close

Enter

Log in using OpenID

78. Ateneo News n.76 del 30_10_2014

embedDownload
________________________________________________________________________________
News n. 76 del 30 Ottobre 2014
In questo numero:
IN PRIMO PIANO
I rettori siciliani replicano al presidente Crocetta: “Fondi Ue, sui ritardi le responsabilità non sono degli
Atenei”
NOVITÀ UNIPA
Laurea in Agroingegneria alla studentessa burundese Fides Gakunde
La Scuola Politecnica festeggia il centenario prof. Giuseppe Levante
Progetto di Conservazione e di monitoraggio della collezione degli argenti dorati della casa di Eupolemos
(III a.c.)
Specializzando Unipa eletto Presidente dell'Osservatorio Nazionale Specializzandi Pediatria
BANDI – CONCORSI– OPPORTUNITA’
Corso Base di lingua e Cultura Ebraica
Corso di perfezionamento in tecnica della direzione d’orchestra secondo il sistema di Ilya Musin
Master giovani laureati in discipline economiche, ingegneristiche, umanistiche e giuridiche
Governance europea tra Lisbona e Fiscal Compact
Selezione pubblica bandita dalla Scuola Normale Superiore di Pisa
Bandi di assunzione all’OCSE
Addetto Scientifico presso l’Ambasciata d’Italia in Washington
INCONTRI, CONFERENZE, CONVEGNI, SPETTACOLI
Mostra fotografica: “Un’anima comune: l’architettura siculo-aragonese”
Seminario su “L’esperienza degli studenti all’estero”
Ernesto D’Albergo e la Scienza delle finanze italiana
Seminario di Luigi Vero Tarca su “La pratica della verità”
Allo Steri mostra “Di caduche bellezze e fugaci forme”
Corsi di lingua araba dell’Istituto Bourguiba
Progetto CORI: seminari della prof.ssa D. Osborne alla Scuola di Scienze Umane e del Patrimonio Culturale
ECO DELLA STAMPA
Global Summit su mobilità internazionale e soft skills nell’istruzione superiore per l’inserimento
professionale dei laureati
Su Google Maps i Laboratori Nazionali dell’INFN
_________________________________________________________________________
IN PRIMO PIANO
1. I rettori siciliani replicano al presidente Crocetta: “Fondi Ue, sui ritardi le responsabilità non sono degli
Atenei”
Con riferimento alle dichiarazioni del Presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, in
merito ai ritardi nella spesa dei fondi europei che andrebbero imputati ai Comuni e alle
Università, il Coordinamento regionale delle Università siciliane (Crus) precisa che, anche in
un recente incontro avuto con l'Assessore alle attività produttive, è emerso che i dati medi
di spesa dei progetti, la cui responsabilità è affidata alle Università nella qualità di soggetto
capofila, sono in linea con i target indicati dalla stessa Regione, sebbene, come è naturale
che sia, possano esserci alcuni limitati ritardi su taluni interventi. In ogni caso, in quella
stessa sede, sono stati assunti ulteriori impegni, per i prossimi mesi, che le Università
onoreranno pienamente.
Si sottolinea, peraltro, che i tempi della spesa sono condizionati dalle norme di amministrazione e contabilità pubblica che
ogni ente pubblico (enti di ricerca compresi) non può non rispettare, ma, soprattutto, in ragione dei limiti di disponibilità
liquide degli Atenei, essi sono negativamente influenzati dai tempi (spesso molto ritardati) con i quali le somme sono state
materialmente accreditate e le attività hanno potuto avere effettivo inizio.
Sorprende non poco, quindi, che dalla Presidenza della Regione possano venire affermazioni che tendono a scaricare sugli
Atenei responsabilità che, se ci sono, sono certamente da ricercare altrove.
Ancora più sorprendente è l'affermazione, non si sa quanto tecnicamente fondata, secondo la quale, qualora gli Atenei non
fossero in grado di spendere le somme a loro disposizione, queste passerebbero al Cnr, come se le attività di ricerca fossero
perfettamente e immediatamente fungibili tra i diversi enti, senza alcun riguardo alla natura e agli obiettivi di quella spesa.
Come possono testimoniare gli Assessori del governo Crocetta, con i quali abbiamo avuto svariate interlocuzioni nel corso
dell'ultimo anno e mezzo, in particolare l'Assessore alla Formazione, gli Atenei hanno, in tutte queste occasioni, non soltanto
fornito la propria disponibilità a collaborare a spendere utilmente i fondi europei non ancora utilizzati, ma hanno fatto proposte
concrete per un loro efficace ed immediato impiego, prendendo a modello anche esperienze di altre regioni meridionali, di
supporto agli studi universitari e alla ricerca.
Allo stesso modo, abbiamo ribadito, in ormai innumerevoli occasioni la necessità di costituire una cabina di regia regionale,
con la partecipazione dei principali attori istituzionali, economici e sociali, per la programmazione dei fondi 2014/2020. Su tutti
questi fronti, attendiamo ancora risposte dal governo regionale.
Questo è un momento nel quale c'è necessità ed urgenza di fare presto e bene: la cooperazione e la collaborazione
istituzionale sono fondamentali. Le Università sono pronte a fare la propria parte, e a migliorare, ove necessario, la propria
azione. Ci auguriamo che tutti facciano altrettanto.
NOVITÀ UNIPA
1. Laurea in Agroingegneria alla studentessa burundese Fides Gakunde
La Commissione di Laurea, presieduta dal Pro Rettore Vicario Vito Ferro, ha conferito alla
studentessa Fides Gakunde, la laurea in “Agroingegneria”. E' stato possibile grazie ad un progetto
formativo di cui si è fatta promotrice nel 2010, l'ex-Facoltà di Agraria a favore di giovani
burundesi e che ha coinvolto l’Ateneo Palermitano, l’ERSU e la Fondazione Rita Levi Montalcini
Onlus, sulla base di una specifica convenzione.
L’iniziativa, promossa e sostenuta dai Presidi pro-tempore della Facoltà Salvatore Tudisca e
Giuseppe Giordano nonché dai docenti Vincenzo Bagarello e Giuseppe Provenzano, delegati della
Facoltà per il cosiddetto “Progetto Burundi”, si è proposta di rendere possibile la formazione
universitaria di primo livello di tre studentesse burundesi senza alcun onere economico a carico delle studentesse ammesse al
programma di formazione.
“In un momento in cui le Università sono sottoposte a rigide procedure di accreditamento e di valutazione, e in cui i risultati
delle varie classifiche pubblicate dai quotidiani fanno salire, o scendere, le quotazioni degli Atenei italiani - precisa il Pro
Rettore Vicario, Vito Ferro - gli elementi “umani” e le “storie degli studenti” sfuggono ai parametri impiegati per redigere
queste classifiche”.
Sono tre le studentesse che hanno iniziato a frequentare i Corsi di Laurea dell’Ateneo di Palermo a partire dall’anno
accademico 2011/2012; l’Università ha immatricolato le studentesse a titolo gratuito, l’ERSU ha offerto vitto e alloggio gratuiti
per l’intera durata degli studi e la Fondazione Rita Levi Montalcini onlus ha erogato una borsa di studio (complessivamente
10.000 euro/anno) che è servita a coprire i fabbisogni personali giornalieri (es., vestiario, libri di testo).
Nel prossimo mese di novembre sarà la volta della seconda studentessa, Prosperine Raissa Irakoze, che conseguirà la Laurea
in “Tecniche di radiologia medica per immagini e radioterapia” mentre ad aprile 2015 ultimerà i suoi studi la terza
studentessa, Noella Hatungimana, che frequenta il Corso di Laurea in “Ostetricia”.
2. La Scuola Politecnica festeggia il centenario prof. Giuseppe Levante
Con un seminario sulla "Didattica nella progettazione industriale e meccanica", la Scuola
Politecnica ha festeggiato il prof. Giuseppe Levante in occasione del compimento del centesimo
compleanno. Per l’occasione il Presidente della Scuola Politecnica prof. Fabrizio Micari ha
consegnato al prof. Levante il sigillo dell'Università di Palermo. La cerimonia si è svolta nei
locali del Dipartimento di Ingegneria Chimica, Gestionale, Informatica e Meccanica martedì
scorso 28 ottobre 2014.
Il prof. Levante, che gode di una lucidità e vitalità accademica strabiliante ha ringraziato ed ha
manifestato la volontà di donare al Dipartimento i numerosi volumi, di carattere scientifico, della
sua biblioteca personale.
3. Progetto di Conservazione e di monitoraggio della collezione degli argenti dorati della casa di Eupolemos (III
a.c.)
Il progetto scientifico di ricerca pluridisciplinare di Conservazione e di monitoraggio della collezione
degli argenti dorati della casa di Eupolemos, ha come obiettivo di avviare un framework di indagini operative finalizzato alla
tutela, alla conservazione e al monitoraggio nel tempo degli Argenti di Morgantina, inestimabile patrimonio della nostra cultura
isolana, una delle testimonianze della produzione ellenistica originaria della Magna Grecia, risalente al III secolo a.C.; oggi in
esposizione presso il Museo Archeologico di Aidone (EN) (Direttore Dott.ssa Laura Maniscalco).
Lo studio si inserisce nell'ambito della tutela e della valorizzazione del patrimonio artistico culturale siciliano, mettendo a
servizio di metodiche tradizionali già consolidate lo sviluppo di nuove Tecniche per l'Informazione e la Comunicazione (TIC)
dei Beni Culturali.
In previsione della movimentazione dei reperti e del loro trasferimento al Metropolitan Museum of Art di New York, si è
ritenuto indispensabile programmare un protocollo operativo, coinvolgendo competenze specializzate in settori pluridisciplinari
che garantiscano prestazioni professionali di validità scientifica e di attendibilità in termini di elaborazione dei dati acquisiti.
Il tesoro si compone di sedici oggetti di argento dorato, appartenenti ad epoche e a contesti differenti e comprende alcuni
capolavori della toreutica ellenistica. Il nucleo maggiore è costituito da nove pezzi di dimensioni differenti, probabilmente
destinati a simposio: due grandi coppe, una piccola brocca, un attingitoio, quattro coppe ed una tazza. Un altro gruppo,
composto da quattro oggetti anch'essi di varia dimensione, ha invece probabilmente una funzione sacra: piatti usati durante i
sacrifici, un piccolo altare cilindrico, contenitori per profumi ed essenze. Un medaglione con la raffigurazione di Scylla ed una
coppia di corna bovine completano la collezione. I preziosi reperti si presentano decorati a sbalzo e rifiniti a cesello; si
osservano raffinati elementi vegetali e figurati in argento dorato che adornano le superfici.
Nella prima fase di indagine conoscitiva si è avviata una campagna di rilevamento indiretto ad alta densità informativa con
l’obiettivo di realizzare una banca dati 3D della collezione degli argenti. A trasferimento della collezione avvenuto, i dati
acquisiti costituiranno un archivio digitale di supporto per le successive indagini in programmazione.
Per lo svolgimento della prima fase di indagini conoscitive, si è stipulata una convenzione tra l'Assessorato Regionale dei Beni
Culturali e dell'Identità Siciliana (Servizio V: “Attività e Interventi per i musei e per i Beni Culturali”) e il Dipartimento di
Architettura (Darch, Direttore prof. Marcella Aprile) della Scuola Politecnica di Palermo. La convenzione, curata dal
responsabile scientifico Ing. Francesco Di Paola, ha come obiettivo la realizzazione di una banca dati 3D dell’intera collezione
oggetto di studio.
Il processo di indagine avviato sui modelli fisici della collezione degli Argenti Ellenistici si definisce Reverse Engineering e la
tecnica impiegata è la 3D Scanning. La metodica non invasiva, non distruttiva e ad alta densità informativa si basa
sull’acquisizione della posizione spaziale di punti che compongono la superficie di un oggetto fisico, restituendo un modello
tridimensionale digitale con un elevato grado di corrispondenza geometrica all'oggetto reale. Il particolare sistema impiegato
rientra nella categoria di scansione a luce strutturata (modello Scanner 3D impiegato: Artec Spider), cioè che ricorre alla luce
come mezzo di indagine per ottenere una scansione 3D di un oggetto fisico. Il sistema si rileva particolarmente idoneo per
l’acquisizione digitale di oggetti metallici riflettenti e di dimensioni contenute.
Link video:https://www.youtube.com/watch?v=lwEMuObyXEY
4. Specializzando Unipa eletto Presidente dell'Osservatorio Nazionale Specializzandi Pediatria
Il dott. Davide Vecchio, specializzando in Pediatria presso l'Università degli Studi di Palermo, eletto Presidente
dell'Osservatorio Nazionale Specializzandi Pediatria. L’elezione è avvenuta nel corso del corso dei lavori dell'XI Congresso
Nazionale ONSP tenutosi a Pavia lo scorso mese di settembre.
L'Osservatorio Nazionale Specializzandi Pediatria (ONSP) è costituito il 2 Ottobre 2002 a Montecatini Terme nel corso del 58°
Congresso Nazionale della Società Italiana di Pediatria (SIP). Nasce dall'esigenza di incontro e scambio tra gli Specializzandi
di Pediatria di tutta l'Italia con lo scopo di promuovere e migliorare la formazione dello specializzando. L'idea originale trova
le sue origini dal I Incontro Nazionale degli Specializzandi in Pediatria tenutosi il 1 ottobre 2001 nell'ambito del 57° Congresso
Nazionale SIP. Da allora l'ONSP è divenuto sempre più attivo nell'implementazione dei programmi formativi in tutte le Scuole
di Specializzazione in Pediatria ove è rappresentato da una propria rete di Referenti Locali. L'ONSP è inoltre Associazione
fondatrice dell'European Network of Pediatric Residents and Young Pediatrician, nato nel 2013 sotto l'egida dell'EPA-UNESPA
(Union of National European Pediatric Societies and Organizations).
Info: www.onsp.it
BANDI – CONCORSI – OPPORTUNITA’
1. Corso Base di lingua e Cultura Ebraica
Fornire gli strumenti di base della lingua ebraica, ma anche guidare alla lettura dell'Antico
Testamento, affrontando sistematicamente lo studio dell'ebraico biblico. Il VII corso Base di
lingua e Cultura Ebraica organizzato dall’Officina di Studi Medievali si prefigge questo scopo.
Il percorso formativo sarà svolto per la trattazione di alcune questioni relative alla cultura
ebraica, dai docenti Francesco Bonanno e Luciana Pepi, dell’università degli studi di Palermo.
Il Corso della durata di 84 ore strutturato in due moduli, si svolge ogni martedì dalle ore 15 alle
ore 18, presso, l'Aula Seminari dell'Officina di Studi Medievali, con ingresso da Via del
Parlamento 32, zona Corso Vittorio Emanuele, Piazza Marina.
Info: 091/586314 - E-mail:[email protected]
2. Corso di perfezionamento in tecnica della direzione d’orchestra secondo il sistema di Ilya Musin
Il CERISDI, con il patrocinio dell’Università degli Studi di Palermo, della Fondazione Teatro Massimo e del Consolato Generale
della Federazione Russa, organizza per la prima volta a Palermo un “Corso di perfezionamento in tecnica della direzione
d’orchestra secondo il Sistema di Ilya Musin”. Il corso sarà tenuto dal Maestro Ennio Nicotra presso il CERISDI ed è rivolto a
tutti quei giovani direttori e musicisti in genere che desiderano sviluppare e affinare la loro tecnica direttoriale.
Il percorso fornisce competenze pratiche e teoriche non presenti nei corsi tradizionali. Il programma di studi, infatti, è basato
sul “Sistema Musin”: Ilya Musin - leggendario insegnante russo (1904-1999) del quale il Maestro Nicotra è stato allievo e
assistente - ha sviluppato un particolare metodo didattico, paragonato da molti al Sistema Stanislavskij per lo studio della
tecnica attoriale. L’obiettivo del corso si concretizza nella definizione, sviluppo e perfezionamento della tecnica direttoriale,
attraverso un’esercitazione approfondita con un duo pianistico; verranno analizzati la semantica del gesto, gli aspetti
comunicativi e l’interazione con il complesso orchestrale.
Il corso si articola in 7 incontri: i primi 6 consistono in 18 lezioni individuali di 35/40 minuti ciascuna (tre giornate al mese),
l’ultimo si svolgerà con l’Orchestra del TEATRO MASSIMO e prelude ad un concerto finale aperto al pubblico. Nel corso
dell’ultimo incontro saranno selezionati gli studenti che prenderanno parte al concerto finale.
I migliori studenti verranno segnalati alla direzione artistica della Fondazione per eventuali future produzioni. E’ ammessa la
partecipazione di uditori. Il termine ultimo per le iscrizioni scade il 22 dicembre 2014.
E’ previsto un “Premio finale per il migliore studente del corso” offerto da Rotary club Palermo.
Le schede di iscrizione sono disponibili sul sito: www.cerisdi.org
Info: E-mail:[email protected] [email protected] - Tel. 091/6379921/09/11 Cell. 366/7146068.
3. Master giovani laureati in discipline economiche, ingegneristiche, umanistiche e giuridiche
L’ISTAO (Istituto Adriano Olivetti di Studi per la gestione dell'economia e delle aziende) di Ancona, organizza nell’ambito
dell’attività formativa 2014/2015 i seguenti Master di eccellenza: Strategia e Management d’Impresa (48a edizione); Account
Management & HR Services (1a edizione); International Management (12a edizione); Sales & Marketing (2° edizione);
Tourism Management (2° edizione); People Management 6 HR Services (5°) edizione).
I master si rivolgono a giovani laureati in discipline economiche, ingegneristiche, umanistiche e giuridiche che abbiano una
buona conoscenza dell’inglese.
Info: www.istao.it - E-mail:[email protected]
4. Governance europea tra Lisbona e Fiscal Compact
Nell'ambito della presidenza italiana del Consiglio dell'Unione Europea, l'Istituto di studi sui sistemi regionali federali e sulle
autonomie 'Massimo Severo Giannini' del Consiglio nazionale delle ricerche (Issirfa-Cnr) organizza il convegno 'Governance
europea tra Lisbona e Fiscal Compact - Gli effetti dell'integrazione economica e politica europea sull'ordinamento nazionale',
che si terrà il 29 (inizio dei lavori ore 15) e 30 ottobre presso l'Aula Marconi del Cnr (P.le Aldo Moro 7).
Parteciperanno ai lavori, tra gli altri, Maria Cristina Messa, vicepresidente del Cnr, Eros Brega – presidente della Conferenza
dei presidenti delle Regioni, Vannino Chiti – presidente della Commissione del Senato Politiche dell’Ue, Sandro Gozi –
Sottosegretario agli Affari europei, Maria Carmela Lanzetta – Ministro degli Affari Regionali, Giuliano Amato - giudice
costituzionale, Franco Bassanini – presidente della Fondazione Astrid, Antonio D’Atena – presidente dell’Associazione italiana
costituzionalisti, Luciano Violante – Presidente Italiadecide.
In allegato il programma completo e un nota dell'Issirfa sui contenuti del convegno.
Per ulteriori informazioni: Stelio Mangiameli, direttore Issirfa-Cnr, tel. 06/49937700/01, cell. 335/5787503 – 334/6469909 - Email: [email protected]
5. Selezione pubblica bandita dalla Scuola Normale Superiore di Pisa
La Scuola Normale Superiore di Pisa ha pubblicato il bando di selezione relativo al conferimento di n 2 assegni di ricerca
presso la Classe Accademica di Scienze, MM.FF.NN., nell’ambito del settore concorsuale 01/A2 Geometria e algebra (settore
scientifico disciplinare MAT/03 Geometria), per la collaborazione al progetto di ricerca ERC-Advanced Grant “Integral and
Algebraic Points on Varieties, Diophantine Problems on Number Fields and Function Fields”, acronimo “Diophantine problems”.
I titolari degli assegni di ricerca, sotto la direzione del responsabile scientifico prof. Umberto Zannier, dovranno occuparsi di
alcune attività come: problemi diofantei su campi di numeri e campi di funzioni e questioni correlate di geometria algebrica e
di algebra dei polinomi; approssimazione diofantea e aritmetica di campi; studio delle congetture di Zilber-Pink e
dell’applicazione di metodi della logica e o-minimalità alla teoria dei numeri; studio di punti razionali su varietà e grafici di
funzioni trascendenti. Possono presentare domanda per il conferimento degli assegni di cui sopra i candidati in possesso del
titolo di dottore di ricerca, o di titolo equivalente, in Matematica.
Potranno partecipare i candidati in possesso del suddetto titolo di studio indicato conseguito all’estero, riconosciuto equivalente
al suddetto titolo italiano. Inoltre ai fini dell’espletamento dell’attività richiesta è necessaria la conoscenza della lingua inglese.
La domanda di partecipazione, reperibile sul sito dovrà essere presentata entro mercoledì 12 novembre 2014.
Info: http://www.sns.it/servizi/job/- Servizio Personale (tel. 050/509726 - 050/509723).
6. Bandi di assunzione all’OCSE
La rappresentanza permanente d’Italia presso l’OCSE si sta adoperando per incoraggiare le candidature italiane valide
nell’ambito dei Segretariati delle Organizzazioni internazionali presso le quali è accreditata. L’obiettivo primario, infatti, è
quello di riqualificare e rafforzare la presenza italiana, nonché valorizzarne l’apporto culturale e lavorativo. Gli aspiranti
funzionari, potranno creare un proprio profilo al fine di ricevere direttamente informazioni sulle “vacancy” di proprio interesse,
consultando il sito dell’OCSE o della rappresentanza permanente:
L’Italia, infatti, partecipa attivamente e fruttuosamente ai lavori dell’OCSE e delle Agenzie collegate, grazie al contributo
propositivo dei delegati nazionali alla attività degli organi direttivi. In particolare, il rafforzamento della presenza italiana nei
gradi apicali, consente di orientare l’attività istituzionale verso tematiche e settori di interesse prioritari per il nostro paese e
favorisce l’interazione con le istanze nazionali competenti contribuendo, da un lato, alla diffusione dei messaggi dell’OCSE
negli ambienti interessati e, d’altro canto alla migliore conoscenza della realtà italiana nell’ambito dell’organizzazione.
Info: http://www.oecd.org/careers/
http://www.rappocse.esteri.it/RAPP_OCSE/MENU/OCSE/OPP_PROFESSIONALI/
7. Addetto Scientifico presso l’Ambasciata d’Italia in Washington
L’Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica, della Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese, del
Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, bandisce una selezione pubblica per incarico di Esperto con
funzione di Addetto Scientifico presso l’Ambasciata d’Italia in Washington. La durata dell’incarico è di 2 anni rinnovabili.
I candidati devono essere in possesso di cittadinanza italiana, età compresa tra i 30 e i 65 anni, costituzione fisica idonea ad
affrontare il clima della sede di destinazione, elevato prestigio scientifico che si evince dalle ricerche e dalle pubblicazioni nel
campo della scienza realizzate nel corso dell’attività professionale, nonché dalla notorietà acquisita negli ambienti scientifici,
elevate e comprovate competenze in ordine all’organizzazione della promozione della scienza e della tecnologia acquisite in
attività svolte presso soggetti pubblici o privati per un periodo minimo di 5 anni, perfetta conoscenza della lingua inglese,
conoscenza del mondo scientifico e tecnologico italiano e statunitense con particolare riferimento al settore della ricerca
biomedica applicata e di base e preferibile laurea in medicina e chirurgia, o farmacia, o medicina veterinaria, o biologia.
Le
candidature
dovranno
essere
presentate
entro
il
20
novembre
2014,
per
via
telematica
al
link:https://web.esteri.it/addettionline
CONFERENZE, CONVEGNI, SPETTACOLI
1. Mostra fotografica: “Un’anima comune: l’architettura siculo-aragonese”
Giovedì 30 ottobre 2014, alle ore 10.30, presso la Sala delle Capriate di Palazzo Chiaramonte Steri, sarà presentata la mostra “Un’anima comune: l’architettura siculo-aragonese” promossa
dalla Fondazione Federico II, dal Governo di Aragona e dall’Istituto Cervantes di Palermo.
La mostra rappresenta un ponte tra la Sicilia e l’Aragona e la storia di una comune
contaminazione culturale, attraverso un’architettura che, sviluppatasi tra le due regioni, ha dato
vita al gotico mediterraneo.
All’incontro e alla guida alla mostra parteciperanno Giovanni Ardizzone, Presidente dell’
Assemblea regionale siciliana; Roberto Lagalla, Rettore dell’Università di Palermo; Francisco
Javier Elorza, Ambasciatore di Spagna; Dolores Serrat, Assessore alla Cultura, all’Educazione e del Governo della Comunità
Autonoma d’Aragona; Javier Callizo, Direttore generale del Patrimonio Culturale della Regione d’Aragona; Marco Nobile,
docente della Facoltà di Architettura dell’Università di Palermo. Dalle ore 18 la mostra sarà aperta al pubblico.
Sempre nell’ambito della mostra, Venerdì 31 ottobre ore 17, si terrà il convegno “L’architettura gotica mediterranea in Sicilia
e in Aragona”. Interverranno i curatori della mostra dell’Università di Zaragoza: Luis Agustín, Aurelio Vallespín e Ricardo
Santonja e i docenti dell’Università di Palermo Emanuela Garofalo e Fulvia Scaduto.
2. Seminario su “L’esperienza degli studenti all’estero”
Si concluderà con un seminario, il programma “Messaggeri della Conoscenza”, Progetto ID185, finalizzato alla promozione di
iniziative sperimentali di didattica da attivare negli Atenei delle Regioni della Convergenza. L’evento avrà luogo a Palermo,
giovedì 30 ottobre 2014, alle ore 15,30, presso l’Aula 4.8, del Dipartimento di Architettura, in Viale delle Scienze, Edificio 14.
Presenterà il progetto Francesco Maggio docente all’Università di Palermo e responsabile scientifico-didattico del programma.
“L’esperienza all’estero”, sarà il tema di discussione di Flavia Benfante, Alessandro Colace e Marcello Messana, mentre
Salvatore Santuccio dell’Università di Camerino e dell’Università di Miami, diserterà su “Piccolo dizionario di uno Sketcher a
Miami. Concluderà Giuseppe Di Benedetto, dell’Università di Palermo, con la presentazione del volume “Un percorso del fare
2. Esiti del progetto ID 185”.
3. Ernesto D’Albergo e la Scienza delle finanze italiana
Venerdì 31 ottobre a Palazzo dei Normanni, presenti i deputati regionali, avrà luogo un convegno proposto dal il prof. Nino
Luciani, Ordinario di Scienza delle Finanze dell’Ateneo di Bologna e Allievo del D’Albergo, sulla personalità e sull’opera
scientifica di un illustre figlio di Sicilia, uno dei maggiori economisti della finanza pubblica italiana del secolo scorso, in
occasione del suo posizionamento a livello internazionale, con la pubblicazione in internet, in inglese e in italiano, della sua
opera magna.
Si parlerà di argomenti di scottante attualità, di imposizione fiscale e benessere collettivo , di indebitamento pubblico e di
investimenti pubblici e privati. Della politica dinamica dei redditi e dell’imposizione fiscale sulle rendite di posizione .
D’Albergo fu un sottile analizzatore delle teorie dei maggiori economisti che lo precedettero da Wilfredo Pareto a Davide
Ricardo fino a Luigi Einaudi e oltre, ne diede la sua interpretazione e costruì la sua teoria dell’intervento pubblico nella
modulazione del benessere collettivo.
Ci sarà molto da apprendere nello svolgimento di questo evento, sponsorizzato dalle Università di Palermo, Catania e Messina,
e dalla Società Italiana di Economia Pubblica, che a definire storico è ben poco.
Dopo i saluti del Presidente dell’ARS Giovanni Ardizzone e dal delegato del Rettore dell’Ateneo palermitano, il Prof. Nino
Luciani introdurrà i lavori. Interverranno, quindi, con proprie relazioni il Prof. Domenico da Empoli dell’Università La Sapienza
di Roma e la Prof. Anna Li Donni dell’Università di Palermo. Seguiranno il Prof. Emilio Giardina dell’Università di Catania e il
Prof. Vincenzo Russo de “La Sapienza” di Roma.
4. Seminario di Luigi Vero Tarca su “La pratica della verità”
Sarà tenuto da Luigi Vero Tarca, dell’Università di Venezia, il seminario sul tema “La pratica della verità”. L’iniziativa si svolge
congiuntamente nell’ambito delle attività didattiche svolte in seno al Dottorato di Ricerca in Scienze Filosofiche e del Dottorato
di Ricerca in Filosofia delle Università di Messina, Palermo e Catania.
Il workshop si terrà venerdì 31 ottobre 2014, alle ore 9,30 presso l’Aula Seminari del Dipartimento di Scienze Umanistiche, in
Viale delle Scienze, Edificio 15, piano IV.
Info: Tel. 091/23899203 - E-mail:[email protected]
5. Allo Steri mostra “Di caduche bellezze e fugaci forme”
Si chiude domenica 2 novembre 2014, la mostra di Ilaria Caputo dal titolo "Di caduche bellezze e fugaci forme. La rassegna è
visitabile tutti i giorni allo Steri dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.
L’esposizione raccoglie in tutto 26 opere, che lo stesso autore definisce pittosculture, in cui si intersecano materiali e tecniche
diverse, a queste si aggiungono opere realizzate con tecniche più tradizionali quali il dipinto a olio o del disegno, dove la cura
dei particolari e la pulizia delle forme ne sono il risultato finale.
I temi fondamentali di queste opere ripropongono il mondo greco-romano visto attraverso il mito della leggenda che si
intreccia con quello del paesaggio.
6. Corsi di lingua araba dell’Istituto Bourguiba
La sezione OSM-OR dell’Officina Studi Medievali è lieta di comunicare che già da un anno ha stipulato una convenzione con
l’Istituto Bourguiba di Tunisi, accordo che ha portato all'apertura di una sede italiana del Bourguiba presso i nostri locali nella
città di Palermo. La sede dell’Istituto Bourguiba in Sicilia risulta ad oggi l’unica, non solo in questa regione, ma in Europa ed
offre occasione di studiare la lingua araba secondo la metodologia e la didattica dell’Istituto di Tunisi, a partire dai suoi livelli
iniziali fino all'alta specializzazione. La prossima sessione invernale avrà inizio in data 3 novembre 2014. Chi è interessato
potrà acquisire maggiori informazioni sul sito internet dell’Officina Studi Medievali (www.officinastudimedievali.it) cliccando il
link: IBLV - Institut Bourguiba des Langues Vivantes.
Per informazioni ed iscrizioni si prega di contattare: Officina Studi Medievali Via del Parlamento, 32 – Palermo - Tel.
091/586314 – Fax 091/333121.
7. Progetto CORI: seminari della prof.ssa D. Osborne alla Scuola di Scienze Umane e del Patrimonio Culturale
Nell'ambito del progetto CoRI su “Black British literature”, di cui è responsabile il prof. Elio Di Piazza, presso la Scuola di
Scienze Umane e del Patrimonio Culturale, martedì 4 novembre 2014 nella Chiesa di Sant’Antonio Abate del Complesso Steri
alle ore 10, la prof.ssa Deirdre Osborne, docente di “Letteratura inglese” presso il Goldsmiths College dell’University of London
(Londra, Gran Bretagna) terrà un seminario dal titolo “Hearing Voices: Landmark Poetics and Black British Heritage”.
Porgeranno i saluti, oltre al Rettore dell’Università degli Studi di Palermo Roberto Lagalla, l’assessore alla cultura del Comune
di Palermo, prof. Andrea Cusumano, il Presidente della Scuola di Scienze Umane e del Patrimonio Culturale, prof. Girolamo
Cusumano, e il Direttore del Dipartimento di Scienze Umanistiche, prof.ssa Laura Auteri. Interverranno il prof. Elio Di Piazza,
la prof.ssa Daniela Corona, la dott.ssa Valentina Castagna, la dott.ssa Silvia Antosa e la dott.ssa Alessandra Rizzo.
La prof.ssa Osborne, ospite del Dipartimento di Scienze Umanistiche nell’ambito del suddetto progetto CORI, organizzato dalla
dott.ssa Ester Gendusa, è altresì coinvolta in attività di ricerca in collaborazione con docenti del Dipartimento e in attività
didattiche rivolte agli studenti con il seguente calendario:
- venerdì 31 ottobre 2014 (dalle ore 16 alle ore 19) – Aula multimediale A c/o Polo didattico (Ed. 19)
- mercoledì 5 novembre 2014 (dalle ore 9 alle ore 12) – Aula Cocchiara (Ed. 12)
- giovedì 6 novembre (dalle ore 16 alle ore 19) – Aula Magna (Ed. 12).
ECO DELLA STAMPA
1. Global Summit su mobilità internazionale e soft skills nell’istruzione superiore per l’inserimento professionale
dei laureati
La mobilità internazionale e lo sviluppo delle soft skills possono contribuire ad incrementare
l'occupazione giovanile? Come far crescere dei profili di giovani che siano immediatamente
spendibili sul mercato del lavoro? Come stimolare spirito imprenditoriale, impegno e
partecipazione?
A questi interrogativi risponderanno i 100 delegati che parteciperanno dal 23 al 24 ottobre 2014 alla
seconda edizione dell'International Global Summit on Students Affairs and Services a
Roma. Promotori del Global Summit sono EUCA - European University College Association, IASAS International Association on Students Affair and Services e NASPA - National Association for
Campus Activities.
Trends in higher education: employability, competences and global civic engagement, questo il titolo del Global Summit,
prende spunto dalla della strategia Rethinking Education lanciata dalla Commissione Europea per incoraggiare gli Stati membri
ad adottare misure immediate per assicurare che i giovani sviluppino le capacità e le competenze richieste dal mercato del
lavoro e per raggiungere i propri obiettivi di crescita e occupazione. Una delle azioni strategiche per lo sviluppo è la riforma
dei curricula universitari perché i programmi educativi sono ancora focalizzati sull'insegnamento delle competenze tradizionali,
piuttosto che prestare attenzione alle competenze trasversali e complementari (soft skills, non-formal e informal learning)
maggiormente richieste dalle aziende.
Il Global Summit vuole dunque essere un momento aperto e internazionale di confronto sul tema della formazione come
motore dell'occupazione giovanile e della crescita economica e vedrà la partecipazione di professionisti, provenienti da tutto il
mondo, che nelle università, nei campus e nei collegi di merito sono responsabili dei servizi agli studenti con una particolare
attenzione ad attività extracurricolari, placement e formazione sulle competenze trasversali.
Keynote speaker sarà Jigar Patel, Principal McKinsey, autore dello studio Education to employment, getting Europe's youth into
work; relatori istituzionali saranno Silvia Costa, Presidente della Commissione Cultura del Parlamento Europeo e Harald
Hartung, Head of Unit International cooperation and programmes, Direzione Generale Educazione e Cultura della Commissione
Europea.
(www.rivistauniversitas.it)
2. Su Google Maps i Laboratori Nazionali dell’INFN
Grazie a Street View tutti potranno visitare i luoghi dove si fa ricerca di frontiera in fisica delle particelle con un semplice
click.
I quattro Laboratori Nazionali dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare sono da oggi visitabili su Google Maps selezionando
l’opzione Street View. I Laboratori Nazionali di Frascati, del Gran Sasso, di Legnaro e del Sud sono i primi centri di ricerca
italiani fotografati e “mappati” da Google, un nuovo riconoscimento della eccellenza scientifica dei centri di ricerca dell’INFN
che arriva a pochi mesi dall’emissione dei quattro francobolli a loro dedicati.
Grazie al servizio Street View sarà possibile entrare virtualmente nelle quattro grandi infrastrutture di ricerca dell’INFN e
aggirarsi, con una vista a 360 gradi, tra acceleratori di particelle ed esperimenti alla caccia della materia oscura e degli
inafferrabili neutrini.
"L'interesse che Google ha dimostrato per i nostri Laboratori, decidendo di realizzare il primo Street View in Italia dell'interno
di strutture di ricerca, ci ha fatto molto piacere, - commenta Fernando Ferroni, presidente dell'INFN - in primo luogo perché è
chiaramente un riconoscimento della loro rilevanza scientifica, ma anche perché ci offre l'opportunità di mostrare a tutti con
un semplice click che quei luoghi, dove si fa la scienza di frontiera e che spesso nell'immaginario sono possono riecheggiare
come misteriosi, sono in realtà curate ed efficienti cittadelle dove, nonostante tutte le difficoltà, i nostri ricercatori cercano di
lavorare nelle migliori condizioni. E ci auguriamo che questa opportunità di una visita virtuale incuriosisca e sia uno stimolo
per a venirci a trovare di persona!", conclude Ferroni.
Per realizzare i quattro tour virtuali sono state scattate circa 1300 immagini panoramiche in sei gironi di riprese in cui i
ricercatori dell’INFN hanno collaborato con il personale di Google. Le immagini sono state scattate e raccolte con tecnologie
ideate per la Street View: il Trekker, uno zaino da 18kg che monta 15 fotocamere e lavora su piattaforma Android e il Trolley,
un’apparecchiatura impiegata in ambienti interni e inizialmente progettata per catturare immagini all’interno dei musei. Una
volta raccolte, le immagini sono state elaborate con programmi di computer grafica per ottenere la vista a 360 gradi che
caratterizza Google Street View.
Laboratori Nazionali di Frascati – LNF Vai su Google Maps
Fondati nel 1955, sono il primo centro di ricerca nucleare e subnucleare italiano. Ai LNF le attività di ricerca riguardano la
fisica subnucleare e nucleare, la fisica delle macchine acceleratrici e della luce di sincrotrone. La caratteristica principale dei
LNF è quella di saper costruire gli acceleratori di particelle. Qui fu costruito nel 1957 il sincrotrone (acceleratore circolare) e
nel 1960 Ada (Anello di Accumulazione), antenato del gigantesco LHC.
Sito web: www.lnf.infn.it
Laboratori Nazionali del Gran Sasso – LNGS Vai su Google Maps
Sono il più grande centro sotterraneo del mondo in cui si realizzano esperimenti di fisica e astrofisica delle particelle, e
astrofisica nucleare. Si trovano a 1400 metri di profondità, sotto il Gran Sasso, dove, grazie alla schermatura della montagna,
nel silenzio cosmico, i ricercatori danno la caccia ad alcuni dei fenomeni più rari della natura, a particelle sfuggenti come i
neutrini e quelle che compongono la materia oscura, e studiano i processi che avvengono all’interno delle stelle.
Proprio per le sue caratteristiche uniche, la mappatura dei LNGS ha richiesto più tempo anche per la difficoltà di
geolocalizzazione delle immagini.
Sito web: www.lngs.infn.it
Laboratori Nazionali di Legnaro – LNL Vai su Google Maps
Centro di fama internazionale nel campo della fisica nucleare, sia per ricerche di frontiera sia per la capacità di coniugare
efficacemente la ricerca di base con tecnologie avanzate e applicazioni di forte impatto sulla società.
Dedicato alla fisica del nucleo, agli acceleratori di particelle, e ai rivelatori di radiazione, dispone di particolari competenze
sui trattamenti innovativi delle superfici e si sta dotando di un centro avanzato per lo studio e la produzione di radio farmaci
Sito web: www.lnl.infn.it
Laboratori Nazionali del Sud – LNS Vai su Google Maps
Istituiti nel 1976, a Catania, sono prevalentemente orientati allo studio della fisica nucleare e della fisica astroparticellare. Il
più suggestivo dei nuovi progetti è l’osservatorio sottomarino per neutrini KM3NET. Presso i LNS sono attivi un centro per la
cura del melanoma oculare e un laboratorio di analisi di reperti storico- archeologico attraverso tecniche non distruttive.
(www.lns.infn.it)
________________________________________________________________________________________________
Per leggere tutte le News:
http://portale.unipa.it/amministrazione/rettorato/stf04/servizi/ateneonews/
Per leggere la Rassegna stampa:
http://portale.unipa.it/areastampa/home/servizi/rassegnastampa/
___________________________________________________________________________________
ATENEONEWS - Newsletter dell'Università degli studi di Palermo - anno XIII
Testata giornalistica registrata al n. 2 del 1/6 Febbraio 2002 presso il Tribunale di Palermo
Direttore responsabile: dr. Pino Grasso
Settore Comunicazione Istituzionale - Staff rettore - piazza Marina, 61 - 90133 Palermo
tel. 091/23893770 fax 091/329411
E-mail [email protected] - web sitehttp://portale.unipa.it/amministrazione/rettorato/stf04
_______________________________________________________________
Per ricevere la Newsletter, invia E-mail con "ISCRIVIMI" a: [email protected]
Per cancellarti, invia E-mail con "CANCELLAMI" a: [email protected]
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
729 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content