionale - Staff rettore - piazza Marina, 61 - 90133 Palermo
tel. 091/23893770 fax 091/329411
E-mail [email protected] - web sitehttp://portale.unipa.it/amministrazione/rettorato/stf04
_______________________________________________________________
Per ricevere la Newsletter, invia E-mail con "ISCRIVIMI" a: [email protected]
Per cancellarti, invia E-mail con "CANCELLAMI" a: [email protected]
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
688 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content