close

Enter

Log in using OpenID

bando di gara mediante procedura aperta

embedDownload
BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA
procedura: aperta art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, decreto legislativo n. 163 del 2006
criterio: offerta economicamente più vantaggiosa
ex art. 83 del decreto legislativo n. 163 del 2006
Servizio di assistenza all’ormeggio, disormeggio e di guardiania delle
imbarcazioni all’interno della C.d.M. n. 3/2010
nell’area portuale del Comune di Ischia (NA)
SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE
I.1) Denominazione , indirizzo e punti di contatto
Denominazione ufficiale: Ischia Risorsa Mare Srl - Società Unipersonale
Indirizzo postale:
Via Porto, 10
Città: Ischia
Codice postale: 80077
Paese:
Italia
Punti di contatto: Ufficio Diporto - Via Porto, 10
Telefono +39 081.3334070
All’attenzione di: Presidente del C.d.A. Stanislao D’Orta
Telefono +39 081.3334070
Posta Elettronica Certificata: [email protected]
Telefax +39 081.3331252
http://www.marinaischia.it
Amministrazione aggiudicatrice (URL):
http://www.marinaischia.it
Informazioni sulla gara (URL):
Ulteriori informazioni sono disponibili presso:
 I punti di contatto sopra indicato
□ Altro: completare l’allegato A.I.
Il capitolato d’oneri e la documentazione complementare sono disponibili presso:
 I punti di contatto sopra indicato
□ Altro: completare l’allegato A.II.
Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate a:
 I punti di contatto sopra indicato
□ Altro: completare l’allegato A.III
I.2) Tipo di amministrazione aggiudicatrice:
Società che svolge l’attività di gestione di porto turistico, nonché di approdi e specchi d’acqua per
l’ormeggio di unità da diporto.
SEZIONE II: OGGETTO DELL’APPALTO
II.1) Descrizione
II.1.1) Denominazione conferita all’appalto dall’amministrazione aggiudicatrice:
“Servizio di assistenza all’ormeggio, disormeggio e di guardiania delle imbarcazioni all’interno della
C.d.M. n. 3/2010 nell’area portuale del Comune di Ischia (NA)”
II.1.2) Tipo di appalto e luogo di esecuzione:
Tipo: Servizi
Luogo principale di esecuzione dell’appalto:
Area portuale nel Comune di Ischia Concessione
Demaniale Marittima n. 3/2010
II.1.3) Informazioni sugli appalti pubblici, l'accordo quadro o il sistema dinamico di acquisizione
SDA):
L'avviso riguarda un appalto pubblico
II.1.4) Informazioni relative all’accordo quadro:
(..omissis)
II.1.5) Breve descrizione dell’appalto:
L’appalto riguarda l’affidamento di alcuni servizi ausiliari alla gestione della Concessione Demaniale
Marittima n. 3/2010 rilasciata dalla Regione Campania alla Ischia Risorsa Mare Srl nel porto di Ischia, dalla
bitta n. 5 alla bitta n. 22 esclusa, per una superficie totale di mq 9.287,40 di cui mq 518,40 per n. 4 pontili
galleggianti, mq 8.496,00 per specchio acqueo, mq 273,00 per banchina, per l’ormeggio di unità da diporto,
per complessivi n. 83 posti barca come di seguito riportato:
 Fino a mt. 7,5 n. posti 9
Pagina 1 di 8






Fino a mt. 10,5 n. posti 22
Fino a mt. 12 n. posti 13
Fino a mt. 15 n. posti 25
Fino a mt. 18 n. posti 9
Fino a mt. 25 n. posti 4
Fino a mt. 50 n. posti 1
Il predetto piano ormeggi è da ritenersi puramente indicativo e comunque da riferirsi al periodo di alta
stagione turistica, mentre nel periodo invernale (bassa stagione) il numero di posti barca può subire delle
variazioni, che saranno puntualmente comunicate dalla stazione appaltante, dovute alla riduzione delle
classi delle unità da diporto presenti nel piano, che consentirà l’ormeggio fino a n. 110 imbarcazioni.
I servizi da erogare a titolo esemplificativo con continuità e che saranno analiticamente dettagliati nel
capitolato prestazionale dovranno essere i seguenti:
a) servizio di assistenza all’ormeggio e disormeggio da terra ed in acqua;
b) servizio di guardiania;
c) servizio di prevenzione e pronto intervento in caso di incendi;
d) servizio di accoglienza ed assistenza tecnica in banchina;
e) servizio di pulizia e manutenzione ordinaria delle opere e degli impianti di ormeggio.
Il tutto come meglio specificato nel Capitolato prestazionale d’appalto.
II.1.6) Vocabolario comune per gli appalti (CPV):
Oggetto principale
Vocabolario principale
Vocabolario supplementare
Servizi
63723000-3
II.1.7) L'appalto è disciplinato dall'accordo sugli appalti pubblici (AAP):
SI
NO
II.1.8) Divisione in lotti : Questo appalto è suddiviso in lotti
II.1.9) Informazioni sulle varianti - Ammissibilità di varianti
SI
II.2) Quantitativo o entità dell’appalto
II.2.1) Quantitativo o entità totale (IVA esclusa):
€/anno 237.237,74 x 3 anni = € 711.713,21
II.2.2) Opzioni:
SI
II.3) Durata dell’appalto
Durata in mesi: 36 mesi decorrenti dalla data di sottoscrizione del contratto
SEZIONE III: INFORMAZIONI DI CARATTERE GIURIDICO, ECONOMICO, FINANZIARIO E
TECNICO
III.1) Condizioni relative all’appalto
III.1.1) Cauzioni e garanzie richieste:
a) per i concorrenti: garanzia provvisoria di € 14.234,26 pari al 2% dell’importo complessivo
dell’appalto, costituita con le modalità e nel rispetto delle prescrizioni di cui all’art. 75 del Dlgs
12.04.2006, n. 163. L’importo della garanzia è ridotto del 50% per gli operatori economici in
possesso delle certificazione di cui al comma 7;
b) per l’aggiudicatario: cauzione definitiva (art. 113 D.lgs. 163/2006 e art. 123 del DPR 207/2010), per
la stipula del contratto, pari al 10% dell’importo complessivo dell’appalto eventualmente
incrementato nelle misure previste dall’art. 113 del D.lgs. 163/2006 e s.m.i.. L’importo della
garanzia è ridotto del 50% per gli operatori economici in possesso delle certificazione di cui al
comma 7;
c) per l’aggiudicatario: polizza assicurativa per rischi di esecuzione (C.A.R.) per un importo non
inferiore all’importo del contratto, e per responsabilità civile per danni a terzi (R.C.T.) per un
importo di € 500.000,00 ex art. 129, comma 1, d.lgs. n. 163 del 2006, e s.m.i. secondo le forme e le
modalità di cui all’art. 125 del DPR 207/2010;
Pagina 2 di 8
III.1.2) Principali modalità di finanziamento e di pagamento:
a) finanziamento mediante Fondi di bilancio della Società;
b) corrispettivo a corpo e a misura ai sensi degli articoli 53, comma 4, terzo periodo, e 82, comma 2,
lettera b), del D.Lgs 163/2006 e dell’art. 43 comma 6 del DPR 207/2010 come meglio descritti nel
Capitolato prestazionale d’appalto. Non è prevista alcuna anticipazione.
c) Per gli importi “a corpo”:
L’importo spettante per l’espletamento dei servizi appaltati, sarà corrisposto secondo le seguenti
modalità:
 per i mesi di Gennaio, Febbraio, Marzo e Dicembre, una somma complessiva pari al 20%
dell’offerta aggiudicataria dell’incarico;
 per i mesi di Aprile, Maggio, Ottobre e Novembre, una somma complessiva pari al 30%
dell’offerta aggiudicataria dell’incarico;
 per i mesi di Giugno Luglio, Agosto e Settembre, una somma complessiva pari al 50%
dell’offerta aggiudicataria dell’incarico.
Sull’importo di ogni rata, a garanzia dell’osservanza delle norme in materia di contribuzione
previdenziale e assistenziale, verrà operata una ritenuta dello 0,50% (zero virgola cinquanta per
cento), da liquidarsi, nulla ostando, al pagamento della rata finale.
d) Per gli importi “a misura” il pagamento verrà effettuato secondo la quantità effettiva della
prestazione, previa rendicontazione degli stessi. Nel caso in cui gli importi “a misura” raggiungano
la quota stabilita nel Sommario di Spesa, per le ulteriori servizi extra, verrà predisposto puntuale
ordine di servizio con il relativo ammontare della spesa.
III.1.3) Soggetti ammessi alla procedura di gara:
Sono ammessi a partecipare alla procedura di affidamento i soggetti di cui all’art. 34 del D. Lgs n. 163/2006
in possesso dei requisiti specificati ai successivi punti e secondo le modalità di cui agli artt. 92, 93, e 94 del
DPR 207/2010.
Sono altresì ammessi i concorrenti costituiti da imprese che intendono riunirsi o consorziarsi ai sensi dell’art.
37 del DLgs 163/06 e s.m.i., nonché i concorrenti stabiliti in altri Stati, ai sensi dell’art. 34 comma 1, lett. fbis del DLgs 163/06 e s.m.i. In tal caso, l’impegno a costituire il raggruppamento, al fine di garantire
l’immodificabilità ai sensi dell’art. 37, comma 9 e comma13 del DLgs 163/06 e s.m.i., deve specificare il
modello (orizzontale, verticale o misto) e se vi siano imprese cooptate ai sensi dell’art. 92, 4° comma, del
D.P.R. 207/2010, nonché specificare le parti dei servizi che verranno eseguite da ciascuna impresa
raggruppata o consorziata. E’ data la facoltà di avvalersi di quanto previsto dall’art. 49 del citato D.Lgs. con
le modalità indicate nel disciplinare di gara.
III.1.4) Altre condizioni particolari cui è soggetta la realizzazione dell’appalto:
Il capitolato speciale d’appalto costituisce parte integrante e sostanziale del contratto d’appalto.
III.2) Condizioni di partecipazione
III.2.1) Situazione personale degli operatori, inclusi i requisiti relativi all’iscrizione nell’albo
professionale o nel registro commerciale:
1) Requisiti di ordine generale e assenza di cause di esclusione ex art. 38, comma 1, del d.lgs. n. 163 del
2006, alle condizioni di cui ai commi 1-bis e 2 della stessa norma, dichiarati come da disciplinare di
gara, e come di seguito riportati:
a) fallimento, liquidazione coatta, concordato preventivo, salvo il caso di cui all'articolo 186-bis
del regio decreto 16 marzo 1942, n. 267, o altro procedimento per una di tali situazioni;
b) pendenza procedimento per l'applicazione di una misura di prevenzione o di una causa
ostativa di cui rispettivamente all’art. 6 o all’art. 67 del d.lgs. n. 159 del 2011;
c) sentenza di condanna passata in giudicato, o decreto penale di condanna divenuto
irrevocabile, oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell'art. 444
c.p.p., per reati gravi in danno dello Stato o della Comunità o che incidono sulla moralità
professionale;
Pagina 3 di 8
d) violazione del divieto di intestazione fiduciaria posto all'art. 17 della legge n. 55 del 1990;
e) violazioni gravi, definitivamente accertate, alle norme in materia di sicurezza e a ogni altro
obbligo derivante dai rapporti di lavoro;
f) grave negligenza o malafede nell'esecuzione delle prestazioni affidate dalla stazione
appaltante che bandisce la gara; o errore grave nell'esercizio dell’attività professionale;
g) violazioni gravi, definitivamente accertate, rispetto agli obblighi relativi al pagamento delle
imposte e tasse, secondo la legislazione italiana o quella dello Stato in cui sono stabiliti;
h) iscrizione nel casellario informatico per aver presentato falsa dichiarazione o falsa
documentazione in merito a requisiti e condizioni rilevanti per la partecipazione a procedure
di gara e per l’affidamento dei subappalti;
i) violazioni gravi, definitivamente accertate, alle norme in materia di contributi previdenziali e
assistenziali, secondo la legislazione italiana o dello Stato in cui sono stabiliti;
l) non essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavori dei disabili di cui a
legge n. 68 del 1999;
m) sanzione di interdizione di cui all’art. 9, comma 2, lettera c), d.lgs. n. 231 del 2001 o altra
sanzione che comporta il divieto di contrarre con la pubblica amministrazione, oppure
provvedimento interdittivo di cui all'art. 14, comma 1, d.lgs. n. 81 del 2008;
m-bis) iscrizione nel casellario informatico per aver presentato falsa dichiarazione o falsa
documentazione ai fini del rilascio dell'attestazione SOA nell’anno precedente;
m-ter) vittime dei reati di concussione o estorsione, aggravati per associazione mafiosa, che non
hanno denunciato i fatti all’autorità giudiziaria, emergente dagli indizi a base della richiesta
di rinvio a giudizio formulata nell’anno antecedente alla pubblicazione del bando di gara;
m-quater) situazione di controllo o altra relazione, con altro partecipante alla stessa procedura, che
comporti l’imputazione delle offerte a un unico centro decisionale, alle condizioni di cui
all’art. 38, comma 2;
2) le condizioni di cui al punto 1), lettera c), valgono anche per soggetti cessati nell’anno antecedente la
data di pubblicazione del presente bando di gara;
3) ai sensi dell’art. 1-bis, comma 14, legge n. 383 del 2001, di non essersi avvalso dei piani individuali
di emersione o di essersi avvalso di tali piani a condizione che gli stessi si siano conclusi;
4) assenza di partecipazione plurima artt. 36, comma 5, e 37, comma 7, d.lgs. n. 163 del 2006;
5) sottoscrizione, per accettazione, delle dichiarazioni (MODELLO 7.) di cui agli artt. 51, 52 e 53 della
legge regionale n. 3 del 27.02.2007 e ss. mm. ed ii.;
6) accettazione delle clausole riportate nel protocollo di legalità sottoscritto nell’anno 2008 dal Comune
di Ischia, socio unico della Stazione Appaltante, con la Prefettura/U.T.G. di Napoli mediante
dichiarazione (MODELLO 8.) di impegno al suo rispetto.
7) accettazione, senza condizione o riserva alcuna, tutte le norme e disposizioni contenute nel Bando di
gara, nel Disciplinare di gara e relativi allegati, nel Capitolato Speciale d’Appalto, in tutti i
rimanenti elaborati di gara.
III.2.2) Capacità economica e finanziaria:
Il possesso dei requisiti è provato, a pena esclusione, con le modalità, le forme e i contenuti previsti
nel disciplinare di gara.
Requisiti minimi richiesti:
1) Aver realizzato, nell'ultimo triennio (2011-2013), un fatturato globale d’impresa non inferiore ad €
1.423.426,42;
2) Aver realizzato, nell'ultimo triennio (2011-2013), un fatturato specifico d’impresa relativo ai servizi
di ormeggio, disormeggio e guardiania di unità da diporto, comparabili a quelli oggetto del presente
appalto, non inferiore ad €/anno 237.237,74.
Si precisa che non è riconosciuto l’importo calcolato come media annua, ma bensì per ogni singolo
anno.
Nel caso in cui il concorrente abbia iniziato la propria attività da meno di tre anni, potrà soddisfare il
Pagina 4 di 8
requisito di cui al punto 1) dimostrando di aver realizzato un fatturato e svolto i suddetti servizi per
importi proporzionalmente ridotti in base all'effettivo periodo di attività.
III.2.3) Capacità tecnica e professionale:
Il possesso dei requisiti è provato, a pena esclusione, con le modalità, le forme e i contenuti previsti
nel disciplinare di gara.
Requisiti minimi richiesti:
1) Iscrizione alla C.C.I.A.A. o altro registro ufficiale per i concorrenti stabiliti in altri paesi della U.E.
per l'esercizio delle attività inerenti i servizi oggetto dell'appalto; l'oggetto sociale risultante dal
certificato di iscrizione CCIAA in corso di validità deve espressamente riportare i riferimenti alle
attività da svolgere nel servizio oggetto di gara;
2) Iscrizione se cooperativa o consorzio di cooperative, anche all'Albo delle società cooperative istituito
presso il Ministero delle Attività Produttive, ai sensi del D.M. 23.6.2004 e le cui finalità statutarie
rientrino nella gestione del servizio oggetto del presente;
3) Adeguata equipaggiamento tecnico, mezzi nautici, attrezzatura tecnica tale da consentire l'esecuzione
dei servizi in appalto. (VEDI punto 2.3. del DISCIPLINARE DI GARA per REQUISITI E
ATTREZZATURE);
4) Adeguato personale amministrativo e tecnico, professionalmente idoneo perché sia concretamente
responsabile della prestazione dei servizi in appalto, (VEDI punto 2.3. del DISCIPLINARE DI
GARA per REQUISITI DEL PERSONALE).
SEZIONE IV: PROCEDURA
IV.1) Tipo di procedura: Aperta
IV.2) Criterio di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell’art. 83 del D.Lgs n.
163/2006, e successive modifiche e integrazioni, con le modalità previste dall’art.120 del Regolamento del
Codice, effettuata con il metodo aggregativo compensatore di cui all'allegato "G" del Regolamento del
Codice in ragione di quella più favorevole per l'amministrazione sulla base dei seguenti elementi di
valutazione e relativi fattori ponderali:
ELEMENTI DI VALUTAZIONE
Sub pesi Ponderazione
A
OFFERTA TECNICA
85/100
A.1
Caratteristiche qualitative e metodologiche dell’offerta (45 punti)
-
Piano di svolgimento delle attività (20 punti)
Descrizione delle modalità organizzative delle diverse attività al fine di
ottimizzare lo svolgimento dei servizi (complesso di risorse umane,
strumentali e metodologiche, che si intende attuare, con particolare
riferimento all’organizzazione dei servizi a terra ed a mare, al numero
delle unità lavorative e alle relative professionalità ed esperienze che
verranno impiegate).
1. L’organizzazione dei servizi a terra e a mare;
2. Personale impiegato, le professionalità e l’esperienza con
particolare riferimento alle arti marinaresche oggetto
dell’appalto.
- Migliorie da apportare ai servizi (25 punti)
Descrizione delle migliorie sotto il profilo tecnico-organizzativo delle
diverse attività al fine di ottimizzare lo svolgimento dei servizi oggetto
dell’appalto come seguito specificato:
a) servizio di assistenza all’ormeggio e disormeggio da terra ed in acqua;
b) servizio di guardiania;
c) servizio di prevenzione e pronto intervento in caso di incendi;
d) servizio di accoglienza ed assistenza tecnica in banchina;
Pagina 5 di 8
10
10
5
2
4
7
e) servizio di pulizia e manutenzione ordinaria delle opere e degli
7
impianti di ormeggio
Caratteristiche integrative dell’offerta (40 punti)
A.2
-
a)
b)
c)
d)
e)
Integrazioni da apportare ai servizi
1. Attività integrative che sotto il profilo tecnico-organizzativo
ottimizzino lo svolgimento dei servizi oggetto dell’appalto
nell’ambito dell’area in concessione. Descrizione delle
modalità organizzative delle diverse attività (complesso di
risorse umane, strumentali e metodologiche, che si intende
attuare, con particolare riferimento all’organizzazione dei
servizi a terra ed a mare, al numero delle unità lavorative e
alle relative professionalità ed esperienze che verranno
impiegate), con riferimento ai servizi oggetto dell’appalto
come di seguito specificato:
servizio di assistenza all’ormeggio e disormeggio da terra ed in acqua;
servizio di guardiania;
servizio di prevenzione e pronto intervento in caso di incendi;
servizio di accoglienza ed assistenza tecnica in banchina;
servizio di pulizia e manutenzione ordinaria delle opere e degli
impianti di ormeggio
2. Attività turistiche promozionali integrative dei servizi
B
C
portuali offerti dalla stazione appaltante.
OFFERTA ECONOMICA
Ribasso percentuale sull’importo a base d’asta
TOTALE
7
3
7
7
11
5
15/100
15
100/100
IV.3) Informazioni di carattere amministrativo
IV.3.1) Numero di riferimento attribuito al dossier dall’amministrazione aggiudicatrice:
CUP : C33J14000310005
CIG : 603857668D
IV.3.2) Pubblicazioni precedenti relative allo stesso appalto: NO
IV.3.3) Condizioni per prendere visione della documentazione:
La Documentazione di gara è visibile presso l’Ufficio Diporto della Ischia Risorsa Mare Srl sito alla Via
Porto, 10 – 80077 Ischia (NA) nei giorni martedì e giovedì dalle ore 10.30 alle 12.30. A richiesta dei
concorrenti è possibile averne copia gratuitamente.
IV.3.4) Termine perentorio per la ricezione delle offerte:
Giorno: Mercoledì Data: 04-02-2015 Ora: 12:00
Le offerte dovranno pervenire secondo le modalità previste nel disciplinare di gara, esclusivamente
all’Ufficio Protocollo della stazione appaltante sito alla Via Porto n. 10 – 80077 Ischia (NA), che ne rilascerà
apposita ricevuta.
IV.3.6) Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte:
Tutta la documentazione afferente la partecipazione alla presente gara deve essere redatta in lingua italiana e
se redatta in una lingua diversa dall’italiano, dovrà essere accompagnata da una traduzione in lingua italiana,
conforme al testo originale e dalla dichiarazione sostitutiva di atto notorio resa dal soggetto che ha redatto la
traduzione, attestante la fedeltà al testo originale.
IV.3.7) Periodo minimo durante il quale l’offerente è vincolato alla propria offerta:
giorni 180 dal termine ultimo per il ricevimento delle offerte riportato al punto IV.3.4).
IV.3.8) Data e modalità di apertura delle offerte:
Giorno: Giovedi Data: 05-02-2015 Ora: 10:30
Luogo:
Pagina 6 di 8
Ufficio Diporto della Società Ischia Risorsa Mare Srl, sito alla Via Porto n. 10 80077 Ischia (NA).
Persone ammesse ad assistere all’apertura delle offerte:
Rappresentanti dei concorrenti, in numero massimo di 2 persone per ciascuno; i soggetti muniti di delega o
procura, o dotati di rappresentanza legale o direttori tecnici dei concorrenti, come risultanti dalla
documentazione presentata, possono chiedere di verbalizzare le proprie osservazioni.
SEZIONE VI: ALTRE INFORMAZIONI
VI.1) Trattasi di un appalto periodico: NO
VI.2) Appalto connesso ad un progetto/programma finanziato da fondi comunitari: NO
VI.3) Informazioni complementari:
a) appalto indetto con Deliberazione del C.d.A. n. 000 dell’11.11.2014 (art. 55, comma 3, d.lgs. n. 163
del 2006);
b) tutta la documentazione diversa dalla offerta tecnica ed economica deve essere inserita nel plico di
invio;
c) l’offerta tecnica deve essere inserita in apposita busta interna al plico e contrassegnata dalla dicitura
«offerta tecnica» con le proposte di varianti migliorative ed integrative relative agli elementi di
valutazione di cui al punto IV.2.. Le varianti devono essere contenute nei limiti stabiliti dal
disciplinare di gara e non possono comportare aumento di spesa; in assenza di proposte migliorative
relative ad uno o più d’uno dei predetti elementi agli stessi è attribuito il coefficiente zero;
d) l’offerta economica deve essere inserita in apposita busta interna al plico e contrassegnata dalla
dicitura «offerta economica» mediante ribasso percentuale sul prezzo posto a base di gara costituito
dall’importo dei lavori (soggetto a ribasso) di cui al punto II.2.1);
e) aggiudicazione con il metodo aggregativo compensatore di cui all’allegato “G” al D.P.R. n. 207 del
2010;
f) aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida (art. 55, comma 4, d.lgs. n. 163 del
2006);
g) indicazione dei lavori che si intendono subappaltare; la Stazione appaltante provvede al pagamento
diretto dei subappaltatori (art. 118, d.lgs. n. 163 del 2006);
h) obbligo per i raggruppamenti temporanei e consorzi ordinari di dichiarare l’impegno a costituirsi e
di indicare le quote di partecipazione e le parti di servizi da affidare a ciascun operatore economico
raggruppato o consorziato (art. 37, commi 8 e 13, d.lgs. n. 163 del 2006);
i) obbligo per i consorzi stabili, nonché per i consorzi di cooperative o di imprese artigiane, qualora
non eseguano i lavori in proprio, di indicare i consorziati esecutori e, per questi ultimi, dichiarazioni
sul possesso dei requisiti di cui al punto III.2.1) (artt. 36 e 37, comma 7, d.lgs. n. 163 del 2006);
j) indicazione del domicilio eletto per le comunicazioni e dell’indirizzo di posta elettronica e/o del
numero di fax per le predette comunicazioni; (art. 79, comma 5-quinquies, d.lgs. n. 163 del 2006);
k) pagamento di euro 70,00 a favore dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici, con
versamento on-line al portale http://riscossione.avlp.it previa registrazione mediante carta di credito
Visa, MasterCard, Diners, AmEx oppure in contanti, muniti del modello di pagamento rilasciato dal
Servizio di riscossione, presso i punti vendita dei tabaccai lottisti abilitati al pagamento di bollettini,
indicando codice fiscale e il CIG di cui al punto IV.3.1);
l) obbligo di dichiarazione di avere esaminato gli elaborati di gara, di essersi recati sul luogo, di
conoscere e aver verificato tutte le condizioni, ai sensi dell’art. 106, comma 2, d.P.R. n. 207 del
2010, con obbligo di sopralluogo assistito in sito e di presa visione degli atti progettuali attestato
dalla Stazione appaltante;
m) ogni informazione, specificazione, modalità di presentazione della documentazione per
l’ammissione e dell’offerta, modalità di aggiudicazione, indicate nel disciplinare di gara, parte
integrante e sostanziale del presente bando;
n) documentazione di gara completa e ogni altro documento complementare, compresi disciplinare di
gara e modelli per dichiarazioni (utilizzabili dai concorrenti), con accesso gratuito, libero, diretto e
Pagina 7 di 8
completo all’indirizzo internet http://www.marinaischia.it (art. 70, comma 9, d.lgs. n. 163 del 2006);
o) controversie contrattuali deferite all’Autorità giudiziaria, con esclusione della competenza arbitrale;
p) Responsabile del procedimento: Presidente del C.d.A. Stanislao D’Orta, recapiti come al punto I.1).
q) Le informazioni di dettaglio e tutte le ulteriori precisazioni in merito alla procedura di evidenza
pubblica sono specificate nel disciplinare di gara;
r) Ulteriori eventuali precisazioni ritenute necessarie dall’Ente Appaltante saranno pubblicate
esclusivamente sul sito del committente. Tali precisazioni andranno ad integrare a tutti gli effetti la
lex di gara;
s) Eventuali quesiti diretti ad ottenere chiarimenti su semplici aspetti del bando e del disciplinare di
gara saranno soddisfatti a condizione che pervengano almeno cinque giorni lavorativi prima della
scadenza del termine di presentazione offerta;
t) Le dichiarazioni ed i documenti possono essere oggetto di richieste di chiarimenti da parte della
stazione appaltante con i limiti e alle condizioni di cui all’art. 46 del Codice. Il mancato, inesatto o
tardivo adempimento alle richieste della stazione appaltante, formulate ai sensi dell’art. 46 comma 1
e comma 1-ter (introdotto dall’art. 39, comma 2, del d.l. 24 giugno 2014, n. 90, convertito, con
modificazioni, dalla l. 11 agosto 2014, n. 114), costituisce causa di esclusione. La sanzione
pecuniaria prevista dall’art. 38, comma 2-bis, del Codice è fissata in € 3.500,00 (Euro
tremilcinquecento/00);
u) Si precisa che questa Stazione Appaltante non fornisce risposte su casistiche specifiche riguardanti il
possesso dei requisiti di qualificazione da parte dei singoli concorrenti. La valutazione in ordine ai
requisiti posseduti dai singoli concorrenti è rimessa alla Commissione di gara.
v) Riserva di aggiudicazione: la stazione appaltante si riserva di differire, spostare o revocare il
presente procedimento di gara, senza alcun diritto degli offerenti a rimborso spese o
quant’altro.
VI.4) Procedure di ricorso:
VI.4.1) Organismo responsabile delle procedure di ricorso:
Tribunale Amministrativo Regionale Campania sede di Napoli.
Organismo responsabile delle procedure di mediazione:
Responsabile del procedimento di cui al punto VI.3, lettera o).
VI.4.2) Presentazione di ricorso:
Informazioni precise sui termini di presentazione di ricorso: ricorso al TAR nei termini dell'art. 120, co.5
D.Lgs. 2/07/2010 n.104 (trenta giorni dalla pubblicazione del bando o dalla comunicazione dell'atto, ovvero
in ogni altro caso dalla conoscenza del medesimo.
VI.4.3) Servizio presso il quale sono disponibili informazioni sulla presentazione dei ricorsi:
Responsabile del procedimento di cui al punto VI.3, lettera p).
Luogo:
Ufficio Diporto della Società Ischia Risorsa Mare Srl, sito alla Via Porto n. 10 80077 Ischia (NA).
Persone ammesse ad assistere all’apertura delle offerte:
Rappresentanti dei concorrenti, in numero massimo di 2 persone per ciascuno; i soggetti muniti di delega o
procura, o dotati di rappresentanza legale o direttori tecnici dei concorrenti, come risultanti dalla
documentazione presentata, possono chiedere di verbalizzare le proprie osservazioni.
Ischia. 04.12.2014
Il Responsabile del Procedimento
Presidente del C.d.A.
Stanislao D’Orta
Pagina 8 di 8
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
130 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content