close

Enter

Log in using OpenID

5G Sirio - IISS “T. Fiore”, Modugno

embedDownload
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE
“TOMMASO FIORE” MODUGNO (BA)
SEDE ASSOCIATA DI GRUMO APPULA
ESAMI DI STATO 2013/2014
DOCUMENTO
DEL CONSIGLIO DELLA CLASSE
a
CLASSE 5 G SIRIO
Prot. n. 3695/A01 del 15/5/2014
INDICE
composizione del consiglio di classe
quadro orario
finalità istituzionali del Corso Sirio
obiettivi generali dell’indirizzo di studio
profilo della classe
candidati
criteri e strumenti della misurazione e della valutazione
scheda sintetica per la terza prova
schede di valutazione delle prove scritte
metodologie-strumenti-verifiche-recupero
obiettivi Comportamentali
obiettivi Formativi
testo della terza prova
schede sintetiche disciplinari
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE
“TOMMASO FIORE” MODUGNO (BA)
SEDE ASSOCIATA DI GRUMO APPULA
a
Consiglio della Classe: 5 G Sirio
Indirizzo: Informatico-Gestionale
Disciplina
Docente
Italiano
Schiralli Francesca
Storia
Schiralli Francesca
Inglese
Pecoraro Maria Teresa
Diritto
Pantaleo Bianca Maria
Scienza delle Finanze
Pantaleo Bianca Maria
Economia Aziendale
Malagrinò Mustica Aldo
Matematica
Perilli Francesco
Informatica
Somma Michele
I.T.P.
Castoro Vincenzo
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE
“TOMMASO FIORE” MODUGNO (BA)
SEDE ASSOCIATA DI GRUMO APPULA
Quadro orario:
Disciplina
Ore settimanali
Italiano
3
Storia
2
Matematica
4 (1 lab)
Inglese
3
Informatica
5 (3 lab)
Economia Aziendale
7 (2 lab)
Diritto
2
Scienza delle Finanze
2
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE
“TOMMASO FIORE” MODUGNO (BA)
SEDE ASSOCIATA DI GRUMO APPULA
Finalità istituzionali del Corso Sirio
Il corso Sirio si propone come obiettivo la formazione di un individuo
autonomo e responsabile, in possesso di solide basi culturali sia nel settore
umanistico che in quello scientifico, che gli consentiranno di inserirsi con
duttilità nel mondo del lavoro.
Il progetto ha, pertanto, offerto una risposta concreta ai bisogni di coloro che
intendano rientrare nel sistema formativo, per cui l'insegnamento a tali
categorie di studenti ha cercato di assolvere a due principali funzioni:
la qualifica dei giovani e degli adulti privi di professionalità aggiornata, per i
quali la licenza media rappresenta, ormai, un’emarginazione culturale e
lavorativa;
la riconversione professionale di adulti già inseriti nell'ambito lavorativo che
vogliono rivedere la propria identità professionale.
Per il raggiungimento di tali obiettivi, si è cercato di individuare percorsi
formativi flessibili, al fine di valorizzare ed integrare le esperienze e
competenze acquisite.
Obiettivi generali dell’indirizzo di studio
a)
b)
c)
d)
Conoscere gli elementi basilari delle varie discipline;
Essere padroni degli strumenti linguistici ed essere capaci di relazionare;
Partecipare responsabilmente al lavoro organizzato;
Documentare e comunicare nelle forme più idonee agli aspetti tecnici del
proprio lavoro;
e) Adeguare la propria preparazione al continuo evolversi delle conoscenze
tecniche;
f) Correlare i contenuti disciplinari alle relative applicazioni tecnologiche.
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE
“TOMMASO FIORE” MODUGNO (BA)
SEDE ASSOCIATA DI GRUMO APPULA
Profilo della Classe
a
La classe 5 G Sirio serale (Indirizzo gestionale-informatico), inizialmente
composta da 26 alunni, alla data del presente documento, vede 18 alunni
frequentanti. Dei 26 alunni riportati in elenco all’inizio dell’anno scolastico,
alcuni non hanno mai frequentato o hanno frequentato solo per brevi periodi.
Il gruppo classe si presenta abbastanza eterogeneo nell’estrazione sociale, nelle
singole e pregresse esperienze scolastiche, nella formazione culturale, nella reale
necessità e motivazione di conseguire un titolo di studio utile per la ricerca del
lavoro e per il miglioramento della carriera lavorativa.
L’insieme di tali motivazioni, malgrado l’assenza di specifici interessi
disciplinari, ha favorito l’approccio dei discenti alle diverse materie di studio, e
li ha portati al conseguimento di risultati accettabili nella maggior parte delle
discipline.
I docenti hanno privilegiato criteri qualitativi più che quantitativi, improntati a
finalità di formazione generale sia nella programmazione che nella pratica
didattica. Nelle discipline umanistiche, partendo dalle indicazioni ministeriali,
sono state svolte tematiche di attualità, e si sono svolti dibattiti a seguito di
letture di testi relativi ad autori del Novecento italiano.
L’impegno profuso e la partecipazione al dialogo educativo, sin dall’inizio
dell’anno scolastico, sono risultati di varia entità: alcuni corsisti hanno palesato
interesse e desiderio di approfondimento, mentre altri hanno mostrato
discontinuità nello studio e nella frequenza, evidenziando di aver acquisito i
contenuti delle varie discipline in modo frammentario e superficiale.
La valutazione ha pertanto tenuto conto dei contenuti acquisiti, dei progressi
compiuti rispetto ai livelli di partenza, dell’impegno profuso, e dell’interesse
mostrato da ciascun corsista.
Il profitto della classe risulta mediamente sufficiente, e in qualche caso buono,
per quanto riguarda alcuni corsisti che hanno frequentato le lezioni
assiduamente. Alcuni infine hanno mostrato conoscenza poco organica degli
elementi essenziali, e applicazione incerta degli stessi.
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE
“TOMMASO FIORE” MODUGNO (BA)
SEDE ASSOCIATA DI GRUMO APPULA
Elenco dei Candidati:
1
ANCONA RAFFAELE
2
BACCELLIERI MARIANGELA
3
BARBIERI ANGELICA
4
CALDAROLA DAVIDE GIUSEPPE
5
CIPRIANI CARLO
6
CIRILLO MICHELE
7
COLAVITO MARIA
8
COSTANZO SIMONE
9
COTRONE GIUSEPPE
10
D’ERASMO ANTONIO
11
DADDABBO NICOLA
12
DANISI VALERIA
13
DE MOLA DOMENICO
14
LAFRONZA DOMENICO
15
LAMANNA ROSANNA
16
MARKINA NATALIA
17
MERCURIO GIUSEPPE
18
PANZA GAETANO
19
PAOLICELLI SAVERIO
20
RANIERI GIOVANNI
21
SAVINO GIUSEPPANGELO
22
SCAROLA ALESSANDRO
23
TOMASICCHIO VITO
24
TOSCANO ELEONORA
25
VALENZANO ANNA MARIA
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE
“TOMMASO FIORE” MODUGNO (BA)
SEDE ASSOCIATA DI GRUMO APPULA
Criteri di misurazione e valutazione adottati
Voto
(*)
(**)
Conoscenze
Competenze
Capacità
(***)
0-2
0-3
0-5
Conoscenze assenti
3
4-5
6-9
Conoscenze fortemente lacunose Competenze sostanzialmente
e non coordinate
assenti
4
6-7
10-13 Conoscenze frammentarie e non Commette gravi errori e con
organizzate
scarsa consapevolezza
Collega solo occasionalmente e
in modo scarsamente
strutturato
5
8-9
14-17 Conoscenze parziali e
sostanzialmente
Mnemoniche
Commette alcuni errori e non
sempre ne è consapevole
Collega in situazioni semplici solo
se guidato
6
10
Procede con sufficiente
consapevolezza pur con
qualche errore
Collega in situazioni semplici in
modo lineare e con
qualche aiuto
7
11-12
8
18
Conoscenze essenziali
Competenze totalmente assenti
Capacità totalmente inesistenti
Anche se viene aiutato non è in
grado di pervenire ad alcuna
conclusione
19-23 Conoscenze complete anche se
nozionistiche
Procede consapevolmente anche Collega in modo autonomo
se solo in contesti noti
nell’ambito della disciplina
13
24-26 Conoscenze complete e
consapevoli
Procede in modo consapevole e
sicuro anche in contesti
simili
Collega in modo autonomo con
raccordi disciplinari e/o
pluridisciplinari
9
14
27-29 Conoscenze approfondite
Procede con sicurezza anche in
contesti nuovi
Sa affrontare in modo critico
anche situazioni problematiche
nuove in ambito
pluridisciplinare
10
15
30
Conoscenze approfondite,
articolate ed organiche
(*) espresso in decimi
Procede con sicurezza e con
Sa affrontare in modo critico e
autonomia anche in contesti nuovi autonomo situazioni
problematiche nuove e/o
complesse in ambito
pluridisciplinare
(**) espresso in quindicesimi
(***) espresso in trentesimi
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE
“TOMMASO FIORE” MODUGNO (BA)
SEDE ASSOCIATA DI GRUMO APPULA
Scheda relativa alla simulazione della terza prova
Coerentemente con quanto previsto dalla normativa, sono state svolte all’interno
della classe prove e simulazioni di esame pluridisciplinari, con le seguenti
modalità:
Data
23/04/2014
Tempo
Discipline coinvolte
Tipologia
Criteri di revisione
3 ore
Informatica / Inglese /
Matematica / Diritto /
Scienza delle Finanze
Quesiti a
risposta
aperta
Collegiali
Il voto complessivo della prova è stato calcolato in base alla media del
punteggio assegnato dai singoli docenti.
SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLA PRIMA PROVA SCRITTA
a
Corsista: ____________________________________________
INDICATORI
CORRETTEZZA
ortografica
lessicale
sintattica
ADERENZA ALLA
TRACCIA E
COMPLETEZZA DELLA
TRATTAZIONE
ARTICOLAZIONE E
COERENZA DEI
CONTENUTI
CAPACITA’ DI
APPROFONDIMENTO
CRITICO E ORIGINALITA’
DELLE OPINIONI
ESPRESSE
Classe V G Sirio
LIVELLO DI PRESTAZIONE
PUNTI
Ortografia e sintassi corrette, lessico
appropriato
3
Alcune improprietà e imprecisioni lessicali e
sintattiche, pochi errori ortografici di rilievo
2
Numerosi e gravi errori sintattici, numerosi
errori ortografici e lessico improprio
0-1
Informazione pertinente alla traccia,
approfondita e sviluppata in ogni aspetto
4
Tutti gli aspetti esaminati e trattati
correttamente ma in modo semplice e sintetico
3
Analisi articolata, trattazione superficiale
2
Organizzazione delle idee poco chiara e poco
significativa rispetto alla traccia
0-1
Contenuti strutturati in modo organico, tesi
centrale e argomentazioni chiare e significative
5
Contenuti sviluppati in modo semplice e
coerente, tesi centrale chiara
4
Contenuti strutturati in modo coerente,
argomentazioni non motivate
3
Contenuti sviluppati in modo non sempre
coerente, tesi centrale poco chiara, frequenti
luoghi comuni
2
Contenuti strutturati in modo incoerente senza
informazioni essenziali per la comprensione
0-1
Giudizi ed opinioni originali e criticamente
motivati, stile personale ed originale
3
Giudizi ed opinioni personali
opportunamente motivati
2
Giudizi ed opinioni non sempre motivati
0-1
Totale:
PUNTEGGIO
ATTRIBUITO
/ 15
SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLA SECONDA PROVA SCRITTA
Corsista: ____________________________________________
INDICATORI
CORRETTEZZA
ortografica
lessicale
sintattica
ADERENZA ALLA
TRACCIA
CHIAREZZA ESPOSITIVA
ANALISI ED
INTERPRETAZIONE
COLLEGAMENTI E
RIELABORAZIONE
a
Classe V G Sirio
LIVELLO DI PRESTAZIONE
PUNTI
Ortografia e sintassi corrette, lessico
appropriato
3
Alcune improprietà e imprecisioni lessicali e
sintattiche, pochi errori ortografici di rilievo
2
Numerosi e gravi errori sintattici, numerosi
errori ortografici e lessico improprio
0-1
Piena comprensione dei concetti chiave
3
Comprensione soddisfacente dei concetti
chiave
2
Comprensione superficiale dei concetti
chiave
0-1
Esposizione chiara, organica ed esauriente
3
Esposizione chiara ma prolissa
2
Esposizione frammentaria e non sempre
comprensibile
0-1
Conosce le regole ed i procedimenti e li
applica con sicurezza
3
Conosce le regole ed i procedimenti e li
applica in modo acritico (mnemonico)
2
Conoscenza superficiale delle regole,
incertezze nel procedimento
0-1
Sviluppa soluzioni originali con ampi ed
approfonditi collegamenti
3
Propone soluzioni standard e motiva
criticamente le scelte
2
Risolve senza motivare le scelte
0-1
Totale:
PUNTEGGIO
ATTRIBUITO
/ 15
SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLA TERZA PROVA SCRITTA
Corsista: _______________________________________________________________________________
INDICATORI
CONOSCENZE CONTENUTI
COMPETENZE APPLICATIVE
E/O TERMINOLOGICHE
CAPACITA’ DI
COMPRENDERE SINTETIZZARE – COLLEGARE
LIVELLO DI PRESTAZIONE
a
Classe V G Sirio
PUNTI PUNTEGGIO
ATTRIBUITO
Conosce gli argomenti in modo completo ed approfondito
6
Conosce gli argomenti in modo completo
5
Conosce gli argomenti nelle linee essenziali
4
Conosce gli argomenti in modo parziale
3
Non conosce gli argomenti
0-2
Applica le conoscenze in modo corretto ed appropriato
Usa un linguaggio specifico in modo molto appropriato
5
Applica le conoscenze in modo corretto
Usa un linguaggio corretto ed appropriato
4
Applica le conoscenze in maniera parziale
Usa un linguaggio semplice ma sostanzialmente corretto
3
Evidenzia difficoltà applicative
Usa un linguaggio poco corretto
2
Evidenzia capacità applicative quasi nulle
Non usa un linguaggio specifico
0-1
Segue le indicazioni della traccia sviluppandola in modo organico,
elabora una sintesi puntuale e collega efficacemente le conoscenze
4
Segue le indicazioni della traccia, elabora risposte sintetiche
ed effettua semplici collegamenti
3
Segue parzialmente le indicazioni della traccia, fornisce risposte poco articolate con qualche
difficoltà nel collegamento
2
Non segue le indicazioni della traccia,fornisce risposte disarticolate,
è assente qualsiasi collegamento
0-1
Totale:
/ 15
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE
“TOMMASO FIORE” MODUGNO (BA)
SEDE ASSOCIATA DI GRUMO APPULA
Definizione delle metodologie didattiche
Le metodologie adottate sono state legate all’obiettivo da raggiungere, al contenuto da
trasmettere, alla specificità degli alunni posti al centro del processo educativo per renderli
protagonisti e partecipi della propria formazione. Sono state utilizzate le seguenti
metodologie:
METODOLOGIA
Diritto Italiano Storia Matem. Ec.azi. Inglese Inform.
Lezione frontale
X
X
X
X
X
X
X
Lezione partecipata
X
X
X
X
X
X
X
Problem solving
X
X
X
X
X
X
X
X
Lavoro di gruppo
X
X
Discussione guidata
X
X
X
X
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE
“TOMMASO FIORE” MODUGNO (BA)
SEDE ASSOCIATA DI GRUMO APPULA
Strumenti utilizzati
Libri di testo, dispense degli insegnanti, riviste specializzate, vocabolari, codice civile,
tributario, amministrativo e leggi speciali, audio – video cassette, lavagna di ardesia e
multimediale; software didattico, rete internet.
Tipologia di verifica
TIPO DI VERIFICA
Interrogazione
Trattazione sintetica di
argomenti
Componimento o
problema
Esercizi
Diritto Italiano Storia Matem. Ec.azi. Inglese Inform.
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
X
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE
“TOMMASO FIORE” MODUGNO (BA)
SEDE ASSOCIATA DI GRUMO APPULA
Attività di recupero effettuate
Disciplina
Obiettivi
Recupero e
consolidamento delle
conoscenze
Recupero e
consolidamento delle
conoscenze
Italiano
Storia
Recupero carenze
linguistiche
Inglese
Matematica
Recupero e
consolidamento delle
conoscenze fondamentali
Attività (*)
Metodi
Strumenti
Verifiche
A, B
Studio
individuale
Tracce proposte
dall’insegnante
Orali
A, B
Studio
individuale
Tracce proposte
dall’insegnante
Orali
A, B
Revisione
strutturale
Materiale
proposto
dall’insegnante
Orali
A, B
Gruppi
assistiti, Studio
individuale
Esercizi di
revisione
Scritte
Orali
Economia
Aziendale
Consolidamento contenuti
A, B
Gruppi assistiti
Esercizi di
revisione
Scritte
Orali
Diritto ed
Economia
Consolidamento contenuti
A, B
Gruppi assistiti
Esercizi di
revisione
Orali
A, B
Gruppi
assistiti, Studio
individuale
Esercizi di
revisione
Orali
Informatica
(*)
Recupero e
consolidamento delle
conoscenze
A
Interventi in itinere
B
Sportello Help
C
Sospensione normale programmazione: approfondimento e ripasso
D
Corso di recupero
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE
“TOMMASO FIORE” MODUGNO (BA)
SEDE ASSOCIATA DI GRUMO APPULA
Obiettivi Comportamentali
Raggiunto da
Obiettivo
Tutti
Molti
Rispettare le regole della convivenza scolastica.
X
Partecipare alla lezione e alla discussione guidata in modo ordinato e responsabile,
relazionandosi correttamente con gli altri in una prospettiva di solidarietà, di rispetto e
di disponibilità alla collaborazione.
X
Alcuni
Saper organizzare in modo autonomo e proficuo il proprio lavoro.
X
Saper lavorare in gruppo.
X
Scoprire le proprie attitudini e i punti deboli.
X
Interagire con culture diverse; comprendere ed apprezzare il valore della diversità.
X
Promuovere la personalità dello studente.
X
Rispetto per il proprio lavoro e quello dei compagni.
X
Nessuno
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE
“TOMMASO FIORE” MODUGNO (BA)
SEDE ASSOCIATA DI GRUMO APPULA
Obiettivi formativi generali : Conoscenze
Raggiunto da
Obiettivo
Tutti
Acquisire i contenuti delle singole discipline oggetto di studio (procedimenti, principi,
teorie, nuclei tematici di base), soprattutto negli aspetti fondamentali.
Molti
X
Alcuni
Nessuno
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE
“TOMMASO FIORE” MODUGNO (BA)
SEDE ASSOCIATA DI GRUMO APPULA
Obiettivi formativi generali : Competenze
Raggiunto da
Obiettivo
Tutti
Saper leggere, comprendere, produrre semplici testi orali.
Molti
Alcuni
X
Saper prendere appunti.
X
Saper formulare ipotesi di soluzione di semplici problemi.
X
Saper analizzare semplici grafici e tabelle.
X
Saper utilizzare le risorse informatiche e culturali in situazioni nuove.
X
Saper utilizzare i linguaggi specifici di ogni disciplina.
X
Saper enucleare i nodi cognitivi delle discipline e saper rappresentare gli argomenti
studiati sotto forma di schemi, tabelle, grafici.
X
Saper leggere, redigere ed interpretare documenti giuridico-aziendali in Italiano
X
Saper formulare ipotesi risolutive per semplici problematiche di natura storicoeconomico-aziendale-informatico motivandone le scelte.
X
Saper produrre semplici relazioni scritte e orali sui contenuti dell’apprendimento con
una accettabile proprietà di linguaggio ed organicità concettuale.
X
Nessuno
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE
“TOMMASO FIORE” MODUGNO (BA)
SEDE ASSOCIATA DI GRUMO APPULA
Obiettivi formativi generali : Capacità
Raggiunto da
Obiettivo
Tutti
Saper memorizzare e rielaborare i contenuti proposti.
Molti
Alcuni
X
Acquisire un metodo di studio valido ed efficace ed utilizzarlo nelle diverse discipline.
X
Saper utilizzare le tecnologie multimediali in diversi ambiti disciplinari e contesti.
X
Saper enucleare la tesi di fondo e i concetti-chiave all’interno di un contesto.
X
Saper analizzare situazioni e rappresentarle con modelli funzionali ai problemi da
risolvere; effettuare rappresentazioni grafiche dei fenomeni studiati.
Partecipare al lavoro organizzato di gruppo e individuale con un apporto personale.
X
X
Saper affrontare i cambiamenti aggiornando le proprie competenze.
X
Saper effettuare scelte e prendere decisioni ricercando e assumendo le informazioni
opportune.
X
Cogliere i principali elementi di collegamento nell’ambito della stessa disciplina, tra
discipline diverse e in ambiti diversi.
X
Saper elaborare opinioni personali con una accettabile chiarezza espositiva e coerenza
argomentativa in forma orale e scritta.
X
Nessuno
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE
“TOMMASO FIORE” MODUGNO (BA)
SEDE ASSOCIATA DI GRUMO APPULA
ALLEGATI AL DOCUMENTO
DEL CONSIGLIO DELLA CLASSE
a
CLASSE 5 G SIRIO
ALLEGATI :
1) Tracce “simulazione terza prova”
2) Schede delle singole discipline (elementi significativi per la presentazione del
lavoro svolto e della preparazione raggiunta dagli studenti – metodologie di
svolgimento attività didattiche)
Classe: 5a G Sirio
Candidato: ___________________ Data: __________
A
SIMULAZIONE 3 PROVA: INFORMATICA
Si consideri la seguente base di dati relativa ad una videoteca; si hanno a
disposizione le seguenti informazioni:
FILM
Titolo
CodFilm
Genere
Durata Prezzo
Supporto
Anno
CodCli
5907
Via Col Vento
Dramma
190
€ 2.95
Dvd
1999
1321
Venerdi' 13
Orrore
120
€ 3.75
Vhs
2001
A003
3437
Top Gun
Dramma
145
€ 3.50
Dvd
1995
A003
4644
Splash
Commedia
135
€ 3.95
Vhs
2001
P567
4770
La Carica Dei 101
Commedia
110
€ 2.95
Dvd
1995
5632
Brivido
Dramma
100
€ 2.95
Vhs
1997
1200
Risky Businness
Commedia
125
€ 3.75
Vhs
1996
5809
Cocoon
Fantascienza
220
€ 3.75
Dvd
2000
7886
Crocodile Dundee
Commedia
99
€ 2.95
Dvd
1998
P567
9917
Tootsie
Commedia
125
€ 2.75
Vhs
1997
V200
CLIENTI
CodCli
Nominativo
Citta
Email
Telefono
FilmNoleg
P567
Bianchi Roberto Roma
[email protected]
022341009
3
V200
Rossi Giorgio
Nettuno
[email protected]
023432799
4
X906
Dossi Laura
Anzio
028346565
12
B980
Grandi Michele Roma
02565468
1
S123
Bertini Luca
Roma
338900876
2
A003
Visconti Maria
Roma
335411179
6
[email protected]
Utilizzare il linguaggio SQL per rispondere ai seguenti quesiti:
B980
1)
Creare una delle due tabelle.
2)
Visualizzare tutte le informazioni dei film di genere commedia.
3)
Visualizzare il titolo dei film che hanno una durata compresa fra 120 e 180 minuti.
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
4)
Visualizzare tutte le informazioni dei film in formato Dvd che hanno un costo di
noleggio superiore a 3 Euro.
5)
Visualizzare tutte le informazioni dei film che attualmente non sono in prestito.
6)
Collegare tra di loro le due tabelle e visualizzare il titolo del film con il nominativo del
cliente che ha effettuato il prestito.
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
7)
Ordinare la tabella dei film in base al genere e al titolo del film.
8)
Aumentare del 15% il prezzo di noleggio di tutti i film.
9)
Calcolare il prezzo minimo, massimo e medio per un noleggio.
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
Classe: 5a G Sirio
Candidato: ____________________ Data: __________
SIMULAZIONE 3A PROVA: SCIENZA DELLE FINANZE
1. Quali sono i soggetti della finanza pubblica?
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
2. Spiega brevemente gli obiettivi dell’attività finanziaria pubblica.
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
3. Quali sono gli elementi costitutivi dell’imposta?
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
Classe: 5a G Sirio
Candidato: ____________________ Data: __________
SIMULAZIONE 3A PROVA: DIRITTO
1. Elenca quali sono le funzioni del Presidente della Repubblica in Italia.
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
2. Che cosa dispone l’art. 134 della Costituzione italiana?
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
3. Spiega le fasi dell’iter legislativo di approvazione della legge ordinaria.
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
Classe: 5a G Sirio
Candidato: ____________________ Data: __________
A
SIMULAZIONE 3 PROVA: INGLESE
1. Define the concept of logistics applied to the field of distribution
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
2. What do you know about the tragic event of September 11th, 2001 in the USA?
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
3. Briefly describe the main functions and characteristics of the British Parliament
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________________________
Classe: 5a G Sirio
Candidato: ___________________ Data: __________
A
SIMULAZIONE 3 PROVA: MATEMATICA
Il corsista sviluppi, a scelta, almeno uno dei seguenti quesiti
QUESITO 1
Una azienda, per la distribuzione della sua merce sul territorio, deve sottoscrivere un contratto
con una ditta di trasporto. Le si offrono due alternative:
A) Costo di 2 euro a Km percorso + 10 euro per ogni trasporto effettuato
B) Costo di 5 euro di fisso e 3 euro per km percorso
I candidato individui le leggi in gioco, ne dia schematica rappresentazione grafica,
determini in quali condizioni le due alternative risultano equivalenti
QUESITO 2
La stessa azienda per la sua produzione annua necessita di 30.000 q di materia prima.
Sapendo che per ogni ordinazione sopporta costi pari a 200 Euro e che per tenere la merce in
magazzino sopporta costi unitari di 3 Euro a quintale all'anno
II candidato determini la legge dei costi complessivi annui dandone schematica
rappresentazione grafica, determini la quantità ottima da ordinare ogni volta per
minimizzare i costi complessivi e il loro ammontare minimo.
QUESITO 3
Sapendo che l'azienda sopporta costi unitari di produzione pari a 4 Euro ,costi fissi mensili pari a
400,00 euro e che ritiene di poter vendere i prodotti realizzati a 6 euro
Il candidato determini le leggi dei costi totali e dei ricavi, ne dia schematica
rappresentazione grafica, determini la quantità minima da produrre e vendere
mensilmente per non essere in perdita.
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE
“TOMMASO FIORE” MODUGNO (BA)
SEDE ASSOCIATA DI GRUMO APPULA
a.s. 2013-2014
Scheda disciplinare
Materia: Matematica
Docente: Perilli Francesco
Argomenti trattati
Macro-Argomento
Ripasso Matematica generale:
o Equazioni di primo grado
o Sistemi di equazioni lineari a 2 incognite: Metodo di sostituzione e del confronto
Ricerca Operativa:
Le fasi della ricerca operativa
Problemi di Scelta tra alternative lineari
Il Break Even Point
Disequazioni lineari ad una e a due variabili
Sistemi di disequazioni lineari a una e a due variabili
Programmazione Lineare:
il modello matematico
Matematizzazione e risoluzione di Semplici problemi di PL con il Metodo Grafico
Funzione y=mx+K/x
Grafico e Minimo
Il problema delle scorte:
caso dei limiti di capacità di magazzino e cenni sul caso di sconti in funzione della quantità
di merce ordinata
Richiami di matematica finanziaria
Operazioni di Capitalizzazione e Sconto , Rendite
Problemi di scelta in condizioni di certezza con effetti differiti
Il criterio del risultato economico attualizzato
Metodi didattici :
Lezioni frontali , Problem solving
Interventi didattici di recupero:
Individualizzati in itinere, sportelli Help
Strutture di supporto allo svolgimento dell’attività didattica:
Laboratorio, Appunti e dispense, forum Sirio
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE
“TOMMASO FIORE” MODUGNO (BA)
SEDE ASSOCIATA DI GRUMO APPULA
a.s. 2013-2014
Scheda disciplinare
Materia: Informatica
Docente: Somma Michele
Argomenti trattati
Macro-Argomento
Tempi
Archivi classici e vari tipi di organizzazioni
semplici
Settembre-Ottobre
Il linguaggio QBE
Ottobre-Novembre
Il linguaggio SQL
Dicembre-Febbraio
Il modello relazionale
Marzo
Sistemi per la gestione di basi di dati
Aprile
Progettazione concettuale e diagrammi E/R
Aprile-Giugno
Metodi didattici :
Lezioni frontali , Lezioni dialogate, Problemi, Esercizi, Esercitazioni individuali in
laboratorio
Interventi didattici di recupero:
Individualizzati in itinere. Sportello Help
Strutture di supporto allo svolgimento dell’attività didattica:
Aula, Laboratorio, Appunti e dispense, forum Sirio.
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE
“TOMMASO FIORE” MODUGNO (BA)
SEDE ASSOCIATA DI GRUMO APPULA
a.s. 2013-2014
Scheda disciplinare
Materia: Economia Aziendale Docente: Malagrinò Mustica Aldo
Argomenti trattati
Macro-Argomento
Le caratteristiche delle imprese industriali
La contabilità analitico - gestionale
L’imposizione fiscale in ambito aziendale:
la determinazione delle imposte dirette
Il sistema informativo di bilancio:
la redazione e la revisione del bilancio di esercizio
La rielaborazione del bilancio ; l’analisi per indici e per
flussi
La gestione delle banche
Suggerimenti per la redazione del bilancio con dati a scelta
Programmazione controllo e reporting
Tempi
Settembre
Settembre - Ottobre
Novembre – Dicembre
Gennaio – Febbraio
Marzo - Aprile
Aprile
Maggio
Maggio - Giugno
Metodi didattici:
Lezioni frontali , Lezioni dialogate, Problemi, Esercizi, Esercitazioni individuali.
Interventi didattici di recupero:
Individualizzati in itinere durante le ore di help;
Strutture e strumenti di supporto allo svolgimento dell’attività didattica:
Aula, LIM, Laboratorio, Libro di testo in uso, Appunti e dispense, Quotidiano economico.
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE
“TOMMASO FIORE” MODUGNO (BA)
SEDE ASSOCIATA DI GRUMO APPULA
a.s. 2013-2014
Scheda disciplinare
Materia: Inglese
Docente: Maria Teresa Pecoraro
Argomenti trattati
Macro-Argomento
Tempi
Grammar revision: Simple past be; Simple past positive, negative,
questions regular verbs; -ed pronunciation; Irregular verbs; Ordinal
numbers; Writing and saying dates
Settembre - Ottobre
Dal testo: Close-up on New Business di L.Benigni - A.Caimmi G.Orlandi, ed. CLITT
MODULE 2 Grammar: Present perfect; just, already, yet, ever, never;
Since/ for; How long
CULTURAL ISSUES
- September 11th, 2001
- Eyewitness Account
- Basic aspects of British Institutions (The Monarchy – The British
Parliament – The Prime Minister and the Government)
MODULE 3 BUYING AND SELLING
- The importance of trade fairs and exhibitions
- Planning participation in a trade fair
MODULE 4 MARKETING AND LOGISTICS
- What is marketing?
MODULE 6 LOOKING FOR A JOB
Grammar: Future forms (going to, present progressive, will), future
time expressions
MODULE 4 MARKETING AND LOGISTICS
- The history of marketing
- Evolution of the marketing concept
- Distribution / Logistics
- The chain of distribution
- Transport methods in the European Union
Novembre - Dicembre
Gennaio - Febbraio
Febbraio - Marzo
MODULE 5 PAYMENTS AND BANKS
- Services offered by banks
Aprile
Maggio
Metodi didattici :
Lezioni frontali, lezioni dialogate, esercitazioni individuali e di gruppo
Interventi didattici di recupero:
In itinere e attraverso sportello HELP
Strutture di supporto allo svolgimento dell’attività didattica:
Appunti, libro di testo in adozione, lavagna, fotocopie, dizionario, materiale audio a
seconda degli obiettivi prefissi.
ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE
“TOMMASO FIORE” MODUGNO (BA)
SEDE ASSOCIATA DI GRUMO APPULA
a.s. 2013-2014
Scheda disciplinare
Materia: Italiano
Docente: Schiralli Francesca
Argomenti trattati
Macro-Argomento
Naturalismo, Verismo, G. Verga
Il Decadentismo, Giovanni Pascoli
Gabriele D’Annunzio
Tempi
Settembre-Ottobre
Novembre - Dicembre
Dicembre - Gennaio
Giuseppe Ungaretti
Febbraio
Eugenio Montale
Marzo
Luigi Pirandello
Aprile
Italo Svevo
Maggio
La tipologia testuale del saggio breve
Settembre – Giugno
Metodi didattici :
Lezioni frontali, Esercitazioni individuali, lezioni interattive, letture e analisi di testi, saggi
brevi, documenti e articoli di giornali.
Interventi didattici di recupero:
Individualizzati in itinere
Strutture di supporto allo svolgimento dell’attività didattica:
Aula, Appunti e dispense, Libro di testo in uso.
ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE
“TOMMASO FIORE” MODUGNO (BA)
SEDE ASSOCIATA DI GRUMO APPULA
a.s. 2013-2014
Scheda disciplinare
Materia: Storia
Docente: Schiralli Francesca
Argomenti trattati
Macro-Argomento
La prima guerra mondiale
Tempi
Settembre-Ottobre
Il primo dopoguerra
Ottobre - Novembre
La rivoluzione sovietica, lo Stalinismo
Dicembre - Gennaio
Fascismo, Nazismo
La crisi del 1929 e il New Deal
Febbraio - Marzo
La seconda guerra mondiale
Aprile - Maggio
Il dopoguerra in Italia ed in Europa
Maggio - Giugno
Metodi didattici :
Lezioni frontali, Esercitazioni individuali, lezioni interattive, letture e analisi di testi, saggi
brevi, documenti e articoli di giornali.
Interventi didattici di recupero:
Individualizzati in itinere
Strutture di supporto allo svolgimento dell’attività didattica:
Aula, Appunti e dispense, Libro di testo in uso
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE
“TOMMASO FIORE” MODUGNO (BA)
SEDE ASSOCIATA DI GRUMO APPULA
a.s. 2013-2014
Scheda disciplinare
Materia: Scienza delle Finanze
Docente: Pantaleo Bianca Maria
Argomenti trattati
Macro-Argomento
Tempi
L’attività finanziaria pubblica
La spesa pubblica
Ottobre
Ottobre-novembre
Le entrate pubbliche ed i tributi
L’imposta
Novembre
Dicembre-gennaio-febbraio
Il sistema tributario italiano
Il bilancio dello Stato
Marzo-aprile
Maggio
Metodi didattici :
Lezione frontale, lezione dialogata/partecipata, problem solving, discussione, attraverso la
valorizzazione del metodo scientifico e del pensiero operativo.
Interventi didattici di recupero:
Effettuati in itinere con numerose ripetizioni, approfondimenti e chiarimenti.
Sportello Help
Strutture di supporto allo svolgimento dell’attività didattica:
Aula, laboratorio, appunti, quotidiano giuridico-economico.
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE
“TOMMASO FIORE” MODUGNO (BA)
SEDE ASSOCIATA DI GRUMO APPULA
a.s. 2013-2014
Scheda disciplinare
Materia: Diritto pubblico
Docente: Pantaleo Bianca Maria
Argomenti trattati
Macro-Argomento
Lo Stato e la cittadinanza
Formazione ed evoluzione dell’ordinamento
costituzionale dello Stato italiano
Tempi
Settembre-ottobre
Novembre-dicembre-gennaio
Il Presidente della Repubblica
Febbraio-marzo
Il Parlamento e le sue funzioni
Marzo-aprile
Il Governo e le sue funzioni
La Corte Costituzionale e la Magistratura
Aprile-maggio
Maggio
Metodi didattici :
Insegnamento per sequenze di unità didattiche e di moduli, lezione frontale, lezione
dialogata/partecipata, discussione, scoperta guidata.
Interventi didattici di recupero:
Individualizzati in itinere. Sportello Help
Strutture di supporto allo svolgimento dell’attività didattica:
Aula, laboratorio, appunti, quotidiano giuridico-economico.
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE
“TOMMASO FIORE” MODUGNO (BA)
SEDE ASSOCIATA DI GRUMO APPULA
ESAMI DI STATO 2013/2014
Il presente documento, discusso e approvato all’unanimità, viene sottoscritto da parte
di tutti i docenti del Consiglio di Classe.
Schiralli Francesca
Pecoraro Maria Teresa
Pantaleo Bianca Maria
Malagrinò Mustica Aldo
Perilli Francesco
Somma Michele
Castoro Vincenzo
Grumo Appula, 13/05/2014
Il Segretario
Il Coordinatore
(Prof. Somma Michele)
(Prof. Somma Michele)
Il Dirigente Scolastico
(Prof. Eugenio Scardaccione)
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
571 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content