close

Enter

Log in using OpenID

Centri IATRIS 2014 [PDF - 404.85 kbytes]

embedDownload
Centri IATRIS
Istituto Superiore di Sanità (ISS)
L’ISS ha promosso la costituzione della rete IATRIS e ne coordina tutte le attività. L’ISS presenta una massa
critica unica di conoscenze nell’ambito della medicina traslazionale ed offre l’accesso alle sue strutture
d’avanguardia ed expertise nell’ambito delle piattaforme di prodotto come i prodotti medicinali per terapie
avanzate, le piccole molecole, i traccianti per Imaging Molecolare, i biomarcatori e i vaccini. Negli ultimi
anni è stata attivata FaBioCell, una GMP (Good Manufacturing Practice) facility, dedicata allo sviluppo di
prodotti per terapie cellulari. FaBioCell è un laboratorio pubblico fra i primi nel panorama italiano,
autorizzato alla produzione di farmaci cellulari e vaccini terapeutici, da utilizzare per sperimentazioni
cliniche innovative nei settori dell’immunoterapia dei tumori. ISS
Istituto Ortopedico Rizzoli (IOR)
Dichiarato IRCCS nel 1981, lo IOR è una struttura ospedaliera e di ricerca altamente specializzata nel campo
dell'ortopedia e traumatologia, con elevata integrazione tra l'attività di assistenza e l'attività di ricerca
scientifica. Lo IOR è sede per l’insegnamento universitario grazie alla convenzione con l'Università di
Bologna. Presso l'Istituto è inoltre operante da tempo una Banca del Tessuto Muscolo-Scheletrico per la
raccolta, la conservazione, la processazione e la distribuzione di cellule e tessuti muscolo-scheletrici. La
Banca dispone anche di una Tissue Factory, approvata dal Centro Nazionale Trapianti, destinata alla
manipolazione asettica di tessuti umani e di paste d’osso, e di una Cell Factory, autorizzata da AIFA sia
come officina farmaceutica per la produzione di prodotti per terapia cellulare, che come Laboratorio di
Quality Control. IOR
L’istituto Scientifico San Raffaele (HSR)
Riconosciuto IRCCS nel 1972, inizialmente specializzato nel diabete e nelle malattie metaboliche, l’HSR si
basa oggi su un modello che sfrutta le sinergie fra Clinica, Ricerca e Didattica. Include il Dipartimento di Bio
Tecnologie (DIBIT) che comprende due importanti centri di ricerca: il San Raffaele Telethon Institute for
Gene Therapy (HSR-TIGET), la cui missione è l'applicazione clinica della terapia genica, e lo Stem Cell
Research Institute (SCRI), che studia la biologia e le applicazioni terapeutiche delle cellule staminali. HSR
Istituto Dermopatico dell’Immacolata (IDI)
IRCCS dal 1990, l’IDI è una struttura ospedaliera e di ricerca biomedica per la dermatologia. Nell’IDI viene
svolta ricerca applicata, pre-clinica e clinica, a vocazione traslazionale nell’area dermatologica e della
patologia vascolare periferica. L’IDI possiede inoltre una struttura laboratoristica dedicata alla ricerca
industriale nel settore delle terapie cellulari basate su cellule staminali epiteliali. Tale struttura è
specializzata nella produzione di epidermide ricostituita in vitro destinata a trapianto autologo per impieghi
nelle patologie della pigmentazione (genetiche e acquisite), nelle ustioni, nelle ulcere croniche, nella
ricostruzione post-operatoria o post-traumatica degli epiteli e nella medicina estetica. IDI
Centro per la Medicina Rigenerativa (CMR)
Il CMR è un centro altamente specializzato nel campo della biologia e della applicazione clinica delle cellule
staminali epiteliali. Oltre ai laboratori dotati delle più sofisticate apparecchiature per ricerche dedicate alla
biochimica, biologia molecolare, microscopia confocale, istologia e citologia, il CMR è dotato di un
laboratorio GMP, per l’allestimento di colture di cellule staminali da epiteli di rivestimento destinate alle
applicazioni cliniche di terapia cellulare e terapia genica. CMR
Istituto Mediterraneo per i Trapianti e Terapie ad Alta Specializzazione (ISMETT)
L’ISMETT nasce come progetto di sperimentazione gestionale grazie ad una partnership tra la Regione
Sicilia, attraverso le Aziende Ospedaliere di Palermo ARNAS Civico e Vincenzo Cervello e la University of
Pittsburgh Medical Center UPMC. ISMETT opera nel campo della cura delle insufficienze funzionali terminali
d’organo, dei trapianti d’organo e della medicina rigenerativa. Dal 2007 ISMETT ha istituito l’Unità di
Medicina Rigenerativa e Terapie Cellulari, le cui attività di ricerca e produzione di cellule sono rivolte a
sostenere i programmi clinici di trapianto e terapie cellulari per la cura delle insufficienze terminali
d’organo. L’Unità di Medicina Rigenerativa e Terapie Cellulari dispone di laboratori di produzione conformi
alle Norme GMP. Ai fini della partecipazione ai bandi europei, ISMETT è riconosciuto dalla Commissione
Europea quale "Research Organisation". ISMETT
Istituto Nazionale Tumori Regina Elena (IRE)
Il Regina Elena di Roma è Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico (IRCCS) dal 1939. Opera nella aree
più avanzate della ricerca clinica occupandosi della cura delle patologie tumorali a più elevata incidenza e a
più alto impatto sociale. Le attività dell’Istituto - inserite nell’ambito di progetti nazionali ed internazionali hanno come obiettivi principali la ricerca nei settori dell’epidemiologia, dell’eziologia dei tumori, della
trasformazione e progressione neoplastica e delle terapie sperimentali. L’IRE svolge inoltre attività di
ricerca applicata nella diagnostica biomolecolare e strumentale, in epidemiologia e diagnostica precoce e
attua protocolli standard o innovativi per il trattamento e la riabilitazione del paziente oncologico. IFO
Istituto Nazionale Tumori "Fondazione Pascale"
L'Istituto Nazionale Tumori "Fondazione Pascale" è il maggiore IRCCS Oncologico del Mezzogiorno ed è
Centro di Riferimento per la rete oncologica nazionale e regionale. L'Istituto persegue finalità di ricerca
prevalentemente clinica, e di ricerca applicata nel campo biomedico.La missione dell'Istituto è di
raggiungere l'eccellenza nel campo dell'oncologia e l'individuazione di nuovi ed idonei indirizzi in materia di
prevenzione, diagnosi e cura delle patologie tumorali attraverso la ricerca clinica e l'innovazione
tecnologica e gestionale, spostando la centralità dalla malattia al malato. INT-Napoli
Istituto di Ricerche Farmacologiche ‘Mario Negri’ (IRFMN)
L'IRFMN è un’organizzazione scientifica la cui ricerca biomedica è focalizzata sul cancro, malattie nervose e
mentali, malattie dell’apparato cardio-vascolare, malattie rare e sulla salute materno-infantile. L'IRFMN ha
particolari competenze nella valutazione pre-clinica del farmaco chimico e nella ricerca traslazionale in
campo farmacologico. IRFMN
Fondazione IRCCS Istituto Nazionale Tumori, Milano (INT-Milano)
L’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano si pone come obiettivi: i) la ricerca nel campo dei tumori, per
capirne meglio i meccanismi biologici e per migliorare continuamente i sistemi di diagnosi e le cure; ii) la
diagnosi e la cura dei tumori, con i metodi che vengono riconosciuti internazionalmente come i più validi;
iii) l'informazione oncologica dei cittadini e la formazione del personale medico e infermieristico impegnato
nel trattamento del cancro. La realtà d'avanguardia dell'INT di Milano si fonda sugli oltre 350 progetti di
ricerca, per molti di essi si tratta di studi multicentrici. Tutte le specialità che contribuiscono alla diagnosi e
alla cura dei tumori vengono utilizzate: dalla chirurgia oncologica a quella ricostruttiva, dai sistemi più
aggiornati di diagnosi per immagini alla radioterapia e alla chemioterapia. INT-Milano
Consorzio CNCCS (Collezione Nazionale di Composti Chimici e Centro Screening)
Il CNCCS è un consorzio pubblico-privato costituito nel 2010 dal Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR),
dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) e da IRBM Science Park. L’obiettivo del CNCCS è di creare una
repository nazionale ed europea di composti chimici associati ad un centro di screening (HTS) per
l’identificazione di nuovi leads attivi su bersagli biologici di interesse. I composti chimici, sintetizzati da enti
pubblici e privati, vengono collezionati e testati con l’obiettivo di aumentare ed accelerare la traslazione
delle nuove scoperte della ricerca di base nello sviluppo di molecole per lo studio di funzione di geni,
meccanismi biologici e nuovi farmaci. CNCCS
IRCCS-Istituto Dermatologico “San Gallicano”, Roma
L’Istituto Dermatologico San Gallicano (ISG) è un IRCCS monospecialistico dermatologico e fa parte insieme
all'Istituto Regina Elena, degli Istituti Fisioterapici Ospitalieri (IFO). L'ISG rappresenta un centro di
riferimento nazionale per la diagnosi e la cura delle patologie dermatologiche e a trasmissione sessuale. Le
attività dell’Istituto sono rivolte alle patologie dermatologiche immuno-infiammatorie, oncologiche,
allergologiche ed infettive con servizi di degenza ordinaria, di day hospital e di day surgery. Nella S.C.
Patologia Clinica e Microbiologica e Laboratorio Sperimentale di Immunologia ed Allergologia
Dermatologica sono in corso studi preparatori per la conduzione di sperimentazioni cliniche vaccinali contro
l’HIV/AIDS in Europa e nei Paesi in via di sviluppo. San Gallicano
IRCCS-Istituto Nazionale per le Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani”, Roma
L’ Istituto Nazionale per le Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani” è un IRCCS dedicato alla prevenzione,
diagnosi e cura delle malattie infettive. La ricerca dell’Istituto è ispirata alla integrazione tra progetti di
ricerca epidemiologica, preclinica e clinica ed affronta patologie infettive emergenti o riemergenti
importanti come l’infezione da HIV, da tubercolosi e da virus epatitici. La ricerca clinica è rivolta
principalmente allo studio della malattia da HIV delle infezioni da virus epatitici e delle infezioni gravi e
dell’ospite immunocompromesso. I modelli clinici di terapia antivirale sono analizzati con particolare
riguardo a: strategie differenziali di inizio terapia, valutazione dell’efficacia virologica, controllo degli effetti
collaterali, gestione del fallimento terapeutico, monitoraggio della resistenza a farmaci antivirali, strategie
di immunoricostituzione e immunoterapia. INMI
IRCCS-Ospedale oncologico di Bari, Istituto Tumori “Giovanni Paolo II” Giovanni Paolo II
Centro Regionale Biomarcatori Diagnostici Prognostici e Predittivi, Azienda ULSS 12, Venezia
E’ riconosciuto dalla Regione Veneto come Centro Regionale Specializzato con caratteristiche di eccellenza.
La ricerca rappresenta l’attività qualificante del Centro Regionale e si caratterizza per interdisciplinarietà,
finalità prevalentemente translazionali e ricadute formative. Nel centro è stata collaudata e messa a punto
prima dell’uso clinico routinario in Italia la maggior parte dei marcatori tumorali ora in uso, contribuendo in
modo determinante al loro impiego. L’attività del CRIBT riguarda principalmente la ricerca di trasferimento
nel campo della diagnostica di laboratorio in oncologia, e si sviluppa in aree di competenza che vanno dalla
validazione di nuovi marcatori per uso clinico al “Health Technology Transfer (HTA)” nell’ambito dei
biomarcatori e nuovi dispositivi diagnostici. CRIBT
Centro di Riferimento Oncologico, Aviano (PN)
Il Centro di Riferimento Oncologico di Aviano è stato riconosciuto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere
Scientifico (IRCCS) per l'oncologia. In quanto tale il CRO si caratterizza come centro di ricerca sanitaria e
ospedale di alta specializzazione di rilievo nazionale nel settore oncologico e si prefigge finalità di studio
scientifico nel campo biomedico e nell'organizzazione dei servizi sanitari. L’attività dell’area scientifica del
CRO è orientata allo sviluppo di nuove metodologie diagnostiche e di cura e, di conseguenza,
all’individuazione e sperimentazione di tecnologie all’avanguardia. CRO
Fondazione SDN per la Ricerca e l'Alta Formazione in Diagnostica Nucleare, Napoli
La Fondazione SDN per la Ricerca e l’Alta Formazione in Diagnostica Nucleare è un istituto senza fini di lucro
dedicato all’avanzamento delle conoscenze sulle modalità con cui si identifica la diagnosi dello stato di
salute degli individui. La Fondazione persegue l'obiettivo di svolgere : i) attività di ricerca scientifica e clinica
in campo biomedico nella disciplina di alta diagnostica nucleare di immagine, di laboratorio ed in campo
farmaceutico; ii) il trasferimento dei risultati della ricerca alla pratica clinica e all’industria; iii) attività di
ricerca nel campo del management, dell’organizzazione e dell’economia dei servizi sanitari finalizzate a
migliorare l’organizzazione delle attività di diagnosi; iv) attività di formazione. SDN
IMINET (Network Italiano per l’Imaging Molecolare)
L’IMINET ha sviluppato competenze scientifiche e tecnologiche multidisciplinari e tra loro complementari
mediante una rete di collaborazioni formali e consolidate mediante il coinvolgimento nel consorzio di vari
istituti, quali il S. Raffaele, l’Università degli Studi di Milano - Bicocca, e l’Istituto di Bioimmagini e Fisiologia
Molecolare del Dipartimento di Medicina del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR). L’IMINET svolge
attività di ricerca di base ed applicata in fisiopatologia e bioimmagini molecolari, in medicina traslazionale
in oncologia, neuroscienze, cardiologia e nel campo delle biotecnologie. Inoltre l’IMINET ha competenze
tecnologiche avanzate in tecnologie biomediche, chimica e radiochimica, genomica e proteomica.
IRCCS Istituto Oncologico Veneto, Padova
Lo IOV - Istituto Oncologico Veneto - I.R.C.C.S. è il primo Istituto del Veneto specificatamente destinato alla
prevenzione, diagnosi e cura dei tumori ed alla ricerca sul cancro: la sua missione è infatti quella di fornire
l’assistenza più avanzata ai malati neoplastici e svolgere nello stesso tempo ricerca biomedica, essenziale
per il progresso delle conoscenze e il trasferimento ai pazienti delle cure più innovative. La qualità e
l’eccellenza della ricerca biomedica sono tra i principali impegni dello IOV. Con le più attuali tecniche di
immunologia, genetica e oncologia molecolare, l’Istituto si propone di validare e applicare ai pazienti
percorsi diagnostici e terapeutici di avanguardia, secondo le linee guida internazionali più avanzate, sempre
sotto il rigoroso controllo del Ministero della Salute. IOV
IRCCS Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Roma
Il Bambino Gesù è il più grande Policlinico e Centro di ricerca pediatrico in Europa, e il Dipartimento di
Oncoematologia è dedicato a piccoli pazienti con patologie ematologiche ed oncologiche. Nel Dip. si
eseguono il più alto numero di trapianti allogenici di cellule staminali emopoietiche in pazienti pediatrici
affetti da patologie maligne e non maligne in Italia. Inoltre, sono attivi numerosi programmi di ricerca
traslazionale e di terapia cellulare nell’ambito dell’immunoterapia adottiva e della Medicina Rigenerativa.
Il Dipartimento di Oncoematologia sta sviluppando, unico in Italia, numerosi studi di fase I/II sullo sviluppo
di nuovi farmaci attivi nelle forme più gravi e meno sensibili alle terapie di emo-oncopatie. OPBG
IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi , Milano
L’Istituto Ortopedico Galeazzi si prefigge di promuovere un sistema clinico assistenziale e di ricerca di
eccellenza nell’ambito delle patologie dell’apparato locomotore, nel solco della tradizione e alla luce delle
nuove scoperte ed acquisizioni scientifiche nel campo della medicina, della chirurgia, della bioingegneria e
delle biotecnologie mediche. L’attività dell’Istituto Ortopedico Galeazzi (IOG) nell’area delle terapie
avanzate si sviluppa su diverse linee di ricerca di medicina rigenerativa. Lo IOG in questo ambito si distingue
per lo sviluppo ed uso di modelli tridimensionali di tessuti ingegnerizzati utilizzando biomateriali e cellule
umane primarie, e per l’implementazione multiscala tramite piattaforme di coltura avanzate come
dispositivi microfluidici e bioreattori. IOG
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
405 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content