close

Enter

Log in using OpenID

Avengers: X

embedDownload
CONCORDATO PREVENTIVO BRUNO MAGLI S.P.A.
TRIBUNALE DI BOLOGNA R.G. CP 23/2014
REGOLAMENTO DELLA PROCEDURA COMPETITIVA
PER LA SELEZIONE DELL’ACQUIRENTE
DEI MARCHI E DEI DIRITTI DI PROPRIETA’ INTELLETTUALE DI BRUNO MAGLI
Premesso che:
a) con decreto pubblicato in data 25 novembre 2014, il Tribunale di Bologna ha ammesso la società
Bruno Magli S.p.A. (“Bruno Magli” o la “Società”) alla procedura di concordato preventivo
sopra emarginata (“Concordato Preventivo”), sulla base di un piano di natura liquidatoria,
incentrato sulla vendita dei beni offerti in cessio bonorum ed, in particolare, dei marchi e dei diritti
di proprietà intellettuale di Bruno Magli;
b) nell’ambito del processo di selezione competitiva per la vendita di marchi e di tutti i diritti di
proprietà intellettuale di Bruno Magli (nel complesso, “IP Rights”, come meglio identificati nel
documento qui unito quale Allegato A) “Definizione di IP Rights”), la società di diritto americano
Marquee Brands LLC, con comunicazione in data 11 dicembre 2014, ha sottoposto al consiglio di
amministrazione della società una offerta, ferma ed irrevocabile sino al 15 gennaio 2015 (“Offerta
Marquee Brands”), per l’acquisto degli IP Rights a fronte di un corrispettivo, fisso ed invariabile,
di euro 22.500.000,00 (ventiduemilionicinquecentomila/00), pagabile contestualmente al
trasferimento, subordinato alla omologazione del Concordato Preventivo;
c) con la medesima offerta predetta, la società Marquee Brands LLC ha, altresì, reso noto di essere
intenzionata a sottoporre a Bruno Magli, nell’arco delle “prossime due settimane”, una separata
proposta finalizzata alla acquisizione di quegli ulteriori beni aziendali che possano consentire ad
una società italiana di nuova costituzione di operare, in partnership con Marquee Brands e
successivamente all’acquisto da parte di quest’ultima degli IP Rights, allo scopo di:
(i)
(ii)
svolgere attività di consulenza stilistica e di design in relazione ai prodotti di Bruno Magli;
svolgere attività di selezione e gestione dei rapporti con le imprese calzaturiere italiane per la
produzione di calzature contrassegnate con marchi di Bruno Magli;
(iii) operare quale licenziataria per il territorio italiano (ed eventualmente per quello giapponese);
d) Bruno Magli, valutata la convenienza per la massa dei creditori della Offerta Marquee Brands
(meglio precisata con comunicazione del 19 dicembre 2014), potrebbe accettarla, formulando a tal
fine specifica istanza ai sensi dell’art. 167 della Legge Fallimentare; tuttavia, in conformità ai
principi generali che regolano le procedure concorsuali, è doveroso sottoporre tale offerta a una
preventiva verifica competitiva;
e) allo scopo di cui sopra, Bruno Magli, debitamente autorizzata dagli organi del Concordato
Preventivo come per legge, ha deciso di avviare la presente procedura competitiva per la cessione
degli IP Rights (“Procedura Competitiva”), secondo i termini ed alle condizioni previsti nel
presente regolamento (“Regolamento”);
Tutto ciò premesso
1.
1.1.
OGGETTO
Viene indetta la Procedura Competitiva per la selezione e la designazione del soggetto
cessionario degli IP Rights, come più sopra definiti.
1
1.2.
La Procedura Competitiva si terrà in data 8 gennaio 2015 alle ore 16.00 presso il Tribunale di
Bologna, nell’ufficio del Giudice Delegato dott.ssa Manuela Velotti (“Gara”) e sarà disciplinata
dal presente Regolamento, di cui sono parte integrante e sostanziale le premesse e tutti i
documenti allegati, che saranno resi disponibili nei modi di seguito previsti.
1.3.
E’ istituito un ufficio di segreteria presso lo “Studio Legale Associato in associazione con
Simmons & Simmons LLP”, con sede in Corso Vittorio Emanuele II n. 1 - 20122 Milano (Italia)
(di seguito: “Ufficio di Segreteria”). L’Ufficio di Segreteria, in persona dell’avv. Andrea
Sparano (all’indirizzo di posta elettronica [email protected])
(“Segretario”), è a disposizione per eventuali chiarimenti sul Regolamento e sulla Procedura
Competitiva.
1.4.
Le comunicazioni previste dal Regolamento e/o comunque attinenti alla Procedura Competitiva:
(i) dovranno essere trasmesse per posta elettronica certificata (“PEC”) sia all’Ufficio di
Segreteria, all’attenzione del Segretario, sia alla procedura di Concordato Preventivo,
all’attenzione del Commissario Giudiziale dott. Fausto Maroncelli (“Commissario Giudiziale”),
PEC: [email protected]; (ii) si intenderanno ricevute nel momento in cui siano
pervenute ad entrambi gli indirizzi PEC sopra indicati.
I documenti che il Regolamento prescrive siano inviati all’Ufficio di Segreteria dovranno essere
trasmessi via PEC (in formato “pdf”) al Segretario, al quale dovranno quindi essere consegnati in
originale prima della apertura della Gara (come di seguito definita).
1.5.
Lingua ufficiale per lo svolgimento della Procedura Competitiva e della Gara sarà la lingua
italiana. Tutte le comunicazioni previste dal Regolamento e/o comunque attinenti alla Procedura
Competitiva dovranno pertanto essere redatte in italiano.
2.
PUBBLICITA’
2.1.
L’avvio della Procedura Competitiva è pubblicizzato mediante pubblicazione sui quotidiani “Il
Sole 24 ore” e “Wall Street Journal”.
2.2.
Bruno Magli invierà formali comunicazioni contenenti invito a partecipare alla Procedura
Competitiva a tutti i soggetti che, nel contesto del Concordato Preventivo, abbiano formulato
offerte, anche non vincolanti, per l’acquisto degli IP Rights.
2.3.
Bruno Magli provvederà inoltre ad informare dell’avvio della Procedura Competitiva tutti quei
soggetti che nel recente passato abbiano formalmente manifestato al consiglio di amministrazione
della società interesse all’acquisto degli IP Rights; tale informativa sarà attuata mediante
trasmissione via posta elettronica di copia del annuncio che sarà pubblicato nei modi previsti nel
precedente punto 2.1.
2.4.
L’attività di cui ai precedenti punti 2.2 e 2.3 non comporterà, né potrà essere intesa come atto di
turbativa della Procedura Competitiva, essendo esclusivamente finalizzata alla partecipazione del
maggior numero di soggetti nel miglior interesse della massa dei creditori del Concordato
Preventivo.
3.
CONDIZIONI PER LA PARTECIPAZIONE
3.1.
I soggetti che intendano partecipare alla Procedura Competitiva (di seguito: i “Partecipanti” o,
per ciascuno, il “Partecipante”) e, quindi, presentare una offerta migliorativa (di seguito:
“Offerta Migliorativa” o, nel complesso, “Offerte Migliorative”) dovranno:
entro il 7 gennaio 2015 alle ore 16.00 (ora italiana):
2
(i)
sottoporre all’Ufficio di Segreteria ed al Commissario Giudiziale la domanda di
partecipazione alla Procedura Competitiva, redatta secondo il modello qui unito quale
Allegato B) (“Domanda di partecipazione alla Procedura Competitiva”), che può essere
scaricato in forma digitabile dal sito “www.proceduracompetitivabrunomagli.com”;
non saranno prese in considerazione domande di partecipazione alla Procedura
Competitiva aventi contenuto difforme dal modello suddetto ovvero, comunque,
pervenute oltre il termine sopra indicato;
(ii)
trasmettere all’Ufficio di Segreteria, unitamente alla domanda di partecipazione, i
seguenti documenti:
-
copia dell’atto costitutivo del Partecipante o di documentazione analoga prevista
dalle norme dello stato di costituzione / se persona fisica: copia dell’atto di nascita;
-
visura camerale aggiornata del Partecipante / se persona fisica: certificato di
residenza anagrafica;
-
copia dell’ultimo bilancio approvato del Partecipante e, se il Partecipante appartiene
ad un gruppo tenuto alla redazione di bilancio consolidato, copia dell’ultimo bilancio
consolidato approvato; nel caso in cui il soggetto interessato a partecipare alla
Procedura Competitiva sia una società veicolo appositamente costituita (“SPV”),
dovrà essere trasmessa copia dell’ultimo bilancio (e, se del caso, del bilancio
consolidato) approvato dal socio e/o dai soci che hanno costituito tale SPV;
-
lettera di affidavit rilasciata da un primario istituto di credito, sottoscritta dai
competenti organi ed attestante che il soggetto interessato a partecipare alla
Procedura Competitiva ha la capacità economica e finanziaria di fare fronte
all’obbligo di pagamento del corrispettivo e all’assunzione ed osservanza degli
impegni che saranno da indicarsi nella Offerta Migliorativa; nel caso in cui il
soggetto interessato a partecipare alla Procedura Competitiva sia uno SPV, la lettera
di affidavit: (i) dovrà riferirsi al socio e/o ai soci che hanno costituito tale SPV e (ii)
dovrà essere accompagnata da una dichiarazione sottoscritta dal legale rappresentante
del socio e/o dei soci contenente impegno a finanziare lo SPV in misura sufficiente a
consentirgli di adempiere agli obblighi che lo stesso assumerà partecipando alla
Procedura Competitiva;
-
copia di valido documento di identità del legale rappresentante del Partecipante e/o
del diverso soggetto sottoscrittore della domanda di partecipazione, unitamente ad
ogni documentazione utile a dimostrare l’idoneità dello stesso a rappresentare il
Partecipante nella sottoscrizione dei documenti anzidetti;
laddove il Partecipante sia una impresa e/o una società di diritto estero, la
documentazione sopra indicata dovrà essere sostituita da analoga documentazione avente
medesima valenza certificatoria, rilasciata in conformità alla applicabile normativa del
Paese di residenza del Partecipante; fermo quanto sopra, non saranno presi in
considerazione documenti redatti in lingua diversa da quella italiana che non siano
accompagnati da una traduzione in lingua italiana;
(iii)
depositare sul conto corrente della procedura di Concordato Preventivo l’importo di euro
5.000.000,00 (cinquemilioni/00) a titolo di cauzione (la “Cauzione”), restando inteso che
tale deposito dovrà avvenire con valuta non posteriore a quella dello stesso 7 gennaio
2015 e che non saranno considerati conformi al Regolamento disposizioni di pagamento,
che pur effettuate entro i termini di cui sopra, non risultino ricevute o comunque
confermate dalla banca della procedura di Concordato Preventivo di cui infra;
3
il versamento della Cauzione dovrà essere effettuato tramite bonifico bancario disposto a
favore del conto corrente aperto presso la banca Monte dei Paschi di Siena, Agenzia 4 di
Bologna a nome di “CONC. PREV. BRUNO MAGLI SPA”, contraddistinto dalle
seguenti coordinate bancarie: IBAN - IT 78 H 01030 02404 000000356130 BIC/SWIF –
PASCITMMXXX (di seguito: il “Conto Corrente della Procedura di Concordato”);
(iv)
3.2.
far pervenire all’Ufficio di Segreteria idonea documentazione comprovante la
legittimazione del rappresentante che interverrà alla Gara per conto del Partecipante a
rappresentare il Partecipante stesso.
In caso di incompletezza e/o erroneità e/o intempestività nell’invio della documentazione e/o in
caso di omesso versamento e/o ricevimento della Cauzione nei termini di cui sopra, il Giudice
Delegato potrà disporre la esclusione dalla Gara.
4. SVOLGIMENTO DELLA GARA
4.1.
La Gara sarà tenuta nel giorno, all’ora e nel luogo indicati al punto 1.2 che precede, alla presenza
del Giudice Delegato, dott.ssa Manuela Velotti, del Commissario Giudiziale dr. Fausto
Maroncelli, del legale rappresentante di Bruno Magli e dell’avv. Andrea Sparano per l’Ufficio di
Segreteria. Sarà redatto processo verbale delle operazioni di Gara.
4.2.
I Partecipanti dovranno partecipare alla Gara obbligatoriamente per il tramite di un avvocato
regolarmente iscritto ad un Albo Avvocati tenuto da un Consiglio dell’Ordine Territoriale italiano
al quale dovrà essere conferita procura speciale autenticata da notaio, che dovrà essere consegnata
a Bruno Magli, in originale, prima dell’apertura della Gara e che sarà acquisita al verbale della
Gara. Nel caso in cui Partecipante sia di nazionalità non italiana, la procura speciale potrà essere
autenticata all'estero nel rispetto delle convezioni internazionali (i.e. mediante apposizione di
apostille) e, se redatta in lingua diversa dall’italiano, dovrà essere accompagnata da una
traduzione giurata in lingua italiana.
Prima dell’apertura della Gara e quale condizione per poter partecipare alla stessa, ciascun
Partecipante, per il tramite del suo procuratore speciale (al quale dovrà essere stato attribuito
specifico potere al riguardo), dovrà: (i) rinnovare l’integrale accettazione del Regolamento
mediante sua sottoscrizione in originale; (ii) sottoscrivere per accettazione il modello di contatto di
cessione (di seguito: il “Contratto di Cessione”) che avrà contenuto conforme a quello indicato
nel successivo punto 6.3 del presente Regolamento e che sarà reso disponibile sul sito web
“www.proceduracompetitivabrunomagli.com”.
4.3.
Le Offerte Migliorative saranno presentate oralmente dai Partecipanti.
4.4.
Saranno prese in considerazione soltanto Offerte Migliorative che prevedano un corrispettivo per
l’acquisto degli IP Rights superiore all’importo di cui alla Offerta Marquee Brands per multipli di
euro 1.000.000,00 (unmilione/00), partendo da un prezzo base d’asta di euro 22.500.000,00
(ventidue milioni cinquecentomila/00), già offerto da Marquee Brands LLC.
4.5.
La società Marquee Brands LLC, in considerazione di quanto esposto nelle premesse e tenuto
conto del fatto che la stessa ha già integralmente versato a titolo cauzionale il prezzo da essa
proposto, è sin d’ora accreditata quale Partecipante alla Gara senza necessità di versamento di
alcuna Cauzione, salvo obbligo di sottoscrivere il presente Regolamento per accettazione e
conformarsi alle disposizioni qui contenute (incluso l’obbligo di sottoscrivere per accettazione il
Contratto di Cessione). Resta inteso che eventuali Offerte Migliorative formulate da Marquee
Brands LLC nel corso della Gara prevarranno e sostituiranno la Offerta Marquee Brands.
4
4.6.
La Gara sarà vinta dal Partecipante che abbia effettuato l’Offerta Migliorativa più alta cui non
abbia fatto seguito un nuovo rilancio entro 3 (tre) minuti dalla formulazione della precedente e
più alta offerta (di seguito: “Aggiudicatario”).
4.7.
A seguito dell’aggiudicazione, sarà dichiarata la chiusura della Gara e se ne darà atto nel verbale.
5. OBBLIGHI DELL’AGGIUDICATARIO.
5.1.
Entro e non oltre il giorno 28 gennaio 2015, l’Aggiudicatario dovrà versare sul Conto Corrente
della Procedura di Concordato, l’importo da esso offerto a titolo di prezzo, dedotta la Cauzione
già versata, restando inteso che tale deposito dovrà avvenire con valuta non posteriore a quella
dello stesso 28 gennaio 2015.
5.2.
Il deposito anzidetto resterà custodito a titolo fiduciario sul conto corrente della procedura sino
alla data di perfezionamento del Contratto di Cessione degli IP Rights, allorquando sarà
espressamente imputato a prezzo di acquisto nell’interesse dell’Aggiudicatario.
5.3.
Con la sottoscrizione per accettazione del presente Regolamento, l’Aggiudicatario acconsente sin
d’ora che tutti gli interessi eventualmente maturati sulle somme versate restino acquisiti a Bruno
Magli, anche nel caso in cui le somme siano ad esso restituite per effetto del mancato
perfezionamento del Contratto di Cessione degli IP Rights (fermo il disposto del successivo punto
5.5), rinunciando, ora per allora, a sollevare qualsivoglia pretesa e/o eccezione al riguardo.
5.4.
Nel caso in cui l’Aggiudicatario non provveda al versamento del prezzo nei modi e nei termini
indicati al punto 5.1 che precede, l’Aggiudicatario medesimo potrà essere escluso dalla Procedura
Competitiva, senza pregiudizio di ogni eventuale rimedio spettante alla Società.
5.5.
Nel predetto caso di esclusione dell’Aggiudicatario ovvero comunque in caso di suo
inadempimento, l’importo da esso versato a titolo di Cauzione resterà acquisito, a titolo di penale,
a Bruno Magli. L’Aggiudicatario, con la sottoscrizione del presente Regolamento, acconsente a
quanto precede e rinuncia, ora per allora, ad avviare qualsivoglia azione nei confronti di Bruno
Magli per la restituzione della Cauzione.
5.6.
In caso di esclusione dell’Aggiudicatario, il secondo miglior offerente si intenderà
automaticamente quale nuovo Aggiudicatario (di seguito: “Nuovo Aggiudicatario”), alle
condizioni dell’ultima offerta da questi formulata durante la Gara. L’Ufficio di Segreteria darà
immediato avviso dell’esclusione dell’Aggiudicatario al Nuovo Aggiudicatario e lo inviterà a
versare, entro 15 (quindici) giorni lavorativi e con valuta di pari data, sul Conto Corrente della
Procedura di Concordato, l’importo da esso offerto (dedotta la Cauzione versata), che resterà
custodito a titolo fiduciario sino alla data di sottoscrizione del Contratto di Cessione, allorquando
sarà imputato a prezzo di acquisto.
5.7.
Salvo quanto di seguito previsto con riferimento al Partecipante risultato secondo miglior
offerente in sede di Gara, successivamente alla conclusione della Gara, la Società restituirà la
Cauzione a tutti i Partecipanti, senza indugio, fermo il rispetto dei tempi tecnici occorrenti allo
svincolo dei fondi. La Cauzione versata dal Partecipante risultato secondo miglior offerente
resterà, invece, in deposito sul Conto Corrente della Procedura di Concordato sino al momento
del versamento del prezzo offerto dall’Aggiudicatario ai sensi del precedente punto 5.1. Con la
sottoscrizione del presente Regolamento, i Partecipanti acconsentono sin d’ora che tutti gli
interessi eventualmente maturati sulle somme versate a titolo di Cauzione restino acquisiti a
Bruno Magli, rinunciando, ora per allora, a sollevare qualsivoglia pretesa e/o eccezione al
riguardo.
6. CESSIONE DEGLI IP RIGHTS A SEGUITO DELL’AGGIUDICAZIONE
5
6.1.
Il Contratto di Cessione sarà perfezionato da Bruno Magli con l’Aggiudicatario entro il termine di
15 (quindici) giorni dalla data di omologazione del Concordato Preventivo ovvero, su richiesta
dell’Aggiudicatario e previo rilascio di un conforme provvedimento autorizzativo ai sensi dell’art.
167 della Legge Fallimentare, anticipatamente alla omologazione (ma comunque non prima
dell’avvenuto versamento integrale del prezzo offerto dall’Aggiudicatario sul Conto Corrente
della Procedura di Concordato).
6.2.
Il Contratto di Cessione verrà redatto in lingua italiana e, nel caso l’Aggiudicatario sia di
nazionalità non italiana, sarà accompagnato da una traduzione in lingua inglese, ferma restando la
prevalenza della lingua italiana.
Il Contratto di Cessione sarà perfezionato avanti al notaio già designato dalla procedura di
Concordato Preventivo, in persona della dott.ssa Rita Merone con studio in Bologna Via Del
Monte n. 8.
6.3.
Le principali condizioni contrattuali che saranno contenute nel Contratto di Cessione saranno le
seguenti:
(i)
il prezzo di cessione dovrà essere regolato in unica soluzione contestualmente alla
sottoscrizione del Contratto di Cessione (“Closing”), mediante imputazione del deposito
cauzionale costituito in conformità al precedente punto 5;
le spese notarili, gli oneri fiscali come per legge e gli accessori del trasferimento (inclusi i
costi di trascrizione) rimarranno ad esclusivo carico dell’Aggiudicatario e dovranno
essere liquidati al momento del Closing;
(ii)
Bruno Magli non rilascerà alcuna garanzia, neppure per vizio ed evizione;
l’Aggiudicatario sarà pertanto responsabile in via diretta ed esclusiva delle risultanze e
degli esiti delle verifiche preliminari dallo stesso condotte in relazione ai marchi di Bruno
Magli ed ai diritti oggetto di cessione;
fermo quanto sopra, Bruno Magli farà sì che, al momento del Closing, il sequestro
conservativo disposto sui marchi di “Bruno Magli” (registrazioni italiane, comunitarie ed
internazionali) ad iniziativa delle società Romit S.p.A., Alberto Gozzi S.p.A,
Calzaturificio Galar s.r.l., Calzaturificio Stella s.r.l. sia stato revocato, rinunciato e/o
assentito di cancellazione;
(iii)
l’Aggiudicatario si impegnerà a subentrare nel contratto di licenza e di franchising
perfezionato da Bruno Magli con la società di diritto coreano Kumkang Shoe Co. Ltd. in
data 9 dicembre 2008 (“Contratto Licenza Corea”) e rilascerà comunque la più ampia
manleva e garanzia a Bruno Magli in relazione ad ogni eventuale pretesa, domanda,
richiesta di indennizzo e/o indennità a qualunque titolo formulata da e/o nei confronti di
Kumkang Shoe Co. Ltd., anche se avente titolo antecedente al Closing, in relazione alle
previsioni contenute nella clausola n. 10 del Contratto Licenza Corea;
(iv)
l’Aggiudicatario dovrà autorizzare Bruno Magli a completare la vendita delle giacenze di
magazzino ancora esistenti alla data del Closing, nonché a dare corso agli ordini ed alle
conseguenti vendite relative alla stagione Primavera / Estate 2015, anche eventualmente
per il tramite delle società controllate BM US e BM Japan; il tutto autorizzando ogni uso
dei marchi che sia necessario o opportuno per la commercializzazione dei prodotti di cui
si tratta;
l’Aggiudicatario non avrà diritto ad alcuna royalty od altra forma di remunerazione in
relazione a tali vendite ed ordini, neppure nel caso di Closing anticipato rispetto alla
omologazione; resta, tuttavia, ben inteso che Bruno Magli si impegnerà a fare uso dei
6
marchi secondo modalità e standard coerenti con il passato e tali da non pregiudicarne
l’immagine ed il carattere distintivo.
6.4.
L’Aggiudicatario - ferme le eventuali proposte al riguardo già formulate, che rimarranno per esso
vincolanti - si impegna sin d’ora a negoziare secondo buona fede con il consiglio di
amministrazione di Bruno Magli accordi finalizzati alla ripresa, diretta e/o indiretta, (di parte)
dell’attività d’impresa della Società, sulla base di condizioni che possano assicurare la massima
salvaguardia occupazionale e, contestualmente, tutelare l’indotto e preservare il collegamento del
brand con la tradizione, il gusto e la cultura del Made in Italy.
6.5.
La mancata approvazione e/o la mancata omologazione e/o la risoluzione o l’annullamento del
Concordato Preventivo di Bruno Magli non costituiscono inadempimento e/o violazione da parte
di Bruno Magli agli obblighi assunti con il presente Regolamento e pertanto non costituiscono
titolo per l’Aggiudicatario per avanzare richieste risarcitorie, restitutorie, indennitarie, nei
confronti di Bruno Magli e/o degli organi della procedura concordataria e/o per fare valere alcuna
responsabilità, per qualsivoglia titolo, nei confronti degli stessi.
7. ONERI DEI PARTECIPANTI ALLA PROCEDURA COMPETITIVA
7.1.
Ogni Partecipante sosterrà a proprio esclusivo carico tutti i costi necessari per la partecipazione
alla Procedura Competitiva disciplinata dal presente Regolamento, inclusi, a mero titolo
esemplificativo e non esaustivo, i costi relativi ai propri consulenti e ai propri legali, e questo
anche in ipotesi di sospensione, revoca e/o chiusura anticipata dalla Procedura Competitiva.
8. FORO COMPETENTE E LEGGE APPLICABILE
8.1.
Tutte le controversie e/o le contestazioni relative a quanto indicato nel presente Regolamento e/o
inerenti e/o connesse alla Procedura Competitiva in esso disciplinata e/o ad ulteriori attività ad
essa connesse saranno rimessa in via esclusiva alla cognizione del Giudice Delegato della
procedura di concordato preventivo di Bruno Magli che provvederà sulla stesse quali questioni
inerenti alla gestione di Bruno Magli in corso di procedura ex art. 167 della Legge Fallimentare.
In caso di contestazioni ovvero, comunque, in presenza di gravi motivi, il Giudice Delegato avrà
il potere di sospendere la Gara, anche dopo la sua apertura, fissando termini e condizioni per il
suo differimento.
8.2.
Fermo quanto sopra, nel caso in cui, per qualsivoglia motivo, il Giudice Delegato non fosse nella
condizione e/o difettasse di potere per dirimere l’eventuale contrasto insorto, esso sarà devoluto
alla competenza esclusiva del foro di Bologna, anche in caso di continenza o connessione, salve
eventuali competenze funzionali inderogabili.
8.3.
Legge regolatrice della Procedura Competitiva, della Gara e di tutti i conseguenti atti e/o contratti
esecutivi è e sarà esclusivamente quella italiana, con esclusione delle norme di diritto privato
internazionale.
Bruno Magli S.p.A.
Il legale rappresentante pro tempore
Dott. Giuseppe Pirola
7
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
216 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content