close

Enter

Log in using OpenID

(PDF, 95KB)

embedDownload
STUDIO LEGALE ASSOCIATO TOSELLO & PARTNERS
35131 PADOVA - Piazzale Stazione n. 6 - tel. 049.8759866 - 049.654879 - fax 049.8753348 – C.F./P.IVA 04351050283
[email protected]
www.studiolegaletosello.it
Quadro dei reati presupposto della Responsabilità amministrativa D.Lgs. 231/01
Reato
Autore
Comportamento
Sanzione Pecuniaria
(valore quota da €258
a €1549)
Sanzione
Interdittiva
ART. 24 D. LGS. 231/01
Indebita percezione di erogazioni, truffa in danno dello Stato o di un ente pubblico o per il conseguimento di erogazioni
pubbliche e frode informatica in danno dello Stato o di un ente pubblico
Art. 316-bis c.p.
Malversazione ai
danni dello Stato
Chiunque
estraneo
a P.A.
Commissivo o
Omissivo
- Art. 316-ter c.p.
Indebita percezione di
erogazioni ai danni dello
Stato
- Art. 640, comma 2
n. 1, c.p. Truffa
commessa ai danni dello
Stato o di altro Ente
pubblico
- Art. 640-bis c.p.
Truffa aggravata per il
conseguimento di
erogazioni pubbliche
- Art. 640-ter c.p.
Frode informatica se
commessa ai danni dello
Stato o di altro Ente
pubblico
Chiunque
Commissivo
o Omissivo
-
Chiunque
Commissivo
Chiunque
Commissivo
Chiunque
Commissivo
-
Fino a 500 quote
-
-
Da 200 a 600 quote
se
profitto
di
rilevante
entità,
ovvero danno di
particolare entità
Divieto di contrarre con
la pubblica
amministrazione salvo
che per ottenere un
pubblico servizio
-
Esclusione da
agevolazioni,
finanziamenti,
contributi, sussidi e
l’eventuale revoca di
quelli già concessi
-
Divieto di pubblicizzare
beni o servizi
ART. 24 BIS D. LGS. 231/01
Delitti informatici e trattamento illecito di dati
- Art. 615-ter c.p.
Accesso abusivo ad un
sistema informatico o
telematico
Chiunque
Commissivo
- Art. 617-quater c.p.
Intercettazione,
impedimento o interruzione
illecita di comunicazioni
informatiche o telematiche
Chiunque
Commissivo
- Art. 617-quinquies c.p.
Installazione di
apparecchiature atte ad
intercettare, impedire o
interrompere comunicazioni
informatiche o telematiche
Chiunque
Commissivo
- Art. 635-bis c.p.
Danneggiamento di
informazioni, dati e
programmi informatici
Chiunque
Commissivo
- Art. 635-ter c.p.
Danneggiamento di
informazioni, dati e
programmi informatici
utilizzati dallo Stato od Ente
Pubblico o di pubblica utilità
Chiunque
Commissivo
- Art. 635-quater c.p.
Danneggiamento di sistemi
informatici o telematici
Chiunque
Commissivo
- Art. 635-quinquies c.p.
Danneggiamento di sistemi
informatici o telematici di
pubblica utilità
- Art. 615-quater c.p.
Detenzione e diffusione
abusiva di codici di accesso
a sistemi informatici o
telematici
Chiunque
Commissivo
Chiunque
Commissivo
- Art. 615-quinquies c.p.
Diffusione di programmi
diretti a danneggiare o
interrompere un sistema
informatico
Chiunque
Commissivo
-
Da 100 a 500 quote
Art. 9 comma 2:
-
-
-
-
Fino a 300 quote
l’interdizione
dall’esercizio
dell’attività;
la sospensione o la
revoca delle
autorizzazioni,
licenze o
concessioni
funzionali alla
commissione
dell’illecito;
il divieto di
pubblicizzare beni o
servizi;
Art. 9 comma 2:
la sospensione o la
revoca delle
autorizzazioni, licenze o
concessioni funzionali
alla commissione
dell’illecito;
il divieto di pubblicizzare
beni o servizi
- Art. 491-bis c.p.
Falsità in documenti
informatici*
- Art. 640 quinquies c.p.
Frode informatica del
certificatore di firma
elettronica
Chi presta
servizi di
certificazione
di firma
elettronica
Commissivo
-
Fino a 400 quote
Art. 9 comma 2:
-
* si applicano le disposizioni
di cui al Libro II, Titolo VII,
Capo III
-
il divieto di
contrattare con la
pubblica
amministrazione,
salvo che per
ottenere le
prestazioni di un
pubblico servizio;
l’esclusione da
agevolazioni,
finanziamenti,
contributi o sussidi e
l’eventuale revoca di
quelli già concessi;
il divieto di
pubblicizzare beni o
servizi;
ART. 24 TER D.LGS. 231/01
delitti di criminalità organizzata
- Art. 416, co. 6 c.p.
(associazione per
delinquere)
Chiunque
Commissivo
o Omissivo
- Art. 416 bis c.p.
(associazione di tipo
mafioso)
Chiunque
Commissivo
o Omissivo
- Art. 416 ter c.p.
(scambio elettorale politicomafioso)
Chiunque
Commissivo
- Art. 630 c.p. (sequestro
di persona a scopo di
estorsione)
Chiunque
Commissivo
- Delitti commessi
avvalendosi delle
condizioni di cui all’art.
416 bis o al fine di
agevolare l’attività di dette
associazioni
Chiunque
- Art. 74 D.Lgs.
309/1990 (associazione
finalizzata al traffico illecito
di sostanze stupefacenti o
psicotrope)
-
Da 400 a 1000
quote
Art. 9 comma 2 per una
durata non inferiore
all’anno:
-
-
-
Commissivo
-
-
-
l’interdizione
dall’esercizio
dell’attività;
la sospensione o la
revoca delle
autorizzazioni,
licenze o
concessioni
funzionali alla
commissione
dell’illecito;
il divieto di
contrattare con la
pubblica
amministrazione,
salvo che per
ottenere le
prestazioni di un
pubblico servizio;
l’esclusione da
agevolazioni,
finanziamenti,
contributi o sussidi e
l’eventuale revoca di
quelli già concessi;
il divieto di
pubblicizzare beni o
servizi;
Se l’Ente viene
stabilmente
utilizzato allo scopo
unico o prevalente di
consentire o
agevolare la
commissione dei
reati si applica
- Art. 416 c.p.
(associazione per delinquere
– escluso co. 6)
Chiunque
Commissivo o Omissivo
- Art. 407 co. 2 lett. a) n.
5) c.p.p.
(illegale fabbricazione,
introduzione nello Stato,
messa in vendita, cessione,
detenzione e porto in luogo
pubblico o aperto al
pubblico di armi da guerra o
tipo guerra o parti di esse, di
esplosivi, di armi clandestine
nonché di più armi comuni
da sparo)
Chiunque
Commissivo
-
Da 300 a 800 quote
l’interdizione
definitiva
dall’esercizio
dell’attività.
Art. 9 comma 2 per una
durata non inferiore
all’anno:
-
-
-
-
-
l’interdizione
dall’esercizio
dell’attività;
la sospensione o la
revoca delle
autorizzazioni,
licenze o
concessioni
funzionali alla
commissione
dell’illecito;
il divieto di
contrattare con la
pubblica
amministrazione,
salvo che per
ottenere le
prestazioni di un
pubblico servizio;
l’esclusione da
agevolazioni,
finanziamenti,
contributi o sussidi e
l’eventuale revoca di
quelli già concessi;
il divieto di
pubblicizzare beni o
servizi;
Se l’Ente viene
stabilmente utilizzato
allo scopo unico o
prevalente di consentire
o agevolare la
commissione dei reati si
applica l’interdizione
definitiva dall’esercizio
dell’attività.
ART. 25 D. LGS. 231/01
Concussione, induzione indebita a dare o promettere utilità e corruzione
- Art 318 e 321 c.p.
Corruzione impropria;
Pubbl. Uff.
Chiunque
Commissivo
- Art. 322, comma 1 e 3,
c.p.
Istigazione alla corruzione
Commissivo
- Art. 319 e 321 c.p.
Corruzione propria;
Chiunque
Pubbl. Uff.
Incaricato
Pubbl. Serv.
Pubbl. Uff.
Chiunque
- Art. 319-ter, comma 1
e 321 c.p. Corruzione in atti
Pubbl. Uff.
Chiunque
Commissivo
Commissivo
-
Fino a 200 quote
-
Nessuna
Per un periodo non
inferiore ad un anno,
tutte le sanzioni
interdittive previste
dall’art. 9, 2° comma:
giudiziari
-
- Art. 322, commi 2 e 4,
c.p.
Istigazione alla corruzione;
Chiunque
Pubbl. Uff.
Incaricato
Pubbl. Serv.
- Reati compiuti da
persone di cui agli artt. 320
e 322bis c.p.
Incaricato P.
Serv.
Membri
di
organi
e
funzionari CE e
Stati esteri
Commissivo
-
Da 200 a 600 quote
-
-
-
-
- Art. 317 c.p.
Concussione;
Pubbl. Uff.
Commissivo
- Corruzione propria
aggravata ex art. 319-bis
c.p., quando dal fatto l’Ente
ha conseguito un profitto di
rilevante entità;
- Art. 319-ter, comma 2
e 321 c.p.
Corruzione in atti giudiziari
se dal fatto deriva ingiusta
condanna ;
- Art. 319-quater c.p.
Induzione indebita a dare o
promettere utilità
Pubbl. Uff.
Chiunque
Commissivo
Reati compiuti da persone di
cui agli artt. 320 e 322bis
-
Pubbl. Uff.
Chiunque
Commissivo
Pubbl. Uff.
Incaricato P.
Serv.
Commissivo
l’interdizione
dall’esercizio
dell’attività;
la sospensione o la
revoca delle
autorizzazioni,
licenze o
concessioni
funzionali alla
commissione
dell’illecito;
il divieto di
contrattare con la
pubblica
amministrazione,
salvo che per
ottenere le
prestazioni di un
pubblico servizio;
l’esclusione da
agevolazioni,
finanziamenti,
contributi o sussidi e
l’eventuale revoca di
quelli già concessi;
il divieto di
pubblicizzare beni o
servizi;
Come sopra
Da 300 a 800 quote
Incaricato P.
Serv.
Membri
di
organi
e
funzionari CE e
Stati esteri
ART. 25 BIS D. LGS. 231/01
Falsità in monete, in carte di pubblico credito, in valori di bollo e in strumenti o segni di riconoscimenti
-
Artt. 453 c.p.
(falsificazione di
monete, spendita e
introduzione nello
Stato, previo concerto
di monete falsificate)
Chiunque
Commissivo
-
Da 300 a 800 quote
Per un periodo non
inferiore ad un anno,
tutte le sanzioni
interdittive previste
dall’art. 9, 2° comma:
- l’interdizione
- Art. 454 c.p.
(alterazione di monete);
Chiunque
Commissivo
- Art. 460 c.p.
(contraffazione di carta
filigranata in uso per la
fabbricazione di pubblico
carte di credito o di valori di
bollo
- Art. 461 c.p.
(fabbricazione o detenzione
di filigrane o strumenti
destinati alla falsificazione
di monete, di valori di bollo
o di carta filigranata)
- Art. 455 c.p.
in relazione al reato di cui
all’art. 453 c.p. (spendita e
introduzione nello stato,
senza concerto, di monete
falsificate);
Chiunque
Commissivo
Chiunque
Commissivo
Chiunque
Commissivo
-
Chiunque
Commissivo
Chiunque
Chiunque
Art. 455 in relazione
all’art. 454 c.p.
(alterazione di monete)
- Art. 459 c.p.
(falsificazione di valori di
bollo, introduzione nello
Stato, acquisto, detenzione o
messa in circolazione degli
stessi)
- Art. 473 c.p.
(contraffazione,
alterazione o uso di
marchi o segni
distintivi, ovvero di
dall’esercizio
dell’attività;
- la sospensione o la
revoca delle
autorizzazioni,
licenze o
concessioni
funzionali alla
commissione
dell’illecito;
- il divieto di
contrattare con la
pubblica
amministrazione,
salvo che per
ottenere le
prestazioni di un
pubblico servizio;
- l’esclusione da
agevolazioni,
finanziamenti,
contributi o sussidi e
l’eventuale revoca di
quelli già concessi;
il divieto di
pubblicizzare beni o
servizi;
Come sopra
-
Fino a 500 quote
-
Sanzione prevista
per i reati di cui agli
artt. 453 e 454 c.p.
ridotta da un terzo
alla metà
-
Come sopra
Commissivo
-
Sanzioni
previste
per i reati di cui agli
artt. 453, 455, 457 e
464 c.p. ridotte di
un terzo
-
Come sopra
Commissivo
-
Fino a 500 quote
-
Come sopra
brevetti, modelli e
disegni)
- Art. 474 c.p.
(introduzione nello Stato e
commercio di prodotti con
segni falsi)
- Art. 457 c.p.
(spendita di monete
falsificate ricevute in buona
fede)
- Art. 464, comma 2 c.p.
(uso di valori di bollo
contraffatti o alterati)
- Art. 464, comma 1 c.p.
(uso di valori di bollo
contraffatti o alterati)
Chiunque
Commissivo
Chiunque
Commissivo
Chiunque
Commissivo
Chiunque
Commissivo
-
Fino a 200 quote
-
Nessuna
-
Fino a 300 quote
-
Nessuna
-
Nessuna
ART 25 BIS.1 D. LGS.231/01
Delitti contro l’industria e il commercio
- Art. 513 c.p.
(turbata libertà dell’industria
o del commercio)
Chiunque
Commissivo
- Art. 515 c.p.
(frode nell’esercizio del
commercio)
Chiunque
Commissivo
- Art. 516 c.p.
(vendita di sostanze
alimentari non genuine come
genuine)
Chiunque
Commissivo
- Art. 517 c.p.
(vendita di prodotti
industriali con segni
mendaci)
Chiunque
Commissivo
- Art. 517 ter c.p.
(fabbricazione e commercio
di beni realizzati usurpando
titoli di proprietà industriale)
Chiunque
Commissivo
Art. 517 quater c.p.
(contraffazione di
indicazioni geografiche o
denominazioni di origine dei
prodotti agro-alimentari)
- Art. 513 bis c.p.
(illecita concorrenza con
minaccia o violenza)
Chiunque
Commissivo
Chiunque
Commissivo
- Art. 514 c.p.
(frodi contro le industrie
nazionali)
Chiunque
-
Fino a 500 quote
-Fino a 800 quote
Art. 9 comma 2:
-
Commissivo
-
-
l’interdizione
dall’esercizio
dell’attività;
la sospensione o la
revoca delle
autorizzazioni,
licenze o
concessioni
funzionali alla
commissione
dell’illecito;
il divieto di
contrattare con la
pubblica
amministrazione,
salvo che per
ottenere le
prestazioni di un
pubblico servizio;
- l’esclusione da
agevolazioni,
finanziamenti,
contributi o sussidi e
l’eventuale revoca di
quelli già concessi;
il divieto di pubblicizzare
beni o servizi.
ART 25 TER D. LGS. 231/01
Reati societari
- Art. 2621 c.c.
False comunicazioni sociali;
Senza danno
-
Art. 2622, 1° comma,
c.c.
False comunicazioni sociali,
in danno dei soci e creditori;
Società non quotate
Con danno patrimoniale ai
soci o ai creditori
- Art. 2622, 3° comma,
c.c.
False comunicazioni sociali,
in danno dei soci e creditori,
Società quotate
Con danno patrimoniale ai
soci o ai creditori
- Art. 173 bis TUF [Art.
2623, 1° comma c.c.]
Falso in prospetto
Senza danno
- Art. 173 bis TUF [Art.
2623, 2° comma c.c.]
Falso in prospetto
Con danno patrimoniale ai
destinatari
- Art. 2624, 1° comma,
c.c. Falso in relazioni o
comunicazioni di società di
revisione
--------------------------------- Art. 2624, 2° comma,
c.c. Falso in relazioni o
comunicazioni di società di
revisione
Abrogato articolo del c.c.
- Art. 2625, 2° comma,
c.c. Impedito controllo
- Art. 2632 c.c.
Formazione fittizia di
capitali
Amministratori
Direttori
generali
Sindaci
Liquidatori
Amministratori
Direttori
generali
Sindaci
Liquidatori
Commissivo
o Omissivo
-
Da 200 a 300 quote
-
Nessuna
Commissivo
o Omissivo
-
Da 300 a 660 quote
-
Nessuna
Amministratori
Direttori
generali
Sindaci
Liquidatori
Commissivo
o Omissivo
-
Da 400 a 800 quote
-
Nessuna
Chiunque
Commissivo
o Omissivo
-
Da 200 a 260 quote
-
Nessuna
Chiunque
Commissivo
o Omissivo
-
Da 400 a 660 quote
-
Nessuna
Responsabili di
revisione
Commissivo
o Omissivo
-
Da 200 a 260 quote
-
Nessuna
----------------Responsabili di
revisione
-----------------Commissivo
o Omissivo
--------------------------- Da 400 a 800 quote
----------------------- Nessuna
Amministratori
Commissivo
o Omissivo
Commissivo
-
Da 200 a 360 quote
-
Nessuna
-
Da 200 a 360 quote
-
Nessuna
Amministratori
Soci conferenti
- Art. 2626 c.c.
Indebita restituzione dei
conferimenti
- Art. 2627 c.c.
Illegale ripartizione degli
utili e delle riserve
- Art. 2628 c.c.
Illecite operazioni su azioni
o quote sociali o della
società controllante
- Art. 2629 c.c.
Operazioni in pregiudizio
dei creditori
- Art. 2629 bis c.c.
Omessa comunicazione del
conflitto di interessi con
danno alla società o a terzi
- Art. 2633 c.c.
Indebita ripartizione dei beni
sociali da parte dei
liquidatori
- Art. 2636 c.c.
Illecita influenza
sull’assemblea
- Art. 2637 c.c.
Aggiotaggio
- Art. 2638 c.c.
Ostacolo all’esercizio delle
funzioni delle autorità
pubbliche di vigilanza
- Art.2635 co.3 c.c.
Corruzione tra privati
Amministratori
Commissivo
-
Da 200 a 360 quote
-
Nessuna
Amministratori
Commissivo
-
Da 200 a 260 quote
-
Nessuna
Amministratori
Commissivo
-
Da 200 a 360 quote
-
Nessuna
Amministratori
Commissivo
-
Da 300 a 660 quote
-
Nessuna
Amministratori
Componenti del
consiglio di
gestione
Liquidatori
Omissivo
-
Da 400 a 1000
quote
-
Nessuna
Commissivo
-
Da 300 a 660 quote
-
Nessuna
Chiunque
Commissivo
-
Da 300 a 660 quote
-
Nessuna
Chiunque
Commissivo
-
Da 400 a 1000quote
-
Nessuna
Amministratori
Direttori
generali
Sindaci
Liquidatori
Chi è sottoposto
alle autorità
pubbliche per
legge o chi è
tenuto ad
obblighi nei loro
confronti
Chiunque
Commissivo od
Omissivo
-
Da 400 a 800 quote
-
Nessuna
Commissivo
-
Da 200 a 400 quote
-
Nessuna
-
Sanzioni aumentate
di 1/3
-
Nessuna
Se per i reati di cui all’25-ter
D.Lgs 231/2001 l’Ente
ricava profitto di rilevante
entità
ART 25 QUATER D. LGS. 231/01
Delitti con finalità di terrorismo o di eversione dell’ordine democratico
(delitti con finalità di
terrorismo e di eversione
dell’ordine democratico)
Si tratta di reati previsti dal
codice penale e dalle leggi
speciali
Chiunque
Commissivo
-
Da 200 a 700 quote
per reati fino a 10
anni di reclusione
-
Da 400 a 1000
quote per reati con
reclusione
non
inferiore a 10 anni
o ergastolo
Art. 9 comma 2 per una
durata non inferiore
all’anno:
-
-
l’interdizione
dall’esercizio
dell’attività;
la sospensione o la
revoca delle
autorizzazioni,
licenze o
-
-
-
-
concessioni
funzionali alla
commissione
dell’illecito;
il divieto di
contrattare con la
pubblica
amministrazione,
salvo che per
ottenere le
prestazioni di un
pubblico servizio;
l’esclusione da
agevolazioni,
finanziamenti,
contributi o sussidi e
l’eventuale revoca di
quelli già concessi;
il divieto di
pubblicizzare beni o
servizi;
Se l’Ente viene
stabilmente
utilizzato allo scopo
unico o prevalente di
consentire o
agevolare la
commissione dei
reati si applica
l’interdizione
definitiva
dall’esercizio
dell’attività.
ART 25 QUATER.1 D. LGS. 231/01
Pratiche di mutilazione degli organi genitali femminili
- Art. 583 bis c.p.
Pratiche di mutilazione degli
organi genitali femminili
Chiunque
Commissivo
-
Da 300 a 700 quote
Art. 9 comma 2 per una
durata non inferiore
all’anno:
-
-
-
-
l’interdizione
dall’esercizio
dell’attività;
la sospensione o la
revoca delle
autorizzazioni,
licenze o
concessioni
funzionali alla
commissione
dell’illecito;
il divieto di
contrattare con la
pubblica
amministrazione,
salvo che per
ottenere le
prestazioni di un
pubblico servizio;
l’esclusione da
agevolazioni,
finanziamenti,
-
contributi o sussidi e
l’eventuale revoca di
quelli già concessi;
il divieto di
pubblicizzare beni o
servizi;
-
Nel caso si tratti di
ente privato
accreditato è
revocato
l’accreditamento
-
Se l’Ente viene
stabilmente
utilizzato allo scopo
unico o prevalente di
consentire o
agevolare la
commissione dei
reati si applica
l’interdizione
definitiva
dall’esercizio
dell’attività.
ART. 25 QUINQUES D. LGS. 231/01
Delitti contro la personalità individuale
- Art. 600 c.p.
Riduzione o mantenimento
in schiavitù o in servitù
Chiunque
Commissivo
- Art. 601 c.p.
Tratta di persone
Chiunque
Commissivo
- Art. 602 c.p.
Acquisto e alienazione di
schiavi
Chiunque
Commissivo
-
Da 400 a 1000
quote
Art. 9 comma 2 per una
durata non inferiore
all’anno:
-
-
-
-
-
-
L’interdizione
dall’esercizio
dell’attività;
la sospensione o la
revoca delle
autorizzazioni,
licenze o
concessioni
funzionali alla
commissione
dell’illecito;
il divieto di
contrattare con la
pubblica
amministrazione,
salvo che per
ottenere le
prestazioni di un
pubblico servizio;
l’esclusione da
agevolazioni,
finanziamenti,
contributi o sussidi e
l’eventuale revoca di
quelli già concessi;
il divieto di
pubblicizzare beni o
servizi;
Se l’Ente viene
stabilmente
utilizzato allo scopo
-
Art. 600 bis 1° comma
c.p.
Prostituzione minorile
Chiunque
Commissivo
Anche se relativo a materiale
di cui all’art. 600quater1
Chiunque
Commissivo
- Art. 600 quinquies c.p.
Iniziative turistiche volte
allo sfruttamento della
prostituzione
Chiunque
Commissivo
- Art. 600 bis 2° comma
c.p.
Prostituzione minorile
Anche se relativo a materiale
di cui all’art. 600quater1
Chiunque
Commissivo
- Art. 600 ter 3° e 4°
comma c.p.
Pornografia minorile
Anche se relativo a materiale
di cui all’art. 600quater1
Chiunque
Commissivo
- Art. 600 quater c.p.
Detenzione di materiale
pornografico
Anche se relativo a materiale
di cui all’art. 600quater1
Chiunque
Commissivo
- Art. 609 undecies c.p.
Adescamento di minore
Chiunque
Commissivo
unico o prevalente di
consentire o
agevolare la
commissione dei
reati si applica
l’interdizione
definitiva
dall’esercizio
dell’attività.
Come sopra
-
Da 300 a 800 quote
-
-
Da 200 a 700 quote
Se l’Ente viene
stabilmente utilizzato
allo scopo unico o
prevalente di consentire
o agevolare la
commissione dei reati si
applica l’interdizione
definitiva dall’esercizio
dell’attività.
- Art. 600 ter 1° e 2°
comma c.p. Pornografia
minorile
Anche se relativo a materiale
di cui all’art. 600quater1
ART. 25 SEXIES D. LGS. 231/01
Abusi di mercato
Parte V, Titolo I bis, Capo II
D.Lgs. 24.2.1998, n. 58
- Art. 184
Abuso di informazioni
privilegiate
-
Art. 185
Manipolazione del
mercato
Chiunque
Commissivo
-
Da 400 a 1000
quote
-
Se l’Ente ricava
prodotto o profitto
di rilevante entità,
la sanzione è
aumentata fino a 10
volte tale prodotto
o profitto
-
Nessuna
ART. 25 SEPTIES D. LGS. 231/01
Omicidio colposo o lesioni gravi o gravissime commesse con violazione delle norme sulla tutela della salute e sicurezza sul
lavoro
- Art. 589 c.p.
Omicidio colposo
commesso in violazione
delle norme sulla tutela
della salute e sicurezza sul
lavoro
- Art. 589 c.p.
Omicidio colposo
commesso in violazione
dell’art. 55 D.Lgs. 81/2008
- Art. 590, 2° e 3°
comma c.p. Lesioni colpose
gravi e gravissime
commesso in violazione
delle norme sulla tutela
della salute e sicurezza sul
lavoro
Chiunque
Datore di
Lavoro
Chiunque
Commissivo o Omissivo
Omissivo
Commissivo o Omissivo
-
-
-
Da 250 a 500 quote
Pari a 1000 quote
Fino a 250 quote
Sanzioni interdittive di
cui art. 9 comma 2 per
una durata non inferiore
a tre mesi e non
superiore ad un anno.
Sanzioni interdittive di
cui art. 9 comma 2 per
una durata non inferiore
a tre mesi e non
superiore ad un anno.
Sanzioni interdittive di
cui art. 9 comma 2 per
una durata non superiore
a sei mesi.
ART. 25 OCTIES D. LGS. 231/01
Ricettazione, riciclaggio e impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita
- Art. 648 c.p.
Ricettazione
- Art. 648 bis c.p.
Riciclaggio
- Art. 648 ter c.p.
Impiego di denaro, beni o
utilità di provenienza illecita
Chiunque
Commissivo
Chiunque
Commissivo
Chiunque
Commissivo
-
Da 200 a 800 quote
-
Da 400 a 1000
quote in caso di
provenienza da
delitti per i quali è
stabilita la pena
della reclusione
superiore nel
massimo a 5 anni
Art. 9 comma 2 per una
durata non superiore a
due anni
- l’interdizione
dall’esercizio
dell’attività;
- la sospensione o la
revoca delle
autorizzazioni,
licenze o
concessioni
funzionali alla
commissione
dell’illecito;
- il divieto di
contrattare con la
pubblica
amministrazione,
salvo che per
ottenere le
prestazioni di un
pubblico servizio;
- l’esclusione da
agevolazioni,
finanziamenti,
contributi o sussidi e
l’eventuale revoca di
quelli già concessi;
- il divieto di
pubblicizzare beni o
servizi;
ART. 25 NOVIES D. LGS. 231/01
Delitti in materia di violazione del diritto d’autore
(delitti in materia di
violazione
del
diritto
d’autore)
Delitti previsti dalla Legge
633/1941 artt. 171 co. 1 lett.
a-bis) e co.3 171 bis, 171 ter,
171 septies, 171 octies
-
Fino a 500 quote
Art. 9 comma 2 con
durata non superiore a 1
anno:
l’interdizione
dall’esercizio
dell’attività;
- la sospensione o la
revoca delle
autorizzazioni,
licenze o
concessioni
funzionali alla
commissione
dell’illecito;
- il divieto di
contrattare con la
pubblica
amministrazione,
salvo che per
ottenere le
prestazioni di un
pubblico servizio;
- l’esclusione da
agevolazioni,
finanziamenti,
contributi o sussidi e
l’eventuale revoca di
quelli già concessi;
il divieto di pubblicizzare
beni o servizi.
-
Resta fermo quanto
previsto dall’art. 174
quinquies L.633/1941 in
tema di sospensione o
cessazione dell’esercizio
o dell’attività.
ART. 25 DECIES D. LGS. 231/01
Induzione e non rendere dichiarazioni o a rendere dichiarazioni mendaci all’autorità giudiziaria
- Art. 377 bis c.p.
(induzione a non rendere
dichiarazioni o a rendere
dichiarazioni mendaci
all’Autorità Giudiziaria)
Chiunque
Commissivo
-
Fino a 500 quote
-
Nessuna
ART. 25 UNDECIES D. LGS. 231/01
Reati ambientali
Per i reati presupposto in materia di Tutela ambientale introdotti nel D.Lgs. 231/2001 con il D.Lgs. 121/2011 si veda
Tabella ad hoc.
ART. 25 DUODECIES D. LGS. 231/01
Impiego di cittadini di paesi terzi il cui soggiorno è irregolare
-
Art. 22, co. 12-bis
D.Lgs. 286/98
Lavoro subordinato a tempo
determinate e indeterminato
Datore di
lavoro
Commissivo
-
Da 100 a 200 quote
entro il limite di
150.000 euro
-
Nessuna
Riduzione da un
terzo alla metà
Riduzione da un terzo
alla metà
ART. 26 D. LGS. 231/01
Delitti tentati
Delitti, di cui sopra, tentati
-
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
264 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content