close

Enter

Log in using OpenID

CISI j FOGGI@ - Cisl Foggia

embedDownload
RASSEGNA STAMPA CISL FOGGIA
02/07/2014
CISI FOGGI@
j
~
'\ UNIONE SINDACALE TERRITORIALE
"
"
a cura dell'Ufficio Informazione
Via Trento, 42 - Foggia
TeL 0881,724388 - 348.8543490 Fax 0881,771681
e-mail: [email protected]
www.cis1foggia.it
1
Copie ad esclusivo uso del destinatario
RASSEGNA STAMPA CISL FOGGIA
02/07/2014
,
<,
,\_~----------
I)IIId1.
mercoledì 2 luglio 2014
.fFoggia } Venerdì prossimo la conferenza sulla fratellanza ela solidarietà, promossa dalla CISL
Thtela del lavoro migrante, ci saranno Bonanni
egli ambasciatori di Bulgaria, Marocco eRomania
"Prospettive e strategie per
la tutela del lavoro migrante" è
il tema di cui discuterà la "Conferenza salia Fratellanza e la
Solidarietà" promossa dali'UST
CISL che si terrà a Foggia, ve-
nerdì
pro~simo,
alla presenza
del segretario generale, Raffaele Bonarini, e degli ambasciatori
in Italia di Bulgaria, Marocco e
Romania. Vimportante appuntamento, organizzato in collaborazione con l'A;1olf (Associazione Nazionale Oltre Le Frontiere), si terrà presso la Sala
del Tribunale della Dogaua, in
Piazza XX Settembre, con iulzio alie ore 9,30.
"Abbiamo voluto realizza-
re questa iniziativa -- afferma
il segretario generale delia Cisl
di Foggia, Emilio Di Conza - per
mettere al centro il tema della
fratellanza e della solidarietà
nell'ambito delle prospettive e
strategie per la tutela del lavol'O migrante. Un tema che ci sta
a cuore - sottolinea Di Conza -
il programma dei lavori prevede i saluti di: Fabio Costantiul, Commissario Straordinario
come sistema sociale dell'area della Provincia; Franco Landeldi Capitanata e che assume un la, Sindaco di Foggia; Luisa Lasignificato più generale per il . tella, Prefetto di Foggia; Mausistema Paese. Che riguarda un rizio Ricci, Rettore dell'Uninumero di persone molto signi- versità degli Studi; Fabio Porficativo e che richiede interven- reca, Presidente della Cameti sul piano istituzionale, politi- ra di Commercio. Interverranco e sociale per favorire un pro- no: Emilio Di Conza, Segretario
cesso di integrazione che par- Generale dell'Ust Cisl di Fogta da una solidarietà sostenibi- gia; Marin Raykov, Ambasciale, capace di abbinare diritti-do- tore di Bulgaria; Hassan Abouveri e responsabilità-sicurezza- youb, Ambasciatore del Maroclegalità".
co; Dana Manuela Costantine-
2
scu, Ambasciatore di Romania;
Mohamed Sàady, Presidente nazionale dell'Anolf; Giulio Colec"
chia, Segretario Generale della
Cisl di Puglia e Basilicata; Guglieimo Minerviul, Assessore
Regionale della Puglia; Michele Bordo, Presidente della Commissione Politiche ComUnitarie della Camera dei Deputati.
il confronto sarà moderato dal
giornalista, Sergio De Nicola,
e concluso dali'intervento del
Segretario Generale della Cisl,
Raffaele BonaUni.
Copie ad esclusivo uso del destinatario
RASSEGNA STAMPA CISL FOGGIA
02/07/2014
lA GAZZE11l\DELMEZZOGIORNO
Vendola nominato presidente del network europeo Nereus, dedicato all'aerospazio -~~~-"~~~W;~""[email protected]_,w"_"w="""""m,"w_,""m_~""",,~,
«Qui rilanciamo le fabbriche di Foggia elo scalo di Grottaglie, Renzi fa solo boIlicine»
.
BEPI MARTEllOTTA
e Prima la visita agli stand del·
le aziende del distretto aerospaiiale pugliese presenti al «Toulouse Space Show», poi il passaggio di
consegne alla presidenza di Nereus, il network delle regioni spaziali d'Europa che, da ieri, è guidato da Nichi Vendola. Missione
a1'ol05a, dunque, per il presidente
della Regione, allo scopo di raf·
forzare la partnership con Fin·
meccanica e inserire le fabbriche
Alenia in Puglia e lo scalo di Grottaglie nel grande circuito internazionale.
Presidente,la tappa a Tolosa
porterà benefici alla produzione degli Atr in Puglia?
Nereus mette in rete i distretti
dedicati all'aerospazio delle regioni europee e Tolosa è la sede del
distretto più importante, che dà
lavoro a circa lOOmilaaddetti. Parliamo di un settore che è al centro
di tutte le strategie industriali che
puntano all'innovazione e che genera un indotto occupazionale formidabile. Soprattutto, ci proietta
in un mondo che un tempo ci appariva irraggiungibile: in Asia come in Africa c'è un crescente ceto
medio che si sta specializzando
sul tema della mobilità intercontinentale e lo sviluppo di nuovi
aeromobili, come l'aereo di trasporto regionale Atr, ultraleggero,
meno inquinante e in fibra di carbonio, costituisce una sfida per lo
sviluppo su cui si sta dedicando
molto sia la Francia che l'Italia.
Per la Puglia, che ha cominciato
da pochi anni ilsuo percorso con il
distretto, è una strada modello. Da
noi, l'insediamento di Alelia Aermacchi ha già prodotto Gmila posti di lavoro, dedicati alla fusoliera
del Boeing e ai compontenti
dell'Atr, ma la ricerca aerospaziale ci consente di guardare anche a
nuovi settori in espansione.
Faccia degli esempi
Dall'osservazione idrogeologica della terra almonitoraggio ambientale, le strade sono infrnite. E
si pensi allo sviluppo dei droni per
lo spegnimento degli incendi boschivi o alle tantissime applicazioni nella medicina e nelle telecomunicazioni. Lo scopo di Nereus, del quale assumo la presidenza, è proprio questo: mettere
insieme tutte le regioni d'Europa
che scelgono questo orizzonte eli
modernità, perché insieme possono relazionarsi alle autorità politiche europee, dall'Agenzia spaziale alle commissioni, dal parlamento al comitato delle regioni,
e spingerle ad investire su questa
strategia.
Grottaglie?
È un caso di successo, in termini di attrazione di investimenti,
e presto sarà il principale scalo a
vocazione industriale. L'8 ottobre
prossimo presenteremo all'Ue il
programma di sviluppo dello scalo nel quadro europeo: un frammento di provincia jonica, in sinergia con l'industria della Capitanata e lo sviluppo delle merci
del Brindisino, diventa un pezzo
eli pregio della nuova Europa.
Ma sarà possibile investire
anche su questi nuovi settori
se l'Europa continuerà sulla
linea del rigore?
La cappa di piombo dell'austerity ovunque sta dimostrando
quanto sia socialmente devastan-
TOlOSA Giuseppe Giordo, a.d. di Menia Aermacchi, con il presidente Vendola in un Atr fabbricato in Francia
te e inefficace rispetto all'obiettivo proclamato: dopo 7 anni di
ricette rigoriste, il debito pubblico
è aumentato. Un effetto cOSI fallimentare meriterebbe una svolta
politica da parte delle autorità europee, non l'ammoina che la Merkel sta facendo con Renzi. A che
serve dire che bisogna fare un uso
intelligente della flessibilità se è
già prevista dai trattati? Significa
dire che non si vuole cambiare
sostanzialmente nulla.
Proprio ieri si è insediato il
nuovo parlamento europeo:
il voto del 25 maggio scorso
non cambierà nulla?
Le classi dirigenti europee hanno già archiviato quel voto, preferiscono far fmta di niente. Chi
ama l'Europa e non rinuncia al
sogno degli Stati Uniti d'Europa,
oggi deve rivendicare un cambio
radicale in termini di giustizia sociale, di lotta per il lavoro e di
difesa del welfare.
NesslUla apertura di credito
al premier Renzi, allora?
Le sue bollicine non hanno prodotto nulla di nuovo nel calice
amaro della signora Merkel. Se
nell'acqua stagnante delle politiche eli austerità si mette l'idrolitina di un giovane leader, non
cambia nulla. Temo che se non
sarà più incisivo di quanto hanno
fatto altri, Renzi farà la fine di
Hollande.
Ovvero?
O si costruisce davvero un'al-
3
leanza anti-austerità o i nazionalismi, le rivendicazioni e le divisioni razziste dilagheranno ancora. Qui non ci sono più singoli
fenomeni folcloristici da curva da
stadio, ma pezzi di società per i
quali l'antisemitismo è il vocabolario, le frontiere anti-irrunigrati
l'ordinarietà.
In Italia però il Pd ha stravinto e il centrosinistra gui~
dailgoverno,Nonc'èproprio
verso di farle cambiare idea
su Renzi?
Non ci sono atti di fede da esprimere, io sto con i piedi per terra e
chiedo con urgenza segnali di
svolta. Non fiori, che servono per
omaggiare i morti, ma opere di
bene, come lo svincolo dal Patto di
Stabilità. Se a queste richieste mi
si risponde con un bonus da 80
euro non tolto alle rendite parassitarie della finanza, ma al welfare, si prendono in giro coloro che
dovranno pagare di più per i servizi sociali tolti. Se si annuncia la
riduzione del carico fiscale ma lo
si fa togliendo agli enti locali, che
per erogare servizi dovranno aumentarlo, si stanno prendendo in
giro Regioni e Comuni.
Il suo partito, però, ne è uscito lacerato.
Stiamo vivendo una fase di
transizione radicale che investe
tutte le forze politiche. Osservo
che il Pd si sta trasformando nel
Partito della Nazione, così come
nel centrodestra c'è grande difficoltà di leadership e la ditta Grillo-Casaleggio si sta riposizionando a destra. Il Pd ha succhiato il
sangue a tutte le creature che lo
circondano. Per quanto riguarda
SeI, se qualcuno aveva pensato che
diventare sinistra di governo significasse prendere lo scivolo per
arrivare comodamente al potere,
si è sbagliato. Si può essere sinistra di governo ma dall'opposizione, né più né meno come lo è
stato il Pci. Arrendersi all'omologazione, all'Italia dei cortigiani,
a chi crede nell'infmito carosello
di annunci, per me è una resa.
Sono anni che in politica si parla
solo di stile, dal trolley di Monti
alla verve di Renzi: è solo apologia
del principe di turno. Spero di essere smentito dai fatti al più presto, sarei il primo a rallegrarmi.
,
Copie ad esclusivo uso del destinatario
RASSEGNA STAMPA CISL FOGGIA
02/07/2014
Mercoledì 2 luglio 2014 Corriere del Mez:z~orno
«Occupazione, emergenza senza risposte»
I sindacati attaccano Vendola Che dall'Atr di Tolosa li convocétpe~ lunedì 7
BARI - La situazione occupazionale
mPuglia è «devastante». Lo dicono Cgli,
4
Cisl e Uil: molti disoccupati hanno perso
la possibilità di accedere anche alla cassa
integrazione, mentre molti giovani sono
costretti a emigrare o, peggio ancora, ad
accettare impieghi senza tutele; pur di .
guadagnare qualcosa I sindacati, per questo, hanno chiamato in causa il presidente della Regione, Nichi Vendola, già 20
giorni fa ,L'incontro (a cui parteciperanno anche gli assessori Barbanente, Capone, Caroli, Giannini e Nicastro) però non
si terrà prima di lunedì 7 luglio: in questi
giorni Vendola è a Tolosa, in Francia, per'
visitare loslabilimento Atr. Ma per Cgli,
CisI e Uil,-però, non c'è tempo da perdere. 10 hanno nbadito ieri con una nota
dopo averlo fatto. iIi una lettera spedita a
, Vendola già il 12 giugno scorso in cui denunciavano <~-i'allentamento da parte
della presidenza del confronto con le organizzazioni sindacali sulla drammaticità della situazione pugliese dal punto di
vista' occupazionale, che app~e affrontata in maniera ancora troppo blanda e, comunque, non corrispondente ai bisogni
e alle aspettative di larghe sacche di disagio». A preoccup~e i sindacati sono i cedimenti in molti settori del sistema produttivo regionale, «non compensati dai
pur apprezzabili risuitati ottenuti dai settori innovativi». La conseguenza è la
mancanza di occasioni di lavoro per i disoccupati. Tutto ciò «non fa altro - hanno'aggiunto -,che contribuire a incrementare le sacche di lavoro nero e dello
sfruttamento che, in alcuni settori, degenera nella schiavizzazione della manodopel:a». TI confronto con Ugoverno regionale è ritenuto importante dai sindacati,
in virtù anche dell'esperienza passata.
<<Non sfuggirà l'accordo - hanno ricordato - per il piano straordinario per i
fruitori di ammortizzatori sociali in deroga, mentre dell'impegno a sbloccare i cantieri si sono perse le tracce». Occorre creare occasioni di lavoro, hanno concluso,
,
«da un lato attivando cantieri di pubblica
utilltà, dall'altro accelerando la reallzza'
zione di opere già_finanziate>_ Di tutto
questo si parlerà soltanto lunedì pomeriggio. Anche perché ieri Vendola (insieme alla vicepresidente Loredana Capone
e all'ad di Aeroporti di Puglia, Giuseppe
Aciemo) era a Tolosa dove ha incontrato
il nuovo ad di Atr, Patrick de Castelbajac,
e l'amministratore delegato di AleniaAermacchi, Giuseppe Giordo (nella foto 'COn
Vendola). Ha visitato la linea di assemblaggio finale degli Atr 42 e 72 e il delivery center.-ln parti,colare, gli stabilizzatori
di coda degli Atr 42 e 72 sono prodotti
nello stabilimento Alenia di Foggia (dove
Vendola non mette pIede da tempo: un
anno fa non andò per una visita di Gior.;.
do con il ministro Mario Mauro analoga
a quella di Tolosa). il proguamma Atr ha
registrato unà forte crescita degli ordini:
nei primi quattro mesi del 2014 sono
100. Attuaimente, i due contratti di programma per lo sviluppo di nuovi moduli
tecnologici dell'Atr coinvolgono 31 aziende pugliesi (m prevalenza pmi). La visita
è servita anche a fare il punto sullo stato
dell'arte del futuro proguamma per un aereo regionale da 90 posti. In Puglia saranno progettate e realizzate le strutture in
fibra di carbonio, che costituiranno circa
il 40% del nuovo aeromobile, con una ricaduta occupazionale stimata in 1.200
unità Ma la ricerca del distretto aerospaziale pugliese coinvolge, ora, anche l'Università del Salento e iI Politenico di Bari.
<<Ciò che stiamo vedendo in questi giorni
a Tolosa - ha detto Vendola - ci convince sempre di più che la strada jutrapresa
con le politiche di sostegno all'aerospa. zio in. Puglia, è quella gius!:!». A Tolosa,
ieri, Vendola ha incontrato anche Martin
Malvy, il presidente della regione dei Midi-Pyrénées, e Alain Beneteau, presidente uscente di Nereus, la rete delle regioni
europee (tra cui la Puglia) impegnate nei
programmi di sviluppo aerospaziale.
o
Carmen Carbonara
1!l~!>ISI'RI'A'4
4
Copie ad esclusivo uso del destinatario
RASSEGNA STAMPA CISL FOGGIA
02/07/2014
CRISI ECONOMICA
LE RIPERCUSSIONI SOCIALI
='ll-1m1=.fl~_l1B:m~l"ul;t''!rg;~mnit)J;=r!tIR1W,141'mH"d<--'1~Wi!lliW,ffi)'llo7\f:JM1~='
I DATI DEll'ISTAT
IA GAZZE'Jm. DELMEZZOGlORNO
Mercoledì 2 luglio 2014
Senza occupazione 3milioni e222mila italiani
di cui 700mila giovani. Ma, rilevà il ministro
Poletti, aumentano gli occupati (+0,2%)
Donne senza lavoro
peggiorano i dati
{,
o
•
,
Disoccupazione generale al 12,6% vicina al record
OTIlMISTAIi
ministro
Poletti: (fA
maggio gli
occupati sono
22,36 milioni, in
aumento dello
0,2% rispetto
ad aprile
(+52.000)"
(BI La disoccupazione a mag·crescita delle disoccupate, che
gio torna a salire al 12,6% spin- toccano il livello record del
ta dalle donne in cerca di la· 13,8%, il più alto dall'inizio
voro, sempre più numerose, il
tasso supera infatti il 12,5% di
aprile e il 12,1 % di maggio 2013
e si riavvicina al record storico
toccato a gennaio e febbraio
(12,7%), secondo le stime provvisorie dell'Istat. A pesare è la
5
delle serie mensili (gennaio
2004) e dal secondo trimestre
2000.
La disoccupazione giovanile
è al 43%, in leggera frenata
rispetto al mese precedente
(-0,3 punti) ma comunque oltre
ogni livello di guardia Sono
700 mila i ragazzi tra i 15 e i 24
anni che inviano curriculum e
fanno colloqui in attesa di un
posto che non c'è, 64 mila in più
rispetto a un anno fa, e vanno a
ingrossare le me dei 3 milioni e
222 mila disoccupati. Si tratta
di una folla che continua ad
aumentare e conta 127 mila
persone in cerca di lavoro in
più rispetto a 12 mesi fa e 26
mila in più rispetto ad aprile.
il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, prova a vedere il
bicchiere mezzo pieno: "A maggio gli occupati sono 22,36 milioni, in aumento dello 0,2%
rispetto ad aprile (+52.000).
Queste prime righe del comunicato dell'Istat ci danno una
buona notizia: stupisce che non
le venga attribuito il giusto
rilievo". Anche se poi ammette
che "la situazione complessiva
nel Paese resta, ovviamente,
difficile", ma, insiste, "non sarebbe corretto, però, non cogliere i segnali positivi che si
registrano e che confidiamo
possano consolidarsi nei prossimi mesi".
li vicepresidente di Confesercenti, Patrizia De Luise, segnala come in tre soli mes~ da
marzo a maggio, abbiano perso
il posto 81mila occupate e afferma che il lavoro delle donne
«non è solo questione di pari
opportunità, ma un nodo da
sciogliere per far ripartire
l'economia». Tra gli ultimi dati
Istat c'è però anche qualche
segnale positivo, secondo l'Ufficio studi Confcommercio, che
indica ad esempio la crescita
degli occupati di 52mila unità
rispètto ad aprile. La tendenza
al ribasso dell'occupazione
«sembra superata», ma {(il riassorbimento della disoccupazione è comunque ancora lontano
da venire}), osserva il centro
studi. Sono più pessimisti i
sindacatL che invocano politiche per la crescita e risposte
sugli ammortizzatori sociali in
deroga.
Copie ad esclusivo uso del destinatario
RASSEGNA STAMPA CISL FOGGIA
02/07/2014
Rivoluzionata la «tecnostruttu ,"OAVL,,,,a~=
~,
~.
ratto di LandeIIa più dirompente della nascita della nuova amministrazione
• Tutti attendono il varo
della giunta comunale, ma
quello fatto ieri dal neo sindaco Landlela è un atto di·
rompente rispetto ad uno di
routine come quello dell'ese-
cutivo, anche se comunque
~importante.
li sindaco di Foggia, Franco
Landella, infatti ha fl1'mato
ieri mattina i decreti attra·
verso i quali viene tempo-
Lo "schema" seguito dal primo cittadino ha infatti puntato sull'opportunità di potenziare alcuni settori della macchina amministrativa, al fme
di costruire una maggiore coerenza con i nuovi obiettivi
programmatici.
«La mia idea è quella di
trasformare il programma
elettorale in un vero e proprio
programma di mandato, al
raneamente riorganizzata la
tecnostruttura dell'Ente di Palazzo di Città, I provvedimenti, di fatto, ridisegnano la
"mappa" delle competenze e
dei settori di riferimento dei
livelli dirigenziali apicali.
«La "rotazione" dei dirigenti era un impegno assunto in
campagna elettorale con la cit·
tà in modo chiaro e trasparente. Voglio precisare, come
ho già fatto in altre occasioni,
che non si tratta di interventi
guidati da una mancanza di
fiducia verso la tecnostruttura del Comune di Foggia>),
spiega iI sindaco di Foggia che
aggiunge: «8i tratta, piuttosto,
di una decisione utile a migliorare l'efficacia e l'efficienza dei servizi erogati alla nostra comunità, utilizzando le
professionalità e le competenze dei dirigenti in ambiti diversi da quelli in cui sino ad
oggi hanno prestato la loro
attività».
CASELLE VUOTE
Tantissimi i settori
ancora da assegnare ora
nelle mani del segretario
quale vincolare l'attività di
tutta 1'Amministrazione comunale, nelle sue rappresentanze politiche e tecniche»,
chiarisce il sindaco di Foggia.
«Ovviamente questo percorso
coinvolge attivamente anche
la dirigenza dell'Ente, così come ho avuto modo di spiegare
anche ai vertici del sindacato
"DireI" che ho incontrato nelle scorse settimane>" sottolinea ancora il neo sindaco.
n nuovo schema della tecnostruttura di Palazzo di Città
- che avrà durata fmo a che la
costituenda Giunta comunale
non avrà provveduto alla complessiva revisione dell'organizzazione comunale - sarà il
seguente: a Francesco Paolo
Mfatato già plenipotenziario
del settore urbanistica, sarà
attribuita la dirigenza del Servizio Politiche Abitative - Rete Civica e Sito web istituzionale - UR.P. (Ufficio Relazioni con il Pubblico) - Centralino telefonico - Servizi Informatici, telematici, telefonici e innovazione tecnologica; a
Romeo Delle Noci sarà attribuita la dirigenza della Polizia
Municipale, del Servizio Mobilità e Traffico - Viabilità _
Trasporto pubblico urbano _
Rapporti con l'azienda di
T-P.L. (trasporto pubblico locale); a Carlo Dicesare sarà
attribuita la dirigenza del Ser-
COMPARTI DELICATI
Urbanistica, lavori
pubblici e Suap ancora
senza dirigenti
vizio Finanziario - Provveditorato, Economato ed Acquisti - Fiscalità e Tributi Patrimonio, Inventari ed Anagrafe degli immobili comunali
- Fitti attivi e passivi; a Domenico Dragonetti (già al legale) sarà attribuita la dirigenza dei Servizi Demografici
limitatamente ad Anagrafe e
Stato civile - Statistica e Censimento, del quale, tuttavia,
l'Ente può continuare ad avvalersi per gli incarichi già
attribuitigli ~ di patrocinatore
legale e di 'difensore tecnico
nei vari gradi di giudizio; a
Gloria Fazia sarà attribuita 1a
dirigenza del Servizio ClÙtura
(compreso Museo civico, Pinacoteca, Palazzetto dell'Arte
e le altre strutture culturali) Turismo - Spettacoli e Grandi
eventi - Gemellaggi - Beni culturali - Sport; a Ernesto Festa
sarà attribuita la dirigenza del
Servizio Avvocatura - Contratti ed Appalti; a Michele
Paglia sarà attribuita la dirigenza del Servizio Pubblica
Istruzione - Scuole dell'Infanzia comunali e Asilo Nido
comunale; a Nicola Ruffo sarà
attribuita la dirigenza del Servizio Sociale e Prevenzione Politiche giovanili e della famiglia; al Segretario generale,
Maurizio Guadagno sarà attribuito in via temporanea
l'incarico dirigenziale in materia di Urbanistica, Edilizia
residenziale, decoro e arredo
6
urbano - S.UE. (Sportello Unico dell'Edilizia) - Pianificazione, governance e programmazione integrata - Area Vasta - Sicurezza ambienti di
lavoro - S.UA.P (Sportello
Unico delle Attività Produttive) - Ambiente -Verde pubblico - Igiene Urbana e impiantistica rifiuti - Rapporti
con l'azienda del servizio rifluti - Agricoltura ed ex Ufo
llcio UM.A. (Utenti Motori
Agricoli) - Referente Parco
Bosco Incoronata; al Segretario generale sarà inoltre attribuito l'incarico relativo al
controllo di gestione, da espletarsi di intesa con il dirigente
del servizio frnanziario non·
ché l'incarico dell'Ufficio elettorale; a Antonio Stanchi sarà
attribuita la dirigenza delle
Attività economiche (ex Annona con esclusione dell' Agricoltura); a Pio Claudio Taggia
sarà attribuita la dirigenza del
Servizio amministrativo e
contabile delle Risorse Umane
- Organizzazione e Metodi.
In sostanza, c'è una promozione sul campo per Carlo
Di Cesare che, non solo viene
'confermato all'ufficio del patrimonio, ma ottiene anche la
delega ai tributi. Ridimensionati rispetto alle cariche originarie Dragonetti, Affatato
ed in un certo senso anche
Taggia (aveva i tributi). li
grosso, tuttavia, deve essere
ancora assegnato: dall'urbanistica ai lavori pubblici fmo
allo sportello unico per le attività produttive. In questo
momento, dopo le dimissioni
dell'ex dirigente Biagini, arrestato nelle scorse settimane,
ed il trasferimento di Affatato
in altro ufficio, non c'è un solo
ingegnere tra urbanistica e
lavori pubblici.
~
CONSORZIO BONIFICA
Filiera bosco-legno
stamane firma accordo
BI Verrà sottoscritto stamane a
Foggia alle ore 11 presso la
sede del Consorzio di bonifica del Gargano (viale Colombo 243) l'accordo diprogramma tra Consorzio di
Bonifica montana del Gargano, Regione Puglia e
Agenzia regionale per leAttività Irrigue Forestaliper la
realizzazione di un progetto
pilota di una miera bosco-legno-energiamediante la gestione, la tutela e la valorizzazione degli ecosistemi forestali del Gargano. Il progetto, che interesserà aree
forestali di proprietà regionale, prevede la caratteriz·
zazione scientifica, merceologica ed industriale dialcune tipologie di bosco presenti sul territorio garganico.
All'incontro interverranno,
tra gli altri, gli assessori regionaliLeonardo Di Gioia
(Bilancio) e Fabrizio Nardoni (Agricoltura), ilpresidente del Consorzio, Giancarlo
Frattarolo e Massimo Gargano presidente associazione nazionale Bonifiche.
Copie ad esclusivo uso del destinatario
RASSEGNA STAMPA CISL FOGGIA
02/07/2014
yAttacco
~.
.'
..?J
LA NOTIZIA
.
.
Berardinochiedemaggioriattenzioniperivigilitrrbani.
,
IL SINDACALISTA UIL FPL: "I VIGILI DI POLIZIA MUNICIPALE VIVONO UN MOMENTO STORICO
MOLTO DELICATO ... C'E' UN PARCOAUTO CHE CONTA VEICOLI VECCHI DI OLTRE 15/20 ANNI"
537Il responsabile del coor-
dinamento professionale
area Polizia Locale del sinda~
cato UilFPL, StefanoBerardi·
no, chiedemaggioriattenzioni per i vigili urbani al nuovo
sindaco di Foggia, Franco
Làndella, definiti "gli attori
principali della vita quotidiana della città", "Nonostante il
desiderio e il doveredisenire
al meglio Foggia e i suoi abitanti, ivigiliclipoliziamunicipale stantIo vivendo
momento storico molto delicato: un parco auto che conta
veicoli vecchi di oltre 15/20
anni, radio non funzionanti,
tclefoni che ttoppo spesso
vanno in titt per non parlare
un
della situazione contrattuale
di oltre 50 agenti assunti an-
tinie ad effettuare seIVizio
operativo per stradà così cocorapait-timenonostantele me1'utenza vorrebbe, si arrivecchie promesse! Per una va al massimo a 20 operatori
cittàdiquasi160milaabitan· su due turni; assolutamente
ti la dotazione, organica del insufficienti per far fronte alCorpo dovrebbeèontare 350 le esigenze ed alle criticità
operatori a frontè"dei' !80- ef-.--,~ della città. Lascelta di impie~
fettivi tra ufficiali;marescialli ' gare per~onale di poliziamue vigili,', Se si conSidera rini.: nicipale in servizi notturni
portante: impiegò di perso~ per il rilievo degli incidenti
naIe negli' \lffici e.nei settori stradali, l affrettata dotaziononchélacondizionedipart~
ne ad alcuni agenti della pit
7
petenzacon pochissimo personale disponibile che, molto spesso, nonostante la condizione di partime, volontariamente quasi raddoppia il
proprio turno per andare incontro ai bisogni ed alle
stola, l'impiego di viglii pres, emergenze della città. Una
so altri enti e in attività di se- soluzione in tal senso rende. 'gre'tariato ha tolto all'incirca. rebbe attuabile l'impiego di
altre 'fS unitàalgiorno presu- agenti con presidi fissi nei
mibilmente dalla strada. In settori cittadini così come
definitivaLla trasfonnazione giustamente annunciato dal
del conttatto part-timeda30 sindaco Landel1a". Infine, il
ore settimanali' alle '36 così sindacatochledeunincontro
,come previsto dal ~andb 'di,-_ alla nuova amministrazione
concorso sarebbe un tocca~ . comunale non appena si insana per l'Ufficio Servizi co- sedierà la giunta delneo-sinstretto, ogni gionlO, a farfron- _daco.
te alle tante esigenze di comgfe
Copie ad esclusivo uso del destinatario
RASSEGNA STAMPA CISL FOGGIA
02/07/2014
Il Quotidiano
t·
.
~'
•
Un piccolo esercito di 1348 soldati, tante sono le micro e piccola
imprese della provincia di Foggia localizzate nelle Zone Franche Urbane della Regione Puglia e ammesse
alle agevolazioni pari a circa 19 milioni dì euro. Nell'elenco, approvato
con decreto direttoriale dellO giugno, ci sono 506 aziende di Foggia,
427 di San Severo, 227 di Manhedonia e 188 di Lucera.
Le agevolazioni spettanti a ciascun soggetto beneficiario sono fruite, come stabilito all'art 15 comma
1 del decreto interministeriale dellO
aprile 2013, secondo modalltà e termini definiti con prowedimento del
Direttore dell'Agenzia delle Entrate.
La fruizione delle agevolazioni potrà
awenire con le modalltà e nei termini indicati con prowedimento del
diretiore dell'Agenzia delle Entrate di cui all'art. 15, comma 1, del decreto 30 aprile 2013, pubblicato nel
sito dell' Agenzia delle entrate.
Srill'argomento è vòluto intervenire l'ex sindaco di Foggia, Gianni
Mongeili, che ha vissuto l'evento in
prima persona.
"Per i 506 negozianti, artigiani e
imprenditori foggiani oggi è un buon
giorno e sperfamo ne seguano altri
- ha dichiarato Mongelli -. Esprimo
soddisfazione per il tragnardo delle agevolazioni previste per le miero e piccole aziende insediate nella Zona Franca Urbana del capoluogo, approvate ieri con decreto direttoriale del Ministero dello Sviluppo
economico.
Abbiamo molto creduto all'impatto pratico e psicololiico di una
misura - ha continuato l'ex primo
cittadino - che potrà anche risulta-
no Raffaele Piemontese.
"La ZFU esprime la volontà politica di rigenerazione e valorizzazione di aree interne alle città ma
che presentano caratteristiche socio-economiche tipiche delle periferie - ha affermato Margherita Guadagoo, responsabile Finanza locale
della segreteria provinciale del PD
Foggia - Grazie all'impulso decisi. vo dòi Governi Letta-Renzi ed alla
collaborazione attiva della Regione
•
Zone Franche Urbàne, la conta delle Imprese
506 quelle di Foggia, 427 a San Severo, 227 q, Manfredonia e 188 a Lucera
re piccola ma che, specie per aziende di giovani o per I commercianti alle prese con la crisi dei consu~
mi, ha una grande importanza dato
che serve a essere esentati dalle tas~
se sui redditi, dall'lRAP, dall'IMU o
dai contributi per i lavoratori dipendènti",
uAuspico che la nuova Ammini~"
strazione prosegua nel lavoro di valorizzazione dell'economia del nostro centro urbano, la più bisognosa di sostegni concreti in modo da
mantenere vitali zone della città che
portano addossi i segni della crisi. Serve ottimismo - ha poi concluso Mongelli - e, perciò, ogni incentivo a intraprendere deve essere accompagnato dalle scelte che i governi di ogni livello sono chiamati a integrare cooperando, come dimostra
il caso di una ZFU che era ormai ca-
duta nel dimenticatoio e che Comune, Regione Puglia e Governo nazionale hanno trasformato in un'utilis8
sima misura anticiclica".
"Oltre 1.300 piccole imprese della Capitanata sperimenteranno i positivi effetti delle politiche fiscall ela-
borate ed attuate dai governi nazionale e regionale del centrosinistra".
ha commentato il segretario provinciale del Partito Democratico foggia-
Puglia, oggi è pOSSibile cogliere l'opportunità di promuovere la rinascita di queste aree e promuovere occupazione·attraverso la defiscalizzazione delle' microattività imprenditoriall e di quelle professionall".
"Invece di far piovere contributi
. a fondo perduto, che poi si disperdono nei mille ed inutili rivoli di spesa
assistenzialistica - ha ripreso Piemontese - le detrazioni fiscall premieranno chi opera davvero e lo fa
awalendosi di personale regolarmente assunto e rispettando la legge. Ora tocca alle Amministrazioni
comunali valorizzare ulteriormente questo sforzo finanziario pubblico - ha concluso il segretario provin~
ciale del PD - con interventi mirati a .
costruire migliori e piu sicure condizioni di contesto urbano e sociale".
Copie ad esclusivo uso del destinatario
RASSEGNA STAMPA CISL FOGGIA
02/07/2014
,
"
n Quotidiano
{balla Regione} A dirlo è l'assessore al Lavoro Leo Caroli
Garanzia Giovani, finalmente al via
i colloqui con i, giovani già registrati
'~bbiamo finalmente !'icevù- ,
to dal Ministero del Lavoro alcune indicazioni operative sui beneficiari del Programma Garanzia Giovani, Si tratta di un passaggio, sollecitato dalle Regioni,
di fondamentale importanza per
poter concretamente dare avvio .
alle attività del Programma" .
A dirlo è l'assessore al Lavoro Leo Caroli, che sottolinea
come "pur in presenza di alcune importanti questioni ancora irrisolte, ora sappiamo che
gli studenti iscritti ad un corso
di studi scolastico o universitario sono esclusi dal programma e non dovranno essere presi
in carico dal sistema dei servizi pubblici. Per accedere al programma, dliatti, non è sufficiente avere tra i 15 e 29 anni: occorre essere un NEET, vale a dire
un soggetto privo di occupazione o fuori dal sistema di istruzione formale e della formazione professionale".
"Si tratta di mdicazioni che
potremo fornire ai Centri per
l'impiego per valutare la anunissibilità,@gIi iscritti a Garanzia
Giòvani.1"bbiamo inoltre predisposto le Lmee guida regionall
per disciplinar&'tutti i passaggi
che.gli operatori affrontare per
la presa in carico dei giovani e
tracciarne quindi il proilio professionale.
'
"Dalla' piossima settimana
potrauno partire le convocazioni degli iscritti- dice ancora l'as-
sessore' Caroli-cui, successivamente, verranno offerte le azioni definite, dal Programma nazional~. un percorso di reinserimento nel sistema di istruzione e formazione o di inserimento nel mondo del lavoro (orientamento, tirocini, servizio civile,
sosteguo all'autoimpiegu e mobilità professionale transnazionale e territoriale).
"Proprio alla luce dell'ennesimo sforzo straordinario richiesto al sistema dei Centri per
l'impiego, abbiamo chiesto al
governo di garantire interventi sulla rete dei servizi pubblici
che, in Italla, è del tutto insufficiente, sia in termini di numero di addetti che di investimenti infrastrutturall, per garantire standard pari a queili offerti
dagli altri paesi dell'Unione Europea".
\
Alba Sasso, assessore al Diritto allo Studio e alla Formazione sottolinea inoltre come "le
politiche formative avranno comunque un ruolo di primo Iivel- .
, lo nel Piano Garanzia Giovani:
saranno in particolare rivolte a
quei giovani che appaiono oggi
più fragili nel mercato del lavoro, perché, come ci mostrano
le statistlche, senza un titolo di
studio diviene molto più dlificile
accedere ad un mercato del la-
voro sempre più complesso, senza cadere nella trappola del la-
voro nero o soID.merso".
,,
9
Copie ad esclusivo uso del destinatario
RASSEGNA STAMPA CISL FOGGIA
02/07/2014
"
111 ~ MERCOLEDì 2 LUGLIO 2014
II\TDISCRETO
In queste ore 1'exvicé GianniTlisciuoglio potrebbe scrivere unaletteraal presidente nazionaleGiorgioSquinzi
Eliseo Zanasi con Matarrese si prende Confindustria
L'ex presidente assindu~
striale ed ex numero -uno di
Camera di Commercio Eli~
seoZanasi,comeriferiscono
fonti a lui vicine, ha nuovamente preso pienq possesso
diViaValentiniVistaFranco.
Da Roma e dal dirigente Federico Landi, grazie al pIa-·
cet dell'unico probiviro me. ridionale Michele Matarrese, l'edile foggiano, con una· .
diversificazione tur:lstica a
Mattinata, ha avuto un super incarico da rhega presidente, Da neo commissario
della sezione di Foggia di
Confindustria può fare tut- fiore, vorrebbe andar via da
to.
Confindustria. In seno alla
"Gli altri probiviri non san- associazione degli induno niente del territorio fog- striali potrebbe maturare se
giano, Matarrese ha garan- non una scissione, una imtito che Zanasi fosse la per- portantp evacuazione..
sona giusta e più equilibrata Sono tanti gli stakeholder.s
pergestirequestafaseincan- di Capitanata che n'on ritendescente'~ osserva un iscritgono Eliseo Zanasi u.na perto. Secondo le ricOStruzioni sona super partes e che ladell'ultima ora, tanti delusi mentano il ruolo defilato
appartenenti alla fazione dell'unico grande veéchio
avversa a Gerardo Bianco- della categoria, individuato
trebbe scrivere una lettera al
·presidente .nazionale GiorgioSquinziperstìgmatizzarequantoaccadutoaFoggia,
dove contro i dettami dello
Statuto, il vicepresidente
non hasostituito il presiden~
te dimissionario. L'accusa di
partigianeria rivolta a Tri~
sciuofJlio, reo di averappog~
!1.1<w~am
in don Michele Perrone. Intanto sembra chiudersi il
cerchio attorno alla presidenza del sipontino Gianni.
Rorice, attuale presidente
del Formedil, il quale po'trebbe avere il consenso delle grosse imprese di Capita~
nata, a cominciare dalla
Tozzi,
Non si dà per vinto però l'ex
vicepresidente Gianni Trisciuoglio. In queste ore po-
10
!!,,-*-,~ria a
Triscl","og~ik.
~~i!ml
~~s~
giato la candidatura di Umberto Sacco, spiegano gli
imprenditori a lui vicini,
può essere rimbalzata, infatti, anche su EliseoZanasi;
grande manovratore insieme a Gerardo Biancofiore
dell'operazioneRotice,aforte impronta democrat.
Copie ad esclusivo uso del destinatario
RASSEGNA STAMPA CISL FOGGIA
02/07/2014
Bandi e opportunità
ICchiamano
a ,écoltail non profit
Un incontro di formazione, e
informazione, 'sui prossimi·
bandi clie interessano la lar-
ga platea del Terzo Settore. I
C.S.v. di Foggia hanno incontrata kassociazioni divolontariatodella Capitanata lunedìpresso la propriasede.divia
Rovelli per presentare alcuni
bandi. Presenti una dozzina
di 'associazioni di. Foggia e
provincia; 'che si sono mo-··
sttate attente alle opportunità difinanziarnento che sono
state presentate. Nel corso
dell'incontro; tenuto da.PasqualeRussodelCesevoca,le
associazioni hanno ricevuto'
indicazioni utili e chiarimenti èircala modalità di redazio-
[email protected]@N
sò _ _lti"'te
attemte~e
@~~iÌi\
PlrCS_*iEI&""
ne dei progetti.
Tra questI, interessante il
bando con cuilaCommissione Europea invita università,
enti dilicerca e del privato so. dale, tracuile associazioni di '
volontariato, a presentare
progetti che consentiranno a
"cittadini di diveIsi contesti di
confrontarsi e agire insieme
su temi legati aIrUnione Europeaeallesuepolitiche;con
loscopodidarlorol'opportunità di partecipare concretamente al proèesso diintegrazione europea. La scadenza
,per 'Pinv.io dei progetti, nell'ambito del Programma-EuropaperiCittadini,èfi.ssataal
lsettembre2014.Nondameno il bando ce'n
la PresidenzadelConsigliodeiMini.stri invita enti pubblicie del
privatosociaI~,tr4tcuileasso- '
"-ciazioni di volontanato, di.
. - presentarepr9gettipérinteiventi: stra:ordinariJn tino 'dei,
, seguenti' ,à,mbiti:" ,Fame 'ner
", inondqj: "chl(}lriità _ IlatuiaIi;
cui
assì$_~,eI?Z~-' a{,-~Si~~,::c?ri.,
serVhziòIl~ dei beni dUIturali;
ediliziascolastica.lascadenZa -per l'invìo::defpr6getti>:iri
questocas(j;'èfissàtaal30set,~­
tembre di quest'anno. Ir;olc
tre, 'a dècorrere"dal16' giugno
efinçi alle ore 14.00 ç!e13Hu'-·
glio2014glientidiservizioci- sviluppo di iniziative negli
"vile iscritti all'albo nazionale ambiti delJ1assistenza sociae agli albi regionali e delle le,dellasanità,.dell'amlliente
'Province autonome possono e della cultura promuovendo
presentare progetti di Servi- una terza edizione del ,conzio civile nazionale da realiZ- ., corso. Quattro gli ambiti in
zarSiinItaliaeall'estero,àlcti'f cui progettare: Assistenza
(progettiasostegno~perso­
finanziamento sono destinate le risorse relative agli anni ne in condizioni di disagio e
20l4e201S, secondo quanto di emarginazione); Sanità
previsto nel Documento di (progetti'di assistenza sussiProgrammazione Finanzia- diaria delle stl.Utture sanitariaperl'anno2014.Hadesta- rie pubbliche); Ambiente
to parecchio mteresse poi il (progettiinmateriadieducabando del Gruppo Mega- zione e -infonnazi6ne animarkdìTrani,cheancheque~
bie~tale, sviluppo sost~J,i.ibi­
st'anno intende sostenere lo le, arredo urbano); Cultura
.tacco
(progetti volti a favorire la
promozione dell' arte e della
cultura soprattutto nei confronti di pubblici appartenenti a contesti socio-culturali emarginati). Le domande
di partecipazione, conedate
dalla documentazione, dovranno pervenire (informato
cartaceo e digitale) entroil31
luglioprossimo,Inquesto'caso, il finanziamento ammon. taalSmilaeuroperiprogetti
in ambito comunale, SOrolla
p.er quello provinciale e
100mila per l'ambito regionale. Per tutti i bandi vale lo
stesso consiglio per le associazioni: "Provateci, dopo
aver analizzato attentamente il bando e avuto coscienza
dì ciò che si vuoI fare", come
ha sottolineato Pasquale
~:
~R~
... ~è~~
.i!ll.en~@~fl:
<Iti~
.~!!l"""
Russo. Durante l'incontr,E),
poi, si è p().r1ato anche di servizio civile, che dàl' opportu'nità ai ragazzi di vivere un anno della propriavita all'interno di un ente n'on profit, del
terzo bando storico - artistico culturale della FondazioneConil Sud chefinanzia beni immobili pubblici e priva~
IL CONSIGLIERE UOCIACCARINO
ti con 4n1ilioni di eUro (contributo massimo richiedibile
CHIAMA, LANDELlA RISPONDE
500mila euro a progetto con
un 20% di cofinanziamento)
Il consigliere e capugruppo . dell'ennesimo palodellaJu- di cui èpartitala faseprelimi. UDC al comune di Poggia, ce,ilsindacodiFoggiaFranco nare (rispetto alle precedenti
Leonardo 'Iaccarlno, inter- Landella ha infatti chiesto al edizioni, infatti, laFondazio. responsabile .della ne ha deciso di adottare una
Viene sulla rete delPubblica illumina- .procedura speririlentale che
la pubblica illumi·
zione di Palazzo di preved,e due fasi di cui la prinazionl.3, specifica,:,
tamente
far- si',
Città, l'ing. Michele ma èun invitò aindividuare i
Gatta, diintensifica, beni 'mentr~ la seconda è il
. reicontrollisuglial- Banpo- per richiedere le protti pall presenti. E poste di progetto), edel proproprio a sesuito di granuna "europ~o . ('Europa
, "un controllo.. ,'nella con j cittadini 2014-2020",
. giomatadi ierièstato limO~SO chefinanziaprogettidirespiuri palo ç!ella lnce in via Vitti- :1:0 europeo e ID rete con parme Civili, conl'ausilio,deiVi- tner europei: I~ q~esto caso
gliidel fuoco e. della polizia ~arà possibile inviare il proMooicipale: Leverlfiche cdn- gett6 nella propria linSUa di
risp()s!a del, ' 'tin~erarit1o an_che_hei pro-ssi-:_ Origine ma l'abs-Iract dovrà·
'si è fatta atten-: .migiorn,ieillteI?lpibrevicisa::- ~s$'ére :in ,inglese, francese o
,tedesco... "
d'ere;" ~egUitq' d~ll~':èaduta.- ,ranndaltriinterventi:'
'
LA NOTIZIA
Caos illuminazione
11
Copie ad esclusivo uso del destinatario
RASSEGNA STAMPA CISL FOGGIA
02/07/2014
-::...,
k
o
lA GAZZE1D\DELMEZZOGIORNO
III
Mercoledì 2 luglio 2014
FONDI FAS
TUDE LE OPERE (E I RITARDI)
LAVORI SENZA CONTRATTO
Gli interventi privi di vincolo contrattuale
potrebbero subire decurtazioni. Si
profilano nuovi ostacoli per l'aeroporto?
Proroga per il «Lisa»
via alle notifiche al Cipe
Ma sulla gara non aggiudicata pende il rischio di sanzioni
MASSIMO LEVANTACI
€t Ora che la scadenza del 30
giugno è oltrepassata, cosa succe·
derà ai 14 milioni per la pista del
Gino Lisa ed a tutti gli altri fio
nanziamenti per i quali sono previsti in Capitanata importanti interventi? La parola d'ordine in Regione si chiama "proroga", ovvero
la richiesta già inoltrata al Cipe
(comitato interministeriale per la
programmazione economica) che
dovrà rimodlÙare l'intero pacchetto
dei fondi Fas. oggi "Fsc" (fondi
sviluppo e coesione). La Puglia promuove investimenti per circa _500
milioni di euro (circa il 60% delle
opere fmanziabili), quasi un quinto
di queste misure sono dirette in
Capitanata.
La Provincia, giocando d'anticipo
(si fa per dire), ha appaltato a pochi
giorni dal gong i quattro investimenti di sua pertinenza: ci sono
anche le strade di collegamento dal
nascente casello Foggia-Sud in co·
struzione con fondi propri di Autostrade all'altezza dell'area industriale di borgo Incoronata (ne riferiamo a parte).
L'aggiudicazione dei bandi di gara per queste opere dovrebbe impedire l'arrivo di sanzioni da parte
del Cipe che colpiranno invece tutte
quelle opere (e saranno commisurate a ciò che non è stato fatto) senza
vincolo contrattuale. E' questo il
caso, ad esempio, dell'Orbitale di
Foggia per il quale il Comune è
riuscito soltanto a pubblicare il bando di gara, e del Gino Lisa che resta
in fase di preaggiudicazione gara da
due mesi e sul quale pende la sospensione della Via (valutazione
d'impatto ambientale) fino a metà
luglio su richiesta dell'Enac. Un
intoppo che potrebbe far scattare
nuove sanzioni sull'aeroporto di
viale degli Aviatori da parte del Cipe
e che decurterebbero i fondi già
12
GINO USA La gara d'appalto per la pista bandita due mesi fa
esigui se si pensa che lo scalo è al
centro di una procedura d'infrazione dell'Unione europea per sospetti aiuti di Stato (il 25% di cofinanziamento privato).
E pensare che qualche tempo fa,
l'assessore regionale al Bilancio,
Leonardo Di Gioia, dichiarava come
il Gino Lisa stesse «piazzato meglio»
rispetto a molti altri investimenti
rientranti nel pacchetto dei Fas.
Ma se per altri interventi gli enti
appaltanti hanno accelerato la corsa, per l'aeroporto invece si è seguita la stessa marcia stanca dei
primi tempi, oggi rallentata dalla
gran quantità di offerte anomale (30
su 30) che obbligano Adp a capziose
verifiche sui ribassi d'asta. Così i 14
milioni per il Gino Lisa oggi vengono attaccati da più parti: potrebbero ridursi per mano dell'Unione
europea, se ravviserà aiuti di Stato
nell'investimento sulla pista, e ora
anche per i ritardi nella gara. Ma
niente paura: i ribassi d'asta saranno così consistenti da restringere ulteriormente la spesa complessiva per la pista che alla fine
potrebbe portare via solo un quarto
(si stima) delle somme erogate. Sempre che i lavori in corso d'opera non
s'interrompano per la solita revisione prezzi.
Copie ad esclusivo uso del destinatario
RASSEGNA STAMPA CISL FOGGIA
02/07/2014
~,
IA GAZZETIA DEL MEZZOGIORNO
Mercoledì 2 luglio 2014
.. f'
LE ALTRE OPERE IL COLLEGAMENTO STRADALE TRA I DUE CASELLI DI FOGGIA CENTRO ECANDELA COSTERÀ 30 MILIONI DI EURO. rAPPALTO DEl COMUNE
Bando in extremis per l'Orbitale
•
La Provincia ha appaltato 4 interventi enon rischia sanzioni, anche l'Asi al fotofinish
@ La
Regione chiederà una pro-
PRESA E
CONSEGNA
roga su «tutti gli interventi che abbiano un minimo stato di avanza-
lo scalo
mento)}, annuncia l'assessore Leo
merci della
Lotras:
l'appalto da
10 milioni di
euro per il
potenziamento
Di Gioia. Tra le opere di punta che
riguardano la Capitanata, figurano
oltre alla pista per il Gino Lisa,
l'orbitale di Foggia e il consolidamento strutturale della marina di
Lesina dove c'è stata un'aggiudi-
della
cazione provvisoria per non per-
struttura
ferroviaria
nell'area
industriale
dere i fmanziamenti. «Nel pacchetto è prevista una marea d'interventi
- connnenta il responsabile regionale al Bilancio, durante la pausa di
un tavolo tecnico - abbiamo sot-
toscritto accordi quadro rafforzati
proprio per blindare i progetti)},
La Provincia ha licenziato quattro grandi interventi infrastruttu·
rali: le strade di interconnessione al
nuovo casello dell'autostrada Foggia.sud e all'area Asi; il potenziamento e messa in sicurezza della
provinciale 123 sulla Troia-Orsara;
il tratto di collegamento fra il casello di San Severo e la statale 16; il
potenziamento e messa in sicurezza della strada provinciale 5da Pietra Montecorvino-Lucera-San Se-
vero.
Tre gli interventi previsti per potenziare la rete stradale provinciale: l'orbitale di Foggia che collegherà i caselli di Foggia centro e dì
Candela (che farà il Comune); le
strade di interconnessione fra il
nuovo casello Foggia-Sud e l'area
Asi (che farà la Provincia); il pendolo di collegamento fra il nuovo
casello e la statale 16 con un mega
autoparco per i fu nell'area industriale (che realizzerà rAsi). «L'Orbitale-spiegal'ingegner Potito Belgioioso, capo ufficio tecnico della
Provincia e che guida ad interim
anche il Comune - sarà una nuova
circumvallazione che s'innesterà
sulla superstrada Foggia-Ascoli e
raccoglierà il bacino tra la Macchia
13
gialla e il rione Biccari. Di quest'opera, a differenza degli interventi che farà la Provincia per i
quali siamo riusciti ad aggiudicare
la gara, abbiamo pUbblicato il bando di gara e ora nel giro di un me·
setto il Cipe dovrebbe rimodulare le
somme».
Nel pacchetto c'è anche l'Asi con
i lavori per il fascio di presa e con·
segna dello scalo merci gestito dalla
Lotras (lO milioni). </Tra qualche
mese -la previsione del presidente,
Franco Mastroluca - avremo un
pacchetto rilevantissimo di opere
in costruzione. Non siamo all'anno
zero, la Capitanata è una delle province che sui fondi ex Fas ha investito dipiùl}.
[mJev.]
Copie ad esclusivo uso del destinatario
RASSEGNA STAMPA CISL FOGGIA
02/07/2014
-'-
lA GAZZETIA DELMEZZOGlORNO
Mercoledì 2 luglio 2014
non si èaccorto dell'emergenza»
tt' F
In prele ura a# oggia
sbarca anche il «case»
di San Giovanni Rotondo.
1& «L'emergenza sicurezza a
Foggia è ormai un caso nazionale. Un dramma che ogni giorno aumenta la sua pericolosità e
che impone azioni risolutive a
sostegno del lavoro impegnativo
e lodevole svolto dalle Forze
dell'Ordine e dalla Procura della
Repubblica. L'unico a non essersi accorto della gravità della
situazione è il Ministro dell'Interno, Angelino Alfano)}.
È la dura presa di posizione di
Giuseppe Mainiero, portavoce
cittadino di Foggia di 'Fratelli
d'Italia-Alleanza Nazionale' e
neoconsigliere comunale del capoluogo dauna, con rjferimento
alla tentata rapina alla 'Np Service' ed in particolare all' allarme lanciato dal presidente provinciale del Siulp, Michele Carota.
«Ha perfettamente ragione il
presidente provinciale del Siulp
nel denunciare la condizione di
difficoltà in cui le forze di Polizia
sono costrette ad operare quotidianamente», afferma Mainiero che aggiunge: «Peraltro non è
il primo gridO d'aiuto dei sindacati di Polizia, che in più occasioni hanno sollecitato il Viminale a tenere nella debita considerazione la necessità di po-
@ Gli episodi criminali degli ultimi giorni - ordigni piazzati dinanzi alle abitazioni
di due consigliere comunali - ha giocoforza
"provocato" l'inserimento del "caso San'
Giovanni Rotondo" all'interno della discussione in programma oggi del comitato
provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica convocata presso la Prefettura di Foggia. Seduta già convocata per altre questioni, cui dovrà pertanto aggiungersi· alla
luce degli ultimi avvenimenti di San Giovanni Rotondo- anche quella relativa alla
città di san Pio. Mentre il sindaco Pompilio
si dice sorpreso ·«io che nù sono sempre
battuto per la legalità» - per la richiesta di
scioglimento dell' assise comunale avanzata da Michele Bordo, parlamentare di Manfredonia del Pd, la conferenza dei capigruppo dell'assemblea cittadina di San Giovanni Rotondo nella seduta del 30 giugno 2014
appositamente convocata a seguito degli
inquietanti e gravi episodi occorsi ai danni
di due consiglieri comunali, «dopo ampia e
approfondita discussione ha espresso vicinanza e solidarietà ai consiglieri comunali Chimnento e Santoro e alle loro famiglie per i vili gesti intimidatori subiti».
il tavolo dei capigruppo ha infine dato
mandato al sindaco {{affmché nel comitato
provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica convocata presso la Prefettura di Foggia per il2luglio 2014 esprima, a nome di
tutto il consiglio comunale e della nostra
comunità, grande preoccupazione per
quanto è accaduto, richiedendo maggiori
..
AlE
l'
·
«Il mInIstro ano unICo
LA POLEMICA LA SEGRETERIA CITTADINA DI FRATELLI D'ITALIA DOPO rASSALTO AL CAVEAU DELLA NP SERVICE
FOGGIA La Questura
tenziare gli organici e la dotazione di mezzi a Foggia. Purtroppo queste richieste sono cadute nel vuoto e oggi ci ritroviamo a dover discutere di un
tema che sarebbe stato opportuno affrontare per tempo ed in
modo efficace)}.
«I nostri poliziotti e più in
generale tutti i militari impegnati sul fronte della sicurezza a
Foggia ed in Capitanata svolgono
un compito delicatissimo ed importante, rischiando ogni giorno
la vita. Ciascuno di loro è un
esempio di dedizione e di senso
dello Stato, verso il quale espri-
miamo ammirazione e gratitudine)}, dichiara il portavoce provinciale di 'Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale'. «Da questo
punto di vista il Ministro Alfano
ha il dovere di farsi carico di
questa situazione, che non può
essere sottovalutata o, peggio,
ignorata. 'Fratelli d'Italia-Allel.;lJlza Nazionale' assicura sin d'ora
tutto il suo impegno politico affinché il Ministero dell'Interno
prenda in esame la condizione
della Capitanata e di Foggia,
anche attraverso iniziative di carattere parlamentare. Come già
accaduto per la vicenda inerente
l'allungamento
della
pista
dell'aeroporto 'Gino Lisa', il nostro partito è pronto fmo in
fondo a fare la sua parte, portando in Parlamento i temi e le
questioni che interessano il territorio», sottolinea ancora il segretario cittadino di Fratelli
d'Italia.
«Ci aspettiamo che il Ministro
Alfano si dimostri attento a queste istanze - conclude il portavoce provinciale di 'FdI-An' -.
Perché legalità e sicurezza non
sono slogan da sventolare in
campagna elettorale ma emergenze a cui occorre fornire una
risposta concreta».
14
E'
.c
l'
•
SAN GIOVANNI ROTONDO Il Comune
controlli delle forze dell'ordine allo scopo di
prevenire e stroncare sul nascere ogni situazione di illegalità sotto il profilo dell'ordine e della sicurezza pubblica».
Auspicato inoltre che le forze dell'ordine
risalgano quanto pr1ma "ai responsabili di,
tali esecrabili gesti", la conferenza dei capigruppo ha concluso sottolineando che "il
rispetto della legalità e della agibilità democratica delle nostre istituzioni è prezioso patrimoniO comune di tutti i consiglieri comunali, ai quali soli spetta ilUbero ed incondizionato diritto di far proseguire o interrompere il percorso amministrativo iniziato a seguito di democratiche elezioni".
Francesco Trotta
Copie ad esclusivo uso del destinatario
RASSEGNA STAMPA CISL FOGGIA
02/07/2014
-'O ...
~,
.. 1fJ
LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO
«Più sicurezza per i cittadini»
,
Le associazioni dei consumatori dal prefetto Latella per concordare iniziative comuni
et «Estremamente positivo, l'in·
contro che le due associazioni
consumatori hanno avuto con il
Prefetto di Foggia, Latella, la qua·
le come al solito più che disponibile ha dettagliato perfettamente l'attuale situazione in materia
di sicurezza della Capitanatw). 10
sostengono i rappresentanti delle
due organizzazioni, Movimento
Consumatori e Adcua, Bruno
Maizzi e Walter Mancini
(<Resta ovvio che, come già sa-
pevamo -commenta Maizzi- le
Forze dell'Ordine fanno anche
l'impossibile per lenire lo stato di
fatto, ma mancano mezzi ed uomini, nonostante il vivo accorato
interessamento del Prefetto che,
da quanto insediatasi, altro non
ha fatto che chiedere al preposto
Ministero, più risorse per fronteggiare la già carente situazione.
Ma a tutt'oggi, lo Stato continua
imperterrito a chiedere ulteriori
sacrifici ai cittadini, fornendo
sempre meno servizi ed in questo
caso specifico, riducendo drasticamente le necessarie risorse alle
Forze dell'Ordine, fa venir meno
la necessaria indispensabile SicureZZIDì.
«Meglio fosse-è il commento di
Mancini - che, alcune delle mal·
teplici auto blu, venissero date in
carico ai Carabinieri e/o alla Polizia, alfrne di ammodernare l'obsoleto parco macchine esistente,
oppure che, i nostri Parlamentari
"anche e sopratutto a livello loeale", in considerazione del grave
stato di fatto, decidessero che una
modestissima percentuale dei loro lauti stipendi venisse devoluta
in favore della sicurezza. Ma questa purtroppo resta una "utopia".})
Ed allora cosa fare? Secondo i
due rappresentanti delle Associazioni Movimento Consumatori e
Adcua, {<vi è necessità che tutti i
Sindaci dei Comuni della Capi-
FOGGIA
Oggi
pomeriggio è
in programma
al palazzo del
Governo una
riunione del
comitato
provinciale
per l'ordine e
la sicurezza
tanata si rendano necessariamente parte integrante e stipulino un
"Patto Sicurezza" con i cittadini,
per insieme salvaguardare il Territorio. Devono essere i Sindaci ad
inculcare nei propri cittadini il
Senso del dovere, il senso di civiltà, il senso della territorialità,
intesa come protezione del proprio ambito territoriale. E di questo ci fanno scuola i Comuni del
SubAppennino Dauno. Difatti
15
non è un caso che, nei Comuni di
Castelluccio Valmaggiore, di Celle, di Faeto, di Accadia, Anzano,
Bovino, Candela, Deliceto, Monteleone di Puglia, Orsara, Panni,
Rocchetta Sant'Antonio, Roseto
Valfortore e Sant'Agata di Puglia,
non accadono eclatanti eventi delittuosi». «Questo, per il solo fatto
che gli abitanti riescono a prevenire atti delinquenziali, segnalando "eventuali intrusioni e/o
fatti straordinari" immediatamente alle locali Forze dell'Ordine. Certo ècosapiùsemplicein un
Paese di poche anime (i comuni
citati, tutti insieme, non raggiungono gli abitanti della nuova 167
di Foggia, ndr), ma è cosa più difficile se non impossibile nelle città. Ma anche a questo il rimedio ci
sarebbe, basterebbe porre i Vigili
di quartiere che presenzino la zona di pertinenza dalle 8 alle 24. E'
un servizio che i Vigili Urbani di
ogni città, ed in particolare a Fog-
gia, potrebbero fornire in ausilio
sia alla popolazione che alle Forze
dell'Ordine, affinchè "Polizia e
Carabillieri" con i loro limitati
uomini e mezzi, possano dedicar·
si alla perlustrazione delle zone
periferiche e comunque essere
utilizzati in migliori attività di
repressione e di investigazione.
Questo a nostro avviso -concludono Maizzi e Mancini- potrebbe
essere una costruttiva ed immediatamente applicabile soluzione.
Pertanto, invitiamo congiuntamente i sindaci "alcuni freschi di
nomina e quindi si presume con
maggior vigore e volontà" a voler
seriamente vagliare l'adozione e
consequenziale applicazione del
nostro modesto consiglio. L'occasione ci è gradita anche e soprat·
tutto per chiedere udienza ai Sindaci di Foggia, San Severo, Cerignola, Manfredonia e Lucera, al
fine di meglio dettagliare il nostro
"Patto Sicurezza"».
Copie ad esclusivo uso del destinatario
RASSEGNA STAMPA CISL FOGGIA
02/07/2014
lA GAZZE'ITA DEL MEZZOGIORNO
Mercoledì 2 luglio 2014
FUGA DI GAS
I due esperti nominati dal pm entro un paic
di mesi diranno cos'è successo la notte
del tre giugno nell' edificio di 6 piani
VIA DE AMICIS
IL PAlAzzo VENUTO GiÙ
«C'è già un'idea precisa
sulle cause del crollo»
Parla il consulente del pm, al via la rimozione delle macerie
@ «Se ci siamo già fatti un'idea di cosa è
avvenuto quella notte? Si, però non gliela di·
CQ»), Gentile, ma tenuto al rispetto del segreto
istruttorio Danilo Coppe, docente dell'uni~
versità di Padova e tra i maggiori esperti italiani di esplosivistica, risponde così ai cronisti
davanti alle macerie di via De Amicis. TI professar Coppe, insieme a Francesco Benedet-
di un palazzo di 6 piani in via De Amicis ha necessità ed effetti personali»,
causato tre morti (i coniugiLuigi Veneziano e
Una delle ipotesi investigative avanzate nei
Giusy Fiore di 37 e 29 anni deceduti sru colpo; giorni successivi alla tragedia è che l'esploe Antonio Morelli di 85 anni morto dopo 15 sione sarebbe partita dal pianoterra al civico
giorni di .ricovero in sala di rianimazione); 3 22/C dove risiedeva Morelli: la fuga di gas che
ha innescato la deflagrazione e causato il crol·
feriti, e lo sgombero di 27 famiglie.
Ieri mattina il consulente della Procura ha lo parziale dello stabile potrebbe essere stata
partecipato alle operazioni di sgombero da causata da una manopola della cucina aperta.
parte dei vigili del
«Le nostre analisi non si
fuoco e vigili urbani
staImoconcentrandounica(che proseguiranno
mente nell'appartamento al
civico 22. Al contrario - ha
nei prossimi giorni)
Che
gas
è
esploso,
quanto
delle macerie dei lodetto l'esperto -stiamo procali interessati dalla
cedendo per quadranti, ri·
ne
è
esploso,
dov'è
la
deflagrazione (si doservando la stessa attenzioperdita, el'innesco
vranno controllare le
ne in tutti e quattro i locali
tubature del gas per
interessati dall'esplosione.
verificare eventuali
Parte delle macerie è stata
perdite) causata da una fuga di gas: i portate in zona fiera, altro materiale estratto
pianiterra a numeri civici 22/C (vi abi- subito dopo la tragedia è in custodia alla potava Morelli) e 22/B (vi abitavano i co- lizia municipale, Abbiamo quindi parecchio
niugi Veneziano col figlio di3 anni tratto materiale su cui lavorare: abbiamo 60 giorni di
in salvo) e i primi piani sovrastanti. tempo per rispondere ai quesiti posti dal pm e
«Abbiamo incarico di stabilire che gas è penso di dare il responso entro questo teresploso; quanto ne esploso; da dove è mine». Quando gli si chiede se abbia già
partita la perdita; cosa l'ha innescata» un'idea di cos'abbia provocato la tragedia, la
ha detto il professar Coppe: «per far que- risposta è: (sì, ma non gliela dico», Si stanno
sto stiamo recuperando e analizzando reperti catalogando gli effetti personali recuperati tra
interessanti tra le macerie. Analizzeremo ter- le macerie, per restituirli ai proprietari o agli
riccio e materiale edile per verificare tracce di eventuali eredi. Ieri durante le operazioni di
gas. Così facendo peraltro potremo anche sgombero delle macerie i vigili del fuoco hansgomberare l'area e permettere il puntella- no estratto un peluche appartenuto al piccolo
mento che consentirà ai condomini di rien- Salvatore, il bimbo di meno di tre anni rimasto
trare nelle case e prendere i beni di prima orfano nel crollo.
I 4 QUESITI
tini docente di scienza delle costruzioni
all'università di L'Aquila, è uno dei due consulenti nominati dal pm Alessandra Fiiù che
ha aperto un'indagine contro ignoti per disastro colposo, omicidio colposo plurimo, lesioni colpose e crollo di edificio per la tragedia
della notte del3 giugno scorso. il crollo parziale
16
Copie ad esclusivo uso del destinatario
RASSEGNA STAMPA CISL FOGGIA
02/07/2014
LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO
Spazio gioco nell'Uniyersità
RiselVato ai figli dei dipendenti, oggi l'inaugurazione
@
FOGGIA
Il polo
Dopo la fase sperimentale dello
scorso anno, riprende l'attività di
Spazio gioco: l'iniziativa socio-pedagogica destinata ai figli dei dipendenti dell'Università di Foggia
che offre un qualificato servizio
umanistico di
via Arpi dove
è ,stato
collocato lo
spazio giochi
educativo fmalizzato alla conciliazione dei tempi di vita tra famiglia e
lavoro. Rispetto all'edizione dello
scorso anno è stata introdotta una
sostanziale novità, ovvero il trasloco di tutto il progetto presso il
Laboratorio di ricerca e studio per
l'infanzia delDipartimenìo di Studi
umanistici (via Arpi 176, Foggia Piano terra) diretto dalle prof. 8se
Anna Grazia Lopez e Barbara De
Serio: ristrutturata, messa in sicurezza e arredata per l'occasione,
l'area adesso ospita 28 bambini di
età compresa tra i 3 e i 10 anni.
L'edizione di Spazio gioco 2014, so-
stenuta da un piccolo contributo
messo a disposizione dai dipendenti - genitori che vi hanno aderito, è
stata allestita per fornire una risposta concreta alle difficoltà che
tutte le estati, docenti e personale
tecnico-amministrativo dell'Ateneo
dawlO, si trovano ad affrontare in
occasione della chiusura delle
Scuole dell'Infanzia o delle Scuole
Primarie. L'iniziativa è stata curata, su proposta della Delegata rettorale alle Pari Opportunità prof,
ssa Antonella Gagnolati, dal Laboratorio di ricerca e studio per
l'Infanzia del Dipartimento di Studi
umanistici in collaborazione con la
consigliera di Parità della Provincia di Foggia avv. ssa Antonietta
Colasanto.
Alla giornata inaugurale, in programma oggi alle 10, naturalmente
presso la sede del Laboratorio, interverranno tra gli altri il Rettore
dell'Università di Foggia prof. Maurizio Ricci, il direttore del Dipartimento di Studi umanistici prof.
Saverio Russo e per l'appunto la
Delegata rettorale alle Pari opportunità prof, ssa Antonella Gagnolati
e la consigliera di Parità della Provincia di Foggia avv. ssa Antonietta
Colasanto.
«L'idea progettuale che ha gui-
dato la realizzazione dello Spazio
gioco si colloca nella misure di conciliazione di vita e lavoro per i
dipendenti dell'Università di Foggia - dichiara la Delegata rettorale
alle Pari opportunità prof.ssa Antonella Gagnolati -. In aggiunta
questa attìvità, partita come sperimentazione lo scorso anno, garantisce un servizio pedagogico di
elevata qualità poiché i bambini
sono concretamente coinvolti in laboratori, giochi didattici, momenti
di socializzazione, Auspico davvero
che questa bella avventura possa
17
diventare stabile nel tempo e offrire
dunque serenità alle famiglie e momenti di crescita educativa per i
loro PicCOID),
Le attività dello Spazio gioco sono
dirette dalla prof. ssa Anna Grazia
Lopez ma a farle svolgere materialmente è un gruppo di lavoro
formato da volontari, studenti, tirocinanti, dottori in Scienze della
formazione, dottorandi, dottori di
ricerca, musicisti ed esperti di arte
che si alternano nel corso della
settimana nella conduzione di laboratori e di attività libere,
Copie ad esclusivo uso del destinatario
RASSEGNA STAMPA CISL FOGGIA
02/07/2014
,
<,
"
•
'i.';,
LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO
lii.}4 #(e) IL CASO DEL DIPENDENTE DI UNA COOP ADDETTO ALLA MANUTENZIONE DEL VERDE
Cgil contro Comune: «Si rischia
il posto per le idee politiche?»
• ROSETO VALFORTORE. «Può
un posto di lavoro essere messo a
rischio a causa della diversa opi·
nione politica? Evidentemente sì,
perché non si trova differente
logica spiegazione quel che sta
accadendo nel comune di Rosero
Valfortore», E' quanto demmcia
in una nota la segreteria provinciale della Fp·Cgil di Foggia. il
sindacato si riferisce alla vicenda
del dipendente di una società
cooperativa, addetto alla manutenzione del verde pubblico da
circa sei ami, «che a causa della
sue idee politica ci ha rimesso il
posto di lavoro», M.D.M on contratto in scadenza ha ottenuto il
rinnovo con il Comune di Roseto,
in A. T.S. con la coop San Michele
che già gestisce il servizio men-
sa scolastica e attività di forestazione con affidamenti diretti·,
con l'estromissione di quella unità lavorativa. La sua unica colpa
sarebbe - denuncia il sindacato la sua "vicinanza" al leader della
lista «rivale)) di quella che guida
l'amministrazione
comunale,
nonché ex candidato
e sostenitore della lista da oltre un decennio. «Fil) o meno
la stessa cosa è successa per la "Smat"
società a partecipazione pubblica del Co·
mlUle che» dice il sin·
dacato «si è vista rescindér'e' il contratto
di appalto per la raccolta dei rifiuti solidi
urbani e per la raccolta
differenziata
"porta a porta". Che
fme faranno le tre
unità lavorative ÌIDpegnate? Perderanno
anche loro il proprio Roseto
lavoro a causa delle
idee politiche espresse?».
Altro caso sollevato dal sindacato è quello dell'assistenza
sociale del comune del Subappennino, che svolgeva la propria
attività a Roseto da oltre dieci
anni. «Fronti a rappresentare in
18
ogni modo le istanze e i diritti di
questi lavoratori, la Fp egli ri·
chiama gli amministratori a
comportamenti corretti a salvaguardia delle persone, delle loro
famiglie, del loro diritto a un
lavoro e al reddito)).
Copie ad esclusivo uso del destinatario
RASSEGNA STAMPA CISL FOGGIA
02/07/2014
Corriere 4:eI rvj:ezzogi0rI?-0 Mercoledì 2 Luglio 2014
.
"
San Severo L'amministrazione reagisce all'episodio di lunecfl sera
Vigili di Emiliano aggrediti
«Ma noi non abbiamo paura»
Prima grana per il neo. assessore in trasferta
SAN SEVERO - Nessun
passo indietro. <<La polizia lo~
cale continuerà a fare il pro~
prio dovere senza farsi intimi~
dire». Così il neo assessore alla Sicurezza e Polizia municipale~ Mjchele Emiliano "e il
sindaco, Francesco Miglio rispondono all'aggressione su-.
bita lunedì sera da tre vigili
urbani in pieno centro aSan
Severo. E tanto per dare la misura di come la nuova amministrazione guidata dal sindaco, Francesco· Miglio sia de~
terminata a contribuire sul
fronte della sicur~zza con i
. propri vigilj urbani, la caserma della Polizia murùcipale,
che fino ad<>ggi di sera veniva chiusa.al termine dell'ultimo turno, sarà riaperta e presidiata. «Qu~sto provvedimento era già 'in preparazione e lo finueremo stasera (ieri)>> - spiega Emil,iano che ieri era a Palazzo Celestini, dopo quanto accaduto.
.L'aggressione è avvenuta a
pochi passi dal teatro Verdi,
in pieno centro cittadino" su
corso Garibaldi, intorno alle
20.30. Un gruppo di ragazzi,
pare fossero cinque, protago~
nisti di atteggiamenti poco
urbani sono stati redarguiti
da tre vigili urbani, due uomini e una donna, che erano di
patiugIia. I giovani per tutta
risposta hanno prima inveito
contro gli agenti e poi li hanno circondati e malmenati
con calci e pugni. Molti coloro che hanno assistito all'aggressione, i negozi erano ancora aperti e per strada c'erano molti sanseveresi. Sul posto è giunta una volante del
commissariato e una gazzella
dei carabinieri, ma il gruppo
di teppisti si era già allontanato. Sono in corso indagini
per identificarli. I vigili urbani sono stati medicati al pronto, soccorso, se la caveranno
con tre giorni di prognosi.
La scorsa settim9Ila, secondo quanto conferma l'amministrazione comunale, l'assessore alla Sicurezza, per garantire una maggiore presenza
della polizia municipale nelle
ore serali,. aveva modificato
alcuni turni. E aveva 'anche
Ml1unciato l'assurizione di vigili stagionali da pagare con
gli introiti delle multe. Iu bilancio la previsione è di circa
400mlla euro annui. Un primo segnale· alla cittadinanza
che forse a qualcuno non è
piaciuto. Emiliano però àn- .
.che ieri avrebbe ribadito, a
chi all'interno dell'amministrazione ventilàva la possibi-,
lità di armare i vigili urbani,
di non aver alcuna intenzione di seguire questa strada.
La Fp CgiLha chiesto un incontro al sindaco e all'assessore: <<B' necessario intei'Veru-
L'assessore alla Sicurezza
e Polizia municipale, ,~ "
Michele Emiliano e il
sindaco, Francesco Miglio
re 'prontamente per migliora7
re: l'organizzazione del Comando di Polizia locale spiéga il sindacato -l'aggressione è la conferma della diificile realtà e del clima pesante in cui i nqstri Vigili sono
chiamati a lavorare. Una condizione resa più difficile dai
tagli lineati e dai piani di razionalizzazione»:
'
L'aggressione di lunedì sera non è un casò isolatb. In al;.·
tre occasioni" i vigili urbani
erano stati vittime di teppisti
e piccoli delinquenti locall ..
.
Antonella Caruso
19
Copie ad esclusivo uso del destinatario
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
2 426 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content