close

Enter

Log in using OpenID

Ai Casetti è Sos - Virtualnewspaper

embedDownload
NON RICEVE ALCUN CONTRIBUTO PUBBLICO EDITORIA
DIREZIONE - REDAZIONE - SEDE LEGALE E OPERATIVA - PUBBLICITA': RIMINI, Viale Laurana 1/A (cap 47921) Centralino 0541 444011
Mail di settore Redazione: [email protected] - Amministrazione: [email protected] - Pubblicità: [email protected] - Segreteria: [email protected] qnews.it
GIOVEDÌ 4 SETTEMBRE 2014
ANNO 3 N. 1023
La stagione negativa e la recessione continuano a mietere vittime nel settore del commercio e del turismo
Settembre nero, chiuso per crisi
Ristoranti e attività, la Fipe: “In Riviera un bollettino di guerra”
Molti hotel già fermi, i sindacati: “C’è la fila per la disoccupazione”
Nell’ultima estate
boom di lavoro
a chiamata a causa
della pioggia
g Cgil: “Tante
le irregolarità
ma i lavoratori possono
denunciare solo ora”
g Il Lurido chiude? In
rete impazzano i rumors
sul futuro dello storico
ristorante
g E La Locanda
di Miranda ha già
ufficializzato l’addio
a Rimini
In provincia
Piano scuola,
ora sperano
850 precari
g
SETTEMBRE NERO - 1)
Nell’artigianato
si salva
solo chi esporta
C’è un altro -2,1%
SERVIZI ALLE PAGINE 4-5
SETTEMBRE NERO - 2)
E l’agricoltura
lancia l’allarme
“Lo Stato anticipi
i pagamenti”
SERVIZI ALLE PAGINE 4-5
RIMINI - L’impatto della recessione è aggravato in Ri-
viera da una stagione turistica negativa, tra meteo ostile
e calo dei consumi. Il risultato è un settembre nero che
si affaccia all’orizzonte, tra raffica di chiusure annunciate di negozi e ristoranti (come conferma la Fipe) e
Denuncia del sindacato degli agenti al carcere di Rimini
Ai Casetti è Sos
Picchiati e feriti 3 poliziotti, detenuto salvato dal suicidio
Protesta sulle pessime
condizioni in cui
lavorano gli operatori
g “C’è tensione e
violenza, ora basta”
g Annunciata una
clamorosa iniziativa
g
RIMINI - Tre poliziotti aggrediti da due dete-
nuti. Un agente che salva dal suicidio un carcerato. E un clima di tensione e violenza che
sta crescendo. E’ allarme al carcere dei Casetti
di Rimini. Mentre il sindacato degli agenti denuncia le pessime condizioni in cui sarebbe
costretto a lavorare il personale, preannunciando una clamorosa iniziativa di protesta.
SERVIZIO A PAGINA 7
Sanzionata la discoteca
Alcol fuori orario
Al Cocoricò 7 giorni
senza bevande
SERVIZIO A PAGINA 7
code di disoccupati al Centro per l’impiego (come segnalano i sindacati). Mentre anche l’artigianato segna
dati negativi (si salva solo chi esporta) e l’agricoltura
lancia un Sos a Roma.
SERVIZI ALLE PAGINE 4-5
RIMINI - Il Piano scuola
annunciato dal governo
Renzi fa sperare 150mila
precari. Tra questi, circa
850 in provincia di Rimini. L’ufficio scolastico
provinciale conferma: “E’
una possibilità concreta
per molti docenti di essere
immessi in ruolo. In questi giorni stiamo lavorando alacremente invece per
le nomine in vista dell’avvio dell’anno scolastico”.
SERVIZIO A PAGINA 3
Sabato e domenica fra tradizione e futuro
Il meteo non ferma
la Festa Dè Borg
“Se tiene il Ponte
teniamo anche noi...”
Ecco il programma
GIORGIA BERTOZZI A PAGINA 17
telefonia
computer
tv color
hi-fi
video game
console
fotografia
CASH FOR PHONE
CERCA
PERSONALE
QUALIFICATO
INFO
340.7611874
il tuo usato funzionante subito in contanti
RIMINI
C.so Giovanni XXIII n° 38
la tecnologia che vuoi a prezzi imbattibili
RIMINI Mare
V.le Regina Elena n° 173d
0541.56212 340.7611874
FORLÌ
Piazza Saffi n° 23
www.cashforphone.it
[email protected]
2
l
GIOVEDÌ 4 SETTEMBRE 2014
Cronaca
Rimini
GIOVEDÌ
4 SETTEMBRE 2014
l
3
Dopo l’annuncio del governo Renzi sul provvedimento che riguarderà 150mila insegnanti da regolarizzare
Piano scuola, sperano 850 precari
L’Ufficio provinciale conferma: “Posto fisso, ora si apre una possibilità
In questi giorni stiamo lavorando sulle nuove nomine per esser pronti entro il 15”
RIMINI - Oltre ottocento, per
la precisione 850. Tanti sono
i precari riminesi, iscritti cioè
alle graduatorie ad esaurimento, aggiornate proprio
quest'anno, che guardano
con speranza al piano scuola
annunciato ieri dal premier
Renzi. Piano che prevede tra
le altre novità l'assunzione
entro settembre 2015 a tempo indeterminato di circa
centocinquantamila precari
appunto e/o vincitori di concorso. “Premettendo che
stiamo ragionando ancora su
ipotesi (lo stesso presidente
del consiglio ha spiegato che
intende avviare una fase di
ascolto, che durerà un paio di
mesi, di tutti coloro che hanno comunque interesse alle
sorti della scuola o vi lavorino direttamente prima di decidere in maniera definitiva,
ndr) è chiaro che per una
parte, non certo ahimè per
tutti, degli insegnanti riminesi che da anni attendono il
tanto agognato posto fisso si
apre una possibilità – sottolinea la dirigente dell'ufficio
scolastico provinciale diRimini Agostina Melucci - Saranno poi gli sviluppi delle
prossime settimane a dirci
850
i precari della scuola
in provincia di Rimini che
dovrebbero entrare in
ruolo con il Piano scuola
66%
la percentuale di
insegnanti a cui saranno
assegnati scatti in base al merito
Docenti in fila
all’ultimo concorso
scolastico del
dicembre 2012
quanto questa possibilità è
concreta ed eventualmente
quanti saranno effettivamente i fortunati e come saranno distribuiti tra i vari
istituti”.
C'è da precisare comunque
che la cifra di 850 precari,deducibile dalle attuali graduatorie ad esaurimento, è desti-
I Civivo rimettono a nuovo
tre scuole del comune
nata nei prossimi giorni a calare seppur lievemente non
essendo state ancora fatte le
nomine. “Nomine su cui siamo alacremente al lavoro –
spiega la Melucci - e che verranno completate da qui all'inizio ormai imminente dell'anno scolastico (fissato per
il 15 settembre, ndr)”.
Ma nel concreto come intende l'esecutivo assicurare
un posto fisso a un numero
così elevato di precari? L'idea
è quella di introdurre degli
organici funzionali di rete: si
tratta di organici aggiuntivi
che dovrebbero garantire
stabilità alle scuole ma anche
allo stesso tempo maggiore
autonomia agli istituti. Con
essi infatti le scuole potrebbero contare su un team di
docenti in grado di coprire
tutte le esigenze, dalle lezioni
in classe alle supplenze, fino
ad arrivare alla gestione dei
progetti per il recupero degli
alunni in difficoltà e al potenziamento delle eccellenze.
Da domani a domenica, al parco Fellini, l’evento dedicato al prodotto artigianale
Il gran finale del Gelato World Tour
Corsi, dimostrazioni e l’elezione del gusto più buono del mondo
RIMINI - Il conto alla rovescia è
RIMINI - Si è concluso negli ultimi giorni il lavoro
dei volontari alle scuole De Amicis, Bertola e
Casti. I gruppi Civivo hanno effettuato lavori di
tinteggiatura su tutti i vani degli immobili - aule e
corridoi - e piccole manutenzioni con rapidità ed
efficacia. “Voglio ringraziare ancora una volta i
genitori volontari per un'azione così importante
che mostra attenzione verso i beni pubblici e
verso la vita dell' intera comunità: il loro lavoro,
gratuito e generoso è davvero un esempio di
coscienza civica e volontà di condivisione dichiara l’assessore al territorio Nadia Rossi -. Mi
piace sottolineare che in tante città esperienze di
questo tipo si stanno moltiplicando”.
Sempre in tema di assunzioni di personale docente nel
progetto di riforma della
scuola pubblicato ieri on line
si legge anche l'intenzione
del governo di promuovere
un nuovo concorso per quarantamila abilitati che verranno assunti tra il 2016 e il
2019 per sostituire gli insegnanti che nello stesso periodo andranno in pensione.
L'idea è quella di premiare in
particolare giovani docenti
“sintonizzati quindi, come si
legge nel testo della riforma col mondo dei giovani”.
Tra gli altri punti fermi del
piano-scuola relativi al personale docente c'è anche la
volontà di premiare il merito. Meritocrazia che sarà correlata non solo al tempo impiegato a scuola ma anche alla qualità dell'insegnamento
con nuovi scatti stipendiali
non più legati all'anzianità e
riservati al 66% degli insegnanti. Un passaggio questo
che più degli altri potrebbe
essere passibile di modifiche
dato che il governo ha precisato che intende prima incontrare i sindacati e trovare
con loro una soluzione condivisa.
partito. Da domani a domenica,
nella splendida cornice del parco Fellini, andrà in scena il gran
finale del Gelato World Tour, la
“Formula Uno” del gelato artigianale. Dalle 11 alle 24, per tre
giorni, palette e coppette saranno messe a dura prova dall’abilità dei più grandi maestri gelatieri internazionali, che in queste
ore stanno affinando le ricette
per la serata conclusiva di domenica, nella quale verrà premiato
il miglior gusto gelato del mondo. Dunque, una conclusione
pirotecnica davanti a migliaia di
turisti, nel cuore mondiale del
distretto del gelato artigianale,
nella città che ha visto nascere e
crescere - fino a diventare leader
incontrastato - Sigep, il Salone
Internazionale della Gelateria,
Pasticceria e Panificazione Artigianali. Domenica sarà estratto
anche il fortunato vincitore del
concorso “Gelato for life” che
per 10 anni avrà diritto ad un gelato gratis al giorno in una delle
Dopo il Sigep, Rimini si conferma capitale internazionale del gelato
gelaterie del network di MyGelato App, l’applicazione gratuita
di Carpigiani che porta le gelaterie artigianali negli smartphone
iOS e Android.
L’evento è organizzato da
Carpigiani Gelato University e
Sigep-Rimini Fiera, in partnership con Ifi (l’azienda italiana
conosciuta in tutto il mondo per
le sue vetrine per il gelato artigianale) e Mec3 (azienda leader
di settore nella produzione di
ingredienti per gelateria artigianale e pasticceria) e, grazie ad
una formula coinvolgente, in un
anno ha conquistato palati
estremamente diversi in città
come Roma, Valencia, Melbourne, Dubai, Austin e Berlino. Il “Villaggio” è aperto al
pubblico, con ingresso libero.
Tutti avranno dunque la possibilità di partecipare alle dimostrazioni per saperne di più sul
mondo del gelato artigianale ed
incontrare i migliori Maestri gelatieri di tutto il mondo. Al Villaggio si potrà seguire il minicorso della Carpigiani University “Che cosa è il gelato?”, frequentare il laboratorio didattico
“La mia prima gelateria” condotto da Ifi per raccontare come
aprire e gestire una gelateria di
successo o, ancora, partecipare
ai mini corsi emozionali rivolti
ai ‘non addetti ai lavori’ dal titolo “Scopri i mille gusti del gelato” organizzati da Mec3 e tenuti
dai Maestri gelatieri della International School of Gelato. Queste sono solo alcune delle iniziative in programma nella tre
giorni. Per scoprire tutte le altre
sorprese, rivolte a grandi e piccini, non resta che partecipare.
4
l
Cronaca Rimini
GIOVEDÌ 4 SETTEMBRE 2014
..- SETTEMBRE NERO DOPO
Ristoranti e attività turistiche martoriate dal meteo e dalle tasse. Va meglio nell’entroterra
“Mai così male da 40 anni”
Callà, Fipe: “Molti sono pronti a chiudere o ci stanno pensando
Tasi e bollette, per tanti locali sono state le mazzate finali”
RIMINI - “La stagione per i risto-
ranti del territorio è stata un disastro, inizio di settembre compreso, una delle peggiori degli
ultimi quarant'anni. Nelle prossime settimane rischiamo di assistere a un vero e proprio bollettino di guerra con tante attività
che dovranno chiudere definitivamente i battenti”.
A lanciare l'allarme è il gran capo dei ristoratori riminesi, il
presidente della Fipe Confcommercio provinciale Gaetano
Callà, che già un mese fa sempre sule pagine del nostro giornale aveva paventato il rischio
di un settembre appunto nero.
“I miei timori espressi a state
ancora in corso – spiega Callà –
si sono rivelati purtroppo fondati. Diversi miei colleghi mi hanno ribadito pochi giorni fa che in
queste condizioni non ce la fanno più ad andare avanti e che
quindi sono intenzionati a mollare.
E' chiaro che se ciò dovesse davvero accadere ci troveremmo di
fronte a un elenco piuttosto corposo di vittime di questo 2014
horribilis flagellato dal maltempo, dalla crisi economica e dall'insostenibile tassazione, a cui
si aggiungono gli affitti-monstre, che ci grava sulle spalle”. I
ristoranti più in difficoltà sono
proprio quelli della riviera,
maggiormente penalizzati dal
cattivo tempo – fanno eccezione i locali storici che possono
sempre contare su uno zoccolo
duro di aficionados, specialmente riminesi - mentre viceversa la stagione è stata quantomeno accettabile se non discreta nell'entroterra. Si diceva del
capitolo spese, forse quello più
amaro per gli operatori. Callà
snocciola una serie di cifre che
rendono bene l'idea del carico
fiscale e più in generale dei costi
di gestione: “Di Tari (la nuova
tassa sui rifiuti che ha preso il
posto della Tares, ndr) si è arrivati a sborsare anche ottomiladiecimila euro – racconta - con
importi dunque ancora maggiori rispetto a quelli già importanti della precedente imposta sull'immondizia. Una follia!Non
va meglio con le utenze: io ad
esempio ho pagato per giugno e
luglio 1.700 euro solo di gas.
Veniamo poi agli affitti dove
“ballano” complessivamente per
quanto riguarda le attività stagionali, che quindi in fondo re-
stano aperte solo per pochi mesi
l'anno, dal 20 maggio circa a fine settembre, cifre che variano,
a seconda della grandezza e della locazione della struttura, da
trentamila a ottantamila. E meno male che negli ultimi anni c'è
stata poi una contrazione, seppur lieve”.
Affitti a parte, gli altri costi di
specialmente a luglio.
Ad agosto si è recuperato qualcosa ma non a sufficienza. Anche questo mese peraltro si è presentato spesso piovoso o comunque incerto.
Si confidava infine in settembre,
nella famosa estate settembrina
e invece in questi primi giorni è
andata malissimo con l'autun-
||
“Gli affitti restano
a livelli stellari: si paga
in media per soli cinque mesi
tra i 30mila e gli 80mila euro”
gestione hanno tutti o quasi secondo i ristoratori subito un
aumento più o meno consistente.
Di contro sono invece diminuite le entrate conseguenza del
crollo della clientela dovuto alla
crisi e al maltempo.
“E' stata un'estate a dir poco
anomala – ricorda il presidente
della Fipe Confcommercio provinciale – con una quantità industriale di giorni di pioggia,
no che è arrivato precoce con
tutto il suo carico di pioggia,
vento e fresco.
Condizioni tutt'altro che estive
che hanno portato molti turisti
ad anticipare la partenza, fermandosi specie nel caso degli
italiani solo pochi giorni. Del resto c'è da capirli: con un tempo
così non si può andare al mare
né più in generale stare all'aria
aperta, insomma viene quasi
voglia di tornare a casa”.
Un’estate da incubo per gli alberghi e i ristoranti
La Locanda di Miranda non riapre. Fallite, tra le polemiche, le trattative tra Serena Grandi, il figlio e un noto operatore delle Marche
Il Lurido chiude? I rumors viaggiano in Rete
Da settimane si rincorrono le voci, non confermate, di un’interruzione dell’attività. Lo sconcerto degli utenti de La Rimini che vorremmo
RIMINI - Se confermata sarebbe
certamente una notizia clamorosa nonché un duro colpo per l''industria della ristorazione riminese. Stiamo parlando della voce
che circola da alcune settimane
con sempre maggior insistenza
della chiusura de Il Lurido, lo
storico ristorante-trattoria di via
Ortaggi, al Borgo San Giuliano,
nato nel lontano 1949 e conosciutissimo anche al di fuori di
Rimini. Alla base non ci sarebbero però motivazioni di carattere
economico. La proprietà per ora
si trincera dietro un secco no
comment, non confermando né
smentendo le voci di chiusura.
Voci che nei giorni scorsi sono
state rilanciate anche dal frequentatissimo gruppo Facebook
La Rimini che vorremmo, invaso
da una valanga di commenti attraverso i quali si esprimeva stupore o dispiacere.
Se la chiusura de Il Lurido è an-
La trattoria Il Lurido
NQ SYSTEM SRL
Direttore responsabile
CLAUDIO CASALI
Direzione e redazione: Rimini, viale Laurana 1/a (cap 47921)
Tel: 0541 444011 - Mail: [email protected]
Registrazione tribunale di Rimini n. 5/2011 del 24-2-2011
Sede legale e operativa: Rimini, viale Laurana 1/a (cap 47921)
Amministrazione - tel: 0541 444011/444019
Mail: [email protected]
Pec: [email protected]
Amministratore unico: Claudio Casali
Coordinamento aziendale: Luigi Sergi
cora un'incognita è una certezza
invece la chiusura o meglio la
non riapertura della Locanda di
Miranda, il ristorante che l’attrice Serena Grandi ha aperto nel
2013 e che ha chiuso nel luglio
scorso.
In un primo momento sembrava
che l'attività dovesse ripartire
proprio in questi giorni, per la
Festa de’ borg in programma sabato e domenica.
Avrebbe avuto un altro nome, un
altro menu ma l'attrice sarebbe
rimasta sempre tra i proprietari,
purnon occuparsi più direttamente della gestione.
Gestione che sarebbe stata invece
nelle mani del figlio e di altri imprenditori da anni operativi nel
settore della ristorazione.
Imprenditori che però, almeno
secondo quanto racconta la celebre protagonista del film Miranda che ha dato il nome al ristorante, si sarebbero tirati indietro
facendo saltare l'operazione.
In particolare a sfilarsi proprio al
fotofinish sarebbe stato un noto
operatore delle Marche con la
quale la trattativa era arrivata ad
uno stadio molto avanzato.
La situazione è molto delicata e
rischia ora di avere anche una coda velenosa in tribunale.
Il risultato in ogni caso è che il
ristorante, chiuso frettolosamente a luglio dopo alcuni problemi
con fornitori e personale, non
riaprirà.
“Mio figlio ora si dedicherà ad altro - ha raccontato l'attrice ai media nazionali -. Ha in mente altriprogetti.
Anch'io non ho più intenzione di
fare la ristoratrice, tornerò a fare
quello che mi riesce meglio e che
ho fatto per tanti anni, l'attrice”.
Il marchio Locanda di Miranda è
comunque registrato e potrebbe
dunque rinascere in altre città
della penisola.
PER LA TUA PUBBLICITA’
NQ SYSTEM Srl Sede legale e operativa:
Rimini, viale Laurana 1/a (cap 47921)
Tel: 0541 444011
Mail: [email protected]
Sito web: NQnews.it
Sfogliabile con applicativi mobili per smartphone e tablet
scaricabili da Apple market e Google Play
Responsabile trattamento dati legge 675/96: Claudio Casali
Cronaca Rimini
GIOVEDÌ 4 SETTEMBRE 2014
l
5
O LA STAGIONE ESTIVA ---..
I lavoratori sono i primi a pagare il prezzo di questa stagione da incubo
Gli stagionali sono già a casa
Gli alberghi quest’anno hanno chiuso prima, non ce la fanno più
Pavolucci (Cgil): “Da noi in tanti a chiedere la disoccupazione”
RIMINI - La stagione è fini-
ta. Oltre alle condizioni
meteo lo dimostrano anche le code ai centri per
l’impiego e negli uffici dei
sindacati. I lavoratori stagionali sono a casa. Tanti
albergatori
avevano
espresso l’intenzione di
chiudere prima quest’anno
e pare l’abbiano fatto.
“Non vedono l’ora che finisca quest’estate da incubo”, aveva detto il presidente dell’associazione degli albergatori, Patrizia Rinaldis, sottolineando che
“per molti potrebbe essere
addirittura una chiusura
definitiva perché non tengono più il peso di questa
crisi”. A trovarsi in maggiori difficoltà sono in particolare i gestori delle
strutture in affitto. A pagare un caro prezzo però ci
sono anche, e sempre, i lavoratori. Lo conferma la
responsabile del settore turismo per la Cgil, Isabella
Pavolucci: “Senza dubbio è
ancora presto per fare i bilanci – precisa -. Ma è evidente che quest’anno in
i della Riviera (FOTO MANUEL MIGLIORINI)
tanti hanno preferito non
allungare la stagione. Molti
lavoratori hanno visto
concludersi il loro rapporto proprio con la fine di
agosto. Ora sono da noi a
chiedere informazioni su
come ottenere la disoccupazione stagionale”. D’altronde il maltempo che
continua a farsi sentire con
prepotenza sulla Riviera lascia poche speranze. Non a
caso quest’estate tanti imprenditori hanno fatto ricorso al lavoro a chiamata
e ai voucher. “Entrambi
modi che permettono di
evitare la solidità del contratto a tempo determinato
– continua Pavolucci -. Insomma i lavoratori vengono impiegati, e di conseguenza pagati, solo quando
vi è la necessità. Sicuramente molti rapporti dovranno essere controllati
meglio perché spesso mascherano delle vere e proprie assunzioni. C’è chi invece di fare il contratto, si
limita a pagare con i voucher”. Per i lavoratori, in
questo caso, oltre al danno
Indagine realizzata da Unioncamere Emilia Romagna, i numeri sono quasi tutti negativi
Artigianato, tiene solo l’export
Il fatturato cala ancora (-2,1%), così come produzione e ordini
c’è anche la beffa. Senza
contratto di assunzione
non possono accedere agli
ammortizzatori
sociali.
Tanti lo scoprono solo a
settembre quando si rivolgono ai sindacati per avviare le pratiche. Negli anni passati, anche quando la
crisi si stava già facendo
dell’ordine spesso, a fine
estate, sono i lavoratori a
raccontarlo ai sindacati.
“E’ chiaro che non li possono denunciare a metà stagione anche perché non
solo metterebbero a rischio
il proprio posto di lavoro
ma nella maggioranza dei
casi i datori di lavori forni-
||
Tante le irregolarità
ma i lavoratori solo
ora sono nelle condizioni
di poter denunciare
sentire, tra giugno e settembre l’assunzione era
automatica. Il 2014 ha segnato la svolta: è come se
l’alta stagione non esistesse
più. Nulla è cambiato invece sul fronte dell’irregolarità, come testimoniano anche gli ultimi blitz dei carabinieri nelle strutture ricettive di Rimini, Riccione e
Cattolica. Ma ciò che non
viene scoperto dalle forze
scono anche l’alloggio”.
Dunque solo ora si possono fare meglio i conti: i
giorni di riposo spesso saltano, gli inquadramenti sono inferiori e i turni massacranti. E naturalmente gli
stipendi sono molto variabili. D’altronde nel mercato del lavoro la domanda
ha superato oltre ogni misura l’offerta e chi può ne
approfitta.
Meteo ostile ed embargo russo, è emergenza
L’agricoltura boccheggia
La Regione scrive a Roma:
“Anticipate i soldi dei Pac”
RIMINI - Il settore dell’arti-
gianato in Emilia-Romagna non dà segnali positivi.
Mantengono ancora il segno meno i fatturati e le
produzioni, la cui flessione arriva in particolare a
un -2 per cento. Questi sono i dati che emergono
dall’indagine sulla crisi
dell’artigianato realizzata
in collaborazione da Camere
di
commercio,
Unioncamere Emilia-Romagna e Unioncamere.
I numeri sono quasi tutti negativi. Il fatturato a
prezzi correnti è sceso del
2,1 per cento.
La produzione ha ottenuto una flessione leggermente più ampia di quella
del trimestre precedente,
passando da un -1,4 per
cento a un -2,0 per cento.
In discesa anche gli ordini
acquisiti, che si sono ridotti del 2,3 per cento. La
tendenza degli ordini è in
linea con quella riferita al
fatturato e più pesante di
quella della produzione.
Questo fattore dimostra,
presumibilmente non vi
saranno
miglioramenti
RIMINI - L’assessore re-
Ancora numeri negativi per l’artigianato: unica voce positiva l’export
per gli ordini nel breve periodo.
L’unico settore che non
desta troppa preoccupazione è il mercato estero,
che mantiene dei valori
moderatamente positivi.
Le poche imprese che
hanno accesso ai mercati
esteri hanno ottenuto un
discreto successo. Il fatturato è cresciuto in linea
con il trimestre precedente (+2,6 per cento), mentre gli ordini esteri sono
cresciuti del 5,1 per cento.
A calare è anche il nu-
mero delle imprese manifatturiere artigiane attive
Emilia-Romagna. A fine
giugno 2014 se ne contavano infatti 30.150, con
una variazione negativa
del 2,3 per cento rispetto
allo stesso periodo dello
scorso anno.
gionale
all’agricoltura
Tiberio Rabboni ha scritto ieri al ministro delle
politiche agricole Maurizio Martina per chiedere
che venga autorizzato
l’anticipo dei pagamenti
Pac 2014, già dal prossimo 16 ottobre, così da
dare un sostegno finanziario alle aziende agricole che si trovano a
fronteggiare le difficoltà
legate sia al difficile andamento stagionale che
alle conseguenze dell’embargo russo. Un embargo che comincia a farsi sentire anche in Riviera su tutti i fronti, da
quello turistico a quello
commerciale, considerato che quella russa è la
principale clientela.
“L’annata
agraria
2014 - scrive Rabboni – è
stata caratterizzata da
una situazione climatica
particolarmente negativa
che ha ridotto produzioni
di grande rilievo per il
territorio emiliano-romagnolo, quali pesche,
nettarine, angurie, meloni, pomodoro da industria”.
Ai danni provocati dal
cambiamento climatico
“si sono sommati gli effetti del blocco delle importazioni di diversi prodotti
agroalimentari deciso dal
Governo russo”.
Il risultato - sottolinea
Rabboni - è che “numerose aziende agricole anche in relazione all’assoluta inadeguatezza degli
interventi di sostegno al
reddito da attivare in
presenza di crisi di mercato, previsti a livello comunitario, si troveranno
a fronteggiare nelle prossime settimane una situazione
finanziaria
estremamente problematica”.
Da qui la richiesta di
attivare le procedure per
autorizzare gli Organismi pagatori a versare
anche per il 2014, anticipi dei pagamenti a partire dal 16 ottobre, pari al
50% del Pagamento unico.
l
GIOVEDÌ 4 SETTEMBRE 2014
Antiquariato Modernariato Vintage
DarsenArtigiana
Mostra Mercato di Artigianato Artistico
TUTTI i SABATO
dalle 18:00 alle 23:00
14 GIUGNO
al13 SETTEMBRE
dal
1961
Esposizione e Mercato di artigianato “handmade” &
“antiquariato, modernariato, vintage”
per chi va in cerca di un pezzo unico e originale.
DARSENAdiRimini
San Giuliano mare
co
ato turis
mit
ti
co
con il Patrocinio
del:
in collaborazione
con:
sa
n
r
e
6
a
g i u lia n o m
info: Meri Vagnetti 340.3031200
Cronaca Rimini
GIOVEDÌ 4 SETTEMBRE 2014
Proteste della Uil e del Sappe per le pessime condizioni in cui lavorano gli operatori nell’istituto di pena. Annunciata clamorosa iniziativa
Aggressioni a raffica ai Casetti
Tre poliziotti penitenziari sono stati picchiati e feriti da due detenuti
Mentre un agente ha salvato la vita ad un carcerato che voleva suicidarsi
RIMINI - Insulti, parolacce e poi
calci, pugni, testate in faccia. Come una furia un detenuto, giorni
fa, ha aggredito, nel carcere dei
Casetti, due poliziotti penitenziari fratturando il dito di una
mano ad uno (ventidue giorni di
prognosi) e provocando un
trauma cranico all’altro per un
pugno alla nuca (in questo caso
dieci giorni di prognosi). Mentre ieri pomeriggio un altro carcerato, di nazionalità tunisina,
ha colpito selvaggiamente un altro poliziotto mentre stava per
entrare nel cortile per l’ora d’aria. A darne comunicazione sono il coordinatore regionale della Uil Penitenziari, Giuseppe
Crescenza e il segretario generale del Sappe, Donato Capece:
“Esprimiamo la nostra totale vicinanza e solidarietà ai colleghi
feriti nella giornata del 29 agosto”, sottolinea Crescenza. “Un
atto gravissimo - aggiunge Capece - sintomatico della tensione
che si registra a Rimini per effetto dell’accorpamento dei posti di
servizio dei poliziotti penitenziari e della scellerata vigilanza
dinamica imposta dall’Amministrazione penitenziaria”. Le tre
aggressioni all’interno dei Casetti sono solo l’ultima di una serie di episodi di una stagione di
violenze perpetratesi negli istituti penitenziari emiliani che
hanno determinato il ferimento
di molti agenti. “La cosa che fa
più rabbia – sottolinea il coordinatore regionale della Uil Penitenziari - è che l’aggressione è
avvenuta in una sezione dove è
già in vigore la sorveglianza dinamica e questo dimostra che le
nostre continue lamentele sulla
scarsa sicurezza degli agenti
hanno il loro fondamento”.
“Da tempo - commenta Cre-
scenza - abbiamo posto la questione delle violenze contro il
personale penitenziario. E, purtroppo, continua il silenzio della
stampa e delle Istituzioni su questa incredibile situazione. E’ antipatico dirlo ma non osiamo
immaginare e pensare cosa sarebbe accaduto a parti inverse.
Ormai la pazienza del personale
sia di Rimini che degli altri istituti di pena è agli sgoccioli – afferma Crescenza - ed in mancanza di provvedimenti certi e
concreti la risposta non tarderà
ad arrivare con proteste e manifestazioni anche eclatanti”. Violenze e non solo. Domenica
scorsa, infatti, sempre ai Casetti
un detenuto ha tentato il suicidio. E tempestivo è stato l'intervento dell’agente della polizia
penitenziaria che è riuscito a salvarlo. "Si tratta di pochi istanti, commenta Crescenza - basta un
minimo ritardo, una distrazione, e la vita di un uomo finisce.
Sono tanti i tentativi di suicidio
nelle carceri, molti sono atti puramente dimostrativi, vale a dire
che non vi è una vera intenzione
di portare a termine il suicidio,
magari è solo un modo per attirare attenzione sulla propria
condizione, ma in tanti altri casi
le intenzioni sono reali e solo il
tempestivo e professionale intervento degli agenti penitenziari, come è accaduto appunto a
Rimini, riesce ad impedire delle
tragedie”. Capece, invece, punta
il dito proprio contro il sistema
della “vigilanza dinamica” che è
in atto ai Casetti: “In pratica, si
vuole cercare di tenere tutta la
giornata aperti i detenuti per farli rientrare nelle loro stanze solo
per dormire, lasciando ad alcune
telecamere (che a Rimini per
buona parte non funzionano!)
per il controllo della situazione.
Il Sappe si batte da tempo contro
questo improvvido provvedimento – spiega Capece -. E’ infatti nostra opinione che, lasciando le sezioni detentive all’autogestione dei detenuti, si
potrebbero ricostituire quei rapporti di gerarchia tra detenuti
per cui i più potenti e forti potrebbero spadroneggiare sui più
deboli. In secondo luogo, sempre a nostro avviso, si sta ignorando l’articolo 387 del codice
penale per il quale potrebbe essere comunque l’agente, anche
se esiliato davanti a un monitor,
a rispondere penalmente di
qualsiasi cosa accada nelle sezioni detentive. Ancora più grave conclude Capece - potrebbe essere l’accentuarsi drammatico di
episodi di violenza all’interno
delle stanze dove i detenuti non
sono controllabili".
l
7
Confisca per un altro indagato
Nuovi beni
sequestrati
a Balducci
RIMINI - Nuovi guai per Da-
niele Balducci, già in carcere ai
Casetti per diversi reati finanziari tra qui quello di peculato.
Per l’ex commercialista riminese, infatti, su richiesta del pm
Davide Ercolani, è scattato un
nuovo provvedimento di sequestro dei beni per 374mila
euro. L’accusa è la solita: aver
sottratto soldi dal fallimento
della società Punto Shop Retail, di cui era il curatore nominato dal tribunale, facendo
confluire sul suo conto corrente soldi che, invece, sarebbero
dovuti finire in quello della curatela fallimentare. Altro sequestro di beni per 22mila euro, legato allo stesso procedimento, riguarda R.S. accusato,
in qualità di amministratore di
una ditta, di aver emesso fatture per operazioni inesistenti, in
combutta proprio con Balducci. R.S. si è difeso dicendo di essere una vittima del sistema illegale del commercialista.
Operazione dei carabinieri per la sicurezza nei locali della movida. Il comandante Grasso: “Le verifiche sono state capillari e numerosi i provvedimenti adottati”
Alcol fuori orario, Cocoricò nei guai
Discoteca sanzionata dal prefetto: una settimana senza bevande. Ma sabato la serata col famoso dj Hawtin ci sarà lo stesso
In breve
Marina centro
Picchia la moglie
dopo una lite
nata per gelosia
Martedì sera alle 14, i carabinieri sono intervenuti a Marina centro per una lite in famiglia. Giunti sul posto i militari
hanno accertato che una
coppia aveva litigato in modo
furibondo per gelosia e la
donna era stata ferita riportando lievi contusioni al volto.
Carabinieri
Ubriaco colpito
da una bottiglia
fuori da una disco
Ieri notte alle 4, i carabinieri
sono intervenuti presso una
discoteca del lungomare dove era stata segnalata una
furibonda lite. I militari, giunti
sul posto, hanno identificato
due persone e accertato che
avevano litigato per abuso di
alcool. Uno dei due è anche
stato colpito alla testa con
una bottiglia vuota ed è rimasto ferito.
Via Briolini
Donna molesta
infastidisce
i clienti di un bar
Martedì sera i carabinieri sono intervenuti in via Briolini,
in un bar, dove una donna
ubriaca infastidiva i clienti.
RICCIONE - Erano attesi da mi-
gliaia di fans. Che aspettavano la
serata di sabato per vedere in
consolle il famoso dj canadese Richie Hawtin e Fabio Florido, dj
resident alla discoteca Enter di
Ibiza. Ora, però, per questi amanti del genere techno il sogno rischia di svanire. Per decisione del
prefetto Palomba. Che, su richiesta dei carabinieri di Riccione, ieri mattina ha emesso un provvedimento di sospensione per una
settimana della licenza di somministrazione di alimenti e bevande nei confronti della società
Piramide s.r.l., gerente della nota
discoteca riccionese Cocoricò
dove, appunto, si sarebbe dovuto
tenere l’atteso evento. E proprio
su questo aspetto è intervenuto il
comandante provinciale dei carabinieri, colonnello Luigi Grasso: “Anche questa estate abbiamo
puntato sulla prevenzione cercando di arginare fenomeni delinquenziali connessi con l’assunzione di sostanze stupefacenti o con l’abuso di alcool nonché
episodi di sofferenze, specie dei
Un sabato sera d’estate sotto la piramide del Cocoricò
giovani. I controlli e le verifiche
sono stati capillari e, numerosi
purtroppo, le sanzioni e i provvedimenti adottati”. In tale contesto il comando compagnia carabinieri di Riccione ha, nel corso
dell’estate, ma già da tempo, eseguito una serie di controlli, aventi
come finalità la promozione tra i
giovani ma anche gli adulti di una
cultura di divertimento sano e
non legato all’abuso di alcool e all’assunzione di stupefacenti, e
volti alla verifica della normative
vigenti in materia. “In particolari
- si legge in una nota dei carabinieri - detti controlli, rivolti a discoteche, supermarket, gelaterie,
Intervento dei carabinieri, tunisino aveva trasformato la camera d’albergo dove alloggiava in un market dell’eroina
Droga nella stanza dell’hotel, arrestato
RIMINI - Ieri mattina, al termine di un
servizio finalizzato alla repressione dei
reati di spaccio di sostanze stupefacenti, i carabinieri hanno arrestato in flagranza un 32enne tunisino residente a
Santarcangelo. I militari, grazie ad alcune segnalazioni di cittadini pervenute al112, già da tempo tenevano d’occhio l’uomo, che, ieri mattina, è stato
sorpreso e bloccato in via Pomezia.
La successiva perquisizione, estesa alla
camera di un albergo sito poco distante, dove l’uomo alloggiava, ha consenti-
to ai carabinieri di rinvenire e sequestrare ben quarantatrè grammi di eroina, suddivisa in dosi, cinque grammi di
cocaina e tre di marijuana pronti per lo
spaccio, nonché materiale vario per il
confezionamento delle dosi, 220 euro
in contanti, suddivisi in banconote di
piccolo taglio, ritenuti dagli investigatori provento dell’attività illecita e due
coltelli a serramanico. Ieri il gip ha convalidato l’arresto per il tunisino e disposto la custodia cautelare in carcere.
piadinerie, pub, pizzerie ed esercizi commerciali in genere, hanno visto tra i locali sanzionati, per
somministrazione di alcolici dopo le ore 3, per ben due volte in un
anno, la storica discoteca della
collina riccionese”. La violazione
in questione comporta nell’immediato una sanzione economi-
ca di 6600 euro. Ed una eventuale
recidiva di questa violazione implica la sanzione accessoria della
sospensione della licenza di somministrazione alimenti e bevande. Intanto, però, il Cocoricò sull’intera vicenda ha voluto fare
delle precisazioni. “Il Cocoricò
sarà aperto regolarmente e la
programmazione delle serate
non subirà cambiamenti. La sanzione amministrativa comminata riguarda la limitazione della
vendita di alcolici”. E il general
manager del locale, Fabrizio De
Meis, ha aggiunto: “Prefetto e
forze dell’ordine hanno giustamente applicato quanto previsto
per il tipo di violazione contestata. Ci tengo a sottolineare come
questa legge sia ingiusta ed eccessivamente punitiva perché rivolta ad un tipo di attività come la
nostra fortemente legata al turismo. In un momento di crisi che
ha penalizzato gli operatori del
settore, sanzioni come questa rischiano di aggravare il bilancio
dell’intera stagione a pochi giorni
dalla sua conclusione”.
l
GIOVEDÌ 4 SETTEMBRE 2014
quelli che
una volta
ti davano
solo il gas,
oggi ti portano
anche la corrente,
quella buona.
Ufficio Comunicazione SGR / Essential / Foto: Chico De Luigi
8
Gas e luce.
Manutenzione,
installazione e vendita
caldaie, condizionatori
e fotovoltaico.
sgrservizi.it
Cronaca Rimini
GIOVEDÌ 4 SETTEMBRE 2014
l
9
Il direttore generale Gualtiero Antola: “D’ora in avanti saremo in grado di far fronte a ogni tipo di esigenza”. Seimila le prestazioni che verranno erogate ogni anno
Villa Maria, è operativa la nuova chirurgia
Terminati i lavori per la realizzazione al primo piano del blocco operatorio di ultimissima generazione
Quattro sale per gli interventi dotate delle tecnologie più all’avanguardia, alcune al loro primo utilizzo in regione
RIMINI - A Villa Maria, la
nota clinica privata di Rimini, entra in funzione il nuovo reparto chirurgico di ultimissima
generazione.
Una struttura, posta al primo piano, formata da quattro sale operatorie, disposti
su mille metri quadrati, dotata delle tecnologie più
avanzate, alcune delle quali
al loro primo utilizzo in regione, che consentirà di
svolgere ogni tipo di intervento chirurgico compresi i
più complessi.
In totale la clinica conta di
“erogare” l'anno fino a seimila prestazioni chirurgiche: si parla di chirurgia generale come di chirurgia colon-proctologica e flebologico, di ginecologia come di
oculistica, di ortopedia come di otorinolaringoiatrica.
“Villa Maria ha creato con
questo nuovo blocco operatorio l'ambiente ideale per
consentire ai chirurghi di
lavorare con la massima
precisione e al tempo stessa
sicurezza - spiega il direttore sanitario Giuliana Vandi
– Le dotazioni strumentali
Una delle sale operatorie presentate ieri
sono infatti ai massimi livelli. Possiamo davvero
parlare sempre di più di Villa Maria come di una punta
di eccellenza e di una struttura di riferimento dell'Area Vasta Romagna”. “Del
resto abbiamo lavorato in-
tensamente in questi due
anni – afferma il direttore
generale di Villa Maria
Gualtiero Antola - per ottenere il meglio per ciascuna
tecnologia, prendendo contatti con tutte le principali
aziende del settore. All'interno delle sale operatorie
troviamo pensili elettronici
sospesi e lampade scialitiche di nuova generazione,
quindi grandi monitor (uno
anche portatile, che “accompagna” il paziente in
ogni fase dal pre-intervento
fino ai momenti successivi
all'operazione consentendo
un monitoraggio costante
dello stesso, ndr), collegamenti wireless con la diagnostica per immagini e un
sistema integrato di controllo dei paramatri vitali.
Ogni sala è poi dotata di
speciali pannelli anti-batterici che, associati ai ricambi
d'aria secondo la cosiddetta
tecnologia ISO 5, garantiscono un'altissima protezione al paziente contro il
rischio di infezioni. Non dimentichiamo poi infine la
nuovissima centrale di sterilizzazione a tre zone”.
Iniziativa di Coop Adriatica con l’Infermi
Arrivano i peluche
per sostenere il reparto
terapia intensiva neonatale
RIMINI - Avvicinare i bam-
bini a un’alimentazione sana e sostenere l’Ospedale
Infermi di Rimini. Questi
sono i due obiettivi messi
in campo da Coop Adriatica di Rimini e della Romagna. Nei supermercati arriveranno infatti, dall’8 settembre al 16 novembre,
dieci peluche divertenti e
colorati, tutti da collezionare. Grazie ai “super vitamini”, il reparto di Terapia
intensiva neonatale dell’ospedale – che accoglie i pazienti più piccoli, affetti da
malformazioni respiratoria, cardiache, infettive o
neurologiche gravi – potrà
acquistare un monitor per
la misurazione della pressione a livello epidermico.
I peluche potranno esse-
re collezionati dagli oltre
283 mila soci Coop della
Romagna raccogliendo i
punti sulle apposite schede. Si ha diritto a un bollino
ogni 20 euro di spesa e ogni
10 euro di acquisti di frutta
e verdura. Si potrà scegliere
il proprio personaggio preferito con solo dieci bollini
e 3 euro aggiuntivi.
Inoltre, è stato stampato
anche un libro a fumetti
per ragazzi di cui i super vitamini con le loro avventure sono i protagonisti. E’ in
vendita nei supermercati a
solo 2,5 euro. In ogni episodio la simpatica e compagnia è alle prese con i grassi
nocivi e i componenti “cattivi” del cibo spazzatura,
tra giochi nutrizionali e curiosità su frutta e verdura.
dal 4 al 7 settembre
sia a pranzo che a cena, la Trattoria Marinelli
ti propone il
Menù del Borgo
• misticanza, sardoncini e piadina
• insalata di venere e mare
• nasello pomodoro, basilico e cipolla
• mitili in padella
• polpettine di pesce
• passata di borlotti e vongole
• tagliolini al ragù di sogliola
• spiedone del pescatore
• fritto misto con verdure
• crema da bere al passito
(bevande, caffè e liquori sono esclusi.)
al costo di
€ 25,00
via Circonvallazione Occidentale 36/38
Rimini - 0541 783289
www.damarinelli.it
10
l
GIOVEDÌ 4 SETTEMBRE 2014
Riccione - Cattolica
& Valconca
GIOVEDÌ
4 SETTEMBRE 2014
l
11
RICCIONE - Il duello continua sul fronte economico, Am vuole fare addebitare tutti i costi alla Perla Verde
“I ritardi al cantiere Trc li paga il Comune”
Le precisazioni di Agenzia mobilità: “L’amministrazione non ha lavorato
Così noi non abbiamo avuto scelta se non quella di rinviare l’apertura”
RICCIONE - “Tutti i costi
derivati dallo slittamento
dell’apertura del cantiere
del Trc al 6 ottobre sono a
carico del Comune”. Le
precisazioni di Agenzia
Mobilità sono categoriche: quella del rinvio più
che opportunità concessa
all’amministrazione della
Perla Verde è stata una
scelta dovuta. Ecco perché: “Agenzia Mobilità è
stata informata solo due
giorni prima della prevista apertura dei cantieri
lungo i viali Rimini, Dei
Mille e Magnolie dell’inadempienza del Comune
di Riccione, che non ha
provveduto a regolamentare il traffico al fine di garantire la sicurezza della
viabilità”. Quindi “Am
non ha potuto che prendere atto della volontà del
sindaco di Riccione, supportata da motivazioni
prettamente legate alle
esigenze della stagione turistica, di garantire l’impianto dei cantieri per il 6
ottobre”. Ora arriva la
VALCONCA
Molesta
l’ex compagna
Ora non può
avvicinarla
VALCONCA - Non potrà av-
vicinarsi all’ex compagna. E
non potrà cercarla e parlarle.
Anche se attualmente si ritrova
in carcere per un altro reato. Il
provvedimento emesso dal gip
Sonia Pasini, su richiesta del
pm Davide Ercolani, l ’uomo,
un 46enne residente in Valconca, l’ha ricevuto qualche
giorno fa nella sua cella ai Casetti. Il 46enne, già denunciato
dalla signora, una donna marocchina dalla quale ha avuto
un figlio che attualmente ha tre
anni, dallo scorso aprile fino a
tutto luglio, prima di entrare in
carcere, aveva molestato l’ex
con telefonate, pedinamenti,
insulti e minacce, allargate anche ad un’amica di lei, con l’intento di riportarla a lui. La donna, però, terrorizzata dal quel
comportamento (in passato
l’uomo l’aveva anche picchiata) lo ha denunciato ai carabinieri di Cattolica. Da qui, dopo
approfondite indagini, l’emissione del provvedimento di divieto di avvicinamento.
Il cantiere del Trc in via Portovenere (FOTO FABRIZIO PETRANGELI)
parte più delicata. I costi
che ci saranno a seguito
del ritardo, di quasi quaranta giorni, di certo non
sarà l’Agenzia a sborsarli.
“Nella sua risposta all’amministrazione comunale
di Riccione Am ha tuttavia precisato che saranno
addebitati al Comune di
Riccione tutti i maggiori
costi di fermo cantiere derivanti da tale dilazione,
ciò a necessaria tutela di
tutti i Soci di Agenzia Mobilità che funge da stazione appaltante dell’opera”.
E non finisce qui. Da Rimini ci tengono a sottolineare, ancora di più, che
la scelta è stata fatta per-
ché il sindaco Renata Tosi
ha dato garanzie per potere accedere al cantiere il 6
ottobre. Insomma un patto siglato tra i due enti e
che non dovrà essere violato. Per questo “Am ha
ritenuto, nello spirito di
leale collaborazione tra i
soggetti pubblici aderenti
all’Accordo di Programma, di non porre in essere
da subito i poteri sostitutivi per far fronte alle inadempienze citate, pur riservandosi di metterli in
atto, insieme alle dovute
azioni di tutela, in caso
queste si rendessero necessarie”. Patti chiari amicizia lunga. I dubbi però
persistono. Anche perché
il Tar ha fissato la Camera
di consiglio per pronunciarsi in merito alla sospensiva dei lavori per il
10 ottobre. L’amministrazione riccionese non sembrava essere intenzionata
ad aprire le porte prima di
quella data. Se ne riparlerà
la prima settimana di ottobre.
RICCIONE - L’assessore Conti: “Basta gestire le emergenze, occorre prevenirle”
Dopo la mareggiata record si richiede
maggiore programmazione sull’erosione
RICCIONE - Il maltempo
che ha colpito la Riviera in
questo inizio di settembre
ha causato danni anche alla costa. Il mare in burrasca
sembra stia togliendo spazio alla spiaggia. In particolare la forte mareggiata
che nei giorni scorsi ha colpito con forza tutto il litorale riccionese ha procurato un serio arretramento
della linea di costa ed un
abbassamento del piano
generale della spiaggia.
Dall’amministrazione
comunale stimano che il
materiale sabbioso eroso
sia stato di circa 40.000
metri cubi. “Necessario
programmare un intervento urgente, anche perché la
situazione meteo non sta
per nulla migliorando”.
Queste le parole dell’assessore al Demanio del Comune di Riccione Carlo
Conti che si è detto preoccupato per questa situazione molto critica. Per questo motivo, l’assessore ha
richiesto alle autorità e ai
La spiaggia invasa dall’acqua dopo l’ultima mareggiata
servizi competenti che
venga fissata al più presto
una riunione urgente del
Tavolo istituzionale politico di condivisione e coordinamento regionale per la
gestione integrata della zona costiera. “Abbiamo
l’impellente necessità di
condividere con l’assesso-
rato regionale alla difesa
della costa e le autorità di
bacino del Po Volano e
della Romagna - continua
Conti - una prima analisi
degli interventi urgenti da
mettere immediatamente
in campo e allo stesso tempo pensare già alla stesura
di un programma già defi-
nito di interventi per garantire il pieno e corretto
svolgimento della prossima stagione balneare”. Insomma, per valorizzare il
turismo della riviera adriatica, la difesa della spiaggia
deve essere al primo punto.
“La salvaguardia della costa e del nostro litorale è
una priorità assoluta - conclude l’assessore al demanio - che deve abbandonare un sistema di gestione
improntato sempre all’emergenza per orientarsi
verso una attenta pianificazione di ripascimento e
di difesa che non solo affronti con maggior efficacia il fenomeno dell’erosione ma che, in caso di mareggiate come questa di
questi ultimi giorni, sia un
forte argine ai seri danni
che queste forti mareggiate
possono causare e su cui
poi è sempre aleatorio intervenire con interventi
tampone o di sterile emergenza”.
Ludovica Mattioli
VALCONCA
Protezione
Civile,
costituito
il gruppo
della Valconca
VALCONCA - Si è costituito il
Gruppo intercomunale della
Protezione Civile della Valconca. Questa la buona notizia
arrivata dall’assemblea dei volontari che si è svolta lunedì sera. Il presidente dell’Unione
Riziero Santi ha presentato le
ragioni e le finalità del progetto e, come operatore del Sistema di Protezione Civile oltre
che come Presidente dell’Unione Valconca, ha spiegato il
funzionamento del sistema e il
ruolo del volontariato. Con
l’occasione si sono raccolte le
iscrizioni al corso base per acquisire l’abilitazione ad esercitare la funzione di volontario.
Il corso si svolgerà in due turni
a Morciano di Romagna per
tutta la vallata, il 13 e 14 settembre e il 27 e 28 settembre.
Con il corso almeno una trentina delle 80 persone che si sono dichiarate disponibili ad un
impegno in protezione civile
della Valconca acquisiranno
l’abilitazione per farlo. Chi intendesse iscriversi gratuitamente al corso può ancora farlo essendo disponibili posti
per il turno 27/28 settembre. A
conclusione del corso i volontari saranno coperti da assicurazione e muniti di vestiario e
dispositivi di protezione individuale. Nel corso dell’assemblea il presidente Santi ha annunciato che a conclusione del
corso base si terrà una esercitazione che coinvolgerà l’intero sistema. L’appuntamento è
per il 12 ottobre prossimo al
Parco del Conca dove sarà allestito un campo d’emergenza
e saranno organizzati incontri
e simulazioni con la partecipazione dei cittadini. Nell’assemblea si è anche formato il
nucleo di gestione del Gruppo
che, su proposta del presidente Santi, è risultato formato da
Antonio Matera, operatività
delle squadre e mezzi, Roberto
Bernardi, Telecomunicazioni
e sistemi di allertamento, Elena Castiello Amministrazione
e vestiario.
12
l
GIOVEDÌ 4 SETTEMBRE 2014
GIOVEDÌ 4 SETTEMBRE 2014
l
13
14
l
GIOVEDÌ 4 SETTEMBRE 2014
LO
LEGGI DOVE
VUOI
E
QUANDO
SIAMO GIÀ IN 9.500
a sfogliare da Smartphone e Tablet*
Vuoi
promuovere la tua
attività, i tuoi
prodotti o servizi?
Chiamaci o scrivici per una
consulenza
personalizzata gratuita.
Questi sono i nostri
contatti:
[email protected]
0541 444011
* Numero totale di download certificati dell’applicazione NQ News da Apple Center e Android Play Store alla data del 31/07/14
Cronaca Provincia
& San Marino
GIOVEDÌ
4 SETTEMBRE 2014
l
15
NOVAFELTRIA - Al centro delle polemiche l’utilizzo dello stesso personale medico anche dalla nuova Rsa
In marcia per l’ospedale
Iniziativa del Movimento cinque stelle per tutelare i servizi della vallata
Parte sabato alle 9.30 da Pietracuta per arrivare alle 12 al Sacra Famiglia
NOVAFELTRIA - E’ prote-
sta, da parte del Movimento 5 stelle, sul futuro incerto dell’ospedale Sacra Famiglia. Il gruppo meetup
di Novafeltria ha organizzato una manifestazione
per sabato mattina per dare il suo supporto per la
conservazione del presidio
ospedaliero della Valmarecchia.
Uno dei punti di discussione è la costituzione della
Casa della salute, la nuova
residenza sanitaria assistenziale nella quale dovrebbe essere impiegato il
personale medico della vallata. “Se anche la casa della
salute verrà realizzata in
prossimità dell’ospedale scrivono i grillini sul loro
profilo Facebook - i medici
L’ospedale Sacra Famiglia
di base vi si concentreranno, condividendo gli ambulatori qui previsti. Ciò
renderà disponibile di
giorno il personale medico
per l’ospedale, ma di contro toglierà diffusione sul
territorio del servizio costringendo, chi ha bisogno
di visite o cure a recarsi a
Novafeltria”. Il M5s ha ricordato che il sindaco di
Novafeltria si è recato diverse volte alla direzione
sanitaria dell’Ausl per discutere della questione con
il direttore generale Des
Dorides. Eppure la risposta
che ha sempre avuto è stata
“non abbiamo ancora deciso”. “Viene da chiedersi –
continuano i militanti del
gruppo Meetup - quanto
vale quel documento sotto-
scritto dai sindaci della valle il 2 ottobre 2013, dopo
assemblea pubblica al teatro di Novafeltria, i cui
contenuti di salvaguardia
del Sacra Famiglia sono
stati formalmente accettati
dell’Ausl”. In attesa di risposte, i grillini passano all’azione. La marcia di protesta partirà da Pietracuta
sabato mattina alle 9.30 e
arriverà alle 12 all’ospedale
di Novafeltria, davanti al
quale si terrà un sit-in della
durata di mezzora. Il gruppo Meetup M5s di Novafeltria ha invitato, sempre
sul profilo Facebook, “chi
condivide la protesta a partecipare sia in forma privata che attraverso le proprie
organizzazioni”.
Ludovica Mattioli
VALMARECCHIA - Ieri perlustrate le aree nei comuni di Casteldelci e Pennabilli. La 49enne è scomparsa il primo maggio scorso
Estese le ricerche di Guerrina Piscaglia
All’opera si è aggiunta anche l’unità cinofila dei carabinieri di Padova
VALMARECCHIA - Si intensifica-
no la ricerche di Guerrina Piscaglia, la 49enne di Badia Tedalda,
in provincia di Arezzo, che si è
allontanata dalla sua abitazione
in località Cà Raffaello il primo
maggio scorso. Ieri mattina la
battuta di ricerca è stata portata
avanti nei comuni di Casteldelci e
Pennabilli. Ricerche che proseguono incessantemente dalle prime luci del giorno fino al tramonto nonostante le avverse
condizione meteorologiche. A
operare ci sono i militari della
Compagnia carabinieri di Novafeltria e della Stazione carabinieri
di Pennabilli con l’ausilio di due
unità cinofile per la ricerca di
persone scomparse del Nucleo cinofili carabinieri di Padova.
La donna che ha un’altezza di
1,60 metri circa, occhi castani,
capelli castani e corporatura robusta, al momento dell’allontanamento, ormai quattro mesi fa,
indossava una maglia beige, una
gonna lunga beige, stivaletti bassi
e aveva con sé una borsa a tracolL’unità cinofila dei carabinieri di Padova
la blu.
Guerrina Piscaglia
SAN MARINO
La Csu al governo:
“Risposte o sarà
mobilitazione”
SAN MARINO - Dare rispo-
sta alle principali problematiche del Paese, oppure sarà
un autunno caldo. Questo, in
buona sostanza, il messaggio
lanciato ieri all’esecutivo dalla Csu che si è detta pronta a
dare il via alla fase di mobilitazione. Le problematiche
elencate da Csdl e Cdls in una
lettera aperta rivolta al go verno riguardano in primis
la questione del debito pubblico. “E' fermo interesse della Csu e dei lavoratori -si legge nella missiva - sapere come e dove verranno collocate
le risorse frutto dell’indebitamento stesso, oltre che conoscere quali siano gli enti
esterni individuati” a cui si
intende fare ricorso. I sindacati hanno espresso preoccupazione in caso in finanziaria
fosse riproposta “l’inaccettabile logica dei tagli lineari
agli stipendi dei lavoratori
della Pa”, e ancora, timori sono ribaditi per i ritardi delle
riforme strutturali e sui tagli
per acquisti e appalti, così come per la protezione dei servizi socio-sanitari. Il confronto deve riguardare anche
le prospettive di rilancio occupazionale, alla luce dell'arrivo sul Titano di investitori,
come annunciato dall’esecutivo in agosto. “Ci sembra incomprensibile - ha aggiunto
la Csu -che, in un momento
storico colmo di difficoltà,
non vi sia stata la volonta' di
rendere il sindacato parte attiva nei confronti di tali progetti produttivi”. Altro tema
sul piatto il completamento
della riforma fiscale, impossibile secondo i sindacati
senza realizzare “il totale ed
obbligatorio utilizzo della
Smac per tutti gli operatori”.
SAN MARINO - Tutti gli appuntamenti rinviati a domenica. Concerto di Noemi da riprogrammare
BELLARIA - Dal sindaco Ceccarelli attestati di stima a Grasso, Pierantozzi e Bagnolo
SAN MARINO - La pioggia e
BELLARIA - Si è svolto marte-
Il maltempo rovina la festa della Fondazione La città celebra il bicentenario dell’Arma con la Fanfara
il brutto tempo guastano la
festa dei 1714 anni della Repubblica. Il programma
della festa nazionale per le
celebrazioni della fondazione del Titano è stato infatti
stravolto, tra rinvii e annullamenti. Bisognerà aspettare domenica prossima per
poter assistere al palio dei
balestrieri, alla parata di
strada del Teatro Due Mondi e al concerto della banda
militare, e sempre domenica sarà possibile partecipare
alla tradizionale grande
tombola, negli stessi orari e
luoghi previsti. Il concerto
di Noemi, "Made in London
Tour", previsto per ieri sera
Cerimonia sotto la pioggia per i Capitani Reggenti
alle 21 alla Cava degli Umbri è stato annullato, ma il
segretario di Stato per il Turismo, Teodoro Lonfernini,
ha assicurato che l'appuntamento verrà riprogrammato con data in trattativa già
per il mese di settembre.
dì sera al Palacongressi il concerto della prestigiosa Fanfara
del 3° Battaglione carabinieri
Lombardia: l’evento clou con
cui la città ha inteso celebrare
il Bicentenario della Fondazione dell’Arma dei carabinieri, con un pubblico numerosissimo che ha gremito i locali
della struttura di via Uso. Il
maltempo ha infatti indotto a
svolgere al chiuso l’appuntamento inizialmente previsto
in piazza Matteotti; immutati
lo spettacolo e la qualità dell’esecuzione, che ha visto protagonista la celebre banda, composta da trenta elementi e diretta dal maresciallo ordinario
Andrea Bagnolo. Il sindaco
La Fanfara dei carabinieri al palacongressi di Bellaria
Enzo Ceccarelli ha consegnato a nome della città attestati
di ringraziamento nei confronti del comandante pro-
vinciale dell’Arma, Colonnello Luigi Grasso, del luogotenente Clemente Pierantozzi e
del maresciallo Bagnolo.
16
l
GIOVEDÌ 4 SETTEMBRE 2014
Con il patrocinio di
SEGRETERIA DI STATO
TURISMO
SEGRETERIA DI STATO
ISTRUZIONE E CULTURA
SEGRETERIA DI STATO
INDUSTRIA ARTIGIANATO E COMMERCIO
6-7
SET
T
SPECIAL GUES
A
CL ARA SGERRUIPN
PO
VOCE DEL
EL RE”
“I CAVALIERI D
ARRIVA IL FESTIVAL DEL FUMETTO, DEL COSPLAY E DELLA MUSICA: NON MANCARE!
Sabato 6 e domenica 7 settembre non perderti la 1ª edizione di San Marino Comics: fumetti, cosplay, musica
e ospiti d’eccezione, come Clara Serina, interprete delle sigle di molti cartoni animati, fra i quali Lady Oscar e
l’Uomo Tigre. Domenica 7 settembre Clara ci farà rivivere quelle emozioni accompagnata dalla Cartoon Cover
Band SUPERTELE! Vieni all’Azzurro: l’ingresso è gratuito. Programma completo su www.sanmarinocomics.com
Serravalle, San Marino
www.centroazzurro.sm
Spettacoli
& Cultura
GIOVEDÌ
4 SETTEMBRE 2014
l
17
..- LA XIX FESTA DE’ BORG ---..
Presentata la due-giorni che animerà il Borgo San Giuliano sabato e domenica. Il Ponte di Tiberio grande protagonista
Una festa lunga cinque epoche
Tonini (Società de Borg): “Se tiene il Ponte teniamo anche noi
La festa si farà, con un programma ricco e poliedrico”
RIMINI - La Festa de’ Borg
più forte di tutto. Della crisi
che toglie un po’ di forza agli
sponsor e anche del maltempo, che rischia di minare il
tradizionale evento che ogni
due anni anima i vicoli dello
storico Borgo San Giuliano. Il primo annuncio alla
presentazione ufficiale lo dà
il presidente della Società de
Borg, Stefano Tonini “La
festa si farà nonostante le angherie del tempo e di chi altro”. Sembra normale, eppure per una manifestazione
che si svolge interamente all’aperto non era così scontato, in questa pazza estate dal
sapore autunnale.
Il prossimo weekend, sabato e domenica 6 e 7 settembre, riminesi e turisti si
potranno immergere nella
storia della nostra millenaria
città. “Se tiene il Ponte, teniamo anche noi - prosegue
Tonini - e con noi la festa che
si farà nella sua interezza e
complessità, con un programma poliedrico e ricco di
eventi”. Il Ponte citato è ovviamente quello di Tiberio,
che quest’anno compie 2000
anni dalla posa della prima
pietra e che il Borgo da sempre vive come “diaframma e
collegamento con il centro”.
Il Ponte Tiberio, insieme alla
gente che nei millenni ci è
passata sopra, sarà l’ospite
d’onore della festa “che rimane popolare, ma alla quale abbiamo voluto aggiungere un po’ di cultura e molta
storia”. A lui è dedicato il
manifesto dell’evento, creato da Eron e il motto scelto
“Tiberio tein bota!”, che al di
là delle polemiche sull’esattezza della scrittura del dialetto, indica proprio questo
categorico volercela fare.
Per riuscirci, gli organizzatori hanno però bisogno
di tutti e lo dicono senza nascondersi. “Ringraziamo i
commercianti e i piccoli
sponsor che hanno comunque aderito all’iniziativa nonostante in molti stiano in
piedi con gli stuzzicandenti sottolinea Tonini -. Un calo
però c’è stato e per fare sostenere la festa abbiamo puntato su un gesto semplice e tangibile: sulla lotteria. Con 2
euro si compra un biglietto e
quest’anno saranno ben 15 i
premi. Il primo poi, sarà un
Il presidente Stefano Tonini con il sindaco Andrea Gnassi
autencico evento: in palio
un’anteprima, la Citroen C4
Cactus offerta da Ruggeri
(in Italia verrà presentata la
settimana dopo, ndr) e che si
potrà ammirare al centro
della festa”.
Due i momenti salienti
della festa, che vedranno il
Ponte di Tiberio come ‘attore’ principale: “Uno introduttivo, al sabato, denominato Kitch Parade e uno celebrativo la domenica. La
parata sarà scherzosa e romantica al tempo stesso, con
tanta gente in costume che
partirà da piazza Cavour,
percorrendo a ritroso il corso d’Augusto per arrivare al
Ponte, che per l’occasione,
verrà impacchettato, ovvero
tolto ai cittadini, dalle ore 14,
per poi essere ridonato alla
città dopo il taglio del grande
telone di plastica, previsto
per le ore 21. Al termine della parata, uno spettacolo di
videomapping dello specialista maceratese Luca Gnani. Consiglio a tutti di prendere parte alla divertente parata e poi di portarsi nell’invaso per godere dello spetatcolo. Tre le repliche previste,
poi via agli spettacoli dentro
al borgo. La domenica invece lo spettacolo sarà Happy
Birthday Mr. Tiberio!, alle 22
con Textures on Tiberio, una
performance a cura di United Artist for Tiberio, un
loop per dare il via un momento di grande musica
creato di concerto con la Sagra Musicale Malatestiana.
L’Orchestra Rossini di Pesaro, i musicisti dell’Istituto
Lettimi di Rimini e il Coro
Amintore Galli interpreteranno i Carmina Burana
nell’invaso del Ponte, che
questa volta sarà rivestito
dai lavori degli artisti riminesi. Alle 23,30 una grande
torta simbolica decreterà l’inizio dello spettacolo pirotecnico di Scarpato, all’unisono con la musica di coro e
orchestra che spazierà dalla
classica ai Deep Purple”.
Il sindaco plaude alla Festa e traccia la rotta per il futuro cittadino
“Il coraggio di guardare al passato
interpretando il cambiamento”
RIMINI - (g.b.) Alla Trattoria La Marianna-
che ha ospitato la presentazione, insieme ai
quadri della Società de Borg e ai volontari è
presente il sindaco Andrea Gnassi, autore
anche della presentazione del bel libretto
esplicativo che guiderà gli avventori dentro
la festa e nella storia. “Un grazie va ai volontari, al consiglio della Società de Borg e alla storia del Borgo San Giuliano, veri protagonisti
di questa Festa a cui noi come amministrazione siamo vicini, a fianco. Non era scontata
la possibilità di farla, invece ci si è riusciti e il
tema di quest’anno rappresenta un pensiero
strutturato sulla storia della nostra città”.
Tante epoche diverse che hanno visto Rimini protagonista. Una certezza, ma anche
una sfida per chi la vive nel terzo millennio.
“Siamo spartiacque di un’epoca nuova e per
questo viviamo la preoccupazione di qualcosa che non conosciamo e che non ci dà certezze per il futuro. Il nostro compito è avere il
coraggio di guardare al passato interpretando il cambiamento. I nostri avi ci hanno lasciato tanto e oggi dobbiamo essere all’altezza di lasciare un segno urbano in questa
grande bellezza che già abbiamo. Dobbiamo
essere una comunità che ci prova, attaccandosi a radici salde per intraprendere una rotta nuova. Bisogna esserci, provarci, ma in un
modo pensato”.
La Sagra Malatestiana, quest’anno presente attivamente alla Festa del Borgo, è uno
spunto per questo auspicato rinnovamento.
“La Sagra irrompe in maniera importante
nella festa popolare con un suo spettacolo
molto forte e ci porta a ricordare che questa
grande manifestazione, fiore all’occhiello
della città a livello internazionale, è nata nella Rimini bombardata, quando non c’era
nemmeno il pane. Il tentativo dei visionari di
allora era appunto fare ripartire la comunità
da un luogo simbolo come il Tempio Malatestiano. Musica colta e popolo, grande storia e dialetto. Rimini non è unidirezionale né
unidimensionale come molti la dipingono,
ma i riminesi questo lo sanno. Ora sta a noi
investire sui gioielli che il passato ci ha lasciato e che nessun altro può avere in dote”.
E allora, che festa sia. “E speremma ch’un
piova - chiosa il sindaco -”.
Tonini con Annalisa Ruggeri svelano il 1° premio della lotteria
Il Borgo per questa “storica” festa, verrà diviso per
epoche, attraversando così il
tempo che Rimini ha vissuto
da protagonista, con spettacoli e musiche a tema. Quella
romana in via Marecchia(presente la Legio XIII
Gemini), quella medievale
in via Forzieri (accampamenti storici e musica etnica), dell’Ottocento nella
piazzetta della chiesa di
San Giuliano(sabato lo
spettacolo Evviva Verdi con
il Coro Galli con 80 artisti),
del Novecento in via Tiberio (tributi a Elivis, auto storiche, raduno di Vespa) e
contemporanea in via Ortaggi (dj-set e laboratori). In
più i parrucchieri del Borgo
acconceranno chi vuole con
le capigliature dell’epoca desiderata: l’offerta libera sarà
devoluta ad una associazione di volontariato. I murales
sono affidati a Troll e a
Eron.
Spazio anche alle iniziative per i più piccoli: il Ponte
sarà infatti anche teatro del
mercatino “così come fece
Pandolfo Malatesta per riprendersi la città dopo la peste allestendolo come l’attuale Ponte Vecchio a Firenze”. I disegni del Ponte creati
dai bambini della Decio
Raggi saranno in mostra
nell’asilo, mentre alla festa si
terranno tre letture sceniche
dal libro appositamente
creato da Alberto Biondi
che si intreccia anche alla
storia del Ponte...
Non è tutto. “Abbiamo
voluto ampliare l’offerta, oltre che con le proposte gastronomiche, con un percorso storico costruito dai
volontari (più di 200 quelli
impiegati, ndr) che parte
dalle origini della città ad oggi attraverso 40 pannelli illustrativi con disegni originali,
raccontando gli elementi
che caratterizzano il Ponte
di Tiberio nelle varie epoche, in collaborazione con
Museo e Biblioteca. Questo
progetto, che sarà documetato sul nostro sito (www.societadeborg.it) ci porterà
quest’inverno a crere una
guida della città con percorsi
guidati attraverso le epoche”.
E allora, che la festa abbia
inizio. E se il diavolo come
leggenda vuole non ci mette
lo zampino, il sole tornerà a
splendere sulla storia rimineese.
Giorgia Bertozzi
Sabato e domenica
Cambia
la viabilità
al Borgo
RIMINI - Per consentire lo
svolgimento della Festa de’
Borg, in programma il
prossimo fine settimana nel
Borgo San Giuliano, è stata
disposta la chiusura totale
al traffico veicolare nei
giorni 6 e 7 settembre nell’area compresa fra la via Tiberio (inclusa), la via Bissolati (esclusa), la via Matteotti (esclusa) e la via Marecchia (inclusa). Nel dettaglio, la chiusura totale temporanea è prevista sabato 6
settembre dalle 16,30 fino
alle 3 e domenica 7 settembre dalle ore 11 sempre fino
alle 3 di notte. Il divieto di
transito non è esteso ai residenti, ai mezzi autorizzati
alla ZTL , ai mezzi di polizia,
i mezzi di soccorso, i veicoli
della Capitaneria di Porto e
i veicoli autorizzati.
18
l
Cartellone
GIOVEDÌ 4 SETTEMBRE 2014
Nel weekend azione creativa di Gasparotto per A passo d’uomo
Corpi in movimento e arti
nella natura in Valconca
In programma per sabato, con replica domenica, “Segni_Danza & Arte
nella Natura”, un’azione creativa di Claudio Gasparotto nata dalla commistione tra le arti di corpi in movimento, la musica dal vivo e le opere
pittoriche, nello scenario poetico del bosco lungo il fiume Conca. I partecipanti, guidati dalla musica dal vivo di Emiliano Battistini, scopriranno
lungo un percorso di 5 km e della durata di 2 ore quadri viventi, miniature coreografiche in dialogo con lo straordinario lavoro pittorico di Vittorio
D'Augusta. Un gioco di rimando tra energie primigenie, natura, suono,
movimento e pittura per un'esperienza che parla il linguaggio straordinario e potente del nostro nucleo ancestrale.
Ad accompagnare i partecipanti lungo il percorso saranno Sandro Santini e Emanuela Bernabè dell’ A.S.C.D. Valle Del Conca. L’orario di ritrovo è previsto per le 17 davanti alla Chiesa di Casarola di San Clemente.
“SEGNI_Danza & Arte nella Natura” avrà una durata di 2 ore circa per 5
km di percorso. Per tale motivo, ai partecipanti è consigliato indossare
scarpe da trekking e pantaloni lunghi. Per informazioni e prenotazioni:
www.apassoduomo.org
Oggi e domani anche nel pomeriggio
Musei aperti a Bellaria
Oggi e domani a Bellaria i locali della
Torre Saracena e il Museo delle Radio
d’epoca saranno aperti al pubblico anche nella fascia oraria 15.30 - 18.30, in
aggiunta alla tradizionale apertura serale. Il Museo del Turismo e delle Tradizioni “Qualcosa di noi” sarà straordinariamente aperto nelle ore pomeridiane
(sempre dalle 15,30 alle 18.30), sempre
nelle giornate di oggi e domani.
Stasera al Club Nautico
Libro e solidarietà
Questa sera al Club Nautico di
Rimini alle 21 si tiene la presentazione del libro “Fuga inaspettata” di Martina Pompili, una bambina di 9 anni con l’amore per la
scrittura che incontra un altro
bambino meno fortunato, Guglielmo, al quale dedica il suo romanzo d’avventura e i soldi ricavati dalla sua vendita.
Cinema
CinemaRimini
Riminieeprovincia
provincia
RIMINI
Multiplex Le Befane
Via Caduti di Nassiriya
Tel. 0541307805
Per prenotazioni tel. 899-002096
I MERCENARI 3 THE EXPENDABLES
fer. 16,00-18,20-20,40-23,00
Regia: Patrick Hughes
Sala: 1
I MERCENARI 3 THE EXPENDABLES
fer. 17,50-20,15-22,40
Regia: Patrick Hughes
Sala: 2
I MERCENARI 3 THE EXPENDABLES
fer. 16,30-19,00-21,30
Regia: Patrick Hughes
Sala: 3
COLPA DELLE STELLE
fer. 17,50-20,15-22,40
Regia: Josh Boone
Sala: 4
PLANES 2
MISSIONE ANTINCENDIO
fer. 17,00-19,00
Regia: Roberts Gannaway Sala: 5
WALKING ON SUNSHINE
fer. 20,40-22,40
Regia: Dania, Max
Sala: 5
WINX CLUB IL MISTERO DEGLI ABISSI
fer. 16,30-18,30
Regia: Iginio Straffi
Sala: 6
LIBERACI DAL MALE
fer. 20,30-22,50
Regia: Scott Derrickson Sala: 6
COMPORTAMENTI MOLTO…
CATTIVI!
fer. 16,40-20,40-22,40
Regia: Tim Garrick
Sala: 7
UNDER THE SKIN
fer. 18,30
Regia: Jonathan Glazer Sala: 7
WINX CLUB IL MISTERO DEGLI ABISSI
fer. 17,00-19,00
Regia: Iginio Straffi
Sala: 8
HERCULES : IL GUERRIERO
fer. 20,40-22,40
Regia: Brett Ratner
Sala: 8
STEP UP ALL IN
fer. 16,20-18,30-20,40-22,50
Regia: Trish Sie
Sala: 9
INTO THE STORM
fer. 16,30-18,30-20,30-22,30
Regia: Steven Quale
Sala: 10
DRAGON TRAINER 2
fer. 16,30-18,30-20,30-22,30
Regia: Dean DeBlois
Sala: 11
PLANES 2
MISSIONE ANTINCENDIO
fer. 16,30-18,30
Regia: Roberts GannawaySala: 12
DRAGON TRAINER 2
fer. 22,40
Regia: Dean DeBlois
Sala: 12
WINX CLUB IL MISTERO DEGLI ABISSI
fer. 20,30
Regia: Iginio Straffi
Sala: 12
Trame
Nuovo Astra
V.le Paolo Guidi n. 77/E
Bellaria - Tel. 0541347209
CHEF
ore 21,30
Regia: Jon Favreau
RICCIONE
PLANES 2
MISSIONE ANTINCENDIO
fer. 20,30
Regia: Roberts Gannaway Sala:6
STEP UP ALL IN
fer. 22,30
Regia: Trish Sie
Sala: 6
Teatri
Teatro Novelli
Rimini
Via Cappellini, 3 Tel. 0541-793811
Teatro degli Atti
Rimini
Via Cairoli, 42 Tel. 0541-784736
Teatro del Mare
Riccione
Via Don Minzoni Tel. 0541-690904
Corte Coriano Teatro
Coriano
Cinepalace
Via Garibaldi, 127 Tel. 0541-658667
Tel. 0541605176
Teatro Regina
Cattolica
Viale Virgilio, 19 C/O Palacongressi
I MERCENARI 3 THE EXPENDABLES
fer. 20,15-22,40
Regia: Patrick Hughes
Sala: 1
WINX CLUB IL MISTERO DEGLI ABISSI
fer. 20,30
Regia: Iginio Straffi
Sala: 2
INTO THE STORM
fer. 22,30
Regia: Steven Quale
Sala: 2
COLPA DELLE STELLE
fer. 20,15-22,40
Regia: Josh Boone
Sala: 3
WALKING ON SUNSHINE
fer. 20,30-22,30
Regia: Dania, Max
Sala: 4
DRAGON TRAINER 2
fer. 20,30
Regia: Dean DeBlois
Sala: 5
LIBERACI DAL MALE
fer. 22,30
Regia: Scott Derrickson Sala: 5
COLPA
DELLE STELLE
The Fault in Our Stars
L’incontro travolgente tra
Hazel e Augustus, che si
conoscono a un gruppo
di supporto per giovani
malati di cancro, rende i
due adolescenti immuni
a tutte le problematiche
della malattia e proiettati solo verso la loro
romantica e unica storia
d’amore. Perché la vita
non dev’essere perfetta
per avere un amore straordinario.
Piazza della Repubblica, 1 Tel. 0541-966778
Teatro Massari
S. Giovanni In Marignano
Via Serperi, 6 Tel. 0541-1730509
www.teatromassari.it
Teatro Astra
Bellaria
Via P. Guidi - Isola dei Platani Tel. 0541-343890
Teatro Malatesta
Montefiore conca
Viale della Repubblica 2, Tel. 0541-604972
www.compagniadelserraglio.com
Teatro Pazzini
Verucchio
Via San Francesco, 12 Tel. 0541-670168
www.teatroverucchio.it
Teatro Nuovo
Dogana
Piazza M. Tini, 7 Tel. 0549-885515
Teatro Titano
San Marino
Piazza Sant’Agata Tel. 0549-882416
www.teatroverucchio.it
Teatro Leo Amici
Monte Colombo (Rn)
Via Canepa, 136 Tel. 0541-986133
www.teatroleoamici.it
Cartellone
GIOVEDÌ 4 SETTEMBRE 2014
l
19
Stasera due appuntamenti da non perdere
Premio Ilaria Alpi
Doppio appuntamento da segnare in rosso,
questa sera al 20° Premio Ilaria Alpi, fino a domenica a Riccione.
Barbara Serra, giornalista di Al Jazeera-Londra, modera il dibattito organizzato a Villa
Mussolini (ore 21) in collaborazione con il Premio Roberto Morrione e Q Code Magazine. Si
parlerà di politica estera e del racconto che ne
fanno i network televisivi con Giuliano Battiston, Giovanna Botteri, Giulietto Chiesa, Gigi
Riva e Kevin Sutcliffe.
Alle 23 appuntamento da non perdere, sempre a Villa Mussolini con Giorgio Montanini.
Reduce dal successo della prima stagione di
“Nemico Pubblico” su Rai Tre, l’erede della
tradizione anglosassone dello Stand up comedy, con il suo monologo metterà in evidenza le contraddizioni della nostra società penetrandola come un bisturi e sollecitandone i
nervi scoperti, prendendo di mira l’ipocrisia
della gente comune, del vicino di casa.
Questa sera concerto sinfonico all’Auditorium del Palas
Per la Sagra Malatestiana
la London Philharmonic
Questa sera terzo appuntamento con i Concerti Sinfonici della 65ª Sagra
Musicale Malatestiana. Alle ore 21 arriva all’Auditorium Sala della Piazza
del Palacongressi di Rimini la London Philharmonic Orchestra guidata dal
travolgente talento di Vladimir Jurowski, suo direttore stabile dal 2007.
L’Orchestra, considerata tra le migliori in ambito internazionale e tra le più
dinamiche e all’avanguardia del Regno Unito, è stata fondata da Sir Thomas Beecham nel 1932. Parallelamente alla sue esibizioni nelle sale concerti, incide anche colonne sonore per film e videogame, possiede una propria casa discografica di successo, e migliora la vita di migliaia di persone
ogni anno, grazie ad attività rivolte alle scuole e alle comunità locali. La
serata apre con il Concerto in si minore per violoncello e orchestra nr. 2 in
si minore op. 104 di Antonin Dvorak affidato all’archetto del norvegese
Truls Mork. Nella seconda parte della serata la London Philharmonic Orchestra diretta da Jurowski interpretarà la Sinfonia n. 4 in mi minore di
Johannes Brahms.
Biglietti da 15 a 42 euro Per informazioni tel. 0541. 0541 793811 dalle ore
10 alle 14 dal lunedì al sabato. Acquistabili anche online su www.vivaticket.it.
Meteo
Apt Servizi promuove la regione su Instagram
Contest fotografico sulle eccellenze della tavola
Riparte domani il contest di APT Servizi che promuove le eccellenze
territoriali attraverso il popolare social network Instagram. Protagonisti
degli scatti in concorso, attivo fino al 20 ottobre, i prodotti eccellenti e i
buoni sapori regionali che raccontano di un’identità territoriale marcata, genuina ed apprezzata. Le fotografie in concorso con #myER_KitchenStories dovranno raccontare attraverso piatti, ingredienti e ricette
proprio di questa identità territoriale inimitabile, citazioni visive dell’atmosfera spensierata e leggera che rendono questa terra unica e irresistibile anche per il palato. L’Emilia Romagna è la regione con il maggior numero di prodotti DOP e IGP, 39 in totale. Ad alcune di queste
saranno dedicate le tre uscite fotografiche che coinvolgeranno la community di Instagram in un reportage: sabato al Festival del Prosciutto
di Parma, a fine settembre “kitchen lesson” a Castelfranco Emilia e infine, in ottobre, tappa fotografica in Romagna in compagnia delle “azdore” di Rimini che daranno lezione di vera piadina romagnola.
Numeri utili
Bellaria
Max
23
Min
13
Rimini
Santarcangelo
EMILIA ROMAGNA
Riccione
Cattolica
RSM
Morciano
di Romagna
Novafeltria
Pennabilli
MARCHE
Pomeriggio
Sera
Notte
tel. 199892021*
www.trenitalia.it
*pagamento
Federico Fellini
tel. 0541 715711
www.riminiairport.com
Farmacie di turno
Rimini
Diurno Notturno: 24h su 24h
VENTURINI
Via Dario Campana, 47
tel. 0541 772423
ARRIGONI (Notturno)
Via Coletti, 186 - Rivabella
tel. 0541 50202
RIVAZZURRA (Diurno)
Viale Regina Margherita, 131/C
tel. 0541 372352
Riccione - Comuni periferici
Diurno e notturno: 24h su 24h
DELL’ALBA
Viale Dante, 250
Riccione - tel. 0541 648024
Coriano - Cattolica - Misano
Adriatico - Gabicce mare
SANT’ANTONIO
Viale della Reppublica, 48
Misano Adriatico - tel. 0541 610549
NUOVA
Via Montescudo, 34 - Ospedaletto di
Coriano - tel. 0541 656008
GUERRA
Via Torconca, 1/B - San Giovanni in
Marignano - tel. 0541 951028
Bellaria - Igea marina
COMUNALE BORDONCHIO
Via Baldini, 37/G
Igea Marina - tel. 0541 332419
Alta Valmarecchia
LAVANNA ROSATI
Via Roma, 44 - Pennabilli
tel. 0541 928421
TOMEI
P.zza Dante, 2 - San Leo
tel. 0541 916160
Santarcangelo di Romagna
e Bassa Valmarecchia
Notturno diurno:
DELL’ARCANGELO
Via Garibaldi, 13
Santarcangelo - tel. 0541 626164
Oroscopo
ARIETE: Le vostre scelte dovreste
farle solo dopo aver valutato bene
tutte le proposte che avete ricevuto.
TORO: Occhio, il vostro partner
sta per ingelosirsi. Fate in modo di
essere più trasparenti e cristallini
possibile.
GEMELLI: Oggi potrebbero esserci
contatti con persone molte devote o
preti. Un amico ti racconterà cose particolari alle quali non vorresti credere.
CANCRO: Sarai attivo e ironico. Contatti con persone che si occupano di
arte. Noie in casa. Controlla tubature,
scarichi e eventuali fughe di gas.
LEONE: Attirerai persone valide e
gentili. Riuscirai a risolvere un grosso problema.
VERGINE: Ignorate le malelingue.
Pensate di più alle vostre esigenze e
portatele avanti senza voltarvi indietro.
BILANCIA: Non lasciate oggi che il
dubbio entri nel vostro cuore: le vostre
incertezze dipendono in buona parte
da questi vuoti che si aprono improvvisi per i tanti dubbi che vi attanagliano.
SCORPIONE: Ascolta e sii più tollerante con il partner che adesso ne
ha proprio bisogno. Una telefonata
inaspettata cambiaerà il corso delle
cose.
SAGITTARIO: Provate a distravi:
avete bisogno di momenti di relax
e di distensione. Non cercate di
risolvere i problemi piangendovi
addosso.
CAPRICORNO: Un amico vi farà
vivere emozioni nuove e potrebbe
essere la persona giusta per distrarvi da certe sofferenze che vi
trascinate dentro da troppo tempo.
ACQUARIO: Avrete le occasioni
giuste per migliorare alquanto la
vostra posizione e situazione economica.
PESCI: Bisogna che piantate entramnbi i piedi a terra e difendaite
le vostre posizioni fino all’ultimo:
c’è qualcuno che vorrebbe farvi
cambiare idea su certe cose.
20
l
GIOVEDÌ 4 SETTEMBRE 2014
CI
SFOGLI DOVE E COME
VUOI TU!
È GRATIS
GIÀ DA
MEZZANOTTE!
Puoi seguire la diretta web
Puoi fare qualsiasi ricerca sull’archivio del giornale
Puoi stampare pagine o articoli
Vuoi
promuovere la tua
attività, i tuoi
prodotti o servizi?
Chiamaci o scrivici per una
consulenza
personalizzata gratuita.
Questi sono i nostri
contatti:
[email protected]
0541 444011
Seguici su:
Sport
Rimini
GIOVEDÌ
4 SETTEMBRE 2014
l
21
CALCIO SERIE D - Quarta e ultima puntata del nostro viaggio alla scoperta delle avversarie del Rimini
Il Porto Tolle guida la pattuglia veneta
Con l’acquisto di bomber Cozzolino i rodigini sognano il ritorno in LegaPro dopo la beffa play-out dello scorso anno
Tra le toscane, oltre allo Scandicci, la Fortis Juventus e il Jolly Montemurlo dell’attaccante marocchino Mezgour
di CRISTIANO CERBARA
RIMINI - Concludiamo il tour
all’interno del girone D di serie D con le squadre extra
Emilia-Romagna. Tra le toscane c’è la prima avversaria
del Rimini (lo Scandicci), tra
le venete l’altra favorita alla
vittoria finale insieme ai
biancorossi (il Porto Tolle
Rovigo).
Toscana. Società affiliata
alla Fiorentina, lo Scandicci
(fondato nel 1908) si è piazzato l’anno scorso al 5° posto
nel girone E di serie D con 62
punti, perdendo poi la semifinale playoff con la Pianese.
Allenati da Marco Brachi, i
biancazzurri si presentano
come squadra giovane ma
molto combattiva e si apprestano a ospitare il Rimini allo
stadio “Turri” (1.800 posti).
Stesso punteggio ma 6° posto
per la Fortis Juventus nel girone D 2013-’14. Biancoverdi del comune di Borgo San
Lorenzo (Firenze), i toscani
allenati dall’ex storico bomber del Viareggio Vitaliano
Bonuccelli sono abituèe della
serie D in cui militano dal
2000 con unica eccezione
l’Eccellenza nel 2011-’12.
Terza novità assoluta per il
Rimini è il Jolly Montemur-
Giuseppe Cozzolino con la casacca del Como
lo, squadra della provincia di
Prato che l’anno scorso da
matricola si salvò nel girone
E con 40 punti (13° posto). La
scuola calcio è affiliata all’Empoli, squadra giovane da
salvezza, davanti è arrivato il
31enne attaccante marocchino Mezgour, ex Savona e Bellaria.
Veneto. Retrocesso in maniera a dir poco scioccante
(persa la finale playout a tempo scaduto a Forlì), il Porto
Tolle (da quest’anno gioca a
Rovigo) vuole riprendersi la
LegaPro. Molti i cambia-
Tutti in campo ad Aquafan
per un canestro di solidarietà
menti (Laurenti e Gherardi
gli unici superstiti dell’undici
di partenza) ma non mancano gli elementi di spessore.
Su tutti l’attaccante Cozzolino (ex Lecce e Pro Patria) arrivato dalla Spal come il centrocampista Capellupo (ex
Giacomense), dietro ecco
Cammaroto, ex capitano dell’Alessandria, sulla trequarti
occhio all’ex veneziano Lauria. Completa il quadro un
bel poker di padovane. Due
arrivano dalla stessa città,
Abano Terme. La prima è il
Thermal Abano Teolo, fon-
dato nel 2005 in terza categoria ma poi fuso con il Teolo
nel 2011 e capace di vincere
l’Eccellenza nel 2012-’13. I
rossoverdi l’anno scorso sono arrivati al 3° posto nel girone D dietro alla super-coppia Lucchese-Correggese. La
squadra storica della città
termale per eccellenza è però
quella neroverde dell’Abano
che ha appena vinto il campionato di Eccellenza ma che
è stata fondata nel 1950. Di
nuovissima zecca l’Atletico
San Paolo Padova, nato dalle
ceneri della società fallita
nello scorso giugno. Al 5° anno di serie D (l’anno scorso
5° posto nel girone D nonostante i problemi finanziari),
i gialloblù giocheranno le
partite interne all’Euganeo di
Padova e sono allenati da una
ex bandiera biancoscudata
come Damiano Longhi. Infine i giallorossi dell’Este che là
davanti presentano un veterano dei campi di serie A e B
come Emiliano Bonazzoli (ex
Samp, Reggina e Padova)
mentre sull’esterno sinistro è
arrivato il mancino Beghetto,
di proprietà del Padova ma
l’anno scorso con il Bellaria.
Il mister è Zattarin, ex difensore di Pisa, Padova e Chieti.
CALCIO - Il Collettivo in pullman a Scandicci
Rimini, Barbagli ha firmato
Sei reti nel test con la Juniores,
tripletta per Masini
RIMINI - (c.c.) Nella serata di ieri Mirko Barbagli è
diventato un nuovo giocatore del Rimini. L’esperto
ex difensore dell’Arezzo (classe ’82 l’anno scorso al
Forlì) va a completare il reparto arretrato “over” dei
biancorossi e, considerata la squalifica di Cacioli e
Di Maio, potrebbe già esordire sabato a Scandicci.
Per quanto riguarda invece l’altro ex amaranto, il
centrocampista Bricca per il momento si sta solo allenando con il Rimini e ieri ha disputato un tempo
della partitella vinta 6-0 contro la Juniores di Paolo
Zani (tripletta di Masini e gol di Tedesco, Pera e
Gambino).
Trasferta. Il Collettivo Riminese organizza pullman
per Scandicci, si parte alle 9 dal piazzale del “Neri”.
Prezzi: 20 euro per i soci, 25 per i non soci. Info
347-8836166 Alfredo).
Prevendita Santarcangelo. I biglietti per Santarcangelo-Pisa di LegaPro, in programma domenica alle
ore 11 al “Neri” di Rimini, sono disponibili in prevendita da oggi fino a sabato presso la sede del Santarcangelo (via della Resistenza 5) dalle 10 alle 12 e
dalle 14,30 alle 18. Gli abbonati gialloblù dovranno
ritirare il biglietto omaggio (stessi orari) perché la
tessera del tifoso non è compatibile con l’impianto
riminese. La società del presidente Brolli ringrazia
l’amministrazione pubblica di Rimini e la società
biancorossa per la disponibilità dimostrata.
CALCIO LEGAPRO - Così il bomber gialloblù in vista della super-sfida di domenica
Graziani: “Pisa ammazza campionato,
ma stiamo bene e proveremo a fermarlo”
- Sabato, al
“Porta Elisa” di Lucca, ha cominciato la sua quarta stagione con la casacca gialloblù. E, assieme al suo
Santarcangelo, ha addirittura sfiorato il colpaccio nello storico esordio della formazione clementina in
“terza serie”, il campionato di LegaPro unica. Stiamo naturalmente
parlando di Ivan “Ciccio” Graziani,
che nella ripresa ha avuto sui piedi
una delle più limpide occasioni
create dalla formazione di Fraschetti, una bella conclusione che però si
è stampata sul palo. “C’è stata una
deviazione e un bel po’ di sfortuna,
visto che 90 volte su 100 quei tiri
vanno dentro - ricorda Graziani -.
La palla girava anche verso la porta,
invece è tornata in mano al portiere.
Peccato, ciò comunque non toglie
nulla al fatto che abbiamo disputato
una buona partita. Avremmo sicuramente potuto raccogliere qualcosa di più ma un punto su un campo
difficile come quello di Lucca resta
pur sempre un buon risultato”. La
SANTARCANGELO
RICCIONE -Appuntamento da non perdere, quello
in programma sabato ad Aquafan dove, a partire
dalle 17 sul campo da basket del parco, la
Nazionale italiana Over 45, campione del Mondo in
carica, sfiderà tutti gli appassionati in una gara di
sport e solidarietà. Il ricavato della vendita della
canotta di gioco ideata per l’evento sarà infatti
devoluto al reparto di oncologia pediatrica
dell’ospedale di Kiev. Questi gli atleti convocati per
l’Italia Master: “Lupo” Rossini, Del Cadia, Angeli,
Gianni, “Ricky” Morandotti, Lella, Mazzella, “Sly”
Sylvester, Allegrini, “JJ” Capone, Carletti, Menghini,
Pierandrei, Gigliozzi, Giannini, Zeppa, Coen, Nobili,
“Mimmo” Morena, Silvestrin, Urias-Caramori, Dan
Gay.
Il bomber gialloblù Ivan Graziani
prestazione dei gialloblù è stata incoraggiante. Specie nella ripresa,
anche dal punto di vista atletico, si è
visto un Santarcangelo decisamente
più in palla rispetto ai rossoneri.
“Abbiamo lavorato bene durante il
ritiro. Quando ne hai, dopo lo tiri
fuori. È ovvio che le prime partite
non puoi essere al 100%, altrimenti
ci sarebbe qualcosa che non va bene. Però c’è da guardare positivo
anche sotto il profilo fisico”.
Domenica il debutto stagionale
tra le mura “amiche”. Gara che però, in attesa vengano completati i
lavori di adeguamento in corso al
Valentino Mazzola”, verrà disputata al “Romeo Neri” di Rimini. Un
impegno ostico dato che il Pisa è
una delle favorite alla promozione
in B. “Sulla carta ha fatto la squadra
per ammazzare il campionato, speriamo inizi dalla domenica dopo”.
La chiosa con gli obiettivi, di squadra e personali, della stagione appena iniziata. “Il primo obiettivo è la
salvezza, poi una volta raggiunta vediamo a che punto siamo per valutarne un nuovo. Prima però pensiamo a mantenere la categoria. A livello personale (già 109 i centri realizzati in carriera, ndr) non ne voglio dare, perché non portano bene.
Voglio solo fare il massimo col Santarcangelo”.
22
l
GIOVEDÌ 4 SETTEMBRE 2014
Sport Rimini
MOTOCROSS - Il prossimo anno il 14enne sammarinese correrà nella classe 125
Andrea Zanotti campione italiano nella 85cc
SAN MARINO - Andrea Zanotti si è lau-
La gioia di Zanotti al momento della premiazione
reato campione italiano di motocross
della classe 85. Domenica scorsa, sulla
pista di Carpi, il 14enne sammarinese
ha conquistato due secondi posti che gli
sono valsi il titolo nazionale dopo le
quattro prove che lo avevano impegnato nei mesi scorsi. “Sono arrivato all’ultimo round con qualche punto di vantaggio sul mio inseguitore ed è andato
tutto bene”, ha commentato l’enfant
prodige delle ruote tassellate stringendo la tabella numero 1 consegnata al
vincitore del Tricolore. Messa in can-
tiere la bagarre del campionato italiano, con il quale ha segnato il bis dopo la
vittoria nella classe 65 del 2009, il giovane sammarinese si è subito rimesso in
marcia per prendere parte ai prossimi
appuntamenti della sua fitta agenda
agonistica: “Il prossimo fine settimana
sarò a Roma per il Trofeo delle Regioni
- ha aggiunto -, quello successivo parteciperò al Red Bull MX Superchampions
di Maggiora”. Il 2014 di Zanotti si chiuderà quindi a Milano con il supercross
organizzato in concomitanza con l’Eicma, una delle più grandi fiere dedicate
CICLISMO - Sfortunato Davide Muratori costretto al ritiro dopo una caduta
Ottimo 3° posto per Alessandro Satta
nella Coppa Nannetti corsa a Pianoro
Il diesse della Juvenes Bracci: “Gran bel podio, ora puntiamo al successo”
SAN MARINO - Bel terzo po-
sto di Alessandro Satta della
Juvenes Banca Cis domenica
a Pianoro (Bologna) nella 40ª
Coppa “Alcide e Rinaldo
Nannetti”. L’allievo riccionese, che per l’occasione ha festeggiato il sedicesimo compleanno, è stato preceduto da
Matteo Donegà e Giovanni
Aleotti, entrambi della Sancarlese, considerati i principali favoriti. Dal canto suo
Satta ha cercato con tutte le
sue forze di contrastare i due
ferraresi, per di più in un terreno non adatto alle sue caratteristiche di velocista. Però
questo significativo terzo posto è un bel toccasana per il
suo morale ed è di buon auspicio per il finale di stagione. Ci
sono ancora cinque corse e
Alessandro Satta punta a vincerne almeno una. Domenica
si corre a Russi e questa potrebbe essere l’occasione buona per battere tutti gli avversari allo sprint. Nelle ultime
competizioni la squadra sammarinese non aveva brillato e
Alessandro Satta impegnato in una discesa
sicuramente la settimana ritiro in montagna ha ricaricato
le batterie di tutti i ragazzi.
“Si, domenica a Pianoro abbiamo fatto una bella corsa.
C’erano al via 150 allievi provenienti da ogni parte d' Italia
- ricorda il direttore sportivo
Raul Bracci -. Abbiamo gareggiato come sempre con tanta
KARATE - In vista dei mondiali 2015
Tre atlete riccionesi
convocate al seminario
della Nazionale giovanile
RICCIONE - Giulia Olivi,
Giada Migani e Stella Mei
Marisi sono state convocate
per il Seminario della nazionale italiana giovanile che si
terrà a Roma da domani a domenica. Convocazione meritatissima dato che le tre riccionesi sono le Campionesse
italiane a squadre giovanili in
carica nel kata. “Una nuova
gratificazione dalla Fijlkam,
la Federazione italiana karate – ha sottolineato Moreno
Villa, presidente della società
aderente alla Polisportiva -.
Una soddisfazione meritata,
sia per i numerosi risultati
ottenuti in questi anni (ultimo il secondo posto come
società all’Open internazionale di Lignano con nove
medaglie conquistate, ndr),
sia per il certosino lavoro
svolto in palestra dal nostro
professionale staff”. Le atlete
del maestro Riccardo Salvatori coronano un sogno costruito con sacrifici e perseveranza e si apprestano a dare battaglia alle colleghe, per
conquistare un posto in nazionale. “E’ una soddisfazione incredibile - ha aggiunto
Giulia Olivi, la capitana di
questo gruppo. - Tanto lavoro, tanta tensione e tanta passione sono compensati da
questa convocazione. Io e le
mie compagne siamo carichissime e vogliamo conquistare in ogni modo il pass per
i mondiali di karate che si terranno nel 2015”.
grinta. Eravamo presenti in
tutte le azioni e non ci siamo
risparmiati nel movimentare
la corsa. All’inizio si sono messi in evidenza Antonelli, Menghi e Turki. Satta è stato poi in
fuga insieme ad altri corridori
per diversi giri, motivato anche dal giorno speciale per lui
del suo sedicesimo complean-
no. Ma non tutto è filato liscio.
Una scivolata ha costretto
Muratori ad un caparbio inseguimento nei primi chilometri, però la sfortuna lo aveva
preso di mira. All’ultimo giro,
infatti, quando oramai ci si
preparava per la volata finale
mentre i velocisti si contendevano le posizioni migliori, una
caduta di una decina di atleti
coinvolgeva anche Muratori,
costretto a ritirarsi. Un vero
peccato, ma si rifarà senz’altro. Nell’arrivo in salita (strappo al 12%) Alessandro Satta
ha cercato di contrastare Donegà e Aleotti, troppo forti, terminando alle loro spalle. Un
podio importante per lui e per
la squadra”.
Ci si sta avvicinando alle ultime corse di questa stagione.
Ci sono speranze di poterne vincere almeno una?
“Beh, noi come tutti corriamo sempre per arrivare al primo posto. Finora non ci siamo
riusciti, anche per sfortuna –
conclude Raul Bracci -, ma siamo certi di potercela fare”.
alle due ruote, che quest’anno festeggerà i 100 anni dalla sua prima edizione e
richiamerà gli appassionati di tutta Italia e non solo. Fuori dai campi da cross,
il 14enne più veloce della penisola è
inoltre impegnato per definire la sua sistemazione in vista del 2015 e del salto
di categoria nella classe 125: “Ci stiamo
lavorando, punto a partecipare al campionato italiano, all’europeo e al mondiale, che si svolge in un’unica tappa”.
Al promettente giovane del vivaio
biancazzurro i complimenti della Federazione Sammarinese Motociclistica.
BASEBALL - Eliminati gli Allievi del Torre Pedrera
Play-off Little League,
avanzano tutte le formazioni
dello Junior Rimini
RIMINI - (c.c.) Le formazioni dello Junior Rimini
avanzano a ranghi compatti nei playoff della Little
League di baseball. Non poteva cominciare meglio la
marcia di avvicinamento allo scudetto 2014 per i Piratini, che dai Cadetti ai Ragazzi passando per gli
Allievi, si sono tutti qualificati ai concentramenti di
semifinale di ciascuna categoria, in programma domenica prossima. Ad aprire le danze ci hanno pensato
i Cadetti in maniera a dir poco netta, grazie al 15-1
ottenuto sull’Ancona. Successo quasi in fotocopia
(13-1) ai danni del San Lazzaro per gli Allievi che
hanno poi ottenuto il pass superando il più coriaceo
Macerata (8-5). E il tris vincente lo hanno chiuso i
Ragazzi sul diamante di Cupramontana, battendo i
padroni di casa (16-2) e soprattutto il Viterbo al termine di una splendida rimonta (da 0-4 a 5-4). Non è
andata altrettanto bene invece alle giovanili dei Falcons di Torre Pedrera che devono registrare l’uscita
dai giochi della formazione Allievi mentre i Ragazzi
vanno avanti dopo essersela vista molto brutta. Va
detto che ai Falchetti Allievi, arrivati quasi inaspettatamente ai playoff, è toccato un concentramento durissimo con Fortitudo Bologna e Rovigo. Contro i
felsinei finisce 1-7, punteggio maturato negli inning
conclusivi, contro i veneti non bastano il 3/3 di Ioli né
il triplo di Hasa (2-5). Passaggio col brivido per i
Ragazzi, impegnati da favoriti nel concentramento di
Firenze. Dopo aver sbrigato la pratica Padule (19-7)
senza comunque entusiasmare (soltanto 8 le valide
battute), i Falcons stentano a trovare la giusta concentrazione e vanno pericolosamente sotto con lo Junior
Grosseto, prima di rimontare (decisivo un doppio di
Sartini) e chiudere faticosamente i conti (6-5) con il
closer Poggioli in pedana.
VARI - Ben 35 le società del territorio premiate. La serata sarà trasmessa domenica su Icaro Tv
Oltre 200 gli intervenuti
al 1° “Premio Sport Valconca”
GRADARA - Oltre 200 inter-
venuti, tra dirigenti, tecnici e
atleti, in occasione del 1° “Premio Sport Valconca” andato in
scena martedì sera al ristorante
Hostaria del Castello di Gradara. L’evento, organizzato da
Icaro Sport (sarà trasmesso domenica, alle ore 21, su Icaro
Tv), ha visto premiate 35 società e associazioni sportive del
territorio della Valconca che si
sono messe in evidenza per i
risultati ottenuti, il lavoro con i
giovani o l’organizzazione di
eventi. Questo l’ordine dei premiati: Misano World Circuit
“Marco Simoncelli”, il pilota
Nicolò Bulega, Macsy (società
che ha organizzato i Camp del
Barcellona in Italia), Torconca
Calcio, G.S. Ospedaletto (ciclismo), Accademia Pugilistica
Valconca, Taekwondo Olim-
Scatto di gruppo con gli amministratori pubblici intervenuti (FOTO LISOTTI)
pic Cattolica, Taekwondo
Morciano, Jungshin Taekwondo di Ospedaletto di Coriano,
Riviera Horses Resort di San
Giovanni in M., Riviera Golf di
San Giovanni in M., Circolo
Nautico Cattolica, Rugby Misano, Bocciofila Montegridol-
fo, Tennis Club Coriano, Circolo Tennis Cerri Cattolica,
Polisportiva Consolini San
Giovanni in M., Polisportiva
Futura Cattolica, Polisportiva
San Patrignano, Marignanese,
Tropical Coriano, Junior Coriano, Misano FC, Morciano
Calcio, Junior San Clemente,
Gabicce Gradara, Mondaino,
Real Marignano, Mulazzano,
Montescudo, Tavullia, Pianventena, Cattolica, Giovane
Cattolica e Sangrem Volley
Morciano. Sono intervenute
alla serata numerose autorità
locali, dal presidente della Provincia di Rimini Stefano Vitali
ai sindaci e assessori allo Sport
della Valconca.
“La risposta delle società
della Valconca è stata eccezionale - ha commentato Roberto
Bonfantini, direttore di Icaro
Sport e conduttore della serata,
affiancato sul palco da Chiara
Ronca -. Vedere oltre duecento
sportivi di discipline diverse
seduti a tavola fianco a fianco è
stato, per un amante dello
sport come me, davvero emozionante”.
GIOVEDÌ 4 SETTEMBRE 2014
l
23
24
l
GIOVEDÌ 4 SETTEMBRE 2014
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
14 166 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content