close

Enter

Log in using OpenID

CITTÀ DI AGROPOLI - Comune di Agropoli

embedDownload
CITTÀ DI AGROPOLI
(Provincia di Salerno)

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE
copia
n° 028 del 27.01.2014
OGGETTO : POR CAMPANIA FESR 2007/2013 – D.G.R. n. 496 del 22/11/2013 - Attuazione
delle previsioni di accelerazione della spesa, ai sensi delle Delibere di Giunta Regionale
nn. 148 e 378 del 2013 – LAVORI DI REALIZZAZIONE DELLE INFRASTRUTTURE AREA PIP
LOCALITÀ MATTINE I° STRALCIO – APPROVAZIONE PROGETTO ESECUTIVO.
L’anno duemilaquattordici il giorno VENTISETTE del mese di GENNAIO alle ore
12,20 nella Casa Comunale, regolarmente convocata si è riunita la Giunta
Comunale, composta da:
Avv.
Francesco Alfieri
Sindaco
Dott.
Adamo Coppola
Vice Sindaco
Sig.
Gerardo Santosuosso
Assessore
Sig.
Francesco Crispino
Assessore
Avv.
Eugenio Benevento
Assessore
Sig.
Massimo La Porta
Assessore
Risultano assenti : COPPOLA
Assume la presidenza il Sindaco Avv. Francesco Alfieri
Partecipa il Segretario Generale d.ssa Angela Del Baglivo.
AREA TECNICA ASSETTO ED UTILIZZAZIONE DEL TERRITORIO
Servizio Urbanistica
Proposta di deliberazione di Giunta Comunale
Proponente: SINDACO – ASSESSORE ai Servizi Ambientali
Oggetto: POR CAMPANIA FESR 2007/2013 – D.G.R. n. 496 del 22/11/2013 - Attuazione delle
previsioni di accelerazione della spesa, ai sensi delle Delibere di Giunta Regionale
nn. 148 e 378 del 2013 – LAVORI DI REALIZZAZIONE DELLE INFRASTRUTTURE
AREA PIP LOCALITÀ MATTINE I° STRALCIO – APPROVAZIONE PROGETTO
ESECUTIVO.
PREMESSO che :
•
la Commissione Europea, con Decisione C(2007)4265 dell’11 settembre 2007 ha
approvato la proposta relativa al Programma Operativo Regionale Campania FESR
2007-2013 (di seguito POR FESR), successivamente modificata con le Decisioni
C(2012) 1843 del 27 marzo 2012, C (2012) 6248 del 21 settembre 2012 e C(2013)
4196 del 5 luglio 2013;
•
la Giunta regionale con DGR n. 1663 del 06 novembre 2009 ha approvato i criteri di
selezione delle operazioni da includere nel POR FESR;
•
la Giunta regionale con DGR n. 1715 del 20 novembre 2009 ha approvato il Manuale
di Attuazione del POR FESR, modificato in seguito con DD AGC 09 n. 158 del 10
maggio 2013;
•
a fronte dell’attuale sfavorevole contesto economico di riferimento la Giunta
regionale ha approvato la DGR n. 148 del 27/05/2013, nell’intento di fornire un
impulso all’accelerazione della spesa del POR FESR, individuando come ambiti
prioritari di intervento l’ambiente, il sostegno al tessuto produttivo,
l’efficientamento energetico, i trasporti sostenibili, la ricerca e l’innovazione e lo
sviluppo urbano, evidenziando, nel contempo, la necessità di procedere alla
individuazione di un Gruppo di Lavoro costituito da dirigenti ratione materiae
coordinato dall’Autorità di Gestione del POR FESR;
•
la succitata DGR n. 148 del 27/05/2013 è stata oggetto di discussione nel Tavolo
Regionale del Partenariato Economico e Sociale tenutosi in data 12 Settembre 2013
come si evince dal relativo verbale;
•
con DPGR n. 139 del 01/07/2013, come modificato dal DPGR n. 262 dell’08/11/2013,
sono stati nominati i dirigenti ratione materiae quali componenti del Gruppo di
lavoro di cui alla DGR n.148/2013.
CONSIDERATO che:
•
il POR FESR al Cap.5.3.1. “Selezione delle operazioni”, punto 4), prevede tra le
modalità di individuazione del beneficiario e delle operazioni da finanziare le
“Procedure concertative/negoziali”;
•
con DGR n. 378 del 24/09/2013 sono state approvate le procedure di attuazione
della DGR n. 148/2013, affidandone l’esecuzione al Gruppo di lavoro di cui a DPGR
n. 139 del 01/07/2013 e s.m.i. coordinato dall’Autorità di Gestione del POR FESR;
•
con DGR n. 378 del 24/09/2013, sono stati ritenuti selezionabili, in prevalenza con
procedura negoziale, esclusivamente progetti di immediata attuazione, con
cronoprogrammi coerenti con i termini di ammissibilità della spesa e con gli
orientamenti di chiusura dei programmi operativi di cui alla Decisione C (2013) 1573
del 20/03/2013, nonché i progetti giacenti presso le strutture regionali coerenti con
i criteri di selezione di cui alla DGR n.1663/2009 e le priorità della DGR n. 148/2013;
•
con DGR n. 378 del 24/09/2013 sono state approvate le procedure di attuazione
della DGR n.
•
148/2013, affidandone l’esecuzione al Gruppo di lavoro di cui alla DPGR n. 139 del
01/07/2013 e s.m.i. coordinato dall Autorità di Gestione del POR FESR;
•
la D.G.R. n. 148 del 27/05/2013, ha ritenuto opportuno programmare sul POR FESR
gli interventi giacenti presso le strutture regionali ed in particolare quelli relativi ai
Piani di Investimento Produttivi (PIP) e Aree Sviluppo Industriale (ASI);
RILEVATO che:
•
il Comune di Agropoli (SA) ha presentato, alla Regione Campania, in ragione di
avviso pubblico, il progetto esecutivo inerente i lavori di realizzazione delle
infrastrutture PIP località Mattine I° Stralcio che, a seguito di istruttoria regionale
era risultato ammesso a finanziamento e per il quale erano state già applicate tutte
le procedure di legge in materia di appalti pubblici ai fini dell'attuazione
dell'intervento;
•
che per tale intervento era stato nominato quale Responsabile Unico del
Procedimento Geom. Mariano Patella;
•
la Deliberazione Giunta Regionale n. 496 del 22/11/2013 inerente il POR Campania
FESR 2007 - 2013 - iniziative di accelerazione della spesa D.G.R. 148 e 378 del 2013 adempimenti, ha approvato gli elenchi degli interventi e dei soggetti beneficiari dei
finanziamenti regionali, in cui il Comune di Agropoli rientra, quale beneficiario
dell'intervento di realizzazione delle infrastrutture PIP località Mattine I° Stralcio.
CONSIDERATO altresì che :
•
la Regione Campania con nota del Dipartimento della Programmazione e dello
sviluppo Economico prot. n. 0882212 del 23/12/2013 ha richiesto, ai soggetti
beneficiari di cui alla D.G.R. n. 496 del 22/11/2013, di confermare formalmente la
propria volontà ad attuare il l'intervento di realizzazione delle infrastrutture area
PIP località Mattine I° Stralcio mediante l'inoltro di specifica documentazione
tecnico amministrativa entro il 31/01/2014 al competente dipartimento;
•
che per tale intervento è stato nominato, a seguito di quiescenza del geom. Patella,
l'Ing. Agostino Sica Responsabile Unico del Procedimento.
VISTO:
•
il progetto esecutivo prot. n. 1911 del 27/01/2014 dei LAVORI DI REALIZZAZIONE
DELLE INFRASTRUTTURE AREA PIP LOCALITÀ MATTINE I° STRALCIO, dell’importo
complessivo di € 4.900.00,00 redatto dall’UTC – Area Assetto ed utilizzazione del
Territorio – arch. Gaetano Cerminara;
VERIFICATO che:
•
il progetto de quo è inserito nel Programma Triennale delle Opere Pubbliche;
•
il progetto esecutivo delle infrastrutture dell'area PIP località Mattine I° Stralcio è
stato redatto secondo la tariffa vigente;
•
il progetto esecutivo delle infrastrutture dell'area PIP località Mattine I° Stralcio è
stato verificato ai sensi dell'art. 54 del D.P.R. 207/2010 con esito positivo;
•
il progetto esecutivo delle infrastrutture dell'area PIP località Mattine I° Stralcio è
stato validato dal R.U.P. ai sensi dell'art. 55 del D.P.R. 207/2010 recependo il
rapporto conclusivo di verifica del 27/01/2014, così come previsto dall'art. 54
comma 7 del DPR 207/2010, predisposto in contradditorio con il progettista
incaricato.
PRESO ATTO che:
•
dal rapporto conclusivo predisposto per la verifica di cui all'art. 54 D.P.R. del
27/01/2014 e dalla successiva validazione del 27/01/2014 (prot. n. 1930 del
27/01/2014) è stato possibile discendere l'immediata appaltabilità, così come si
evince tra l'altro, dalla dichiarazione del RUP allegata alla relazione istruttoria di
accompagnamento di approvazione del progetto de quo;
•
il progetto esecutivo infrastrutture dell'area PIP località Mattine I° Stralcio è quindi
immediatamente appaltabile e cantierabile, in quanto munito di tutti i pareri di legge;
•
l'attuazione dell'intervento risulta coerente con la tempistica prevista dal POR FESR
richiamata nella D.G.R. n. 148/2013 nonché con i termini di ammissibilità della
spesa e gli orientamenti di chiusura di cui alla decisione C (2013 ) n. 1573 del
20/03/2013;
•
per quanto fin qui relazionato, risulta necessario ed urgente, ai fini dell'ammissione
definitiva a finanziamento, che la Giunta Comunale approvi, il progetto esecutivo
delle infrastrutture dell'area PIP località Mattine I° Stralcio munito di tutti i pareri di
legge ed immediatamente appaltabile, composto dai seguenti elaborati:
−
−
−
−
−
−
−
−
Relazione generale illustrativa – Quadro economico
Relazione sul dimensionamento delle infrastrutture stradali
Relazione di calcolo infrastrutture elettriche
Relazione di calcolo fognatura acque bianche
Relazione di calcolo fognatura acque nere
Relazione di calcolo impianto di depurazione
Relazione di calcolo rete idrica
Relazione di calcolo rete antincendio
-
Computo metrico estimativo
Elenco dei prezzi
Capitolato speciale d'appalto
Schema di contratto tipo
Cronoprogramma
Calcolo incidenza della manodopera
Piano di manutenzione
3.1 Piano di sicurezza e coordinamento
3.2 Layout di cantiere
3.3 Stima oneri sicurezza specifici
3.4 Stima oneri sicurezza generali
3.5 Fascicolo della manutenzione
4.1 Inquadramento territoriale
4.2 Corografia
4.3 Aerofotogrammetria
1:25000
1:10000
1:5000
4.4 Planimetria catastale
4.5 Stralcio PRG
4.6 Zonizzazione urbanistica area PIP
4.7 Piano particellare di esproprio grafico e analitico
1:2000
1:2000
1:2000
5.1 Planimetria generale di progetto
5.2 Sezione tipo generale
1:1000
1:20
Strade
ST.01
ST.02
ST.03
ST.04
ST.05
ST.06
Planimetria di tracciamento
Planimetria di progetto
Profili longitudinali
Sezioni
Sezione tipo tronchi A-B, C-D
Sezione tipo tronchi E-F, G-H, I-L, M-N, O-Q
1:1000
1:1000
1:1000/100
1:200
1:20
1:20
Pubblica illuminazione
PI.01 Planimetria di progetto
PI.02 Particolari
1:1000
1:20
Rete elettrica
RE.01 Planimetria di progetto
RE.02 Particolari
1:1000
1:20
Rete fognaria
FG.01 Planimetria di progetto
FG.02 Profili longitudinali
FG.03 Particolari sistema fognario
FG.04 Particolari sistema di raccolta acque superficiali
1:1000
1:1000/100
1:20
1:20
Rete idrica
RI.01 Planimetria di progetto
RI.02 Profili longitudinali
RI.03 Particolari
1:1000
1:1000/100
1:20
Rete antincendio
RA.01 Planimetria di progetto
RA.02 Profili longitudinali
RA.03 Particolari
1:1000
1:1000/100
1:20
Rete predisposizione servizi telematici
TL.01 Planimetria di progetto
TL.02 Particolari
•
1:1000
il suddetto intervento presenta una spesa complessiva dell'intervento di Euro
4.900.000,00 come da quadro economico successivo:
A
IMPORTO LAVORI
PARZIALI
€ 3 254 105,21
TOTALI
A.1.
LAVORI A CORPO
A.1.1.
LAVORI A MISURA
€ 0,00
A.1.2.
LAVORI IN ECONOMIA
€ 0,00
A.1.3.2.
ONERI DI SICUREZZA NON SOGGETTI A RIBASSO SPECIALI
A.1.4.
IMPORTO LAVORI SOGGETTO A RIBASSO (A.1. + A.1.1. + A.1.2.)
€ 3 254 105,21
A.2)
IMPORTO TOTALE LAVORI (A.1.3.2.+A.1.4.)
€ 3 299 621,30
B)
SOMME A DISPOSIZIONE DELL'AMMINISTRAZIONE
B.1.)
LAVORI IN ECONOMIA, PREVISTI IN PROGETTO ED ESCLUSI DALL'APALTO
€ 0,00
B.2.)
FORNITURE
€ 0,00
B.3.)
RILIEVI, ACCERTAMRENTI E INDAGINI
€ 0,00
B.4.)
ALLACCIAMENTI A I PUBBLICI SERVIZI
€ 40 000,00
B.5.)
B.6.)
IMPREVISTI
ACQUISIZIONE DI
AREE
B.7.)
ACQUISIZIONE DI IMMOBILI
B.8.)
ACCANTONAMENTO DI CUI ALL'ART.133 DEL D.lgs n.163/06
B.9.)
SPESE GENERALI
B.9.1.)
PROGETTAZIONE
€ 100 000,00
B.9.2.)
DIREZIONE LAVORI
€ 100 000,00
B.9.3.)
COORDINAMENTO DELLA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE
€ 20 000,00
B.9.4.)
€ 30 000,00
B.9.4.1,)
COORDINAMENTO DELLA SICUREZZA IN FASE DI ESECUZIONE
INDAGINI
GEOLOGICHE
B.9.5.)
ATTIVITA' DI CONSULENZA E DI SUPPORTO
€ 10 000,00
B.9.6.)
SPESE PER COMMISSIONI GIUDICATRICI
SPESE PER
PUBBLICITA'
€ 10 000,00
€ 10 000,00
B.9.10.)
SPESE PER ACCERTAMENTI DI LABORATORIO
SPESE PER COLLAUDO STATICO IN CORSO
D'OPERA
SPESE PER COLLAUDO TECNICO
AMMINISTRATIVO
B.9.11.)
C.N.P.A.I.A. E CASSA SU (B.9.1.+B.9.2.+B.9.3.+B.9.4.+B.9.5.+B.9.9.+B.9.10.)
€ 11 600,00
B.9.12.)
I.V.A. 22% SU (B.9.1.+B.9.2.+B.9.3.+B.9.4.+B.9.5.+B.9.9.+B.9.10.+B.9.11.)
€ 64 152,00
B.9.13.)
Fondo art. 27 – R.A. n. 7/2010 - L.R. 3/07
€ 26 396,97
B.14.)
ONERI DI DISCARICA
B.10.)
I.V.A. 10% SU (A.2.)
B.11.)
IMPORTO TOTALE SOMME A DISPOSIZIONE
€ 1 600 378,70
C)
IMPORTO TOTALE LAVORI
A.2.+B.11.
€ 4 900 000,00
B.9.7.)
B.9.8.)
B.9.9.)
€ 45 516,09
€ 133 297,60
€ 488 970,00
€ 0,00
€ 100 000,00
€ 10 000,00
€ 6 000,00
€ 20 000,00
€ 10 000,00
€ 428 148,97
VISTI
- l’Art. 114 e 119 della COSTITUZIONE ITALIANA;
- il D.Lgs. 18 agosto 2000 n° 267;
- il D.Lgs. n. 163/2006;
- il D.P.R. n. 207/2010;
- il vigente Statuto Comunale;
€ 80 000,00
€ 329 962,13
-
il manuale di attuazione PO FESR 2007-2013, approvato con Decreto Dirigenziale n.°
158 del 10/05/2013 dell'AGC 09
il verbale di verifica e validazione ai sensi degli artt. 54 e 55 del DPR 07/2010 del
progetto di che trattasi;
PROPONE DI DELIBERARE
1. La narrativa è parte integrante e sostanziale della presente Deliberazione;
2. di PRENDERE atto della D.G.R. n. 496 del 22/11/2013 in cui risulta inserito l'intervento
relativo alla REALIZZAZIONE DELLE INFRASTRUTTURE PIP LOCALITÀ MATTINE I°
STRALCIO nonché, della successiva nota della Regione Campania Dipartimento della
Programmazione e dello sviluppo Economico prot. n. 0882212 del 23/12/2013;
3. di PRENDERE atto della verifica positiva eseguita ai sensi dell'art.54 del DPR 207/2010
nonché, della successiva validazione ai sensi dell'art. 55 del DPR 207/2010 propedeutica
all'approvazione del progetto eseguita il giorno 27/01/2014;
4. di CONFERMARE l'incarico del Responsabile Unico del Procedimento l'ing. Agostino Sica;
5. di APPROVARE il progetto esecutivo aggiornato (prot. n. 1911 del 27/01/2014), alla
vigente tariffa OO.PP. della Regione Campania inerente la REALIZZAZIONE DELLE
INFRASTRUTTURE PIP LOCALITÀ MATTINE I° STRALCIO per un importo complessivo di €
4.900.000,00 redatto dall’UTC – Area Assetto ed Utilizzazione del Territorio – Arch.
Gaetano Cerminara, dichiarandolo immediatamente appaltabile e cantierabile;
6. di DARE ATTO che il quadro economico del progetto esecutivo di cui al punto
precedente, redatto in conformità all’art. 16 del D.P.R. n. 207/2010 e s.m.i., e del
Manuale di attuazione del PO Campania FESR 2007/2013, approvato con DGR. N.
1715/2009, come modificato con Decreto già AGC 09 n. 158 del 10/05/2013, è il
seguente:
A
IMPORTO LAVORI
PARZIALI
TOTALI
A.1.
LAVORI A CORPO
€ 3 254 105,21
A.1.1.
LAVORI A MISURA
€ 0,00
A.1.2.
LAVORI IN ECONOMIA
€ 0,00
A.1.3.2.
ONERI DI SICUREZZA NON SOGGETTI A RIBASSO SPECIALI
A.1.4.
IMPORTO LAVORI SOGGETTO A RIBASSO (A.1. + A.1.1. + A.1.2.)
€ 3 254 105,21
A.2)
IMPORTO TOTALE LAVORI (A.1.3.2.+A.1.4.)
€ 3 299 621,30
B)
SOMME A DISPOSIZIONE DELL'AMMINISTRAZIONE
B.1.)
LAVORI IN ECONOMIA, PREVISTI IN PROGETTO ED ESCLUSI DALL'APALTO
€ 0,00
B.2.)
FORNITURE
€ 0,00
B.3.)
RILIEVI, ACCERTAMRENTI E INDAGINI
€ 0,00
B.4.)
ALLACCIAMENTI A I PUBBLICI SERVIZI
€ 40 000,00
B.5.)
B.6.)
IMPREVISTI
ACQUISIZIONE DI
AREE
B.7.)
ACQUISIZIONE DI IMMOBILI
B.8.)
ACCANTONAMENTO DI CUI ALL'ART.133 DEL D.lgs n.163/06
B.9.)
SPESE GENERALI
€ 45 516,09
€ 133 297,60
€ 488 970,00
€ 0,00
€ 100 000,00
B.9.1.)
PROGETTAZIONE
€ 100 000,00
B.9.2.)
DIREZIONE LAVORI
€ 100 000,00
B.9.3.)
COORDINAMENTO DELLA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE
€ 20 000,00
B.9.4.)
€ 30 000,00
B.9.4.1,)
COORDINAMENTO DELLA SICUREZZA IN FASE DI ESECUZIONE
INDAGINI
GEOLOGICHE
€ 10 000,00
B.9.5.)
ATTIVITA' DI CONSULENZA E DI SUPPORTO
€ 10 000,00
B.9.6.)
SPESE PER COMMISSIONI GIUDICATRICI
SPESE PER
PUBBLICITA'
€ 10 000,00
€ 10 000,00
B.9.10.)
SPESE PER ACCERTAMENTI DI LABORATORIO
SPESE PER COLLAUDO STATICO IN CORSO
D'OPERA
SPESE PER COLLAUDO TECNICO
AMMINISTRATIVO
B.9.11.)
C.N.P.A.I.A. E CASSA SU (B.9.1.+B.9.2.+B.9.3.+B.9.4.+B.9.5.+B.9.9.+B.9.10.)
€ 11 600,00
B.9.12.)
I.V.A. 22% SU (B.9.1.+B.9.2.+B.9.3.+B.9.4.+B.9.5.+B.9.9.+B.9.10.+B.9.11.)
€ 64 152,00
B.9.13.)
Fondo art. 27 – R.A. n. 7/2010 - L.R. 3/07
€ 26 396,97
B.9.7.)
B.9.8.)
B.9.9.)
€ 6 000,00
€ 20 000,00
€ 10 000,00
€ 428 148,97
B.14.)
ONERI DI DISCARICA
€ 80 000,00
B.10.)
I.V.A. 10% SU (A.2.)
B.11.)
IMPORTO TOTALE SOMME A DISPOSIZIONE
€ 1 600 378,70
C)
IMPORTO TOTALE LAVORI
A.2.+B.11.
€ 4 900 000,00
€ 329 962,13
7. di AUTORIZZARE il Sindaco alla presentazione della documentazione necessaria
all'ammissione definitiva a finanziamento alla Regione Campania;
8. di STABILIRE che per l'attuazione dell'intervento de quo, venga rispettato tutto quanto
disciplinato dal manuale di attuazione PO FESR 2007-2013 approvato con Decreto
Dirigenziale n.° 158 del 10/05/2013 dell'AGC 09;
9. di DICHIARARE, con separata ed unanime votazione, il presente atto immediatamente
eseguibile ai sensi dell’art. 134, comma 4, del D.Lgs. n. 267 del 2000;
Agropoli, lì 27.1.14
L’Assessore
ai Servizi Ambientali
f.to Geom. Massimo La Porta
Il Sindaco
f.to Avv. Francesco Alfieri
PARERE TECNICO : Il Responsabile dell’Area Tecnica Assetto ed Utilizzazione del Territorio Servizio Manutenzione
- Vista la proposta di cui sopra, ai sensi dell'art. 49, comma 1, del TU delle leggi sull'ordinamento
degli EE.LL., approvato con D.Lgs 18.08.2000, n. 267; per quanto riguarda la sola regolarità tecnica,
esprime parere favorevole.
Data 27.1.14
Il Responsabile del Servizio
f.to Ing. Agostino Sica
PARERE TECNICO : Il Responsabile del Servizio Ragioneria
- Vista la proposta di cui sopra, ai sensi dell'art. 49, comma 1, del TU delle leggi sull'ordinamento
degli EE.LL., approvato con D.Lgs 18.08.2000, n. 267; per quanto riguarda la sola regolarità tecnica,
esprime parere favorevole.
Data 27.1.14
Il Responsabile del Servizio
f.to
Biagio Motta
La Giunta comunale
Vista la suesposta proposta di deliberazione;
Dato atto che su tale proposta di deliberazione sono stati acquisiti i pareri
favorevoli, del responsabile del servizio, in ordine alla sola regolarità tecnica, del
responsabile del servizio ragioneria, in ordine alla sola regolarita’ contabile, ai sensi
dell’art.49, I comma, del D.lgs n.267/2000;
Ad unanimità di voti legalmente resi ed accertati
DELIBERA
Di approvare la proposta di deliberazione innanzi trascritta il cui testo si intende qui
integralmente riportato.
Con separata votazione, a voti unanimi, la presente deliberazione è dichiarata
immediatamente esecutiva ai sensi dell'articolo 134, comma 4, del decreto
legislativo 18 agosto 2000, n. 267
letto, confermato e sottoscritto.
IL SINDACO
f.to Avv. Francesco Alfieri
L’ASSESSORE ANZIANO
f.to Sig. Gerardo Santosuosso
IL SEGRETARIO GENERALE
f.to D.ssa Angela Del Baglivo
Copia della presente deliberazione è stata affissa in data odierna all’Albo Pretorio:
Agropoli, li 29.01.2014
IL MESSO COMUNALE
f.to D’APOLITO
CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE
Si certifica, giusta relazione del Messo Comunale, che copia della presente deliberazione è
stata pubblicata all’Albo Pretorio on line, in data odierna per la prescritta pubblicazione di
quindici giorni consecutivi.
Agropoli, li 29.01.2014
Il Dirigente
F.to Dott. Eraldo Romanelli
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
145 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content