close

Enter

Log in using OpenID

Buon Natale e Felice 2012 - Società ginnastica Lugano

embedDownload
Bollettino
Società Ginnastica
Lugano
dicembre 2011
anno LII - N. 4
casella postale 6415, 6901 Lugano
e
l
a
t
2
a
1
0
N
2
e
n
Buo
e Felic
editoriale
Jvan Weber
Presidente
Care ginnaste e cari ginnasti,
la recente assemblea generale straordinaria, ben frequentata, ha approvato, dopo un attento esame di
dettaglio, l’organigramma della società e una serie di modifiche dello
statuto. Si è trattato di una parziale
revisione, o se volete di un aggiornamento dell’organizzazione e delle
attività nella nostra Società. Un’operazione che tra l’altro dovrà ancora
essere avallata dagli organi cantonali, ma che permetterà di responsabilizzare e definire le competenze
di ogni membro di direzione così da
coinvolgere maggiormente tutti nel
processo decisionale.
Un impegno per tutti i dirigenti e responsabili non semplice che richie-
derà anche la ricerca di collaboratori
giovani già operativi, anche professionalmente, in ben definiti campi.
Come comunicato nella citata assemblea, l’attuale Direzione Sociale
rimarrà pertanto in funzione il tempo
necessario per perfezionare la funzionalità della struttura. Si tratterà
in seguito di cercare persone qualificate e capaci di continuare l’attività
dirigenziale.
Il campo dove attualmente incontriamo più difficoltà è sicuramente
quello tecnico. Una serie di situazioni sfavorevoli negli anni trascorsi non
ha contribuito a creare continuità
nella preparazione di monitrici e monitori e quindi di responsabili e poi
di dirigenti. Un tema questo molto
complesso, che tocca un po’ tutte
le società di ginnastica del Cantone
e se volete anche quelle delle altre
discipline sportive.
La Società «di nuovo federale» di ginnastica di Lugano con la sua lunga e
importante storia ha perso per strada, in questi ultimi anni, monitrici e
monitori a favore di un po’ tutte le
società del Luganese. Noi li abbiamo
formati, preparati alle varie funzioni
tecniche, poi per argomenti che non
voglio «rivangare» se ne sono andati
a rinforzare altre società.
Se da un lato in merito alla libertà di
pensiero e di azione non c’è niente
da aggiungere, rimane comunque il
fatto che per la nostra Società il tutto ha causato dei vuoti non semplici
da colmare, in un mondo come il nostro di così particolare competenza.
Questo aspetto tecnico mi ha sempre turbato e mi preoccupa tutt’ora.
Il proliferare di piccole entità, dove
ognuno coltiva il suo orticello cantonale, cercando gloria e successo
e quindi sana rivalità, può essere di
primo acchito giusto e addirittura
morale.
Ma se lo vediamo invece nell’evoluzione tecnica delle singole discipline
ginniche nel contesto nazionale è
semplicemente discutibile. La prova
più lampante l’abbiamo alla manifestazione regina della Federazione
Svizzera di Ginnastica: i campionati
nazionali di sezione.
Da anni Lugano non ha più una
squadra maschile in grado di ben figurare come negli anni ’60/’70.
A livello cantonale la situazione è
identica con l’eccezione di Chiasso.
In campo femminile identico discorso, forse un po’ più profilato, in
quanto le diverse discipline esistenti
permettono qualche successo.
Ora cosa fare! Credo che oltre continuare a lavorare duro per motivare
i nostri monitori e le nostre monitrici nel preparare la loro formazione
e nel coinvolgere altri collaboratori,
bisognerà verificare con le società
confinanti, un tempo nostre sottosezioni, se esistono le premesse di una
collaborazione delle risorse umane in determinate attività come per
esempio la ginnastica attrezzistica e
la gymnastique.
Non sarà un discorso facile in quanto ognuno difende i propri diritti. Ma
credo, e ne sono convinto, che, in
un territorio così piccolo, dobbiamo
concentrare allenamenti e capacità
tecnica con monitrici e monitori, così
continua a pag. 1
editoriale
lutti
da creare una nuova forza e competenza non solo a livello locale e cantonale ma soprattutto in competizioni a livello nazionale.
Vedremo se attraverso la discussione e le necessarie verifiche esistono
le premesse di un discorso comune,
forse un po’ innovativo, ma con un
chiaro obiettivo.
La nostra Società si appresta a preparare i festeggiamenti per i suoi
150 anni di vita. Dobbiamo quindi
non solo ricordare e onorare il passato e la sua storia, ma crescere in
un futuro che ha altri ritmi di vita
coinvolgendo e motivando le giovani
generazioni nell’impegno e nella responsabilità.
È una sfida che la ginnastica luganese deve affrontare con volontà e
visioni così come l’ha fatto la politica
creando una nuova Lugano!
a cura di Giovanna Macchi
Auguri a tutti Voi e alle Vostre famiglie di Buone Feste. Ci vediamo il 1.
di gennaio per il tradizionale saluto delle società e delle autorità per
l’anno nuovo!
Il Presidente
Jvan Weber
Ricordando
Giancarlo Mazzolini,
GIAN per gli amici
Il 26 ottobre scorso abbiamo salutato per sempre l’amico Gian.
Iniziò, tanti anni fa, a frequentare la
palestra di via Pretorio ma poi il calcio lo attrae di più. È stato «uomo
di grande sport». Li ha provati quasi tutti, dalla pallacanestro, al tennis per poi ritornare in palestra nel
gruppo uomini di Agno prima ed in
quello dei seniori poi.
Con il gruppo uomini ha partecipato
a diverse Feste Federali ottenendo
sempre buoni risultati.
Ma la sua vera «passione» è stato
il volontariato quale soccorritore
presso la Croce Verde di Lugano dove è stato attivo e molto apprezzato
collaboratore per lunghi anni. Tant’é
che grazie alle sue conoscenze sanitarie ha eseguito un intervento
vitale, in palestra, al presidente del
gruppo uomini.
Mi piace ricordarlo nel pieno della
sua forma, così com’era sia quando
aiutava nelle nostre «buvette», sia
quando passava a salutarci durante
le diverse manifestazioni organizzate dalla nostra società tra tanti
amici che lo hanno stimato e voluto
bene.
La grande famiglia della SGFL si associa al dolore della nostra vicepresidente Antonella e di tutti i suoi
famigliari porgendo le più sentite
condoglianze.
*  *  *
Pochi giorni dopo aver festeggiato il
suo 100mo compleanno si è spenta il 7 novembre scorso la signora
Maria Fontana-Bottinelli suocera
del nostro membro di direzione nonchè presidente del gruppo uomini
Alberto Arrighi.
Il movimento ginnico luganese si
associa al dolore di Alberto e della
sua famiglia porgendo le più sentite
condoglianze.
Il funerale
di una persona cara
è un atto d’amore
2
casa nostra
auguri
notizie
Tanti auguri di
Buon compleanno
ai nostri soci onorari
Silvia Fumagalli
18 dicembre
Guido Bernasconi
31 dicembre
Egidio Schmid  1 gennaio
Manuela Albanese
21 gennaio
Graziano Gottardi  4 febbraio
Ennio Gorrieri
24 febbraio
Arnaldo Vicari
«un bel traguardo»
Lo scorso 28 novembre il nostro
socio onorario, Arnaldo Vicari, attorniato dall’amata moglie Rina,
dalla figlia Sonya, dal figlio Tiziano,
dai parenti e dagli amici ha festeggiato, in piena forma, i 95 anni.
Caro Arnaldo, la Direzione sociale
a nome di tutta la grande famiglia
ginnica desidera trasmetterti tanti,
tantissimi auguri di vero cuore per
l’importante traguardo raggiunto.
anniversari
150mo Società Federale
Ginnastica Lugano
(1863-2013)
Carissimi,
una speciale Commissione composta da nostri soci «storici» e dai
giornalisti Americo Bottani, Raimondo Locatelli e Mauro Maestrini sta già lavorando per il Libro
del 150mo della nostra Società.
Invito tutti coloro che hanno
documentazioni, ricordi, fotografie e filmati di mettere
gentilmente a disposizione
per completare il materiale
necessario per una adeguata
ricostruzione dei momenti più
importanti della nostra lunga
storia.
•Il materiale è da consegnare al
segretariato della Società.
•Sarà catalogato ed in seguito
riconsegnato.
Grazie mille per la collaborazione
Il Presidente Jvan Weber
In data 2 dicembre 2011 una cinquantina di soci del Gruppo Uomini e Seniori si è dato appuntamento presso la «Cantina Lentini-Losinger» a Savosa
per la consueta «cena del bollito». In quest’occasione Jvan Weber e Alberto
Arrighi hanno trasmesso ai soci presente gli auguri di buone Feste di fine
anno.
Cari amici veterani l’annuale assemblea dell’UFGV (Unione Federale
Ginnasti Veterani) del Sottogruppo di Lugano avrà luogo sabato 31 marzo 2012 (orario e luogo verranno comunicati in seguito).
Riservate già sin d’ora la data. Il Comitato augura a tutti un Sereno Natale e Felice Anno Nuovo.
Vin Brulé
La Società Ginnastica Lugano in collaborazione con le Società Amici
del Lago Ceresio e la Sezione Pesca Golfo di Lugano hanno il piacere di
invitarvi all’aperitivo natalizio previsto per:
Domenica 18 dicembre dalle ore 16.00
in Piazza Cioccaro, Lugano
passanti ed amici potranno gustare dell’ottimo Vin Brulé offerto dalle
Società organizzatrici.
3
Rammentiamo che il nostro sponsor vivacare (marchio del gruppo Visana), offre a tutti voi, soci della
SGL e ai vostri famigliari, delle prestazioni vantaggiose come pure la partecipazione alla quota sociale
per un massimo di CHF 150.00 fino a 18 anni e di CHF 300.00 a partire dai 19 anni.
Inoltre avete diritto di usufruire di uno sconto di CHF 100.00 all’anno sugli articoli che potete acquistare tramite il shop on-line vivacare.
Ulteriori informazioni le
potete ottenere contattando:
vivacare SA
Agenzia di Lugano
Via Maderno 6
CH 6901 Lugano
Tel.: 091 913 36 90
Fax: 091 913 36 00
o visitando il sito web
www.vivacare.ch
4
4
assemblee
a cura di Americo Bottani
a cura di Sandra Gianinazzi
Nuovo statuto
per la «Federale»
I delegati ACTG
riuniti a Bellinzona.
La Società Ginnastica Lugano s’è
data un nuovo statuto, approvato
in occasione dell’assemblea straordinaria tenutasi ieri sera nella sala
est dello Stadio di Cornaredo alla
presenza di un buon numero di soci.
Un cambiamento, come ha spiegato il presidente Jvan Weber, voluto
per dare alla Direzione sociale gli
strumenti necessari per adattare
l’organizzazione ai tempi e al grande
sviluppo che la società ha conosciuto in questi ultimi anni, sempre nel
rispetto della tradizione.
Con il nuovo statuto la società che,
in sostanza, si allena con quello delle associazioni mantello, nazionale
(FSG) e cantonale (ACTG), si è voluto riprendere il termine di «Federale», abbandonato verso la metà
degli Anni 80. la Direzione sociale
ha subito per così dire una «cura
dimagrante»: dagli undici membri
attuali si è passati a 6, nella quale
siedono, oltre al presidente i rappresentanti delle commissioni finanze,
CT, logistica, marketing-PR-media,
manifestazioni-eventi.
Nella stesura del nuovo documento, ha spiegato il presidente Weber,
si è tenuto conto anche uno degli
aspetti fondamentali nell’economia
della società: il volontariato con le
sue possibili conseguenze nel futuro
per un coerente impegno tecnicooperativo e amministrativo.
Nel corso dell’assise straordinaria,
il presidente Jvan Weber ha portato
a conoscenza che, in aprile, verrà
a scadenza il contratto con l’Atlantide di Savosa, e, di conseguenza,
la «Federale» trasferirà la sua «casa» allo Stadiolino di Villa Luganese, un tempo dedicato al tennis,
ma attualmente appannaggio del
calcetto. «Il rapporto con i dirigenti
dell’Atlantide, soprattutto negli ultimi tempi – ha affermato Jvan Weber
– si era alquanto deteriorato. I costi
di gestione s’erano fatti vieppiù insostenibili.»
Il presidente ha lodato l’impegno
della città di Lugano nella ricerca di
una nuova soluzione, ma si augura
che Villa Luganese sia solo una tappa provvisoria in attesa del tanto auspicato palazzetto dello sport, una
struttura fondamentale non solo per
i ginnasti.
L’edizione dell’Assemblea dei delegati cantonali quest’anno si è svolta
a Bellinzona, a sottolineare i festeggiamenti dei 150 anni della Società
locale. Sabato 26 novembre 2011,
la suggestiva cornice del Castelgrande ha ospitato i lavori assembleari, come sempre molto frenetici.
In apertura, dopo le introduzioni
di rito, il Presidente ACTG, Matteo
Quadranti, ha esposto una panoramica esaustiva sui punti salienti del
2011; tra i problemi scottanti rimane quello della ricerca di sponsorizzazioni a medio e lungo termine.
Unitamente al rapporto della Commissione tecnica, i presenti hanno
visto sfilare i campioni svizzeri nelle diverse discipline e categorie e i
ticinesi che hanno ottenuto podi a
livello internazionale, i quali sono
stati omaggiati sul posto. Per la SFG
Lugano possiamo annoverare, tra gli
allenatori della squadra di Indiaca
che ha partecipato alla Coppa del
Mondo 2011 in Polonia, Flavio Argenta e Giuseppe Fuoti.
Per il settore élite, Jean-Claude
Bays ha presentato le ultime novità, dopodiché vi è stata la carrellata
di successi ticinesi nella ginnastica artistica e ritmica. Citiamo con
piacere i seguenti ginnasti artistici
luganesi: Luca Bottarelli e Colin
Bosshard, campioni svizzeri facenti
parti della squadra ticinese giovanile nella categoria P1; Debora Salmina, vincitrice, con le compagne
di squadra, dei campionati svizzeri
nella categoria P1 giovanile.
Nel rapporto della commissione
progetti, oltre a porre l’accento sulla recente Gymnaestrada e sul Gala
ACTG, si è omaggiato gli uscenti della commissione, tra i quali menzio-
niamo la luganese Antonella Mazzolini.
Per le trattande prettamente finanziarie, consuntivo 2011 e revisione
dei conti, tutto regolare; alla fine
dell’esposto la nostra Monica Belloni, uscente, ha letto il rapporto di
revisione ed è stata ringraziata per il
lavoro svolto.
Questa assemblea è stata pure
caratterizzata dalla ratifica della dichiarazione d’intenti ACTG/ATGA: in
pratica, dopo anni di negoziazioni e
una procedura durata circa un anno, l’ATGA è integrata nell’ACTG.
Per quanto attiene alle nomine statutarie, si segnala l’uscita dal Comitato, dopo tredici anni, della luganese Sandra Gianinazzi. Il Comitato
direttivo è così composto:
Matteo Quadranti, Presidente
Ilario Bacciarini, Finanze
Walter Cremaschi, Marketing
Susy Chiaravalloti, Formazione
Moerna Piccinelli, Tecnica
Jean Claude Bays, Élite
Tamara Crivelli, Progetti (nuova entrata); diplomata in educazione fisica, ha fatto parte per anni delle fila
della ginnastica luganese (artistica
e attrezzistica).
Di seguito, un’onorificenza per i monitori che nel 2012 raggiungeranno
il relativo traguardo. Per la SFG Lugano troviamo: Giorgio Bortolin,
30 anni; Luisa Broggini e Sara Eisenhut Calaon 10 anni.
Anche nella trattanda relativa ai
soci onorari, vista l’integrazione
dell’ATGA, possiamo annoverare quattro nuove entrate luganesi:
Sergio Bottini, Giorgio Bortolin,
Liliana Bortolin, Gianfranco Michetti (vedi foto).
Nella parte finale dell’Assemblea,
dopo l’intervento della rappresentante federale, Renata Loss Campana, ci si è chinati sul preventivo
e l’attività 2012. Finanziariamente,
si prevede una perdita di esercizio
attorno ai ventimila franchi.
5
TUTTO PER
L’AVVENTURA!
Più di 60’000 articoli!
Filiale Pazzallo
Via Senago 17A
6915 Pambio-Noranco
Filiale S. Antonino
Via Serrai 6
6592 S. Antonino
Unbenannt-1 1
02.02.2011 08:23:40
Fontana Print SA
via Maraini 23
casella postale 231
CH-6963 Pregassona
tel. +41 91 941 38 21
fax +41 91 941 38 25
E-mail: [email protected]
www.fontana.ch
UgoBassi
Mauro Gianini
Consulente aziende
Semplice. Chiedete a noi.
Helvetia Assicurazioni
Agenzia generale di Lugano
T 058 280 61 11, www.helvetia.ch
6
Impresa generale di costruzioni
Edilizia - genio civile
Lavori specialistici
Ugo Bassi SA
Via S. Balestra 27
Casella postale 220
CH 6906 Lugano
Tel. 091 941 75 55
Fax 091 940 95 93
Magazzino Pregassona:
Tel. 091 942 83 59
Amministrazione Pregassona:
Tel. 091 941 16 50
E-mail [email protected]
No. IVA 188 276
Certificato no. 70135
attrezzistica
a cura di Kika Degli Antoni
Nel nostro settore la stagione ginnica si è aperta con tanta voglia
di imparare e di portare a casa dei
risultati. Mentre nel settore femminile, tra settembre ed ottobre,
si procedeva alle selezioni d’inizio
stagione, il settore maschile si è
subito attivato preparando i ragazzi
alle gare individuali in calendario.
In sintesi i risultati:
15 ottobre:
Qualifica CT attrezzistica
cat. giovanili
In occasione di questa gara 6 ginnasti su 5 sono riusciti a qualificarsi per i Campionati ticinesi individuali portando per ogni categoria
(dalla C1 alla C3) un risultato più
che soddisfacente.
C1A 2° rango per Eric Casanova,
C2 5° rango per Jacopo
Scornaienghi
C3 3° rango per Bruno Angeli,
mentre Romeo e Luca si sono
aggiudicati il 7° rango
27 novembre
Campionato ticinese
individuale
C1A9° rango per Eric Casanova
che purtroppo si è fatto un
po’ prendere dall’emozione,
ma come si sa, una gara è
qualcosa alla quale bisogna
abituarsi, viverla, solo dopo la
si può affrontare al massimo
delle possibilità. Quindi forza
Eric!!
C2 5° rango Jacopo Scornaienghi
C3categoria che non delude
(quasi) mai: 2° rango per Romeo Giobbi. Molto buono!
A Luca Bordoni, il quale non
smette di sorprendere per la
velocissima evoluzione ginnica negli ultimi anni, è toccato
il 3° Rango. Al 5° rango invece
Bruno Angeli. Ragazzi… siete
tre, d’ora in poi: primo, secondo e terzo!
Il prossimo 17 dicembre si svolgeranno i Campionati ticinesi a
squadre. Nelle differenti categorie
parteciperemo con squadre miste,
girls and boys! Il dettaglio seguirà!
Kreuzlingen 3 dicembre
Campionati svizzeri
di sezione
Giornata ricca di momenti intensi,
stressanti, ma allo stesso tempo
appaganti. I Fan’s provenienti dal
Ticino non sono mancati, infatti
i genitori hanno pensato bene di
sostenerci e hanno noleggiato due
pulmini. Che forti… mi sembrava
quasi di andare in pellegrinaggio!
Non parliamo poi della mitica e coraggiosa Graziella che con «santa
pazienza» ha voluto sostenerci in
tutti i sensi ed è salita sul nostro
torpedone! Desidero ora «trascinarvi» nella lettura del testo che Simone Paris mi ha consegnato giorni orsono. Con semplicità ha voluto
descrivere alla sua «façon» quanto
avvenuto in quest’occasione.
Kreuzen nach Kreuzlingen
a cura di Simone Paris
RRRRRRAAAAAAAAAAAAAAAAAA
AAAAAAANG!!!!!!!!!! (col cavolo che
fa «drin!», è uno sveglione di latta
coi campanacci dei pompieri – giusto per andare sul sicuro…).
Cinquemmezza della notte o del
mattino che percepir si voglia –
BONJOUR LAUSANNE (intérieur)!!!
Vi chiederete perplessi il perché
di tanto giubilo di sabato prima
dell’alba… A dirvela tutta, anche gli
alunni del settore attrezzistica della
SG Lugano saranno bientôt in partenza. La meta è comune: Kreuzen
nach Kreuzlingen! Campionati Svizzeri giovanili di sezione, e ce la faranno i nostri eroi a replicare l’oro
scintillante dell’anno scorso???
Dunque, occhiata a Facebook (anche la SFG Losone è in movimento,
bene) pti’déj doccia barba training
borsa e VIA! Troppo veloce? Ve lo
ripeto? Neanche per idea, tantopiù
che nulla è mai troppo veloce, ergo (tu guarda che sorpresa!) sono
in ritardo… Ma precipitiamoci a
rotta di collo giù per cinque piani di
scale e piombiamo addosso (spalancandola, of course) alla porta a
vetri nuova di pacca (la predecessora affetta da un crepone che eviti sempre di chiederti se causata
da una craniata di bimbi al gioco o
plutôt da un voleur in tentativo d’infiltrazione) e… ARIA! Bonjour Lausanne (extérieur)!
È una bella mattinata. La luce che
non arriva dalle stelle (comunque
in fase di stacco lavorativo) coperte dalla nuvolaglia del 3 dicembre
2011 arriva invece dal riflesso dei
lampioni sull’asfalto lucido: eggià,
il vient de pleuvoir. Ieri scendeva
non a catinelle ma sottile e imperterrita, di quelle che non senti sulla
In ogni caso da gennaio si aprono
le danze per il salto di categoria. Un
gran lavoro per il quale bisognerà
sudare le cosiddette sette camicie,
lavoro per il quale Omar è molto fiducioso!
7
attrezzistica
testa ma affondi mezza scarpa nelle pozzanghere – e direi che ptèt’ è
giunta l’ora di abbandonare le scarpe estive basse con più buchi del
groviera… comode né, per l’amor
del cielo, ma quando la meteo tira
sul piovoso ti senti un po’ pianta,
che assorbe sostanze nutritive ma
soprattutto ACQUA dalle radici. Comunque, ’llunghiamo il passo sinon
non s’arriva più. Gara coi bus 7 e
17 a chi arriva per primo a destinazione – neanche presa in considerazione l’idea di salirci, y a pas
de mieux d’una camminata svelta
di primo mattino per scuotersi di
dosso il sonno residuo. Arrivo a Renens Centre e prelievo speedy allo
sportello della posta in vista di acquisti di natura telefonia-mobile a
Losanna stazione…
Dipoi, scatto fino a Renens Gare e
acquisto del ticket nach Kreuzlingen per il modico ammontare di
QUARANTAQUATTRO E CINQUANTA?!?! Controllato iersera sul sito
dell’FFS, speravo fosse il prezzo
intero, senza applicarci l’abbonamento demi-tarif! Vabé, stampiam
la ricevuta e ficchiamoci in un vagone ché il convoglio si sta già
muovendo…
Cinque minuti e siam a Lausanne
Gare, e dato che (mò) c’è tempo
andiamo a rimpolpare il credito
Sunrise nel primo chiosco, histoire di riuscire a comunicare con gli
altri membri dell’équipe ginnica in
dirittura d’arrivo – affare altrimenti ostico con «Il suo credito attuale
IVA inclusa è di CHF 0,11». Dunque
bonjour, caro il mio chioschista,
mi allunga una ricarica da 30 della
Sunrise, s’il vous plait? Ci scambiamo pezzi di carta di sopra al banco
nel rito consueto che costituisce il
contratto commerciale, le nozze di
domanda e offerta. Esco con congruo anticipo (2min) sul treno per
Zürich-Kreuzlingen e mi metto a
smanettare col tastierino (di quelli
veri, che senti i pulsanti sotto i polpastrelli, altro che touch-screen)
per nutrire il cellulare. Ce service
n’est pas valable. Cosa?! Riprovo,
morire se ci si azzecca al primo
tentativo con ‘ste ricariche… Ce
service n’est pas – CHE DIAMINE
(e intanto il tempo passa)! Ma dico, vuoi vedere che… sbircio in
alto sulla carta telefonica: «Yallo».
Che abbian creato una sottomarca? Che la Sunrise abbia cambiato
nome? Che entrambe le ricariche
8
sian valide? Col piffero! Mi rifiondo nel chioschetto e Oooh désolé
monsieur je vous l’échange tout de
suite e potremmo fare in fretta s’il
vous plait ho un treno in partenza
fra un minuto grazie au-revoir BONJOURNÉE! Troppo veloce? Ve lo ripeto? Neanche per sogno, tantopiù
che il treno… ah no. Gran cul…
classe: il convoglio è in ritardo di
4min. Son comunque di 4min in
anticipo. Sogghigno soddisfatto…
Eccolo finalmente, il bestione spinge la testa in stazione, ed è di quelli a DUE PIANI!! Con infantilissima
eccitazione mi precipito dentro, di
sopra e prendo possesso di questo sedile! Di questi quattro, a dirla
tutta.
Mon royaume jusqu’à Zürich, e
quant’è bello guardare il mondo
dall’alto!
08:58, inizio frenata! 08:59, fine
frenata! «Mesdames et messieurs,
ceci est un arrêt exceptionnel. Pour
des raisons de sécurité nous vous
prions de rester dans le train». Che
diamine succede ‘desso? C’inquietiamo? No, va’ che riparte. Bah.
Dita incrociate che le coincidenze
restino tali…
Nel frattempo la recluta Y. Frisch
del sedile di fronte, la cui taglia è
bisóntica, respira come russa, e
francamente è tosta dire a quale
delle due attività si stia dedicando.
Il fatto che smanetti sull’iPod non
aiuta. Considerazione fuori luogo
sul potere della redazione dal vivo: narro di un soggetto che dista
mezzo metro da me. Chissà se gli
fischian le orecchie? Volendo iddìo
che faccian meno baccano dell’aria che gli fa avanti e indietro nelle narici. Nel frattempo, la signora
di fianco a me getta occhiate sullo
schermo del PC a cui sto digitando.
Appendendomi elefanti mentali agli
angoli della bocca, prego che non
parli (o perlomeno legga) l’italiano
…
Zürich-Kreuzlingen,
KreuzlingenKreuzlingen Hafen, ed eccoci a destinazione! Fa un freddo porco ma
il sole splende, apparentemente
estraneo a recenti fenomeni meteo a carattere piovoso. Gettiamo
uno sguardo periscopico autour e
NON POSSO CREDERCI: un cartello
FSG (Fédération Suisse de Gymnastique) ben visibile! Formato A5,
nè… ma ben visibile! Che la federazione abbia imparato a segnalare
cristianamente le manifestazioni
nazionali? Seguo la freccína su per
l’erta e giungo in bocca al gregge
di training biancorossi luganesi da
poco scesi dal pullman. Zia Kika
sta distribuendo mele e le carte
della festa attaccate a portachiavi
Cool&Clean lunghi un metro e mezzo, che sporgon fastidiosi dall’orlo
della maglietta, della giacca del
training e DANNAZIONE sporgerebbero anche dall’impermeabile del Tenente Colombo! Mentre
maturano queste vitali considerazioni, ecce Homer! Team monitori al completo: Kika, Omar, Mizzy,
Graziella e Mari. 11:30 ora locale,
alunni in gara alle 13:05 – è tempo
di darsi una riscaldata. Direzione
Einturnensporthalle, che troviamo
GREMÍTA di ginnasti di tutti i colori e di tutti i Cantoni. La palestra
è una scatola di sardine, e ci si
pretende che giovani stipati gomito a gomito riescano a muoversi.
Indignati, scendiamo dabbasso e
troviamo di che correre e fare due
giri di braccia fra spogliatoi, docce
e corridoi. Il ginnasta è un mammifero che si adatta. Ma provare un
lavoro di sezione in un pertugio è
un altro discorso…
«IIIN FILA a due a due dietro alla
Mitzy!» usciamo al salubre aere dicembríno in cerca di nuovi orizzonti, muniti di radio a batterie e CD.
Troviamo un’area scolastica di ricreazione coperta e riparata su due
lati, giusto per non essere completamente alla mercé della brezzolína
gelida che s’è appena alzata. Alunni
in inevitabile moto perpetuo, diamo
il via alle ripetizioni generali pre-gara. Giù le ultime punte dei piedi, su
gli ultimi sguardi fieri e via di corsa
al caldo per gli ultimi preparativi:
messa in piega eee codini biancorossi per le ragazze, ettolitri di gel
per i maschietti, professionalmente
acconciati in stile Dragonball e Sonic il Riccio.
Ma presto ch’è tardi, di filato in
palestra che fra un attimo cominciano i fuochi d’artificio. Parlo del
lavoro dei nostri ginnasti, ovviamente. Che ecco, prendono metri
e misure del campo di gara e provano le loro sequenze individuali, «Kein Synchro!», a pochi attimi
dall’entrata ufficiale. Tutto ciò mentre le alunne della gymnastique Losone attendono in posa per cinque
minuti l’inizio della loro musica – e
attrezzistica
si spenda qui una parola in merito
all’introduzione dell’utilizzo di tracce MP3 da spedire direttamente
al comitato organizzativo, in modo
che quest’ultimo non abbia a trovarsi a più riprese nell’impedimento
totale quando entrambe le copie
del CD-ROM di gara decidono simpaticamente di darsi allo sciopero.
Ma silenzio ora, il sipario si scinde
ed ecco l’annuncio «SOZIETAA CINASTIKA LUCÀNO!!!». Gesù salvaci.
Con un po’ di latte alle ginocchia, i
ginnasti accedono al quadrato del
suolo. Concentrazione ai magni
livelli adesso. Formazione iniziale. Due cerchi concentrici. Non si
muove un capello. Via alle danze…
Durante i tre minuti del lavoro dei
ginnasti, i monitori a bordo campo
della sezione alunni settore attrezzistica SG Lugano, adottano inconsciamente una posizione ginocchioni, mani giunte, occhi spalancati e fiato sospeso. È opera d’arte,
è spettacolo, è qualcosa di magico.
Il germoglio di tante e tante e tante
ore di allenamento, di cambiamenti
e di rifiniture, di stress e duro lavoro, finalmente trova espressione
sulla fertile terra di Kreuzlingen. Il
frutto è maturo e assolutamente
squisito, ed il pubblico se lo mangia con un migliaio d’occhi. A capotavola ovviamente i monitori, gli
occhi velati da una leggera patina
salata, vibrante d’orgoglio. Il salto mortale indietro del Luca chiude l’esibizione. Tace la musica. La
Svizzera applaude.
nica palestra, Omar mette i tappi
per le orecchie, Kika balla YMCA
(uaaai-èm-si-éi!), Simo prende appunti mentali per la cronaca della
giornata. E finalmente per il settore
attrezzistico, disciplina Suolo, col
punteggio di 9.18, la Società Ginnastica Lugano viene chiamata a
salire sul gradino bronzeo del podio, che per noi brilla come l’oro!!!
Riunione del gruppo dietro il sipario. Un piccolo anfiteatro di ginnasti
seduti stretti stretti attorno a Zia
Kika che esprime l’atteso verdetto:
«Ragazzi… avete… SPACCATO!!!!!».
E ragazzi e ragazze, beh… lasciatemi giurare su una pila di bibbie che
in anni e anni di monitorato raramente ho visto sorrisi più belli. E il
vostro sorriso è il nostro .
E a titolo conclusivo vorrei ringraziare e complimentarmi coi nostri ginnasti e con i monitori e le
monitrici, per il cuore e l’anima e
l’impegno e la grinta che portano
in palestra e per i risultati che ne
conseguono. Avanti così e avanti
tutta! E un grazie finale ai papà e
alle mamme che scarrozzano figli e
figlie a destra e a manca ai quattro
angoli del Paese e contribuiscono
a mantenere alta e viva la fiamma
della ginnastica. Signori e Signore,
che squadra!!!
La cerimonia di premiazione che
segue è un classico della ginnastica a livello nazionale: campanacci
da vacche, battimani da scorticarsi
e lo speaker che non la tira alla lunga, DI PIÙ! Frammezzo alla cacofonia di spalti fradici di pubblico e
ginnasti a centinaia riuniti in un’u-
9
pallavolo
a cura di Alberto Franchini
Tutti i campionati sono iniziati, gli
uomini e le donne di lega 2 si stanno battendo per il titolo di campioni Ticinesi mentre il ringiovanito
gruppo di terza lega sta faticando
per tenere il passo delle prime. Nel
campionato juniori solo le M19 sono in lizza per qualificarsi per le finali cantonali. Ottime le prestazioni
delle più piccole, sia le M11 che
le M13 hanno vinto tutte le loro
partite battendo Gordola, Giubiasco, Stabio, Morbio e le 3 squadre
della più blasonata Volley Lugano.
Coloro che hanno assistito alle partite hanno potuto verificare che un
buon ambiente ha fruttato più del
metodo super-disciplina-dittatoriale di alcune società cittadine. Nel
campionato amatoriale, la nostra
migliore squadra sta lottando per la
qualifica alle finali.
2° LEGA MASCHILE
SFG Locarno
17
SG Lugano
12
Vecchie Volpi Vedeggio
12
PV Alto Ticino
6
Novaggio-Bedigliora4
Volley Lugano
0
2° LEGA FEMMINILE
SG Lugano 1 Moesa Volley PV-Volley Lugano Volley Lugano 2 SAG V. Gordola 1 GSGV Giubiasco 2 SFG Locarno 1 PV Alto Ticino Camorino Volley SP Morbio Volley 2 22
21
20
15
15
13
10
3
3
3
3° LEGA FEMMINILE
SAG V. Gordola 2
14
SFG Stabio
10
SP Morbio Volley 3
10
Volley Lugano 3
9
SG Lugano 2
6
Novaggio-Bedigliora6
SP Vallemaggia
5
Volley Lugano 4
0
SFG Locarno 95
0
Under 19 femminile
GSGV Giubiasco
Volley Lugano 1
SAG V. Gordola 2
SG Lugano 9495
SAG V. Gordola 1
PV Alto Ticino
Volley Lugano 2
18
15
12
9
3
3
3
Under 17 A femminile
GSGV Giubiasco
SFG Locarno
Volley Lugano 2
PV Alto Ticino
SG Lugano 9697
9
6
3
0
0
Under 15 B femminile
SAG V. Gordola Locarno-Moesa Maschile SFG Locarno 99 Volley Lugano 1 SG Lugano 9899 SP Vallemaggia SFG Melide 2 15
15
6
6
3
3
0
gymnastique
a cura di Sandra Gianinazzi
In occasione dei recenti Campionati Svizzeri di sezione giovanili, i nostri gruppi della gymnastique sono
riusciti a portare a casa dei risultati
soddisfacenti. Tutte sono state bravissime e all’altezza delle loro possibilità, ovviamente la concorrenza
è spietata e il resto della Svizzera
non sta a guardare.
In sintesi:
2° rango: alunne B
piccolo attrezzo (Michela)
4° rango: alunne A
piccolo attrezzo (Sara e Claudia)
distinzione federale
7° rango: alunne A libero
(Antonella e Monica),
distinzione federale
La gazzosa per tradizione
Gran Premio Gomme Sagl
Via Maraini 46
6963 Pregassona
Tel. 091 940 68 68
Fax 091 940 67 69
[email protected]
www.granpremiogomme.ch
10
Dal 1867
ricetta originale
Consegna a domicilio:
–acque minerali
gassate e naturali
–gazzosa
–aranciate e succhi
–birre, ecc.
Bibite Peri c/o Arrighi Import SA
Via Buffi 3 - 6900 Lugano - Tel. 091 945 10 57
artistica
a cura di Giorgio Bortolin
Concorso
«Miglior Sportivo Ticinese
2011»,
Siro Bortolin
nuovamente sul podio
naste e ginnasti, anche il nostro
Presidente Jvan Weber, vari membri della DS, la Vice presidente
dell’ACTG, Susy Chiaravalloti e il responsabile Sport d’élite, Jean Claude Bays. Una bella festa che ha visto inoltre l’attribuzione del Premio
etico agli organizzatori della “Corsa
della speranza”.
Test Federali SFG 2011
Presso il Padiglione Conza di Lugano, addobbato a festa per l’evento, si è svolto il 23 novembre l’atto
conclusivo del concorso «Miglior
sportivo ticinese 2011». A rappresentare la ginnastica artistica vi
erano questa’anno la ginnasta locarnese Emily Berti, nella categoria
giovani e il nostro Siro Bortolin in
quella élite. Dopo la votazione del
pubblico, iniziata a maggio e conclusa a ottobre, sia Emily che Siro
figuravano nelle alte posizioni di
classifica su un lotto di circa 60
atleti provenienti da svariate discipline sportive. Il voto espresso
della giuria neutrale, che contava
per il 50% sul computo totale, ha
poi creato una entusiasmante «suspens» fino all’ultimo istante. La
manifestazione, sponsorizzata da
Raiffeisen e Viva Care, e condotta
magistralmente da Enrico Carpani, ha tenuto il folto pubblico con
il fiato sospeso per quasi 2 ore di
spettacolo. Al termine Emily Berti si è issata al 3° rango nella categoria giovani, preceduta da Alex
Fontana (automobilismo) e Gregory Hofmann (hockey), mentre Siro
Bortolin si è ritrovato al 2° posto
nella categoria élite alle spalle di
Irene Pusterla (atletica) e davanti a
Inti Pestoni (hockey). Se per Emily
si trattava di una «prima volta» bisogna segnalare che Siro da ben
4 anni si piazza puntualmente sul
podio del concorso. Presenti fra
il pubblico, oltre a parecchie gin-
Si sono svolti a Wil il 26 e 27 novembre i Test Federali SFG al quale
hanno partecipato anche 5 nostre
ginnaste attualmente facenti parte del Centro Regionale ACTG. Due
di esse cercavano la riconferma
mentre le più giovani, del 2003, si
presentavano per la prima volta al
Test. Clarissa Bisang, classe 2001,
si è piazzata al 12° rango, Deborah
Salmina, 2002, al 7° posto. Alice
Cremona, Jennifer Borriello e Alessia Pagnamenta, tutte del 2003,
si sono piazzate rispettivamente al
4°, 7° e 12° rango. Al momento di
andare in stampa con il Bollettino
Sociale non sono ancora state diramate le liste delle ginnaste qualificate e dunque attendiamo con
ansia il responso della FSG con
l’augurio di poterle vedere tutte e 5
inserite nei quadri nazionali giovanili.
Contemporaneamente si sono svolti a Widnau anche i Test Federali
per il settore maschile. A difendere l’onore della SFG Lugano erano
presenti Colin Bosshard e Luca
Bottarelli. Buonissimi risultati per i
nostri 2 ginnasti facenti parte del
Centro Cantonale ACTG con Colin
classificato al 4° rango nella cat.
2001, e il 2° rango di Luca in quella
2002. Colin farà parte da gennaio
dei quadri giovanili nazionali mentre Luca, data la giovane età, continuerà la sua preparazione per poi
accedervi nel 2013.
Sempre per i Test Federali si terranno a Macolin il 17 e 18 dicembre quelli previsti per la categoria
élite. Anche Siro Bortolin vi parteciperà con l’intento di staccare un
posto fra i 10 migliori ginnasti del
quadro nazionale maggiore.
Bundesliga,
Siro sul podio
con la squadra
di Buttenwiesen
Grande risultato per il nostro ginnasta che rinforzava quale straniero
la compagine tedesca del TSV Buttenwiesen nel campionato tedesco.
Dopo 7 incontri-sfida con altrettante compagini, la squadra della Baviera ha raggiunto un terzo rango
sensazionale dietro alle forti compagini di Wetzgau e di Herbolhzeim.
Una buona iniezione di fiducia per
Siro che con le sue prestazioni ha
contribuito al buon risultato e da
stimolo per una nuova avventura
che lo attende a partire da febbraio 2012 come straniero in serie A1
italiana con la forte squadra di Varese.
11
SG Lugano, casella postale 6415, 6901 Lugano
GAB 6901Lugano
Agenda
4 edizioni all’anno
Organo ufficiale della
Società Ginnastica Lugano
Editore
Società Ginnastica Lugano
casella postale 6415 - 6901 Lugano
Redazione
Società Ginnastica Lugano
casella postale 6415 - 6901 Lugano
Tel. 091 921 06 21
Fax 091 921 06 23
E-mail: [email protected]
Responsabili redazionali
Jvan Weber, Giorgio Bortolin,
Jasmin Jelmoni, Monica Belloni
Stampa
Fontana Print SA
casella postale 231 - 6963 Pregassona
18.12
Vin Brulé
Piazza Cioccaro, Lugano
01.01
Cerimonia d’inizio anno
17.02
Campionato Ticinese Ginnastica Ritmica
(con SFG Breganzona)
Palestra SME, Breganzona
21.03
Assemblea annuale Gruppo Lugano UFGV
26.05
Campionati Ticinesi individulali GAM/GAF
Stadiolino, Villa Luganese
07.06
Accademia sociale
Pista Resega, Lugano
Tiratura
2’200 ca.
Prossima edizione: maggio 2012
Consegna materiale entro
20 aprile 2012
SG Lugano x ginnastica:Layout 1
15.12.2008
12:57
Pagina 1
energia per lo sport!
Sponsor ufficiale della Società Ginnastica Lugano
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
2 011 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content