close

Enter

Log in using OpenID

Catalogo Plasma IT - Schiavi Macchine

embedDownload
Sistemi di taglio termico
Garanzia del tuo successo
Sistemi di taglio
Schiavi, tecnologia di
precisione
Schiavi Macchine Industriali presenta una
nuova linea di impianti di taglio termico
plasma e ossitaglio che, grazie ai diversi
modelli proposti, si propone al mercato
con la certezza di soddisfare tutte le
esigenze degli operatori nel settore della
lavorazione della lamiera.
Una ricerca effettuata in Europa tra i
maggiori utilizzatori del taglio termico,
ha permesso a Schiavi di offrire una
gamma di prodotto perfettamente in
linea con le esigenze del mercato e
garantire quindi il sistema di taglio più
adatto alle diverse applicazioni.
Questa linea di impianti, permette di soddisfare tutte le esigenze considerate
fondamentali da ogni utilizzatore, per il conseguimento della massima qualità
nel suo ciclo produttivo.
Programmazione della produzione.
Secondo il concetto “Just in Time”,
i sistemi per taglio termico proposti
da Schiavi, garantiscono l’immediata
disponibilità di lotti produttivi
diversificati e di ottimo livello qualitativo,
escludendo la necessità di immagazzinare
pezzi semi-lavorati.
Cicli produttivi più snelli.
I sistemi per taglio termico Schiavi,
conformemente alle diverse esigenze
applicative dei clienti, consentono di
combinare, sullo stesso impianto, diverse
possibilità di lavorazione quali taglio,
punzonatura, foratura, filettatura e
marcatura.
Contenimento dei costi.
Un collaudato sistema di automazione
della produzione, permette un
abbattimento dei costi derivanti dalla
movimentazione lamiere e dalla gestione
di magazzini interoperazionali.
Massima flessibilità operativa.
Questi impianti, assicurano la
massima flessibilità di lavorazione su
lamiere anche di notevoli dimensioni e
con spessori che possono variare da
1 a 35 mm.
Ritorno d’investimento garantito.
La drastica riduzione dei tempi di
lavorazione (fino al 40%), unitamente al
contenimento dei costi operativi, rende
questa linea di impianti per la lavorazione
della lamiera, altamente produttiva e
garantisce al cliente un effettivo ritorno
dell’investimento.
Un’ampia gamma di
prodotti dall’elevato
standard qualitativo
Blitz
Quasar
Beam
Flag
Space
Plasma
Titan
Ossigas
ST40
Twin60
Twin80
Plasma + Punzonatura
Un’accurata fase
progettuale per un
prodotto di alta qualità
Schiavi Macchine Industriali cura ogni
fase progettuale relativa al prodotto,
l’ingegnerizzazione e la definitiva
programmazione dell’impianto.
Tutta la linea di impianti per taglio
termico proposta da Schiavi, si avvale
di componenti di alta qualità, quali ad
esempio, motori brushless, azionamenti
digitali e controlli numerici che
costituiscono un pacchetto integrato.
Ne consegue la contornitura accurata
anche dei profili più complessi.
Questa filosofia di progetto, che prevede
quindi una componentistica di elevato
contenuto qualitativo, è stata mantenuta
anche nei modelli base della gamma,
favorendo, in termini di qualità e
produttività, ottimi risultati.
Settori d’applicazione
della gamma
di impianti di taglio
termico Schiavi
• Ferroviario
• Macchine agricole
• Macchine movimento terra
• Macchine per pavimentazione stradale
• Impianti di sollevamento
• Macchine tessili
• Macchine utensili
• Contoterzismo
• Condizionamento
e ventilazione industriale
• Veicoli da trasporto
• Impianti per cava, frantumazione inerti
• Attrezzature industriali in genere
• Mobili metallici
• Costruzione di trasformatori
• Costruzioni navali
Blitz
Questo sistema di taglio, è dedicato
agli utilizzatori che operano nel
settore della carpenteria medio
leggera e permette il raggiungimento
di elevati standard qualitativi, con
un investimento particolamente
contenuto.
Con il modello Blitz Duct, Schiavi si
rivolge anche agli operatori più esigenti
del settore della climatizzazione.
In questo modello infatti, è possibile
implementare il pacchetto CAD/CAM di
base, con un modulo particolarmente
studiato per consentire lo sviluppo delle
forme parametriche tridimensionali,
tipiche di questo settore.
La captazione fumi e polveri di plasma,
avviene mediante cappa mobile che si
movimenta in sincrono con il carro porta
torcia plasma.
Questo sistema permette un abbattimento
di fumi e polveri generate dal taglio
plasma, nel totale rispetto delle normative
di tutela ambientale oltre a rappresentare
una soluzione di agevole e rapida
manutenzione. L’impiego di filtri a basso
assorbimento energetico, determina
inoltre, una riduzione dei costi operativi.
Il modello Quasar può essere
equipaggiato con generatori plasma da
60 a 200 Ampere, una vasta scelta che,
unita alla grande disponibilità di campi
di lavoro (da 3000 x 1500 mm a 8000 x
2000 mm), fa di questo sistema di taglio,
uno strumento altamente flessibile.
L’ulteriore possibilità di equipaggiare
il modello Quasar con un generatore
plasma ad “Alta Definizione”, consente
di ottenere una precisione di taglio
tale, da poter essere paragonata a
quella ottenuta mediante tecnologia
laser, ma con costi, sia operativi che di
ammortamento, decisamente competitivi.
Quasar
Una struttura con caratteristiche di
eccezionale robustezza e stabilità,
rende questo modello di plasma, il
partner ideale per chi opera nella
carpenteria con lamiera di spessore
fino a 35 mm.
Inoltre, in opzione, può essere dotato
di testa di foratura con cambio utensile
automatico.
Il sistema di controllo altezza torcia
automatico, di concezione semplice ed
affidabile, comprende un’apparato
anti-shock che protegge, in caso di
collisione, la torcia stessa da eventuali
urti.
La trasmissione a vite con ricircolo di
sfere dell’asse Y, garantisce eccellenti
prestazioni in accelerazione e
decelerazione; questo assicura fluidità
del movimento e assenza di vibrazioni,
requisiti fondamentali a consentire
elevata precisione ed accuratezza di
contornitura.
La captazione fumi e polveri di plasma
avviene mediante cappa mobile che
si movimenta su guide dedicate, in
sincrono con il carro porta torcia plasma.
I vantaggi offerti da questo sistema, sono
gli stessi descritti nel modello Blitz.
Beam
Il taglio plasma Beam, è frutto di
un sapiente progetto che lo rende il
supporto ideale per l’applicazione di
generatori ad Alta Definizione.
Il particolare dimensionamento
meccanico e l’elettronica avanzata, già
presenti nel modello Quasar, si abbinano
alla cappa di captazione fumi comandata
da un asse CNC dedicato.
Queste caratteristiche permettono al
taglio plasma Beam grande flessibilità
operativa; ciò consente un maggior
controllo della precisione di taglio, anche
in situazioni di notevole complessità
di contornitura e a velocità di taglio
significative.
Uno strumento prezioso, dunque, per gli
operatori della lavorazione lamiera la cui
esigenza produttiva non può prescindere
dalla qualità di taglio che è tipica della
”Alta Definizione”: un taglio senza bava e
con angolo di spoglia quasi inesistente.
Il tipo di struttura a “bandiera” che
caratterizza il sistema di taglio plasma
Flag, rende il piano di lavoro di questo
impianto perfettamente accessibile
ai tre lati, durante le operazioni di
carico della lamiera e scarico delle
parti prodotte.
Nonostante la particolarità della struttura
a bandiera, i componenti meccanici di
altissima qualità, impiegati in questo
impianto, determinano la totale assenza
di vibrazioni e assicurano la precisione
finale del taglio, sia in prossimità della
unica via di corsa che nei punti del piano
di lavoro situati dalla parte opposta della
guida.
L’alloggiamento degli organi di
movimento (guide e cremagliere) e dei
cablaggi si trova in una posizione elevata
per assicurare la massima protezione
da eventuali danni che possono essere
provocati da urti accidentali della lamiera
durante la fase di carico e scarico.
La modularità di questo particolare
impianto, lo predispone all’aggiunta
anche successiva, di moduli che
permettono l’ampliamento del campo
di lavoro oppure, qualora nascesse
l’esigenza di lavorazioni di maggiori
dimensioni, l’aggiunta di una seconda
struttura a bandiera.
Flag
Dotando la macchina di un secondo
controllo numerico, si può aggiungere
e controllare un secondo asse Y
(seconda struttura a bandiera),
dedicato eventualmente ad una torcia
plasma complementare, oppure a
cannelli ossitaglio o ad altre forme di
automazione.
In questo modo l’impianto può essere
trasformato in un vero e proprio centro
di lavorazione lamiera.
La captazione fumi e polveri di plasma,
avviene mediante cappa mobile la quale
si movimenta su guide dedicate in
sincrono con il carro porta torcia, o a
scelta, mediante banco con cappe fisse,
più adatte al carico e alla lavorazione
di lamiere di grandi dimensioni e di
notevole peso e spessore.
Il tutto, nel rispetto delle norme che
regolano la tutela ambientale.
Questo impianto, mantiene le
imprescindibili caratteristiche di stabilità
meccanica e di rapida risposta dinamica,
anche nel caso si presenti la necessità di
lavorare lamiere di grandi formati.
Per questo viene considerato uno
strumento ideale nei settori ferroviario e
navale.
Il piano di appoggio della lamiera è
costituito da una tavola con settori
aspirati, per la captazione dei fumi e delle
polveri.
Questa tavola è totalmente separata dalle
vie di corsa su cui avviene il movimento
del carro che porta le teste operative di
taglio plasma.
Ciò permette di evitare di trasmettere alle
vie di corsa eventuali flessioni causate
nella tavola dal notevole peso delle
lamiere di grandi dimensioni lavorate in
questo impianto.
Space
Il modello Space, con la possibilità
di scelta immediata o futura di
ampliamento della lunghezza della
tavola, è la soluzione ideale per
formati di lavoro molto ampi.
Il campo di lavoro può avere una
larghezza che varia da 2500 a 3000 mm
ed una lunghezza che, a secondo delle
esigenze produttive, può partire da 4000
mm fino a raggiungere 33000 mm.
Ne consegue l’evidente vantaggio, anche
in abbinamento alla dotazione di
generatori ad “Alta Definizione”,
di ottenere un taglio con elevate
caratteristiche qualitative e di precisione
nella contornitura.
Il modello Space, può essere equipaggiato
anche con sistema di ossitaglio.
Questo impianto può essere inoltre
fornito nella versione Bevel; un opzione
che permette la cianfrinatura di
preparazione a successive operazioni di
saldatura.
Titan
Un CNC dedicato, permette la gestione
delle specifiche funzioni della tecnolgia
ossitaglio, tra le quali la possibiltà di
rilevare la posizione reale della lamiera
sul tavolo, e quando necessario,
correggere il programma con una
roto-traslazione dallo zero ideale allo
zero reale, ovviando all’eventuale difetto
di posizionamento della lamiera sul piano
di lavoro.
oxy
Il modello Titan, nella linea di taglio
termico Schiavi, è specificamente
destinato alla tecnologia ossitaglio,
per lavorazioni su lamiere di alto
spessore.
Questo sistema, per esempio, viene
abitualmente utilizzato per produrre
anche le tavole e le strutture delle
presse piegatrici Schiavi che necessitano
appunto di lavorazioni su lamiere di alto
spessore e di grandi formati.
Titan ha la possibilità di montare
attrezzature multi-cannello per
ottimizzare le lavorazioni simultanee.
La linea di sistemi per lavorazione lamiera mediante taglio termico Schiavi, si
completa con alcuni modelli a tecnologia combinata che abbinano le lavorazioni
di punzonatura con il taglio plasma.
Tali impianti, possono essere completati con teste operative di foratura e
filettatura nonchè, a richiesta, con sistemi automatici di carico lamiera e scarico
di parti terminate.
La gestione della produzione, grazie a questi veri e propri centri di lavoro,
diventa molto snella e quindi vantaggiosa, in termini economici, per il cliente.
La riduzione delle fasi di movimentazione lamiera, è apprezzabile in particolare
quando si devono lavorare lamiere di notevole peso e che richiedono spostamenti
su diverse stazioni.
Un ulteriore vantaggio,
dato da questi sistemi,
è quello di poter
eseguire anche lavori di
deformazione, a differenza
degli impianti che sono
dotati esclusivamente di
tecnologia di taglio termico.
La tecnologia combinata presente in
questa macchina, consente di eseguire
punzonatura e taglio plasma ( in opzione
anche foratura e filettatura ) di lamiere
fino a 12 mm di spessore, eventualmente
anche adottando la tecnologia plasma ad
”Alta Definizione”.
Questa combinazione di diverse
tecnologie, permette di ottenere
un rapporto costo/prestazioni
particolarmente interessante.
La ST 40, si inserisce magnificamente
nei settori del terziario che richiedono
requisiti di grande flessibilità.
E’ senza dubbio lo strumento ideale nel
settore di produzione “automotive”: nella
realizzazione di parti di telai di camion
e veicoli industriali, ad esempio, dove le
serie non sono tali da giustificare stampi
ed attrezzature costose e che sarebbero
difficilmente ammortizzabili.
La caratteristica di grande flessibilità
propria di questa macchina, risulta
vantaggiosa anche nei casi in cui la
produzione si basa su un sistema
“ JUST IN TIME”.
Il corpo macchina della ST 40 ATC, è
formato da una struttura elettrosaldata
monolitica ad anello chiuso che conferisce
una notevole rigidità e stabilità.
Grazie a questa caratteristica, si ottiene
una grande precisione del pezzo finito e
una maggior durata del punzone e della
matrice.
La concezione modulare ad isole, consente
il vantaggio di un’installazione in tempi
brevi presso il cliente, poichè non prevede
la predisposizione al suolo di sedi per
l’alloggiamento dei cablaggi e delle
tubazioni idrauliche.
Tra la centralina e la macchina, infatti,
sono previste canalizzazioni aeree, parte
integrante della macchina stessa.
ST
La tecnologia di punzonatura permette
di produrre fori di elevata precisione
e, utilizzando appositi utensili, si
possono anche effettuare deformazioni,
svasature, imbutiture e feritoie di
raffreddamento.
Inoltre, con l’utilizzo di appositi sistemi, si
possono ottenere marcature permanenti
anche a successivi trattamenti di
protezione galvanica della lamiera.
La ST 40 ATC, si caratterizza per il campo
di lavoro di 3000 x 1500 mm e può
lavorare lamiere di spessore da 1 a 12
mm con una capacità di punzonatura pari
a 40 tonnellate idrauliche.
T40
Parti integranti della macchina sono il
generatore plasma (a scelta, ad “Alta
Definizione” o Standard) ed il sistema di
controllo elettronico per la regolazione
della distanza della torcia dalla lamiera.
I piani di scorrimento lamiere, sono
dotati di sfere e di una botola ribaltante
che permette lo scarico di piccoli pezzi.
In opzione, sono installabili convogliatori
per la rimozione in automatico degli
sfridi di punzonatura e delle parti
scaricate mediante la botola.
Per ridurre lo sfrido della lamiera e
per rendere più snella la produzione, è
disponibile, sempre in opzione, il kit di
pinze retrattili.
Il magazzino rotante porta utensili, è
dotato di 8 stazioni ed ogni caricatore
è predisponibile fuori macchina,
consentendone l’allestimento in tempi
mascherati.
Il cambio utensili è gestito da un CN,
così da effettuare il percorso più breve
e presentare velocemente alla testa la
stazione porta utensili da impiegarsi per
la lavorazione prevista.
Il CNC controlla una serie di parametri
dedicati alla opportuna gestione
dell’abbinamento delle due tecnologie.
Infatti consente la possibilità di passare
rapidamente da rampe a spigolo, tipiche
della punzonatura, a rampe a “campana”,
proprie del taglio plasma.
Gestisce inoltre, per il sistema di
punzonatura, una serie di macro che
permettono di programmare facilmente i
set di figure eseguibili su lamiera.
Twin 60 e 80 ATC, è una combinata
potente ed estremamente flessibile,
progettata in particolare per la
lavorazione della lamiera con
rilevante spessore e peso.
Il progetto di questo impianto, ha
previsto campi di lavoro di 6000 x 2000
mm o, in opzione, da 4000 x 2000 mm e
può arrivare a lavorazioni su lamiera con
spessore variabile da 1 a 25 mm.
Questo impianto è dedicato alle stesse
tipologie di utilizzatori ai quali si rivolge il
modello ST 40, ma che hanno necessità di
campi di lavoro piu estesi e al contempo
di una capacità di punzonatura maggiore
(60 o 80 tonnellate), per il trattamento di
lamiere di spessore considerevole.
Grande possibilità di punzonatura viene
data da un magazzino portautensili a 12
stazioni, dotato di cambio automatico
degli stessi.
Twin 60 80
La struttura monolitica ad anello
chiuso della Twin, è elettrosaldata
e normalizzata, caratteristica che
conferisce una notevole resistenza e
stabilità alla macchina.
Questo sistema consente diverse
operazioni: taglio al plasma,
punzonatura, foratura e filettatura
(in opzione), deformazione.
L’impianto può essere completato, a
richiesta, con sistemi automatici di carico
lamiera e scarico di parti terminate.
Per traslare lamiere sino a 2000 kg di
peso, Twin è dotata di pinze di bloccaggio
ad azionamento oleodinamico; inoltre,
per il carico e scarico dei pezzi finiti,
sono possibili abbinamenti con sistemi
automatizzati.
L’attenzione alle
esigenze del cliente,
è da sempre alla base
della filosofia Schiavi
Schiavi Macchine Industriali, vanta
una vasta ed articolata esperienza
nel settore delle macchine per la
lavorazione della lamiera e offre
ampia disponibilità, allo scopo di
individuare le soluzioni tecnologiche
più indicate a risolvere, in modo
efficace ed economico, le diverse
esigenze produttive.
La collaudata preparazione del nostro
personale, vi accompagna dalla scelta
all’installazione degli impianti presso il
vostro stabilimento.
Schiavi organizza corsi di formazione
di breve durata, basati su una pratica
sperimentata ed efficace che si adatta ai
ritmi del mondo del lavoro.
I training, studiati per perfezionare le
conoscenze professionali e per utilizzare
al meglio gli impianti di lavorazione,
si tengono presso la sede di Casoni di
Gariga, Piacenza.
Inoltre, i ricambi Schiavi, garantiscono nel
tempo affidabilità di funzionamento delle
macchine, essendo testati in accordo con
severi standard di qualità.
Un fornito magazzino, garantisce la
consegna in tempi brevi anche di
particolari relativi a macchine in uso.
Qualsiasi problematica tecnica verrà
risolta tempestivamente con una
qualificata ed efficiente assistenza
on-line oppure on-site.
Il nostro Centro Dimostrativo Permanente
è sempre a disposizione per corsi e
dimostrazioni sulle macchine.
Impianti taglio plasma
Blitz
Quasar
Beam
Flag
Space
Lunghezza campo di lavoro
3000 mm
da 3000 a 8000 mm
da 3000 a 8000 mm
da 6000 a 30000 mm
da 4000 mm
Larghezza campo di lavoro
1500 mm
da 1500 a 2000 mm
da 1500 a 2000 mm
da 2000 a 2500 mm
da 2500 a 3000 mm
Generatore Plasma per taglio spessori
lamiera fino a 4 mm
50 Ampere
–
–
–
–
Generatore Plasma per taglio spessori
lamiera fino a 6 mm
60 Ampere
60 Ampere
–
–
–
Generatore Plasma per taglio spessori
lamiera fino a 12 mm
80 Ampere
80 Ampere
–
–
–
Generatore Plasma per taglio spessori
lamiera fino a 16 mm
100 Ampere
100 Ampere
–
–
–
Generatore Plasma per taglio spessori
lamiera fino a 20 mm
e sfondamento fino a 25 mm
–
200 Ampere
200 Ampere
200 Ampere
200 Ampere
Generatore Plasma per taglio spessori
lamiera fino a 25 mm
e sfondamento fino a 38 mm
–
200 Ampere
doppio gas
200 Ampere
doppio gas
200 Ampere
doppio gas
200 Ampere
doppio gas
Generatore Plasma “Alta Definizione” per
taglio spessori lamiera fino a 16 mm
e sfondamento fino a 25 mm
–
130 Ampere
“Alta Definizione”
130 Ampere
“Alta Definizione”
130 Ampere
“Alta Definizione”
130 Ampere
“Alta Definizione”
Mediante cappa mobile
collegata all’asse Y
Mediante cappa mobile
collegata all’asse Y
su guide dedicate
A piattello
Controllo altezza
automatico (THC)
Controllo altezza
automatico (THC)
Controllo altezza
automatico (THC)
Controllo altezza
automatico (THC)
Testa di foratura con cambio utensili
manuale o automatico
–
•
•
–
•
Torcia di marcatura plasma
–
•
•
•
•
Bulinatore pneumatico
•
•
•
•
•
Caratteristiche tecniche
Raccolta polveri
Controllo altezza torcia
Mediante cappa mobile
Mediante banco
con asse controllato
aspirato con cappe
fisse e separato dalle
da CNC
su guide dedicate
via di corsa
Mediante banco
aspirato con cappe
fisse e separato dalle
via di corsa
Opzioni
Impianti ossitaglio
Caratteristiche tecniche
Titan
Lunghezza campo di lavoro
da 4000 mm a richiesta
Larghezza campo di lavoro
2500 a 4000 mm
Numero cannelli ossitaglio
A richiesta
Opzioni
Abbinamento con taglio plasma con generatori da 100 e 200 Ampere
Impianti combinati di punzonatura
ST 40ATC
e taglio plasma Caratteristiche tecniche
Twin 60ATC Ttwin 80ATC
6000 x 2000
standard
4000 x 2000
opzional
6000 x 2000
standard
4000 x 2000
opzional
Dimensioni massime lamiera in lavorazione
1500 x 3000 mm
Dimensioni minime lamiera in lavorazione
300 x 300 mm
Spessore lamiera
da 1 a 12 mm
da 1a 25 mm
da 1a 25 mm
Peso massimo lamiera
430 kg
2000 kg
2000 kg
Forza di punzonatura standard
400 kN
600 kN
800 kN
122
120
120
Precisione di posizionamento
± 0,2 mm
± 0,2 mm
± 0,2 mm
Precisione di ripetitività
± 0,05 mm
± 0,05 mm
± 0,05 mm
8
12
12
Velocità massima colpi al minuto
Cambio utensili automatico (n. utensili nel
magazzino)
Dimensioni
Peso
1000 x 1000 mm 1000 x 1000 mm
6700 x 6500 mm 14000 x 8000 mm 14000 x 8000 mm
18000 kg
26000 kg
26000 kg
60 kW
80 kW
80 kW
Testa di foratura filettatura
•
•
•
Pinze retrattili
•
•
•
Potenza installata
Opzioni
I dati possono essere soggetti a variazione
da parte del costruttore.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
4 236 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content