close

Enter

Log in using OpenID

Bruges - Paesi On Line

embedDownload
Smart Guide
Bruges
Data di pubblicazione: 30/01/2015
Tag più popolari
Arte e cultura
Avventura Mete
romantiche
Enogastronomia Mete per la famiglia
Verde e natura Bici friendly Cosmopolita Caotica
Elegante
Divertente Il meglio secondo voi
Paragrafi
Storia e Turismo....................................................................................
Da Visitare.............................................................................................
Monumenti ed edifici storici....................................................................
Musei.....................................................................................................
Vie, Piazze e Quartieri...........................................................................
Altro........................................................................................................
Attrazioni................................................................................................
Cucina e vini..........................................................................................
Itinerari e escursioni..............................................................................
Tour e visite guidate..............................................................................
Parchi e Giardini....................................................................................
Vita notturna..........................................................................................
Negozi e centri commerciali...................................................................
Giudizio degli utenti...............................................................................
2
2
2
3
4
5
5
7
7
7
8
8
9
10
1. In barca sui canali (Itinerari e escursioni)
2. Piazza del mercato (Vie, Piazze e Quartieri)
3. Basilica del Sacro Sangue (Monumenti ed edifici storici)
4. Centro storico (Vie, Piazze e Quartieri)
5. Museo del Cacao (Musei)
6. Chiesa di Nostra Signora (Monumenti ed edifici storici)
7. begijnhof (Vie, Piazze e Quartieri)
8. il burg (Vie, Piazze e Quartieri)
9. Minnewater (Parchi e Giardini)
10. Stadhuis (Monumenti ed edifici storici)
11. Beffroi (Monumenti ed edifici storici)
12. Giro in Carrozza (Itinerari e escursioni)
13. Museo dei diamanti (Musei)
14. Notizie generali (Altro)
15. B come Belgio, come Bruges, come Birra! (Attrazioni)
16. Bras Café (Vita notturna)
17. Cattedrale di San Salvatore (Monumenti ed edifici storici)
18. Lavorazione merletti (Negozi e centri commerciali)
19. Museo della Birra Zot (Musei)
20. Groeningemuseum (Musei)
Redazione
Per quanto la redazione di PaesiOnLine lavori costantemente al controllo
e all'aggiornamento delle informazioni turistiche, invitiamo i nostri lettori a
verificare personalmente tutte le notizie di viaggio prima della partenza;
pertanto si declina ogni responsabilità per qualunque situazione
spiacevole o dannosa derivante dall'uso delle informazioni riportate sul
sito.
Pagina 1
PaesiOnLine.it
Smart Guide
Storia e Turismo
Guida Turistica Città Bruges
Storia e Turismo
Markt, realizzata nei secoli XV e XVII, in cui possiamo ammirare l’antico
mercato coperto e la trentesca Torre Comunale. Questa splendida
costruzione, nel cui interno troviamo il caratteristico carillon di 27
tonnellate, è alta 83 metri e, dall’alto dei suoi 366 gradini, si gode di un
suggestivo panorama di Bruges. Molto bella è anche la piazza del Burg,
in cui poter ammirare il cinquecentesco Palazzo di Giustizia; la
Cancelleria del Frank, ed il gotico Municipio costruito tra il 1376 e il
1420. Visitiamo ancora: la Basilica del Sacro Sangue; la chiesa gotica
di Nostra Signora, al cui interno troviamo il gruppo marmoreo del
Michelangelo; il Beghinaggio Principesco Ten Wijngaarde, fondato nel
1245, dove un tempo vivendo le Beghine mentre ora è sede delle
monache benedettine; la cattedrale gotica del Santissimo Salvatore; il
Vecchio Ospedale di San Giovanni e Museo di Memling; ed il
Groeninge Museum, che ospita la più bella collezione d'arte della città.
Infine non possiamo mancare di ammirare una delle bellezze
caratteristiche di Bruges: i suoi Canali, capaci di riportare la mente a quel
passato ricco di scambi e commerci, con gli splendidi salici piangenti che
si specchiano nell’acqua.
Capoluogo della Fiandra occidentale, situata nella parte
nord-orientale del Belgio, Bruges conta circa 120.000 abitanti ed
è la città medievale meglio conservata d'Europa e più visitata del
Belgio. Dista 13 chilometri dalla costa ed è collegata al mare del
Nord attraverso una serie di canali navigabili. La sua origine
risale al IX secolo a.C. , ma dall’11 secolo Bruges divenne uno
dei centri più importanti di tutta l’Europa, sia dal punto di vista
commerciale che per la produzione di teleria. Nel XIII secolo poi
Bruges divenne una libera repubblica mercantile e componente
di un’associazione di alcune città del nord dell’Europa. La
fiorente attività commerciale con la Scandinavia e la Russia
favorì anche la realizzazione di monumenti artistici che ancora
adesso sono visibili nella città. Ricordiamo inoltre che la prima
borsa europea fu la casa della ricca famiglia di commercianti Van
der Beurse, da cui il nome. Nel 1302 Bruges fu un centro
importante contro la rivolta fiamminga, mentre nel 1384 fece
parte del ducato di Borgogna. Purtroppo nel XVI secolo iniziò la
sua decadenza a causa dell’insabbiamento del suo estuario che
bloccò le vie di comunicazioni per i commerci che l’avevano
caratterizzata fino a qual momento e per la conquista da parte
degli spagnoli. Bruges visse quindi alcuni secoli di povertà, ma
nel XX secolo la bellezza delle sue strade e dei suoi canali
l’hanno resa celebre in tutto il mondo, divenendo addirittura la
capitale europea della cultura nell’anno 2002. I mesi più caldi a
Bruges, come nel resto del Belgio sono quelli compresi tra aprile
e settembre, ma in qualsiasi periodo dell’anno si possono trovare
giornate caratterizzate da cieli grigi e strade umide, quindi
ombrelli e impermeabili devono far parte del “guardaroba” di un
turista previdente. La moneta in uso attualmente è l’Euro, le
lingue parlate sono il Francese e il Fiammingo e la religione
maggiormente professata risulta essere quella cattolica.
Monumenti ed edifici storici
Da Visitare
Da Visitare Bruges
Da Visitare
Visto che l’intero centro storico è percorribile a piedi in poco più
di mezz’ora, la visita della splendida città di Bruges diventa una
piacevole passeggiata tra l’arte e la storia che la caratterizzano.
Arrivando nel centro della città ci troviamo nell’ampia piazza del
Pagina 2
Cattedrale di San Salvatore
Monumenti ed edifici storici
All'interno della Cattedrale di San Salvatore ci ha accolti una
penombra con i leggeri riflessi colorati dati dalle vetrate, una
sensazione di maestosità nonostante le pareti che, al primo
impatto, sembrano spoglie e, dopo un istante, una musica sacra
suonata con l'antico organo: un'atmosfera unica ed
indimenticabile.
Basilica del Sacro Sangue
Monumenti ed edifici storici
La Basilica del Sacro Sangue si trova nella piazza del Burg, e
venne costruita originariamente come cappella della residenza
dei Conti di Fiandra. Solo in tempi più tardi acquisì una propria
autonomia storico-artistica. Attualmente è composta di due
chiese sovrapposte: nel livello inferiore si trova la chiesa
romanica di Sint Basilius, mentre in quello superiore ha sede la
Basilica vera e propria. La sua meravigliosa facciata
gotico-rinascimentale esprime una delle prime testimonianze
dell'influsso italiano nelle Fiandre. La Basilica, nonostante sia
considerata un edificio sacro di minore importanza rispetto ad
altri, ha la particolarità di ospitare una reliquia del Sacro
Sangue che si dice sia stata presa da Giuseppe di Arimatea e
portata direttamente dalla Terra Santa. La venerata reliquia è
gelosamente custodita in una cassa d'oro e argento tempestata
di pietre preziose.
Rank: 3/28
Chiesa di Nostra Signora
Monumenti ed edifici storici
La Chiesa di Nostra Signora è tra le principali attrazioni di
Bruges, non solo religiose. In particolare merita una visita il
Campanile della chiesa: la vista meravigliosa di cui si gode
dall'alto vale sicuramente la fatica degli oltre 300 gradini da
salire. L'edificio domina la piazza principale della città belga ed è,
PaesiOnLine.it
Smart Guide
dal Medio Evo a oggi, il simbolo della città (oltre a essere la seconda
torre più alta del paese).
Rank: 6/28
Indirizzo: Mariastraat, Bruges
Stadhuis
Monumenti ed edifici storici
Lo Stadhuis, o Municipio, è il più importante edificio civile di
Bruges. Qui, dal 1441 in poi, si decidevano le sorti della città, in
quanto edificio delegato ad ospitare gli organi del potere. Si tratta
di una magnifica costruzione del cosiddetto gotico brabantino,
un connubio tra il gotico classico francese e il gusto tipicamente
legato alle Fiandre, più volte ampliato, e restaurato nel XIX
secolo dopo un incendio che ne distrusse quasi interamente gli
interni.
Musei
Museo del Cacao
Musei
Divertente e altamente istruttivo, il Museo del Cacao di Bruges,
conosciuto anche come Choco-Story, comprende un gran
numero di sale in cui vengono illustrate la nascita, lo sviluppo e la
diffusione di un prodotto di cui il Belgio è un grande produttore: il
cioccolato. Con tanto di degustazione finale.
Rank: 5/28
Indirizzo: Guldenhoofdstraat 9, 1000 Brussel, Belgio
Rank: 10/28
Indirizzo: Burg 12, Bruges, Belgium
Museo dei diamanti
Musei
Brugges, come Anversa, è una delle città più note nel ciclo di
produzione ed esportazione dei diamanti a livello mondiali.
All'interno del Museo dei diamanti vi è la possiblità di osservare
dei gioielli molto esclusivi. Inoltre, una volta al giorno si può
assistere ad una dimostrazione di intaglio dei diamanti.
Beffroi
Monumenti ed edifici storici
Il Beffroi è la Torre civica di Bruges. Si trova nella piazza del
Mercato, la cosiddetta Markt. Alta ben 83 metri, è l'edificio più
alto della città, e in passato è stata utilizzata non solo come
punto di osservazione, ma anche come archivio storico. L'edificio
è visitabile, e una ripida scalinata porta fino in cima, da dove si
può godere di una straordinaria visuale
Rank: 11/28
Indirizzo: Belfort, Markt 7, 8000 Brugge
Rank: 13/28
Indirizzo: Katelijnestraat 43, Brugge
Museo della Birra Zot
Musei
Come noto, tra le particolarità del Belgio c'è sicuramente la
qualità delle sue birre, conosciute in tutto il mondo. Non poteva
essere da meno Bruges, che infatti ospita il Museo della birra
Slot. Io l'ho visitato e lo consiglio. Che dire... fantastico... ottimo
museo e ottima birra, da vedere assolutamente.. Non avevo mai
assaggiato la birra bianca. Beh provatela... è un'esplosione di
bontà.
Rank: 19/28
Indirizzo: Walplein 26, Bruges 8000, Belgio
Pagina 3
PaesiOnLine.it
Smart Guide
Groeningemuseum
Musei
Il Groeningemuseum è uno dei più importanti musei del Belgio e
d'Europa per quanto riguarda l'arte fiamminga. Questo elegante
edificio, circondato da giardini e posto in una posizione molto
tranquilla, ospita le più celebri opere di Van Eyck, Hieronymus
Bosch e Hugo Van Der Goes, solo per citare alcuni degli artisti
fiamminghi più noti.
Rank: 20/28
Indirizzo: Dijver 12, Bruges
Vie, Piazze e Quartieri
Piazza del mercato
Vie, Piazze e Quartieri
Frietmuseum - Museo delle patatine
fritte
Musei
Le patatine fritte sono uno degli alimenti più consumati (e amati)
al mondo. Perché, allora, non dedicargli un museo? A Bruges,
nello storico palazzo Saaihalle, lo hanno fatto davvero. Una
esposizione divisa su tre livelli, che ripercorre la storia delle
patate, dalle prime coltivazioni fino all'importazione in Europa e
alla "invenzione" delle patatine fritte, che possono non solo
essere studiate, ma anche assaggiate nel caratteristico chiosco
all'interno del museo. Una visita culturale e gastronomica adatta
per i golosi e per chi è stanco dei soliti musei dove... non si
mangia mai!
Rank: 28/28
Indirizzo: Vlamingstraat 33, Bruges
Da girare in lungo e in largo per goderne appieno il fascino. La
piazza del mercato di Bruges, Grote Markt in belga, è il fulcro e
centro nevralgico della città. Da non perdere la grande pista di
pattinaggio che viene installata ogni anno a dicembre. Per i
ristoranti, però, è meglio guardare altrove: qui si trovano di solito
prezzi alti e menu turistici.
Rank: 2/28
Indirizzo: Markt, Bruges
Centro storico
Vie, Piazze e Quartieri
Indimenticabili le stradine del centro storico di Bruges che
sembrano tutte uguali ma in realtà ognuna nasconde una
casetta, un cortiletto, un particolare che ti fa ricordare questa
cittadina come un luongo incantato: il perfetto paese delle fiabe!
Rank: 4/28
Indirizzo: Bruges
begijnhof
Vie, Piazze e Quartieri
una serie di casette immerse nel verde dove un tempo si
ritiravano le beghine. il Begijnhof (Beghinaggio principesco della
vigna) fondato nel 1245 da Margherita contessa di Fiandra. Una
piccola città nella città, un insieme di casette immerse nel verde
dove un tempo si ritiravano le beghine di Bruges, donne dedite
ad attività caritative ed artigianali. Oggi il complesso, che fa parte
del Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO, ospita un monastero
di monache benedettine.
Rank: 7/28
Pagina 4
PaesiOnLine.it
Smart Guide
Indirizzo: Begijnhof 30, Bruges
il burg
Vie, Piazze e Quartieri
maestoso e imponente, da non perdere la vista dalla torre..
..dopo la fatica dei molti scalini il panorama è imperdibile. I
palazzi intorno alla piazza sono affascinanti e ospitano ristoranti
a poco prezzo.
Rank: 8/28
Indirizzo: Burg 8000 Bruges, Belgio
Attrazioni
B come Belgio, come Bruges, come
Birra!
Attrazioni
Altro
Notizie generali
Altro
Bruges è un gioiello, ricca di magnifici palazzi, chiese e scorci
panoramici ,con splendidi canali che l'attraversano. E' facilmente
raggiungibile in treno da Bruxelles, con cui i collegamenti
ferroviari sono ottimi sia per la frequenza sia per la rapidità. Rank: 14/28
Pagina 5
B come Belgio, da Bruxelles a Bruges (passando per la bella e
vivace Gand) e ritorno, in tre giorni di scorpacciate di Rubens,
Primitivi Fiamminghi, pittoreschi canali e magnifiche architetture
medievali, nonché di cioccolata, patatine fritte (le più buone
d'Europa secondo me….) e soprattutto di Birra, tanta birra tra le
600 varietà di questo paese…..Qui quasi ogni birra possiede un
suo proprio bicchiere, la cui forma è concepita proprio per
esaltarne aroma e sapore. La prima sera in cui siamo entrati
stanchi, infreddoliti e ragionevolmente affamati, nel più famoso
pub di Bruges, il Den Dyver, che offre un ottimo menù di cuisine
a la biere, che accoppia ad ogni piatto la birra usata per le salse,
ci siamo subito resi conto che la lista delle birre era talmente
lunga da essere quasi intimidatoria e che avremmo rischiato di
impiegare ore solo per sceglierne una. Ci siamo affidati così ai
consigli della ragazza che ci serviva ed al nostro intuito ed
abbiamo ordinato due Trappist. Prima di quel momento, il
massimo della mia cultura in materia era una bella Leffe chiara e
freddissima bevuta d'un fiato in un caffè di Arles in Camargue,
ma sono stata subito conquistata dalla mia Chimay e dalla
Westmalle triple del mio compagno. Subito ho capito la loro
differenza con la Leffe, che è una Abbey. Le Abbey sono birre
bianche, di frumento o orzo, il loro colore è più tenue ed opaco
ed anche il tasso alcolico è inferiore (dal 4% al 5,5%) rispetto alle
Trappist il cui colore è dorato (scuro in alcuni casi), il sapore più
morbido ed il tasso alcolico può arrivare anche al 9-11 %. A
differenza delle Trappist, le Abbey non sono prodotte nelle
abbazie anche se alcune conservano ancora i nomi di quelle che
un tempo le producevano e che poi, in alcuni casi, hanno ceduto
il marchio ad altre fabbriche, altre invece evocano solo abbazie
ormai in rovina e qualche santo locale. Le più famose, oltre la
Leffe sono la Grimbergen, Affligem, Karmeliet, Kwak e
Corsendonk. Al Dan Dyver mi hanno anche spiegato che
esistono birre più adatte alla stagione invernale, quali la Abbey
PaesiOnLine.it
Smart Guide
la Abbey chiara abbastanza forte Duvel (8,5%) e la Bush (12%) con cui si
brinda al natale, e quelle che possono considerarsi più dissetanti, leggere
e quindi estive come l'onnipresente Stella Artois o la Hoengaarden.
Chiaramente, anche durante il giorno, mentre visitavamo la bellissima
cittadina di Bruges, non poteva mancare occasione per fare una sosta
con l'adorata compagnia di una Westmalle oppure un'altra Trappist come
l'ottima Orval oppure una Rochefort od una Westvleteren. Il mio
compagno poi era alla ricerca dell'unica trappista che ancora non aveva
mai bevuto, la Achel e quindi era doveroso setacciare tutti i pub della
zona. In Belgio le birre trappiste sono sei, prodotte da altrettante abbazie
di frati che lasciarono la Francia dopo il turbolento periodo di Napoleone
Bonaparte, con metodi antichi di centinaia d'anni. La seconda serata la
passiamo cenando in un pub dal nome decisamente evocativo:
Gambrinus, in Philpstockstraat. Il nome Gambrinus si riferisce a Jan
Primis, duca di Brabante conosciuto come il re della birra. Non a caso,
sulla carta infatti, ce ne sono 400 tipi diversi. Anche qui, come al Den
Dyver, chiediamo aiuto. Per iniziare assaggiamo la birra del luogo, la
Brugse Zot (ricordiamo che qui c'è anche una fabbrica di birra che si può
visitare con tanto di degustazione, si chiama De Halve Maan ed è stata
fondata nel 1856) che non ci dispiace. Poi, il mio compagno decide che
finalmente è arrivato il momento di passare ad un livello superiore.
Cominciamo a conoscere le Lambic, le birre più interessanti del Belgio,
che vengono lasciate fermentare nelle botti per almeno due estati. Il
primo impatto è tragico. Mi ordina una Lambic che a stento riesco a bere,
è acidissima!!!!! La ragazza del pub ci informa che abbiamo scelto una
lambic, che viene usata come base per le ” le birre fruttate, come il Kriek
(di ciliegie), e il framboise (di lamponi, come la Rosè de Gambrinus). Ci
consiglia di provare altre Lambic, come la secca ed amarognola Gueze,
miscela di due o più lambic e frizzante come lo champagne, o la Cantillon
che si ottiene da una miscela di vari Lambic (esiste però, mi dicono,
anche una Cantillon Lambic pura, non miscelata, “sgasata” ed aspra
come la Gueze ma leggermente meno secca) Io però, non ne ho il
coraggio e, proprio per non fare brutta figura, ordino una Faro, una
lambic “light”, dal gusto più leggero, meno intenso. Il terzo giorno
visitiamo Gand , una gemma delle Fiandre, poco nota e poco
frequentata, ad eccezion fatta, mi dicono, per il mese di luglio in cui,
durante il Gentse Feesten, la cittadina si trasforma in un luogo di musica
e spettacoli a cielo aperto, dove ovviamente scorrono fiumi di birra….. In
serata torniamo a Bruges, dove ceniamo al Tom Pouce e finalmente
assaggiamo le famose Moules cotte con birra e panna, con immancabile
contorno di patatine fritte. Buonissime! Annaffiamo il tutto, guardando la
piazza del Burg al tramonto, con un classico della produzione belga che
ancora non avevamo provato: una Rodenbach, birra rossa prodotta con
orzo rosso ed invecchiata in legno di quercia. è fruttata, dolcemente
amarognola e sicuramente ci toglie la sete! Il giorno dopo torniamo a
Bruxelles per prendere l'aereo per Roma. Non manchiamo, dopo la visita
alla mostra di Rubens al Museo Reale di Belle Arti ed a un giro turistico
per la città, di fermarci per una sosta nella magnifica Grand Place per
degustare ancora l'ottima birra locale e poi visitare il notevolissimo
negozio Bieres Artisanales che vanta la miglior selezione di birre della
città, oltre che bicchieri e boccali di tutte le forme, dove finalmente
troviamo la Achel. Giusto una foto al Manneken Pis ed è l'ora di recarci
all'aeroporto. Torniamo in Italia, nel paradiso dei vini, dove però, ogni
tanto, in ricordo della nostra bella avventura belga, trasgrediamo con
una delle nostre Trappist preferite……..
Boudewijn Seapark
Attrazioni
Il Boudewijn Seapark è un parco a tema ispirato agli animali
marini, che si trova poco distante da Bruges. Aperto già negli
anni '60, è stato uno dei primi Delphinarium del Belgio, e nel
tempo si è progressivamente ingrandito, arrivando a contare
ventidue attrazioni, alcune delle quali indoor, in modo da essere
aperte tutto l'anno.
Rank: 25/28
Indirizzo: Alfons de Baeckestraat 12, Bruges
Rank: 15/28
Concertgebouw
Attrazioni
La Concertgebouw (o Concert Hall, in inglese) di Bruges è un
importante centro internazionale per la musica. Inaugurata nel
2002, in occasione della nomina di Bruges (insieme a
Salamanca, in Spagna) a Capitale europea della Cultura, ospita
oltre 1500 persone in due sale, e da anni è sede du
Pagina 6
PaesiOnLine.it
Smart Guide
manifestazioni musicali di rilevanza continentale, come il MAfestival e la
Bach Academy.
Rank: 27/28
Indirizzo: 't Zand 34, Bruges
Cucina e vini
Consigli Utili
Cucina e vini
La vicinanza con il mare ha portato alla cucina belga tantissimi
piatti a base di pesce e crostacei. Ricordiamo i filetti di aringa da
"latte" Jefke, serviti freddi e accompagnati da fagioli bianchi.
Mentre tra i dolci tipici rammentiamo i famosi wafles, il bodding
e il gracht brood, dolce cotto al forno e rifinito con zucchero
caramellato. Ricordiamo infine che è possibile trovare alcuni
piatti aromatizzati alla Birra, come il consommè di malto e le
cozze alla Bruegel.
Rank: 22/28
Giro in Carrozza
Itinerari e escursioni
Visitando Bruges, un giro in carrozza va sicuramente fatto.
Oltre al piacere, è anche utile per conoscere alcuni dettagli della
città perché il cocchiere ti racconta la storia della città. Riferito
alle donne... vi sentirete delle principesse! Il termine del tour vi
lascerà in un angolo chiamato (sempre che non ricordi male) 'Il
quartiere degli innamorati'. E' davvero suggestivo.
Rank: 12/28
Indirizzo: Vzw "De Brugse Koetsiers" p/a Gemene Weidestraat 51 B-8000 Brugge
Itinerari e escursioni
In barca sui canali
Itinerari e escursioni
Bruges è considerata una delle città più belle d’Europa:
medievale, a misura d’uomo, piena di casette e chiese, gustosa
per i tanti dolcetti al cioccolato, tranquilla e molto romantica. La
gita in barca è spettacolare perché permette di scoprire piccoli
angoli nascosti delle vie, angoli irraggiungibili a piedi ma capaci
di offrire scenari suggestivi. Il costo è modesto e il tour dura più
di mezz'ora; ci si muove a bordo di piccoli motoscafi che partono
in quattro diversi punti del canale, anche se il percorso è lo
stesso. Ancor più magico sarà visitare la città durante l’estate o
le belle giornate quando tutti gli edifici in pietra e i giardini sono
colorati da numerosi fiori.
Rank: 1/28
Tour e visite guidate
Tour in battello
Tour e visite guidate
Venezia, Amsterdam, Bruges. Le città dotate di canali sono
numerose, e questo gioiello dell'architettura belga non fa
eccezione. Con un biglietto, peraltro non molto costoso, è
Pagina 7
PaesiOnLine.it
Smart Guide
possibile fare un tour della città in battello della durata di un'ora, e
scoprire così scorci nascosti di Bruges.
Consigli Utili
Soggiornando nella splendida città di Bruges, possiamo
trascorrere il nostro tempo libero attraversando le caratteristiche
vie del centro e costeggiando i canali in bicicletta, noleggiandone
una nei vari punti sparsi nella città, oltre che gustando un buon
pasto nei numerosi e ben curati ristoranti presenti.
Rank: 21/28
Indirizzo: Rozenhoedkaai 8000 Brugge
Vita notturna
Rank: 24/28
Parchi e Giardini
Minnewater
Cafedraal
Parchi e Giardini
Il Minnewater è anche detto Lago dell'Amore. È un piccolo
specchio d'acqua, situato all'interno di un gradevole parco nella
città belga di Bruges. Vicino al lago si può visitare il Begijnhof,
fondato nel lontano 1245. Conviene però fare attenzione agli
orari, perchè il portone viene chiuso alle 18.30 di tutti i giorni. È
una visita da non perdere.
Rank: 9/28
Indirizzo: Minnewater 8000 Brugge, Belgio
Vita notturna
Un magnifico cottage medievale, che mescola sapientemente
ambienti antichi e moderni, e che offre birra, cibo e divertimento.
Il Cafedraal è un locale tra i più frequentati di Bruges, e a giusta
ragione, visto l'atmosfera incredibile che vi si respira.
Assolutamente da non perdere
Rank: 26/28
Indirizzo: Zilverstraat 38, Bruges
Vita notturna
Bras Café
Vita notturna
Serate a tema, drink a basso costo, e tanta tanta provocazione. Il
Bras Café è un locale che sicuramente non mancherà di attirare
l'attenzione di quanti cerchino un programma alternativo per una
serata a spasso per Bruges
Rank: 16/28
Indirizzo: 't Zand 10, Bruges
Pagina 8
PaesiOnLine.it
Smart Guide
Negozi e centri commerciali
Lavorazione merletti
Negozi e centri commerciali
Bruges è famosa per la fabbricazione dei merletti. Se vi
addentrate nelle città non è affatto difficile trovare dei negozi
specializzati della vendita di questo manufatto.Qualcuno
potrebbero trovarlo un po' kitsch, altri sicuramente lo
apprezzeranno e potranno approfittarne per acquistarne qualche
esemplare come souvenir.
Pagina 9
PaesiOnLine.it
Smart Guide
Giudizio degli utenti
Claudia Pregnolato - Voto: 10
"Se si fa un giro a Bruges, assolutamente è da non perdere il giro in
battello sul fiume, che permette di vedere certi scorci da prospettive
impossibili da vedere girando a piedi! Poi anche la piazza principale,
circondata da palazzi uno più dello dell'altro! Tra le cose più curiose, si
possono visitare il museo delle patatine fritte e quello del cioccolato e
anche una vecchia birreria, dove la guida spiegherà tutti i processi che
stanno dietro alla preparazione della birra e il tutto finirà con una
degustazione della birra di loro produzione! Ovviamente non si devono
perdere neanche le specialità culinarie, tra cui le gaufres (conosciute da
noi come waffles), le patatine fritte con le cozze e ovviamente la
cioccolata!! Ci sono negozi di cioccolata dovunque!! Insomma, un piccolo
centro molto suggestivo e romantico, che offre molti spunti anche per lo
shopping!"
Da non perdere: Markt Giro in battello Birreria De Halve Maan
Mariangela Ciancilla - Voto: 8
"Bruges è una cittadina deliziosa del Belgio con tanti ponticelli sotto i
quali scorre il fiume. Io ci son stata nel mese di dicembre per cui il
paesaggio era quasi fiabesco data la neve, il fiume ghiacciato, i mercatini
di Natale, le luci e la musica natalizia proveniente dai negozi, e non solo,
che faceva da sottofondo. Da provare il piatto tipico del luogo ossia cozze
con patatine fritte (un abbinamento strano penserete, eppure
apprezzabile). Inoltre rimarrete incantati davanti alle vetrine che
espongono cioccolato di qualsiasi gusto, forma e colore o davanti a
quelle che offrono pizzi e merletti, vero pezzo forte dell'artigianato locale.
Ben collegato con Bruxelles e quindi non difficoltoso da raggiungere,
questo paese merita davvero una vostra visita. Buon viaggio!"
Da non perdere: Piazza del mercato
JORDANS Mantegna - Voto: 8
"Bruges è davvero bellissima e si trova a solo 1 ora di treno da Bruxelles.
I treni possono essere presi da Brussel central o dalla stazione di Brussel
Midi e hanno una frequenza di uno ogni 30 minuti circa. Il costo del
biglietto è circa 27 euro A/R, ma se si va nel weekend o festivi è possibile
usufruire dell'offerta al 50%. Arrivati alla stazione di Bruges, tutte le
indicazioni ti portano per il centro storico: superata una grande
superstrada difronte la stazione inizia il bellissimo scenario che si avrà
per tutto il soggiorno. Consiglio un giro dei canali con il battello che è
possibile prendere in diversi punti al costo di circa 7 euro per 30 min. Non
dimenticate di assaggiare i buonissimi cibi belgi e le magnifiche birre."
Da non perdere: Piazza del mercato In barca sui canali Centro storico
Valeria Sartoretto - Voto: 10
"Una città romantica, rigenerante, dove il tempo sembra fermarsi e
lasciarti il tempo di vagare tra i tuoi pensieri, passeggiando nelle vie
illuminate della città, tra i canali... un luogo magico per ritrovarsi, da soli e
in coppia, per staccare da tutto, dimenticare lo stress e trovare l'amore.
Consigli: come in quasi tutte le città nordiche, si mangia molto presto la
sera, abbandonate le abitudini da italiani e cercate un ristorante presto.
Godetevi le specialità belghe: carbonade (sublime spezzatino di carne),
cioccolatini e Birra soprattutto :) Da non perdere: lunghe passeggiate tra i
canali, perdendosi nelle vie più caratteristiche, in compagnia della
persona che amate e godervi il vostro riflesso sull'acqua dei canali <3"
Sally Novia - Voto: 8
"Bruges, la piccola Venezia del Nord. La città è molto piccola, si gira a
piedi, è romantica... insomma un gioiello. Iniziamo con l'elenco delle cose
da fare, mangiare e vedere: 1)Giro in carrozza; 2)Giro sulla barchetta;
Pagina 10
3)Salutare amici e parenti dalla Web Cam in Piazza; 4)Visitare il Museo
della birra Zot; 5)Visitare il museo della cioccolata; 6)Visitare il museo
delle patatine fritte; 7)Mangiare le cozze cotte nella birra; 8)passeggiare e
ammirare le meraviglie di questa città e soffermarsi a vedere i salici
piangenti; 9)passeggiare assaporando i cioccolatini della Godiva
camminando per le strade di Bruges. Sembra un elenco di poco conto,
ma fidatevi, andateci...ne vale la pena. Bruges vi rimarrà nel cuore."
Da non perdere: Museo del Cacao Museo della Birra Zot Giro in
Carrozza
Emanuele L'Oliva - Voto:
"Bruges è una città che ti resta realmente nel cuore, mostrando un
fascino davvero particolare: pur essendo molto frequentata dai turisti, che
di giorno ne affollano le strade, conserva sempre un senso di calma e
quiete che ti lasciano esterrefatti. Sarà per le strade ciottolose del centro,
per i cigni che vedi "passeggiare" nei canali, per i rintocchi del carillon del
Belfort (la torre civica che si alza imponente sulla piazza del Markt) che
scandiscono le ore della giornata, ma sembra davvero di vivere in una
"fiaba". E in effetti, se dovessi riassumere Bruges in una parola, la
definirei semplicemente: "Fiabesca"."
Gioacchino - Voto:
"27-31 agosto tempo variabile ma sufficientemente mite. Ricordarsi di
portare con sè sempre un ombrello o giacca impermeabile con
cappuccio. Portarsi sempre una macchina fotografica per cogliere i
meravigliosi e suggestivi angoli della cittadina. Vi consiglio anche di
effettuare il giro dei canali con una imbarcazione elettrica che facilmente
potrete trovare sulle rive del centro storico. Cogliere dal canale le
immagini dei monumenti risulta una esperienza indimenticabile.
Incantevole il silenzio e l'intimità delle case del quartiere delle ex
Beghine. Bruges è una cittadina da visitare..."
Alessandro Cavanna - Voto: 9
"Sono stato a Bruges per Capodanno 2012: avevo letto tante cose su
questa cittadina belga. Devo riconoscere che molte di queste erano
davvero reali. E' una piccola "favola", sembra di tornare indietro nel
tempo, con le strade piccole e silenziose, le "botticelle" (quasi sempre
guidate da donne in pastrano, tipo '800) che sbucano improvvise da
dietro l'angolo, una piazza centrale che è un gioiello e poi tanti, ma tanti,
squarci di vedute veramente affascinanti! Per chi ama il romanticismo e
ha fantasia, credo sia proprio da consigliare di visitarla."
Da non perdere: Stadhuis Basilica del Sacro Sangue Canal Rozenhoed
Emanuele L'Oliva - Voto: 9
"Il cibo è davvero ottimo. Il piatto tipico, "Cozze e patatine fritte", non può
non essere assaggiato. Ottima anche la birra. A tal proposito consiglio
spassionatamente la birreria "Cambrinus", in pieno centro, che offre
un'incredibile varietà di birre nonché ottimo cibo. Per i cibi "di strada" le
Patatine fritte rappresentano sicuramente un most, mentre per i dolci il
profumo ed il sapore dei "Waffle" fanno sicuramente da padroni. Una
menzione a parte meritano le tante cioccolaterie artigianali che pullulano
per le strade del centro: resistere è praticamente impossibile!"
Da non perdere: Minnewater In barca sui canali
Fabiana Colantoni - Voto: 9
"Secondo me nei mesi di Luglio e Agosto ci sono alcune manifestazioni
interessanti e coinvolgenti come per esempio il famoso Concorso
Internazionale di "Musica Antiqua" aperto a dei giovani artisti altamente
qualificati provenienti da tutto il mondo e la parata dell'albero d'oro evento
che ha origine nel 1468, anno delle nozze di Carlo il Temerario e la
principessa inglese Margareth di York che ancora oggi conserva un posto
PaesiOnLine.it
Smart Guide
importante nell'estate belga. In questo periodo, oltre a queste importanti
manifestazioni, il clima è ottimo e consiglio vivamente il viaggio!"
Emanuele L'Oliva - Voto:
"Bruges non è sicuramente una città frenetica, e il suo aspetto
tipicamente medievale contribuisce ad infondere un profondo senso di
tranquillità. Passeggiare in bicicletta per le sue strade è davvero
piacevole, ancor più spingersi leggermente in periferia nella zona verde
dei "Mulini a vento", davvero molto bella. Poi, la quiete, il paesaggio ed il
fascino del "Minnewater Park" non hanno eguali. Così come è splendido
e rilassante passeggiare di sera per le strade ciottolose e lungo i canali.
Quindi, penso che Bruges sia davvero una città ideale per rigenerarsi."
Moreno - Voto: 8
"Splendida città da girare a piedi. parcheggio alla stazione. ottimi
parchetti. bella processione a cui ho assistito maggio-giugno
"Processione del Sangue di Cristo di Bruges ". veramente coinvolgente.
da non perdere : birra e salsicciotti ai banchetti e visita alle birrerie.
puntatina ai mulini fuori città e tour del centro storico. lungo il fiume
navigabile è fantastico l'orizzonte creato dalle guglie delle case. molto
caratteristico. ristoranti e puntatina ai musei. edifici religiosi
assolutamente imperdibili da fuori e molto godibili anche dall'interno."
Da non perdere: Basilica del Sacro Sangue Stadhuis
Mariarosa Bugamelli - Voto: 8
"Assolutamente da girare a piedi! direi impossibile utilizzare mezzi di
trasporto che non siano le proprie gambe o la bicicletta, tutto ciò che vale
la pena di essere visto lo si raggiunge tranquillamente con una più o
meno lunga camminata. Il centro è chiuso al traffico e le strade
percorribili sono veramente molto trafficate. Gli angoli caratteristici e
degni di nota sia a livello architettonico, storico e culturale si susseguono
ininterrottamente e ne puoi godere appieno solo se ti puoi fermare "al
volo". DA FARE IL GIRO IN BATTELLO SUI CANALI!!"
Da non perdere: Cattedrale di San Salvatore Belfort con torre civica
Chiesa di Nostra Signora
Patrizia - Voto: 10
"Ci sono andata qualche anno fa ma e' una cittadina spettacolare,un
posto di relax ma allo stesso tempo divertente,si mangia bene e' famosa
per le tante pasticcerie e laboratori di cioccolata. Bruges e' una piccola
Venezia con canali e gondole, ma allo stesso tempo calessi con cavalli
trasportano persone per passeggiate,da visitare i centri dove vivono le
comunita' delle beghine,e i negozi dove vendono pizzi fatti con il
tombolo,non a caso e' facile trovare le donne sedute davanti casa a
lavorare al tombolo, insomma e' una cittadina di altri tempi."
Da non perdere: Museo del Cacao Basilica del Sacro Sangue Centro
storico
Francesca - Voto: 10
"Bellissima, incredibilmente romantica, l'ideale per chi è un pò stufo della
solita capitale europea. Il rischio di rimanere delusi è pressoché
inesistente. Consiglio di rimanerci per almeno 2 giorni. E' molto piccola
ma ricchissima di dettagli e quindi meritevole di una visita attenta. Si
mangia molto bene ed è ottimamente collegata con tutto il resto del
Belgio. Anche in estate portate con voi vestiti per ogni stagione e un buon
impermeabile. Ma tranquilli, la pioggia è frequente ma passa
rapidamente! Buon viaggio!"
Pagina 11
PaesiOnLine.it
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
3
File Size
604 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content